ortigia viuzze 1Foto di Angelica Bianco. Siracusa è una città siciliana tra le più belle. La sua parte più storica e antica è l'Isola di Ortigia che vi stupirà senza dubbio per la bellezza degli edifici e il panoramico lungomare. Di Siracusa e Ortigia non potrete che apprezzarne la comodità, l'accoglienza, il divertimento e ovviamente il cibo, senza dimenticare i dintorni. Qui tutto è ricco di estrema bellezza, allora scoprite cosa vedere a Siracusa e dintorni.

Cosa vedere a Ortigia

cosa vedere ortigia

1 - Duomo di Siracusa

duomo ortigia e piazza angebiaFoto di Angelica Bianco. duomo ortigia 1Foto di Angelica Bianco. Dopo aver fatto una panoraica generale delle bellezze di Ortigia, è giusto approfondire ognuna delle attrattive più importanti presenti al suo interno. Partiamo quindi dal Duomo, anche come Cattedrale della Natività di Maria Santissima. Si tratta ovviamente della Chiesa più importante dell'intera città, così bella e antica da essere dichiarata Patrimonio dell'Umanità.

Come detto di trova nell'Isola di Ortigia, nel punto in cui una volta sorgeva il principale tempio greco dedicato ad Atena in stile dorico, i cui resti sono stati meravigliosamente integrati nella chiesa. Lo stile architettonico degli esterni è principalmente barocco e rococò con una facciata imponente e complessa costituita da colonne, statue e intagli che lasciano senza parole. Il suo interno conserva ancora lo stile dell'epoca greca con alcuni dettagli del Medioevo, oltre a statue dal valore artistico inestimabile spoglie e reliquie di santi, martiri e nobili siracusani.

  • Come arrivare: il Duomo non è raggiunto dai mezzi pubblici quindi è consigliabile arrivare a piedi o con la propria auto lasciandola nell'area parcheggio di Via Ruggero Settimo - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 8:00 alle 19:00
  • Prezzi: €2,00

2 - Fonte Aretusa

la fonte aretusa ortigia siracusa the sourceFoto di Fabio Cecchin. La Fonte Aretusa è uno specchio d'acqua vicino ad un tunnel sotterraneo scavato in epoca spagnola intorno al 1600. All'interno della pozza cresce spontaneamente il papiro, creando una sorta di piccolo meraviglioso giardino. Davanti alla Fonte è possibile ammirare lo spettacolo del sole che tramonta, magari approfittando del vicino Solarium Zefiro.

La Fonte si trova nel cuore di Ortigia e si consiglia di arrivare a piedi lasciando la propria auto nell'area parcheggio di Via Ruggero Settimo - Ottieni indicazioni.

3 - Tempio di Apollo

tempio di apollo 1 1Foto di Angelica Bianco. Camminando per le strade di Ortigia potrete imbattervi in meravigliosi reperti storici, come il Tempio di Apollo. Visitabile gratuitamente solo dall'esterno, questo è il tempio dorico più antico di tutta la Sicilia.

Risale infatti al VI secolo a.C. e durante il passare dei secoli subì diversi danneggiamenti e trasformazioni. Infatti, inizialmente venne tramutato in una Basilica Cristiana e poi con l'arrivo degli Arabi in una moschea. Durante i Normanni divenne di nuovo una chiesa cristiana e nel Cinquecento sopra i resti venne edificata una caserma. Sono stati tanti i lavori di scavi e restauro per riportare alla luce ciò che resta del tempio originale, ma sicuramente merita una visita!

I resti si trovano in Largo XXV Luglio; a 500 m dal Duomo di Ortigia, 5 min a piedi - Ottieni indicazioni

Visitare il Mercato di Ortigia: ogni mattina, poco distante dal Tempio di Apollo, si tiene il famoso Mercato di Ortigia, un fantastico tripudio di suoni e colori assolutamente da non perdere. Concedetevi una breve passeggiata fra banchi di spezie, pesce e frutta secca alcoltando il tipico vociare dei venditori.

5 - Castello Maniace

castello ortigia angebia 1Foto di Angelica Bianco. Il Castello Maniace si trova nell'estremità di Ortigia ed è una struttura enorme e maestosa risalente al periodo svevo.

La sua costruzione originale fu voluta dal comandante bizantino Giorgio Maniace per difendere il porto di Ortigia da eventuali attacchi militari, ma la struttura vera e propria come si presenta oggi è opera dell'Imperatore Federico II di Svevia che si affidò all'architetto Riccardo da Lentini. Negli anni 300 ospitò la seduta del Parlamento siciliano, mentre nel 700 venne quasi distrutto da una violenta esplosione.

Anche dopo essere stato restaurato rimase ancora una struttura militare fino alla seconda guerra mondiale, dopodiché venne chiusa la storica caserma e restaurato ancora una volta per poter essere un monumento pubblico che consente le visite e talvolta ospita spettacoli dell'Ortigia Festival.

  • Come arrivare: il castello non è raggiunto dai mezzi pubblici quindi è consigliabile arrivare a piedi o con la propria auto lasciandola nell'area parcheggio in Piazza Federico di Svevia - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 8:30 alle 13:45
  • Prezzi: intero €4,00 - ridotto €2,00 ragazzi 18-25 anni - gratis under 18 e over 65

6 - Lungomare e solarium

lungomare di levante ortigia syracuse italyFoto di Ввласенко. L'intero perimetro dell'isola è costellato da ristoranti, locali, belvedere e solarium in cui potersi rilassare prendendo il sole.
Sul lato orientale dell'isola si trova il Lungomare di Levante, che si sviluppa partendo da Via dei Tolomei.
Su questo versante si trova il Forte Vigliena, una struttura storica che ospita un solarium gratuito da cui è possibile anche accedere al mare per farsi un bagno.

Nella parte più meridionale dell'isola, nei pressi del Castello di Maniace, si trova invece il Lungomare di Ortigia, oltre che a piccoli reperti storici, come la Chiesa Santa Teresa Teresiane, l'Edicola votiva Santa Lucia e la Chiesa dello Spirito Santo.
Qui è disponibile anche l'accesso alla Cala Rossa, una spiaggetta di ciottoli piuttosto riparata dal vento.

7 - Chiesa di Santa Lucia alla badia

chiesa di santa lucia alla badia panoramioFoto di trolvag. La chiesa si trova a pochi passi da Piazza Duomo ed è dedicata a Santa Lucia, la Santa Patrona Siracusana. E' un vero e proprio gioielli storico e architettonico, in quanto unisce lo stile barocco a quello spagnolo e presenta una meravigliosa pavimentazione in ceramica dipinta.

Ma c'è un altro motivo per cui visitarla assolutamente: al suo interno, oltre a due crocifissi lignei che risalgono al XIV secolo, si trova un'opera di grandissimo valore, ovvero il Sepellimento di Santa Lucia dipinta dal Caravaggio! Inoltre, qui vengono spesso allestite mostre.

  • Come arrivare: in Via Pompeo Picherali, 4; a 90 m dal Duomo di Ortigia, 1 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: da martedì a domenica 11:00-16:00
  • Costo biglietto: gratuito

8 - Fontana di Diana

fontana di diana 1 1Foto di Angelica Bianco. piazza archimede 1Foto di Angelica Bianco. Infine, nel cuore di Ortigia, in piazza Archimede, si trova la Fontana di Diana, costruita e progettata da Giulio Moschetti (Ottieni indicazioni). Diana era la dea della caccia, e al centro della fontana si trova una sua meravigliosa statua.

La rappresentazione della fontana è legata anche alla storia della città: infatti, ai piedi di Diana, si trova Alfeo, il quale assiste alla trasformazione dell'amata ninfa Aretusa in fonte. E questa fonte è proprio quella di cui vi abbiamo precedentemente parlato, la quale si trova nel Giardino di Aretusa.

9 - Museo Archimede e Leonardo


Il Museo Leonardo da Vinci e Archimede si trova ad Ortigia, allestito all'interno di un edificio ottocentesco che precedentemente era un convento del ritiro per dare vita all'idea della famiglia della Niccolai Artisans of Florence, la quale ha voluto ridare vita e valorizzare i due geni e le loro macchine con riproduzioni perfette e funzionanti, ma soprattutto interattive.

Si possono ammirare infatti 60 opere realizzate in legno pregiato, metallo e corde dell'epoca pensate per suscitare maggiore interesse nel visitatore e donare un'esperienza percettiva e cognitiva oltre che un percorso che abbraccia storia, scienza, meccanica e fisica. Consigliamo di inserire questo museo all'inizio o alla fine del vostro itinerario turistico, momenti in cui troverete meno visitatori, così da poterlo esplorare bene sperimentando tutte le macchine.

  • Come arrivare: il museo non è raggiunto dai mezzi pubblici quindi è consigliabile arrivare a piedi o con la propria auto lasciandola nella vicina Autorimessa G. La Mesa - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00
  • Prezzi: intero €6,50 - ridotto €4,50 per gruppi scolastici

Visita anche il Tecnoparco Archimede: A Siracusa è presente un ulteriore museo dedicato ad Archimede, ovvero il Tecnoparco Archimede di Viale Giuseppe Agnello 26 (Ottieni indicazioni), fuori dall'Isola di Ortigia e piuttosto vicino al Parco della Nepolis. Si tratta di un parco all'aperto con riproduzioni 1:1 delle antiche macchine di Archimede, la cui visita è consigliata specialmente alle famiglie con bambini.

10 - Museo del Papiro


Il Museo del Papiro è un altro interessante museo situato a Ortigia, fondato da Corrado Basile e Anna di Natale nel 1987, anch'esso in un ex-convento. Il museo illustra tutto ciò che riguarda il papiro, dalla manifattura ai prodotti finiti, esponendo documenti inerenti all'uso e alla lavorazione, papiri antichi, manufatti, opere in papiro e molto altro.

Tra gli elementi più significativi figura una collezione di papiri risalenti a partire dal XV secolo a.C., frammenti di papiri carbonizzati durante l'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., papiri prodotti a Siracusa, manufatti come sandali, corde e stuoie interamente realizzati in papiro, decorazioni parietali egizie, barchette di papiro e una collezione di documenti che parlano della realizzazione del papiro sia a Siracusa che in Egitto.

  • Come arrivare: il museo non è raggiunto dai mezzi pubblici quindi è consigliabile arrivare a piedi o con la propria auto lasciandola nell'area parcheggio di Largo della Gancia - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: aperto dal martedì alla domenica con orari variabili in base alle stagioni, per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale
  • Prezzi: intero €5,00 - ridotto €2,00 bambini under 17 - gratis under 5

11 - Museo Aretuseo dei Pupi

museo dei pupiIl Museo Aretuseo dei Pupi si trova ad Ortigia ed è stato il primo museo in Italia ad abbracciare questa tematica. E' nato da un'idea delle famiglie Vaccaro e Mauceri, entrambe legate alla tradizione dell'opera dei pupi, le quali hanno voluto allestire il museo e al suo interno anche un centro studi sull'opera siracusana, che ricordiamo fa parte dell'Unesco.

Nel museo troverete ovviamente un percorso lungo la storia di tale tradizione nel quale viene mostrato ai visitatori tutto ciò che riguarda i pupi. Si tratta di appena due sale, ma l'esposizione è davvero ricca e comprende una biblioteca con oltre 200 volumi sul teatro dei pupi e sulla storia di Siracusa, una videoteca con registrazioni di spettacoli, un'audioteca con oltre 150 CD musicali con i brani utilizzati durante le rappresentazioni e un'emeroteca con riviste, cartoline e altro materiale di vario genere.

  • Come arrivare: il museo non è raggiunto dai mezzi pubblici quindi è consigliabile arrivare a piedi o con la propria auto lasciandola nell'area parcheggio di Largo della Gancia - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: da lunedì a sabato dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:00
  • Prezzi: €2,00

Altre cose da vedere a Siracusa

cosa vedere siracusa

1 - Parco della Neapolis, Teatro Greco e Orecchio di Dionisio

teatro greco 1Foto di Angelica Bianco. orecchio dionisioFoto di Angelica Bianco. Insieme all'Isola di Ortigia, il Parco Archeologico della Neapolis è il simbolo della Città, nonché una delle zone archeologiche più importanti ed estese del Mediterraneo.

Il Parco è ricco di vegetazione, con diversi ulivi, cipressi, pini, palme da datteri, ficus e carrubbo, che impreziosiscono il paesaggio. Al suo interno si trovano meraviglie storiche e naturali, come la Chiesa San Nicolò ai Cordari, la Piscina Romana, l'Anfiteatro Romano di Siracusa, l'Arco Trionfale di Augusto, i Sarcofagi di pietra romani, le Case Ellenistiche, l'Area di Ierone, la Grotta del Ninfeo e le Latomie Siracusane.

Ma in assoluto le due attrattive più famose sono il Teatro Greco di Siracusa, all'interno del quale vanno in scena ancora oggi le tragedie e commedie greche, e soprattutto l'Orecchio di Dionisio, una grotta artificiale situata in una cava di pietra e scavata nel calcare.
Il particolare nome fu dato da Caravaggio nel 1608, il quale rimase stupito dalla particolare "forma S" che ricorda appunto l'aspetto di un orecchio ma anche dalla particolare amplificazione acustica.

Abbigliamento consigliato: la visita del sito può durare diverse ore ed essendo nella natura si consigliano scarpe comode e preferibilmente chiuse, abbigliamento comodo e un berretto contro il sole.

  • Come arrivare: si raggiunge in 10 minuti a piedi da Siracusa e 4 minuti in auto. E' possibile lasciare la macchina al Parking Paradise - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:30
  • Prezzi: intero €10,00 - ridotto €5,00 per under 14

2 - Aretusa Park

aretusa parkL'Aretusa Park è un parco acquatico e tematico situato poco distante da Siracusa, precisamente a Melilli. Il parco comprende ovviamente scivoli, piscine e vari giochi d'acqua e attraverso i suoi viali sviluppa il tema dei dinosauri e dei pirati. Il parco non è enorme come i più importanti parchi d'Italia, ma ospita una gran quantità di attrazioni divertenti e di servizi che lo rendono più completo possibile. Al suo interno infatti si trovano un totale di 17 attrazioni e 5 aree baby, corredate da 7 aree relax e 4 punti ristorazione con ristoranti e bar. E' anche presente un'area lounge più modesta e tranquilla dove rilassarsi lontani dagli schiamazzi.

  • Come arrivare: in 17 minuti d'auto tramite Viale Scala Greca, parcheggiando nel parco - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:30
  • Prezzi: biglietti a partire da €6,00 in base all'età, al tempo di permanenza, al giorno e al periodo scelto, per maggiori informazioni consultare il sito ufficiale

3 - Santuario della Madonna delle Lacrime

basilica santuario madonna delle lacrimeFoto di Carnaval.com Studios. Il Santuario della Madonna delle Lacrime è una basilica minore costruita per commemorare la miracolosa lacrimazione di un'efficie avvenuta 1953. La Basilica è famosa per la sua architettura estremamente moderna che rappresenta il concetto di elevazione dell'umanità verso Dio.

In passato la chiesa è stata più volte criticata per il suo aspetto singolare, ma senza dubbio si tratta di una delle strutture più iconiche di Siracusasa e pertanto meritevole di una visita. Si trova in Via del Santuario 33, a circa 2 km da Ortigia, raggiungibile tramite una passeggiata di 26 minuti - Ottieni indicazioni

4 - Catacombe di San Giovanni


Poco fuori dalle mura antiche della città, in vicinanza al Parco della Neapolis e al Santuario della Madonna delle Lacrime, si trova la stupenda Basilica di San Giovanni Evangelista, nei cui sotterranei è custodito un tesoro scavato nella roccia. Stiamo parlando delle Catacombe di San Giovanni.

Le catacombe vennero iniziate nel IV secolo, sulla base della struttura di un acquedotto greco ed ospitano diverse tipologie di strutture funerarie. Formano un vero e proprio labirinto sotterraneo estremamente suggestive, che potete scoprire tramite una consigliatissima visita guidata.

  • Come arrivare: Nei pressi di Largo San Marciano a 2,5 km da Piazza Duomo, 30 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: tutti i giorni 09:30.12:30/14:30-17:30
  • Prezzi: Ingresso: €8,00

5 - Latomia dei Cappuccini


E' la più grande tra le latomie di Siracusa, ovvero cave di pietra, dal greco latomíai ovvero lâs, pietra, e tomíai da témnein, tagliare. Utilizzata sin dal VI secolo a.C. come cava per monumenti e abitazioni della città, si è trasformata nei secoli in una vera e propria prigione di guerra, per poi diventare un luogo di culto.

Sono ancora oggi visibili in diverse punti le grotte e gli ipogei funerari testimonianza che il luogo fu utilizzato anche come cimitero cristiano e necropoli pagana. Il suo nome deriva dal fatto che fu donata dall'Università di Siracusa ai Frati Cappuccini nel 1582, i quali costruirono un convento proprio sopra la latomia.

  • Come arrivare: Si trova in Largo della Latomia a 2,7 km dal Duomo, 33 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9:30- 13:30, sabato e domenica solo visita guidata su prenotazione dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30
  • Prezzi: Ingresso €5,00

6 - Museo Archeologico regionale Paolo Orsi

Il Museo Archeologico regionale Paolo Orsi è un importante museo che raccoglie preziosi cimeli risalenti a varie epoche, fra cui sculture, utensili e monete.

Si sviluppa su due livelli e presenta diverse aree fra cui una dedicata alla preistoria e protostoria, una dedicata alle colonie greche e alla città di Siracusa nell'Età Classica, una dedicata alle subcolonie di Siracusa, Gela e Agrigento, una dedicata alla città di Siracusa in Età Romana, ed un settore denominato "Il Medagliere" che ospita una ricca collezione numismatica.

  • Come arrivare: Si trova in Viale Teocrito a 2,2 km dal Duomo, 27 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari di apertura: dal Martedi al Sabatodalle 9:00 alle 19:00, Domenica dalle 9:00 alle 14:00. Lunedì chiuso.
  • Prezzi: Intero €10,00, ridotto €5,00

Spiagge più belle in provincia di Siracusa

  1. Spiaggia del Minareto, Area Protetta del Plemmirio, Siracusa: si trova a 9,5 km di auto (15 min) a sud di Siracusa (Ottieni indicazioni) all'interno della spettacolare Area protetta, è caratterizzata da sabbia chiara e un fondale basso
  2. Spiaggia di Fontane Bianche, Siracusa: a poco più di 15 km dal centro (Ottieni indicazioni), è una distesa di sabbia bianca e mare cristallino che ricorda uno scenario caraibico. Lungo la spiaggia si alternano zone libere e lidi balneari. Scopri di più
  3. Spiaggia di Vendicari, Riserva di Vendicari, Noto: Sabbia dorata e mare cristallino con un fondale poco profondo. Si possono ammirare i resti dell'antica tonnara e la Torre Sveva risalente al 1400. Vicino alla Torre il litorale è più roccioso, perfetto per lo snorkeling! Si trova nella Riserva di Vendicari a 40 km da Siracusa (Ottieni indicazioni)
  4. Spiaggia di Calamosche, Riserva di Vendicari, Noto: caletta di circa 200 metri riparata dal vento e perfetta per lo snorkeling, situata nella Riserva di Vendicari a 50 km da Siracusa (Ottieni indicazioni). Per raggiungerla lasciare l'auto nel parcheggio attrezzato e camminare per 1,2 km in mezzo alla natura
  5. Spiaggia di San Lorenzo, Riserva di Vendicari, Noto: distese di sabbia chiara intervallate da piccole insenature, generalmente con scogli. Principalmente libera ma con alcuni stabilimenti nel trattto finale, è consigliata alle famiglie. A 50 km da Siracusa, 45 min in auto (Ottieni indicazioni)
  6. Spiaggia di Eloro, Riserva di Vendicari, Noto: distesa di sabbia dorata libera, per raggiungerla si lascia l'auto nel parcheggio e si percorrono circa 300 metri, passando vicino ai resti dalla civiltà greca di Eloro. Dista 37 km da Siracusa, 32 min in auto (Ottieni indicazioni)
  7. Spiaggia Pantanello, Avola: tratto di spiaggia libera con parcheggio grautito, molto affollata nei weekend. Offre sabbia dorata e mare cristallino. Si trova ad Avola, a 28 km da Siracusa e si raggiunge in auto in 28 min (Ottieni indicazioni)
  8. Playa Carratois, Pachino: spiaggia sabbiosa, libera ma con stabilimenti, esposta ai venti e quindi perfetta per gli amanti del windsurf. Si trova a Pachino, a 60 km da Siracusa; facilmente raggiungibile in auto in 55 min (Ottieni indicazioni)
  9. Spiaggia di Arenella: a soli 12 km dal centro di Siracusa. Ampia distesa di sabbia dorata circondata da un promontorio che la protegge dai venti, ottima per bambini e raggiungibile in 18 min in auto (Ottieni indicazioni)
  10. Punta delle Formiche, Portopalo di Capo Passero: famosa per i suoi tramonti, alterna distese di sabbia a scogliere da cui è possibile tuffarsi. Si trova a Portopalo di Capo Passero, a 61 km da Siracusa, 55 min in auto (Ottieni indicazioni)

1 - Spiaggia del Minareto, Area Protetta del Plemmirio, Siracusa
2 - Spiaggia di Fontane Bianche, Siracusa
3 - Spiaggia di Vendicari, Riserva di Vendicari, Noto
4 - Spiaggia di Calamosche, Riserva di Vendicari, Noto
5 - Spiaggia di San Lorenzo, Riserva di Vendicari, Noto
6 - Spiaggia di Eloro, Riserva di Vendicari, Noto
7 - Spiaggia Pantanello, Avola
8 - Playa Carratois, Pachino
9 - Spiaggia di Arenella
10 - Punta delle Formiche, Portopalo di Capo Passero
1/10

Escursioni nei dintorni

cosa vedere dintorni siracusa

  1. Riserva di Vendicari: è un'oasi faunistica paradisiaca prediletta sia da chi vuole rilassarsi, sia da chi vuole esplorare, sia da chi vuole praticare sport. Ospita varie spiagge al suo interno fra cui le già citate Calamosche, Vendicari, San Lorenzo ed Eloro.
  2. Area Naturale Protetta del Plemmirio:area protetta a circa 15 km a sud di Siracusa (collegata tramite bus 23, €1,20). Qui si trova la spiaggia del Minareto ma anche il famoso tratto Costa Bianca del Plemmiro, che offre scorci di mare meravigliosi e calette perfette per lo snorkeling.
  3. Riserva di Cavagrande del Cassibile: stupenda riserva raggiungibile tramite sentieri di trekking, al suo interno ospita le piscine naturali note come laghetti Avola antica in cui è possibile fare anche il bagno (46 min in auto - 33 km).
  4. Necropoli di Pantalica: E' un sito preistorico ricco di grotte Patrimonio dell'umanità UNESCO, visitabile tramite escursioni guidate a piedi, in bici, a cavallo o in quad (46 min in auto - 34 km).
  5. Noto: è un borgo storico, definito anche la "capitale barocca" del Val di Noto, area sconvolta da un terribile terremoto e successivamente risorta in stile Barocco. La è dichiarata Patrimonio dell'Umanità per i suoi eleganti edifici.
  6. Marzamemi: paesino marittimo molto gettonato dai turisti sia per i suoi colori che per le bellissime spiagge bagnate da un mare splendido.
  7. Avola: meta ricca di arte, spiagge, feste e cultura culinaria. E' protagonista di molti eventi estivi e sagre come quella del pesce spada, quella della mandorla, quella del tonno alla ghiotta e il Med Festival Cous-Cous Fest

Cosa vedere in 1 giorno

Un veloce tour di una o mezza giornata non è il massimo per godersi la città, ma comunque sarà sufficiente per farvi innamorare perdutamente. In questo caso non ci sono dubbi sull'itinerario da seguire... con un solo giorno a disposizione vi suggeriamo di dedicarvi alla magia di Ortigia e alle bellezze storiche/archeologiche della Città. Ecco le tappe consigliate:

  • 9:00 - Mercato di Ortigia e Tempio di Apollo
  • 10:00 - Piazza Duomo, Piazza Archimede e Fontana Diana
  • 12:00 - Castello Maniace
  • 14:00 - Fonte Aretusa
  • 15:30 - Parco della Neapolis, Teatro Greco e Orecchio di Dionisio

Cosa vedere in 3 giorni

Con un intero weekend a disposizione ci sarà il tempo per godersi un po' di mare ma anche qualche entusiasmante escursione nei dintorni. Ecco l'itinerario consigliato:

  • Giorno 1: Parco della Napolis e Passeggiata a Ortigia (Duomo, Tempio di Apollo, Fontana Diana, Castello Maniace, Fonte Aretusa con Tramonto al Zefiro Solarium)
  • Giorno 2: Giornata di mare a scelta fra Riserva di Vendicari o Fontane Bianche
  • Giorno 3: Escursione giornaliera a scelta fra Cavagrande del Cassibile e Necropoli di Pantalica

Cosa vedere in 7 giorni

Una settimana è perfetta per apprezzare al meglio l'intera provincia di Siracusa. Ci sarà tempo per scoprire la storia, per tuffarsi nelle acque azzurre del mare, per visitare i musei, per fare escursioni nella natura e per visitare le più belle città vicine. Ecco a voi le tappe consigliate per un itinerario di 7 giorni:

  • Giorno 1: Parco della Napolis e visita di Ortigia (Duomo, Tempio di Apollo, Fontana Diana, Castello Maniace, Fonte Aretusa con Tramonto al Zefiro Solarium)
  • Giorno 2: Giornata di mare nella Riserva di Vendicari
  • Giorno 3: Escursione a Cavagrande del Cassibile e visita pomeridiana di Avola
  • Giorno 4: Visita al museo di Archimede, pomeriggio relax a in Spiaggia del Minareto o tour in barca di Ortigia
  • Giorno 5: Escursione mattutina alla Necropoli di Pantalica ed escursione pomeridiana nel Plemmirio
  • Giorno 6: visita alle Città Barocche del Val di Noto
  • Giorno 7: Giornata Relax a Fontane Bianche

Dove mangiare a Siracusa

Durante il vostro soggiorno a Siracusa potrete assaggiare scacce, cucche, pastizzetti e tantissime altre specialità gastronomiche. Ecco alcuni locali dove andare:

  1. A Putia: locale tipico siciliano a conduzione familiare molto amato anche dagli abitanti del posto, piatti genuini e autentici della tradizione
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: Via Roma, 8 (Ottieni indicazioni) / tel: 334 3524585
  2. Ortigia Fish Bar: location tranquilla e accogliente, ottimi piatti di pesce fresco, da provare assolutamente il fritto misto
    Prezzo medio a persona: €15,00
    Indirizzo e contatti: Via Nizza, 24 (Ottieni indicazioni) / tel: 0931 454607
  3. La Terrazza sul Mare: elegante locale con una meravigliosa vista sul mare, piatti e ricette siciliane della tradizione e rivisiti
    Prezzo medio a persona: €45,00
    Indirizzo e contatti: Grand Hotel Ortigia, Viale Giuseppe Mazzini, 12 (Ottieni indicazioni) / tel: 0931 464600
  4. Kantunera: piatti della tradizione con qualche rivisitazione. Buona selezione di birre e vini
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: Via Trento, 37 (Ottieni indicazioni) / tel: 334 525 7196
  5. Macallè: Piatti della tradizione in chiave contemporanea, prodotti esclusivamente del territorio e di stagione
    Prezzo medio a persona: €30,00
    Indirizzo e contatti: Via dei Santi Coronati, 42 (Ottieni indicazioni) / tel: 334 525 7196

Cosa fare la sera: quartieri e locali della movida

Siracusa in fatto di divertimenti ne ha per tutti i gusti. La scelta è tra pub, cocktail bar e lounge bar, e tra karaoke, band dal vivo o ballare con i dj set. La maggior parte dei locali si concentrano nel centro di Ortigia, ma se ne trovano anche tra Ortigia e Siracusa. Ecco alcuni locali consigliati:

  • Barcollo: locale a due passi da Piazza Duomo aperto solo la sera, atmosfera lounge, ottimi aperitivi e cocktail, dotato di sala interna ed esterna / Indirizzo: Via Pompeo Picherali, 10 (Ottieni indicazioni)
  • Zen & Jonico: lido a Siracusa in cui rilassarsi al sole di giorno e divertirsi la sera presso il lounge, con serate a tema e ottimi cocktail / Indirizzo: Riviera Dionisio Il Grande, 194, Siracusa (Ottieni indicazioni)
  • Klubb Emerald: a 12 km da Ortigia, famosa discoteca in cui scatenarsi tutta la notte, con ospiti internazionali, personaggi dello spettacolo, dj set / Indirizzo: Str. Carancino, 76-78, Belvedere SR (Ottieni indicazioni)
  • Punto G: Concerti live, buonissimi cocktail e possibilità di cenare / Indirizzo: Via Saverio Landolina, 1 (Ottieni indicazioni)
  • Tinkitè: Locale piccolo ma curato ed elegante con ottima scelta di drink / Indirizzo: Via Saverio Landolina, 1 (Ottieni indicazioni)
  • Cocus Club: locale fuori da Ortigia in cui trascorre cena e dopo cena, con ottime proposte culinarie e intrattenimento con dj set / Indirizzo: Viale Ermocrate, 85 (Ottieni indicazioni)
  • Cortile Verga: situato in pieno centro a Ortigia, arredato in stile vintage, elegante ma alternativo. E' perfeto per cena e dopocena / Indirizzo: Via della Maestranza, 33 (Ottieni indicazioni)
  • Boats: nel cuore di Ortigia, dallo stile misto tra vintage e underground, molto apprezzato e amato dai giovani soprattutto per i suoi drink. Propone dj set e musica live / Indirizzo: Via dell'Apollonion, 5 (Ottieni indicazioni)

Organizza il tuo soggiorno a Siracusa: info e consigli utili

  • Periodo consigliato: Giugno e Settembre pr risparmiare. Luglio per godersi eventi come l'Ortigia Film Festival. Agosto sarebbe da evitare per la tanta folla.
  • Come arrivare: l'aeroporto più vicino è il Fontanarossa di Catania (circa 70 km, 50 minuti in auto). La città dista 68 km da Catania (1 h in auto) alla quale si collega con treni che impiegano 1 h 10 min e costano €7,50 a tratta.
  • Come muoversi: Per visitare la città si consiglia di muoversi a piedi nel centro storico dell'Isola di Ortigia e con l'auto tra Siracusa e Ortigia o nei dintorni
  • Dove dormire: se cercate movida, scegliete un alloggio nei pressi di Ortigia. Se volete risparmiare e siete principalmente interessati a spiagge ed escursioni nei dintorni, scegliete località vicine come Avola (prezzi da €50,00 a notte)
  • Dove parcheggiare: i parcheggi sono sempre molto affollati, si consiglia di scegliere un alloggio in centro comprensivo di parcheggio. In alternativa ci sono parcheggi a pagamento come quello del Molo S. Antonio (€1,50/ora, €15,00/giorno).
  • Cosa fare con bambini: consigliata la visita al museo Archimede-Leonardo, all'Aretusa Park e alle spiagge della Riserva di Vendicari e di Fontane Bianche.
  • Costi medi: in media stagione (giugno-luglio) si spende fra i €50,00 e €100,00 a notte una camera doppia standard in centro con colazione inclusa. Una cena di 2 o 3 portate costa €15,00 a testa, mentre per attività e tour si parte da €20,00 a testa.
  • Card, ticket e tour consigliati: