Madre Teresa Museo SkopjeCapitale della Macedonia del Nord, Skopje si colloca in una valle lungo il fiume Vardar, sulla strada principale che collega l'Europa centrale ad Atene. E' una città affascinante e ricca di storia. Distrutta dal forte terremoto del 1963, ha subito una riqualificazione urbana che ha creato un contrasto tra la parte nuova e quella vecchia, che conserva ancora un grande fascino con il ponte, le sue chiese bizantine e il vecchio Bazar. Sebbene non sia tra le capitali europee più rinomate, è una metropoli in crescita e ha parecchio da offrire ai visitatori che hanno voglia di allargare i propri orizzonti e raggiungere mete ancora non troppo turistiche.

Se perciò siete incuriositi da questa località, seguiteci per scoprire cosa vedere a Skopje con questa guida con consigli pratici per un soggiorno nella capitale macedone!

Cerchi un hotel a Skopje? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Fortezza di Kale

skopje macedonia citta edificio 1skopje fortress tower with macedonian flagSimbolo della città, questa fortezza si erge in cima a Skopje, le cui origini sono molto antiche, dal momento che le scoperte archeologiche hanno confermato tracce di occupazione già nel Neolitico e nella prima età del bronzo.

Pare che la fortezza risalga ai tempi dell'imperatore Giustiniano I, che visse nel 535. Alla fine del X secolo Kale era il centro della città medievale e alla fine del XI venne governata dai Normanni. Ciò che resta oggi sono 121 metri di mura perimetrali, tre torri e diversi resti archeologici tra cui una moneta in bronzo. L'ingresso è in cima alla collina su "Samoilova", all'interno di un bel parco; di fronte alla porta c'è un sentiero un po' trasandato che conduce attraverso il dosso della collina al Museo di Arte Contemporanea.

La vista migliore: dall'alto di Kale è possibile ammirare uno scorcio davvero unico sulla città macedone ed è una meta prediletta dei turisti che vengono qui per scattare foto panoramiche bellissime. Inoltre, nel periodo estivo la fortezza prende vita, ospitando kermesse culturali di altissimo rilievo.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Samoilova. Dalla città vecchia a piedi in 10 min, in alternativa con il bus linea 7, ma la zona è comunque servita da numerose linee e fermate (attenzione ai nomi in macedone che possono creare alcune difficoltà) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 8:00-19:00
  • Costo biglietto: gratis

2 - Old Bazzar

skopje nord macedonia vecchio bazarskopje old city 9454038410 1Foto di Andrzej Wójtowicz. Questo Bazar è il più grande dei Balcani dopo il Grand Bazaar di Istanbul ed è uno dei posti più autentici che si possano visitare a Skopje. Chiamato Skopie Old Bazzaar o Skopjska Charshija dalla parola Charshija, che in persiano significa quattro lati, nel centro di Skopje, il vecchio bazaar è caratterizzato da odori, suoni e sapori ammalianti.

Per secoli è stato il centro della vita economica, cultura e sociale della città. Poi Skopje si è ingrandita troppo e oggi, sebbene affascinante, non è più quello di un tempo. La struttura che si può vedere venne costruita dagli ottomani nel XV anche se, probabilmente, già bizantini e romani usavano questa zona per negoziare e scambiare le meci. Qui oltre alle botteghe di artigiani e alle rivendite di ogni tipo, si trovano anche le principali moschee e l'importante Chiesa dell'Ascensione di Gesù. Oggi è una zona molto trendy, grazie ai caffè dall'atmosfera unica, ma anche per la presenza di botteghe artigiane di tessuti, oggetti in legno, oro e vario artigianato locale.

Visita i vicini bagni turchi: da non perdere la visita agli antichi Bagni turchi di Skopje "Daut Pascià" con due sezioni, una maschile e una femminile, le cisterne e la fornace per riscaldare l'acqua e gli ambienti interni.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: si estende dal Ponte di Pietra al Bit Pazar, il mercato all'aperto sulla riva sinistra del fiume. Si raggiunge in 8 min a piedi dalla Fortezza di Kale. La zona è servita da diverse linee del bus - Ottieni indicazioni
  • Orari: bancarelle tutti i giorni 9:00-15:00, resto della zona sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

3 - Ponte di Pietra

skopje nord macedonia ponte lampadestone bridge so arheolo kiotFoto di Prince Roy. Un'altra attrazione molto importante, anch'esso rappresentato sullo stemma della città insieme alla fortezza di Kale e alle cime innevate delle montagne.

Riguardo alle origini ci sono due ipotesi: secondo la prima, testimoniata da studi archeologici, il ponte risale al VI e venne costruito dopo il terribile terremoto del 518; la seconda ipotesi, invece, supportata da fonti storiche, sostiene che il ponte di pietra sia stato costruito dal Sultano Mehmed il conquistatore, tra il 1451 e il 1469. In origine il ponte era lungo 213 m e largo 6,33 m, aveva 13 archi ed era stato costruito con blocchi di travertino, fissati con piombo fuso, pietra e malta. In seguito a terremoti e guerre però oggi la sua struttura è leggermente modificata ed è stata ristrutturata per essere messa in sicurezza.

Il ponte collega l'antico bazaar a Piazza Macedonia, la piazza principale ed è interamente pedonale. Si raggiunge a piedi dal primo in 8 min, mentre dalla piazza in 5 min - Ottieni indicazioni

4 - Moschea di Mustafa Pasha

mustafa pasha moscheFoto di Делфина. mustafa pasha mosque skopje 29Foto di Делфина. Situata nel Old Bazaar e di epoca ottomana, la moschea di Mustafa Pasha si trova in posizione più sovrastante e venne costruita nel 1492 dall'omonimo Mustafa Pasha, visir del sultano Selim I. Durante il sisma del 1963 subì diversi danni e nel 2011 è stata restaurata in modo importante. L'edificio è caratterizzato da un corpo centrale con una cupola e il minareto, mentre l'ingresso è preceduto da un portico con 4 colonne sormontate da 3 cupole. Molto belle le decorazioni delle pareti di color blu scuro, con disegni che raffigurano un intrecciarsi vorticoso di linee e figure, tipiche dello stile floreale arabo che il bianco dello sfondo contribuisce a mettere maggiormente in risalto.

All'interno della moschea un tempo c'erano anche una madrasa, un caravanserraglio e una mensa popolare, mentre oggi è possibile vedere la "turbe", una tomba esagonale che contiene il sarcofago di Umi, una delle figlie di Mustafà Pascià.

Rispetta le regole per la visita: la moschea è accessibile al pubblico, anche ai non mussulmani, a patto di rispettare alcuni dei dettami più elementari, come entrare scalzi o coprire il capo, nel caso delle signore, e osservando il silenzio che caratterizza il luogo.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Fort Kale, nel complesso dell'Old Bazaar. Si raggiunge in 8 min a piedi dal Ponte di Pietra e in in 8 min dalla Fortezza di Kale. La zona è servita da diverse linee del bus - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile, chiusa solo negli orari di preghiera
  • Costo biglietto: gratis

5 - Casa di Madre Teresa di Calcutta

madre teresa museo skopjeQuesta casa commemorativa ha l'intento di ricordare Madre Teresa nella sua città natale, Skopje, dove visse dal 1910 al 1928. Costruita nel 2009 sulla famosa Macedonia Street, dove un tempo si trovava la chiesa cattolica romana in cui venne battezzata Madre Teresa, è una versione moderna e trasformata del luogo originario.

All'interno di questa casa-museo sono conservate le reliquie della donna e si possono ammirare alcune sculture che ritraggono la Santa in diversi momenti della sua vita e i calchi di alcuni membri della sua famiglia. Al secondo piano poi c'è una cappella con vetrate lavorate in filigrana sulle quali spiccano alcune sagome di colombe che vogliono simboleggiare la pace. L'attuale torre di vetro e granito è un mix di stili indiani e occidentali ed accoglie una piccola mostra di documenti e cimeli.

Trova gli aforismi in giro per la città: oltre a questa casa-museo, la città ha voluto ricordare la Santa con numerose targhe appese sui muri che riportano gli aforismi più toccanti della suora, tenete quindi gli occhi aperti quando passeggiate per le vie di Skopje.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in ul Makedonija 9, nel centro storico. Si raggiunge da Piazza Macedonia e dal Ponte Pietra in 6 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 9:00-20:00, sab-dom 9:00-14:00
  • Costo biglietto: gratis

6 - Museo d'arte contemporanea della Macedonia

museo arte contemporaneaFoto di Tamara Saveska. Il Museo di arte contemporanea è uno degli allestimenti nazionali più grandi di Skopje e del Paese, fondato nel 1963 in seguito al terremoto che devastò la città. L'edificio, in prossimità della fortezza di Kale, domina il territorio circostante e comprende una serie di forme cubiche con vetrate dal pavimento al soffitto, esplorando così la tensione tra la geometria rettilinea e l'intervento dinamico diagonale.

Al suo interno è possibile ammirare una vastissima collezione suddivisa in arte internazionale e nazionale, che comprendono opere dagli anni '50 agli anni ‘70, sebbene siano presenti anche alcune testimonianze della prima arte moderna. Di particolare rilievo le opere di Picasso, Christo , Robert Jacobsen , Etienne Hajdu , Zoltan Kemeny , Robert Adams , Emilio Vedova , Antoni Clavé e Georg Baselitz.

Organizza la visita: purtroppo la collezione non sempre viene esposta perché la direzione decide di far girare le diverse opere. Al suo interno, però, spesso vengono organizzati laboratori artistici che rendono il museo adatto anche ai più piccoli.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Samoilova 17, vicino alla Fortezza Kale. Si raggiunge dalla città vecchia a piedi in 10 min, in alternativa con il bus linea 7, ma la zona è comunque servita da numerose linee e fermate - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-sab 9:00-17:00, dom 9:00-13:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: 300,00 MKD (€4,80), primo venerdì del mese gratis

7 - Piazza Macedonia

old equestrian statue on square near buildings in skopjeQuesta piazza è il centro geografico di Skopje nonché simbolo della città, perché rappresenta ciò che il governo dell'epoca voleva dimostrare al mondo. Piazza Macedonia, chiamata dai macedoni Plostad Makedonija, è moderna, con diversi edifici che la notte si illuminano con colori diversi ed occupa una superficie di 18.500 mq.

Al centro spicca un'enorme statua di 22 metri che raffigura Alessandro Magno a cavallo, ma qui nessuno può dire che si tratti questo personaggio perché il valoroso condottiero è da sempre la figura più contesa tra Grecia e Macedoni,a che litigano sull'identità culturale e storica lasciata dal regno macedone. Ufficialmente perciò la statua si chiama "Guerriero a Cavallo". Altra imponente statua che campeggia nella piazza, davanti all'albergo Pelister, è quella che raffigura Tsar Samoil, eroe nazionale macedone, rappresentato seduto sul trono, con uno scettro in mano.

Si trova sulla sponda opposta della fortezza Kale e si raggiunge in 5 min a piedi dal Ponte Pietra. Sulla piazza si affacciano diversi locali e hotel di lusso - Ottieni indicazioni

Da visitare la sera: consigliamo di venire qui la sera, quando gli edifici sono illuminati e gli zampilli della fontana cambiano colore mentre il getto segue le note della musica in filodiffusione. Per una pausa caffè o birra potete fermarvi al Restaurant Dion, con una bella vista sia sulla piazza che sul fiume

8 - Museo archeologico della Macedonia

skopje nord macedonia citta 2opera skopje costruzioneTra le attrazioni più conosciute di Skopje da non perdere c'è sicuramente il Museo Archeologico della Macedonia. Al suo interno è presente una collezione molto vasta che comprende reperti archeologici e etnografici sapientemente mischiati ad elementi interattivi, che aiutano a comprendere a fondo il passato del Paese e quanto la Macedonia abbia avuto un ruolo fondamentale in diversi momenti della storia dell'umanità.

Il museo è diviso in sei sezioni: antropologia, archeologia, etnologia, storia, storia delle Arti ed un dipartimento dedicato alla conservazione. Bellissimi i vestiti da sposa, dove i più sofisticati e particolarmente preziosi possono pesare fino a 40 kg perché ornati con monete; interessanti poi i gioielli e le statue, molte delle quali rinvenute dai soldati che scavavano trincee nella prima guerra mondiale. Tra gli oggetti più belli la statuetta in terracotta risalente al VI secolo simboleggiante la fertilità e l'icona del 1422 che raffigura un Gesù giocoso in braccio alla Madonna.

Organizza la visita: vi consigliamo di munirvi di mappa all'ingresso per assicurarvi di non perdervi le opere più imporanti! Inoltre, all'interno del palazzo, oltre al museo archeologico, sono presenti anche la Corte Costituzionale e l'Archivio di Stato.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Bul Goce Delčev, nel centro storico affacciato sul fiume, poco distante dalla Fortezza di Kale. Si raggiunge a piedi in 5 min da Piazza Macedonia e in 9 min dal Vecchio Bazar - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 10:00-18:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: intero 300,00 MKD (€4,80), ridotto 150,00 MKD (€2,40)

9 - Croce del Millennio

millennium cross vistaFoto di Boredjohnn. Costruita nel 2002 ma terminata nel 2011 con i finanziamenti della Chiesa Ortodossa Macedone per commemorare i 2000 anni di cristianesimo in Macedonia del Nord e nel mondo, questa croce si trova sul punto più alto della montagna di Vodno, in un luogo noto come "Krstovar", che significa appunto "Luogo della croce". Qui, infatti, un tempo si trovava una croce più piccola, ma oggi grazie alle sue dimensioni e al suo sistema di illuminazione con un impianto a basso consumo, può essere vista da ogni angolo della città, fino a 30 km di distanza.

Alta 66 m, è la seconda al mondo per la sua grandezza ed è possibile anche risalire l'intera struttura grazie all'ascensore interno che ricorda quello della Tour Eiffeil, sebbene negli ultimi tempi sia chiuso. In realtà, comunque, non serve salire in cima per poter ammirare il panorama a 360° perché già dalla sommità della montagna, alla base della croce la visuale è meravigliosa.

Organizza la visita: consigliamo di venire qui in una giornata limpida per godere della migliore vista possibile e di fermarvi qui qualche ora, c'è anche un bar dove rilassarsi e bere qualcosa di fresco. I più sportivi e temerari potranno anche raggiungere la croce a piedi durante escursioni e trekking.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: sulla cima del monte Vodno. Dal centro di Skopje con il bus linea 25 direzione "Cable CAr Vodno" e poi da qui in funivia (totale tempo 50 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: monte sempre accessibile / funivia da novembre a marzo 10:00-17:00, da maggio a settembre 10:00-20:00, aprile e ottobre 10:00-18:00
  • Costo biglietto: monte gratis / funivia solo andata 120,00 MKD (€2,00)

10 - Acquedotto di Skopje

acquedotto skopjeFoto di Darkocv. A soli 2 km dal centro di Skopje, nel piccolo villaggio di Vizbegovo, si trova lo stupendo acquedotto, unico esemplare in Macedonia. Non è chiara la sua origine, secondo alcuni studiosi venne costruito durante l'Impero Romano e serviva ad alimentare un accampamento di legionari a Scupi. Per altri, invece, l'acquedotto risale al regno dell'Imperatore Giustiniano I, mentre per altri storici l'ipotesi più probabile è che la sua costruzione avvenne durante il regno ottomano, nel XVI e che servisse ad alimentare i numerosi bagni turchi all'interno del Bazar di skopje.

Ciò che è certo è che l'acquedotto funzionò fino al XVIII prendendo l'acqua dalla sorgente Lavovec, a nord-ovest di Skopje. Ciò che resta oggi è una struttura di 386 metri con 55 archi dei 200 originari, ma vale la pena dedicare qualche ora ad un'escursione in questo posto.

Si trova a 5 km dal centro e si raggiunge in auto guidando lungo Samoilova (11 min) oppure con il bus linea 19 fino alla fermata Shuto Orizari, poi a piedi 20 min (totale 1 h 10 min) - Ottieni indicazioni

11 - Chiesa di St. Panteleimon

st panteleimon s church nerezi 8Fonte: wikimedia commons. Nel villaggio di Gorno Nerezi, si trova questa bellissima chiesa dedicata a San Pantaleone. Risalente al 1164, faceva parte di un complesso monastico dedicato al Santo Patrono dei medici: San Panteleimon. La chiesa, voluta da Alession Comneno Angelus, fu costruita con blocchi di pietra irregolari e mattoni, ha un nucleo cruciforme con una cupola e tre absidi .

Caratterizzata da esterni molto semplici, in tipico stile bizantino, possiede però interni che riservano grandi sorprese. Sulle pareti infatti è possibile ammirare numerosi affreschi che raffigurano scene della Passione di Cristo e diverse illustrazioni che raccontano la vita dei santi. Purtroppo durante un terremoto del XVI molti dipinti furono danneggiati e alcuni affreschi nel settore medio superiore della chiesa vennero restaurati perdendo però la loro originalità.

Si trova a Gorno Nerezi, sulla montagna di Vodno, a 8 km da Skopje. Si raggiunge in auto o in taxi (30 min, circa €10,00). Non ci sono mezzi pubblici - Ottieni indicazioni

Altre attrattive da visitare

skopje citta vecchiaFoto di Andrzej Wójtowicz. Passeggiando sulla riva sinistra del fiume Cardar vi capiterà di imbattervi in alcuni bei palazzi come quello dell'Agenzia per le comunicazioni elettroniche, il Palazzo della Procura e quello del Ministero degli affari esteri. Numerose anche le statue presenti in città; le più note sono la Statua dei Barcaioli di Salonicco, sulla destra del ponte di Pietra, che fa da contraltare alla Statua di Giustiniano a sinistra del ponte.

In fondo a via Macedonia invece si trova la vecchia stazione ferroviaria, un tempo tra le più affascinanti del mondo, perché qui passava l'Orient Express, e oggi sede del Museo della Città di Skopje, abbastanza fatiscente (gratis). Skopj, inoltre, ospita anche il Museo dell'Olocausto (gratuito). Invece, tra gli edifici religiosi, menzioniamo la Chiesa del Santo Salvatore, un edificio ortodosso con una preziosa iconostasi dell'800 (gratis) e la Cattedrale di San Clemente di Ohrid, il punto di riferimento spirituale più importante della città moderna (gratis).

Chi, invece, viaggia con i bambini, non dovrebbe perdere lo Zoo di Skopje, un'area di 12 ettari nel Gradski Park che ospita circa 300 animali appartenenti a 85 specie.

8 cose da fare a Skopje

Pranzo con vista all'Hotel Senigallia
Andare al Teatro Nazionale
Passeggiare lungo il fiume Vardar
Vedere la statua di Olimpiade
Escursione Lago e canyon Matka
Scoprire i vini macedoni
Scattare una foto al Gate Macedonia
Scattare una foto con la torre dell'orologio
1/8

  1. Scoprire i vini macedoni: forse non tutti sanno che la Macedonia produce ottimi vini Riesling, Chardonnay, Cabernet Sauvignon e Merlot. Il modo migliore per conoscerli è tramite una degustazione in cantina con assaggi tipici. In città si trova la Winery Kuvin
  2. Scattare una foto al Gate Macedonia: si tratta di un imponente arco, la porta d'ingresso al centro storico, infatti percorrendo la via si arriva in Piazza Macedonia. Il punto perfetto per scattare una foto ricordo
  3. Scattare una foto con la torre dell'orologio: è la più alta torre presente in Macedonia, con i suoi 39,8 m, costruita nel 1566 ma restaurata nel 1904. Si tratta di un punto di riferimento iconico di Skopje e merita una foto
  4. Pranzo con vista all'Hotel Senigallia: si tratta di un particolare hotel a forma di barca, collocato direttamente sul fiume. Se non soggiornate qui, potete comunque pranzare o cenare al ristorante con una bellissima vista sulla città
  5. Andare al Teatro Nazionale: questa bellissima struttura sul fiume Vardar merita una visita durante uno spettacolo, ma se quando sarete in città il cartellone non prevede nulla, non dimenticatevi di guardare il teatro almeno dall'esterno
  6. Passeggiare lungo il fiume Vardar: non perdetevi una passeggiata serale lungo il fiume, dove potrete vedere i diversi edifici e palazzi che con il buio vengono illuminati donando un aspetto romantico ed elegante.
  7. Vedere la statua di Olimpiade: a est del ponte vecchio, in Piazza Karposh, si trova questa vistosa fontana che ritrae mamme che abbracciano teneramente il proprio bambino e una donna incinta: il riferimento è a Olimpiade, madre di Alessandro Magno
  8. Escursione Lago e canyon Matka: a circa 15 km da Skopje, in direzione di Tetovo, si trova questo lago con un canyon, dove un tempo vi erano 80 monasteri mentre oggi ne sopravvivono solo 4. Info e costi escursione qui

Organizza il tuo soggiorno a Skopje: consigli, voli e hotel

skopje macedoniaSkopje è una capitale europea davvero economica e la si raggiunge dall'Italia con voli diretti di circa 1,5 ore (confronta i voli). L'aeroporto internazionale "Alessandro Magno" dista 24 km dal centro. I periodi migliori sono la tarda primavera e l'estate.

Per quanto riguarda gli alloggi, meglio optare per alloggi in centro (confronta gli alloggi su booking), tra il Ponte di Pietra, Piazza Macedonia e l'Old Bazaar.
La vita notturna si concentra nella riva del Vardar.

Servita da taxi e bus che conducono nella parte centrale, la città si gira comodamente a piedi o in alternativa per raggiungere le zone più lontane con i bus, unico mezzo di trasporto pubblico (attenzione però al nome delle fermate, scritto in macedone).

Se viaggiate con bambini, vi consigliamo di soggiornare nel centro storico e i luoghi più indicati sono lo zoo, il Lake Mtka, il monte con la Croce del Millennio e la Fortezza di Kale.