Cosa vedere in Sicilia in Inverno

Dove andare in Sicilia in Inverno. Le migliori mete del turismo invernale in Sicilia, scopri dove andare a sciare e cosa visitare durante il tuo viaggio a dicembre, gennaio o febbraio.

sicilia inverno itinerarioLa Sicilia è tutta bella, sia d'estate che d'inverno. In quest'ultima stagione però ha un fascino tutto particolare, diverso da quello che conosciamo tutti. Nei mesi più freddi dell'anno l'isola del sole e del mare si trasforma, divenendo una meta turistica senza pari. Durante l'inverno, comunque caratterizzato da temperature miti, troverete aree della Sicilia che sembrano toccate da un clima quasi primaverile (a Mondello per esempio non è difficile trovare persone che si godono il mare anche a Ottobre inoltrato), altre invece, più interne, che sembrano essere più paesaggi del nord Italia, con tanto di neve.

Vedi anche: 10 posti da visitare assolutamente in Sicilia

Se avete un paio di settimane di tempo durante il periodo invernale pensate seriamente di dedicarle alla scoperta di questa bellisima isola, e delle sue città che spesso vengono lasciate da parte per mete più "vacanziere".
Per poter apprezzare l'isola nel periodo invernale è fondamentale potersi spostare con un proprio mezzo. Per chi arriva in aereo consigliamo quindi di noleggiare un auto in aeroporto, per chi arriva via mare, suggeriamo invece di imbarcare direttamente la propria macchina, per poter circolare autonomamente una volta approdati in questa isola meravigliosa.

1 - Taormina

taormina siciliaInserita già negli itinerari del Grand Tour, Taormina è una delle tante terrazze della Sicilia, ed ha ispirato artisti di ogni genere dal XIX secolo ad oggi. Il suo sito d'interesse più famoso è sicuramente il Teatro Antico, il secondo teatro greco più grande della Sicilia, dopo quello di Siracusa, che ancora oggi è adoperato per rappresentazioni teatrali che richiamano artisti da tutto il mondo ed un numero altissimo di spettatori.

2 - Parco dell'Etna

etna sicilia sciChi ha detto che in Sicilia fa sempre caldo? Sicuramente non sull'Etna, che durante l'anno (e soprattutto d'inverno) diventa la meta preferita per appassionati di sci e sport invernali. Tutto questo grazie al Parco dell'Etna, che se da un lato ha il ruolo di proteggere l'ecosistema dei 59000 ettari che lo compongono, dall'altro ha anche quello di essere una meta turistica di primo ordine. All'interno del parco infatti troverete una funivia, l'unica sul versante sud, che vi porterà a vedere i crateri del vulcano più attivo d'Europa con escursioni apposite, impianti sciistici ed aree di ristoro.

3 - Siracusa

orecchio di dionisoFondata nel 734 a.C.dai greci, Siracusa ha visto dominazioni arabe, normanne e bizantine. Oltre a fare un giro nella città, assolutamente imperdibile è la zona archeologica, che testimonia ancora oggi le antiche origini della città e rappresenta una delle zone archeologiche più importanti della Sicilia.
A Siracusa è da non perdere il Teatro greco, risalente al V secolo a.C.che ancora oggi viene regolarmente usato per spettacoli teatrali e rappresentazioni storiche. Troverete anche l'anfiteatro romano, scavato nella roccia, l'ara di Ierone II, le latomie ed il famoso Orecchio di Dioniso.

4 - Noto

noto siciliaAtra meta della Sicilia Orientale da non perdere è Noto, splendida città barocca. Questa città, che sembra abbia dato i natali al celebre condottiero Ducezio, potrete passeggiare su larghi viali incorniciati da palazzi barocchi, chiese, palazzi nobiliari e meraviglie architettoniche. Descrivere noto è difficile, sembra quasi un gigantesco palco, con le sue scalinate e vie che percorrono tutto il centro storico. Se poi non volete perdervi nulla di questa città non potete non visitare la zona di Noto Antica, a 8 km a nord rispetto alla città attuale, definita la "Pompei del Medioevo".

5 - Modica e Ragusa

modica siciliaPassiamo ora ai piaceri della gola con Modica. Abitata già dal Neolitico, questa città è una tappa fondamentale soprattutto per quanto riguarda la gastronomia. Qui infatti troverete il famoso cioccolato di Modica, ancora lavorato artigianalmente sulla base della ricetta azteca, oltre a dolci tipici ripieni di macinato di carne e cacao (sono buonissimi, provateli). Inoltre questa città è uno splendido esempio di ricostruzione architettonica, dal momento che il suo centro storico è stato ricostruito in stile tardo barocco dopo il terremoto del 1693.
A neanche mezz'ora di macchina da Modica, troverete Ragusa. Non esiste forse città più caratteristica di questa: arroccata sulla cima di una collina dei Monti Iblei, è conosciuta soprattutto per il suo Centro Storico ed il suo quartiere più antico, chiamato "Ragusa Ibla". Anche questo ricostruito dopo il terremoto, è il luogo in cui sorge il Duomo di San Giorgio, che molti di voi riconosceranno per essere uno dei cosiddetti "luoghi di Montalbano".

5 - Piazza Armerina ed Aidone

piazza armerina inverno siciliaPreparatevi ora ad immergervi nel Centro Sicilia per la prossima tappa, formata da due città: Piazza Armerina ed Aidone. In questi due comuni, che si trovano quasi al centro esatto della Sicilia, ci sono alcune delle testimonianze storiche più importanti di tutta l'isola.

Vedi anche: Cosa vedere e dove mangiarea Piazza Armerina

A Piazza Armerina troverete la Villa Romana del Casale, famosa in tutto il mondo per i suoi mosaici, tra i quali spiccano quelli delle "ragazze in bikini", mentre ad Aidone troverete il sito archeologico di Morgantina: una colonia greca che contiene reperti addirittura risalenti all'età del bronzo e che ci ha restituito splendidi artefatti di origine greca, conosciuti in tutto il mondo, come la statua della Nike che recentemente è tornata ad essere esposta al museo cittadino.

  • Tempo di visita consigliato: 2 giorni
  • Dove dormire: hotel e b&b da € 45,00 a camera
  • Info utili: Orari Villa Romana del Casale: dall'ultima domenica di ottobre all'ultimo sabato di marzo: lun-dom 9,00-16,00. Dall'ultima domenica di marzo all'ultimo sabato di ottobre:lun-dom 9,00-18,00. Costo biglietti Villa Romana del Casale: € 10,00. Orari Morgantina: lun-dom 9,00-17,00. Costo biglietto € 6,00

6 - Enna

castello di lombardiaAl centro della Sicilia troverete anche Enna. Si tratta di una città molto particolare, come è possibile vedere anche ad occhio nudo: letteralmente spaccata in due, Enna ha una parte bassa, la più nuova, ed una alta, che è il centro storico della città. Qui sorge il Castello di Lombardia, famoso per essere uno dei castelli medievali più grandi d'Italia ed anche il punto più alto della città. Enna infatti, qui raggiunge i 992 metri d'altezza, cosa che rende questo comune il più "alto" di tutta l'Italia. Qui non è difficile trovare nebbia o addirittura neve nei mesi più freddi.

8 - Valle dei Templi di Agrigento

valle dei templi siciliaÈ ora il turno di Agrigento, la città dei Templi. In questa città, casa di Pirandello, troverete un sito archeologico senza pari, che deve a questo luogo il nome di Valle dei Temopli. Formata da templi dorici e resti dell'antico insediamento greco di Akragas, è forse una delle testimonianze meglio conservate dell'architettura greca sull'isola.

Vedi anche: Tour nella Valle dei Templi di Agrigento

Per quanto riguarda la città attuale invece, sorge sulla collina dell'antica Girgenti e conserva ancora testimonianze della sua vita medievale, con decine di chiese e palazzi nobiliari.

9 - Parco Archeologico di Selinunte

selinunte siciliaProseguendo sulla scia dei templi, non potete perdervi Selinunte. Situato ad ovest di Agrigento, questo Parco Archeologico sorge su quella che anticamente era la colonia greca di Selinùs. Oggi qui restano un tempio quasi completamente ricostruito, conosciuto come il Tempio di Hera, ed un altro Tempio ricostruito solo in parte (Tempio C).

10 - Monreale e Palermo

duomo monreale sicilia(1)Palermo è una delle città più ricche di storia e cultura di tutta la Sicilia. Con i suoi teatri, musei e palazzi, Palermo non può non essere una delle vostre tappe.Su questa città c'è veramente tanto da dire: passata tra le mani di Arabi e Normanni, non ha un angolo che non sia impregnato di storia.

Vedi anche: 10 cose da vedere assolutamente a Palermo

Il tempo però è tiranno, e per fare un riassunto di tutto quello che questa città vi offre concentratevi su il Palazzo Reale, sede della corte di Federico II, la chiesa della Martorana ed il Duomo, che vi stupiranno con le loro architetture ed i ricchi decori.
A pochi km da qui troverete poi Monreale, con il suo Duomo famoso per i mosaici tipicamente bizantini, realizzati con tessere dorate. Costruita nel 1174, la chiesa di Santa Maria Nuova (questo è il nome del Duomo) è formata da un insieme di stili che si fondono alla perfezione l'uno con l'altro.

  • Tempo di visita consigliato: 3 giorni
  • Dove dormire: hotel e b&b da € 62,00 a camera
  • Info utili: Duomo di Palermo: lun-sab 9,00-14,00. Dom 9,00-13,00. Ingresso gratuito (per salire sul tetto € 2,00). Palazzo dei Normani: lun-sab: 8,15-17,40. Dom e festivi 8,15-13,00. Costo biglietto € 12,00. Duomo di Monreale: lun-dom 8,30-12,45/ 14,30-17,30. Costo biglietto: € 4,00.
  • Tour consigliati: Tour di mezza giornata a Monreale e Cefalù da Palermo

Organizza il tuo viaggio: Info Utili


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti