Quando si organizza un viaggio si fa spesso l'errore di non tener conto delle problematiche climatiche di alcuni paesi. In alcuni periodi dell'anno non si tratta solo di pioggia o maltempo normali, ma alluvioni, venti forti, vere e proprie tempeste che possono diventare molto pericolose. Da sempre c'è una forte correlazione fra meteo e viaggi e, grazie alle moderne tecnologie, è facile informarsi sui vari siti meteo. Ma è altrettanto importante sapere se la data per il viaggio che si vuole fare è nella stagione adatta oppure conviene rimandare.
E allora... vediamo che clima c'è nel mondo e quando andare e non andare continente per continente!climi viaggi legenda

Nord Europa (Scandinavia, Paesi Baltici, ...)

climi viaggi nord europaIl Nord Europa è inteso come quella fascia di territori che dall'Islanda e la Scandinavia ad Ovest si protende verso la Russia comprendendo i paesi baltici più a nord (Lituania, Estonia e Lettonia). In questi paesi il clima è sostanzialmente continentale subartico, con estati fresche e inverni rigidi. Basti pensare che le massime in estate si raggiungono a Stoccolma con 23 gradi, mentre le minime vanno abbondantemente al di sotto dello zero.
In inverno il sole non spunta quasi mai. Ad esempio, a Copenaghen da dicembre a febbraio c'è in media 1 ora e mezza di sole al giorno. Tuttavia, il periodo di Natale è molto suggestivo.
Autunno e primavera hanno grosso modo le stesse caratteristiche, con temperature più miti ma sempre tra 5° e 15°
L'estate è il periodo più piacevole come temperature, sebbene sia anche il più piovoso. Nelle aree più a nord della Scandinavia e in Islanda a giugno e luglio il sole non tramonta praticamente mai: si tratta del fenomeno del Sole di Mezzanotte.
Altro fenomeno che caratterizza le aree dell'Europa del Nord è l'Aurora Boreale: in genere il fenomeno diventa più frequente in occasione degli equinozi, quindi tra settembre e ottobre e tra febbraio e marzo.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Scandinavia (Copenaghen, Oslo, Stoccolma) da giugno a settembre da novembre a febbraio
Helsinki e Reykjavik da giugno a ottobre da ottobre a febbraio
Capitali baltiche (Tallinn, Riga, Vilnius) da giugno ad agosto da ottobre ad aprile

Europa Centrale (Regno Unito, Germania, Polonia, ...)

climi viaggi europa centraleL'Europa Centrale è intesa come quella fascia di territori che dal Regno Unito comprende tutta l'Europa Continentale: Francia del nord, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Bielorussia, Romania e Ucraina.
In questi paesi il clima passa da oceanico nelle zone più a ovest a continentale nelle zone più a est, con inverni freddi ed estati calde o tiepide.
Nelle zone influenzate dal clima oceanico (Regno Unito, Francia, Irlanda, ma anche Belgio e Paesi Bassi) le temperature difficilmente scendono sotto lo zero. Le minime sono intorno a 3/5° e le massime intorno a 22/25°, ma nelle città più rappresentative del clima come Londra e Dublino piove molto spesso.
Nelle zone influenzate dal clima continentale (dalla Germania alla Romania) gli inverni sono più freddi ma le estati più calde. Le temperature si spostano verso il basso intorno a 0°, talvolta anche sotto lo zero nelle aree più interne, e le massime intorno a 24/28° in città come Francoforte, Bucarest, Praga.
Tarda primavera ed estate sono i periodi più piacevole come temperature; tuttavia, le aree alpine (Austria e Svizzera) vengono scelte soprattutto per il turismo invernale.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Regno Unito e Irlanda da fine maggio a settembre (marzo in Irlanda per San Patrizio) da novembre a febbraio (anche fino ad aprile in Scozia)
Fascia settentrionale (Parigi e Francia del nord, Amsterdam, Bruxelles, Amburgo e Germania del nord, Danzica e Polonia del nord) da maggio a settembre (anche tra aprile e giugno in Olanda per la fioritura dei tulipani) da novembre a marzo
Fascia continentale centrale (Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Ungheria, Romania, Bielorussia, Ucraina, Russia Europea) da maggio a settembre. Ottobre a Monaco per l'Oktober Fest da novembre a marzo
Arco Alpino (Austria e Svizzera) da maggio a settembre per le città come Vienna e Berna, l'inverno per le mete invernali inverno per le città come Vienna e Berna

Europa Mediterranea (Portogallo, Spagna, Grecia, ...)

climi viaggi europa mediterraneaL'Europa Mediterranea è intesa come tutta l'area compresa nelle latitudine del Mediterraneo, quindi dal Portogallo ad Ovest fino a Bulgaria, Grecia e Turchia ad Est, e che coinvolge quindi tutti i paesi che si affacciano sul mare (Spagna, Italia, Francia del Sud, costa adriatica balcanica, ...) ma anche quelli che non vi si affacciano direttamente ma che ne vengono influenzati (Serbia, Macedonia, Bulgaria, ...).
Il clima a queste latitudini è più mite, con estati molto calde e più secche e inverni più piovosi, ma con un'escursione termica tutto sommato ridotta, in quanto il mare tende ad accumulare calore in estate e sprigionarlo poi in inverno mitigando le temperature.
Naturalmente, più ci si spinge a nord (costa francese, Istria) o nelle zone interne (Serbia, Macedonia, Bulgaria), più la tendenza è verso un clima mediterraneo continentale, con maggiore escursione termica e temperature più basse in inverno; qui le temperature vanno da 0° in pieno inverno nelle aree interne (Sofia, Belgrado) a 30° in piena estate nelle zone costiere (Marsiglia, Venezia).
Di contro, più ci si sposta verso sud (Andalusia, Sicilia, Grecia, Turchia) e più la tendenza è verso un clima mediterraneo subtropicale, con inverni miti ed estati molto calde ma più umide; in quest'area le temperature vanno da 5-8° in inverno a 34° in estate, con un elevato tasso di umidità.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Aree e città costiere (Lisbona, Barcellona, Marsiglia, Venezia, Napoli, Dubrovnik, Atene, Istanbul) Da aprile a settembre Novembre-febbraio per temperature più basse e piogge
Aree e città interne dell'area balcanica (Lubiana, Zagabria, Sarajevo, Belgrado, Sofia) Da giugno a settembre Novembre-febbraio per temperature più basse e piogge
Isole e località balneari (Costa del Sol, Baleari, Puglia, Sicilia, costa adriatica italiana e balcanica, isole greche, Cipro, Creta) Da maggio a settembre Da novembre a marzo. In caso di mete prettamente balneari, non ci sarebbero i presupposti adatti
Aree e città interne (Madrid, Milano, Firenze, Roma, Tirana) Da aprile a giugno e da settembre a ottobre Novembre-febbraio per temperature più basse e piogge

USA

climi viaggi usaEssendo Paesi enormi, USA e Canada hanno forte varietà climatica. Partiamo dagli USA.
Nella East Cost (da New York a New Orleans) il clima è molto caldo in estate, freddo e umido in inverno. Più a nord, a New York, è molto freddo in inverno (le nevicate non sono rare), caldo umido in estate. Le migliori stagioni sono quelle intermedie. Più a sud, da Miami a New Orleans, le temperature non scendono quasi mai sotto 20°, ma le estati sono piovose e con rischio uragani (evitare da giugno a ottobre). Meglio il periodo da dicembre ad aprile.
Nella West Cost (da Seattle a San Diego) il clima varia da temperato-freddo a nord (Seattle), con stagioni molto brevi, a caldo umido a sud (California, Nevada, Arizona, New Mexico), con estati calde e inverni freddi. Qui si può andare tutto l'anno, ma il periodo migliore va dalla primavera all'autunno, specie da aprile a giugno perché non piove mai (tranne più a sud) e non fa molto caldo. Da evitare luglio e agosto per la Death Valley e le zone desertiche interne (Arizona, Nevada, Texas, New Mexico...), in cui si toccano temperature altissime; in generale i mesi invernali da dicembre a marzo sono i più piovosi.
Nella zona delle Grandi Pianure (dalla Virginia al Missouri e tutta l'area del Mississipi) il clima è più umido verso le coste, più secco verso l'interno. Qui il rischio è quello di tornado e trombe d'aria: questi si sviluppano più nella "Tornado Alley" (a ridosso dei deserti, dal Nord Dakota al Texas), e nella "Dixie Alley" (dall'Oklahoma all'Ohio). Sono più frequenti da maggio a giugno, ma anche da febbraio ad aprile più a sud e a luglio-agosto nel nord
Nella zona degli altipiani e pianure del nord (enorme area a confine con il Canada, dallo Stato di Washington al Maine), che comprende anche Montana, Wyoming, Nebraska e l'area del Michigan, il clima è molto variabile ma tendenzialmente molto freddo più a nord, con estati brevi e fresche e inverni molto rigidi. Più vicini alla costa est (es: Stato di New York), le estati diventano calde, mentre dal lato opposto, verso le zone desertiche (Grand Canyon, Monument Valley, ...) le estati sono caldissime ma con escursioni termiche fra giorno e notte fortissima (da 0° di notte a 25° di giorno a settembre).
Infine, le Hawaii hanno una stagione calda da giugno ad ottobre (in hawaiano chiamata kau) e una relativamente fresca da dicembre a marzo (in hawaiano hooilo). Ci si può andare sempre, tanto fa sempre caldo, e il rischio uragani è marginale e limitato ai mesi di agosto-settembre.

Destinazione Quando andare Quando non andare
North-East Coast (Boston, New York, Filadelfia, Washington) aprile-giugno e settembre-ottobre inverno (fine novembre-inizio marzo)
South-East Coast (Orlando, Miami, New Orleans, Houston) dicembre-aprile giugno-ottobre (rischio uragani)
North-West Coast (Seattle, Portland) maggio-settembre da novembre a marzo piove moltissimo
South-West Coast (Los Angeles, San Diego) bello tutto l'anno, ottimo da aprile a ottobre nessun periodo in particolare, da novembre a marzo fa più fresco
Death Valley ottobre-aprile, con preferenza per novembre-febbraio maggio-settembre. Caldo eccessivo con punte di 50° a luglio-agosto
Grand Canyon e Monument Valley maggio-ottobre, con preferenza per giugno e settembre (in piena estate si raggiungono 40°) novembre-febbraio. Fa freddo, nevica e l'ingresso North Rim è chiuso
Grandi Pianure - nord (Buffalo, Cleveland, Chicago, Minneapolis) nessun periodo presenta condizioni particolarmente favorevoli. Meglio l'estate, nonostante piogge frequenti in inverno (da novembre a marzo-aprile) nevica praticamente sempre
Grandi Pianure - centro sud (Atlanta, Nashville, Saint Louis, Kansas City) da aprile a ottobre. Preferenza per l'estate (sebbene piovosa) più a nord (Kansas City, Saint Louis, Cincinnati), per le mezze stagioni più a sud (Atlanta, Memphis, Dallas) in inverno (da novembre a marzo-aprile) nevica praticamente sempre. L'estate al sud è molto calda e umida
Altipiani e Pianure del Nord (confine con il Canada, dallo Stato di Washington al Maine) Da maggio a metà ottobre, con preferenza per maggio e settembre in inverno si rischiano il freddo e le tempeste di neve; ad inizio primavera il tempo è instabile
Alaska Da giugno ad agosto Da ottobre a febbraio
Hawaii tutto l'anno nessuno in particolare, agosto-settembre leggero rischio uragani

Canada

climi viaggi canadaIl Canada ha un'estensione enorme, più grande da sola di tutti gli Stati Uniti. Tuttavia, le aree più turistiche sono proprio quelle al confine con gli USA: Quebec e Ontario ad est, con Montreal, Ottawa, Toronto e le Cascate del Niagara; la Columbia Britannica ad ovest con Vancouver, a due passi da Seattle. Il resto delle regioni, dallo Yukon ai Territori del Nord Ovest al confine con il Mar Glaciale Artico, fino al Nunavut del famoso Passaggio a Nord Ovest, sono per lo più disabitati.

La costa occidentale (Vancouver) ha un clima più mite, grazie all'influenza del Pacifico. E' la zona meno fredda del Canada, con inverni intorno allo zero o poco sotto, mai troppo rigidi ma molto piovosi.
La zona di Toronto e delle Cascate del Niagara ha un inverno molto freddo da novembre a marzo, con minime ben sotto lo zero ma più nevicate che piogge.

Il periodo migliore per sciare è l'inverno, ma anche il tardo autunno (da Novembre), anche se più si va a nord, più è facile trovare impianti aperti anche tutto l'anno.
Il periodo migliore per le Cascate del Niagara è fine primavera (fine aprile-inizio giugno) e inizio autunno (fine agosto-inizi ottobre). In estate si è nel pieno della stagione turistica e quindi c'è un affollamento a tratti molto fastidioso.
Anche per le città principali il periodo migliore è la primavera e l'autunno (Vancouver, Montreal, Ottawa, Toronto). Occhio ad alcune accortezze: la primavera è infatti chiamata "mud season", ovvero stagione del fango, perché lo scioglimento delle nevi crea fastidiose pozzanghere un po' ovunque. Meglio quindi maggio che aprile.
Anche l'estate dal punto di vista climatico è molto buona, ma certamente i prezzi e le file aumentano drasticamente.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Vancouver Da aprile a ottobre Nessun periodo sconsigliato. Evitare l'inverno se non interessano gli sport invernali
Montreal, Ottawa, Toronto Da maggio a ottobre, con preferenza per maggio-giugno e settembre-ottobre L'inverno è molto freddo, marzo-aprile è la mud season
Cascate del Niagara Da maggio a ottobre, con preferenza per maggio-giugno e settembre-ottobre In inverno molte attrazioni sono chiuse, in estate c'è tantissima folla

America Centrale e Messico

climi viaggi messico america centralePartiamo dal Messico. Essendo molto ampio, il Messico presenta diversi climi in base alle zone: il Messico settentrionale (Tijuana, deserti e Golfo di California), il Messico centro-meridionale che comprende le Tierras Frias (altipiani e Città del Messico) e Tierras Templadas (Gudalajara), e infine Messico meridionale e Yucatan (Acapulco, Puerto Vallarta, Cancun, Chiapas). In linea di massima si i possono comunque distinguere due stagioni: quella delle piogge (estate, da maggio ad ottobre) e la stagione secca (inverno, da novembre ad aprile).
Tutta l'area meridionale e la zona caraibica sono interessate dal rischio uragani da giugno ad ottobre, con picco di rischio da agosto ad ottobre. Nello stesso periodo (luglio-ottobre) nella costa opposta (Bassa California fino ad Acapulco) si possono formare i cordonazos, cicloni tropicali capaci di scatenare forti venti, ,a comunque meno intensi della zona del Golfo del Messico.
VEDI ANCHE: Quando andare in Messico: clima, periodo migliore e mesi da evitare

L'America Centrale (Guatemala, Honduras, Belize, Nicaragua, Panama, ...), specie nella parte esposta al Mar dei Caraibi, ha un clima tropicale, caldo tutto l'anno, con una stagione umida e piovosa da giugno a ottobre, e una stagione leggermente meno calda da novembre a febbraio. Da febbraio ad aprile è il periodo più secco. Le piogge, nella stagione più calda, sono quasi sempre rovesci o temporali nel tardo pomeriggio. Anche qui da giugno a novembre c'è un concreto pericolo uragani.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Messico settentrionale (Tijuana, deserti e Golfo di California) Tutto l'anno, con preferenza per marzo-aprile e settembre-ottobre Nessun periodo in particolare, nel Golfo della California l'estate può essere torrida
Tierras Frias (altipiani e Città del Messico) Da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre Luglio, agosto e settembre sono piovosi
Tierras Templadas (Gudalajara) Da febbraio a maggio e da novembre a gennaio (preferenza febbraio-maggio) Da giugno a ottobre ci sono frequenti piogge
Messico sud-occidentale (Acapulco, Puerto Vallarta) Da novembre ad aprile Da giugno a settembre ci sono frequenti piogge
Messico sud-orientale (Yucatan, Cancun, Riviera Maya) Da novembre a inizio maggio (preferenza per novembre, aprile e maggio) Da maggio a ottobre per rischio uragani, soprattutto nel periodo agosto-ottobre
America Centrale (Guatemala, Honduras, Belize, Nicaragua, Panama, ...) Da febbraio a maggio. Anche novembre-gennaio, ma è molto piovoso Da giugno a novembre per rischio uragani, più concreto da agosto a ottobre

Caraibi

climi viaggi caraibiQuando si parla di "Caraibi" si fa riferimento a una porzione di territorio abbastanza ampia, comprensiva di arcipelaghi raggruppati a loro volta in tre gruppi più vasti: le Grandi Antille, le Piccole Antille e le Bahamas.
Il clima è di tipo tropicale, abbastanza piovoso ma con temperature relativamente costanti per tutto l'arco dell'anno, grazie alla presenza del mare. Non sono rari, tuttavia, i periodi di forte instabilità caratterizzati da tempeste violente e uragani, su cui influisce l'acqua calda della Corrente del Golfo che, dal Golfo del Messico e dal Mar dei Caraibi, punta verso nord-est.

Le Grandi Antille comprendono Cuba, Repubblica Dominicana, Haiti, Giamaica, Porto Rico. Qui i mesi più consigliati sono tra dicembre e aprile (stagione secca). Sconsigliato il periodo estivo (in particolare luglio e agosto) per l'elevato rischio di uragani. Se proprio non potete fare a meno di partire in questo periodo, meglio la costa sud-est, meno piovosa.

Le Piccole Antille comprendono le isole che da Trinidad e Tobago chiudono virtualmente l'arco fino a Porto Rico (Antigua e Barbuda, Guadalupa, Dominica, Barbados, St Lucia, ...). Anche qui il periodo migliore va da dicembre a metà aprile (stagione secca, in particolare febbraio e marzo sono i più asciutti). Da maggio le temperature e l'umidità aumentano fino a culminare nei mesi estivi (agosto-settembre i meno vivibili).

Le Bahamas si trovano tra la Florida e Cuba. Il periodo migliore è la stagione secca (da novembre ad aprile). Tuttavia tra dicembre e marzo gli isolotti nord-occidentali sono freschi per un turismo balneare, meglio spostarsi verso sud (Inagua o Grande Inagua)
VEDI ANCHE: Quando andare ai Caraibi: clima, periodo migliore e mesi da evitare

Destinazione Quando andare Quando non andare
Grandi Antille (Cuba, Repubblica Dominicana, Haiti, Jamaica, Porto Rico) tra dicembre e aprile da giugno a settembre, specie luglio-agosto per rischio uragani
Piccole Antille (Trinidad e Tobago, Antigua e Barbuda, Guadalupa, Dominica, Barbados, Saint Lucia, ...) tra dicembre e aprile, con preferenza per febbraio da giugno a settembre, specie agosto-settembre per rischio uragani
Bahamas da novembre ad aprile con preferenza per novembre e aprile da giugno a settembre, specie luglio-agosto per rischio uragani

Sud America

climi viaggi sud americaIl Sud America è praticamente un sub continente gigantesco, che passa dall'emisfero boreale a quello australe e ha quindi una varietà di climi enorme.
Possiamo comunque distinguere una prima zona settentrionale, occupata in gran parte da Colombia ed Ecuador ad ovest e da Venezuela ad est, con le due Guyane e il Suriname. Qui il clima è tropicale di derivazione caraibica: nella costa est quindi il periodo migliore è da novembre ad aprile. Lo stesso vale per la costa caraibica della Colombia. Dall'altra parte invece, nella costa pacifica, nelle Ande e nella Foresta Amazzonica, meglio il bimestre luglio-agosto, dove il rischio di precipitazioni è minimo.

Scendendo nell'emisfero australe, in Perù e Bolivia distinguiamo la costa (Lima) dalla Sierra (le Ande, Machu Picchu, Cuzco e Arequipa) la foresta e la savana in Bolivia. Nella costa il periodo migliore è l'estate australe (dicembre-aprile), nella Sierra e in Bolivia l'inverno australe (da maggio a settembre) nonostante una forte escursione termica tra notte e giorno. La stagione delle piogge tra gennaio e aprile pregiudicherebbe le attività di trekking.

In Brasile distinguiamo tre zone: nord con clima equatoriale (da Manaus nella Foresta Amazzonica alla costa da Salvador a Fortaleza), centro con clima tropicale (Brasilia nell'entroterra e la costa fino a Rio de Janeiro) e Sud con clima sub-tropicale quasi mediterraneo (da San Paolo a Porto Alegre). In generale il periodo migliore è da maggio a novembre, con preferenza per il mese di ottobre, e naturalmente in occasione del carnevale.

Argentina e Cile infine, sviluppandosi in lunghezza, hanno microclimi diversi a seconda della latitudine. In generale, possiamo dire che il periodo migliore è comunque l'estate australe, da ottobre a marzo-aprile. In particolare in Patagonia preferire i mesi da novembre a gennaio.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Venezuela e costa caraibica (Caracas, Maracaibo, costa nord della Colombia) da fine novembre ad inizio aprile da fine aprile a inizio novembre (in particolare agosto-ottobre)
Colombia ed Ecuador (costa pacifica, Ande e Foresta Amazzonica) luglio-novembre, con preferenza per luglio-agosto nessuno in particolare, ma da dicembre a maggio è più piovoso e umido, specie nella Foresta Amazzonica
Perù continentale e Bolivia (Machu Picchu, La Paz, Ande e Foresta Amazzonica) maggio-settembre (preferenza per luglio-agosto) novembre-aprile
Costa del Perù (Lima) dicembre-aprile giugno-settembre
Brasile del nord (Foresta amazzonica e costa da Salvador a Fortaleza) da giugno a novembre, con preferenza per ottobre da dicembre a maggio è più umido e piovoso
Brasile centrale (Brasilia nell'entroterra e la costa fino a Rio de Janeiro e San Paolo) da maggio a ottobre nessuno in particolare
Brasile del Sud (da Curitiba a Porto Alegre) Da dicembre a marzo Nessun in particolare, ma da giugno a settembre è più piovoso e le temperature sono più basse (luglio-agosto minime più basse)
Uruguay da novembre ad aprile inverno australe (giugno-agosto)
Paraguay aprile-ottobre novembre-marzo
Argentina del Nord novembre-febbraio. Per le cascate Iguazù, meglio i mesi intermedi (settembre, marzo, aprile) In generale l'inverno australe (giugno-settembre). Per le cascate Iguazù, evitare anche dicembre-gennaio per folla di turisti, temperature elevate e insetti fastidiosi, e i monsoni possono inondare le passerelle delle cascate
Argentina centrale (Buenos Aires) estate (novembre-febbraio) Nessuno in particolare. Clima accettabile anche durante la stagione fredda
Argentina del Sud e Patagonia da ottobre a maggio, con preferenza da novembre a febbraio da giugno a settembre

Nord Africa (Egitto, Marocco, Tunisia, ...)

climi viaggi nord africaContinente enorme, consideriamo la zona del Nord Africa come tutta l'area interessata dal deserto del Sahara e quella immediatamente sotto: da Marocco, Mauritania, Senegal e Nigeria a ovest fino a Egitto, Sudan ed Etiopia a est. In linea di massima, fatta eccezione per le coste del Mediterraneo, possiamo dire che l'alta stagione in quest'area corrisponde al nostro inverno, ovvero da ottobre ad aprile. Il clima torrido e secco praticamente sempre infatti rende invivibili gran parte di queste zone in piena estate, quando le temperature superano facilmente i 40°. Nelle coste, in pieno inverno (dicembre-febbraio) le temperature potrebbero scendere un po' per fare vita da spiaggia.

Come detto, fanno eccezione le coste dell'Algeria e della Tunisia, che hanno un clima mediterraneo quindi godibile da maggio a settembre.
Alcune aree, come le Isole Canarie, hanno un clima a sé: sono godibili tutto l'anno, ma per chi cerca vita da spiaggia, meglio scegliere il periodo da maggio a ottobre ed evitare il pieno inverno.
Il Marocco ha microclimi diversi: mediterraneo lungo le coste (Rabat, Casablanca, Agadir), continentale sugli altipiani dell'Atlante, e desertico nell'entroterra. Meglio preferire in generale i mesi intermedi (aprile-maggio e settembre-ottobre).
Infine, in Etiopia da maggio ad agosto possono verificarsi nubifragi ad alta quota, mentre il clima è torrido in molte zone del paese. I safari in questo periodo infatti sono sconsigliati, per via delle giornate molto calde che possono verificarsi.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Marocco mesi intermedi (aprile-maggio e settembre-ottobre). Ok l'estate lungo le coste Inverno in generale, estate nelle zone desertiche
Egitto nord-occidentale (Alessandria, Il Cairo, Luxor, Assuan, Piramidi) primavera (marzo-maggio) e autunno (settembre-novembre) Estate
Egitto orientale e coste del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Hurghada, Marsa Alam) primavera (marzo-maggio) e autunno (settembre-novembre) Estate
Canarie maggio-ottobre nessuno in particolare. L'inverno può essere fresco per vita da spiaggia
Africa Sahariana (Mauritania, Algeria, Niger, Sudan, ...) e Sub sahariana (Guinea, Nigeria, Camerun, ...) da ottobre ad aprile da maggio a settembre
Costa mediterranea (Tunisia, coste dell'Algeria e della Libia) da maggio a settembre da novembre a febbraio
Etiopia da novembre a febbraio, periodo più fresco e secco quasi ovunque da maggio ad agosto
Costa d'Avorio e Ghana Da novembre a febbraio da aprile a ottobre al centro nord, da aprile a giugno sulla costa

Africa Centrale (Kenya, Namibia, Tanzania, ...)

climi viaggi centro africaPer Africa Centrale convenzionalmente intenderemo tutto il territorio che parte dal sud dell'Africa Sub-sahariana (Gabon, Congo, Uganda, Kenya) e scende fino al confine con Sudafrica (Namibia, Botswana, Zimbabwe e Mozambico), escludendo quindi di fatto solo il grande stato del Sudafrica.
Al di là delle normale specifiche per ciascuno stato e per ciascun parco nazionale, possiamo dire che in tutta questa grande area (che comprende quindi anche destinazioni mainstream come Kenya, Tanzania e Namibia) il periodo migliore corrisponde alla nostra estate, ovvero da giugno a ottobre.
Fanno eccezione gli stati nord orientali, ovvero Congo, Uganda, Kenya e Tanzania: qui anche gennaio e febbraio sono mesi top.
In Kenya il periodo più indicato per i parchi nazionali Masai Mara, Amboseli e Tsavo è nei mesi di gennaio e febbraio, mentre per la costa (Malindi, Mombasa) il periodo migliore è da ottobre a marzo.
In Tanzania il periodo migliore è tra giugno e settembre, sia per poter ammirare la Grande Migrazione degli Gnu dal Serengeti al Masai Mara, sia per la costa e Zanzibar.
Anche il Madagascar è ottimo da Maggio a Ottobre.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Kenya gennaio-febbraio per i parchi, ottobre-marzo per il mare marzo-maggio
Tanzania e Zanzibar giugno-settembre / gennaio-febbraio marzo-maggio / ottobre-dicembre
Madagascar maggio-ottobre dicembre-aprile
Seychelles maggio-ottobre dicembre-aprile
Mauritius da metà settembre a metà novembre febbraio-aprile
Congo gennaio-febbraio e giugno-settembre marzo-maggio
Namibia e Mozambico maggio-settembre per safari, ottobre-novembre costa e deserto dicembre/marzo stagione delle piogge per i parchi
Botswana maggio-ottobre, dicembre-marzo per deserto del Kalahari dicembre-marzo (trannel per il Kalahari)
Altri stati dell'Africa Centrale (Zambia, Zimbabwe, Rwanda, ...) giugno-ottobre o dicembre-marzo per i deserti dicembre-marzo

Sudafrica

climi viaggi sud africaCon 300 Parchi Nazionali e Riserve, il Sudafrica offre esperienze infinite di safari: da quelli nella savana più ricca di vita fino ai luoghi più desolati. Ovviamente la vasta dislocazione dei luoghi offre climi diversi, a seconda anche del periodo.
In generale la primavera (settembre-ottobre) è un buon compromesso. Per un tour completo vanno benissimo aprile/maggio, per il safari e la zona di Johannesburg il periodo tra maggio ed ottobre è perfetto. A Sud, nella zona di Città del Capo, è preferibile da novembre ad aprile, a Sud-Est (la zona di Durban) meglio scegliere da maggio a settembre. Tuttavia, con un minimo di adattamento e di consapevolezza, il Sudafrica può essere visitato tutto l'anno.
VEDI ANCHE: Safari in Sudafrica: prezzi, quando andare e dove

Destinazione Quando andare Quando non andare
Nord est (Kruger National Park, Johannesburg, Durban, Pilanesberg e Isimangaliso) maggio-ottobre dicembre-febbraio (stagione delle piogge)
Città del Capo e Sud (Addo Elephant Park, Gondwana Game Reserve) gennaio-febbraio Nessuno in particolare. Giugno-agosto sono i mesi più freddi e piovosi

Medio Oriente (Emirati Arabi, Giordania, Mar Rosso, ...)

climi viaggi medio orienteIl territorio del Medio Oriente viene qui inteso come quello compreso fra la penisola arabica (coste del Mar Rosso, Arabia Saudita, Israele, Giordania) e la zona del Golfo Persico (Iran, Emirati Arabi, Oman, Qatar, ...).
In generale possiamo dire che il periodo più indicato è da ottobre ad aprile, in quanto la nostra estate (giugno-settembre) è eccessivamente calda, e con temperature ben sopra i 40°. Queste mete infatti sono molto gettonate per trascorrere il periodo di Natale e Capodanno al caldo.

Più particolare il clima della Giordania: i momenti migliori sono la primavera e l'autunno; da evitare l'inverno perché sia nell'altopiano (Petra, Amman, Jerash) che nella Valle del Giordano (Wadi Rum, Mar Morto, Aqaba) le temperature possono andare sotto lo zero e possono verificarsi nevicate, seppur rare.
Discorso simile per Israele: qui la zona di Tel Aviv e Haifa (la costa) è ideale nei mesi di transizione (maggio-giugno e settembre-ottobre), Gerusalemme e la regione interna da aprile a ottobre, estate compresa.
L'Iran, vista la sua estensione, ha climi diversi: mediterraneo nella zona del Mar Caspio, continentale nell'altopiano e Teheran, torrido nella costa del Golfo Persico.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Arabia Saudita ottobre-aprile maggio-settembre
Giordania aprile-giugno e settembre-ottobre novembre-febbraio e luglio-agosto
Israele maggio-giugno e settembre-ottobre novembre-febbraio
Iran del sud (coste Golfo Persico) ottobre-aprile giugno-agosto
Iran Mediterraneo (area del Mar Caspio) maggio-settembre (preferenza per maggio, giugno e settembre) novembre-marzo
Iran continentale (Altipiani e Teheran) aprile-ottobre (preferenza per aprile-giugno e settembre-ottobre) novembre-marzo
Golfo Persico (Emirati Arabi, Qatar, Barhein, Oman) ottobre-aprile giugno-agosto
Coste del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Hurghada) marzo-aprile e ottobre-novembre gennaio-febbraio e luglio-agosto

Asia Centrale (Uzbekistan, Nepal, Bhutan, ...)

climi viaggi asia centraleL'Asia centrale è un territorio che possiamo comprendere tra Kazakistan a nord, sponde del Mar Caspio, Afghanistan e Pakistan ad ovest, Nepal e Bhutan a sud e Cina Nord-occidentale ad est. Essendo lontano dai mari, il clima ne viene influenzato diventando torrido in estate e gelido in inverno, con minime anche fino a -20°. Ne consegue che, generalmente, il periodo migliore sia nelle stagioni intermedie.
Il Kazakistan copre un territorio molto vasto, e nella fascia settentrionali risente dell'influenza del freddo continentale, quindi anche l'estate è piacevole. Più ci si muove verso sud, più i picchi di calore e caldo torrido diventano insopportabili.
Nelle altre regioni, sicuramente meglio evitare l'inverno, davvero gelido. Possibilmente, evitare anche l'estate, ma se non si hanno alternative, occorre prepararsi al caldo torrido.

Più particolare il clima del Nepal. Luglio e agosto sono torridi ma soprattutto molto piovosi. Nel basso Himalaya, i monsoni arrivano violenti da maggio a ottobre. I mesi migliori sono tra ottobre e marzo. Ovviamente, nell'alto Himalaya, oltre 2.300 metri, preferire la piena estate. Grosso modo lo stesso vale per l'adiacente Bhutan, con preferenze per marzo-aprile e ottobre-novembre.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Kazakistan marzo-maggio novembre-febbraio
Uzbekistan aprile-maggio e settembre-ottobre novembre-febbraio
Turkmenistan aprile-maggio e settembre-ottobre novembre-febbraio e giugno-agosto
Tagikistan e Kirghizistan aprile-maggio e settembre-ottobre, estate per trekking in alta quota novembre-febbraio
Nepal ottobre-marzo. Per trekking nell'alto Himalaya anche aprile, maggio e settembre maggio-ottobre
Bhutan marzo-aprile e ottobre-novembre giugno-agosto
Xinjiang (Cina Occidentale) aprile-ottobre, con preferenza per aprile, maggio e settembre novembre-marzo

Asia Meridionale (India, Sri Lanka)

climi viaggi asia meridionaleFondamentalmente, l'Asia meridionale corrisponde grosso modo all'India, includendo anche l'appendice dello Sri Lanka e l'adiacente Bangladesh. Si parla comunque di un territorio vastissimo, e con differenze climatiche importanti. Volendo generalizzare, si può dire che il periodo migliore per un viaggio in India va da ottobre a marzo, il più asciutto. Da marzo a maggio c'è la stagione calda e afosa, da giugno a ottobre i monsoni.

Destinazione Quando andare Quando non andare
India nord-centrale (pianura del Gange, Jaipur, Agra, nuova Delhi) ottobre-marzo aprile-settembre
India nord-occidentale (Rajasthan, Jodhpur) gennaio-marzo ottobre-dicembre
India nord-orientale (Calcutta, Bengala) gennaio-marzo aprile-dicembre
India centro-orientale (Nagpur, Bangalore, Hyderabad) novembre-febbraio giugno-settembre
Costa orientale (Vishakhapatnam, Chennai, regione del Tamil Nadu) dicembre-giugno (con preferenza per gennaio-febbraio settembre-novembre
Costa occidentale e Laccadive (Mumbai, regioni di Goa e Kerala) novembre-aprile giugno-settembre
Sri Lanka gennaio-marzo maggio e ottobre-dicembre

Sud-est Asiatico (Myanmar, Thailandia, Indonesia, ...)

climi viaggi sud est asiaticoIl Sud est asiatico è un'enorme area dal clima complesso, in quanto comprende diverse zone sottoposte a cicloni come i golfi del Bengala, del Siam e del Tonchino, oltre ad una infinità di arcipelaghi a cavallo dell'equatore.
Nella zona occidentale (Myanmar), in generale il periodo migliore è il nostro inverno, da dicembre a febbraio. Evitare assolutamente le coste in estate, mentre si possono visitare fino ad aprile.
Anche la Thailandia risente dei cicloni, che si manifestano perlopiù tra maggio e novembre, con picco ad agosto e ad ottobre. In generale, i mesi migliori vanno da novembre ad aprile, già a maggio si raggiungono 35° con molta umidità.
In Malesia piove praticamente sempre. La zona occidentale, la più turistica con Kuala Lumpur e Penang, risente già di 2 sostanziali differenze climatiche: la costa est è preferibile da febbraio ad aprile; la costa ovest, che si affaccia sull'Oceano Indiano, è preferibile tra gennaio-febbraio e giugno-agosto.
Nella Malesia Orientale, che corrisponde alla parte settentrionale della grande isola del Borneo, il periodo migliore è la nostra estate (giugno-agosto).
La Cambogia ha un clima grosso modo uniforme su tutto il territorio. Si distinguono anche qui due stagioni: quella secca da novembre ad aprile e quella delle piogge da maggio a ottobre. In questa seconda stagione le piogge sono frequenti e intense, specie nell'area del golfo di Thailandia. Tra aprile e maggio il caldo diventa opprimente, invece nella parte finale della stagione (settembre-ottobre) si intensifica il rischio tifoni, specie nella costa.
Il Vietnam ha un clima complesso, a causa della sua conformazione "allungata". Per un tour completo, il mese migliore è febbraio, che mette d'accordo un po' tutti i microclimi. La primavera è il periodo migliore per visitare il nord (Hanoi, Baia di Ha Long), vanno bene anche ottobre e novembre, ma si è ancora sulla scia del rischio tifoni che colpiscono proprio il golfo del Tonchino da giugno a ottobre (specie luglio-agosto); da febbraio a marzo per la zona centrale; da dicembre a marzo per il sud e le isole.
Anche in Indonesia possiamo individuare 3 zone climatiche principali: nella zona equatoriale (Sumatra occidentale, Kalimantan e Papua Occidentale) fa caldo e piove tutto l'anno, ma è preferibile andare da maggio a settembre o a gennaio-febbraio; nella zona sub-equatoriale (Sumatra Orientale, Sulawesi Occidentale e Maluku) il periodo migliore va da febbraio a luglio, quando si manifesta un calo delle precipitazioni; la zona tropicale (Giava, Bali, Sulawesi, Timor Est) è ideale da giugno a settembre-ottobre. Infine, le Isole Molucche (Ambon, Morotai) sono preferibili da ottobre a marzo, in particolare nei mesi di ottobre, novembre e febbraio.
Infine, le Filippine sono ideali nel nostro inverno, da gennaio ad aprile (specie febbraio). L'area è attraversata dai Monsoni, che portano molta pioggia in estate (maggio-settembre in particolare). Inoltre l'arcipelago è soggetto a tifoni da maggio a dicembre (specie tra agosto e novembre), accompagnati da vere e proprie tempeste tropicali.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Birmania (Myanmar) dicembre-febbraio maggio-giugno e ottobre-novembre
Thailandia continentale (Chiang Mai, Bangkok) dicembre-febbraio maggio-ottobre
Thailandia insulare e peninsulare (Pattaya, Koh Samui, Phuket) dicembre-aprile (con preferenza per gennaio-marzo) maggio-ottobre
Malesia peninsulare (Kuala Lumpur, Penang) gennaio-febbraio e giugno-agosto ottobre-dicembre
Malesia orientale (Borneo settentrionale) giugno-agosto ottobre-marzo
Cambogia novembre-aprile, con preferenza per novembre-febbraio maggio-ottobre (specie settembre-ottobre)
Vietnam del Nord (Hanoi, Ha Long, Golfo del Tonchino) marzo-maggio giugno-ottobre
Vietnam costa orientale (da Dong Hoi a Phan Rang) febbraio-agosto (preferenza per i primi mesi) settembre-dicembre
Vietnam del sud (Phu Quoc dicembre-marzo maggio-ottobre
Laos e Vietnam interno dicembre-marzo (con preferenza per dicembre-gennaio) maggio-settembre per via del monsone estivo
Indonesia equatoriale (Sumatra occidentale, Kalimantan e Papua Occidentale) maggio-settembre e gennaio-febbraio ottobre-dicembre e marzo-aprile
Indonesia sub-equatoriale (Sumatra Orientale, Sulawesi Occidentale e Maluku) febbraio-luglio ottobre-dicembre
Indonesia Tropicale (Giava, Bali, Sulawesi, Timor Est) da giugno a settembre-ottobre dicembre-marzo
Isole Molucche (Ambon, Morotai, Lusa Naut) ottobre-marzo maggio-settembre
Isole Filippine gennaio-aprile giugno-novembre

Est Asiatico (Cina, Corea, Giappone)

climi viaggi est asiaticoL'estremo est asiatico è quella fascia che comprende Mongolia, Cina orientale, Corea e Giappone, un'enorme territorio che risente inevitabilmente di climaticità differenti.
La Mongolia ha inverni lunghi e gelidi, ed estati brevi e tiepide, ed è in gran parte coperta da altipiani. Il periodo migliore è l'estate (giugno-agosto), sebbene sia anche in più piovoso.
La Cina Orientale è immensa, ed è quella di Pechino, Shanghai e Hong Kong.
In Manciuria (nord-est, sopra Pechino, al confine con Mongolia e Siberia) si va nella tarda primavera (maggio) e primo autunno (settembre).
A Pechino e nell'area centro orientale l'inverno è gelido e l'estate piovosa, e la zona costiera può essere interessata da tifoni a giugno e settembre. Aprile e ottobre sono i mesi migliori.
Anche Shangai vede primavera e autunno come periodi migliori. L'estate sarebbe gradevole ma rischia di essere rovinata dai tifoni. L'inverno è più mite ma più piovoso di Pechino, ma non è da escludere.
Infine il sud, con Hong Kong, Macao, Guangzhou e Shenzhen, ha un'estate piovosa ma un inverno molto mite. E' la zona più interessata dai tifoni, che passano da giugno a ottobre. Il periodo ideale è il dall'inverno alla primavera, ovvero da dicembre ad aprile.
Anche la Corea del Sud è interessata dai tifoni, ma soprattutto nella zona sud e nell'isola di Jeju. La capitale Seoul è bella sempre, anche in inverno ha il suo fascino. In generale, è visitabile sempre tranne che da luglio a ottobre per le piogge e il rischio tifoni.
Infine, manco a dirlo, il periodo migliore per visitare il Giappone è la primavera. Qui l'hanami, la fioritura dei ciliegi, colora il paese di rosa e lo trasporta in una fiaba. Ovviamente è anche il periodo più caro.
La sua estensione in latitudine lo espone a differenze climatiche. Hokkaido, la zona nord, è gelida in inverno, con 130 giorni di neve. I tifoni arrivano indeboliti e la fioritura è tardiva, quindi meglio visitarlo da maggio a settembre.
Nell'isola principale di Honshu, dove si trovano Tokyo, Kyoto e Osaka, gli inverni sono freddi ma suggestivi, l'estate invece è spesso afosa, e qui i tifoni possono farsi sentire. Anche qui, meglio preferire la primavera e l'autunno, ma in generale si sconsiglia solo la piena estate da luglio ad agosto.
Grosso modo, gli stessi periodi valgono per le isole di Shikoku e Kyushu, quest'ultimo più piovoso anche in inverno.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Mongolia giugno-agosto novembre-marzo
Cina nord-est (Manciuria) maggio e settembre ottobre-aprile
Pechino e cina centro orientale aprile e ottobre novembre-marzo
Shanghai e zona centrale interna (Hangzhou, Nanchino, Wuhan) aprile-maggio e settembre-ottobre Giugno-agosto è il periodo più caro e a rischio tifoni
Cina meridionale (Hong Kong, Macao, Guangzhou e Shenzhen) dicembre-aprile giugno-ottobre
Seoul e Corea del Sud novembre-maggio luglio-ottobre
Giappone del nord (Hokkaido - Sapporo) maggio-settembre novembre-marzo
Giappone centrale (Honshu e Shikoku - Tokyo, Kyoto, Osaka) marzo-maggio e ottobre-novembre luglio-agosto
Giappone del sud (Kyushu - Nagasaki, Fukuoka, Kumamoto) marzo-maggio e ottobre-novembre giugno-agosto e dicembre-febbraio

Oceania (Australia, Nuova Zelanda, Arcipelaghi, ...)

climi viaggi oceaniaL'Oceania racchiude la maggior parte dei territori del Pacifico: Australia, Papua Nuova Guinea, Nuova Zelanda e tutte le isole orientali come le Salomone, le Fiji, e per estensione geografica (seppur non politica) le Samoa e la Polinesia. Ricordiamo che qui le stagioni sono invertite.
E' riduttivo dire che l'Australia è visitabile tutto l'anno: è enorme, e occorre individuare i microclimi di ciascuna macro area.
I Territori del Nord sono preferibili in inverno (aprile-settembre). Nella zona desertica può far fresco, ma almeno si evita il caldo torrido; nella costa (Darwin) si evitano le piogge estive (novembre-marzo). Anche il Queensland fino a Gold Coast, Brisbane e Byron Bay è preferibile in inverno, ma meglio le stagioni intermedie (aprile-maggio e settembre-novembre). In estate (dicembre-marzo), nonostante il clima comunque buono, il mare è invaso dalle cubomeduse. Infine, i mesi centrali dell'inverno australe (giugno-agosto) sono più ventosi, ma ideali per vedere la migrazione delle balene. In questa zona c'è la Grande Barriera Corallina nel Mar dei Coralli, e l'acqua è sempre calda!
Il Nuovo Galles del Sud e Victoria sono le regione che ospitano le più grandi città: Sydney, Melbourne e la capitale, Canberra. Le grandi città sono visitabili sempre, ma per fare anche vita da spiaggia e surf è preferibile l'estate australe (dicembre-marzo), quando anche il mare è più caldo, sebbene il clima sia più piovoso. Il clima diventa via via più fresco verso sud e verso la Tasmania, che è quindi preferibile in estate o nelle stagioni intermedie (novembre-marzo). Sconsigliati luglio-agosto.
Anche l'Australia Meridionale, nella zona di Adelaide, è gradevole sempre. Le stagioni intermedie si fanno preferire (marzo-maggio e settembre-novembre), mentre l'inverno (giugno-agosto) è fresco ma piacevole.
L'Outback australiano, ovvero le zone desertiche centrali (Ayers Rock, Alice Spring, Deserto Simpson, Coober Pedy, Deserto Gibson) sono visitabili in inverno, ovvero da aprile a ottobre. La sera può fare fresco, ma si evita almeno il caldo eccessivo. In estate infatti (dicembre-gennaio) le temperature possono essere esagerate, e trovare ombra non è mai facile.
Infine, l'Australia Occidentale è praticamente tutta deserto, fatta eccezione per Perth. Per le zone interne vale quindi quanto detto per l'Outback (ok aprile-ottobre, evitare dicembre-gennaio); per Perth e la costa, vale quanto detto per Adelaide (preferibile marzo-maggio e settembre-novembre).

Fuori dall'Australia, la Papua Nuova Guinea ha un clima caldo sempre, ma da novembre a maggio è la stagione delle piogge con un alto rischio di cicloni. Giugno-settembre è il periodo perfetto, fa caldo e piove meno.
La Nuova Zelanda è ideale nell'estate australe (novembre-marzo). In inverno (giugno-agosto) è meta di sport invernali, perché nell'isola del sud nevica. Il tempo è comunque ventoso e piovoso quasi sempre, specie nell'isola del sud.
Le isole e gli arcipelaghi del Pacifico (Salomone, Figi e Samoa) condividono le stesse caratteristiche climatiche: piove spesso e fa sempre caldo. Tuttavia, il periodo da fine novembre a fine aprile è soggetto a cicloni con conseguente picco di precipitazioni. Meglio quindi andare da maggio a ottobre.

Destinazione Quando andare Quando non andare
Territori del Nord (Darwin) aprile-settembre novembre-marzo
Queensland (Cairns, Brisbane, Gold Coast) aprile-maggio e settembre-novembre nessuno in particolare, ma dicembre-marzo il mare è invaso da meduse
Nuovo Galles del Sud (Sidney, Melbourne) Victoria (Canberra) e Tasmania sempre nessuno in particolare. Luglio-agosto più freddi in Tasmania
Australia Meridionale (Adelaide) sempre nessuno in particolare. Giugno-agosto più freschi per il mare
Outback Australiano (Ayers Rock, Alice Spring, Deserto Simpson, Coober Pedy, Deserto Gibson) aprile-ottobre novembre-febbraio
Australia Occidentale (Perth, Outback occidentale) aprile-ottobre novembre-febbraio
Papua Nuova Guinea giugno-settembre novembre-maggio
Nuova Zelanda novembre-marzo giugno-settembre
Isole e gli arcipelaghi del Pacifico (Salomone, Figi e Samoa) maggio-ottobre novembre-aprile

Dove andare mese per mese

Mese Destinazione consigliata
Gennaio Masai Mara, Zanzibar, Maldive, Sri Lanka - vedi altre
Febbraio Venezia, Rio de Janeiro, Caraibi, Dubai - vedi altre
Marzo Cuba, Yucatan, Capo Verde, Phuket - vedi altre
Aprile Kyoto, Hanoi, Giordania, Marocco - vedi altre
Maggio Outback australiano, Miami, Egitto e Mar Rosso, Seychelles - vedi altre
Giugno Scandinavia e fiordi, Grand Canyon, Bali, Lisbona - vedi altre
Luglio Serengeti, Provenza, Namibia, Colombia - vedi altre
Agosto Capitali Baltiche, Cascate del Niagara, Kruger National Park - vedi altre
Settembre Machu Picchu, Reykjavik, Cappadocia, Figi - vedi altre
Ottobre Monaco di Baviera, Gold Coast, Madagascar, Canarie - vedi altre
Novembre Death Valley, Malindi, Mauritius, Nepal - vedi altre
Dicembre Hawaii, Hong Kong, Emirati Arabi, Myanmar - vedi altre

GUARDA L'INFOGRAFICA: Dove andare mese per mese

Dove andare per feste e ricorrenze

Evento Destinazione consigliata
Natale e Capodanno New York / Dubai / scopri altre
Estate Maldive / Zanzibar / scopri altre
Pasqua Siviglia/ Palermo / scopri altre
Ponti di primavera Canarie / Amsterdam / scopri altre
Carnevale Venezia / Rio de Janeiro / scopri altre
Settimana Bianca Trentino / Deux Alpes / scopri altre