Donne in viaggio: 7 consigli per viaggiare da sole

Sogni di fare un viaggio da sola? Anche le donne possono viaggiare sole per ritrovare se stesse! Ma quali sono rischi e preoccupazioni per le ragazze e donne in vacanza da sole? Ecco 7 consigli per godersi il viaggio e le precauzioni per evitare ogni pericolo!


Viaggiare è una passione che molte donne hanno in comune, abbracciata però alla paura... si, alla paura di viaggiare da sole.
Chiacchierando un po', fra donne, su quali fossero le paure da affrontare in un viaggio da sole, è emerso che, oltre al timore di non sapersi adattare ai problemi che possono nascere durante un viaggio, la paura più grande è quella di fare incontri spiacevoli che, dalle attenzioni poco gradite, possono portare alla violenza vera e propria.

VEDI ANCHE: VIAGGIARE DA SOLI, ECCO DOVE ANDARE

Ci sono però delle precauzioni che si possono prendere, assicurandosi così il piacere di godersi un bel viaggio in completa solitudine.
Chiaramente l'imprevisto può capitare (è anche una questione di sfortuna!), ma ormai è consuetudine, quasi in tutti i paesi del mondo, vedere una ragazza in vacanza da sola e la cosa non sorprende più nessuno; il consiglio principale, comunque, è quello di tenere sempre gli occhi aperti, mantenendo un atteggiamento sobrio, non fidandosi del primo arrivato.

1 - Bagaglio leggero

Alle donne che partono in vacanza da sole si consiglia di viaggiare con bagagli non troppo voluminosi, in modo da muoversi più liberamente, lasciando sempre una mano libera. Sono consigliati i bagagli con le ruote, sono più pratici, evitando però valigie firmate o apparentemente molto costose: si rischia di attirare l'attenzione dei ladri. Inoltre è bene mantenere l'anonimato, usando etichette che nascondano nome e cognome. Anche per le borse e borsette bisogna fare attenzione: preferire un modello che si chiuda, con scomparti interni chiusi con la cerniera lampo e una tracolla molto confortevole. Si consiglia di mettere documenti d'identità e carte di credito in una pochette e di tenere in borsa anche una torcia tascabile, per eventuali black out serali.

2 - Informarsi bene sulla meta del viaggio

Cultura, costumi ed usanze del paese da visitare. Ad esempio, imparare qualche frase di uso frequente può essere utile. Informarsi soprattutto se ci sono dei codici di abbigliamentoi da seguire, come nascondere i capelli, usare maglie con maniche lunghe, oppure pantaloni lunghi, in modo da preparare le valigie in base alle esigenze del luogo. Look troppo occidentali ed appariscenti sono da evitare, se si viaggia in Paesi tradizionalisti; maglie troppo corte e spalle scoperte possono essere offensivi per gli abitanti del luogo.Nei Paesi musulmani si consiglia di coprirsi con dei foulard.

3 - Non spiegare il programma del viaggio a sconosciuti

Assolutamente evitare di dare a chiunque dettagli relativi al viaggio, come nome dell'albergo, percorsi e luoghi che si vogliono visitare: la mentalità degli uomini che si incontrano può essere molto diversa da quelli a cui si è abituate ed anche il più tranquillo e (apparentemente) perbene può rivelarsi il peggiore dei molestatori.

4 - Informare i propri cari degli spostamenti

è bene dare comunicazioni molto spesso a parenti o amici sugli spostamenti che si fanno, comunicare nome dell'albergo, spiegare nel dettaglio i percorsi che si vogliono fare e lasciare recapiti telefonici per essere rintracciati. In alcuni hotel è possibile richiedere delle tessere con il loro recapito e un piano d'accesso scritto in lingua locale, potrebbe risultare utile quando si prende un taxi, ad esempio.

5 - Fare attenzione quando si è in strada

Le donne sono spesso prese di mira da criminali e malintenzionati che le ritengono prede facili: si consiglia sempre di stare all'erta; meglio non indossare gioielli vistosi quando si è in strada e tenere contanti e carte di credito in portafogli distinti. Ricordarsi di portare il numero da chiamare in caso di smarrimento o furto della carta di credito. La sera, meglio evitare le strade deserte, anche se si è in gruppo; se proprio si deve, munirsi di torce elettriche, allarme antistupro con la sirena ed uno spray al peperoncino. E' meglio mostrarsi sicure di sé, dando l'impressione di sapere dove si sta andando e se qualcuno vi domanda se siete sole, rispondete sempre che siete in compagnia di amici che sono poco distanti da voi.

6 - Non esagerare con l'alcool

Bisogna fare attenzione alle bevande alcooliche e alle sostanze che possono far perdere il controllo; purtroppo sono molto comuni gli stupri effettuati con l'aiuto di droghe, come la GHD, meglio conosciuta come la "droga dello stupro". Fate attenzione a non lasciare il vostro drink incustodito e non accettate da bere dagli sconosciuti.

7 - Spostarsi in taxi

Se ci si sposta utilizzando i taxi è meglio prendere solo quelli ufficiali, magari facendosi consigliare dal proprio albergo e prendendo i taxi alle apposite stazioni; prima di salire, controllate la mappa della città per conoscere la direzione da seguire e, se possibile, dividere il taxi con altri viaggiatori, ma mai con sconosciuti. Mai fare autostop o accettare passaggi da persone sconosciute.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su