Genova Fontana Italia CittaIncastonata tra il mare e la montagna della Liguria, Genova offre a chi la visita panorami mozzafiato e momenti indimenticabili. Città d'arte ricca di palazzi nobiliari, musei, chiese, ma anche di attrazioni più "moderne" come il famoso Acquario, Genova merita di essere assolutamente visitata almeno una volta. Famosa per i suoi "Rolli", che oggi fanno parte del Patrimonio dell'Umanità, è una città da vivere in ogni sua sfaccettatura... e di sfaccettature ce ne sono davvero tante.

Scopriamo quindi insieme quali sono le cose da vedere a Genova, con le migliori attrazioni e cose da fare!

Cerchi un hotel a Genova? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Centro storico e caruggi

vicolo strada citta genova italiaIl cuore della città è costituito dai caratteristici "caruggi", quegli stretti vicoli che risalgono al periodo medievale, creuze e piazzette. I caruggi sono uno dei tanti elementi di Genova ad essere stati inseriti nel Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Ricco di palazzi nobiliari, chiese e monumenti, il centro storico di Genova è la testimonianza di come stili, epoche e culture diverse siano entrate in contatto in questa città, lasciando una tangibile impronta nello stile della maggior parte dei palazzi presenti.

Potete ammirare alcuni dei caruggi più affascinanti partendo da Piazza Caricamento e addentrandovi a piedi verso via al Ponte Reale. Dopo circa 100 metri si raggiunge piazza Banchi dove ha sede la Loggia della Mercanzia, edificio medievale che ospitava le contrattazioni di mercanti e banchieri.

Fatevi guidare: ad un primo approccio, il centro può sembrare un labirinto e dare la sensazione di disorientamento. Ma merita di essere esplorato in lungo e in largo, per la sua bellezza e i meravigliosi palazzi. Quindi per un primo approccio, il consiglio è di fare un tour a piedi con guida locale, che vi porterà alla scoperta di tutti i suoi segreti

2 - Acquario

genova acquario mare liguriaacquario genova delfiniacquario genova meduseL'Acquario di Genova è senza dubbio il luogo più famoso della città. Inaugurato nel 1992 nella zona del Porto Antico, è il secondo più grande d'Europa, dopo quello di Valencia. Al suo interno sono ospitati 12.000 esemplari di 600 specie diverse.

Tra questi riscuotono particolare successo squali, foche, pinguini e tartarughe. L'acquario è strutturato in modo tale che i visitatori possano letteralmente "passeggiare" nelle vasche, che sono ben 70. Di recente la struttura si è ingrandita ulteriormente grazie ad un nuovo padiglione progettato da Renzo Piano, chiamato "Padiglione dei Cetacei".
VEDI ANCHE: Visita all'Acquario di Genova: orari, prezzi e consigli

Occhio alle code: è l'attrazione numero 1 della città, per questo motivo è sempre affollata! Non rischiate di perdere tempo prezioso in coda, meglio raggiungere l'acquario all'apertura e di munirvi di biglietto prioritario per evitare di fare lunghe file.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: su Ponte Spinola. A 1,3 km dalla stazione Genova-Piazza Principe (16 min) e a 2,4 km da Genova-Brignole (26 min). Stazione metro Darsena (600 m, 7 min a piedi). Dal Porto antico/terminal croceret 200 m (3 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: gennaio e febbraio lun-ven 9:30-19:30, sab, dom e festivi 9:30-20:30; da marzo a giugno lun-ven 9:30-19:30, sab, dom e festivi 8:45-20:30; luglio tutti i giorni 8:30-22:00; agosto tutti i giorni 8:30-22:30; settembre e ottobre lun-ven 9:00-20:00, sab, dom e festivi 8:45-21:00; novembre lun-ven 9:30-20:00, sab, dom e festivi 9:30-21:00
  • Costo biglietto: Acquario intero €27,00, ridotto €23,00 / Acquario + Galata Museo del Mare + Sommergibile Nazario Sauro intero €42,00, ridotto €37,00

3 - Galata, Museo del Mare

genova palazzo galata museo mareFoto di Twice25. genova sottomarino nazario sauro 10Foto di Twice25. Dopo l'Acquario di Genova, è il più grande museo marittimo del Mediterraneo dedicato alla storia della navigazione. Attraverso la riproduzione e l'esposizione di imbarcazioni di ogni dimensione e tipologia, strumenti e carte nautiche, postazioni multimediali e interattive. Sviluppato su 3 piani, il museo è allestito in maniera cronologica: si comincia dall'età delle navi a remi fino ad arrivare al viaggio in America.

Parte integrale del museo è il Sommergibile Nazario Sauro, che si trova nella stessa baietta, proprio di fronte all'ingresso del Galata. Si tratta di un'esperienza unica, in quanto vi darà l'opportunità di conoscere e vivere in prima persona le condizioni di vita dei marinai a bordo di un vero sommergibile! Un'esperienza che soprattutto i bambini ameranno.

Sali al Mirador: dopo aver visitato il museo, vi consigliamo di salire all'ultimo piano, dove si trova la terrazza panoramica Mirador. Da qui potrete godere di una delle viste più belle della città, che spazia dal porto al centro storico

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Calata Ansaldo De Mari 1. A 800 m dalla stazione Genova-Piazza Principe (7 min a piedi) e a 3 km da Genova-Brignole (31 min a piedi). Stazione metro più vicina Darsena. Dista 1 km dal porto antico, terminal delle crociere (9 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 11:00-19:00
  • Costo biglietto: intero €13,00, ridotto €8,00 / Acquario + Galata Museo del Mare + Sommergibile Nazario Sauro intero €42,00, ridotto €37,00

4 - Porto Antico, Bigo e Biosfera

genova porto antico mare acquario 1porto antico genovaFoto di User:Yoggysot. Centro antico del commercio di Genova, questa zona rappresenta ora uno dei centri culturali della città da quando, nel 1992, in occasione dell'Expo e dei 500 anni della Scoperta dell'America, venne "rimodernata" da Renzo Piano. L'area del Porto Antico (230.000 mq) fa da sfondo ad alcune delle maggiori attrazioni della città, quali l'Acquario di Genova, il Galata e la Biosfera, una bolla in vetro ed acciaio che galleggia sull'acqua e contiene al suo interno un ambiente tropicale con alcuni animali come farfalle ed uccelli.
Oltre a queste importanti attrazioni ci sono negozi, gallerie, ristoranti, bar e cinema, senza dimenticare la pista di pattinaggio in inverno e la piscina all'aperto nei mesi estivi. Insomma, Porto Antico è il luogo ideale dove trascorrere un paio d'ore in assoluto relax tra un aperitivo e una visita in qualche negozio tipico.

Una delle attrazioni da non perdere qui è sicuramente il Bigo, l'ascensore panoramico da cui ammirare tutta Genova. Anche questo fu progettato da Renzo Piano e viene solitamente unita alla visita del vicino Aquario. Si arriva ad un altezza di circa 40 m in circa 10 minuti e dalla cima potrete godere di una visuale a 360°.

Parti per i dintorni: qui attraccano navi da crociera e battelli turistici. Se avete abbastanza tempo, il consiglio è esplorare i dintorni di Genova con gite giornaliere, per visitare posti come Portofino, Camogli e San Fruttuoso.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a 1 km dalla stazione Genova-Piazza Principe (14 min a piedi) e a 2,3 km da Genova-Brignole (25 min a piedi). Stazione metro più vicina S. Giorgio. Tutti i principali terminal delle crociere si trovano sul porto antico (Ponte dei Mille e Ponte Andrea Doria) - Ottieni indicazioni
  • Orari: Porto Antico sempre accessibile / Bigo variabili in base alla stagione. Da novembre a febbraio solo sab-dom 10:00-17:00, da marzo ad ottobre tutti i giorni 10:00-18:00, chiuso lun mattina
  • Costo biglietto: Porto Antico gratis / Bigo intero €4,00, ridotto €3,00

5 - I Palazzi Rolli

genova palazzo belimbau 1Foto di Davide Papalini. Le bellissime residenze della nobiltà genovese che, a cavallo tra Cinquecento e Seicento, offrivano ospitalità ai personaggi illustri di passaggio in città. Le dimore, che in tutto sono oltre 100, venivano inserite in appositi elenchi (Rolli degli Alloggiamenti pubblici) stilati dalla Repubblica di Genova e periodicamente aggiornati. In base al loro valore architettonico e alla loro sontuosità, i Palazzi erano divisi in tre categorie, cosiddette bussoli ad ognuna delle quali era abbinata una certa categoria di ospite: primo bussolo per cardinali, principi e viceré; secondo bussolo per feudatari e governatori; terzo per principi e ambasciatori.

Dal 2006, 42 di questi prestigiosi palazzi "articolati in sequenza atrio, cortile, scalone, giardino e ricchi di decorazioni interne", sono stati riconosciuti dall'UNESCO "Patrimonio dell'Umanità" come "espressione di una singolare identità sociale ed economica che inaugura l'architettura urbana di età moderna in Europa". Sono dislocati in varie parti della città ed aperti in specifiche giornate dell'anno, le cosiddette "Giornate dei Rolli".

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel centro storico, in via Balbi, via Garibaldi, via Lomellini e via San Luca. Facilmente raggiungibili a piedi da ogni punto del centro storico - Ottieni indicazioni
  • Orari: i Rolli Days si tengono un fine settimana di maggio e un fine settimana nel mese di ottobre. Consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: in base agli eventi e ai tour guidati, consultare il sito ufficiale

6 - Cattedrale di San Lorenzo

genova cattedrale di san lorenzoFoto di Davide Papalini. cattedrale di san lorenzo genovall Duomo della città si presenta con la sua bellissima facciata gotica in stile genovese, con influenze francesi come dimostrano la disposizione dei portali e il rosone centrale. Per tutto il Medioevo fu anche il fulcro della vita civile e politica, dal momento che Genova, per secoli, non ha avuto piazze e altre sedi dove esercitare il potere laico.

Finanziato con i proventi delle Crociate, l'interno è diviso in tre navate e racchiude innumerevoli opere scultoree e pittoriche. All'interno si accede al Museo del Tesoro della Cattedrale che custodisce capolavori di arte sacra tra cui il Sacro Catino che la leggenda identifica con il Santo Graal, l'Arca delle Ceneri di San Giovanni Battista e altri oggetti legati al culto del patrono della città.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Piazza S. Lorenzo. A 1,8 km dalla stazione Genova Piazza-Principe (18 min a piedi) e a 1,5 km da Genova-Brignole (20 min a piedi. Stazione metro più vicina S. Giorgio. A 400 m dal porto antico (5 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: chiesa tutti i giorni 8:00-12:00 e 15:00-19:00 / Museo lun-sab 9:00-12:00 e 15:00-18:00
  • Costo biglietto: Chiesa gratis / Museo €6,00

7 - Via Garibaldi e i suoi musei

palazzo doria tursi genovaFoto di William Domenichini. Meglio nota come "Strada Nuova", Via Garibaldi è anche spesso definita la via "aurea" di Genova per la quantità esorbitante di palazzi nobiliari che vi si affacciano. Tra questi spiccano tre palazzi che oggi sono conosciuti come i "Musei di Strada Nuova": Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Doria Tursi.

Il primo, che era la dimora dei Brignole-Sale, raccoglie la collezione privata della famiglia, che racconta più di due secoli di storia, e prevede anche opere di Van Dyck e Veronese. Il secondo invece è la sede di una importante raccolta di quadri della tradizione italiana, fiamminga, francese, olandese e spagnola, che vanno dal XVI al XVIII secolo. Il terzo, contiene infine, esposizioni di ceramiche ed arazzi, oltre ad essere il luogo in cui è conservato "il Cannone", il famoso violino di Paganini costruito nel 1734.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel centro storico, a 1,3 km dalla stazione Genova-Piazza Principe (15 min a piedi) e a 1,5 km da Genova-Brignole (17 min a piedi). Stazione metro più vicina S. Giorgio. Dista 500 m dal porto antico, terminal delle crociere (7 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: musei mar-gio 10:00-14:00, ven-dom 10:00-18:00
  • Costo biglietto: per tutti e tre i musei intero €9,00, ridotto €7,00

8 - La Lanterna

genova la lanternaFoto di Gianni Careddu. la lanterna di genova al tramontoFoto di Tassiano Daniele. Il simbolo di Genova, è l'antico faro della città. A vederla, la lanterna è davvero spettacolare: la torre infatti sorge sulla cima di una collina alta 40 metri, che la rende alta 177 metri sopra il livello del mare. L'affetto che i genovesi provano verso la "Lanterna" non può esser spiegato facendo riferimento soltanto alla sua pubblica utilità; il faro di Genova, infatti, è paragonabile ad un totem che riassume in sè la millenaria storia della città.

Anticamente, sulla sommità della torre venivano bruciati grossi fasci di erica e ginestra per segnalare la presenza del porto alle navi in transito nelle acque cittadine. Ovviamente la struttura aveva anche funzione di avvistamento per scongiurare i fulminei attacchi della pirateria che per secoli ha infestato le acque del Mediterraneo.

Al tramonto: il Faro di Genova è il più alto del Mediterraneo, nonché uno dei più antichi d'Europa tra quelli ancora in attività. Vi consigliamo di arrivare qui verso il tramonto, quando il cielo si tinge completamente di rosso regalando uno spettacolo unico! Se siete in auto, vi consigliamo di usare il vostro mezzo per arrivare e parcheggiare nel parcheggio pubblico vicino.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Rampa della Lanterna. A 2,4 km dalla stazione Genova-Piazza Principe (32 min a piedi). Stazione metro più vicina Dinegro. Dista 3 km dal porto antico, terminal delle crociere (40 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da ottobre a maggio, mar-ven 10:00-17:00, sab-dom e festivi 10:00-18:00. Da giugno a settembre mar-ven 10:00-18.00, sab-dom e festivi 10:00-19:00. Lun chiuso
  • Costo biglietto: unico €6,00, fino a 6 anni gratis

9 - Porta Soprana e Casa di Cristoforo Colombo

casa di cristoforo colombo con porta sopranaFoto di Tassiano Daniele. Porta Soprana è l'unica rimasta delle porte di ingresso della città, risalente al IX-X secolo. Costruita in pietra, è una struttura imponente e di origine medievale. Varcandone i confini si accede al centro storico.

Appena sotto Porta Soprana, prima di oltrepassare l'arco, proprio nel punto in cui inizia la passeggiata di accesso, si trova la casa di Cristoforo Colombo. Una vera e propria casa-museo dedicata allo scopritore delle Americhe, ricostruita nel XVIII secolo sui resti di quella originale. Si dice che qui Colombo trascorse gli anni della sua gioventù. L'edificio è su 2 piani; il piano terra era adibito a bottega del padre, che si occupava di tessitura della lana e di commercio.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Via di Porta Soprana. A 1,8 km dalla stazione Genova-Piazza Principe (21 min a piedi) e a 1,1 km da Genova-Brignole (13 min a piedi). Stazione metro più vicina De Ferrari. Dista 950 m dal porto antico, terminal delle crociere (11 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 10:00-18:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: intero €5,00, ridotto €3,00

10 - Palazzo Reale

genova palazzo reale controfacciata 03Foto di Sailko. palazzo reale genoa 01 1Foto di Superchilum. Il Museo di Palazzo Reale di Genova si trova all'interno di quello che veniva comunemente chiamato Palazzo Stefano Balbi, uno dei 42 "Rolli" di Genova. A comporre il museo, oltre alla "casa" dei Balbi, c'è anche una delle pinacoteche più importanti della città, che contiene opere realizzate da Van Dyke e Tintoretto. Oltre a questo, non mancano sculture, affreschi e mobili genovesi risalenti al XVII-XVIII secolo.

Fa parte della residenza il Teatro del Falcone, che dal 2004 ospita esclusivamente mostre temporanee. Si tratta del più antico dei teatri storici genovesi e le sue origini sembrano risalire alla locanda "ad signum Falconis", dove dalla fine del Cinquecento si poteva alloggiare e assistere a spettacoli messi in scena da compagnie viaggianti prima di dirigersi verso il centro della città. A suggellare il tutto, il giardino pensile, su progetto di Carlo Fontana e realizzato nel secondo decennio del Settecento.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Via Balbi 10. A 400 m dalla stazione Genova-Piazza Principe (5 min a piedi). Stazione metro più vicina Darsena. Dista 600 m dal porto antico, terminal delle crociere (10 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: gio-ven 10:00-19:00, sab-dom 13:30-19:00, lun-mer chiuso
  • Costo biglietto: intero €4,00, ridotto €2,00

11 - Parco Nervi

parchi di nervi 02Foto di Superchilum. quartiere nervi genovaA pochi chilometri dal centro di Genova si trova il borgo di Nervi. Oltre al caratteristico porticciolo e alla passeggiata lungomare, il fiore all'occhiello della zona è costituito dallo splendido: una grande area verde formata da diversi giardini, che anticamente appartenevano alle ville Gropallo, Saluzzo Serra, Grimaldi Fassio e Luxoro, oggi sede di preziosi musei di arte moderna e contemporanea.

Con i prati all'inglese, le palme e gli altri alberi rari e preziosi, le fontane, il roseto, il parco richiama la vita raffinata degli aristocratici proprietari di un tempo. Si tratta di un luogo ideale dove passeggiare e ammirare il mare, da visitare anche con i bambini!

Guarda il tramonto dalla Passeggiata Anita Garibaldi: insieme alla Lanterna, il parco è uno dei luoghi migliori da cui ammirare il tramonto, soprattutto dalla passeggiata Anita Garibaldi, oltre un chilometro di terrazza a picco sul mare. Se arrivate qui in auto, potete contare sui tanti parcheggi nelle vicinanze

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a 9,5 km dal centro. Raggiungibile con treno regionale da Genova-Brignole a Genova-Nervi (15 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 8:00-19:30
  • Costo biglietto: gratis

12 - Staglieno Cimitero Monumentale

genova staglieno cimitero gravePiù che un camposanto, il Cimitero di Staglieno è una gigantesca opera d'arte, un museo a cielo aperto considerato fra i più affascinanti d'Europa. Ciò che lascia esterrefatti è la maestosità delle sue cappelle monumentali che vanno dal gotico al liberty, passando per il bizantino e il neoclassico. Il luogo affascinò Nietzsche, Mark Twain ed Ernest Hemingway.
Vi sono seppelliti borghesi e cittadini di Genova, oltre a stranieri illustri che hanno soggiornato nel capoluogo ligure. Tra i tanti nomi importanti, ricordiamo Fabrizio De Andrè e la scrittrice Fernanda Pivano.
Progettato nel 1835 dall'architetto Carlo Barabino, il Cimitero di Staglieno è una rappresentazione della Genova ottocentesca.

Presenta un Pantheon (o Cappella dei Suffragi), gallerie e porticati con centinaia di monumenti che testimoniano la straordinaria arte dell'Otto e Novecento ligure, e il Boschetto Irregolare, ispirato agli schemi dei giardini romantici, in cui si trovano le tombe dei Mille e di altri eroi del Risorgimento.

Itinerari tematici: all'interno è possibile prendere parte a diversi itinerari tematici, come quello sui Protagonisti del Rinascimento o quello Religioni e Tradizioni. Trovate tutte le info sul sito ufficiale.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Piazzale Giovanni Battista Resasco. Da Genova centro, bus diretto linea 14 da Genova-Brignole a fermata Piacenza 2/RESASCO (13 min), poi 10 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 7:30-17:00. Natale e Pasqua 7:30-13:00. Chiuso il 1° gennaio, il 6 gennaio,lunedì dell'Angelo, 24 giugno, 15 agosto e 26 dicembre
  • Costo biglietto: gratis

13 - Museo delle Culture del Mondo di Castello D'Albertis

castello d albertis vistaFoto di Maurizio Beatrici. castello albertis genovaFoto di Nedualismineregole. Casa museo allestito nella dimora del Capitano Enrico Alberto D'Albertis, suo ideatore. Viaggiando per mare e per terra, tra ‘800 e ‘900, il Capitano ha racchiuso nella sua dimora il suo mondo, in una cornice romantica a cavallo tra "camere delle meraviglie" e trofei coloniali.

Il suo castello testimonia il fascino che i mondi lontani da lui visitati hanno esercitato sul suo spirito. Ma non solo, all'interno è presente anche un secondo percorso di visita in cui il materiale archeologico ed etnografico vengono svelati attraverso il dialogo e lo scambio con le popolazioni da cui proviene.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Corso Dogali 18. Si raggiunge con l'ascensore di Montegalletto. Per l'ascensore, fermata di riferimento Principe FS/Capolinea (linea 3, 20, 34, 35, 36 e 38) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da ottobre a marzo mar-ven 10:00-17:00, sab-dom 10:00-18:00. Da aprile a settembre mar-ven 10:00-18:00, sab-dom 10:00-19:00. Lun sempre chiuso
  • Costo biglietto: intero €6,00, ridotto €4,50

14 - Piazza De Ferrari

genova fontana italia cittaLa principale piazza di Genova, luogo di ritrovo e di raduno per le importanti manifestazioni cittadine, è dedicata a Raffaele De Ferrari, duca di Galliera, generoso benefattore che nel 1875 donò una notevole somma di denaro per l'ampliamento del porto.

Al centro troviamo la monumentale fontana di bronzo, che regala magnifici giochi d'acqua. Opera dell'architetto Cesare Crosa di Vergagni, risale al 1936. Sulla piazza si affacciano importanti edifici quali il Teatro Carlo Felice e il Palazzo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti, unitamente progettati da Carlo Barbino. La piazza è inoltre delimitata anche dalla facciata laterale di Palazzo Ducale, dal Palazzo della Regione Liguria e dal Palazzo della Nuova Borsa, uno dei massimi esempi di stile Liberty genovese.

Nel centro storico. Dalla stazione Genova Piazza Principe prendere bus linea 20, 35, 618, 635 o 641 oppure la metro. In entrambi i casi, scendere alla fermata De Ferrari/Metrò - Ottieni indicazioni

15 - Palazzo del Principe

palazzo del principe gardensFoto di Fabiola Elle. Palazzo del Principe è un'antica residenza, la più grande di tutta la città. Fuori delle mura cittadine, fu voluto da Andrea Doria nel 1521. Gli interni, recentemente restaurati dai proprietari Doria Pamphili, sono ricchi di affreschi, arazzi e arredi lignei. Degno di nota il salone con l'affresco rappresentante I Giganti fulminati da Giove e gli arazzi dedicati alla battaglia di Lepanto del 1571.

Testimone degli influssi della cultura romana nella struttura rinascimentale, l'edificio segna il passaggio dell'architettura genovese dal Medioevo al Rinascimento e dal palazzo di città alla villa suburbana. Tutt'intorno si estendono i giardini, che raggiungevano il mare da un lato e la collina dall'altro. Al centro, la magnifica fontana del Nettuno simboleggiante l'Ammiraglio Doria (ancora oggi visibile).

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Piazza del Principe 4. Dalla stazione Genova Piazza Principe, bus 3, 20, 32, 38, 618 e scendere alla fermata San Benedetto/Amba Alagi, quindi proseguire per circa 150 metri a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 10:00-18:00
  • Costo biglietto: intero €9,00, ridotto €7,00

Altre attrattive da visitare

boccadasse ricco cinque terre 1Corso Italia è la promenade di Genova: oltre 2 chilometri di litorale che collegano il quartiere della Foce e il borgo marinaro di Boccadasse. Quest'ultimo rappresenta una delle testimonianze dell'architettura mediterranea.

Genova è una città in salita fatta di strade strette, pendii lastricati ("creuze") e palazzi costruiti in zona collinare. Da qui, l'esigenza di dotare la città di una serie di ascensori pubblici a integrazione della storica funicolare Zecca-Righi. Tra questi il più famoso è senza dubbio l'ascensore Castelletto Levante, che conduce al Belvedere Montaldo, vero e proprio balcone panoramico sulla città con vista a 360 gradi sull'intero centro storico.

A pochi metri dal Duomo si trova Palazzo Ducale (XIII secolo), adibito oggi a spazio espositivo per mostre. Da non perdere assolutamente la visita alle carceri (€5,00). A circa metà di via XX Settembre, invece, si trova il Mercato Orientale (gratis), luogo in cui scovare moltissime specialità culinarie e non solo.

10 cose da fare a Genova

Giro in Bus turistico
Cibo locale
Tour dei luoghi di De Andrè
Trenino di Casella
Foto romantica alla Villa Durazzo Pallavicini
Visita al Borgo di Boccadasse
Indietro nel tempo allo scoglio Quarto dei Mille
Tramonto dall'ascensore di Eataly
Scoprire il quartiere Santa Brigida
Magia all'Antica Farmacia Sant'Anna
1/10

  1. Giro in Bus turistico: se avete poco tempo, o per una visone panoramica d'insieme della città, approfittate del bus turistico, che effettua fermate presso le attrazoni principali della città
  2. Abbuffati di cibo locale: dalla tipica focaccia alle trofie al pesto, dai pansotti alla cima alla genovese, non potete di certo non assaggiare tutte le gustose ricette locali
  3. Tour dei luoghi di De Andrè: ripercorrere i luoghi di deandreiana memoria, come Via del Campo, e andare alla scoperta delle tradizioni musicali locali. Inoltre, il famoso artista è sepolto nel Cimitero Monumentale di Staglieno
  4. Trenino di Casella: da Piazza Manin, nel quartiere di Castelletto, parte il trenino di Casella, che conduce nelle campagne e nel cuore dell'Alta Valle Scrivia, dove gustare piatti tipici in una delle tante trattorie. Attività perfetta da fare anche con i bambini
  5. Foto romantica alla Villa Durazzo Pallavicini: per la sua bellezza e il parco annesso, questo luogo è stato dichiarato il parco più bello della città, con scorsi molto romantici e sentierini tra il verde da percorrere mano nella mano con la propria dolce metà
  6. Visita al Borgo di Boccadasse: il caratteristico borgo poco fuori dal centro di Genova è uno dei migliori luoghi dove concedersi un aperitivo, magari al tramonto, vista mare
  7. Indietro nel tempo allo scoglio Quarto dei Mille: questo è un luogo storico tra i più immortalati della città! Infatti, proprio da qui è partito Garibaldi con la sua spedizione dei mille, con lo scopo di unificare l'Italia
  8. Tramonto dall'ascensore di Eataly: nel Porto Vecchio, oltre il Bigo, si trova l'ascensore di Eataly, dove potrete anche fermarvi a mangiare e acquistare prodotti italiani. Dall'ascensore si ammira una meravigliosa vista su tutto il Porto Antico ed è gratuito
  9. Scopri il quartiere Santa Brigida: amanti dei colori, questo è il quartiere adatto a voi! Qui infatti le case sono tutte colorate, i panni stesi alle finestre e le stradine non troppo larghe, un vero e proprio salto indietro nel passato
  10. Magia all'Antica Farmacia Sant'Anna: un passo indietro nei tempi in uno dei luoghi più magici di Genova, dove la farmacia erboristeria dei Frati Carmelitani è attiva da quasi 400 anni! Imperdibile e, soprattutto, poco conosciuta

Organizza il tuo soggiorno a Genova: voli e hotel

genova mare turismo italia acqua 1Arrivare a Genova è davvero semplice: la città è servita dall'Aeroporto Cristoforo Colombo (confronta i voli - da €19,00) a Sestri Ponente, collegato al centro grazie ai trasporti pubblici. Le stazioni marittime mettono in connessione Genova e i principali porti del Mediterraneo. Le linee ferroviarie rappresentano poi una comoda e efficace soluzione non solo per raggiungere il capoluogo ligure, ma anche per spostarsi al suo interno. Sono quattro, infine, le autostrade che permettono di raggiungere Genova in auto: A12, A10, A26 e A7. Arrivare in città in auto è la soluzione migliore se vivete nel Nord e Centro. Italia

Genova ha una conformazione particolare: una parte bassa (quella più turistica) e quella più alta dove non ci sono molte attrazioni, ma si gode di una vista spettacolare sulla città e sul mare. Un hotel in questa seconda zona costa di meno, ma costringe a spostamenti anche di 1 ora, meglio quindi alloggiare nella zona bassa (confronta gli alloggi su Booking.com da €43,00). Soggiornando qui, il centro storico e la zona del Porto Vecchio si prestano benissimo per essere esplorate a piedi. L'uso dei mezzi è però indispensabile per raggiungere le altre zone (bus, metropolitana, funicolari, ascensori, treno regionale). Il centro storico è anche il fulcro della movida, insieme al Porto Antico.

In linea di massima, Genova è una città che può essere visitata in qualunque momento dell'anno. Da aprile a giugno e settembre-ottobre sono i mesi più miti. Tenete presente che a luglio e agosto, oltre ad esserci parecchio caldo, la riviera può essere affollatissima e scomoda da girare. A settembre c'è la fiera del Salone Nautico, a maggio e ottobre i Rolli Days.

Se viaggiate con bambini, vi consigliamo di soggiornare nel centro, vicino alle principali attrazioni e con tutti i servizi a portata di mano, oppure nell'appendice orientale, da Boccadasse a Nervi, ricca di verde, parchi e spiaggette . Imperdibili sicuramente una visita all'Acquario e al Museo del Mare!
Infine, se viaggiate low cost, il costo della vita di Genova è pari a quello delle altre città italiane, ma piazze, caruggi e belvederi sono attrazioni bellissime e caratteristiche a costo zero.