liguria vista mare

La Spezia: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a La Spezia e dintorni: itinerari di un weekend e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su La Spezia

liguria vista mareLa Spezia (per gli spezzini semplicemente Spezia) è una piccola ma graziosissima città che si affaccia sul Golfo dei Poeti e, anche se non è annoverata tra le mete più gettonate come i luoghi nelle immediate vicinanze (Le Cinque Terre per esempio), è in grado di offrire una variegato di intrattenimenti molto interessanti. Stretta tra mare e monti, è davvero facile lasciarsi rapire dal richiamo delle vie del centro e dal suo contrasto tra le architetture contemporanee e i palazzi liberty, eccovi quindi che vi invitiamo a scoprirla elencando le 10 cose imperdibili da vedere alla Spezia in un weekend.
VEDI ANCHE: 10 Posti da Visitare in Liguria Spiagge più belle della Liguria Borghi più belli della Liguria

10 cose da vedere a La Spezia in un Weekend

1 - Castello di San Giorgio

castello di san giorgio la speziaIl Castello di San Giorgio, dall'anno 2000, è divenuto anche la sede del Museo Civico Archeologico a seguito di totale riallestimento, per questo si tratta quindi dell'istituzione museale più antica della città; in questo senso, il castello di San Giorgio è stato posto sulla collina del Poggio a dominio del golfo della Spezia. La particolarità di questo museo è rappresentata dal fatto che contiene testimonianze dell'epoca preistorica e protostorica, in particolare troverete statue stele appartenenti all'età del rame e all'età del ferro che rievocano alla mente quello che potevano essere i castellari degli antichi Liguri, delle tombe a cassetta litica e fittilee con i relativi corredi, tutti elementi fortemente presenti nel territorio spezzino. Nel livello superiore poi è possibile ammirare la famosa collezione Fabbricotti, un esperto d'arte che ha messo a disposizione della comunità i pezzi dal valore unico che vanno a testimoniare la ricchezza e varietà della vita pubblica dei città dei Luni per un periodo di più di dieci secoli.
Nell'anno 2010 il museo è stato poi arricchito di nuovi interessanti reperti tra cui la collocazione, all'interno del percorso, di un mosaico lunense che raffigura una nereide su un mostro marino e altresì di un mostro marino e le lastre architettoniche figurate in terracotta di età romana.

  • Come arrivare: a piedi dalla stazione centrale (500 m) percorrendo via del Prione e prendendo ivi gli ascensori gratuiti che ascendono al Castello. In auto dall'autostra A15 in direzione La Spezia centro e salire per via XXVII Marzo, ove sono presenti posti auto per il parcheggio - Ottieni indicazioni
  • Orari: inverno: da mercoledì a domenica 9:30-12:30 / 14:00-17:00; lunedì 9:30-12:30. Primavera/autunno: da mercoledì a domenica 9:30-17:00; lunedì 9:30-12:30. Estate: da mercoledì a domenica 10:30-17:30; lunedì 10:30-13:30
  • Costo biglietto: €5,00 a persona, €4,00 ridotto a persona per i bambini 6-18 anni e per gli over 65, €3,50 per comitive scolastiche fuori comune e ingresso gratuito per il bambini fino ai 6 anni, giornalisti, guide turistiche

2 - Il Museo Tecnico Navale

museo tecnico navaleIl Museo Tecnico Navale di La Spezia rappresenta una testimonianza, nel complesso di tutti i musei navali italiani, della antichissima storia navale italiana: le sue origini hanno più di 50 anni e l'ingresso e situato proprio accanto alla accesso principale dell'arsenale militare della città. Dal 1958 è la sede ufficiale, mentre precedentemente per visitarlo bisognava andare presso le officine meccaniche dentro lo stabilimento militare (la prima inaugurazione risale al 1923). Tra le sale vanno annoverate quella dell'evoluzione navale in cui troverete una ricca raccolta di modelli in scala, compresi tra il 1860 e il 1910, di vascelli di marine degli stati italiani ai tempi della navigazione a vela o di cimeli della raccolta di polene di vascelli del XV, XVI, XVII secolo. Date un'occhiata anche alla sala sulle armi subacquee con la storia sull'evoluzione del siluro a partire dal primo impiegato precisamente dalla Marina nel lontano 1875 fino a quelli impiegati nelle più vicine Guerre Mondiali, e alla sala dei mezzi di assalto in cui ammirerete una reale documentazione dei reperti rimasti illesi dalla Guerra mondiale del Grillo e il prototipo di un ordigno. La sala dedicata alle armi antiche, infine, ospita, tra le altre, due spingarde moresche del XVI secolo, un cannoncino turco del 1521, due piccole bombarde del 1784, una mitragliatrice Gatling a 10 canne dei primi del secolo.

  • Come arrivare: l'ingresso si trova in Piazza Chiodo, raggiungibile con mezzi pubblici in 15 minuti dalla stazione ferroviaria e a pochi passi a piedi dal Porto della città - Ottieni indicazioni
  • Orari: ogni giorno dalle ore 08:30 alle 19:30
  • Costo biglietto: l'ingresso è gratuito; è richiesta una oblazione obbligatoria di €1,55 a favore dell'Istituto Andrea Doria (istituito per dare "assistenza ai figli dei marinai caduti nell'adempimento del dovere")

3 - Via del Prione, il Carugio Drito

via del prionePer gli spezzini originariamente la via era denominata il Carugio Drito non perché fosse dritto ma perché era la via principale ed è molto probabilmente la via più antica del centro di Spezia; l'etimologia della sua denominazione signfica probabilmente "grande pietra", dal genovese pria, una pietra su cui anticamente (forse nel '400) i messi leggevano i decreti della Repubblica genovese. Ad oggi essa è il centro del passeggio e dello shopping della città: vi si trovano bar, caffè, negozi di moda di tutte le tipologie e una caratteristica vivacità (si vocifera tra i liguri che il compositore tedesco Richard Wagner, ospite in una locanda proprio in Via del Prione, abbia trovato ispirazione nell'udire il vociare mattutino che proveniva dalla strada per il crescendo iniziale dell'ouverture dell'Oro del Reno).

  • Come arrivare: è situata nel centro storico, 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria principale, oppure utilizzando le linee bus 3, L ed S che partono sempre dala stazione (costo del €1,50 a persona) - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile

4 - Museo Civico Amedeo Lia

museo amedeo lia La SpeziaIl fautore di questa splendida collezione fu Amedeo Lia, genovese che le donò alla città spezzina favorendo l'inaugurazione del museo nel 1996: la collezione comprende circa 1.000 opere, ricollocate in 13 sale, di grande varietà, dall'epoca classica, al tardo antico, al Medioevo e per finire al XVIII secolo; ivi sono conservati dipinti, miniature, sculture in bronzo, rame, avorio, legno, vetri, maioliche, oggetti d'arte che documentano il gusto e la cultura dell'arte in Italia e in Europa.
Nella collezione i cosiddetti "primitivi" sono una vera gemma, con oltre settanta tavole di Pietro Lorenzetti, Bernardo Daddi, Lippo Memmi, ecc; inoltre molte tempere e tele fra cui un probabile Raffaello giovane, Pontormo, Tiziano, Tintoretto, Canaletto.

  • Come arrivare: è ubicato in zona pedonale e pertanto inaccessibile ad auto e pullman. Dalla Stazione Ferroviaria si percorre a piedi Via Prione per circa 10 minuti, in direzione mare, fino al numero civico 234 dove è il Museo - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal Martedì alla Domenica dalle 10:00 alle 18:00
  • Costo biglietto: €10,00 a persona, €7,00 per grandi gruppi e per ragazzi tra 14 e 18 anni, €5,00 per over 70 e bambini dai 6 ai 13 anni, gratis per studenti universitari di facoltà letterarie e umanistiche, accompagnatori di gruppi e per coloro che festeggiano il compleanno il giorno della visita al museo

5 - Il Mercato

mercato del pesce la speziaIl famoso mercato di La Spezia affonda le sue radici nel corso dell'Ottocento e non ha mai chiuso dal momento in cui è divenuto operativo, la struttura architettonica è stata recentemente ristrutturata sostituendo l'antico edificio in ferro battuto. Ma il mercato mantiene la caratteristica vivacità che lo contraddistingue e soprattutto i prodotti più tipici del territorio cosiddetti "a km 0", perché molti dei venditori che attirano l'attenzione degli avventori coltivano le terre proprio nel territorio spezzino. Un ampio settore del mercato è dedicato al pesce freschissimo pescato proprio nei mari più vicini; se per caso vi trovate al mercato all'ora del pranzo, come da tradizione, ci si può soffermare per mangiare una tipica Mesciua nell'antica Trattoria dell'Inferno, un seminterrato nel quale si preparano le più antiche ricette spezzine.

  • Come arrivare: a piedi percorrendo Corso Cavour, ma anche Via del Prione è molto vicina - Ottieni indicazioni
  • Orari: ogni giorno eccetto la domenica

6 - Scalinate di Spezia

Un modo interessante per conoscere la città è perlustrare le sue scalinate: esse uniscono la parte inferiore della città, sul livello del mare, ai suoi "colli", e scegliere di arrampicarsi su una delle scalinate urbane permette di apprezzare alcuni dettagli in stile liberty delle scalinate stesse e dei palazzi che vi si affacciano.
La scalinata della Cernaia e la "sorella" dedicata a Lazzaro Spallanzani, sono due tra più famose della città: la prima, il cui nome fu attribuito per la battaglia di Crimea vinta dai piemontesi e francesi contro i russi, è rimasta fortunatamente illesa nel tempo e risale ai primi anni del secolo XX, mentre la seconda è testimonianza di radicali mutamenti, soprattutto nella parte inferiore, durante la seconda guerra mondiale in quanto fu rifugio antiaereo per i gli spezini.
Le due scale sono abbellite da giochi prospettici, dai gradini sagomati per consentire lo scolo dell'acqua e dalle ringhiere che si attorcigliano intorno a doppie rampe contrapposte a ventaglio.
La vista dalle scalinate è unica e irripetibile: scorgerete i palazzi fatti di antichi decori risalenti al '900 e all'800. Infine ricordiamo la Scalinata di san Giorgio, dalla cui vetta osserverete un suggestivo panorama unicamente ligure, fatto di rive a strapiombo sul mare.

7 - Piazza Verdi

Dopo diversi e numerosi interventi di recupero, la Piazza si presenta con un aspetto del tutto nuovo: è stata progettata dall'architetto francese Daniel Buren, che ha inserito nuovi elementi architettonici, archi squadrati e totem colorati, sulla vecchia struttura squadrata, e disegnano linee perpendicolari sulle vie prospicenti. La piazza presenta alcuni scorci suggestivi, anche durante le ore notturne. Su Piazza Verdi si affaccia il Palazzo delle Poste, progettato dall'architetto Angiolo Mazzoni, tra i maggiori progettisti di edilizia pubblica funzionale del ventennio fascista. Sono anche estremamente interessanti, a testimonianza dell'influsso artistico futurista sulla città a partire dagli anni '30, alcuni mosaici di Fillia e Prampolini.

  • Come arrivare: scendendo dalla Scalinata San Giorgio che vi arriva direttamente, si raggiunge dopo pochi passi, invece se vi trovate alla stazione dei treni, sarete in Piazza Cavour in 14 minuti con i bus 1, 12, 14 e 16 (costo €1,50 a persona) - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile

8 - Il Ponte Tahon di Revel

ponte revel La SpeziaCostituito da elementi di colore bianco e tipicamente moderni, il Ponte di Revel attira da subito lo sguardo di chi arriva dal mare o di chi cammina sul lungomare cittadino. Esso, costruito nell'anno 2014, è un ponte levatoio dal concept contemporaneo e interessante, che unisce il porto turistico al centro storico della città attraverso i giardini pubblici; la particolarità di questo ponte è che è stato progettato per valorizzare la passeggiata fatta di giochi di colore dati dalla presenza del bianco della struttura che al tramonto e soprattutto la notte culmina nello spettacolare!

  • Come arrivare: utilizzando i bus PIANAZZE, 3, L, raggiungete il ponte in 15 minuti, oppure a 9 minuti a piedi dalla centralissima Via Del Prione - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile

9 - Giardini pubblici

panchina nei Giardini pubblici La SpeziaAi giardini si svolgono molte delle feste spezzine, come la Festa del Mare e la Fiera di San Giuseppe. Entrandovi noterete tanti elementi tipici dell'epoca liberty (presente in generale in tutta la cittadina) che si contrappongono alle numerose specie botaniche lì presenti, divenendo quindi un luogo dove passeggiare costeggiando il lungomare, la natura e la statua di Garibaldi a cavallo.

  • Come arrivare: costeggiati a Sud dal Viale Italia, si trovano a ridosso del porto, impiegherete 6 minuti da Via Del Prione, 9 minuti in bus (C, L, S, SC) dalla stazione ferroviaria - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile

10 - Passeggiata Morin

La passeggiata Morin è uno dei posti maggiormente piacevoli della città spezzina: annoverata tra i principali simboli della città, è caratterizzata da una doppia fila di palme con un panorama misto costituito dalle Alpi Apuane a levante, le colline dal lato opposto e il lungomare che domina la scena.
Ogni prima Domenica di Agosto qui viene celebrata la festività del Palio del Golfo, che coinvolge tutti i borghi marinari da Lerici a Portovenere, in cui i migliori canottieri della zona ligure si sfidano in una entusiasmante gara di canotaggio coinvolgendo migliaia di turisti!

  • Come arrivare: si trovano a ridosso dei Giardini pubblici e a pochi passi dal Museo Navale - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile

Cosa vedere a La Spezia in un giorno: itinerario consigliato

Mattina: partendo da Via Fiume, fate colazione presso Café Elite, quindi percorrendo la Via del Prione (via principale della città ligure) potrete notare gli innumerevoli negozi per chi ama lo shopping, finché non vi imbattete presso il Museo Civico Amedeo Lia: tredici sale e centinaia di pezzi pregiati, tra miniature medievali, ceramiche di Limoges, ritratti e sculture.
Sarà il momento poi del mercato coperto di Piazza Cavour: un tocco di colore delle meravigliose bancarelle di pesce fresco e frutta.

Pomeriggio: pranzate presso La Pia Centenaria con una farinata, sorta di schiacciatina a base di farina di ceci.
Recatevi al Museo Archeologico del Castello San Giorgio attraverso una delle sue numerose scalinate: la vista sarà spettacolare e ammirerete un panorama unico sulla città, da quello tipicamente marino ai dettagli liberty dei suoi palazzi. Dirigetevi quindi al Museo Tecnico Navale, dove ammirerete armi antiche, armi subaquee, scafandri, palombari e e resti di sommergibili risalaneti al Secondo Conflitto Mondiale, una tappa irrinunciabile per gli amanti del mare!

Sera: percorrete con calma il lungomare costeggiato dalle palme; vi consigliamo di partire da Porto Mirabello, dove potrete osservare diversi yacht di lusso. Fu inaugurato nel 2010 ed è anche famoso per il suo ponte pedonale, che unisce il porto vero e proprio alla passeggiata Morin.
Arrivato il momento della cena recatevi al ristorante La Posta in cui potrete degustare degli ottimi piatti di pesce.

Itinerario di un giorno in sintesi

  1. Colazione presso Café Elite
  2. Museo Civico Amedeo Lia: dal lun alla domenica dalle 10:00 alle 18:00 - costo biglietto: intero €10,00. Per riduzioni e gratuità consultare il sito ufficiale
  3. Mercato di Piazza Cavour - aperto dal lunedì al sabato - entrata gratuita
  4. Pranzo presso La Pia Centenaria
  5. Museo Archeologico del Castello San Giorgio: da mercoledì a domenica 9:30-12:30 / 14:00-17:00. Lunedì 9:30-12:30. Gli orari cambiano in base alle stagioni. Costo biglietto: intero €5,00. Per dettaglio orari, riduzioni e gratuità consultare il sito ufficiale
  6. Museo Tecnico Navale: dal lun al ven dalle 08:30 alle 19:30 - costo biglietto: gratuito (prevista oblazione di €1,55 a favore dell'Istituto Andrea Doria)
  7. Lungomare, Porto Mirabello, Passeggiata Morin
  8. Cena presso ristorante La Posta

Dove mangiare a La Spezia: i migliori ristoranti

  1. Il Ristorantino Di Bayon: piccolo locale che serve pesce su piatti ricamati in un'atmosfera intima con luci soffuse e arredi di legno.
    Prezzo medio a persona: €35,00
    Indirizzo e contatti: Via Felice Cavallotti, 23 - 19121 La Spezia (Ottieni indicazioni) / tel: 0187 732209
  2. Osteria da Bartali: piccolo ristorantino caratteristico che serve menù di pesce, di carne e vegetariani e dolci casarecci in un locale con rivestimenti di legno colorati e carta da parati floreale.
    Prezzo medio a persona: €15,00
    Indirizzo e contatti: Via del Torretto, 64/66 - 19121 La Spezia (Ottieni indicazioni) / tel: 0187 730889
  3. L'Osteria della Corte: qui è possibile assaggiare menù di pesce e in relazione alla stagionalità dei prodotti, nonché in relazione al pescato giornaliero, ammirerete un luogo sintesi fra lounge bar e bistrot che offre anche una grande varietà di cocktail, liquori e distillati.
    Prezzo medio a persona: €38,00
    Indirizzo e contatti: Via Napoli, 86 - 19122 La Spezia (Ottieni indicazioni) / tel: 0187 715210

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di La Spezia

movida spezzinaIl centro storico e il lungomare (soprattutto durante il periodo estivo), sono i due luoghi in cui potrete godere della modiva spezzina; essi fanno da fulcro a tutta la zona del Golfo raggiunto da moltissimi che hanno voglia di divertirsi il venerdì e il sabato sera.
Vi farà piacere sapere che, in estate, alcuni discopub sul lungomare organizzano anche serate a tema e schiuma party.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Papilio Disco Dinner: è un mix vivace di funzionalità ed eleganza dove ballare e scatenarsi, arricchito da un ottimo ristorante con delizie servite da un team di professionisti accuratamente selezionato; lo trovate nel complesso Megacine dall'anno 2014
    Indirizzo: Via Del Canaletto 136 - La Spezia (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Jux Tap: è un punto di riferimento per la musica dance, elettronica, trance-house e commerciale. Dalla consolle del Jux Tap hanno suonato, tra gli altri, il dj giapponese Satoshi Tomiie, Tommy Vee, Alex Neri, Franchino e molti altri
    Indirizzo: Via Variante Aurelia, 159 - 19038 Sarzana SP (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a La Spezia: info e consigli utili

  • Come arrivare: in treno con la linea Roma - Pisa - Genova. Esiste anche "La Pontremolese" se arrivate dalla dalla Pianura Padana. In aereo vi sono gli scali di Genova a Ovest (87 km) e Pisa a Est (71 km). In auto vi sono l'Autostrada A12 Genova-Resignano marittima, e per chi arriva da Nord-Est vi è la Parma-La Spezia. Infine dal porto della città partono tante navi e traghetti per la Sardegna e la Corsica
  • Come muoversi: dato che il numero di parcheggi a La Spezia, ma in Liguria in generale, è esiguo, vi consigliamo di muovervi utilizzando i trasporti pubblici (biglietti corsa singola €1,50, abbonamento giornaliero €5,00)
  • Dove parcheggiare: è presente la ZTL (zona a traffico limitato), vi consigliamo i parcheggi in periferia o vicino alla stazione ferroviaria, o comunque lontano dal centro della città. I principali sono Private Parking Le 5 Terre (Ottieni indicazioni) oppure Parking in Piazza d'Armi (Ottieni indicazioni)
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Lerici a 18 minuti in auto (11 km), Portovenere a 30 minuti in auto (15 km), l'isola Palmaria raggiungibile da Portovenere con i collegamenti marittimi giornalieri al costo di €2,00 a persona, le Cinque Terre a 50 minuti in auto (35 km), tutte mete Patrimonio dell'Unesco.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su