Dove andare in vacanza a Marzo in Italia: città e itinerari di un weekend

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 93 viaggiatori.
Quali sono le migliori mete in Italia da visitare a Marzo? Città d'arte, borghi e località di montagna: ecco proposte per un weekend a Marzo in Italia

Marzo è il periodo dell'anno nel quale l'aria diventa frizzante e le temperature salgono sensibilmente divenendo piacevoli, regalando il momento perfetto per dedicarsi ad un meraviglioso e rigenerante weekend lungo.
Togliete il piumino ed indossate il cappotto leggero, inforcate un paio di occhiali da sole e prevedete abbigliamento a cipolla e scarpe comode: da nord a sud, esploriamo le infinite opportunità che il Bel Paese ci regala, tra campagne e centri storici, coste da sogno e borghi incantati, luoghi d'arte e siti UNESCO.
Ecco le mete più gettonate in Italia per un weekend a Marzo!

Destinazioni e proposte weekend al nord

Città Regione Proposta weekend
La Spezia Liguria Borghi delle Cinque Terre
Verona Veneto Verona e Peschiera del Garda
Torino Piemonte Alla scoperta delle Residenze Sabaude
Barolo Piemonte Borghi e sapori delle Langhe
Alba (Canazei) Trentino-Alto Adige Val di Fassa e Val di Fiemme
Como Lombardia Perle e borghi del Lago di Como

1 - La Spezia, Liguria

panorama di manarola nelle cinque terreLe coste di La Spezia racchiudono uno dei tratti di mare tra i più amati d'Italia, il Golfo dei Poeti, uno scorcio dalla bellezza senza tempo.
Questa è la seconda più grande città della Liguria e custodisce tesori naturali e culturali, perfetti da visitare proprio nella stagione dove l'aria diventa più tiepida.

I punti di interesse spaziano da imponenti castelli come il Castello di San Giorgio, risalente al XIII secolo, a parchi naturali cittadini come i Giardini Pubblici, culla di una grande varietà botanica, architetture e sculture liberty.
Per passare da pittoresche strade come via del Prione, centro nevralgico del relax e dello shopping, palazzi storici e interessanti musei come il Museo Marittimo o il Museo Formentini. Infine, il lungomare di La Spezia è una vera e propria opera d'arte a metà tra natura e città.
VEDI ANCHE: La Spezia: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Proposta weekend: Borghi e delizie delle Cinque Terre

I borghi che compongono le Cinque Terre sono piccoli gioielli di dimensioni contenute, ideali da visitare in un weekend.
I borghi sono Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Il modo più divertente di muoversi tra un borgo e l'altro è a piedi con un tour di un giorno da La Spezia. Si possono però raggiungere i borghi con una crociera di 1 giorno oppure con i treni della linea Cinque Terre Express che da marzo collega La Spezia a Levanto.
Non perdete l'aspetto enogastronomico: fatevi accompagnare in un tour gastronomico e assaggiate specialità come la farinata, il pesto, i bianchetti in pastella e la torta di riso di Monterosso.
VEDI ANCHE: Visitare le Cinque Terre in un Weekend: Cosa vedere in 3 giorni

2 - Verona, Veneto

vista arena di veronaE' la capitale dell'amore per eccellenza, famosa per essere stata teatro della storia di Romeo e Giulietta.

Questa romantica città, perfetta per un weekend, offre un'ampia scelta di vicoli suggestivi, musei, ristoranti e vie dello shopping. La maestosa Arena di Verona, è il fulcro del palinsesto di spettacoli che la città mette in scena a partire dalla bella stagione, ed il centro storico veronese è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco per la sua particolare struttura urbana e l'architettura unica.
Passeggiate tra le magnifiche Piazza delle Erbe e Piazza Bra, attraverso la via Mazzini, fate tappa alla casa di Giulietta e salite infine in cima alla Torre dei Lamberti per avere un punto di vista privilegiato sui tetti di Verona. O ancora, andate alla ricerca di Porta Borsari o del Castelvecchio, custode del Museo Civico, ed attraversate i numerosi ponti sul fiume Adige, per riempire occhi e cuore di affascinanti ed indelebili ricordi.
VEDI ANCHE: Guida smart per visitare Verona

Proposta weekend: soggiorno romantico tra Verona e Peschiera del Garda

Verona e Peschiera del Garda distano soli 30 chilometri e rappresentano una soluzione perfetta per organizzare un weekend lungo tra paesaggi urbani e atmosfere lacustri.
Tenete come base Verona e visitatela per bene sia in versione diurna sia nella sua versione serale ancora più sognante.
Godetevi poi un'escursione a Peschiera del Garda, raggiungibile in 14 min con il treno (circa €15,00). Giratela prima a piedi, tra vicoli e i bastioni della sua Fortezza o Rocca: un gioiello architettonico celato da una cinta muraria pentagonale, risalente al Cinquecento. Fate poi tappa al Santuario della Madonna del Frassino prima di dare uno sguardo alla Palazzina Storica ed al Museo Militare. I più sportivi si possono dedicare ad una gita in bicicletta sulle sponde del Mincio.

3 - Torino, Piemonte

la mole antonelliana di torinoTorino è una città splendida ed enigmatica, tra meraviglie architettoniche e misteri legati ad energie e spiritualità e vanta un'offerta culturale davvero avvincente. Edificio simbolo della città è la Mole Antonelliana, con i suoi 167,50 metri di altezza, ed ospita al suo interno il celebre Museo Nazionale del Cinema. Tra i celebri musei della città c'è anche il Museo Egizio, un vero tempio per chiunque sia appassionato di questo intrigante popolo, mentre tra le attrazioni che più lasciano a bocca aperta dell'antica capitale d'Italia ci sono le sue immense e sfarzose piazze, come Piazza San Carlo, Piazza Vittorio Veneto o Piazza Castello. Da non perdere il Duomo, custode della Sacra Sindone ed il Parco del Valentino, polmone verde della città.
VEDI ANCHE: 10 Cose da Vedere assolutamente a Torino

Proposta weekend: Torino e dintorni, visita alle residenze sabaude

Per una full immersion nelle fastose dimore storiche della dinastia Savoia si inizia dal maestoso Palazzo Reale, la residenza sabauda più importante in Piemonte e Patrimonio Unesco, e per secoli cuore della vita politica e culturale d'Italia. Tra le più spettacolari si trova la Reggia di Venaria Reale, a meno di 13 km da Torino e raggiungibile anche in bus (linea 9+11). Il Castello del Valentino si trova vicino al centro torinese: fu acquistato da Emanuele Filiberto di Savoia ed è immerso nell'omonimo enorme parco. La Palazzina di Caccia di Stupinigi sorge a meno di 15 km dal capoluogo (in bus RV fino Lingotto, poi bus 41) ed è un capolavoro di Juvarra. Annessa ad un parco naturale, ospita anche il Castelvecchio di Stupinigi, residenza un tempo dei marchesi Pallavicino.

4 - Barolo, Piemonte

panorama langhe italiaE' un piccolo comune di appena 702 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte. Si trova nel cuore della zona delle Langhe, un fiore all'occhiello piemontese, che fa di colline coltivate a vite, castelli e piccoli borghi da sogno la sua magica attrattiva.
Il nome del paese si dice derivi dal celtico "bas reul", ovvero "luogo basso", per la conformazione geografica di questo borgo, situato appunto in una zona più bassa rispetto ad altri paesi limitrofi. ll suo Castello Faletti domina dall'alto le colline coltivate a Nebbiolo e si fa risalire all'anno 1000. Al suo interno ha sede oggi l'Enoteca Regionale del Barolo, luogo dove viene selezionata la produzione più pregiata dei vini locali.

Proposta weekend: Barolo e Langhe Piemontesi fra borghi, castelli e sapori

Un modo affascinante per percorrere queste terre tra Cuneo e Asti è attraversare la Strada Romantica, un percorso in 11 tappe di 130 km tra i territori del Roero e delle Langhe.
Tra i borghi da non perdere ci sono Alba, con la sua aria medievale, Asti, nota per i suoi pregiati spumanti, e Barolo, famoso per il suo castello con vista sulle colline. Ci sono poi Santo Stefano Belbo, con la casa natale di Cesare Pavese, Bergolo, il paese di pietra, Neive, Dogliani o Bossolasco. I castelli medievali sono uno degli elementi caratterizzanti delle langhe. Tra i più belli il Castello di Govone, il Castello di Grinzane Cavour, e quelli di Magliano Alfieri o di Costigliole d'Asti. Imperdibili anche quelli di Monesiglio, di Pralormo o di Monticello d'Alba.

5 - Alba (Canazei), Trentino-Alto Adige

panoramica di alba canazei innevataCanazei si trova nella provincia autonoma di Trento, immerso nel contesto splendido della Val di Fassa, una delle più belle valli dolomitiche.

E' una delle mete invernali più amate del Trentino, ed è celebre per le sue numerose strutture sportive che permettono di praticare sport all'aria aperta sia nei mesi estivi che in quelli invernali. In inverno è il paradiso per gli amanti dello sci, dell'alpinismo e degli sport invernali. Nella stagione più calda invece l'area di Canazei è amata dagli appassionati di mountain bike ed escursionismo. Da Canazei si possono raggiungere famosi passi delle Dolomiti, come il Pordoi o il Sella, mentre il grazioso centro storico del borgo permette di respirare la migliore aria montana, compresi i suoi profumi ed i suoi sapori più gustosi.

Proposta weekend: Val di Fassa e Val di Fiemme, memorie d'inverno nelle Dolomiti

Val di Fassa e Val di Fiemme sono due delle migliori perle delle Dolomiti. Distano l'una dall'altra meno di 25 chilometri e sono una combinazione vincente per un weekend tra le vette più belle d'Italia. Sono raggiungibili con il bus 101 in 37 min, circa €3,30.
La Val di Fassa fa parte del consorzio Dolomiti Superski, il più esteso al mondo, ed è ad oggi l'unica valle trentina dove si parla diffusamente la lingua ladina.
A marzo le giornate sono più calde, ma la neve è spesso ancora perfetta. L'ideale è trascorrere una notte in ognuna di esse e godersi un lungo fine settimana tra cibo montano, vino caldo e piste scaldate dal primo sole primaverile.
VEDI ANCHE: Canazei e Val di Fassa: cosa vedere e cosa fare in estate e in inverno

6 - Como, Lombardia

varenna city view architetturaComo è una località affacciata sull'omonimo lago, orgogliosa della sua bellezza. Il suo fascino le deriva in parte dalla struttura architettonica del suo elegante centro storico, in parte dalla sua atmosfera lacustre e dal suo clima rilassato e piacevole da visitare in ogni stagione. Il periodo primaverile è tra i momenti migliori per tuffarsi in un tour a piedi, con le onde del lago che risplendono dei primi raggi di sole, la città che si risveglia dall'inverno ed i primi tavolini all'aperto che compaiono tra le sue piazze ed i suoi vicoli. Como è visitabile in una giornata, ma per apprezzarne appieno ogni angolo e scorcio è ovviamente necessario qualche giorno in più per godere dei suoi dintorni.
VEDI ANCHE: Como: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Proposta weekend: Perle e Borghi del Lago di Como

Per vedere in poco tempo il più possibile scegliete di spostarvi a bordo dei traghetti (circa €3,80 a tratta) che accorciano notevolmente le distanze tra un borgo e l'altro.
Date il via alla visita turistica da Como, visitando il Palazzo del Broletto, il Tempio Voltiano o Villa Olmo. Spostatevi verso Menaggio per apprezzare le sue ville nobiliari e raggiungete Bellagio per osservare da vicino Villa Melzi e Villa Serbelloni, oltre che l'Orrido di Nesso, un'impressionante cascata che scroscia in una gola tra le rocce. Proseguite poi per Ossuccio ed optate per un tour sull'Isola Comacina, unica isola del lago. Considerate di includere nell'itinerario anche luoghi unici come Varenna, sulla sponda lecchese.

Destinazioni e proposte weekend al centro

Città Regione Proposta weekend
Siena Toscana Le strade del vino in Val d'Orcia
Assisi Umbria Weekend tra i borghi umbri
Terni Umbria Trekking alla Cascata delle Marmore
Termoli Molise Weekend nella Costa dei Trabocchi
Ferrara Emilia Romagna Ferrara, Comacchio e Delta del Po

1 - Siena, Toscana

colline toscane in valdorciaConsiderata uno dei gioielli della Toscana, è semplice essere stregati dal fascino unico della città, passeggiando nel centro della sua Piazza del Campo: sul grande spazio dall'inconfondibile forma a conchiglia e dalle calde tonalità, si affacciano edifici celebri come Palazzo Comunale e la Torre del Mangia e si tiene ogni anno il Palio di Siena, evento senese famoso nel mondo.
Il tour delle bellezze di Siena non può che proseguire verso la sfarzosa Piazza del Duomo, con la cattedrale di Santa Maria Assunta dai meravigliosi marmi policromi. Imperdibili anche il Museo dell'Opera del Duomo ed il Battistero di Siena, ed il poco distante complesso di Santa Maria della Scala.
Siena è anche culla di una tradizione gastronomica invidiabile ed i suoi dolci colli producono grandi etichette vinicole, rinomate internazionalmente.

Proposta weekend: Siena, Montalcino e Val d'Orcia, le strade del vino Orcia

La Val d'Orcia si estende dalla provincia di Siena a nord fino a quella di Grosseto e prende nome dal fiume Orcia dal quale è attraversata.
Iniziate il Tour della Val d'Orcia da San Quirico d'Orcia, antico sito etrusco, e proseguite poi per Bagno Vignoni, località termale dove antichi edifici circondano una piscina termale rinascimentale. Da Castiglione d'Orcia al centro della valle fate tappa a Pienza, per assaporare il suo celebre pecorino. Puntate a Montalcino, per un sorso di Brunello, e soffermatevi in una cantina per assaggiare il Rosso d'Orcia o un Nobile di Montepulciano, accompagnato da salumi di Cinta senese. Per una sosta di puro relax optate Chianciano Terme, per rigenerarvi con le sue acque termali.

2 - Assisi, Umbria

assisi basilica san francescoAssisi è un luogo magico, legato a doppio filo alla storia di San Francesco, che qui trascorse la sua vita. Un piccolo borgo medievale ancora intatto nella sua bellezza, custodito da una cinta muraria e caratterizzato dai profili della splendida Rocca Maggiore e della sua grande Basilica di San Francesco, dedicata al santo omonimo. Tra stradine e vicoli dove il tempo rallenta, Assisi ha molto da offrire a chi si dedica ad un weekend di relax tra i suoi confini. Un pomeriggio all'Eremo delle Carceri, dove Francesco amava ritirarsi in preghiera, è un momento di pace assoluta, immersi tra i boschi di querce e lecci. Una visita al Museo della Porziuncola consentirà di ammirare importanti dipinti risalenti al primo secolo francescano, mentre passeggiando tra le vie del paese si potranno osservare sia il Palazzo del Capitano del Popolo che la Torre del Popolo, che si erge in Piazza del Comune in tutta la sua eleganza. A congiungere Piazza del Comune e la Basilica, il particolare rettilineo di Via San Francesco. Per isolarsi dal mondo e respirare solo silenzio, immancabile un salto al bosco di San Francesco, a fondovalle, un luogo dal clima storico e sacro al tempo stesso.

Proposta weekend: Assisi, Spello, Trevi, weekend tra i borghi umbri

Partite da Assisi, per poi dirigervi in treno (in 8 min, €1,90) verso Spello, una delle più belle città murate in Italia. Osservate le presenze medievali, romane e rinascimentali e le numerose porte di accesso alla città, come Porta Consolare e Porta Venere.
Da Spello spostatevi in 13 min di treno (€1,90) a Trevi, un borgo da cartolina arroccato su di una collina sulla Valle Umbra. Peculiarità sono la sua originale struttura urbana a cerchi concentrici, i suoi palazzi nobiliari, i vicoli lastricati, le chiese e i balconi fioriti che si affacciano su piccole piazze accoglienti, come Piazza Mazzini, cuore del borgo. Gustatevi un piatto di salumi tipici, o di strangozzi al tartufo e concludete il vostro fine settimana esplorando i frantoi nei dintorni.

3 - Terni, Umbria

cascata delle marmore a marmoreTerni è la seconda città umbra, situata nel cuore della Valserra, nel'area di confluenza tra il fiume Serra ed il fiume Nera. La bella cittadina è sospesa tra il suo affascinante passato ed il suo essere proiettata al futuro: il palinsesto di eventi, festival ed attività praticabili qui è davvero ricco. Nel centro storico di Terni sono ancora visibili i resti della Terni romana, ed il santo patrono degli innamorati, San Valentino, è sepolto proprio qui, presso la basilica della città intitolata al santo. Terni è un ottimo punto di partenza per visitare i suoi incredibili dintorni, ricchi di natura, storia e opportunità.

Proposta weekend: Trekking e rafting nella Cascata delle Marmore

Le Cascate delle Marmore distano soloe una decina di chilometri da Terni, raggiungibili in treno in 15 min (€2,35). In alternativa scegliete un Tour di un giorno da Assisi con tappe anche a Cascia e Norcia.
In primavera scegliete tra un'escursione di trekking oppure rafting sulle acque dei torrenti (i prezzi partono da circa €50,00 a persona).
Visitate poi i borghi della zona come Piediluco, sulle sponde del lago omonimo (con Busitalia, €3,00), Narni (9 min inl treno, €1,90) e i paesi di Arrone e Stroncone, tra i più pittoreschi della regione.
Se avete tempo, andate ad Orvieto (1h e 30, €6,00 in treno), per scoprire il suo duomo ed il suo lato sotterraneo e misterioso: il leggendario Pozzo di San Patrizio si trova proprio qui.

4 - Termoli, Molise

costa a termoli moliseIl Molise è una terra ricca di patrimoni culturali inestimabili, arte raffinata, scorci naturalistici incredibilmente caratteristici e una cucina locale da leccarsi i baffi. Termoli è una delle maggiori località della regione, situata in provincia di Campobasso nella parte costiera del Molise: si tratta di una vera e propria città fortificata, che domina il territorio dalla sommità di un promontorio a picco sulle onde dell'Adriatico. Il suo pittoresco Borgo Antico è il punto più caratteristico della città, dove si trova tra le altre particolarità il celebre Rejecelle, il vicolo più stretto d'Italia, largo soli 41 cm. Termoli è anche una località rinomata per le sue coste splendide ed è il porto principale dal quale raggiungere le Isole Tremiti.

Proposta weekend: alla scoperta della Costa dei Trabocchi

In un'ora di treno da Termoli (circa €6,70) si trova la Costa dei Trabocchi, affascinante tratto di costa caratterizzato dalla presenza dei tipici trabocchi, ovvero un'antica struttura da pesca su palafitta.
La costa si estende da Francavilla al Mare fino a San Salvo, passando da borghi come Ortona, Fossacesia, San Vito Chietino e Vasto. I litorali nascondono spiagge incastonate in baie rocciose, oltre che castelli magnifici, come il Castello Aragonese. Piccoli tesori come Rocca San Giovanni, uno dei borghi più belli d'Italia, Punta Cavalluccio o la Riserva Naturale Punta Aderci si trovano tra queste terre magiche.

5 - Ferrara, Emilia Romagna

ferrara citta storia italyFerrara è la classica città a misura d'uomo perfetta da scoprire a piedi in una giornata di mezza stagione, con l'aria frizzante ed il sole tiepido. Deve le sue atmosfere ai Duchi d'Este che qui hanno risieduto tra il XV ed il XVI secolo. Iniziate il vostro weekend in città dal Castello Estense, la fortezza del XIV secolo che si erge proprio nel centro storico. Proseguite la visita con la Cattedrale di Ferrara e non dimenticatevi di passare per Palazzo dei Diamanti, un vero capolavoro architettonico di periodo rinascimentale. Infilate il naso in Piazza Municipio, per poi ammirare Piazza Trento e Trieste e visitare il ghetto ebraico di Ferrara, prima di godervi una lenta passeggiata per Via delle Volte, testimonianza medievale cittadina che lascia col fiato sospeso per bellezza ed autenticità.
VEDI ANCHE: Ferrara: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Proposta weekend: Ferrara e Comacchio, cultura e natura sul delta del Po

Ferrara si trova a meno di 45 minuti di distanza in auto dai Lidi di Comacchio, un'area distesa accanto al delta del Po. Puntate in direzione Adriatico per un'escursione naturalistica in queste zone. Il modo migliore per assaporare relax e silenzio qui è in bici tra canneti e oasi, tra paludi, pinete e stagni salmastri. Il terreno pianeggiante rende questo trekking su due ruote adatto a tutta la famiglia. Merita una visita il comune di Comacchio, chiamato anche "la piccola Venezia" perché sorta su tredici diverse lingue di terra sulla foce del Po di Primaro. E' contraddistinta da un dedalo di canali e graziosi ponticelli, luogo perfetto per passeggiate o per gustare freschissimo pesce in un ristorante tradizionale.

Destinazioni e proposte weekend al sud

Città Regione Proposta weekend
Napoli Campania Napoli, Caserta e Pompei
Sorrento Campania Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina
Palermo Sicilia Palermo, Monreale e Bagheria
Ostuni Puglia I borghi da Alberobello a Ostuni
Ragusa Sicilia Tour del Barocco del Val di Noto

1 - Napoli, Campania

napoli castel dell ovo 1Napoli è una terra di affascinanti contraddizioni e rara bellezza.
Tra le sue meraviglie architettoniche spiccano Castel Nuovo, anche detto Maschio Angioino, il simbolo della città, e Piazza Plebiscito, teatro di edifici splendidi come il Palazzo Reale e la Basilica di San Francesco di Paola. Non si può dire di aver visto Napoli se non si esplora il quartiere Spaccanapoli, cuore della città, nel quale si alternano palazzi vecchi e tesori d'arte ed è possibile assaporare la Napoli più autentica. Da non perdere anche il Museo Cappella Sansevero, custode del Cristo Velato di Sanmartino, Il Complesso Monumentale di Santa Chiara, il Museo Nazionale di Capodimonte o il Duomo dedicato a San Gennaro, protettore della città. Per un tocco di brivido e mistero, Napoli ha un lato sotterraneo davvero suggestivo e percorribile con visite guidate, per una deviazione originale.

Proposta weekend: Napoli, Caserta e Pompei, weekend tra pizza, regge e rovine

Napoli e Caserta distano meno di 35 chilometri, e Pompei circa 25. Dopo aver visitato Napoli, raggiungete Caserta in treno (40min, €3,40), per un'immersione nelle atmosfere regali della maestosa Reggia di Caserta, residenza reale del XVIII secolo. Non perdetevi poi il belvedere di San Leucio, la cattedrale di San Michele Arcangelo, ed il borgo di Casertavecchia nei dintorni della città.
Da Caserta, in treno (1h30 min, €3,90) andate verso Pompei per vedere coi vostri occhi i suoi maestosi scavi archeologici: passeggiate tra l'anfiteatro e la casa del Fauno, e sbirciate tra i resti della cosiddetta casa di Sallustio. Riservate del tempo ad un'escursione sul Vesuvio.

2 - Sorrento, Campania

amalfi costa sorrento positanoLa città dal profumo di limone sorge arroccata su una collina all'ingresso della Penisola Sorrentina. La primavera è il momento migliore per godersela con calma e per dedicarsi a del trekking nei suoi dintorni. Dalla sua celebre villa comunale è possibile ammirare un panorama indimenticabile sull'intero golfo omonimo, mentre il poco lontano chiostro di San Francesco offre riparo e quiete in ogni momento dell'anno. Dopo aver passeggiato tra Piazza Tasso e Corso Italia, cercate l'originale Vallone dei Mulini per avere l'opportunità di osservare da vicino i ruderi di un insediamento urbano incastonato della vegetazione. Non dimenticatevi di entrare nella cattedrale di Sorrento, prima di rilassarvi in riva al mare nello scenario naturale della bellissima Punta Campanella, e concludete con un tuffo ai Bagni della Regina Giovanna.
VEDI ANCHE: Sorrento: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Proposta weekend: Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina

La Costiera Amalfitana si estende da Positano fino a Vietri sul Mare e si affaccia a sud sul Golfo Di Salerno. La Penisola Sorrentina è a una manciata di chilometri a nord della Costiera: impossibile non pensare di visitarle insieme.
Partite dai "Due Fratelli" di Positano, gli spuntoni di roccia immersi nel blu simbolo della città. Gustatevi Minori, Ravello e Atrani ed approdate poi nel cuore di Amalfi. Superate il fiordo di Furore e le meraviglie del litorale di Praiano, per raggiungere infine la bella Positano, un piccolo paradiso disteso sul dorso di una collina. La Penisola Sorrentina è a pochi chilometri con perle come Sant'Agata sui due Golfi, Massa Lubrense e la regina del Golfo, Sorrento.

3 - Palermo, Sicilia

cattedrale di palermo 2Palermo è in grado di fare vivere infinite emozioni nel giro di poche ore. Una città eclettica e carica di storia, influenze culturali ed un passato tutto da raccontare. Per innamorarsene è sufficiente gironzolare tra i suoi scorci pittoreschi lasciando spazio ad una lenta scoperta. La cattedrale si farà notare spontaneamente, così come la chiesa della Martorana ed il magnificente Palazzo dei Normanni. Per un momento di brivido tra il macabro e l'affascinante fate un salto alle Catacombe dei Cappuccini, il cimitero sotterraneo che conserva mummificate le spoglie mortali di frati, ricchi personaggi del luogo e gente comune. Dopo aver posato gli occhi sulle bellezze del centro, fermatevi per una sosta di street food nei mercati prima di passeggiare per il litorale di Mondello, la spiaggia dei palermitani.

Proposta weekend: Palermo, Monreale e Bagheria, weekend tra arte e street food

Monreale dista circa 10 chilometri e Bagheria poco più che una ventina.
Spostatevi con il bus AMAT (linea 389, €1,50) o con un tour guidato a Monreale per avere l'opportunità di visitare la sua cattedrale, con i mosaici dorati, inserita di pieno diritto nella lista dei siti patrimonio mondiale dell'umanità Unesco.
Da Palermo prendete il treno che in 10 min (€2,80) vi porterà a Bagheria: la Città delle Ville. Scoprite le sue ville fantasiose, come villa Palagonia (nota come la Villa dei Mostri), simbolo della città, villa Cattolica o villa Valguarnera ed imprimetevi per sempre i panorami della Sicilia nel cuore.

4 - Ostuni, Puglia

ostuniFoto di Dronkitmaster. La città bianca per eccellenza, Ostuni è caratterizzata dalla presenza di case dal colore candido, il cui intonaco riflette la calda luce del sud. Gioiello della penisola salentina, tra le strade del centro campeggiano bellissime chiese e piazze animate, mentre a poca distanza il Mediterraneo da sfoggio delle sue più belle creazioni sui litorali pugliesi. Meritano una visita le Mura Aragonesi e la cattedrale di Ostuni. E non si può lasciare la città senza aver respirato l'atmosfera della sua Piazza della Libertà: su di essa si affacciano il palazzo di San Francesco, la chiesa di San Francesco, l'obelisco di Sant'Oronzo e la chiesa dello Spirito Santo. Numerosi sono i musei, come il museo civico e quello diocesano, ed è impensabile allontanarsi da qui senza un'escursione al Parco Dune Costiere, una favolosa area naturale tra i comuni di Ostuni e Fasano.

Proposta weekend: Da Alberobello a Ostuni, weekend tra i borghi pugliesi

Il tratto di Puglia che porta da Ostuni ed Alberobello incontra sul cammino anche chicche quali Cisternino e Locorotondo.
Cisternino è uno dei borghi medievali più belli della Puglia, affacciato sulla valle d'Itria, con casette bianche e un paesaggio dove convivono ulivi, trulli, campagne e un mare spettacolare (35 min di bus, €1,50).
Locorotondo, a pianta circolare, è noto per le "cummerse", abitazioni dal tetto spiovente. Visitatela a piedi, scivolando tra le sue numerose chiese, come la chiesa di San Rocco, patrono di Locorotondo, ed i suoi palazzi storici (bus 390 in 35 min, €3,00).
Se avete più tempo raggiungete in treno (€4,30) Alberobello, la capitale dei trulli, la cui unicità architettonica è stata ovviamente iscritta tra i Patrimoni dell'Umanità Unesco.

5 - Ragusa, Sicilia

panoramica di ragusa iblaSituata nel cuore del Val Di Noto, Ragusa è considerata un vero museo a cielo aperto. Espressione raffinata del barocco siciliano, la città si presenta oggi suddivisa in due zone distinte: Ragusa Superiore, il lato moderno, e Ragusa Ibla, la parte antica, che segue l'originario impianto medievale. Gli stretti vicoli ragusani quasi labirintici catturano chiunque decida di trascorrere qui qualche giorno di visita. Ammirate Ragusa Ibla e la vallata che le si apre attorno alla città dal belvedere della chiesa di Santa Lucia, e preparatevi ad un avvincente trekking urbano tra le immense scalinate ragusane. Godetevi la magia del barocco che avvolge le chiese ed i signorili palazzi della città, e non risparmiatevi un tour lungo il litorale Ibleo, uno dei tratti costieri più apprezzati della Sicilia.

Proposta weekend: I luoghi di Montalbano e il Barocco del Val di Noto

Le angolazioni genuinamente siciliane di Ragusa riportano alla mente le vicende avvincenti del Commissario Montalbano: fate partire proprio da Ragusa un tour tra i luoghi del commissario Montalbano tra Modica, Punta Secca e Scicli.
Sono otto le cittadine tardo-barocche del Val di Noto, sito diffuso Patrimonio dell'Umanità Unesco. Oltre a Ragusa, si tratta di Caltagirone, Militello in Val di Catania, Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Scicli e Noto: non perdete l'occasione di visitarle tutte e di sciogliervi davanti alla loro indefinibile bellezza. L'unico modo per godere di un weekend pieno è affittare un'auto o con un tour guidato tra Barocco, cibo e vino della Sicilia.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Italia

Torna su