Cos'Ŕ il Couchsurfing e come funziona

Cos'Ŕ il couchsurfing o scambio divano? Come funziona e come Ŕ possibile risparmiare organizzando il proprio viaggio surfing coach? Ecco dei consigli utili e le precauzioni da seguire per vacanze economiche con il couchsurfing!

Avete mai pensato di scambiare la vostra casa? Sembra un'idea a dir poco bizzarra, ma è una pratica utilizzata da molti per risparmiare sulle vacanze: si chiama couchsurfing ed è la tendenza del momento.

VEDI ANCHE: COME VIAGGIARE GRATIS O QUASI

Nato sulla rete da poco più di una decina d'anni, il couchsurfing è un modo nuovo di viaggiare che offre, oltre ad un alloggio gratuito, anche l'opportunità di conoscere nuove persone e fare nuove esperienze.
Oggi esistono diverse piattaforme online che mettono in contatto chi cerca alloggio e chi ne offre uno, e fare couchsurfing è veramente semplice:

  • Innanzitutto è necessario iscriversi ad una di queste piattaforme per diventarne soci. L'iscrizione è gratuita e consente di accedere alle schede degli altri soci e ricevere la newsletter, basta qualche minuto per compilare il proprio profilo. Pagando un contributo mensile minimo è poi possibile pubblicare la propria scheda, in modo da potere essere visibili e ricevere proposte di scambio da parte degli altri soci;
  • A questo punto non resta che mettersi alla ricerca dell'alloggio più adatto alle proprie esigenze. La ricerca può avvenire secondo due modalità: per località, spulciando tra le singole schede delle persone che offrono ospitalità, oppure per itinerario, inserendo le tappe del proprio viaggio e aspettando che siano gli altri a contattarci.

Alcune precauzioni

Couchsurfing precauzioniPoiché il maggiore deterrente allo scambio di ospitalità gratuita e alla reciproca generosità è il lato oscuro della mente umana, è bene, prima di offrire o accettare un posto dove dormire, conoscersi un po': le cronache raccontano storie che mettono in guardia dagli sconosciuti, anche se non sono fatti all'ordine del giorno!

VEDI ANCHE: CONSIGLI PER EVITARE LE TRUFFE NEI VIAGGI ONLINE

  • Utenti Verificati: la prima cosa da controllare è quindi se l'utente è verified, cioè se il sito ha controllato i suoi dati bancari e il suo alloggio. Questo non vuol dire automaticamente che chi non è verified non è sicuro, anche perché molti preferiscono evitare la procedura in quanto piuttosto complessa.
  • Tipo di alloggio: altro elemento da controllare è il tipo di alloggio che viene offerto, perché ognuno può offrire quello che ha o che vuole: un posto sul divano, la camera degli ospiti, la dependance oppure uno spazio in giardino su cui piantare una tenda!
  • Distanze e posizione: è opportuno prestare attenzione all'esatta ubicazione della casa, rispetto alla località che si va a visitare, in modo che non sia troppo lontana o in una zona pericolosa.
  • Sesso: particolare attenzione anche al sesso, perché alcuni considerano il couchsurfing una maniera per rimorchiare, e non accettano tutti i generi: in questo non c'è niente di male, ma prima di scoprire che il posto letto offerto è l'altra metà del letto di chi lo offre controllare le referenze e i commenti, per evitare spiacevoli ed imbarazzanti inconvenienti e partire preparati.

Una questione di filosofia

Counchsurfing scambio culturaleComunque le ragioni che spingono un turista a fare couchsurfing non sono soltanto economiche, perché la filosofia che sta alla base di questo tipo di turismo è l'ospitalità gratuita, per cui non sempre è necessario ricambiare l'ospitalità. Non tutti i siti considerano sempre obbligatorio lo scambio della casa, ma se si ha intenzione di scambiare la propria casa è bene cercare scambi che siano il più omogeneo possibile: una famiglia con bambini tenderà a scambiare la casa con un'altra famiglia, ed i single con altri single.
Le piattaforme di couchsurfing sono delle grandi community di viaggiatori, e oltre alla possibilità di avere un alloggio praticamente gratis, fare couchsurfing apre infinite possibilità di conoscere persone del posto, compagni di viaggio che sanno consigliare escursioni diverse dai soliti iter tipicamente turistici, insomma come avere un insider a portata di mano. il viaggio si arricchisce di sfumature che altrimenti non ci sarebbero, ma il bello è che anche l'ospite può far conoscere le proprie tradizioni e il proprio stile di vita, lasciando qualcosa di sé, attraverso uno scambio culturale che arricchisce tutti.
Per non parlare delle lingue: necessariamente si deve comunicare e questo è uno dei motivi non solo per trovare alloggio, ma anche per ospitare quando non si è in viaggio: si conoscono nuove lingue e si fa pratica, acquisendo modi di dire ed espressioni che non si imparano sui banchi di scuola!
Non ci resta che viaggiare, viaggiare, viaggiare...


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su