fontana della venaria reale di torino

Visita alla Reggia di Venaria Reale, Torino: Come arrivare, prezzi e consigli

Cerchi consigli per visitare la Reggia di Venaria Reale a Torino? Ecco info su come arrivare, prezzi, orari e una guida per un tour completo in poco tempo

fontana della venaria reale di torinoLa Venaria Reale o Reggia Venaria Reale è uno dei luoghi imperdibili se si visita Torino. Situata in provincia, con esattezza nel paese di Venaria Reale, la Reggia è stata dichiarata patrimonio dell'Unesco nel 1997, e rappresenta una delle più alte espressioni del barocco italiano.
Fu progettata dall'architetto Amedeo di Castellamonte su commissione del duce Carlo Emanuele II, che intendeva farne la base per le battute di caccia: la stessa scelta del sito dov'è stata costruita, fu favorita dalla vicinanza di grandi boschi ricchi di selvaggina.
Ecco alcune informazioni su come arrivare, costi e orari.
VEDI ANCHE: 10 Cose da Vedere assolutamente a Torino Cosa vedere a Torino in un giorno

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • in auto: dista all'incirca 10 km di distanza da Torino, 22 minuti in auto. Nei pressi della Reggia c'è un mega parcheggio, gratuito durante la bassa stagione, e in alternativa altri piccoli parcheggi nel paese ma tutti a strisce blu.
  • In bus: Linea dedicata GTT Venaria Express, navetta che collega il centro di Torino e la stazione di Porta Susa con la Reggia di Venaria e il Parco La Mandria. €1,70 a corsa nei giorni feriali - €7,00 per l'intera giornata il sabato e la domenica. Autobus GTT - linee 72, 11, VE1 CitySightseeing Torino, Linea C, tutti i giorni dal 29 marzo al 4 novembre. Partenze dal capolinea in Piazza Castello, Torino alle ore 9:45,11:45, 13:45, 15:45 (arrivo presso fermata 4 - La Venaria Reale dopo circa 30 minuti)
  • In treno: Linea Torino Dora-Ceres (fermata Venaria, viale Roma), Servizio Ferroviario Metropolitano

Orari

  • Reggia e Mostre: le biglietterie e gli ingressi chiudono 1 ora prima rispetto agli orari indicati. Lunedì giorno di chiusura (tranne eventuali giorni festivi)​. Da martedì a venerdì dalle 9:00 alle 17:00, sabato, domenica e festivi dalle 9:00 alle 18:30.
  • I giardini: le biglietterie e gli ingressi chiudono 1 ora prima rispetto agli orari indicati. Lunedì giorno di chiusura. Da martedì a domenica e festivi dalle 9:00 alle 16:00.
  • Castello della Mandria: le biglietterie e gli ingressi chiudono 30 minuti prima rispetto agli orari sotto indicati. Lunedì giorno di chiusura. Da martedì a venerdì dalle 10:00 alle 16:00, sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 16:30.
  • Teatro d'Acqua della Fontana del Cervo: da martedì a domenica e festivi ore 12:00. Esibizione dei Giochi d'acqua, domenica e festivi ore 18:30 (per circa 30 minuti). Gli orari delle visite sono variabili durante l'arco dell'anno, consigliamo quindi di dare un'occhiata al sito ufficiale per maggiori informazioni.
  • Miglior orario per evitare code: prima delle 10:00

Costo biglietti e riduzioni

  • Tutto in una Reggia: comprende la visita alla Reggia, ai Giardini e alle mostre in corso.
    €25,00 intero (Acquista online) - €14,00 per i possessori di Torino Piemonte Card - €20,00 gruppi da 12 a 29 persone.
  • Reggia-Giardini-Castello della Mandria: comprende la visita alla Reggia, ai Giardini e al Castello della Mandria.
    €16,00 intero - €14,00 per gruppi di min.12 persone e over 65 anni - €10,00 per under 21 e universitari under 26 - €5,00 a studente per classi di minimo 12 studenti. Gratis per minori di 6 anni.
  • Reggia e Scuderia Juvarriana: comprende la visita alla Reggia, ai Giardini e a "La Regia Scuderia".
    €20,00 intero - €18,00 per gruppi di min 12 persone e over 65 anni - €12,00 per gli under 21. Gratis per minori di 6 anni.
  • Altri biglietti: La Gondola sulla Peschiera, €2,00 - La freccia di Diana (trenino) intero €4,00, gratis fino a 3 anni - Carrozza a Cavallo intero €4,00, gratis fino a 3 anni - Giardini €5,00.

Tour, visite guidate e biglietti online

Cosa vedere e come visitare la Venaria Reale

​La Corte d'Onore

reggia di venaria reale corte d'onore Fonte: wikipedia - Autore: Tiziano Photography - Licenza: CC BY-SA 3.0 La visita alla Reggia inizia con la Corte d'Onore, che contiene il meraviglioso Teatro dell'Acqua della Fontana del Cervo. Con i suoi 100 ugelli d'acqua con getti che arrivano fino a 12 metri, condotti colorati e giochi di luce, è tra le fontane più suggestive al mondo.

Appartamenti Reali e Corridoio

corridoio venaria realeEntrati al piano terra è possibile visitare i locali, ricostruiti evocando fedelmente l'atmosfera di vita della Corte dei Savoia.
Salendo al famoso "piano nobile" si ha accesso agli appartamenti reali, la Sala di Diana, in cui sono conservate dieci tele di Jan Miel, e a tutto il percorso cerimoniale, che passa per la Galleria Grande, il Rondò Alfieriano e termina nella Cappella di Sant'Umberto.
Passeggiando per il corridoio della Reggia è possibile ammirare più di 500 opere tra dipinti, sculture, arazzi etc...
All'interno dell'Appartamento della Principessa Ludovica, sempre sullo stesso piano, è possibile ammirare una mostra permanente di tele seicentesche di grandi autori, tra cui Guercino, Guido Reni e Rubens.

La Regia Scuderia o Scuderia Juvarriana

il bucintoro dei savoia Fonte: wikimedia - Autore: Manuelarosi - Licenza: CC BY-SA 3.0 All'interno della Regia Scuderia invece, è in mostra un Bucintoro: l'arca da trasporto dei Dogi di Venezia.
Insieme ad esso, all'interno della scuderia sono conservate altre carrozze di gala utilizzate nell'Ottocento dalla famiglia Savoia.
La visita della mostra permanente di Bucintoro e Carrozze è uno straordinario percorso non soltanto per la bellezza dei capolavori, ma anche per l'allestimento scenografico con storia, musiche, ricostruzioni e filmati.

I Giardini

reggia di venaria reale esterno Fonte: wikimedia - Autore: Claudio bergeretti - Licenza: CC BY-SA 4.0 Da non trascurare assolutamente i Giardini di Venaria Reale, tornati alla loro antica bellezza dopo un lunghissimo reastauro. Un lungo canale che ne segna il confine, li divide in Parco Alto e Parco Basso. Il primo può essere esplorato con una carrozza trainata da cavalli, e il canale può essere navigato con le gondole di Ercole e Diana.
Nella parte bassa del parco invece si trova il Potager Royal, un orto ed un frutteto di dieci ettari, i cui prodotti sono venduti nei vari punti di ristoro. Questa parte del parco può essere visitata a bordo di un trenino.

Il Castello della Mandria

Castello della mandria venaria Fonte: wikipedia - Autore: Alessandro Vecchi - Licenza: CC BY-SA 3.0 Il Castello della Mandria rappresenta l'utima parte della visita.
Situato all'interno del parco naturale La Mandria fu residenza sabauda a partire dagli anni '60 dell'Ottocento, quando Vittorio Emanuele II decise di stabilirsi qui, per la vista la vicinanza con la città di Torino, prima capitale d'Italia, e per potersi dedicare alla caccia, sua grande passione.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso prima dell'orario d'apertura
  2. Tenere sotto controllo il sito: in caso di eventi o giornali particolari gli orari e le tariffe possono variare, è bene quindi controllare sempre il sito ufficiale della Reggia di Venaria
  3. Biglietto prioritario: se vuoi saltare la fila acquista il biglietto online e risparmia sul prezzo
  4. Occhio alle restrizioni: anche la Venaria Reale, in occasione di eventi che prevedono un afflusso sensibile di persone, applica restrizioni simili a quelle valide per i concerti o spettacoli a teatro. Per esempio, non è consentito introdurre oggetti e prodotti pericolosi o potenzialmente contundenti quali zaini, borse, valigie, trolley, bombolette spray (antizanzare, deodoranti e creme solari), trombette da stadio, armi, materiale esplosivo, oggetti da punta o da taglio etc...
  5. Tempo minimo: ti consigliamo di considerare almeno 5 ore, anche se l'ideale sarebbe dedicarvi un'intera giornata

Cenni storici, curiosità e info pratiche: cosa sapere in breve

fontana della venaria reale di torinoLa Venaria Reale fu progettata dall'architetto Amedeo di Castellamonte, per volontà del duca Carlo Emanuele II, che voleva farne la sua residenza di caccia. Costruita dal 1658 al 1679, il complesso di cui fa parte la reggia, è costituito da circa 80.000 mq di terreno calpestabile, include il parco ed il borgo storico di Venaria. Al borgo si unirono successivamente altre case e palazzi di semplici cittadini che vollero abitare nei dintorni della Reggia, fino a che Venaria Reale divenne comune autonomo della provincia di Torino.

I giardini della reggia furono trasformati dai francesi di Napoleone in una piazza d'armi e, solo in seguito a lavori di risanamento, furono restituiti al loro antico splendore. I lavori sono terminati nel 2007 e, ad oggi, i giardini del complesso della reggia di Venaria rappresentano il fiore all'occhiello di tutta la struttura.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti pu˛ interessare anche...

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su