10 Cose da vedere assolutamente a Palermo

Cosa vedere a Palermo: luoghi di interesse e posti da visitare. Ecco cosa visitare: le 10 cose da vedere a Palermo e dintorni, da non perdere assolutamente!

Se dovessimo chiedervi 10 cose da vedere assolutamente a Palermo cosa mettereste nella lista? La scelta è davvero difficile perché Palermo è talmente ricca di attrazioni che sceglierne solo 10 significa perdere più della metà della bellezza di questa città.
In questo "elenco" troverete tutti i monumenti più caratteristici ed imperdibili della città, tutto quello che non dovreste mai saltare se avete la possibilità di visitare Palermo.
Si trova tutto all'interno del Centro Storico, che tra l'altro è il più grande d'Europa. Ecco le 10 cose da vedere a Palermo.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Palermo in un giorno Dove mangiare il migliore street food a Palermo Come muoversi a Palermo Periodo migliore per visitare Palermo Visita alla spiaggia di Mondello a Palermo

1 - Mercato Storico del Ballarò

mercato ballarò PalermoIl più antico mercato di Palermo, di matrice araba così come quello del Capo e quello più famoso della Vucciria, è un vero e proprio tripudio di colori, sapori, odori, suoni. Un contagio sinestesico pazzesco che si estende per tutto un quartiere, con bancarelle e negozi (Putìe) che mettonon in mostra tutta la mercanzia: frutta e verdura, carne, pesce freschissimo ancora vivo. E ancora un sacco di street food, che va dai panini con le panelle alle "Pollanche", le pannocchie bollite, le patate bollite, il polpo, i fichi d'india e chi più ne ha più ne metta. Un'esperienza assolutamente da non perdere.

2 - Teatro Massimo

teatro massimo palermo(1)Iniziamo con il Teatro Massimo, uno dei Teatri principali di Palermo. L'importanza di questo Teatro però non è riconosciuta solo a livello cittadino, ma anche nazionale ed internazionale: il Teatro Massimo infatti è anche il più grande teatro lirico d'Italia ed uno dei più importanti d'Europa.
Per essere più precisi a precederlo sono solo l'Opéra di Parigi e la Staatsoper di Vienna. Costruito nella seconda metà del 1800, è ricco di decori pregiati, lavorazioni laccate in oro, specchi e qualsiasi cosa vi possa venire in mente se pensate allo sfarzo. A stupire di questo teatro, oltre all'esterno che ricorda un tempio greco (è realizzato appunto in stile neoclassico) è anche l'acustica a dir poco perfetta al suo interno.
VEDI ANCHE: I teatri più importanti d'Europa

  • Come arrivare: Piazza Verdi. Dalla Stazione Centrale prendere l'autobus 101 per 6 fermate. Procedere poi a piedi su via Bara all'Olivella per 500 mt circa - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven: 9:30-18:00
  • Costo biglietto: Intero: €8,00. Ridotto: €5,00

3 - Teatro Politeama

politeama palermo cosa vedereProcediamo con un altro Teatro: il Politeama. Inaugurato nel 1874 mentre era ancora incompleto, era stato iniziato da Giuseppe Damiami Almeyda per essere il "Teatro del popolo". La sua caratteristica sala a ferro di cavallo aveva una capienza di 5.000 spettatori, una doppia fila di palchi ed una galleria divisa in due ordini. La parte più suggestiva di tutto il Politeama però è sicuramente l'esterno. A vederlo potrebbe ricordare un po' il Pantheon, con la sua forma circolare. A sormontare l'arco del suo ingresso monumentale potrete vedere anche una quadriga bronzera con il dio Apollo.

  • Come arrivare Piazza Ruggero Settimo 15. Dalla Stazione Centrale prendere l'autobus (104, 101 o 108) fino a "Politeama" - Ottieni indicazioni
  • Orari: Da lunedì a sabato: 10:00 - 13:00
  • Costo biglietto: Intero €5,00. Ridotto €3,00

4 - Cattedrale di Palermo

cattedrale palermo cosa vedereLa Cattedrale di Palermo sicuramente è uno dei luoghi più suggestivi della città. La sua struttura mastodontica è un insieme di stili e di architetture diverse che testimoniano la storia di questo edificio. Costruita intorno al 1185 e dedicata alla Santa Vergine Maria Assuta, dal 2015 fa parte del patrimonio Unesco relativamente all'itinerario Arabo-Normanno di Palermo, che comprende anche Cefalù e Monreale.
A volere la sua costruzione fu l'arcivescovo Gualtiero Offamilio, che decise di farla edificare su un edificio di culto musulmano già esistente. La struttura della chiesa fu poi modificata nel corso dei secoli, con ristrutturazioni ed aggiunte, come quelle del XIV secolo che vide l'elevazione delle quattro torri campanarie. Tra il XV ed il XVI secolo invece furono costruiti il portico meridionale e quello settentrionale.
La struttura della Cattedrale è a croce latina, con 3 navate divise da pilastri con statue di santi che facevano parte della decorazioni della tribuna di Gagini. Al suo interno troverete le tombe imperiali e reali di Enrico VI, Federico II, l'imperatrice Costanza e Ruggero. Inoltre nella cattedrale c'è anche la stanza del Tesoro, dove potrete ammirare paramenti sacri dal XVI al XVIII secolo e la tiara d'oro di Costanza d'Aragona.

  • Come arrivare: via Vittorio Emanuele. Dalla stazione centrale Prendere l'autobus 101 per 4 fermate, scendere all'altezza di Via Vittorio Emanuele e procedere a piedi per circa 800 metri - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab: 09:00-14:00. Domenica: dalle ore 09:00 alle ore 13:00
  • Costo biglietto: gratis, €2,00 per salire sui tetti

5 - Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina

palazzo dei normanni cappella palatinaRimanendo in tema di "Reali" è arrivato ora il momento di parlarvi del Palazzo dei Normanni, conosciuto altrimenti come il Palazzo Reale. Il Palazzo dei Normanni era una reggia decisamente sontuosa, ricca di affreschi e mosaici. A spiccare tra i vari "appartamenti" è senza dubbio la Cappella Palatina, originariamente la chiesa della famiglia reale. Completamente decorata con mosaici bizantini e stalattiti in legno, è senza dubbio uno dei luoghi più belli di tutta la Sicilia.
Il Palazzo però non è stato solo la dimora della famiglia reale, ma anche la residenza dei Vicerè spagnoli, che la scelsero come loro "casa" durante il XVI secolo. In quel periodo furono abbattute le torri normanne (tranne la torre Pisana) e furono aggiunti due cortili interni oltre ad altre sale di rappresentanza. Tra queste spicca la Sala d'Ercole, che prende il nome da alcuni affreschi che ritraggono le 12 fatiche di Ercole, realizzati da Velasquez. Oggi una parte del Palazzo è anche la sede dell'Assemblea Regionale Siciliana.
VEDI ANCHE: I luoghi più belli da visitare in Sicilia

  • Come arrivare: Piazza Indipendenza 1. Dalla Stazione Centrale prendere l'autobus 109 per 7 fermate fino a Indipendenza. Continuare a piedi per 400 metri circa in direzione "Porta Nuova" - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab: 8:15-17:40. Domenica e festivi dalle 8:15 alle 13:00
  • Costo biglietto: Intero €12,00 - Ridotto €10,00

6 - Complesso di Piazza Pretoria, Quattro Canti e Piazza Bellini

fontana della vergogna palermoNel crocevia di Piazza Vigliena, noto come "Quattro Canti", vi è una straordinaria concentrazione di chiese e monumeti storici. Si parte dalla stessa Piazza Vigliena, i "Quattro Canti" per l'appunto: questo incrocio è contraddistinto, nei 4 angoli, da 3 ordini di statue barocche che rappresentano, dal basso verso l'alto, le 4 stagioni dell'anno, i 3 vicerè spagnoli + Carlo V e, infine, le 4 sante patrone di Palermo prima dell'avvento di Santa Rosalia.
Si prosegue con Piazza Pretoria, nota come "Piazza della Vergogna" per via della fontana adornata da statue nude proprio di fronte il monastero delle suore di Clausura di Santa Caterina.
Nell'adiacente Piazza Bellini spiccano la chiesa di San Cataldo, tipico esempio di architettura Arabo Normanna, con la forma squadrata e la cupola rossa in alto, e la chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio, nota come "La Martorana". Molto piccola e ricca di mosaici bizantini, prende il nome dalla storia secondo cui qui nacque la famosa frutta martorana, opera delle monache benedettine del convento vicino fondato dalla nobildonna Eloisa Martorana.

  • Come arrivare: via Vittorio Emanuele. Dalla Stazione Centrale prendere l'autobus 101 per 4 fermate, scendere all'altezza di Via Vittorio Emanuele e procedere a piedi fino ai Quattro Canti. La piazza si trova immediatamente sulla sinistra - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis
  • Card, ticket e tour consigliati: Alla scoperta di Palermo: tour con una guida locale

7 - Chiesa del Gesù o Casa Professa

casa professaProbabilmente la chiesa barocca più importante di Palermo. Casa Professa, nel quartiere dell'Albergheria, è un impressionante tripudio di barocco. Gli interni sono un susseguirsi ininterrotto di decorazioni, con opulenti stucchi, affreschi, ornati marmorei, marmi mischi e tramischi, tutti realizzati dai massimi esponenti dell'arte e della scultura del Seicento: Serpotta, Marabitti, Vitagliano, Pietro Novelli, Paolo Amato, Camilliani.
Nel 1892 la chiesa del Gesù è stata dichiarata Monumento Nazionale.

  • Come arrivare: piazza Casa Professa 21, autobus n° 104 o Linea Verde - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 7:00 - 12:00 e 16:30 - 18:00 domenica 7:00 - 13:00 festivi 17:00 - 19:00
  • Costo biglietto: €5,00

8 - Museo Archeologico Regionale Antonio Salinas

museo archeologico nazionale palermoE' uno dei musei più importanti di Palermo e di tutta la Sicilia. Situato all'interno del vecchio Collegio dei Padri della Congregazione di San Filippo Neri, raccoglie al suo interno una vastissima collezione di reperti che riguardano strettamente la storia della Sicilia, dalla preistoria fino al Medioevo. Potrete vedere reperti risalenti al periodo in cui i Fenici avevano il controllo di Palermo e del circondario, altri di fattura Greca o Romana. Non mancano però anche testimonianze di altre culture, come dimostrano i reperti Egizi ed Etruschi.

  • Come arrivare: Via Bara dell' Olivella 24. Dalla Stazione Centrale prendere l'autobus 101 fino alla fermata "Poste" - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar- sab: 9:30-18:30. Domenica dalle 9:30 alle 13:30
  • Costo biglietto: Intero €4,00. Ridotto €2,00

9 - Piazza Marina, Palazzo Steri e Giardino Garibaldi

piazza marinaIn fondo al Cassaro, il Corso Vittorio Emanuele, in direzione del mare, si incontra una delle piazze più belle di Palermo. Qui a Piazza Marina infatti si trova l'imponente Giardino Garibaldi, con esemplari di Ficus Magnolioides grandi quanto un campo di calcio che coprono con le loro fronde tutta la piazza. Tutto intorno, una sequela di palazzi storici, come Palazzo Mirto, Palazzo Abatellis (sede della Galleria Regionale Siciliana e che ospita il capolavoro di Antonello da Messina, l'Annunziata), Palazzo Galletti di San Cataldo.
Tra questi, spicca il Palazzo Chiaramonte Steri, sede del rettorato dell'Università ma soprattutto che ospita il Museo dell'Inquisizione Spagnola, l'originale della Vuccira, la tela di Renato Guttuso, e una sala trecentesca con un soffitto ligneo unico al mondo.
VEDI ANCHE: Palazzo Chiaramonte Steri, ecco cosa vedere

  • Come arrivare: Piazza Marina. Dalla Stazione Centrale prendere l'autobus 101 fino alla fermata "Roma Lattarini". Proseguire a piedi in corso Vittorio Emanuele per 500 metri circa - Ottieni indicazioni
  • Orari: La piazza è sempre accessibile. Palazzo Steri da Martedì a Sabato dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30 - Domenica dalle ore 10:00 alle 14:00
  • Costo biglietto: Intero €5,00, ridotto €3,00. Il ticket include accompagnamento con guida.

10 - Castello della Zisa

castello della zisa palermo itinerarioPer visitare il Castello della Zisa dovrete spostarvi un po' dal centro storico, ma il gioco vale la candela. Questo splendido palazzo fu costruito nel 1165 come residenza estiva della famiglia reale. Quello che stupisce è senza dubbio l'esterno del palazzo, caratterizzato da un ampio parco con vasche che lo percorrono in tutta la sua lunghezza, giardini e pergolati. L'interno invece oggi rimane spoglio di quella bellezza che lo aveva caratterizzato nei secoli. Rimangono però le architetture arabe all'interno delle stanze, studiate appositamente per mantenere il fresco durante le calde giornate estive, le colonne e gli affreschi del piano terra, che pare nascondano una leggenda. A voi scoprirla.

  • Come arrivare: Da piazza Castelnuovo (di fronte al Politeama) prendere l'autobus n. 124, 108 0 106 per 8 fermate - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab: 9:00- 18:30. Domenica e festivi 9:00-13:30
  • Costo biglietto: Intero €6,00. Ridotto €3,00

Organizza il tuo viaggio: mappa interattiva + info voli, hotel e tour

Mostra Mappa


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su