Bora Bora Isola Caraibi Tahiti 2

Dove costa meno vivere nel Mondo: ecco la Top 10!

Aggiornato a Aprile 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 142 viaggiatori.
Dove costa poco vivere nel mondo? Ecco la top 10 delle nazioni con il più basso costo della vita! Scopri il paese dove costa meno vivere.

Bora Bora Isola Caraibi Tahiti 2In Italia con uno stipendio da €1.200 euro si fa fatica a vivere? Purtroppo è la triste verità, e la crisi economica in voga da anni non è di certo di aiuto. La bella notizia è invece che esistono Paesi in cui si può vivere con poche centinaia di euro, spesso addirittura meno di €500: molto influiscono, tra tutti, il costo degli immobili e le tasse che vengono applicate.
Non per niente molti italiani si stanno trasferendo all'estero, alla ricerca di località in cui poter avere uno stile di vita più dignitoso. Quali sono dunque i Paesi del mondo dove costa meno vivere? Ecco la top 10!

10 - Canarie, 850 euro

Canarie spiaggiaLe Isole Canarie sono una delle mete preferite di molti pensionati italiani: clima bello tutto l'anno e spiagge splendide sono la ciliegina sulla torta di una località in cui si può stare bene con circa €850 al mese.
Dipende dall'isola che si sceglie, ma in generale è meno caro che in Italia. L'iva, che va dal 4 al 7% e non si applica ai beni di prima necessità. Inoltre, grazie a un clima mite tutto l'anno, non occorrono spese di riscaldamento.

E' giusto comunque puntualizzare che non è facile vivere alle Canarie con lavori saltuari: per condurre una vita dignitosa, è necessario un salario fisso.
Di seguito alcuni dati sul costo della vita:
VEDI ANCHE: trasferirsi e vivere alle Canarie - pro e contro

  • Affitto di un monolocale in centro: circa €450,00
  • 1 mese di abbonamento in palestra: circa €30,00
  • Pranzo o cena al ristorante: circa €15,00 a persona
  • 1 pacco di sigarette Marlboro: €2,30
  • Carburante: circa €1,00 al litro
  • Abbonamento mensile ai mezzi pubblici: €41,00
  • Utenze (luce, gas, acqua, RSU): circa €60,00 al mese per un appartamento di 85 mq

9 - Romania, 750 euro

RomaniaSenza andare troppo lontano, in Romania bastano poche centinaia di euro per vivere. Dagli affitti alle spese quotidiane, come palestra, carburante, cibo e svago, i costi sono nettamente inferiori rispetto all'Italia. E' chiaro che il tutto è parametrato agli stipendi medi, ma possiamo affermare che con €750,00 si arriva tranquillamente a fine mese. Per di più, il pronto soccorso è gratuito, le visite medica e i ricoveri sono a pagamento solo per gli stranieri.

Le utenze complessive (riscaldamento, luce, acqua, tasse sui rifiuti) incidono in media mensilmente meno di €90,00 per un appartamento di 85 mq. Non male, eh?
E' chiaro che poi, come in tutti gli stati, vivere nella capitale (Bucarest) sarà più caro che vivere nelle aree rurali come Cluj o Pitesti.
Di seguito alcuni dati sul costo della vita da Forex Trading Italia (aggiornati Novembre 2018):

  • Affitto di un monolocale in centro: circa €240,00
  • 1 mese di abbonamento in palestra: circa €25,00
  • Pranzo o cena al ristorante: circa €5,00 a persona
  • 1 pacco di sigarette Marlboro: €3,22
  • Carburante: circa €1,21 al litro
  • Abbonamento mensile ai mezzi pubblici: €13,00
  • Utenze (luce, gas, acqua, RSU): circa €90,00 per un appartamento di 85 mq

8 - Panama, 700 euro

PanamaA Panama, paradiso fiscale per molti europei, il costo della vita è più basso rispetto a quanto siamo abituati. Fuori dal centro un appartamento lo si affitta per €450 circa, mentre una cena al ristorante costa €8 a persona. Mezzo litro di birra domestica costa €0,70, mentre un abbonamento mensile ai mezzi pubblici costa €20. Per andare al cinema sono sufficienti €5. Panama è una buona meta: si tratta di un Paese sviluppato, con grattacieli e centri direzionali. Senza dimenticare le spiagge paradisiache.

7 - Malesia, 500 euro

MalesiaAltra meta low cost, in Malesia è possibile avere un appartamento in affitto in centro città a €350. Le utenze costano circa €40 al mese, mentre 1 km di corsa in taxi viene €0,34. Un pacchetto di sigarette costa €3,50, mentre una cena singola al ristorante viene €2.

6 - Thailandia, 450 euro

ThailandiaLa Thailandia è una meta molto apprezzata dagli italiani che desiderano trasferirsi all'estero: il mare è da sogno e il relax assicurato. Qualche idea sui prezzi? L'affitto di un monolocale costa meno di €200 (€330 se ci si avvicina al centro città), la connessione internet €16 al mese, il ticket del trasporto pubblico €0,50 e 1 litro di gasolio €0,73. Anche al ristorante i prezzi sono davvero ottimi: una cena per due in un ristorante di medio rango costa circa €15.

5 - Vietnam, 400 euro

VietnamSe ami il cibo e la natura, il Vietnam è uno dei posti ideali. Una cena al ristorante costa meno di €4, mentre un appartamento in affitto fuori dal centro città €250.

Un paio di jeans di marca viene circa €30, le utenze meno di €50 al mese e 1 litro di gasolio costa €0,74. Le sigarette costano addirittura €1 a pacchetto. L'assistenza sanitaria ha costi piuttosto alti, per cui meglio stipulare una polizza privata a circa €50 al mese.
VEDI ANCHE: VIVERE LOW COST, GLI AFFITTI PIU' BASSI AL MONDO

4 - Moldavia, 400 euro

moldavia vista aerea sunriseLa Moldavia è una nazione piuttosto povera pertanto offre costi molto bassi rispetto agli standard italiani. Ad esempio il costo per l'acquisto di immobili ad uso abitativo, si va da circa 700 euro a metro quadro, che rapportati ai 9.000 euro a metro quadro di una città come Roma o Milano sono veramente poca roba. Stessa cosa vale per il costo della vita che risulta essere più basso rispetto all'Italia di oltre il 70%. Calcoli alla mano, per vivere in maniera agevole bastano poco più di 400 euro al mese, ma per chi non ha grosse pretese e si accontenta di condizioni modeste potrebbero bastarne anche meno (circa 350 euro)!.

3 - Cambogia, 350 euro

CambogiaIn Cambogia, nel sud-est asiatico, si può vivere dignitosamente con €350 al mese: l'affitto di un appartamento per una persona fuori dal centro costa poco più di €150, con €2,50 si mangia al ristorante, con €3,50 si va al cinema e con €0,80 si compra mezzo litro di birra. L'unico neo sono i servizi sanitari, non di eccelsa qualità e prevalentemente privati: una polizza mensile per un adulto costa circa €45.

2 - Filippine, 300 euro

FilippineAnche le Filippine sono decisamente a buon mercato per noi italiani: bastano circa 300/350 euro per vivere ad esempio nella zona di Cebu, una delle più sviluppate del Paese. Il costo di un appartamento è di circa €150 al mese, mentre con altri €150 si può far fronte alle spese varie e alle utenze. Il costo di un biglietto del trasporto locale è di € 0,16, mentre internet è un po' più cara: €42 al mese. Di contro, si può andare in due al ristorante e spendere circa €14.

1 - Nepal, 250 euro

NepalVince la nostra classifica dei Paesi più economici in cui vivere il Nepal, perfetto per chi ama il trekking: bastano €45 per prendere in affitto un monolocale fuori dal centro città, e una cena in coppia al ristorante costa €7. 1 kg di pomodori costa €0,50, e un biglietto del trasporto pubblico €0,17. Per le utenze ce la si cava con €40 al mese, mentre internet costa circa €30 al mese. Per andare al cinema sono sufficienti €2,50. Consigliata un'assicurazione sanitaria privata: alcune compagnie la propongono a €40 al mese.

Hai trovato qualcosa che non va?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Commenti sull'articolo
  • Franco
    Franco 19 Maggio 2017 14:24

    Sarà. In Madagascar lo stipendio medio è di 35 euro al mese. . . .

    Rispondi
  • Miki
    Miki 10 Novembre 2018 22:55

    I calcoli sono sbagliati per quanto riguarda Romania. I costi sono quasi come qui. Chi pensa di vivere bene con solo 750 euro si sbaglia. Se era cosi perché sono emigrati in massa peggio della guerra?! Idem per gli altri paesi...

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 11 Novembre 2018 09:53

    Buongiorno Miki, in realtà a noi risulta tutto il contrario. Da ricerche più approfondite e da testimonianze dirette di molti italiani che vivono in Romania da parecchio tempo, ci sentiamo di riaffermare che con 750 euro si può condurre una vita più che dignitosa in Romania. Per rafforzare la posizione, abbiamo integrato il paragrafo con un elenco di costi, come utenze, spesa giornaliera e affitti.

    Il fenomeno dell'emigrazione non penso c'entri nulla in questo caso... se proprio vogliamo parlarne, bè molti emigrano proprio perché con uno stipendio medio all'estero possono permettersi di vivere dignitosamente e inviarne una parte alla famiglia in Romania, dove già 2-300 euro fanno eccome la differenza, in quanto rappresentano di fatto lo stipendio medio di un lavoratore romeno.

    Attenzione, noi non vogliamo assolutamente dire i romeni in romania vivono da pachà, sappiamo che non è così; semplicemente, stiamo dicendo che un italiano che ha una rendita fissa o una pensione di 750 euro può vivere tranquillamente in Romania senza farsi mancare quasi nulla.

  • Callo Calli
    Callo Calli 01 Gennaio 2019 21:05

    Buonasera se volessi emigrare a Panama, come stanno messi con la Sanità?

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 02 Gennaio 2019 15:52

    Ciao Callo Calli,
    dal quel che abbiamo riscontrato, chi lavora a Panama ha diritto ad assistenza medica gratuita. Per chi non lavora si consiglia invece di stipulare un'assicurazione sanitaria, in quanto i costi delle cure, sia nel pubblico che nel privato, sono davvero alti. C'è di buono che, secondo le statistiche dell'International Living, l'assistenza sanitaria privata del Panama è fra le migliori al mondo in termini di qualità.

  • Sawadikrab
    Sawadikrab 06 Gennaio 2019 09:15

    Ho visitato e non per brevi vacanze la maggiore dei paesi elencati e risiedo da oltre 30 y . In Thailandia ...calcoli approssimati in quanto se vuoi vivere e mangiare come in Italia costa più che in Italia ...le tasse per auto 340% vino per non meno di 15 euro etc . Quando vado in Italia trovo tutto cheap ! È vero che puoi comunque vivere bene con circa 800 euro mangiando cucina locale che è ottima e un mini appartamento etc .. organizzatevi per sanità etc. Oppure vi mangiate anche i risparmi

    Rispondi
    Somchai14
    Somchai14 20 Marzo 2019 21:06

    Il problema di andare in Thailandia, dipende al budget che hai, per il semplice fatto che il governo thailandese non vuole avere pensionati/gente con pochi soldi da spendere, e quindi non ti permette di soggiornare per tutto l' anno, se appunto non dimostri di avere un tot di soldi da spendere. Io in Thailandia ci stó benissimo (un vero paradiso), ma appunto perchè sono in regola con la parte finanziaria.

  • Edmond
    Edmond 31 Gennaio 2019 01:51

    Ciao. Ma come si fa a vivere con 650 euro alle Canarie se già ne paghi 350 di affitto e diciamo di più, visto che il monolocale non è per tutti. E piuttosto che prezzi di sigarette e birra, sarebbe più utile inserire beni di prima necessità: pasta, pane, carne, verdure etc. E' una super meta turistica, alle Canarie hanno casa star molto note, mi sembra strano siano economiche.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 01 Febbraio 2019 10:29

    Ciao Edmond, in effetti abbiamo aggiornato alcuni dati dagli indicatore di forex e abbiamo rivisto la classifica, inserendo anche per le Canarie alcuni indicatori di costo.
    Per rispondere alle tue domande, 1 litro di latte va a circa 85 centesimi, il pane circa €1,50 al kg, petto di pollo circa €4,50 al kg, bistecca di manzo circa €10,00 al kg.

    Il fatto che sia una meta turistica non vuol dire necessariamente che il costo della vita debba essere alto. Noi qui stimiamo i costi per chi volesse vivere alle Canarie, e non far vita da turista. Per chi ha i soldi e vuole spenderli, i modi ci sono eccome, ma di certo chi va in vacanza non fa la spesa al Carrefour :)

  • Susu
    Susu 22 Febbraio 2019 22:06

    La verità in Thailandia costo molto caro..poi c'è troppo gente furbi con i turisti.. viva più male della bene credermi ciao

    Rispondi
  • Paolo
    Paolo 29 Aprile 2019 23:51

    Io vado in Venezuela.....

    Rispondi
  • Flo
    Flo 19 Maggio 2019 14:38

    Ciao a tutti ...io sono vedova da 21 anni e ho cresciuto due figli da sola ciascuno con due laurea ...la ragazza vive e ha comprato casa in UK e adesso parte anche ragazzo essendo studiato ingegneria aeronautica. Visto fatti a che ho fatto vorrei partire vivere fuori essendo che qui non ho nessuno e adoro il sole, bici,correre etc. Ho una pensione di reversibilità di 1000 e 20 anni di lavoro che forse mi permette avere un altra piccola pensione perciò vorrei qualche consiglio e se posso vivere con mia pensione di vedova o mi lo toglie se parto da Italia? Mi piacerebbe non vedere povertà o litigare perché non sto con le mani cruciati e i gli do di Santa ragioni. Possibile portare il mio gatto nero, cagnolina un cavalier king ormai 11 anni e mia tartaruga....o meglio i animali di mio figlio?? Grazie in anticipo per le risposte e per prima andrò a vivere un po' di mesi per capire se mi piace veramente posto.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 31 Maggio 2019 15:12

    Buongiorno Flo, è difficile dare una risposta alla tua domanda perché è chiaro che la scelta è molto personale. Dal punto di vista fiscale, in teoria nessuno dovrebbe toglierti la pensione, ma ti suggerisco sempre di consultare un CAF o un tuo consulente di fiducia per avere maggiori rassicurazioni.

    Dal punto di vista del costo della vita, centro e Sud America sono mete molto ambite: Panama, Colombia, Ecuador. Ma sarebbe una gran bella rivoluzione rispetto alla vita in Italia. Anche l'est Europa è accessibile dal punto di vista economico (Moldavia, Romania, ...), ma di certo non sono paesi noti per il sole e il mare.
    Potresti valutare le Isole Canarie, ma trattandosi di una scelta molto difficile ti consigliamo di essere molto cauta.

  • Cri Vidali
    Cri Vidali 28 Novembre 2019 09:34

    Si parla tanto do portogallo... E chiedo di Alicante e qualche paese dell Andalusia qualche info grazie

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 19 Dicembre 2019 15:40

    Ciao Cri Vidali,
    si parla di Portogallo perché offre un regime fiscale molto conveniente per i pensionati. In pratica chi ha maturato la pensione in uno stato estero, può acquisire la residenza non abituale in Portogallo ed essere esentato dal pagamento delle tasse per un periodo di 10 anni. Questa particolare condizione però è valida solo per i pensionati inps (gli ex lavoratori pubblici non possono beneficiare di questi sgravi fiscali).

    Stesso discorso vale per la Spagna (specialmente per luoghi come le Canarie)
    dove un pensionato italiano può beneficiare dell'assegno previdenziale lordo e veder aumentare anche del 50% il proprio potere d'acquisto (anche a causa del basso costo della vita che caratterizza i piccoli paesini e le zone periferiche).

    Entrambi gli stati offrono una qualità della vita piuttosto simile a quella italiana, buon cibo, grande cultura e servizi, prezzi piuttosto accessibili nei centri cittadini minori.

  • Giuseppe
    Giuseppe 04 Dicembre 2019 07:58

    Perché non si parla anche dei rischi che corrono nei stati che si può vivere con poco,io tra un anno prenderò una pensione di 260€ è vorrei trasferirmi i paesi che costano meno sono Nepal è Filippine,ci sono rischi di seguenti ed omicidi

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 19 Dicembre 2019 15:47

    Ciao Giuseppe,
    sia le Filippine che il Nepal godono di un livello di sicurezza piuttosto buono, abbastanza simile a quello italiano. Per quanto riguarda le Filippine, le zone con maggiori problemi di sicurezza sono le isole dell'estremo sud, mentre il resto del territorio è molto tranquillo. Per quanto riguarda il Nepal invece, la situazione è anche migliore rispetto all'Italia. Statisticamente si verificano perlopiù casi di micro-criminalità (furti).

  • Denis Tomasino
    Denis Tomasino 12 Febbraio 2020 14:44

    Ciao invece volendo vivere un po' sperduto da tutto tipo Svezia/Norvegia comprando magari una piccola casetta anche da mettere a posto dove si potrebbe andare? PS amo il freddo e il nord

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 28 Febbraio 2020 15:33

    Ciao Denis, purtroppo i paesi freddi con un costo della vita più basso dell'Italia non sono tantissimi. Ad esempio vengono in mente il Kazakistan o l'Estonia, ma bisognerebbe valutare la fattibilità di un trasferimento dal punto di vista fiscale. Ti consigliamo di rivolgerti ad un consulente esperto.

  • Giovanni
    Giovanni 29 Febbraio 2020 21:00

    Buonasera,
    Ho vissuto per lungo tempo nelle Filippine e vi assicuro che nessuno straniero riuscirebbe a sopravvivere con tale somma. Solo l'affitto in una location low cost varrebbe il 50% (per avere acqua calda). Aggiungiamoci i visti e relativi viaggi/pernottamenti (Manila o Boracay). Solo per citare alcune voci. E sto parlando delle aree super low cost del paese, per intenderci quelle che non hanno ancora visto sviluppo turistico. Chiaramente ho consoderato l'ipotesi affitto perchè chi si può permettere di comprare (prezzi molto cresciuti) non penso sia il target della discussione. Inoltre per quanto spirito di adattamento si abbia, dopo un poco è umano cercare di non sopravvivere solamente ma di abbinare uno stile di vita rilassato ad uno standard di vita che, anche se umile, regali qualche soddisfazione. Finisco col dire che uno straniero è visto come qualcuno di benestante, che può dare ai locali in diversi modi. Vita vera. Il peggiore errore che potrebbe fare uno straniero è di vivere come un locale. Non sarà mai un locale e perderebbe lo status di straniero. Ricordiamoci che siamo ospiti e che, per quanto un popolo sia accogliente, non è casa nostra. Questo vale non solo nelle Filippine ma sicuramente rispetto all'occidente, questo tratto è più marcato nel Sud Est Asiatico. Lo straniero non può acquistare un terreno se non costituendo una corporation, la cui equity deve essere in parte di proprietà di locali. Fattore culturale non solo economico. Questo mio piccolo contributo vuole solo aprire gli occhi a chi sogna. Pane amore e fantasia non funziona. Per riallocarsi con successo bisogna avere un progetto e quel minimo di risorse che permettano una crescita. Le fughe normalmente hanno vita corta. Qualche eccezione esiste ma davvero come conferma della regola. Un budget corretto per uno straniero è oggi (il costo della vita è cresciuto) di 1000 euro per avere quella serenità che permetta di godere i punti positivi del paese. Buona fortuna a tutti!

    Rispondi
  • Enrico Picelli
    Enrico Picelli 08 Giugno 2020 07:45

    Aggiornate quello della Malesia perché con quei prezzi ci vivono i Malesiani... non gli Europei.se vuoi vivere da Europeo in Malesia ti serve il doppio . Un affitto in centro a 350€? Si si con i topi ...come coinquilini... se vuoi un appartamento decente con almeno 2-3 locali 1 bagno ti servono almeno 550-600€ al mese , internet cosa 50€ al mese , luce dipende , ma varia da 80 ai 110€ mese .( dipende se usi per cucinare per aria condizionata ecc ecc).Mangiare , se ti adegui al mangiare locale , ti servono 3-5 € al giorno, se vuoi cibo europeo considera come se tu fossi in italia.. attenzione agli alcolici costano un 60% in più che in Europa ... inoltre ti serve un'assicurazione sanitaria obbligatoria che da sola ti porta via almeno 300€ al mese...poi devi dimostrare che hai un' entrata mensile di almeno 2500(€) .... se dopo tutto questo ci stai dentro. Benvenuto in Malesia

    Rispondi
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su