Carta d'identità valida per l'espatrio: Come riconoscerla e ottenerla

Carta d'Identità non valida per l'espatrio: come si riconosce e quali sono i motivi? E la nuova CIE (Carta d'identità elettronica) è valida per l'espatrio? Ecco tutte le info su validità, costi e tempi di rilascio

Avete in programma un viaggio? Se non siete dotati di passaporto, è bene che controlliate che la vostra carta d'identità sia valida per l'espatrio, onde evitare problemi di imbarco aereo o di passaggio di frontiera! Sarebbe davvero un peccato dover interrompere il proprio viaggio prima ancora di inziarlo. Di seguito troverete alcuni consigli per evitare di incorrere in blocchi di frontiera e godervi le vostre vacanze.
VEDI ANCHE: Dodumenti validi per l'espatrio di minorenni

Carta d'identità non valida per l'espatrio: cosa significa e come riconoscerla

La carta d'identità non valida per l'espatrio è un documento di riconoscimento che viene rilasciato dal Comune di residenza ai cittadini italiani e stranieri in regola col permesso di soggiorno, su richiesta dell'interessato.
Se avete la carta d'identità cartacea, potete verificare che sul retro del vostro documento non sia presente la dicitura "non valida per l'espatrio"; la mancanza di tale dicitura rende la carta automaticamente valida per l'espatrio.

Ma attenzione: se avete una vecchia carta d'identità valida 5 anni ed estesa per altri 5 con l'apposizione del timbro da parte dell'ufficio anagrafe, non potrete più usarla per espatriare. La timbratura, infatti, viene riconosciuta solo su territorio nazionale e all'estero risulterà quindi non valida.

In quali casi non si può ottenere

  • Cittadini stranieri: i cittadini stranieri non in possesso di cittadinanza italiana non possono ottenere la carta d'identità con validità per l'espatrio. In questo caso, il documento è valido ai soli fini del riconoscimento. Per uscire dall'Italia, quindi, è necessario il passaporto e, in caso di cittadino extra UE, il permesso di soggiorno in corso di validità;
  • Minorenni: in caso di minori, la carta d'identità non è valida per l'espatrio. Per ottenere la validità all'espatrio, è necessaria la firma di entrambi i genitori. In ogni caso, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci;
  • Richiesta non espressa: al momento del rilascio del documento, occorre compilare un apposito modulo in cui si dichiara che non sussiste nessuna ragione ostativa al rilascio della carta valida per l'espatrio. In mancanza di questa dichiarazione, sul documento verrà stampato "non valida per l'espatrio".

Alcuni motivi per cui non viene accettata per l'espatrio

I motivi per cui la carta d'identità non viene accettata per l'espatrio sono principalmente:

  1. presenza della dicitura "non valida per l'espatrio";
  2. estensione di validità con apposizione di timbro;
  3. documento illeggibile, con foto rovinata, o rotto.

Succede frequentemente che le carte d'identità cartacee, che non devono mai essere plastificate, si rovinino col tempo: il documento potrebbe strapparsi per usura o la foto rovinarsi per via dell'umidità. In questi casi, è bene richiedere il rilascio di un nuovo documento.

Nuovo rilascio, rinnovo o proroga: documenti necessari, tempi e costi di rilascio

A partire da Agosto 2018 ormai tutti i Comuni possono rilasciare la nuova carta d'identità elettronica (CIE). Pertanto le informazioni che seguono si riferiscono a questo nuovo documento.

1 - Documenti necessari

Se siete cittadini italiani e volete richiedere una nuova carta d'identità valida per l'espatrio, vi basterà recarvi all'ufficio anagrafe del vostro Comune di residenza muniti di:

  • tre fotografie formato fototessera per la versione cartacea o 1 per la versione elettronica, uguali e recenti, con capo scoperto e volto ben visibile;
  • un documento di riconoscimento in corso di validità (ad esempio il passaporto o la patente) o la carta d'identità scaduta da meno di un anno.

Se siete sprovvisti del documento in corso di validità, potrete comunque richiedere la carta d'identità presentandovi con due testimoni muniti di documenti di riconoscimento in corso di validità, ma procedura e tempi, in questo caso, cambiano da città a città.
Chi ha il domicilio disgiunto dalla residenza, può richiedere la carta d'identità all'ufficio anagrafe della città in cui vive/lavora, ma anche in questo caso il rilascio non è immediato e i tempi variano da Comune a Comune.

2 - Tempi di rilascio

Il rinnovo può essere chiesto 180 giorni prima della scandenza e fino a 6 mesi dopo, oppure in caso di furto o smarrimento del documento in corso di validità.

  • in caso di nuovo rilascio: le tempistiche vanno da 20 minuti per le Anagrafi autorizzate fino a 6 giorni lavorativi in caso di code o problemi tecnici. La carta può essere inviata direttamente per posta al proprio indirizzo o ritirata presso il comune. E' possibile delegare una persona al ritiro purché le sue generalità siano state fornite all'operatore comunale al momento della richiesta.
    E' bene sottolineare che per il rilascio della Carta d'identità elettronica sarà, inoltre, necessaria l'acquisizione delle impronte digitali del richiedente.
  • in caso di rinnovo: il rinnovo può essere richiesto anche 180 giorni prima della data di scadenza oppure in caso di furto o smarrimento di documento in corso di validità. Le modalità di rilascio sono le medesime, quindi entro al massimo 6/8 giorni lavorativi, il nuovo documento sarà inviato per posta o pronto per il ritiro presso il comune stesso. Fino al momento della ricezione il cittadino avrà a disposizione "cartellina", un documento riassuntivo che costituisce ricevuta della richiesta presentata e contiene il riepilogo dei dati che verranno inseriti nella CIE e la prima parte dei codici PIN e PUK per il successivo utilizzo.

3 - Validità e costi

La carta d'identità ha validità di 10 anni per i maggiorenni, di 5 anni per i cittadini tra i 3 e i 18 anni e di 3 anni per i minori di 3 anni d'età. Indipendentemente da quando viene rilasciata, la carta d'identità scade il giorno del proprio compleanno e può essere rinnovata anche nei 180 giorni precedenti la scadenza.

Il costo della nuova carta d'identità varia da €5,22 per documento cartaceo a €25,42 per quello elettronico, da pagarsi in contanti al momento in cui viene rilasciato il documento. Per la richiesta di duplicati, il costo varia da comune a comune.

4 - Proroga della scadenza

Con l'entrata in vigore del decreto legge 26/6/2008 n.112, la scadenza della carta di identità è passata a 10 anni dalla data di rilascio. Ciò significa che i cittadini che si trovano ad avere il documento scaduto tra il 26 giugno 2008 e il 26 giugno 2013 possono chiedere la proroga da 5 a 10 anni, mediante l'apposizione di un timbro, rivolgendosi agli uffici anagrafici del comune di residenza.

Per ottenere la proroga è sufficiente presentarsi all'anagrafe comunale con la carta d'identità scaduta. Il timbro di proroga viene applicato a vista.

Attenzione: in caso di proroga di documenti validi per l'espatrio, il timbro deve essere apposto con la dicitura "ai sensi dell'Art31 D.L. n.112 del 25/06/2008".

Duplicato: cos'è e come richiederlo

ll duplicato della Carta d'Identità è un documento che ha la medesima valenza di quello che sostituisce. Questo può essere richiesto da cittadini maggiorenni solo se la carta d'identità non è ancora scaduta e nei seguenti 3 casi:

  1. Il documento è stato oggetto di furto;
  2. Il documento è stato oggetto di smarrimento;
  3. Il documento è logoro e deteriorato (tale da non permettere il riconoscimento del numero della carta).

In tutti i casi, la richiesta va fatta entro i termini di validità della carta d'identità. In caso di smarrimento o furto, occorre aver prima fatto la denuncia.

Come richiedere il duplicato

La procedura è grosso modo la medesima della normale carta d'identità. Occorre quindi recarsi presso l'ufficio anagrafe del comune di residenza con:

  • tre fotografie formato fototessera per la versione cartacea o 1 per la versione elettronica, uguali e recenti, con capo scoperto e volto ben visibile;
  • un documento di riconoscimento in corso di validità (ad esempio il passaporto o la patente) o, in assenza di tale documento, essere accompagnati da due testimoni maggiorenni che dovranno esibire documenti di riconoscimento validi;
  • In caso di smarrimento o furto è necessario presentare denuncia, in originale, rilasciata dall'autorità di Pubblica Sicurezza (Questura) o dai Carabinieri (e anche sua fotocopia, nel caso non sia possibile consegnare all'ufficio la denuncia stessa).

Costi e tempi di rilascio

Il costo complessivo per ottenere il duplicato è di €10,58, così suddivisi:

  • €5,42 per diritto fisso e costi di segreteria;
  • €5,42 per la marca da bollo.

Il rilascio è immediato in caso di cittadini residenti. Per non residenti, occorre il nulla osta del comune di residenza, quindi le tempistiche potrebbero dilatarsi.

Validità

La validità del duplicato è la medesima del documento originale: 10 anni pe ri maggiorenni, 5 anni per i cittadini tra i 3 e i 18 anni e di 3 anni per i minori di 3 anni d'età.

In quali paesi ci si può recare con la carta valida per l'espatrio?

La carta d'identità valida per l'espatrio permette ai viaggiatori maggiorenni e ai minorenni accompagnati di visitare una vasta gamma di Paesi: Albania, Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Repubblica Slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Inoltre, si può entrare in: Egitto (obbligatorio portare una foto per il visto), Lettonia (solo con validità residua pari almeno alla durata del soggiorno), Marocco (esclusivamente per chi entra con viaggio organizzato), Repubblica di Montenegro (per un soggiorno fino a un massimo di 30 giorni), Tunisia (esclusivamente per chi entra con viaggio organizzato), Turchia (esclusivamente per chi entra con viaggio organizzato).

Minorenni

Per chiedere e ottenere la carta di identità valida per l'espatrio, occorre il consenso di entrambi i genitori. Se non possono recarsi insieme al Comune, l'altro deve portare una dichiarazione di assenso di espatrio (puoi scaricare il modello qui) e una fotocopia del documento di identità del genitore assente.
In ogni caso, per viaggiare all'estero il minorenne deve possedere proprio documento di identità.

  • Paesi dell'Unione Europea: è necessaria una carta di identità valida per l'espatrio (non esiste più il limite di almeno 15 anni di età per avere il documento);
  • Paesi Extra UE: è necessario un proprio passaporto.

Genitori separati o divorziati

In caso di genitori separati o divorziati, occorre presentare in Comune anche l'autorizzazione del Giudice Tutelare a meno che:

  • non sia testimoniato il comune consenso di entrambi i genitori con la dichiarazione di assenso e la fotocopia del documento di identità; in questo caso non occorre l'autorizzazione del giudice tutelare;
  • Il richiedente ha potestà esclusiva sul figlio.

Nuova Carta d'identità elettronica (CIE): caratteristiche e validità

Dopo vari esperimenti e test iniziati nel 2001, adesso molti comuni non rilasciano più una nuova carta d'identità cartacea, ma solo la nuova carta d'identità elettronica.

La CIE può essere sfruttata anche per richiedere un'identità digitale SPID e per accedere ai servizi in rete erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. L'obiettivo del nuovo documento elettronico è quello di migliorare il livello di sicurezza internazionale contro clonazioni e contraffazioni.

Caratteristiche

Campi e informazioni presenti sul fronte

  1. Numero unico nazionale
  2. Comune di rilascio del documento
  3. Cognome, nome, luogo e data di nascita, sesso, statura
  4. Cittadinanza
  5. Data di emissione e data di scadenza
  6. Firma
  7. Card Access Number - CAN (sei caratteri numerici in OCR-B)
  8. Validità per l'espatrio, con eventuale annotazione in caso di non validità

Campi e informazioni presenti sul retro

  1. Cognome e nome dei genitori (nel caso di un minore)
  2. Codice fiscale
  3. Estremi dell'atto di nascita
  4. Indirizzo di residenza
  5. Comune di iscrizione AIRE (per i cittadini residenti all'estero)
  6. Codice fiscale sotto forma di codice a barre (in Code 39)
  7. Machine Readable Zone - MRZ (tre righe di trenta caratteri alfanumerici in OCR-B)

Come riconoscere se è valida per l'espatrio

Se non sussistono ragioni ostative per il rilascio del documento valido per l'espatrio, la nuova CIE è anche titolo di viaggio per i paesi appartenenti all'U.E. e per quelli con i quali lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.
Nel caso in cui il documento non sia valido per l'espatrio, questo viene indicato sul fronte in basso a destra.
Nelle precedenti versioni della CIE, l'annotazione veniva indicata sul retro al punto 16. Oggi non è più così.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
  • Enzo
    Enzo 06 Aprile 2018 14:33

    sulla carta dove si riconosce se valida per esrero

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 07 Aprile 2018 16:40

    Salve Enzo,
    Se si tratta del documento cartaceo, bisogna controllare il retro della carta. In caso di documento elettronico, invece, bisogna controllare il fronte della carta. Se è presente la dicitura "non valida per l'espatrio", significa che la carta non è valida. Se al contrario non trova la suddetta scritta, significa che il documento è valido per l'espatrio.

  • Amedeo
    Amedeo 15 Maggio 2018 14:37

    Salve ho appena rinnovato la tessera di mia figlia
    minorenne 16anni come faccio a capire se e valida per lespatrio visto che e la digitale ?

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 17 Maggio 2018 17:19

    Salve Amadeo,
    A meno ché non sia specificato il contrario sul fronte del documento, tutte le CIE (Carte d'Identità Elettroniche) sono valide per l'espatrio.

  • Simone
    Simone 17 Maggio 2018 19:15

    Salve, ho fatto la Carta d'Identità Elettronica perché la cartacea era deteriorata, ma ho notatato che ha la dicitura "non valida per l'espatrio"... cosa devo fare per correggerla. Grazie

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 18 Maggio 2018 10:23

    Salve Simone, è piuttosto strano perché generalmente la nuova Carta d'identità elettronica (C.I.E.), in possesso di tutti i requisiti, viene rilasciata come valida per l'espatrio. Ciò non viene fatto solo in caso di cittadini stranieri, sia comunitari che extracomunitari, che riceveranno una carta d'identità elettronica non valida per l'espatrio.
    Se non è questo il tuo caso, l'unico consiglio che possiamo darti è quello di richiederne una nuova senza questa limitazione.

  • Omar1995
    Omar1995 31 Maggio 2018 19:07

    Ciao
    Cittadino straniero con permesso di soggiorno regolare può richiedere la carta d'identità valida per l'espatrio?

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 01 Giugno 2018 16:39

    Salve Omar,
    purtroppo i cittadini stranieri non possono avere in nessun caso la carta d'identità valida per l'espatrio. In caso di regolare permesso di soggiorno e regolare residenza in Italia, è possibile richiedere il documento ma questo ha valore esclusivamente come semplice documento di riconoscimento

  • Di Dio Luca
    Di Dio Luca 04 Luglio 2018 07:07

    Salve, ho chiesto un duplicato della carta d'identità, sono andato al comune, con relativa denuncia di smarrimento, mi hanno dato un bollettino di 28? da pagare e alla fine mi arriva la carta elettronica con la dicitura (non valida per l'espatrio) scritta solo sulla lettera e non sulla carta. A questo punto mi chiedo arrabbiato:
    La carta precedente in formato cartaceo, aveva la dicitura (valida per l'espatrio) anche perché la usavo per l'estero;
    Come può essere che siamo in Europa è ancora viene emessa una carta non valida per l'espatrio?
    I dipendenti del comune, perché non suggeriscono l'opzione?
    Non so se dovrò pagare ancora per sistemarla.
    Grazie

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 05 Luglio 2018 15:47

    Buongiorno Luca, aiutaci a capire meglio: nel retro della tua carta elettronica, al punto 16, quale dicitura è riportata? Perché è da lì che si evince se è valida o non valida per l'espatrio.
    Se al punto 16 è esplicitato che la carta NON è valida per l'espatrio, purtroppo l'unico consiglio che possiamo darti è quello di recarti presso il comune che te l'ha rilasciata, chiedere delucidazioni sul perché è stata emessa non valida per l'espatrio, e se non sussistono presupposti per negartela, richiedere un nuovo documento.
    Purtroppo non sappiamo dirti se dovrai nuovamente pagare... piuttosto, sarebbe molto utile per i futuri utenti sapere l'esito della tua vicenda, facci sapere!

  • Di Dio Luca
    Di Dio Luca 10 Luglio 2018 11:21

    Ciao, sul retro della carta non si evince nessun numerino (punto 16 in questo caso) e nessuna dicitura riguardante l'espatrio ma è scritto nella lettera che hanno inviato insieme alla carta!
    Andrò al comune a chiedere spiegazioni e Vi terrò informati non appena possibile!
    Grazie della disponibilità.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 10 Luglio 2018 13:21

    Ciao Luca, hai ragione, e ti ringrazio per aver risposto perché in questo modo abbiamo approfondito la questione. Abbiamo integrato un paragrafo nell'articolo con un facsimile della nuova CIE. In effetti l'indicazione di non validità per l'espatrio al punto 16, come ti avevamo detto, riguardava il vecchio modello della Carta d'identità elettronica. Adesso questo si evince sul fronte in basso a destra.
    Tuttavia, se non è indicato, dovrebbe essere valida per l'espatrio... quindi continuiamo a non capire come mai nella lettera di accompagnamento al documento che hai ricevuto, si segnali questa incongruenza.
    Facci sapere, siamo in trepidante attesa!

    Rossano Frigerio
    Rossano Frigerio 22 Settembre 2018 12:39

    Ciao Luca scusa il disturbo ma mi è capitata la stessa cosa anche a me ,niente scritto sulla carta d'identità,ma sul foglio che arrivato insieme alla carta c'era scritto che a quanto pare non è valida per l'espatrio,mi puoi dare informazioni ,? Grazie

  • Giuliano2900 Said Saber Abdelmalek
    Giuliano2900 Said Saber Abdelmalek 16 Luglio 2018 15:36

    E' possibile viaggiare in Europa con un permesso di soggiorno in fase di rinnovo e una carta d'identità non valida per l'espatrio senza avere bisogno di chiedere il visto per singolo paese?

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 17 Luglio 2018 13:23

    Ciao Giuliano, purtroppo no. Se la carta d'identità non è valida per l'espatrio, è necessario un passaporto e ottenere il visto per ogni paese.

  • Serena Chheng
    Serena Chheng 28 Luglio 2018 16:34

    Buonasera ho un permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare con figli minori italiani risiedo in italia da 36 anni con cittadinanza cambogiana ho la carta non valida per espatrio..se facessi un autocertificazione che il mio compagno mi autorizza ad andare in comunità europea la mia situazione cambierebbe???

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 02 Agosto 2018 10:20

    Buongiorno Serena, purtroppo no, nel senso che sarebbe inammissibile questo tipo di autocertificazione. Nell'autocertificazione non puoi fare dichiarazioni per conto di altri, quindi in questo caso, non puoi "autodichiarare" che il tuo compagno ti autorizza. Al massimo, dovrebbe essere lui a dichiarare questa cosa, ma un documento di questo tipo non avrebbe comunque validità. Nel tuo caso, devi richiedere il visto in ogni paese in cui vuoi andare.

  • Alina Gulbiniene
    Alina Gulbiniene 31 Luglio 2018 11:32

    Salve volevo sapere come posso fare carta d'identità per mio figlio di 16 anni con validità per espatrio.siamo cittadini di comunità europea.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 02 Agosto 2018 10:41

    Salve Alina, per ottenere la carta di identità, i cittadini stranieri comunitari, extracomunitari o apolidi (ossia senza cittadinanza) residenti in Italia, devono recarsi allo sportello dell'anagrafe muniti di tre fototessere frontali, recenti e senza copricapo, un valido documento di riconoscimento e, per i cittadini stranieri extracomunitari o apolidi residenti in Italia, il permesso di soggiorno in originale e in corso di validità (ovvero copia del permesso di soggiorno scaduto e la ricevuta in originale della richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla sua scadenza).
    Attenzione però, perché in questi casi la carta d'identità viene rilasciata come non valida ai fini dell'espatrio.

  • Diya
    Diya 28 Agosto 2018 16:56

    Buongiorno, Potrei chiedere?: Sono sposata con un italiano e ho la carta di soggiorno (e carta d'identita non valida per espatrio), vivo e lavoro in italia. Posso viaggare in paesi Shengen con la carta di soggiorno e il passaporto senza visto?

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 01 Settembre 2018 17:36

    Ciao Diya,
    Da quel che sappiamo, puoi viaggiare liberamente all'interno della zona Schengen senza dover richiedere visto, usando semplicemente un passaporto in corso di validità e la carta/permesso di soggiorno, a condizione che il viaggio duri per un periodo continuativo non superiore alla metà del periodo di validità della carta/permesso di soggiorno.

  • Volalozar
    Volalozar 10 Settembre 2018 16:33

    riprendo la discussione di Luca. Oggi ho ritirato la mia nuova CI. Sulla lettera di accompagnamento risulta la dicitura "NON VALIDA PER L'ESPATRIO", mentre sul documento, né sul lato della fotografia né sul retro, appare tale dicitura.
    Mistero!

    Rispondi
    Isa
    Isa 13 Settembre 2018 21:09

    Fate attenzione, sulla lettera c'è scritto: salva indicazione "NON VALIDA PER L'ESPATRIO", la carta è valida per l'espatrio, quindi se non c'è scritto nulla, in basso a destra, la carta è valida.

    Travel365
    Travel365 18 Settembre 2018 11:01

    Buongiorno Volalozar, mi sento di quotare quanto dice Isa. Abbiamo contattato alcune questure che ci hanno confermato che, a prescindere da quanto scritto nella lettera, se nella nuova CIE non è riportata espressamente la dicitura "Non valida per l'espatrio", questa è da intendersi valida per l'espatrio.

    Vi invitiamo comunque a farci avere un vostro feedback se avete maggiori informazioni in proposito!

  • Volalozar
    Volalozar 19 Settembre 2018 08:05

    Grazie. E' quello che pensavo e speravo.
    Comunque fra circa un mese devo andare a rinnovare la CI per mio figlio minorenne nello stesso ufficio comunale e chiederò ancora poi vi aggiorno.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 19 Settembre 2018 08:59

    Grazie, sarebbe un contributo davvero utile, così finalmente potremmo chiudere una questione che, mi pare di capire, interessa un po' tutti qui :)
    Allora attendiamo un tuo intervento, mi raccomando, ci contiamo tutti!

  • Rossano Frigerio
    Rossano Frigerio 22 Settembre 2018 12:47

    Salve a tutti mi è capitata la stessa cosa questa mattina quando sono andato in posta a ritirare la carta d'identità,sul foglio di accompagnamento c'è scritto non valida per lespatrio ma sulla carta non c'è scritto nulla né sul fronte ne sul retro ,mi garantite che è così ? Che in effetti è valida ?grazie

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 02 Ottobre 2018 17:06

    Salve Rossano, come già scritto in altri commenti, abbiamo contattato alcune questure per chiedere informazioni. Ci hanno confermato che, a prescindere da quanto scritto nella lettera, se nella nuova CIE non è riportata espressamente la dicitura "Non valida per l'espatrio", questa è da intendersi valida per l'espatrio.

    Rossano Frigerio
    Rossano Frigerio 02 Ottobre 2018 22:07

    Grazie mi siete stati utilissimi

  • Michele
    Michele 03 Ottobre 2018 10:20

    Buongiorno, vorrei un consiglio, dovrei partire per la Romania con un documento del consolato che mi fa entrare, ma per il ritorno in Italia ho solo la carta d'identità Italiana che non è valida per l'espatrio, possono non farmi imbarcare sull'aereo? Per fare una carta d'identità in Romania ci vogliono 15 giorni per i vari documenti che io non ho.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 03 Ottobre 2018 15:09

    Buongiorno Michele, il consiglio è sicuramente quello di richiedere una carta d'indentità valida per l'espatrio prima di partire per la Romania. Se l'Anagrafe presso cui la richiedi è già autorizzata al rilascio della nuova CIE (Carta d'identità elettronica), dovresti ottenerla in circa 20 minuti. Viceversa, i tempi possono variare da comune a comune, ma in genere non si va oltre i 6 giorni lavorativi.
    E' chiaro che partire con il documento scaduto o non valido per l'espatrio, è un rischio che ti consigliamo di non correre :)

  • Domenico
    Domenico 05 Ottobre 2018 15:15

    Buon giorno ho il duplicato della carta d'identità, e sul retro c'è scritto solo la parola duplicato, è valida per l'espatrio?

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 06 Ottobre 2018 10:16

    Buongiorno Domenico, il duplicato di fatto ha la stessa validità della carta che sostituisce, quindi a meno che non vi sia specificato, rimane valido per l'espatrio.

  • Volalozar
    Volalozar 15 Novembre 2018 08:02

    buongiorno a tutti. Scusate il ritardo.
    Ovviamente dice bene la Questura. Se sulla carta di identità NON c'è la scritta NON VALIDA PER L'ESPATRIO il documento è valido.
    Il tutto nasce da come è scritto sulla lettera in un italiano un po' confuso sia pure correttissimo ma, se leggiamo attentamente e non come fatto io c'è scritto proprio che il documento è valido.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 16 Novembre 2018 10:05

    Grande Volalozar! Finalmente abbiamo fatto luce sull'enigma del secolo!
    Grazie, è stato molto carino da parte tua voler condividere la tua esperienza. Quindi alla fine, è nè più nè meno ciò che abbiamo ripetuto fino alla nausea: se sulla carta d'identità non è espressamente indicato "non valida per l'espatrio", il documento è valido!
    Grazie ancora, sei stato preziosissimo!

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su