cappella palatina palermo

Visita Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina a Palermo: Come arrivare, prezzi e consigli

Cerchi consigli per visitare Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina a Palermo? Ecco info su come arrivare, prezzi, orari e una guida per un tour completo in poco tempo

cappella palatina palermoPalermo vanta una storia plurimillenaria invidiabile e ciò lo testimoniano i numerosi edifici risalenti a epoche diverse che si possono trovare disseminati per tutto il tessuto urbano. Uno dei più rilevanti è senza dubbio il Palazzo dei Normanni con annessa la Cappella Palatina, niente meno che la più antica residenza reale d'Europa.
Ecco alcune informazioni pratiche su come raggiungere il palazzo e qualche cenno storico/curiosità e consiglio su come godervi al meglio la visita.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere a Palermo cosa vedere a Palermo in un giorno

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: Piazza Indipendenza, circa 1,5 km dalla stazione centrale, circa 400 metri dalla Cattedrale e dall'inizio di Corso Vittorio Emanuele - Ottieni indicazioni
  • In bus: Piazza Indipendenza è uno snodo cruciale degli autobus urbani. Qui fermano le linee 100, 104, 106, 110, 327, 806, 812.

Orari e prezzi

  • Orari: da lunedì a sabato dalle 8:15 alle 17:40 circa (ultimo ingresso intorno alle 17.00). Domenica e festivi dalle 8:15 alle 13:00 (ultimo ingresso ore 12:15). Per quanto riguarda la Cappella Palatina, la visita non è permessa dalle 9:45 alle 11:15 per funzione religiosa nella domenica e durante le festività particolari (Natale, Festa del Santo Patrono, ecc.). Gli appartamenti reali non sono visitabili nei giorni di martedì e giovedì.
  • Miglior orario per evitare code: vi consigliamo di visitare il Palazzo poco dopo l'orario di apertura oppure nel primo pomeriggio per evitare troppi turisti.
  • Costo biglietto: il biglietto a tariffa intera costa €12,00 (comprensivo di accesso agli appartamenti reali+Cappella Palatina), €10,00 in caso di accesso solo alla Cappella.
  • Riduzioni: studenti, under 25 e disabili €10,00 (accesso agli appartamenti reali+Cappella), €8,00 con accesso solo alla Cappella. Over €658,00, ragazzi tra i 14 e i 17 anni €4,00.

Tour, visite guidate e biglietti online

Cosa vedere e come visitare Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina

cappella palatina Fonte: wikimedia - Autore: Andrea Schaffer - Licenza: CC BY 2.0 Il Palazzo dei Normanni (o Palazzo Reale) di Palermo è, come abbiamo anticipato, la più antica residenza di reali costruita in Europa e, attualmente, è anche la sede dell'Assemblea regionale siciliana. Per questo motivo, possiamo capire l'importanza di questo edificio non solo in quanto parte del patrimonio storico della città (dal 2015, parte anche dei Patrimoni dell'Umanità), ma anche come edificio simbolico-amministrativo dei giorni nostri.

Il complesso comprende ambienti molto diversi tra loro, molti dei quali risalenti a epoche storiche diverse: le fondamenta del Palazzo, per esempio, inglobano stratificazioni di insediamenti fortificati di origine fenicia, ma è possibile trovare anche testimonianze di resti greci-romani, bizantini, arabi, oltre che (ovviamente) normanni.
L'insieme degli edifici comunque genera esternamente una struttura a forma di una forcella capovolta, i cui bracci meridionali intersecano quelli della Cappella Palatina creando due bei cortili interni. Delle quattro torri originarie, oggi ne rimangono solo due: la Torre Pisana e quella Joaria, entrambe di forma quadrangolare.
All'interno del Palazzo, gli ambienti sono distinti principalmente in due livelli.

Primo livello - Cappella Palatina

cappella palatina palermoUna basilica a tre navate dedicata ai santi Pietro e Paolo. La Cappella venne consacrata per la prima volta nell'aprile del 1140, in quanto cappella privata voluta da Ruggero II, e custodisce ancora oggi molteplici tesori. Ciò che stupisce maggiormente sono i mosaici bizantini della parte superiore, raffiguranti scene evangeliche e considerati da molti tra i mosaici più importanti di tutto il paese. Su tutti spicca il Cristo Pantocratore all'interno della cupola.
Da sottolineare anche l'imponente trono regale e il bellissimo soffitto in legno con le muqarnas, dipinti di derivazione araba. E' uno straordinario esempio di integrazione anche religiosa in quanto in ogni spicchio sono rappresentati animali, danzatori, scene di vita delle corti islamiche, e addirittura raffigurazioni del paradiso del corano.

Secondo livello - Appartamenti Reali e Sale del Palazzo

palazzo normanni facciata principale Fonte: wikipedia - Autore: Archeologo - Licenza: CC BY-SA 4.0 Qui si possono visitare alcuni ambienti di fondamentale importanza per la storia palermitana. Tra gli altri, vi segnaliamo la Sala d'Ercole (o Sala del Parlamento), la Sala dei Viceré, in cui sono esposti 21 ritratti di viceré, luogotenenti e personaggi illustri del passato siculo, gli ex appartamenti reali e la Sala dei Venti, un'antica cappella dedicata a Santa Maria Superiore edificata intorno all'anno 1000 e convertita a uso profano nel 1520. Di straordinaria bellezza la volta lignea a lucernario, che si trova in questa sala, raffigurante la Rosa dei venti.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzatevi abbastanza presto: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso del Palazzo entro le ore 9:00;
  2. Acquistate la Palermo card: se siete interessati a visitare altri musei o attrazioni della città, potete acquistare la city card di Palermo che vi permetterà di risparmiare notevolmente sugli ingressi (oltre al noleggio gratuito di un'audioguida multilingue), esplorando le bellezze UNESCO della città. Il costo della card, valida fino a 72 ore, è di €10,00: per acquistarla, sarà necessario recarsi all'Ufficio dei Servizi Turistici di Palermo, collocato in via Vittorio Emanuele 351.
  3. Biglietto prioritario: soprattutto in caso di grandi gruppi, è consigliabile l'acquisto del biglietto con ingresso prioritario per evitare le code e agevolare lo scorrimento alle casse.
  4. Occhio a come vi muovete: vi ricordiamo che vi trovate all'interno di uno dei palazzi storici più importanti non solo di Palermo, ma di tutta Italia. Per questo motivo, una volta all'interno delle sale, vi consigliamo di prestare attenzione a come vi muovete negli spazi, in particolar modo vi preghiamo di non toccare nulla: il rispetto e l'educazione sono di fondamentale importanza anche durante queste visite di piacere!
  5. Tempo minimo: vi consigliamo di considerare un minimo di due ore per la visita, anche se con tutte le cose che ci sono da vedere (Cappella Palatina compresa) si potrebbe trascorrere un'intera giornata dentro in questa splendida struttura.

Cenni storici, curiosità e info pratiche: cosa sapere in breve

mosaico cappella palatinaLa storia alle spalle del Palazzo dei Normanni è ricca e travagliata, tanto che dal periodo normanno (1072) ai giorni nostri la sede dei reali palermitani è passata di mano in mano, adibendo a funzioni differenti in base al volere del possessore del momento.

Durante la dominazione sveva (1100), per esempio, il palazzo fu utilizzato come Sede delle Scienze e delle Lettere. Dopo il 1259, iniziò un lungo periodo di abbandono e decadimento che durò fino al 1517, anno in cui la struttura venne occupata dai sovrani Borboni.

Colpito duramente durante gli anni dei moti rivoluzionari per l'Unità d'Italia, il Palazzo venne concesso prima all'esercito e poi utilizzato per scopi culturali dal 1919 in avanti.
A questo proposito, risale a questo periodo un episodio che incuriosì e attirò l'attenzione di tutti sul palazzo, non più solo famoso come dimora dei potenti sovrani siciliani (tra cui si ricorda Federico II): durante i restauri della Cappella Palatina avvenuti nel 1921, infatti, pare che all'interno della Torre Pisana fu trovata per puro caso una stanza piena di tesori inestimabili (pergamene antiche, paramenti sacri, monete d'oro e d'argento, urne preziose, ecc.).
Oggi molti di quei pezzi non si trovano più all'interno del Palazzo per motivi di sicurezza, ma se vi resta ancora un po' di tempo durante il vostro soggiorno a Palermo, potreste andarli ad ammirare alla Galleria di Belle Arti della città (scontata per i possessori della Palermo card).

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti pu˛ interessare anche...

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su