Albericansiglio Foto di Smartino. Le foreste in Italia sono sempre più folte e crescono di anno in anno: secondo il rapporto del Corpo Forestale dello Stato, le foreste coprono circa il 30% del territorio nazionale. Un numero impressionante, in continua crescita. Ma questo sviluppo è da intendersi in positivo?

Se si pensa al numero di alberi, attualmente circa 20 miliardi, sì; purtroppo però tutto ciò non è frutto di politiche mirate, ma principalmente dell'abbandono dei territori. E questo dato fa pensare.
Vediamo la classifica delle 10 foreste più grandi d'Italia.

10 Posizione: Bosco di Scorace, Sicilia - 750 ettari

09 bosco di scorace Fonte: wikipedia.

  • Flora: pino domestico, pino marittimo, pino d'aleppo, cipresso, eucalipto, quercia da sughero, olmo.
  • Fauna: poiana, gheppio, cinciallegra, pettirosso, upupa, coniglio, lepre, istrice, vipera.

Foresta della Sicilia, per l'esattezza della provincia di Trapani, tra il Monte Abbattello e Buseto Palizzolo. Il bosco si sviluppa tra 400 e 600 m.s.l.m. Splendido il panorama che si può ammirare dalla sommità verso le Isole Egadi e i Monti Sicani.

9 Posizione: Riserva naturale Bosco della Mesola, Emilia Romagna - 836 ettari

08 riserva naturale bosco della mesola Foto di Marco Walker.

  • Flora: leccio, tamerice, pino domestico, salice, pioppo, quercia.
  • Fauna: daino, cervi della Mesola, tasso, puzzola, riccio, arvicola.

Questo bosco è il più esteso di tutta la provincia di Ferrara. Il terreno presenta un andamento irregolare, segno che una volta vi erano presenti dune. Anticamente il bosco era circondato da paludi, mentre l'attuale conformazione prevede ambienti paludosi ricostruiti.

8 Posizione: Pineta di Castel Fusano, Lazio - 916 ettari

07 pineta di castel fusano Fonte: wikimedia commons.

  • Flora: lecci, pini domestici, corbezzolo, lentisco, erica arborea.
  • Fauna: volpi, donnole, faine, ricci, istrici, talpe.

La Pineta di Castel Fusano è la più ampia zona verde di Roma, e si trova nei pressi della foce del Tevere. Situata dalla parte del lido di Ostia, nell'antichità quest'area era attraversata dai collegamenti tra Roma e il mare.

7 Posizione: Foresta Mercadante, Puglia - 1.300 ettari

  • Flora: pino d'Aleppo, pino marittimo, cipresso, roverella.
  • Fauna: civetta, gufo comune, reale barbagianni, cornacchia, falco grillaio, gheppio, poiana.

Sviluppata nel territorio di Cassano delle Murge e di Altamura, questa foresta è artificiale: molti alberi furono piantati su un terreno eroso e spoglio, a difesa dei paesi circostanti, in seguito a diversi episodi di allagamento. All'interno sono stati allestiti il Percorso Natura e il Percorso Salute.

6 Posizione: Foresta del Teso, Toscana - 1.915 ettari

05 foresta del teso Fonte: wikipedia.

  • Flora: faggio, castano, abete
  • Fauna: cervo, daino, capriolo, cinghiale, muflone, poiana, tasso, istrice.

Estesa tra Pracchia e San Marcello Pistoiese, la Foresta del Teso si estende fino a 1723 m.s.l.m. Percorsa dal torrente Maresca, è usata come riserva di caccia.

5 Posizione: Foresta di Marganai, Sardegna - 3.650 ettari

  • Flora: pino domestico, pino d'Aleppo, pino radiata, leccio, sughera, roverella.
  • Fauna: cinghiale, gatto selvatico, falco pellegrino, cervo sardo.

Ed eccoci in Sardegna, una delle regioni più ricche di foreste. La foresta di Marganai si trova nella provincia di Carbonia-Iglesias e offre uno scenario davvero affascinante, con viste spettacolari. All'interno della foresta vi sono numerosi corsi d'acqua a portata stagionale. La foresta è meta importante sia per turisti che per studiosi: vi è anche un giardino botanico.

4 Posizione: Bosco Archifòro, Calabria - 4.914 ettari

03 bosco archiforo Foto di Bruno Francesco Pileggi.

  • Flora: castagno, pino larico, onano comune, ontano napoletano, abete bianco, faggio.
  • Fauna: lupo, istrice, martora, puzzola, ghiro, moscardino, gatto selvatico, faina.

Il bosco Archifòro è situato all'interno del Parco naturale regionale delle Serre, nella zona di Serra San Bruno (Vibo Valentia). Al suo interno è stato inaugurato nel 2013 il Sentiero Archifòro, lungo 1,3 km che percorre i luoghi in cui gli scarpellini estraevano il granito.

VEDI ANCHE: I PARCHI NAZIONALI PIU' IMPORTANTI IN ITALIA

3 Posizione: Foresta demaniale del Monte Limbara, Sardegna - 5.525 ettari

02 foresta demaniale del monte limbara Foto di Gianni Careddu.

  • Flora: sughera, erica, cisto, lentisco, fillirea, pioppo tremulo, pino marittimo.
  • Fauna: aquila reale, poiana, gheppio, sparviero, falco pellegrino, astore.

Il massiccio del Monte Limbara è con i suoi 1.362 m.s.l.m. e la particolare bellezza uno dei più importanti rilievi della Sardegna, ed è situato nella zona sud della Gallura. Divisa tra Monte Limbara Sud e Monte Limbara Nord, questa è la seconda foresta più grande della Sardegna.

2 Posizione: Foresta del Cansiglio, Veneto-Friuli - 7.000 ettari

foresta del cansiglio Foto di Giacomo.Bozzato. un pomeriggio alla foresta del cansiglio Foto di AnnaEsse5. alberi cansiglio Foto di Smartino. tramonto sulla collina foresta cansiglio Foto di Bionik23.

  • Flora: faggi, abeti bianchi, abeti rossi, ginepro
  • Fauna: capriolo, cervo, daino, martora, tasso, donnola, volpe, e saltuariamente lince e orso bruno

Si tratta di un enorme polmone naturale costituito da 7000 ettari di foreste di faggi, abeti bianchi e rossi a cavallo fra le regioni del Veneto del Friuli-Venezia Giulia. E' un sito di interesse comunitario nonché zona di protezione speciale, non a caso sono estremamente limitati e controllati i tagli del legname.

1 Posizione: Parco del Sulcis, Sardegna - 68.868 ettari

01 parco del sulcis Foto di Niki.L.

  • Flora: leccio, sughera, corbezzole, fillirea, erica.
  • Fauna: cervo sardo, daino, cinghiale, riccio, coniglio selvatico, lepre sarda.

Il primato in classifica spetta al Parco del Sulcis, un'immensa distesa verde in provincia di Cagliari e area protetta dall'Ente foreste della Sardegna e dal WWF. Di origine antichissima, ha una morfologia estremamente variegata ed è il risultato di una lunga serie di processi di tettonica e orogenesi.