modica 3

Modica: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Modica e dintorni: itinerari di un weekend e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Modica

modica 3Modica è una cittadina dalla storia antichissima, soprannominata "la città dalle 100 chiese" e, alcuni dei suoi monumenti più rappresentativi, come il Duomo di San Pietro e la Chiesa di San Giorgio, sono stati proclamati dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Ma Modica non è solo storia e cultura. Le sue tradizioni, le bellezze naturalistiche e le ghiottonerie gastronomiche, ne fanno una meta che vale la pena visitare, in qualsiasi periodo dell'anno. Di seguito, vi proponiamo un itierario da seguire per una visita di un paio di giorni, che costituisce solo una piccola selezione, in un mare di scelte.
VEDI ANCHE: Posti da vedere assolutamente in Sicilia Le città barocche del Val di Noto

10 cose da vedere a Modica in un Weekend

1 - Il Centro storico e i vicoli di Modica

modica vicolettiModica è una città dalla conformazione molto particolare, che va sicuramente visitata a piedi. Il suo centro storico, ricostruito a seguito del devastante terremoto del 1693, costituisce uno degli esempi più significativi di architettura tardo barocca. Sviluppato lungo Corso Umberto I, la famosa "zona bene" della città, il centro storico è ricco di antichi palazzi e chiese, ai quali si alternano bar, botteghe di artigiani del cioccolato e negozi, il tutto abbellito da un labirinto di vie, viuzze, scale, scalette, cortili e archi, che si dipanano verso l'alto, collegando le quattro colline da cui Modica trae l'etimologia del suo nome

  • Come arrivare:a piedi, percorrendo Corso Umberto I. Ottieni indicazioni
  • Orari:sempre accessibile
  • Costo biglietto:Gratis

2 - Duomo di San Giorgio

modica duomo di san giorgioIl Duomo di San Giorgio è inserito nella Lista Mondiale dei Beni dell'Umanità dell'UNESCO La facciata a torre, che si eleva per un'altezza complessiva di 62 metri, fu costruita a partire dal 1702 e completata nel 1842.
La cupola s'innalza per 36 metri mentre, una scenografica scalinata di 164 gradini conduce ai cinque portali del tempio, che a loro volta fanno da preludio alle cinque navate interne della chiesa La prospettiva frontale di tutto l'insieme è arricchita da un giardino pensile su più livelli, detto Orto del Piombo, costeggiato dalla scalinata monumentale

  • Come arrivare:arivare al Duomo può essere l'opportunità giusta per esplorare i vicoletti del centro storico. Per i meno temerari, è consigliato il percorso classico di Corso San Giorgio. Ottieni indicazioni
  • Orari:dalle 9:00 alle 20:00 tutti i giorni.
  • Costo biglietto:Gratis

3 - La chiesa di San Pietro

chiesa san pietro modicaLa chiesa di San Pietro è stato edificato intorno al 1350, ed è stato dichiarato chiesa ufficiale dei Conti per Decreto Regio di Carlo III di Borbone nel 1797. Dichiarata patrimonio dell'Unesco, la struttura è caratterizzata da una scalinata abbellita dalle statue dei dodici apostoli, che conduce alla facciata suddivisa in due ordini, il tutto sormontato dalla scultura di un Gesù Cristo in trionfo. L'interno della chiesa, a tre navate e con quattordici colonne, è decorato, a partire dal pavimento con intarsi di marmo bianco, marmi policromi e pece nera, per finire poi in una volta, contenente gli affreschi, raffiguranti scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, che risalgono al 1760 circa.

  • Come arrivare:la chiesa si trova in pieno centro storico, ed è raggiungibile percorrendo a piedi il Corso Umberto I
  • Orari:dalle 9:00 alle 20:00 tutti i giorni.
  • Costo biglietto:Gratis

4 - Palazzo della Cultura e Museo Civico

Il Palazzo della cultura è un ex Monastero delle Benedettine, requisito dal governo regio nel 1860 e ristrutturato per usi civili. Al momento ospita nelle sue stanze alcuni uffici municipali e il Museo Civico Archeologico, il cui pezzo di punta è la statuetta dell'Ercole di Cafeo assolutamente, racchiuso in una teca. Inoltre, all'interno di un salone è esposta una collezione di quadri appartenuta a Salvatore Quasimodo. Al piano terra è ubicata la Società Operaia di Mutuo Soccorso, la quale è sata oggetto di lavori di restauro murario che hanno portato alla luce diversi reperti appartenenti all'ex Monastero, tra cui un confessionale in pietra, incassato nella muratura, con tanto di pareti divisorie e grate metalliche.

  • Come arrivare:il palazzo affaccia su Corso Umberto I e, raggiungerlo a piedi, rappresenta una buona occasione per ammirare le bellezze del circondario Ottieni indicazioni
  • Orari:aperto tutti i giorni 09.00-13.00 e 17.00-21.00
  • Costo biglietto:intero €2,00 ridotto €1,00

5 - Castello dei Conti di Modica

Quello che oggi è visibile del Castello dei Conti di Modica è ciò che rimane dell'antica sede del potere politico. Costruito sulla cima di una rupe a becco d'acquila, il Castello nacque come fortificazione ruprestre, quasi impossibile da attaccare, con due dei tre lati costituiti da pareti a strapiombo.Sono ancora visibili la torre poligonale mentre, all'interno del cortile, sono visitabili le carceri civili e militari - una serie di stanze scavate nella roccia - ognuna riservata ad una specifica categoria di carcerati. Resta invece un solo esemplare di carcere per i briganti pericolosi, costituita da una fossa di sette metri, chiusa in alto da una grata.

  • Come arrivare:dal centro storico è possibile raggiugere il castello in circa 8 minuti a piedi ma, sappiate che c'è da affrontare una salita ripida. In auto invece, il tempo di percorrenza scende a circa 5 minuti, passando per corso San Giorgio. Ottieni indicazioni
  • Orari:tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 19:00, eccetto il martedì, giorno di chiusura settimanale.
  • Costo biglietto:Gratis.

6 - Chiesa di Santa Maria del Gesù

La chiesa di Santa Maria del Gesù e il vicino convento sono resistiti ai diversi terremoti, che durante i secoli hanno afflitto la città, e conserva uno splendido chiostro a due ordini in stile tardo-gotico, con tante colonnine variamente decorate e ognuna diversa dall'altra. La chiesa è il frutto del restauro di un edificio francescano, che risaliva al 1343, per volontà della contessa Giovanna Ximenes de Cabrera, al fine di celebrarvi, le nozze della propria figlia con Fadrique Enrìquez, cugino del Re di Spagna Ferdinando il Cattolico.

  • Come arrivare:il centro storico di Modica dista dalla chiesa circa un chilometro, percorribile in 23 minuti a piedi. Se non si hanno particolari esigenze o problemi è consigliato raggiungerla a piedi, visto che, il percorso da effettuare taglia la città in due parti, e potrebbe essere una buona occasione per visitarla al meglio Ottieni indicazioni
  • Orari:dalle 10:00 alle 18:00, domenica chiusa
  • Costo biglietto:Gratis, sia l'ingresso alla chiesa che al monastero

7 - Casa natale di Salvatore Quasimodo

La casa natale di Salvatore Quasimodo è letteralmente la casa in cui vide la luce, e visse per i primi 5 giorni della sua vita. La struttura contiene: un letto in ferro battuto, un inginocchiatoio, un capezzale e altri mobili ed arredi di primo Novecento, una vecchia macchina da scrivere, uno scrittoio, una collezione di dischi, una libreria con annessi libri ed altre cose, provenienti da uno dei suoi studi di Milano. Inoltre, ai visitatori, viene fatta ascoltare la registrazione presente su un vecchio nastro, dove il Poeta che recita alcune sue poesie, e sempre dalla sua viva voce, il discorso dal titolo "Il Politico ed il Poeta" da Quasimodo letto a Stoccolma in occasione del conferimento del Nobel.

  • Come arrivare:situato a cinque minuti dal centro storico, il museo si raggiunge a piedi, attraversando uno dei vicoletti di Corso Umberto I Ottieni indicazioni
  • Orari:dalle 10:00 alle 13:00. Il pomeriggio l'apertura avviene solo su prenotazione.
  • Costo biglietto:per informazioni sul costo del biglietto bisogna rivolgersi all'associazione che gestisce il museo, tramite i recapiti presenti qui.

8 - Chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore

Grotta artificiale, situata nel bell mezzo della città, la chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore custodisce diversi cicli di affreschi tra cui, il principale e più bello è il Cristo Pantocratore posto al centro dell'abside, dove si raffigura un Cristo benedicente racchiuso in una mandorla seduto su un trono fra due coppie di Angeli. Sul lato destro invece, abbiamo un catino battesimale, scavato nella roccia, per il battesimo con rito orientale. Alcuni lavori di scavo più recenti, hanno portato alla luce una serie di cripte e di tombe terragne.

  • Come arrivare:anche la chiesa rupreste è raggiungibile a piedi, attraversando uno dei vicoletti di Corso Umberto I, lato Palazzo della Cultura. Ottieni indicazioni
  • Orari:10:00 - 13:00/ 16:00 - 19:00.
  • Costo biglietto:€2,00 - ridotto €1,50

9 - Cava Lazzaro

La valle di Cava Lazzaro è una fra le più interessanti stazioni archeologiche della Sicilia, e comprende: grotte a forno e ad anticella, caverne templari ad uso religioso, con escavazioni a mano di pilastri e colonne. Di notevole valore e pregio storico è la Tomba Orsi, riservata ad un personaggio importante del luogo, sui quali sono scolpiti simboli geometrici. Inoltre, sono stati rinvenuti strumenti di amigdala, vasellame della civiltà castellucciana, manufatti vari di civiltà presicule e un cranio, assegnato al tipo di Neanderthal, e conservato a Roma.
Il sito è poco frequentato e quindi visitabile con qualche difficoltà. La visita all'interno della cava richiede diverse ore, il terreno è accidentato e richiede pertanto un abbigliamento adeguato. L'itinerario attraversa alcuni terreni privati. Sarà necessario pertanto chiedere l'autorizzazione al passaggio ai proprietari. Il periodo migliore per la visita è la primavera o l'autunno. D'estate la temperatura risulta proibitiva. Quanti desiderassero organizzare una visita con una guida esperta di archeologia possono inviare una mail a info@hermes-sicily.com.

  • Come arrivare:dista 14 km dal centro di Modica, precisamente 20 minuti in auto. Per raggiungerla serve un'auto propria dato che nessun mezzo pubblico passa in quella zona. Ottieni indicazioni
  • Orari:sempre accessibile
  • Costo biglietto:Gratis.

10 - Il Museo del Cioccolato

museo cioccolatoIl museo del cioccolato nasce con lo scopo di tutelare il sapere, legato alla tradizione secolare di produzione del cioccolato di Modica. I responsabili del museo hanno incentrato il cuore della struttura sui servizi di fruizione, sui laboratori sensoriali e sulla storica gestualità di manipolazione, riproposta nella sezione del "dammusurociucculattaru", che evocante l'originaria postura del cioccolatiere modicano. Inoltre, le sale espongono una serie di attrezzi, fotografie e testimonianza storiche, che raccontano i legame della città con la cioccolata.
Si parte da una interessante mostra bibliografica che raccoglie una vasta quantità di fogli e manoscritti, esposti su trenta pannelli, in cui viene descritta, dall'era precolombiana in poi, la storia del cioccolato e la sua evoluzione, dal chicco alla lavorazione al prodotto finito. In altre due stanze sono esposte ventidue sculture di cioccolato e la miniatura dell'Italia di cioccolato: un grande bassorilievo di circa nove metri, sistemato nel salone più grande, interamente realizzato in cioccolato, con i capoluoghi di Regione evidenziati da sculture. In una teca illuminata sono esposte le medaglie d'oro e le onorificenze conquistate dalle fabbriche modicane di cioccolato nelle esposizioni Internazionali.

  • Come arrivare:a piedi, visto che la struttura affaccia su Corso Umberto I, o con il bus n°3 - Ottieni indicazioni
  • Orari:tutti i giorni 10:00-14:00, 16:00-20:00. Lunedi giorno di chiusura
  • Costo biglietto:€2,50

Cosa vedere a Modica in un giorno: itinerario consigliato

modica 4La visita a Modica inizia dal centro storico e da Corso Umberto I, la strada che taglia in due la città. Qui, dopo aver fatto una buona colazione a base di prodotti tipici al Sicula caffè, visitate la Cattedrale di San Pietro con le statue degli apostoli. Inoltre, sulla via sono presenti due piccoli ma interessanti musei: il Palazzo della Cultura Museo Civico, che espone una collezione di reperti del Neolitico e l'imperdibile statuetta dell' Ercole di Cafeo, e il Museo del Cioccolato di Modica,che racconta l'antico legame che lega appunto la città e il cioccolato. Fermarsi a pranzo la Ristorante Accursio, è un buon modo per poter assaggiare dei prodotti tipici, in un ambiente intimo e piacevole.

Dopo pranzo è arrivato il momento di mettersi in marcia verso Modica alta. Dal ristorante muovetevi verso nord percorrendo il quartiere "Sbalzo", dove potrete ammirare delle caratteristiche case scavate direttamente nella roccia. Continuando in direzione nord si arriva al Duomo di San Giorgio : patrimonio dell'Unesco dal 2015. Terminata la visita, non vi resta altro da fare che continuare a salire, fino ad arrivare alle rovine del Castello dei Conti, per poi fermarvi a cena al ristorante Umami: un caratteristico localino scavato nella roccia.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Sicula caffè, via Marchesa Tedeschi, 47
  2. Chiesa di San Pietro - orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00 - costo biglietto: gratis
  3. Museo del Cioccolato - orari: dal lun al ven dalle 10:00 alle 14:00 - costo biglietto: intero €2,50 ridotto €xx,xx (in caso di orari o riduzioni troppo articolate, inserire il link del sito ufficiale)
  4. Museo Civico - orari: dal lun al ven dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 21:00 - costo biglietto: intero €2,00 ridotto €1,00
  5. Pranzo presso Ristorante Accursio, Via Clemente Grimaldi, 41
  6. Quartiere Sbalzo, case scavate nella roccia e Casa Natale di Salvatore Quasimodo
  7. Duomo di San Giorgio - orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00 - costo biglietto: gratis
  8. Rovine del Castello - orari: dalle 10:00 alle 19:00, martedi giorni di chiusura - costo biglietto: gratis
  9. Cena presso Ristorante Umami, Via Marchesa Tedeschi, 15

Dove mangiare a Modica: i migliori ristoranti

  1. Osteria dei Sapori perduti: ristorante con connotazione casareccia, specializzato in cucina locale
    Prezzo medio a persona: €18,00 a €27,00
    Indirizzo e contatti: Corso Umberto I, 228 (Ottieni indicazioni) / tel: 0932 944247
  2. Ristorante Umami: ristorante specializzato in cucina internazionale, principalmente a base di pesce. La location e scavata nella roccia
    Prezzo medio a persona: €30,00
    Indirizzo e contatti: via Marchesa Tedeschi, 15 (Ottieni indicazioni ) / tel: 0932 734287
  3. Ristorante Accursio: offre specialità tipiche in un ambiente intimo e piacevole
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Via Clemente Grimaldi, 41 (Ottieni indicazioni) / tel: 0932 941689
  4. Ristorante fuoco dei Mori: ristorante specialzzato in piatti di carne cotti al barbecue
    Prezzo medio a persona: €15,00 a €40,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Corrado Rizzone, 41 (Ottieni indicazioni) / tel: 3333333334

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Modica

modica panoramaLa vita notturna di Modica si svolge principalmente sul Corso Umberto I e Piazza Matteotti, dov'è possibile trovare pub, bar ma anche pasticcerie, aperti fino a tardi.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Ottonero pub: locale specializzato in eventi, drink particolari, musica da discoteca e aperitivi, aperto fino a notte fonda.
    Indirizzo: via Corso Umberto I, 25 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Shanty town: pub "classico", con tavoli all'aperto e vasta scelta di birre artigianali
    Indirizzo: via Silvio Pellico,1 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Bronze - Cocktails & drinks: specializzato in aperitivi, cocktails, driks, birre e distillati
    Indirizzo: Piazza Giacomo Matteotti,31 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Modica: info e consigli utili

  • Come arrivare:l'aeroporto più vicino è Catania-Fontanarossa, che dista circa 115 chilometri da Modica (circa 1 ora e 32 minuti). La città è servita dall'AST (Azienda Siciliana Trasporti) che effettua corse dalle principali località siciliane, tra cui l'aereoporto: a lato del terminal arrivi, partono diversi bus, riconoscibili dalle indicazioni "Catania-Modica" o "Catania-Donnalucata". Il biglietto costa €9,00, ed è acquistabile sia sull'autobus che nei centri autorizzati situati all'interno dell'aereoporto. Palermo dista 391 km (circa 3 ore e 32 minuti in auto), ed è collegata tramite l'Autostrada A19 (direzione Catania), e poi da Catania tramite l'Autostrada A18 (direzione Gela).
  • Come muoversi: per cogliere al meglio le bellezze di Modica bisogna visitarla a piedi, soprattutto il centro storico. Nei mesi estivi è disponibile il trenino turistico che mette in collegamento la parte bassa della città con quella alta. Infine l'Azienda Siciliana Trasporti, offre collegamenti urbani tra i vari quartieri di Modica, ed extraurbani con altre grandi città siciliane come Catania e Messina.
  • Dove parcheggiare: fuori dal centro storico, su via Vittorio Veneto, ci sono alcuni parcheggi gratuiti da cui è possibile poi raggiungere il centro storico in 13 minuti di passeggiata.
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €29,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Modica è una delle tappe dell'itinerario del Val di Noto. Fra le perle del Barocco più vicine segnaliamo Ragusa e Ragusa Ibla (28 minuti in auto), Scicli (18 minuti in auto), Noto (47 minuti in auto). Altre località di interesse sono Marina di Ragusa, Sampieri, Pozzallo e Scoglitti, tutte situate lungo la costa e legate alle vicende del noto "commissario Montalbano", personaggio letterario ideato da Andrea Camilleri.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su