piazza statuto

Cosa vedere a Torino in un giorno

Cosa vedere a Torino in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Cosa fare e dove mangiare? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare Torino in 24 ore!

piazza statutoTorino, capoluogo del Piemonte, ogni anno attira migliaia di turisti grazie alle sue attrattive uniche ed alla sua cucina. Dalle piazze, alle residenze reali fino all'esoterismo che aleggia ovunque, ecco cosa potreste vedere in un giorno.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere assolutamente a Torino

Prima di partire: consigli utili

Prima di partire per Torino, è il caso di darvi qualche consiglio per un viaggio ottimale senza brutte sorprese. Dall'abbigliamento ai consigli salta-fila, ecco quello che dovete sapere prima di partire per Torino.

  • Scegliete di viaggiare con il treno. La Stazione Centrale ferroviaria infatti si trova all'interno del Centro Storico della città. Da lì potrete muovervi a piedi senza problemi;
  • Se avete poco tempo concentratevi sulle attrazioni "esterne". Torino è ricca di musei e chiese da visitare. Se avete poco tempo però non è una buona idea perdere mezza giornata all'interno di un museo, soprattutto in inverno con le giornate più corte;
  • Prenotate in anticipo le visite ai musei. In questo modo potrete saltare la fila e guadagnare tempo prezioso;
  • Se decidete di prolungare la vostra permanenza e godervi la Torino by night, potete consultare le nostre offerte di soggiorno a Torino.

Itinerario di un giorno a Torino: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione e GAM

piazza statutoLa nostra mattina a Torino non può non cominciare con una bella colazione in puro stile "reale". Dalla Stazione Centrale, prendendo la metropolitana fino alla fermata Vinzaglio o Re Umberto, potrete arrivare da Gerla 1927. Si tratta di uno dei locali più rinomati di Torino che, con la sua pasticceria raffinata, vi conquisterà. Le sue colazioni sono rinomate, come gli altri pasti del resto. I prezzi sono un po' alti, ma sono proporzionati alla qualità del cibo. Da lì potrete procede a piedi fino alla Galleria civica di Arte Moderna che contiene mostre di pop-art, eventi e mostre temporanee.

2 - Piazza Statuto e Santuario della Consolata

Se la giornata lo permette, potreste poi procedere verso Piazza Statuto, una delle piazze più importanti di Torino. Da lì partiva la strada che durante l'Impero Romano portava nelle Gallie. Per raggiungerla sarà sufficiente prendere la metropolitana da Vinzaglio fino a Fermi e procedere a piedi per 300 metri. Proprio lì vicino si trova anche il Santuario della Consolata, risalente all'epoca paelocristiana. Si tratta di una chiesa molto particolare: sorge infatti sui resti di un antico tempio dedicato al culto pagano, poi adibita a chiesa in epoca cristiana, ristrutturata e rimaneggiata fino ad oggi. Al suo interno non potete perdere l' Altare Maggiore creato da Filippo Juvarra ed un Campanile risalente all'XI secolo, unica testimonianza rimasta della chiesa sulla quale è stato costruito il santuario.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Galleria civica di Arte Moderna (€10,00) .Piazza Statuto (gratis). Santuario della Consolata (gratis).
  • Ticket utili: Tour della Torino Occulta
  • Dove fare colazione: Gerla, Corso Vittorio Emanuele II, 88

Itinerario di un giorno a Torino: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Pranzo e Palazzo Reale

palazzo reale(1)E' arrivata l'ora del pranzo ed inziamo ad avvicinarci al cuore del nostro viaggio. A soli 10 min. a piedi dal Santuario si trova il Palazzo Reale di Torino e, proprio lungo il percorso, il ristorante Cianci, Piola Caffè. Nonostante sia uno dei migliori ristoranti della città, i suoi piatti sono molto economici. Partono infatti da €5,50 e sono tipici della cucina torinese. Da lì solo pochi metri vi separano dal Palazzo Reale, residenza della famiglia Savoia fino al 1865.

2 - Palazzo Madama e Piazza Castello

Palazzo Madama sorge a pochi minuti a piedi dal Palazzo Reale. Al suo interno potrete vedere collezioni pittoriche, di ceramiche e mostre private, oltre ad eventi culturali di ogni genere. Altrettanto degna di nota è Piazza Castello, sulla quale si erige Palazzo Madama. Si tratta di uno dei luoghi più iconici di Torino, e non potete assolutamente perderlo. Qui convergono le 4 strade antiche della città ed alcuni degli edifici principali di Torino. Uno tra questi è la Real Chiesa di San Lorenzo, dove è esposta una copia della Sacra Sindone.

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Torino: Sera

Mostra Mappaparco del valentinoSiamo ora arrivati all'ora di cena e un bel pasto sostanzioso è l'ideale. Per questo potreste provare M**Bun, che serve piatti a base di carne di prima qualità con una filosofia di allevamento e cura della materia prima tutta nuova. Oltre ad essere ecosostenibile, sicuro e gustoso, è anche economico: si spendono circa €7,00 a persona. Da lì sarà facile muoversi su via Vittorio Emanuele II e raggiungere il Parco del Valentino. Al suo interno sorge anche il Castello, che la sera viene illuminato creando uno spettacolo a dir poco suggestivo.

In sintesi:

Cosa non vedere: le attrazioni a cui è meglio rinunciare

In un giorno non è possibile vedere tutto, per questo alcune cose devono essere evitate, soprattutto se viaggiate con i mezzi. Noi qui vi diamo alcuni spunti su cosa non vedere in un giorno a Torino, magari sarà un'idea per un prossimo viaggio.

  1. Mole Antonelliana: la Mole si trova piuttosto lontano dal raggio degli altri monumenti indicati nell'articolo, per questo è meglio evitarla.
  2. Villa della Regina: stesso discorso vale per questa bellissima villa affrescata con decori cinesi. Purtroppo sorge dall'altra parte del Po ed è un viaggio troppo impegnativo per un solo giorno.
  3. Castello del Valentino: il Castello, contrariamente alla maggior parte degli altri monumenti e musei, è aperto solo due giorni al mese e le visite sono solo guidate.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su