Cinque Terre Vernazza Villaggio 1Liguria, un lembo di terra tra mare e montagna che si caratterizza per i colori pastello. La Liguria ha molto da offrire, sia in termini naturalistici che per quanto riguarda meravigliosi borghi da scoprire. Scegliere è difficile, ecco qualche spunto.
Le località imperdibili della Liguria: dalle 5 terre, a Portofino fino a luoghi meno conosciuti come Taggia. Prepara la valigia la Liguria ti aspetta!

1 - Genova

genova italia liguria leone marmoSe volete trascorrere un week end con i bambini Genova è una meta ideale. Qui potrete visitare la divertente Città dei Bambini presso il porto antico, un museo di scienza e tecnologia dove gioco e studio si uniscono in 3.000 metri quadrati ricchi di attrazioni multimediali. Ma il vero must imperdibile è senza dubbio l'Acquario di Genova, dove ammirare la più grande esposizione di biodiversità acquatica in Europa (non dimenticate il biglietto prioritario da €32,00 a persona).

Genova però saprà stupirvi con il suo borgo antico, uno dei migliori conservati di tutta la Liguria. Da vedere assolutamente: la Cattedrale di San Lorenzo, il Palazzo Ducale e il Sistema dei Palazzi dei Rolli.

Genova è anche meta per golosi. Potete davvero pensare ad un itinerario gastronomico da fare con i vostri figli alla scoperta di specialità come la focaccia genovese o la pasta al pesto.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Genova

2 - Cinque Terre

cinque terre vernazza villaggio 1Le Cinque Terre sono un meraviglioso tratto di costa della riviera ligure di levante, che tutto il mondo conosce e ci invidia.
Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore; dal 1997 fanno parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Ognuna delle 5 località si contraddistingue per caratteristiche proprie. Vernazza è una cittadina meravigliosa, punto di partenza ideale per lunghe passeggiate. Infatti è ricca di percorsi pedonali, fra cui il noto Sentiero Azzurro, che la collega ad altri borghi delle Cinque Terre.
Monterosso è senza dubbio la più turistica, dal momento che offre la spiaggia più grande; Riomaggiore e Manarola accolgono il visitatore come "presepini", costituite da un agglomerato di casette alte e strette, nei toni pastello, abbarbicate sulle montagne. Corniglia, infine, è la più particolare delle Cinque Terre: in cima alla collina si raggiunge tramite una lunga scalinata di 400 gradini circa; è l'unica a non avere diretto accesso al mare ma, dal Belvedere di Santa Maria, si gode di un panorama spettacolare.

Potete visitare le Cinque Terre tramite un soggiorno di un weekend oppure approfittando di uno dei tanti tour giornalieri.
VEDI ANCHE: Cosa vedere nelle Cinque Terre: attrazioni, borghi più belli e itinerari

3 - Riviera dei Fiori: Imperia, Ventimiglia, Cervo, Bordighera

18039 ventimiglia province of imperia italy panoramioFoto di villlamania. La meravigliosa porzione della costa ligure situata in provincia di Imperia, famosa per ilclima estremamente mite, la cui bellezza venne cantata anche da Eugenio Montale.
Nel parco naturale della Riviera dei Fiori è incluso l'intero tratto che va da Capo Mimosa, nel territorio comunale di Cervo, fino alla foce del Rio San Luigi, a Ventimiglia, al confine con la Francia. Un tratto di costa fantastico dove mare e natura offrono scorci panoramici unici al mondo.
La costa è caratterizzata da spiagge ampie, sabbiose e a tratti rocciosi, come d'altronde il resto della Liguria, e da un entroterra collinoso.
Imperdibile è Cervo, vero concentrato di bellezze insospettabili: il borgo, arroccato, domina il relativo tratto di costa, con spiagge irresistibili e lambito da una natura lussureggiante che ammanta le colline e le montagne retrostanti.
Da non perdere la signorile Bordighera, in origine borgo di pescatori che ai primi del 900 si è trasformata in mondana destinazione turistica.
A novembre Imperia ospita la Fiera dell'Olio nuovo e a settembre, ad anni alterni, i raduni di vele e yacht d'epoca.
Ventimiglia è nota per la celebre "Battaglia dei Fiori",che si svolge a giugno.

4 - Sanremo

villa nobel sanremoFacente parte sempre della Riviera dei Fiori, la città del famoso Festival canoro, merita uno spazio tutto suo.
La visita di Sanremo inizia dal suo cuore storico, cosiddetto La Pigna per la caratteristica forma a mandorla, con i suoi tipici carrugi e le scalinate che conducono fino alla parte più alta della città, dominata dalSantuario della Madonna della Costa da cui è possibile godere di un panorama straordinario che abbraccia buona parte della riviera di ponente.
Fulcro del centro moderno è l'elegante via Matteotti, dove boutique d'alta moda e gioiellerie sono le vere attrazioni. Al termine della strada: il celebre Casinò e la vicina Chiesa Russa, entrambi risalenti a inizio Novecento.
Simbolo della Sanremo ottocentesca sono la splendida Villa Nobel, dimora dell'omonimo scienziato svedese fino al 1896, e gli spettacolari giardini botanici di Villa Ormond.
VEDI ANCHE: Sanremo: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

5 - Riviera delle Palme: Savona, Varazze, Noli, Finale ligure, Alassio

port of savonaFoto di Jonathanpellicano. Quel tratto di costa ligure che fa parte della Riviera Ligure di Ponente e coincide con il litorale dei comuni costieri della provincia di Savona: esattamente si estende, da Est a Ovest, dalla foce del torrente Arrestra nel comune di Varazze fino al punto di scollinamento di Capo Mimosa in quel di Andora.
La zona è caratterizzata da spiagge ampie e sabbiose e da più frequenti tratti rocciosi e da un entroterra collinoso.
Sulla costa, per circa 70 km, la Riviera delle Palme presenta una grande varietà morfologica. Ad Andora c'è una spiaggia molto lunga con fondali che si inclinano lentamente, mentre ad Alassio, celebre per i famosi baci, il fondale è di poche decine di centimetri che penetra a lungo nel mare. Poco più in là la costa diventa rocciosa in corrispondenza del promontorio di Caprazoppa e, a Finale Ligure, la spiaggia è a tratti sassosa e a tratti sabbiosa, mentre a Varigotti la sabbia è abbastanza fine, color avorio. A Capo Noli diventa addirittura bianca. Proseguendo verso Genova si arriva a Bergeggi, con fondali subito profondi, mentre a Varazze ecco di nuovo i toni avorio.
La Riviera della Palme è caratterizzata da due Isole: l'Isola di Bergeggi e l'Isola Gallinara.

6 - Grotte di Toirano

grotte di toirano 114Foto di Cristian Buda. A pochi chilometri dall'omonimo paese si sviluppa questo complesso carsico formato da molte cavità di cui due, la grotta della Bàsura (o grotta della Strega) e la grotta di Santa Lucia Inferiore, sono aperte e attrezzate per il pubblico.
Le grotte di Toirano sono molto conosciute per la loro bellezza, per la ricchezza di stalattiti e stalagmiti, ma soprattutto per le importanti valenze archeologiche della grotta della Bàsura. Questa, infatti, conserva numerosissimi resti di Ursus spelaeus, l'orso delle caverne, che la utilizzò come rifugio per il letargo, nonché e molteplici testimonianze dell'ingresso di uomini preistorici durante il Paleolitico superiore.
Il complesso fu aperto al pubblico nel 1953, pochi anni dopo la scoperta della grotta della Bàsura avvenuta nel maggio del 1950 ad opera di un gruppo di toiranesi. La Grotta d Santa Lucia Inferiore venne scoperta nel 1960.
Il percorso turistico è a senso unico ed è lungo circa 1300 metri, con ingresso dalla Bàsura e uscita dalla Santa Lucia Inferiore.
Lungo il percorso si attraversano sale con bellissime stalattiti e stalagmiti ma anche splendide colate.
VEDI ANCHE: Grotte di Toirano, Liguria: come arrivare, prezzi e orari

7 - Camogli, Abbazia di San Fruttuoso e Cristo degli Abissi

panorama mareggiata camogli liguriaCamogli, affacciato sullo splendido Golfo del Paradiso, è un tipico borgo marinaro che deve la sua fama alla felice posizione che rende mite e gradevole il clima durante tutto l'anno. Il suo centro storico e l'antico Castello arroccato sul mare, ne fanno una romantica cittadina ricca di cultura e tradizione millenaria. Camogli è anche punto di partenza per itinerari nel Parco di Portofino.

San Fruttuoso è raggiungibile esclusivamente via mare, tramite imbarcazioni private o con i battelli locali che partono ogni 20 minuti da Portofino.
Particolarmente affascinante l'omonima Abbazia, monastero che è stato prima un covo di pirati, poi un'abitazione di pescatori; perfetto esempio di come l'intervento umano possa collocarsi in armonia con la natura. Da non perdere anche il Cristo degli Abissi, a 17 metri di profondità dal mare. E' stato inserito in questa baia per proteggerla.

Se si è amanti della natura e del trekking si può optare per una camminata sul monte di Portofino che vanta diversi percorsi naturalistici ben battuti e segnalati, quindi ideali anche per chi ama andare in bicicletta.
VEDI ANCHE: Camogli: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

8 - Portofino e Santa Margherita Ligure

portofino liguria italia portofino 1Tra le mete più ambite a livello internazionale, il piccolo borgo di Portofino è meta ideale in estate per concedersi un aperitivo romantico al tramonto.

Il borgo offre bellezze naturalistiche e i negozi glam, ma anche tanta cultura grazie ai suoi monumenti. Dalla Chiesa di San Martino affrescata alla Chiesa di San Giorgio appena fuori dal centro storico. Ed ancora, l'Eremo o Romitorio di Sant'Antonio di Niasca del XIII secolo, il Castello Brown del XVI secolo e la Batteria di Punta Chiappa.
Infine, per gli amanti della natura, è d'obbligo una tappa nel Parco Nazionale di Porto e la sua riserva marina protetta.

Nella parte orientale del Promontorio di Portofino e nella parte più interna del Golfo del Tigullio sorge Santa Margherita Ligure, circondata da colline ricoperte di vegetazione mediterranea dove si trovanoville e giardini con vista sulla Costa dei Delfini. Qui è possibile passeggiare nei giardini del lungomare o nelle vie del centro, percorrere le vecchie "creuse" che salgono dal castello al convento dei Padri Cappuccini, fino alla Chiesa di S. Giacomo di Corte. Uno dei simboli della città è Villa Durazzo del XVII secolo.

9 - Dolceacqua e Apricale

dolceacqua 1Foto di Marco Bernardini. Sulle colline dell'entroterra ligure, tra Ventimiglia e Bordighera, sorge il delizioso borgo medievale di Dolceacqua, insignito della Bandiera Arancione, prestigioso marchio assegnato dal TCI.
La parte più antica del paese è dominata dal Castello dei Doria, quella più moderna, stranamente denominata ‘Borgo‘, si sviluppa sulla riva opposta del torrente Nervia. ll simbolo di Dolceacqua è il ponte formato da un solo arco a tutto sesto di circa 32 metri di lunghezza. Claude Monet, che visitò il borgo per ben due volte, lo definì un "gioiello di leggerezza, un capolavoro di armonia e di eleganza di forme".

Nell'entroterra di Bordighera, con alle spalle le Alpi Marittime, sorge Apricale, paesino interamente costruito in pietra. Per la sua conformazione, Apricale è un perfetto esempio dei carruggi liguri. Quasi tutte le strade portano alla piazza principale, Torracca: qui, tra i vari edifici rappresentativi, sorge anche il castello della Lucertola, edificio di notevole importanza storica e culturale.

10 - Triora, Taggia e la Valle argentina

18010 molini di triora im italy panoramioFoto di villlamania. Triora è "Il Paese delle streghe". Proprio qui, infatti, è avvenuta nel 1587 la più grossa caccia alle streghe di tutta Italia. In cima ad una montaga di quasi 900 metri, Triora fu per secoli una fortezza inespugnabile della Repubblica di Genova; oggi conta meno di 400 abitanti. Il borgo è racchiuso in un'incantevole vallata e saprà stupirvi con i suoi silenzi.
Il momento ideale per visitarlo è durante l'Autunnonero Ghost Tour Triora, evento che ti permetterà di scoprire tutti i segreti delle streghe!

Meta ideale in primavera, soprattutto se si è amanti delle due ruote, è la Valle Argentina, ricca di itinerari ed eventi per i motociclisti. La valle è ricca di boschi che permettono anche altre attività come camminate, escursioni in bici ma anche semplicemente una bella siesta!

A 3 km dal mare, all'ingresso della Valle Argentina, ecco il borgo medievale di Taggia, dove il visitatore è accolto dal monumentale Ponte Antico, con 15 arcate e una lunghezza di 275 metri. Da vedere, oltre al famoso ponte, il vecchio castello, la Chiesa Nostra Signora del Canneto, il Convento dei Padri Domenicani e laBasilica della Madonna Miracolosa.

11 - Alpi liguri

pian delle gorre alpi liguri chiusa pesio 3Foto di Toma15996. La Liguria non è solo mare... Le Alpi Liguri costituiscono il tratto iniziale delle Alpi, a cavallo fra Piemonte, Liguria e Francia. In zona ci sono numerosi impianti sciistici, per un totale di 130 km di piste per discesa e fondo.
Caratterizzate da una natura carsica, le Alpi Liguri sono ricche di grotte naturali, molte visitabili: nella riviera di Ponente le grotte di Borgio Verezzi e di Toirano, nelle valli del monregalese le grotte del Caudano, in val Maudagna le grotte di Bossea.

Sempre nelle Alpi Liguri, si snoda inoltre, la Via del Sale, che da Limone Piemonte, attraverso il Colle dei Signori e Monesi, raggiunge la Riviera Ligure di Ponente: il percorso, interessante per i paesaggi carsici e la flora del Bosco delle Navette, è adatto anche ad essere percorso in mountain bike.
In questa zone è particolarmente sviluppata la ricettività legata alla valorizzazione delle bellezze paesaggistiche ed all'escursionismo e all'alpinismo.

12 - Sestri Levante e Lavagna

baia del silenzio sestri levanteFoto di Luca Rossato. Nel Golfo del Tigullio, Sestri Levante è soprannominata la "città dei due mari". Questo perché l'antico centro storico, che sorge su un isolotto collegato alla terraferma solo da una striscia di terra, si affaccia su due baie, una più bella dell'altra: la baia del Silenzio e quella delle Favole, così chiamata in onore dello scrittore danese Hans Christian Andersen.
Sestri Levante presenta edifici di notevole rilievo: Palazzo Durazzo Pallavicino è uno dei suoi edifici-simbolo, ben riconoscibile per la facciata rosa e la fontana antistante. Con la sua torre che svetta sulla baia e la facciata rossastra, Palazzo Fascie Rossi si erge quasi come un faro a controllo di tutta Sestri.

Per un soggiorno molto rilassante vi proponiamo Lavagna, uno dei pochissimi luoghi della Liguria non affollati in estate e ricca di spiagge.
A Lavagna troverete tutto ciò che serve per una vacanza estiva: mare, sole e buon cibo. Il centro di Lavagna è piccolino ma ricco di graziosi vicoli e stradine, botteghe e piccoli pescatori capaci di regalarvi i profumi della vecchia Liguria.
La spiaggia di Cavi è da molti considerata fra le più belle di tutta la Liguria.

13 - Golfo dei Poeti: La Spezia, Portovenere, Lerici

portovenere case colorate terrazza 2Terra amata e descritta da artisti e poeti, il Golfo dei Poeti ospita alcune tra le mete più pittoresche della Liguria.
La Spezia, al centro del golfo, vanta numerosi edifici in stileLiberty, molti musei, chiese e giardini pubblici. Lasciatevi stupire dalla Passeggiata Morin, sul lungomare, con palme e composizioni floreali. Da visitare il Castello di San Giorgio, la Chiesa di Santa Maria Assunta e il Museo Lia, oltre al Museo Navale.

Tra le tante perle che la Liguria offre, Portovenere è fra le più apprezzate. Pittoresco borgo di pescatori che richiama migliaia di turisti in ogni periodo dell'anno. I suoi scorci emozionanti e gli scenari folgoranti hanno attirato, nel corso dei secoli, artisti quali Montale, Wagner e Lord Byron, che la scelsero come meta dei loro soggiorni. Le sue bellezze, la sua posizione, i suoi colori, le antiche chiese, le isole pittoresche e le numerose grotte, le hanno valso il riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità Unesco.

Per concludere la triade del Golfo dei Poeti, ricordiamo Lerici, uno dei borghi di mare più belli della Liguria, con spiagge dorate (da anni Bandiera Blu), castelli medievali e ville immerse nel verde.
VEDI ANCHE: Portovenere: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Organizza il tuo viaggio: come arrivare e dove dormire

La Liguria si presta a diverse tipologie di viaggio. Arrivare è semplice, l'aeroporto di riferimento è il Cristoforo Colombo di Genova (voli da €50,00).
Se volete dedicarvi prettamente a vita da mare, alloggiate in una delle località sulla costa. Consigliamo Varazze, Cervo, Bordighera, Sestri Levante... Insomma le varie località che offrono più spiaggia (alloggi da €60,00 a notte).
Se la vostra passione sono i borghi, allora non avrete che l'imbarazzo della scelta.
Portofino e Santa Margherita ligure offrono sistemazioni di un certo livello (alloggi da €151,00 a notte); un buon compromesso potrebbe essere quello di soggiornare in città come Imperia e La Spezia (alloggi da €39,00 a notte) e poi muovervi con il treno o in auto verso località di vostro interesse (noleggio da €85,00 per 3 giorni).
Per un itinerario delle Cinque Terre, la località che offre più scelta è Monterosso (alloggi da €81,00 a notte) e il modo migliore per raggiungere gli altri 4 paesini è il treno.
Per una visita storico-culturale nella Riviera dei Fiori, la base ideale è Sanremo (alloggi da €38,00 a notte), invece per una vacanza di montagna nelle Alpi Liguri, si consiglia Pieve di Teco (alloggi da €47,00 a notte).