panorama torino

Cosa vedere a Torino in 3 giorni

Cosa vedere a Torino in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Torino in un weekend!

panorama torinoSe avete in mente di passare un weekend o qualche giorno a Torino preparatevi, perché vi ruberà il cuore.
Bellissima in qualsiasi stagione, le sue strade sono ricche di vita, storia e cultura. Città di origini antichissime, nel passato capitale del ducato di Savoia, oggi è considerata capitale del cinema e dell'automobile. Le cose da fare non mancano, tra musei, palazzi, piazze spettacolari e piatti tipici locali.

Scopriamo insieme cosa vedere a Torino in 3 giorni, quali sono i periodi migliori per visitarla, come muoversi, cosa includere assolutamente nel vostro itinerario e quali sono i ristoranti in cui provare qualcosa di tipico. Ecco qualche consiglio per potervi godere al meglio la vostra vacanza.
VEDI ANCHE: cosa vedere a Torino assolutamente

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Torino: può tranquillamente essere visitata in ogni stagione. In primavera le temperature sono piacevoli, intorno ai 20°, ma con qualche temporale pomeridiano. In estate le temperature oscillano sui 30°, ma la posizione ai piedi delle Alpi alleggerisce l'umidità. L'autunno è forse il periodo migliore. Le temperature vanno da 12° ai 17° gradi e la città è piena di eventi. Infine in inverno fa molto freddo, con minime anche sotto lo zero, ma nel periodo natalizio si riempie di luci - maggiori info su quando andare a Torino - clima, stagioni ed eventi
  • Come arrivare:a Torino è presente l'aeroporto Sandro Pertini, in cui operano anche diverse compagnie low cost come Easyjet o Ryanair (Confronta i voli per Torino - da €37,00). Si trova a Caselle Torinese, a soli 16 chilometri. Per raggiungere il centro ci sono diverse possibilità: il treno, con la linea Torino-Aeroporto-Ceres, al costo di circa €3,00; il bus, con la linea Dora Express dalla stazione Dora, il biglietto costa €3,00; il taxi, che in circa 20/30 minuti ti porta a destinazione ad un costo che oscilla intorno ai €30,00 (Trasferimento privato da €30,00 a persona)
  • Dove dormire:la zona migliore è il centro storico. Ovviamente, qui i prezzi saranno più alti rispetto alla periferia. Potreste provare a cerca una sistemazione in punti strategici come Porta Susa, Porta Nuova, Piazza Castello o Piazza San Carlo - Hotel e b&b a partire da €59,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: a piedi o in bicicletta, i principali punti d'interesse sono tutti vicini tra loro. Comunque la città dispone di un'efficiente rete di trasporti: tram e bus sono attivi dalle 5:00 alle 24:00 (biglietto singolo €1,70 per 100 minuti, giornaliero €4,00, settimanale €17,50). Esiste anche un bus notturno gestito dalla GGT Night Buster attivo dalle 00:30 alle 5:00. Infine la metro, con una sola linea che porta da Collegno a Lingotto. I prezzi dei biglietti sono gli stessi che per i tram e i bus - maggiori info su come muoversi a Torino

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Museo Egizio, Cattedrale di San Giovanni Battista

statua museo egizio torinoIniziate i vostri tre giorni torinesi facendo colazione in un luogo diverso dal solito, il Mood - Libri e Caffè. Il bar si affaccia su piazza Carignano e vi permetterà di bere un buon caffè (€2,00) o un cappuccino (€2,50) circondati da tantissimi libri.
Ora siete pronti ad iniziare il vostro giro, iniziando da uno dei musei più belli di Torino, il Museo Egizio. Con le sue 30 mila opere egiziane, questo è uno dei musei più importanti al mondo. Situato in via Accademia delle Scienze, è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 8:30 alle 19:30 (vi consigliamo di visitarlo all'orario di apertura, per evitare le scolaresche e i numerosi visitatori). Il biglietto intero costa €7,50, quello ridotto €3,50, mentre l'ingresso è gratuito per i minori di 18 anni e disabili.

Una volta conclusa la visita, recatevi verso la Cattedrale di San Giovanni Battista passando per la bellissima Piazza Castello, che potrete vedere con calma nel pomeriggio. Questa cattedrale è il duomo della città. Fu costruito tra il 1491 e il 1498 e fu ristrutturato nel VXII secolo, quando venne aggiunta la Cappella della Sacra Sindone. Aperto ogni giorno dalle 7:30 alle 19:30, l'ingresso è gratuito.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Giardini Reali, Piazza Castello, Palazzo Madama

Vicino al duomo si trova uno dei posti in cui mangiare più famosi di Torino, il Cianci, Piola e Caffè. La piola è un termine piemontese per indicare un'osteria, e qui potrete assaggiare i piatti tipici del Piemonte. Nonostante sia uno dei luoghi più conosciuti, i prezzi sono adatti a tutti e, con un costo medio di circa €15,00, potrete gustarvi un ottimo pranzo.
Ora è tempo di una bella passeggiata negli immensi giardini Reali. In primavera gli alberi si riempiono di fiori, mentre in autunno tutto si tinge di rosso.

Questi giardini, collocati dietro il Palazzo Reale, si trovano nella cornice della bellissima Piazza Castello, il cuore della città. Qua infatti si incontrano le quattro strade principali e ospita alcuni dei palazzi più belli di Torino. Uno di questi è Palazzo Madama. Questo palazzo in passato è stato il castello di Maria Cristina di Francia e di Giovanna di Savoia, mentre oggi ospita il Museo Civico di Arte Antica. Aperto da martedì a sabato dalle 10:00 alle 18:00 e la domenica dalle 10:00 alle 19:00, merita assolutamente una visita! Il prezzo del biglietto intero è di €10,00, ridotto €8,00, mentre è gratuito per i minori di 18 anni e disabili.

3 - Sera: Cena, centro storico e via Po

Essendo in pieno centro, la scelta di ristoranti e locali è davvero molto ampia e variegata. Vi consigliamo un ristorante a soli 5 minuti a piedi di distanza da Piazza Castello, dietro al Teatro Regio Torino. Stiamo parlando de La Regia Sartoria, ristorante arredato nei minimi dettagli, in cui c'è un'intera sezione del menù dedicata alle tapas (da €6,00 a €12,00). Con un costo medio di circa €20,00 a persona, potrete gustarvi un'ottima cena.
Come abbiamo già anticipato, vi trovate in pieno centro storico. Il nostro consiglio è quello di passeggiare per via Po, una delle vie più importanti della città, e godervi Torino nel suo fascino notturno.

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Museo Nazionale del Cinema e Mole Antonelliana, via Po

vista dal basso della mole antonellianaInizia la seconda giornata e le cose da vedere sono tante. Quindi caricatevi con un buon caffè e una brioche al Bar Genesi, a soli 200 metri dalla Mole Antonelliana, il silmbolo di Torino. Ed è da qui che potete cominciare. La Mole, costruita nel 1863 con la funzione di tempio israelitico, passò nelle mani del Comune nel 1878. Con i suoi 167 metri d'altezza, spicca rispetto a tutti gli altri edifici della città.

Oggi al suo interno ospita il bellissimo Museo Nazionale del Cinema, uno dei musei più importanti al mondo che ripercorre la storia del cinema fino ai giorni nostri. Il Museo e la Mole sono aperti dal mercoleì al lunedì dalle 9:00 alle 20:00 e il sabato dalle 9:00 alle 23:00, il martedì è chiuso. Esistono diverse tipologie di biglietto in base a cosa si vuole vedere. Noi vi suggeriamo un biglietto cumulativo che comprende museo del cinema, ascensore panoramico e tour in bus panoramico per circa €30,00. In alternativa, questi sono i prezzi per singole opzioni:

  • Museo Nazionale del Cinema: intero €11,00, ridotto €9,00
  • Ascensore Panoramico: intero €8,00, ridotto €6,00
  • Museo Nazionale del Cinema + Ascensore Panoramico: intero €15,00, ridotto €12,00
  • Salita a piedi della cupola (senza ascensore): senza prenotazione €10,00, con prenotazione €150,00/gruppo (gruppi di massimo 15 persone)

2 - Pomeriggio: Pranzo, Piazza Vittorio Veneto, Chiesa Gran Madre, Monte dei Cappuccini

torino 3Dopo il Museo Nazionale del Cinema e la Mole Antonelliana è tempo di dirigersi su via Po, una delle vie principali della città, ricca di locali e ristoranti. Sulla via troverete il ristorante Abrì Torino. La scelta è molto ampia e troverete anche primi e secondi piatti, ma vi consigliamo di provare le loro pizze, focacce e farinate, davvero ottime. Quest'ultime costano €5,00, mentre le pizze variano dai €6,00 a i €12,00.
Dopo aver ricaricato le energie, alla fine di via Po vi aspetta Piazza Vittorio Veneto. Questa è la piazza più estesa di Torino e la piazza con portici più grande d'Europa. Questa zona, grazie alla riqualificazione del territorio avvenuta in vista delle olimpiadi invernali del 2006, è del tutto pedonale, ricca di locali affollati soprattutto la sera.

Dall'altra parte del ponte Vittorio Emanuele I si trova la Chiesa Gran Madre di Dio. Fu costruita tra il 1818 e il 1831 per festeggiare il ritorno di Vittorio Emanuele dopo la sconfitta di Napoleone. Una piccola curiosità: secondo alcuni esoterici, all'interno della Chiesa, tra le statue della Fede e della Religione, sarebbe sepolto il Sacro Graal. Aperta tutti i giorni dalle 7:30 alle 19:00, l'ingresso è gratuito.

Infine, concludete l'itinerario di questa lunga seconda giornata godendovi un tramonto sulla città direttamente dal Monte dei Cappuccini. Questo è uno dei punti più famosi da cui ammirare lo skyline della città, con la Mole che spicca su tutto il resto e le Alpi sullo sfondo. Si può accedere al punto panoramico a qualsiasi ora gratuitamente.

3 - Sera: Cena, centro storico e Piazza Carlo Emanuele II

E dopo avere visto un bel tramonto è ora di cena. Riscendete verso piazza Vittorio Veneto, che pian piano si riempie sempre più di vita, e dirigetevi verso via Maria Vittoria. Qua troverete un locale dallo stile rustico davvero unico nel suo genere, il Poormanger. Specialità del posto? Le patate ripiene con prodotti locali a chilometro zero. Troverete tantissime varietà, da quelle più semplici a quelle più elaborate. Sicuramente qualcosa da provare, accompagnato da un buon bicchiere di vino. Anche i prezzi sono molto abbordabili, con circa €10,00 ve ne andrete pieni e soddisfatti. Il locale poi si trova proprio dietro a Piazza Carlo Emanuele II, di notte tutta illuminata, e in pieno centro storico.

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Museo dell'Automobile o Venaria Reale

venaria reale torino 1Per quest'ultima giornata vi proproniamo delle attrazioni un po' più distanti dal centro storico. Se siete appassionati di auto (ma anche se non lo siete), non potete assolutamente perdervi il Museo dell'Automobile. In alternativa, uno dei principali must di Torino è la Reggia di Venaria Reale. Potrete decidere in base alle vostre preferenze, in entrambi i casi vi consigliamo di alzarvi di buon mattino perché le visite impiegheranno almeno tutta la mattinata (trovi qui le info per visitare la Reggia di Venaria).

Prima, una buona colazione con caffè e brioche calda al Caffè Mania Torino, a soli 6 minuti a piedi dal museo. Potete raggiungere questa zona dal centro con gli autobus 17, 18, 34, 42 o 74 o con la metropolitana, scendendo alla fermata Lingotto.
Il museo, unico nel suo genere in Italia, vanta una delle collezioni automobilistiche più rare e belle del mondo, con oltre 200 modelli originali dall'800 ai giorni nostri. Per quanto riguarda gli orari, è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle ore 19:00 e il lunedì dalle 10:00 alle 14:00 (chiuso il pomeriggio). Il biglietto intero costa €12,00, ci sono poi varie tipologie di riduzioni.
VEDI ANCHE: museo dell'automobile di Torino - prezzi, consigli e biglietti

2 - Pomeriggio: Pranzo, Borgo Medievale e parco del Valentino

Dal Museo dell'Automobile riprendete la metro direzione centro scendendo alla fermata Nizza, a pochi passi dal Parco del Valentino, prossimo punto dell'itinerario. Ma prima godetevi un buon pranzo in uno dei tanti locali, come il Gastronomia Nizza da Alex, proprio fuori la fermata della metropolitana. In questo locale, piccolo ma curato nei minimi dettagli, troverete tutti i classici della cucina italiana, comprese pizze e farinate. Anche i prezzi sono molto abbordabili, andrete a spendere in media sui €15,00.

E dopo il pranzo, dirigetevi verso le sponde nel fiume Adige, dove si trova il bellissimo parco del Valentino e il suo piccolo Borgo Medievale. Quest'ultimo fu costruito nel 1884 in occasione dell'Esposizione Internazionale ed è una riproduzione di un piccolo borgo del '400. Il parco, invece, è pieno di percorsi per passeggiare, fare jogging o andare in bicletta. Inoltre, ci sono moltissimi baretti con i tavolini sulla disposti sulla sponda del fiume, dove potrete fare una pausa e bere qualcosa. Curiosità: nel parco c'è una panchina che, probabilmente, è la più fotografata di Torino. La conoscete già? Si chiama "I lampioni innamorati" e rappresenta due lampioni seduti, mentre si danno un abbraccio, come due innamorati.
VEDI ANCHE: visita al Parco del Valentino - come arrivare e cosa vedere

3 - Sera: Cena, centro storico e Piazza Carlo Felice

Arrivati alla fine del parco, all'arco monumentale all'Arma di Artiglieria, sarà arrivata anche l'ora di cena. E per l'ultima cena vi consigliamo il M**Bun Slow Fast Food, a soli 10 minuti a piedi. Questo locale particolare offre una serie di hamburger fatti con sole carni piemontesi. Con circa €15,00 come costo medio a persona, rimarrete del tutto soddisfatti! Anche questo ristorante si trova nel centro storico della città, a due passi da Piazza Carlo Felice. La zona è piena di localini dove poter mangiare un gelato o bere un ultimo cocktail prima di salutare Torino.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Torino

Come avrete già potuto notare, Torino è una città molto variegata sotto ogni punto di vista, compreso quello economico. Nel complesso, è una destinazione adatta a tutte le tasche e a tutti i tipi di viaggiatori, dove potrete spaziare da locali più abbordabili a ristoranti molto costosi, da cibi da mangiare mentre si cammina a pranzi comodamente seduti a godere di una bella vista su qualche famosa piazza.
Sulla base dell'itinerario proposto, vediamo quanto potrete andare a spendere:

  • Costi per mangiare: circa €35,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €65,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito (puoi ottenere diversi sconti con l'acquisto della Torino Piemonte Card di 3 giorni)
  • Trasporti: circa €15,00 a persona, tenendo conto di tre biglietti giornalieri per i mezzi pubblici e il trasporto da/per aeroporto col treno
  • Hotel, alloggi e b&b: da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €30,00 a persona (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Torino: da €350,00 a persona (eventuali voli esclusi)

Consigli, info utili e itinerari per visitare Torino

  • Qual è il periodo migliore per visitare Torino?
    Sono tanti i fattori che determinano il periodo o la stagione migliore per una destinazione: il clima, gli eventi e le ricorrenze, i prezzi. Se non avete ancora prenotato e volete essere certi di non beccare un periodo non proprio ideale, ecco tutte le info utili per decidere quando andare a Torino
  • Come ci si muove in città?
    A piedi, in metro, in bus... qual è il modo migliore per visitare Torino? Ecco tutte le info sulla mobilità, con mappe, disponibilità e prezzi dei mezzi pubblici, e consigli su come muoversi a Torino
  • Poco tempo a disposizione? Ecco l'itinerario di 1 giorno!
    Eh si, le cose da vedere sono sempre troppe e il tempo non basta mai! Ma nulla è perduto, meglio poco che niente, no? Ci abbiamo pensato noi a costruire degli itinerari ad hoc per non saltare i must di Torino: ecco cosa vedere in un giorno
  • Le attrazioni imperdibili in città
    In ogni città ci sono alcune cose che proprio non si possono perdere. Siete certi di conoscere tutti quanti i must, le attrazioni assolutamente imperdibili in città? Ecco un piccolo ripasso: le 10 cose da vedere assolutamente a Torino!
  • Le specialità tipiche e i migliori ristoranti di Torino
    Suvvia, non avrete mica intenzione di andare a Torino e mangiare al McDonald's... Ma certo che no, in ogni città ci sono delle specialità da provare assolutamente: ecco 10 cose da mangiare a Torino e dove!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su