Cefal¨: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Cefal¨ e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Cefal¨

rocca di cefalù vista panoramicaCefalù, sulla costa nord della Sicilia a 60 km da Palermo, è uno splendido borgo dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 2015. Dai forti caratteri arabo-normanni nelle architetture e nelle tradizioni, è nota per la cattedrale normanna, il Parco delle Madonie che la circonda e il meraviglioso mare.
Durante la stagione estiva, il piccolo comune arriva a triplicare la propria popolazione, che riempie le piazze e le strade più importanti del paese. Il clima temperato permette agli abitanti e ai turisti di godere di questo gioiello anche nei mesi invernali, dove la temperatura non scende mai sotto gli 11° C.

Particolarmente caratteristico è il borgo marinaro, con le case antiche fronteggianti il mare. La tradizione culinaria, come in tutta la Sicilia, è incentrata sui prodotti del mare e anche i palati più esigenti non rimarranno delusi dai piatti preparati dai ristoratori locali.
VEDI ANCHE: 10 posti da vedere assolutamente in Sicilia paesi e borghi più belli della Sicilia

10 cose da vedere a Cefalù in un Weekend

1 - Duomo

cefalu duomo facciataLa Cattedrale della Trasfigurazione è una basilica minore che si trova in pieno centro storico la cui architettura segue il modello delle grandi basiliche benedettine, con uno stile romanico legato al nord Europa e arricchito da influenze arabe. L'edificazione ebbe inizio nel 1131 e abbellita nel corso degli anni da mosaici bizantini opera di maestri fatti arrivare direttamente da Costantinopoli da Ruggero II, che la fece erigere dopo aver fatto un voto per essere scampato ad una tempesta. Fu consacrata solo nel 1267.

  • Come arrivare: accessibile a piedi da Corso Ruggero, in pieno centro città - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 8:30 alle 18:30
  • Costo biglietto: €3,00

2 - La Rocca

rocca di cefalù vista da lontanoLa Rocca si eleva fino a 268 metri s.l.m e alla base si sviluppa l'abitato storico di Cefalù. La parte inferiore occidentale invece è caratterizzata dai ruderi di una serie di mulini. Da qui parte il sentiero che conduce fino in cima alla rocca. Dall'altro lato invece, quello occidentale delle mura, si apre la porta cui arriva il sentiero d'accesso.
Durante la salita, a mezza costa, vi sono i resti del Tempio di Diana, una costruzione risalente al IX secolo a.C. Nella parte a nord delle mura affacciate a precipizio sopra il Duomo, è stata eretta una croce in metallo alta diversi metri che di notte si illumina a dominare il panorama.

  • Come arrivare: imboccando uno dei caratteristici vicoli che si aprono all'inizio del Corso Ruggero, come il Vicolo dei Saraceni, che conduce ad un percorso che salendo porta all'ingresso monumentale della Rocca - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

3 - Museo Mandralisca

antonello da messina museo mandralisca cefaluA Cefalù è presente un solo museo, Il Museo Mandralisca, voluto dal barone Enrico Pirajno di Mandralisca. Pirajno raccolse, durante la sua vita, numerosi oggetti d'arte, monete, libri e reperti archeologi e, da fervente sostenitore delle idee risorgimentali quale era, li mise a disposizione della città alla sua morte tramite testamento.
Tra le varie opere multidisciplinari (archeologia, numismatica, quadri, ...), il pezzo più pregiato è sicuramente il Ritratto d'Ignoto Marinaio di Antonello da Messina, oltre ad altre opere di attribuzione fiamminga e altre ancora caravaggesche.

  • Come arrivare: dalla stazione ferroviaria procedere verso via Ruggero e prendere poi per via Mandralisca. Si arriva in circa 15 minuti Ottieni indicazioni
  • Orari: 9:00 - 19:00 tutti i giorni, 9:00 - 24:00 nei mesi di luglio e agosto
  • Costo biglietto: intero €6,00 ridotto €4,00

4 - Lavatoio medioevale

lavatoio medievale cefaluIn via Vittorio Emanuele si trova il lavatoio pubblico conosciuto come "Lavatoio medioevale", presso palazzo Martino. Nell'estate del 1991 sono stati ultimati i lavori di restauro.
Il lavatoio si presenta con una scalinata in pietra lavica che conduce ad una pavimentazione levigata dal tempo e ad una serie di vasche che si colmano con le acque che scorrono da ventidue bocche di ghisa (di cui quindici teste leonine) disposte lungo le pareti sovrastate da basse volte. Attraverso un piccolo antro, l'acqua raggiunge il mare. Nelle vasche sono evidenti gli appoggi che servivano per strofinare i panni.

  • Come arrivare: dalla piazza del Duomo in 5 minuti a piedi percorrendo via XXV Novembre fino a palazzo Martino - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

5 - Porta Pescara

porta pescara cefalùUnica superstite delle quattro porte che si aprivano lungo le mura della città, è chiamata Porta Pescara dal nome del vicerè che la fece sistemare nel 1570.
Si trova nella parte vecchia della città, vicino alla spiaggia e al porto antico, dove inquadra lo spettacolo del mare attraverso il suo arco gotico sormontato dallo stemma dei re di Sicilia. Bella e di rilievo storico, è uno dei punti preferiti dai turisti per foto e video suggestivi.

  • Come arrivare: dalla piazza del Duomo attraverso via Mandralisca in 5 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

6 - Osterio Magno

cefalu osterio magnoL'Osterio Magno e un antico palazzo di Cefalù che sorge in pieno centro storico.
Edificato da Ruggero nel XII secolo, fu ampliato e fortificato dalla potente famiglia Ventimiglia che lo tramandò di generazione in generazione fino al 1602. Di notevole importanza storica e strutturale, presenta una grande cisterna di epoca romana, mentre le mura quadrangolari della torre risalgono al periodo normanno.
Da notare sono le finestre, la grande trifora e le due bifore, di chiara matrice chiaramontana, che affacciano sul salone del palazzo.

  • Come arrivare: raggiungibile a piedi in 10 minuti dalla stazione ferroviaria prendendo in direzione Corso Ruggero. L'edificio si trova al civico n°63 - Ottieni indicazioni
  • Orari: non visitabile
  • Costo biglietto: ospita saltuariamente mostre. Per prezzi ed orari si invita ad informarsi a seconda del periodo presso l'ente di promozione turistico di Cefalù sul sito www.comune.cefalu.pa.it

7 - Lido di Cefalù

Acque limpide e ampia spiaggia dorata risulta essere la scelta ideale per le famiglie, grazie al suo fondale che scende dolcemente e agli innumerevoli servizi che mette a disposizione dei bagnanti, come i punti di ristoro, i servizi o i negozietti di chincaglierie che garantiscono una vacanza all'insegna del comfort e del relax. Dal tramonto diventa una delle mete della movida notturna di Cefalù: bar, ristoranti e discoteche restano aperti fino a notte fonda.
VEDI ANCHE: le spiagge più belle della Sicilia

  • Come arrivare: facilmente a piedi dal centro cittadino - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Spiaggia di Capo Playa

La spiaggia di Capo Playa è costituita da sabbia e ciottoli, apprezzata dagli amanti del surf, della vela e del kite, per via dei venti costanti che soffiano. Il fondale di questa parte di costa scende rapidamente, il che non la rende adeguata per le famiglie con bambini.
La spiaggia è libera ma c'è soltanto un parcheggio a pagamento che solitamente risulta essere completo. Se si sceglie questa spiaggia si consiglia di partire molto presto.

  • Come arrivare: dista pochi chilometri da Salinelle ed è comodamente raggiungibile con i mezzi pubblici - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

9 - Parco delle Madonie

Il Parco delle Madonie è un parco naturale regionale che comprende il massiccio Madonie, le cui vette sfiorano i 2.000 metri s.l.m., alle spalle del borgo di Cefalù.
ll parco ospita oltre la metà delle specie vegetali siciliane, e in particolare gran parte di quelle presenti solo in Sicilia.
Per la fauna sono presenti oltre la metà delle specie di uccelli e tutte le specie di mammiferi della regione. Sono presenti svariati percorsi trekking per tutte le difficoltà, parchi avventura ed è possibile cimentarsi anche in sport più estremi come l'arrampicata libera.

  • Come arrivare: dal centro di Cefalù si percorre in la S.P. 136 fino a Gibilmanna e poi la S.P. 9 fino al piccolo centro di Isnello - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis. Per prenotare o informarsi sulle attività del parco si consiglia di contattare l'ente preposto al numero 0917487186 o tramite il sito ufficiale www.parcodellemadonie.it

10 - Santuario di Gibilmanna

gibilmanna santuarioIl santuario di Gibilmanna si trova nella frazione omonima del borgo di Cefalù. La Chiesa, del sec. XI, fu riedificata dal 1619 al 1624, e la Cappella della Madonna fu completata nel 1625 con il montaggio della spettacolare macchina d'altare in marmi mischi del Pampillonia. Situato a circa 800 m.s.l.m, questo monastero benedettino è meta di pellegrinaggi e luogo di preghiera; conserva numerose opere d'arte tra le quali la Statua di San Giovanni Battista, la Statua di Sant'Elena ed il pregiato simulacro in marmo della Madonna di Gibilmanna.

  • Come arrivare: il santuario sorge addossato al Monte S.Angelo ad una decina di km da Cefalù ed è raggiungibile percorrendo in auto la strada panoramica S.P. 136 o con bus di linea che partono dalla stazione ferroviaria - Ottieni indicazioni
  • Orari: 10:30 - 19:30
  • Costo biglietto: gratis

Cosa vedere a Cefalù in un giorno: itinerario consigliato

duomo di cefalù internoLa mattina, quando le spiagge non sono ancora affollate, il colore del mare e la sua quite diventano un richiamo fortissimo per chi cerca il relax di una bella nuotata. Il Lido di Cefalù è il modo migliore di cominciare la giornata, per poi magari lasciarlo presto quando la folla dei bagnanti inizia ad essere troppo pressante.
Dalla spiaggia si può partire poi, per l'escursione alla Rocca, che porta via circa 2 ore tra salita e discesa con andatura media. Ci si può riposare presso il Tempio di Diana e godere dello stupendo panorama dalla vetta. Scendere sarà più veloce ma si arriverà nel centro storico non prima di pranzo.

Nel pomeriggio, dopo aver mangiato in uno dei tanti ristoranti di pesce del centro, si può visitare il Duomo con il suo stile romanico e i suoi mosaici, dirigersi poi verso l'Osterio Magno e visitare il Museo Mandralisca. Da qui si prosegue per ammirare il Lavatoio Medioevale, il porto antico e Porta Pescara. Questa parte del borgo è la più suggestiva, perché ancora vi si respira l'aria del lavoro, della fatica dei pescatori e della storia passata e si consiglia di percorrerne vicoli e strade in relax, senza pensare troppo a dove andare, lasciandosi trasportare dal caldo vento pomeridiano.

Nel tardo pomeriggio si può optare per l'escursione al Santuario di Gibilmanna, cui si arriva in 15 minuti scarsi di auto, per l'ultimo saluto ad un giorno pieno ma rilassante, dove il tempo non è mai tiranno e dove gli odori si fondono coi colori incredibili di un panorama mozzafiato.

Itinerario di un giorno in sintesi

  1. Colazione presso Bar Pasticceria Cannolì - via Cicerone,17
  2. Lido di Cefalù, sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  3. La Rocca, sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  4. Pranzo presso ristorante Triscele, via Umberto I, 34
  5. Duomo, 8:30 - 18:30 - costo biglietto: €3,00
  6. Museo Mandralisca, 9:00 - 19:00 - intero €6,00 ridotto €4,00
  7. Santuario di Gibilmanna, 10:30 - 19:30 - costo biglietto: gratis
  8. Cena presso Ristorante Al Capone - via Dei Mulini, 20

Dove mangiare a Cefalù: i migliori ristoranti

  • Triscele: ristorante in pieno centro storico con specialtà di pesce. Ambiente piccolo e intimo dove gustare piatti della tradizione locale. Solitamente affollato.
    Prezzo medio a persona: €40,00
    Indirizzo e contatti: via Umberto I, 34 (Ottieni indicazioni) / tel: (+39) 0921921571
  • Al Capone: bellissima terrazza panoramica alle porte di Cefalù, sulla strada per Gibilmanna. Specialità pesce in un ambiente elegante e di livello.
    Prezzo medio a persona: €50,00
    Indirizzo e contatti: via Dei Mulini, 20 (Ottieni indicazioni) / tel: (+39) 0921423900
  • L'Angolo delle Dolcezze: pasticceria e gelateria siciliana che propone le tipicità regionali usando materie prime di livello. Ottimi i cannoli e le cassate. Vale la visita.
    Prezzo medio a persona: €5,00
    Indirizzo e contatti: via Pietro Novelli, 2 (Ottieni indicazioni) / tel: (+39) 0921923047

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Cefalù

Cefalù offre moltissime possibilità di svago e, ovviamente, quasi tutte sulla riva del mare. La movida, di solito, comincia intorno alle 18:00 quando i bar sulle spiagge iniziano a servire gli aperitivi e la gente in costume da bagno si confonde con quella appena uscita per far serata. Pub, locali, dj set e discoteche si sussegueno lungo il litorale e tra le stradine del borgo.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Kalapinta: birreria, con piccola cucina, che propone una selezione anche di birrifici artigianali
    Indirizzo: via Carrettieri, 3 (Ottieni indicazioni) / Pagina Facebook
  • Calette Disco Club: storica discoteca all'aperto di Cefalù famosa per le serate a tema e le feste che tirano fino a notte fonda. Sempre gremita e con possibilità di prenotazione tavoli
    Indirizzo: Porto Presidiana (Ottieni indicazioni) / Pagina Facebook
  • Maljk: stabilimento balneare che dal tardo pomeriggio si trasforma in Dj set con cocktails, aperitivi e musica dal vivo. Dal dopo cena la musica accompagna i clienti fino a notte fonda
    Indirizzo: Lungomare Giardina (Ottieni indicazioni) / Pagina Facebook

Organizza il tuo soggiorno a Cefalù: info e consigli utili

  • Come arrivare: in bus con Flixbus che collega la città di Palermo con Napoli, Roma e Milano tutti i giorni a prezzi molto competitivi. L'aeroporto più vicino è quello internazionale di Palermo, ben collegato alle maggiori città italiane anche tramite compagnie low cost. La tratta in treno Messina - Palermo costa €9,90 e dura circa 1 ora in Regionale Veloce - Confronta i voli per Palermo - da €36,00
  • Come muoversi: se si vuole girare i dintorni l'auto è il mezzo ideale ed è possibile il noleggio in loco anche presso alcuni hotel convenzionati. Se si decide di godersi solo le bellezze del borgo, si può tranquillamente girare sempre a piedi senza problema.
  • Dove parcheggiare: tutti gli hotel hanno posti auto o parcheggi così come le spiaggie. Prima di arrivare nel centro storico, tra la stazione ferroviaria e il lungomare, si trovano molti parcheggi a pagamento anche coperti con cui stipulare abbonamenti giornalieri e settimanali.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €46,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Palermo (60 km), Bagheria (55 km), Castelbuono (20 km), Capo d'Orlando (78 km)

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su