10 Cose da fare e vedere a Marrakech e dintorni

Cosa c'è da vedere a Marrakech e dintorni? Dai Palazzi El bahia ed El Badi fino alla Spa Bain de Marrakech: scopri consigli su cosa fare e cosa visitare nella città del Marocco.

Marrakesh è una città che ben riassume tutto il fascino esotico del Marocco. Il suo centro pulsante è caotico e sarete accolti dal tipico trambusto, quello generato dal vecchio e dal nuovo che si scontrano e si miscelano, creando una atmosfera quasi vertiginosa. Per coloro che vogliono semplicemente immergersi nella cultura locale, la Medina di Marrakech offre uno spaccato di vita marocchina in tutta la sua frenetica gloria.
VEDI ANCHE: COSA VEDERE IN MAROCCO

Info utili: quando andare, vaccinazioni e documenti necessari

  • Lingua parlata: La lingua ufficiale è l'Arabo, ma nelle zone turistiche molti comprendono l'inglese e il francese.
  • Moneta locale: Dirham marocchino (€1,00 = 11,09MAD )
  • Quando andare: stagioni intermedie (marzo, aprile, settembre e ottobre). Evitare il mese di maggio per via del Ramadan (durante il quale molte attività restano chiuse)
  • Fuso orario: un ora indietro rispetto all'Italia
  • Vaccinazioni: nessun vaccinazione richiesta
  • Requisiti d'ingresso: Non serve alcun visto. Basta il passaporto purché abbia validità reisidua maggiore a sei mesi.
  • Distanza dall'Italia: circa 2144 km da Roma (3 ore e mezza di volo)
  • Aeroporto: Aeroporto di Marrakech-Menara (RAK), servito da compagnie come Ryanair, easyJet, Vueling, Alitalia, Iberia, Air France. Dista 22 minuti dalla città e può essere raggiunto tramite Transfer privato da €14,00 a coppia.

Cosa vedere a Marrakech: luoghi e attrattive da visitare

Adesso è il momento di scoprire le dieci attrattive imperdibili di Marrakech:

1 - Piazza Jamaa el Fna

3 jemaa el fnaSi tratta di una caotica piazza situata nei pressi della Medina, ed è Patrimonio dell'Unesco. Qui c'è davvero di tutto: incantatori di serpenti, acrobati e venditori ambulanti, strani commercianti di altrettanto strane pozioni… ma questo è solo l'inizio! Al tramonto, ecco spuntare un centinaio di cuochi che danno il via ad un gigantesco barbecue, arrostendo sulla griglia ogni genere di carne. Nel punto a sud-ovest ci sono le danzatrici del ventre e boxeur amatoriali che duellano, ma anche cantastorie, astrologi, musicisti berberi e "dentisti" locali, nell'angolo a nord-est.

  • Come arrivare: Derb Chtouka, è facilmente raggiungibile tramite l'autobus n. 19 che parte dall'aeroporto, il biglietto costa 20 Dirham e si fa direttamente a bordo. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: la piazza è chiusa al traffico, la mattina ed i pomeriggio si svolge il mercato, la sera diventa sede di spettacoli di artisti ambulanti, nonché di venditori di cibo di strada

2 - Souks della Medina

4 souk medinaPer molti visitatori, la Medina di Marrakech - la città vecchia - è la vera attrazione della città. Gli stretti vicoli sono un caleidoscopio di colori, odori e suoni, e sono destinati ad essere il punto culminante del vostro viaggio in questa città. Passeggiare in questo intrico di stradine - dove è anche facile perdersi! - vi permetterà di trovare tantissime opportunità di acquistare vere e proprie chicche di artigianato locale. Qui ci sono negozi e bancarelle di Babouche (scarpe), Chouari (oggetti in legno), El-Attarine (profumi e spezie) e Cherratine (cuoio). Appena ad ovest della zona principale dei souk troverete le concerie della città, dove le pelli degli animali vengono ancora tinte alla vecchia maniera.

  • Come arrivare: sempre attraverso l'autobus n. 19. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: attenzione alle "fregature" che i commercianti sono sempre pronti a rifilare ai turisti più sprovveduti

3 - Tombe Sa'diane

5 tombe sadianeQuesto luogo di sepoltura risale al XVI secolo ed è la dimora eterna di 66 membri della dinastia Sa'diana, che ha regnato a Marrakech tra il 1524 ed il 1668. Queste tombe includono quella del sovrano Al-Mansour, del suo successore e dei membri a lui più vicini della famiglia. È un luogo suggestivo, dall'atmosfera sacra, dove sono presenti mausolei e giardini piuttosto incolti. In particolare, il mausoleo principale (dove Moulay Yazid è sepolto) dispone di un mihrab (una nicchia per la preghiera) molto ben conservato.

  • Come arrivare: si trovano nei pressi della Medina e sono raggiungibili a piedi oppure in taxi. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: aperte tutti i giorni dalle 8 alle 16, il costo per l'ingresso è di €1,00 - Sito internet

3 - SPA Les Bains de Marrakech

6 les bains de marrakechEcco un luogo da apprezzare dopo una passeggiata nella caotica città oppure dopo un tour tra le sabbie del deserto. Nonostante non siano proprio economici, questo bagni rappresentano un tradizionale luogo di relax dove è possibile usufruire dell'hammam, di massaggi ed altri trattamenti benessere e rilassanti. Nonostante sia di impostazione abbastanza turistica, conserva ancora il fascino esotico delle terme marocchine.

  • Come arrivare: si trovano nei pressi delle tombe Sa'diane e sono raggiungibili a piedi. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: 2 Derb Sedra, Bab Agnaou, Kasbah, aperte tutti i giorni dalle 9 alle 19.30, i costi variano in base al trattamento richiesto ed al tempo impiegato, è possibile prenotare i trattamenti sul sito internet

4 - Moschea della Kutubiyya

7 moschea marrakechQuesta moschea è uno dei più famosi monumenti della città, con il suo sorprendente minareto che raggiunge i 70 metri di altezza ed è visibile da molti chilometri di distanza. Una leggenda locale racconta che, quando fu costruito, il muezzin (colui che chiama e raccoglie i fedeli alla preghiera) assegnato a questa moschea era stato scelto appositamente cieco, in quanto salendo sul minareto avrebbe scorto anche l'harem del sovrano. La moschea è stata costruita nel 1162 ed è una delle grandi conquiste dell'architettura degli Almohadi. A chi non è di fede musulmana non è consentito entrare nella sala di preghiera.

  • Come arrivare: nei pressi della piazza Jamaa el Fna, raggiungibile a piedi dopo aver preso l'autobus n. 19 dall'aeroporto. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: è possibile visitare solo l'esterno gratuitamente, in quanto l'ingresso è proibito ai non musulmani

5 - Palazzo El Bahia

8 el bahiaQuesto magnifico palazzo è stato costruito nel XIX secolo per essere la residenza del Gran Visir Bou Ahmed, che servì il Sultano Moulay al-Hassan I. Le decorazioni interne sono composte da piastrelle dai colori brillanti, soffitti dipinti e dettagli in ferro battuto. Qui tutto fa pensare alla vita opulenta dei suoi originari abitanti, i favoriti del sultano. Il palazzo è inoltre circondato da un giardino con sontuosi fiori e frondosi alberi.

  • Come arrivare: 5 Rue Riad Zitoun el Jdid, raggiungibile a piedi o in taxi dalla piazza Jamaa el Fna. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: aperto tutti i giorni dalle 8 alle 17 al costo di €1,00 Sito internet

6 - Museo di Marrakech

9 museo di marrakech(1)Il Museo di Marrakech offre una collezione eclettica che comprende opere di arte contemporanea, iscrizioni coraniche, oggetti di ceramica locale, tessuti e monete. Per la maggior parte dei visitatori, però, il vero tesoro è proprio l'edificio che ospita il museo, il Palazzo Dar M' Nebhi, costruito nei primi anni del XX secolo ed originariamente casa di un ministro del governo marocchino. L'architettura è un mix armonioso di elementi nord-africani e portoghesi, la zona centrale è un cortile sovrastato da un impressionante lampadario.

  • Come arrivare: a piedi o in taxi da piazza Jamaa el Fna. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.30. Tariffa 30 Dirham

7 - Giardini Majorelle

10 giardini majorelleQuesti lussureggianti giardini tropicali, pieni di cactus, palme e felci, sono opera del pittore Jacques Majorelle. Originario della città di Nancy, in Francia, Majorelle è venuto a Marrakech per motivi di salute ed è diventato ben noto per i suoi dipinti che ritraggono scene di vita marocchina. La sua opera più famosa, però, rimane questo giardino, ma anche il vibrante blu (il colore ora conosciuto proprio come blu Majorelle) dello studio del pittore. Dopo la morte di Majorelle, nel 1962, lo stilista francese Yves Saint Laurent ha acquistato la proprietà e dopo la sua morte nel 2008, le sue ceneri sono state sparse nei giardini. Un piccolo padiglione ospita anche una piccola ma interessante collezione di arte islamica.

  • Come arrivare: Rue Yves Saint Laurent, raggiungibili a piedi o in taxi dalla Medina. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: aperti tutti i giorni dalle 8 alle 18, i visitatori pagano 70 Dirham per l'ingresso ai giardini - Sito internet

8 - Palazzo El Badi

11 palazzo el badiIl suo nome significa letteralmente "l'Incomparabile" ed originariamente si presentava come una sontuosa dimora dove spiccavano le piastrelle dipinte a mano, i mosaici, gli elementi in oro, onice e marmo, oltre ai bellissimi soffitti in legno di cedro. Ad oggi, purtroppo, resta ben poco dell'antico splendore, il sovrano alawita Moulay Ismail infatti lo saccheggiò 75 anni dopo la sua costruzione per costruire il proprio palazzo imperiale a Meknes. Il sultano Ahmed Al Mansour Saadien Dhahbi fece costruire il palazzo nel XVI secolo per celebrare la propria vittoria contro l'esercito portoghese. Purtroppo ad oggi il palazzo è praticamente in rovina ed è possibile ammirare solo alcuni frammenti di colonne, stucchi e piastrelle. In quello che rimane sono comprese anche le prigioni sotterranee e la terrazza, da cui è possibile ammirare una vista mozzafiato sui tetti di Marrakech. Se scegliete il mese di Giugno per la vostra visita alla città, potrete partecipare alla festa popolare che ha luogo proprio qui, con la partecipazione di gruppi musicali e ballerini provenienti da tutto il Marocco.

  • Come arrivare: Ksibat Nhass, si trova a due passi dalle tombe Sa'diane, in direzione nord-est. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: aperto tutti i giorni dalle 8 alle 17 al costo di €2,00 - Sito internet

10 - Madrasa di Ben Youssef

12 madrasa di ben youssefCostruita nel 1565 dai Sa'diani, la Madrasa (antica scuola coranica) di Ben Youssef è la più grande scuola religiosa del Marocco. I labirinti di stanze (che comprendono le celle riservate agli studenti che una volta erano la casa di 900 alunni) sono raggruppati attorno piccoli cortili interni in tipico stile dell'architettura islamica. Le belle piastrelle in zellige e le iscrizioni cufiche utilizzate come decorazioni in gran parte degli interni dell'edificio sono i punti salienti di una visita a questo edificio.

  • Come arrivare: Kaat Benahid, raggiungibile a piedi ad est della Medina. Ottieni indicazioni
  • Info e Costi: aperta tutti i giorni dalle 8 alle 17, al costo di €2,00 - Sito internet

Cosa fare a Marrakech: escursioni, tour e attività consigliate

Organizza la tua vacanza: Volo + hotel


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su