Parco Nazionale del Masai Mara, Kenya: dove si trova, quando andare e cosa vedere

Parco Nazionale del Masai Mara, Kenya: dove si trova, cosa vedere e periodo migliore per un safari. Ecco tutto quello che devi sapere per la tua vacanza: info su ore di volo, prezzi, documenti e requisiti di ingresso.

migrazioni masai mara kenyaIl Masai Mara è l'estensione naturale del Serengeti, una delle aree naturali protette dell'Africa orientale, e si trova nella Rift Valley, su un'altitudine che varia dai 1.500 ai 2.200 metri. Il nome deriva da quello del popolo Masai e del fiume Mara, che attraversa la Riserva da nord a sud.
Qui si svolgono il maggior numero di safari in cui si possono avvistare i famosi big five e, soprattutto, godere della spettacolare migrazione degli gnu, zebre e antilopi.

Il Masai Mara è uno dei parchi più costosi del Kenya ed il più grande: ha molte più piste rispetto agli altri ed è più facile avvicinarsi agli animali.
Vediamo di seguito tutte le informazioni utili per organizzare la visita al parco Masai Mara.
VEDI ANCHE: i Safari più belli da fare in Kenya

Viaggiare informati: info utili

  • Abitanti: 48,46 milioni
  • Capitale: Nairobi
  • Lingue: swahili e inglese
  • Moneta locale: Scellino keniota (Ksh o Kes) / Cambio: €1,00 = 118,14 Kes; 1 Kes = €0,0085
  • Clima: in Kenya ci sono tre tipi di clima, ovvero caldo e umido lungo la costa (medie di 26/27°C), temperato nell'ovest e nel sud-ovest dove si trovano montagne, parchi e altipiani (medie 24/25°C); torrido nella parte settentrionale con temperature medie sui 27 gradi
  • Vaccinazioni: non ci sono vaccinazioni obbligatorie, ma si consigliano quelle per la febbre gialla, epatite A, epatite B, malaria, tifo e specialmente la profilassi antimalarica
  • Requisiti d'ingresso: bisogna munirsi del passaporto con validità residua di almeno sei mesi e del visto turistico. La permanenza è limitata a tre mesi
  • Distanza dall'Italia: circa 10.000 km da Milano (11-13 ore di volo)

Dove si trova

Mostra Mappa
La Riserva Naturale del Masai Mara si trova nella zona sud-ovest del Kenya, al confine con la Tanzania, nella famosa Rift Valley.
Il parco nasce nel 1961 ed ha un'estensione di 1.510 kmq fatta da pascoli collinari e foreste: è praticamente una savana, con tanti alberi di acacia lungo la zona sud-est e i fiumi Mara e Telek che bagnano la pianura della Riserva.

Come arrivare

Per arrivare al Masai Mara c'è un volo diretto dal Wilson Airport di Nairobi che porta nelle vicinanze del Parco, servito dal Mara Serena Airport, Musiara Airport e dall'aeroporto Keekorok. Si può scegliere l'automobile, in alternativa, dato che il Masai Mara dista 300 km dalla capitale, ma ci vogliono almeno 6 ore a causa delle cattive condizioni stradali.

  • Da Milano Malpensa: si fa scalo di un'ora e 15 minuti all'Aeroporto internazionale di Hamad (DOH). Poi si parte per Jomo Kenyatta Intl. (NBO). Durata complessiva di circa 13 ore.
    Confronta i voli da Milano - da €405,44
  • Da Roma Fiumicino - Leonardo da Vinci: si fa scalo di 3 ore a Roissy-Charles de Gaulle (CDG) a Parigi, da qui c'è il volo per Jomo Kenyatta Intl. (NBO) Nairobi. Durata complessiva di 13 ore e mezza.
    Confronta i voli da Roma - da €419,37
  • Dalle principali capitali europee: da Parigi volo diretto per Nairobi con Air France (durata circa 9 ore). Da Londra volo diretto di 8 - 9 ore con British Airways. Da Berlino si deve fare scalo a Francoforte sul Meno di 1 ora e 15 minuti con Lufthansa.
    Confronta i voli per il Parco Nazionale del Masai Mara - da €375,58

Quando andare? Info su clima e periodo migliore

Mese Temperature medie (min/max) Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio 12 / 28° 15 gg / 465 mm
Febbraio 12 / 28° 17 gg / 425 mm
Marzo 12 / 27° 20 gg / 285 mm
Aprile 13 / 26° 23 gg / 140 mm
Maggio 13 / 25° 20 gg / 60 mm
Giugno 12 / 25° 12 gg / 50 mm
Luglio 11 / 25° 11 gg / 35 mm
Agosto 11 / 25° 12 gg / 40 mm
Settembre 12 / 27° 12 gg / 40 mm
Ottobre 12 / 28° 14 gg / 95 mm
Novembre 12 / 27° 20 gg / 390 mm
Dicembre 12 / 27° 17 gg / 360 mm
  • Clima: il clima è piacevolmente caldo. Le temperature sono leggermente più elevate da ottobre a marzo e un po' più fresche da giugno ad agosto. Non ci sono periodi completamente secchi, ma il mese più piovoso è aprile, quello più secco luglio. Le temperature variano dai 25 ai 28 gradi nell'arco dell'anno, le minime sono sui 12°C.
  • Periodo migliore: è da giugno a settembre, essendo il più fresco e secco. In alternativa si può andare a gennaio e febbraio, nell'altra stagione relativamente secca. In generale, gli animali sono visibili da luglio a ottobre, con una maggiore probabilità ad agosto e settembre.
  • Periodo da evitare: marzo/maggio e in misura minore ottobre/dicembre, poiché stagioni di piogge.
  • Consigli: per quanto riguarda l'abbigliamento, indossate abiti con colori vicini a quelli della natura, come il kaki, il marrone, il verde scuro, il beige. Evitate colori sgargianti perché potrebbero spaventare gli animali e portate sempre con voi un cappellino per proteggere la testa dal sole, protezione solare, occhiali da sole. Di giorno indossate t-shirt, bermuda, scarpe chiuse, la sera un k-way e felpa leggera. Non dimenticate impermeabile leggero o ombrello per i periodi di pioggia.
    Inoltre, viaggiate leggeri e preferite sacche, borsoni e zaini morbidi rispetto a valigie rigide. Portate con voi una buona macchina fotografica, con uno zoom potente.
    Una volta arrivati al vostro campo/lodge, potrete scegliere se partecipare a safari di mezza giornata o di una giornata intera, quindi studiate bene la zona in cui avete intenzione di alloggiare: se vi serve un'ora o più per raggiungere i territori più popolati di animali, meglio optare di star fuori tutta la giornata, mentre se si è vicini si può fare anche un safari di mezza giornata. Molto importante, infine, avere una guida/driver che conosce bene il parco e vi farà certamente trascorrere momenti indimenticabili!

10 cose da vedere nel Masai Mara

  1. Big Five: leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti e bufali vivono nel Parco del Masai Mara e quindi si possono avvistare. Bisogna essere fortunati poiché la riserva è molto vasta, però qui è più facile avvicinarsi grazie ai numerosi sentieri percorribili.
  2. Migrazione degli Gnu, zebre e antilopi: prima dell'arrivo delle piogge di ottobre e novembre, si può assistere alla grande migrazione di gnu, zebre e antilopi che trasforma le praterie in un mare di corna, code, gobbe e criniere fino all'orizzonte. Spettacolo imperdibile!
  3. Coccodrilli del Nilo: nel fiume Telek e Mara si possono avvistare i coccodrilli del Nilo, grossi rettili acquatici che possono raggiungere i sei metri di lunghezza. Vivono mediamente dai 70 ai 100 anni e godono della pessima fama di essere mangiatori di uomini!
  4. Fiume Mara: il fiume è protagonista delle migrazioni, quando gli animali si spostano tra il Masai Mara e il Serengeti. Inoltre, ospita ippopotami, coccodrilli e diverse specie di uccelli.
  5. Predatori: con una buona dose di fortuna, si possono vedere leopardi, iene maculate, ghepardi, sciacalli dalla gualdrappa e striati, gattopardi, caracal, licaoni (difficili da avvistare perché quasi estinti).
  6. Uccelli: per gli amanti del Birdwatching questo è il posto giusto! Sono presenti 570 specie di uccelli fra struzzi, faraone, turachi, martin pescatori, gru coronate grigie, otarde, cicogne. Il periodo migliore per osservarli è da novembre ad aprile, quando sono presenti le specie che migrano qui dall'Europa.
  7. Rapaci: ci sono 57 specie di rapaci, come avvoltoi, cicogne marabù, serpentari, poiane augurali, falchi pigmei, aquile di diverse specie e gufi, insieme ad altri rapaci notturni.
  8. Cuccioli di gnu: nei mesi di gennaio e febbraio si verificano le nascite dei cuccioli di molte specie di erbivori, in particolare i cuccioli degli gnu. Uno spettacolo davvero molto emozionante!
  9. Villaggi Masai: i villaggi hanno una struttura precisa, con un recinto di cespugli spinosi e tronchi per proteggere gli abitanti dagli attacchi dei predatori. Al centro, un altro recinto spinoso più piccolo dove vengono portati i preziosi animali durante la notte e, intorno a questo, le capanne dalla forma circolare fatte di fango e paglia.
  10. Masai Mara dalla mongolfiera: una delle escursioni tipiche è fare un giro in mongolfiera, potendo così vedere il Masai Mara dall'alto. Pianure, fiumi, animali e il Parco Nazionale del Serengeti in Tanzania sono tutte cose che potrete vedere a bordo della mongolfiera.

Cosa fare nel Parco Nazionale del Masai Mara: escursioni e tour

Quanto costa un Safari nel Masai Mara? Prezzi, offerte e consigli

bufalo masai mara kenyaInnanzitutto bisogna dire che i Safari partono da un minimo di due giorni e durano solitamente una settimana. Inoltre, il Parco del Masai Mara è più costoso rispetto ad altri, principalmente per via dei voli aerei per raggiungerlo che costano almeno €400,00.
Partendo da questi presupposti, il prezzo del Safari parte da circa €700,00 per arrivare indicativamente sui €3.000 a settimana.

Ovviamente, incide molto il tipo di alloggio, i servizi richiesti e il mezzo di trasporto: ad esempio, i lodge possono avere standard medi (costo circa €100,00 al giorno) o elevati con costi sui €500,00 a notte. I campeggi costano molto meno ma nascondono, a volte, insidie come furti, pochi servizi, possibili incursioni notturne di animali pericolosi.

L'ingresso al parco ha un costo di circa $80,00 al giorno, mentre i prezzi del cibo variano da €20,00 a €25,00.
Una delle escursioni più belle è certamente il giro in mongolfiera, che costa circa $400,00 a persona: così come per il safari, se si vuole risparmiare consiglio di acquistare in loco.
Ci sono interessanti pacchetti volo+hotel che partono da circa €1.000,00 a persona, prendendo in considerazione un alloggio "tenda confort".

Organizza il tuo Safari nel Masai Mara

Per un preventivo personalizzato, potete chiamare i nostri agenti di viaggio e concordare insieme a loro il safari più adatto alle vostre esigenze. Di seguito i recapiti:


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su