bogot

10 Cose da vedere assolutamente a Bogotą in Colombia

Cosa vedere a Bogotą in Colombia? Quali sono i luoghi di interesse e i posti da visitare? Ecco cosa visitare: le 10 cose da vedere a Bogotą e dintorni, da non perdere assolutamente!

bogotCapitale della Colombia, appartenente alla cordigliera orientale delle Ande, Bogotà, che conta circa nove milioni di abitanti, è di certo una meta imperdibile durante un viaggio in terra colombiana.
Cuore di questo paese esprime la sua anima tramite colori e panorami mozzafiato a più di duemila metri d'altitudine, la capitale è infatti incastonata fra montagne e Savana ed è attraversata dal Rio Bogotà.
Città "zingara" e affascinante, da conoscere e ricordare per il resto della vita. Scopriamo insieme 10 cose da vedere a Bogotà in Colombia
VEDI ANCHE: Le 10 città principali del Brasile Viaggio in Brasile: info utili e itinerari consigliati

1 - Museo dell'oro

bog museo del oro Fonte: wikimedia commons - Autore: Felipe Restrepo Acosta - Licenza: CC BY-SA 3.0 Fondato nel 1939, questo preziosissimo e ammaliante tesoriere permette una visita alla scoperta di una delle risorse più importanti degli Indios: l'oro. All'interno del museo, oltre che alla bellezza e alla brillantezza dei tanti oggetti esposti, è possibile assistere e conoscere come avveniva la lavorazione di questo preziosissimo metallo, ancora prima dell'invasione spagnola.

Dotato anche di sale audiovideo completamente al buio, permette ai visitatori di non perdersi neanche un minimo luccichio, per un'esperienza suggestiva e indimenticabile, in cui tramite gioielli e oggetti preziosi si riesce a conoscere la storia delle popolazioni colombiane.

2 - Museo Botero

museo di botero bogot Fonte: wikimedia commons - Autore: diego_cue - Licenza: CC BY-SA 3.0 Considerato fra le più importanti collezioni d'arte dell'America Latina, il Museo Botero racconta la storia professionale e artistica del più importante pittore e scultore colombiano: Fernando Botero.

Venne fondato nel 2000, anno in cui l'artista cedette 123 delle sue opere (caratteristici i suoi personaggi dalle forme arrotondate) e 85 della sua collezione privata di artisti dalla fama mondiale, quali: Dalì, Picasso, Renoir, Monet e tanti altri, al Banco della Repubblica, che decise appunto di aprire i battenti di questo tempio dedicato allo stesso artista.

Percorrendo le sale del museo è quindi possibile ammirare e conoscere i diversi stili che influenzarono il Maestro, perché come lui stesso ha ammesso: "nell'arte, il segreto per crescere è confrontarsi".

  • Come arrivare: in Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee 121, 162, 252, C27, T13, T25; in Transmilenio (Autobus) con le linee H83, J23, J74, L82 - Ottieni indicazioni
  • Orari: 9:00 - 19:00. Chiuso il Martedì.
  • Costo biglietto: gratis

3 - Catedral de Sal di Zipaquira

catedral de sal di zipaquira Fonte: wikimedia commons - Autore: DanielPineda3250 - Licenza: CC BY-SA 4.0 Santuario cristiano completamente intagliato in una miniera di sale profonda 180 metri. Proposta come meraviglia del mondo, la Cattedrale di sale, dedicata alla Madonna del Rosario dista 50 km da Bogotà ed è una tappa davvero imperdibile.Al suo interno è possibile ammirare statue e opere in sale e in marmo, fra cui "La creazione dell'uomo", per omaggiare Michelangelo, e percorrere la via crucis in delle gallerie scavate nella roccia; inoltre la musica sacra come sottofondo, accompagnata dalla luce che filtra, rende l'atmosfera raccolta e suggestiva, per un'esperienza unica e intima.

4 - Basilica del Senor de Monserrate

santuario de monserrate bogot Fonte: wikipedia - Autore: MARCO CARDENAS - Licenza: CC BY 2.0 Miscela di natura, devozione ed emozione a un'altitudine di 3.200 metri, in cima al Monserrate. Pellegrinaggio da percorrere a piedi o con la funivia, fino alla Basilica, che si presenta come una chiesa semplice, se confrontata alle Basiliche europee, ricche di affreschi e di arte, ma caratterizzata dal particolarissimo Cristo sdraiato: risalente al 1656 e realizzato in legno e ferro, con veri capelli e ciglia umane, circondata inoltre da un panorama mozzafiato sull'intera città di Bogotà, come un quadro dipinto direttamente da Dio.
Alle spalle della Basilica è anche possibile visitare un mercatino di prodotti artigianali, souvenir e prelibatezze culinarie tipiche, per un'immersione nei sapori e nei colori della Colombia.

5 - Plaza Bolivar

plaza bolivar bogotLa piazza principale di Bogotà, si estende per quasi 14.000 metri quadrati ed è il punto centrale nel quale sorgono alcuni fra gli edifici più importanti della città: il Palazzo di Giustizia, il Campidoglio, la Casa del Consiglio Ecclesiastico, la Cattedrale ecc.

Al centro della piazza sorge una fontana, che dal 1583 sostituisce la gogna pubblica utilizzata fino ad allora per coloro che commettevano crimini contro i coloni spagnoli. Il nome della piazza deriva da Simon Bolivar, un generale omaggiato da una statua di bronzo posta al centro della piazza.

  • Come arrivare: con la Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee 121, 162, 252, C27, T13, T25; in Transmilenio (Autobus) con le linee H83, J23, J74, L82 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

6 - La Candelaria

la candelaria bogot Fonte: wikimedia commons - Autore: Pedro Szekely - Licenza: CC BY-SA 2.0 La Candelaria è il vero e proprio centro storico di Bogotà. Quartiere pittoresco per i suoi piccoli caffè, le casette in pieno stile coloniale: con inferriate e tegole rosse, i centri culturali, le biblioteche e i teatri. La Candelaria è il posto perfetto per un contatto diretto con le tradizioni colombiane: dal cibo venduto direttamente in strada, alle bevande tipiche come il Salpicon, da sorseggiare passeggiando, fino ai mercatini e i ristoranti che propongono cucina tipica. Vicinissimo a Plaza Bolivar, è il posto perfetto per trascorrere mezza giornata all'insegna del relax, del buon cibo e dello shopping.

  • Come arrivare: in Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee 121, 162, 252, C27, T13, T25; in Transmilenio (Autobus) con le linee H83, J23, J74, L82 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour della città di Bogotà: La Candelaria

7 - Monserrate

monserratePanorama mozzafiato e aria pulita, per una gita appena fuori Bogotà. Il Monserrate è una tappa da non perdere, per la bellezza del paesaggio offerto a 3.200 m d'altezza. Vetta da raggiungere a piedi, per gli avventurieri, o tramite la funivia, per un'esperienza particolare e adrenalinica, sotto il cielo azzurro della Colombia.
Sul monte sono presenti ristoranti e mercatini, per allietare la fatica della salita e per caratterizzare in maniera autentica e tradizionale un momento indimenticabile. Perfetto per foto ricordo e per una giornata da trascorrere lontano dal caos della città.

  • Come arrivare: in Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee 107B, 18-3, 626B, 97 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Giardino Botanico

Fondato nel 1955, il Giardino Botanico è l'occasione perfetta per un momento di relax. Pieno di colori e profumi, ospita piante appartenenti a tantissime specie: dalle piante medicinali alle orchidee di tutti i colori e sfumature, dai giardini di rose ai bonsai, fino a rappresentazioni della foresta pluviale andina. All'interno del giardino sono inoltre presenti serre calde, cascate, auditorium in cui periodicamente si tengono conferenze e concerti, ristoranti, caffetterie e interessantissimi e divertentissimi laboratori per bambini. Il Giardino Botanico è il posto perfetto per una rilassante gita adatta a tutta la famiglia.

  • Come arrivare: in Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee 228, 492, 59B, SE6 - Ottieni indicazioni
  • Orari: 8:00 - 17:00
  • Costo biglietto: 4000$ (€1,10).

9 - Museo Nazionale della Colombia

entrata del museo nacional bogota colombia Fonte: wikimedia commons - Autore: Peter Angritt - Licenza: CC BY-SA 3.0 Fondato nel 1823 e utilizzato come penitenziario fino a metà del secolo scorso, rappresenta oggi uno dei musei più antichi d'America ed è un'altra tappa obbligata durante un viaggio a Bogotà.
Luogo di custodia di testimonianze storiche, archeologiche e artistiche della storia precolombiana e colombiana, è suddiviso in tre diverse aree e organizzato secondo percorsi didattici e interattivi, adatti anche ai più piccoli, che permettono di compiere un suggestivo viaggio nel tempo: dai popoli nativi fino a epoche più recenti, per un momento prettamente culturale e istruttivo.
All'esterno è possibile trovare negozietti di souvenir e una caffetteria, per concedersi una pausa relax.

  • Come arrivare: in Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee G43, 192, 579 - Ottieni indicazioni
  • Orari: 10:00 - 18:00
  • Costo biglietto: Adulti $4.000 (€1,10 circa); Studenti $3.000 (€0,80 circa); I bambini (da 5 a 12 anni) $2.000 (€0,50 circa)

10 - Plazoleta Chorro de Quevedo

chorro de quevedoPresumibilmente il punto dal quale è stata fondata la città di Bogotà nel 1537, Chorro de Quevedo, con la sua graziosissima piazzetta, è il quartiere più antico della città, in cui si respira un'atmosfera allegra e frizzante. Punto di ritrovo per i giovani, pieno di locali, ristoranti, caffetterie, musicisti e artisti di strada. Il quartiere rispetta lo stile coloniale ed è coloratissimo grazie ai tanti graffiti che lo adornano, rendendolo particolarissimo.
La visita in questo quartiere è tuttavia raccomandata prima del tramonto, per evitare incontri o situazioni spiacevoli, che in Colombia purtroppo sono all'ordine del giorno.

  • Come arrivare: in Sitp (sistema trasporto pubblico integrato) con le linee 257, C135, C80, T31; in Transmilenio (Autobus) con le linee J24, J6 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

Organizza il tuo soggiorno a Bogotà: mappa interattiva + info su voli, hotel e tour

Da sempre contrapposta fra bellezza e miseria umana, Bogotà è una città non di certo semplice. Si registrano alti tassi di violenza, commessa principalmente sulle donne, alle quali particolarmente sono sconsigliati quartieri poco sicuri. Prima di recarsi a Bogotà è necessario informarsi bene e cercare di alloggiare in quartieri sicuri e raccomandabili. E' consigliabile inoltre visitare questa città nei due periodi all'anno in cui le piogge sono scarse: Dicembre - Febbraio; Luglio - Agosto.


Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su