Albania Torre Dell Orologio TempoPurtroppo famosa per i tristi avvenimenti storici, i più recenti risalgono addirittura agli anni Novanta, l'Albania ancora oggi è testimone di quegli anni bui, anche se sorprende la capacità dimostrata dal suo popolo di ripartire e rinnovarsi. Tirana, la capitale del Paese, è proprio il simbolo di una rinascita e, a differenza di quello che tanti credono, non è solo ricca di attrazioni turistiche, ma offre al visitatore anche quartieri con ristoranti alla moda e locali per divertirsi.

Città molto vivace, giovane e colorata è perciò una fantastica meta economica e facilmente raggiungibile dall'Italia, situata a soli 30 chilometri dal mare. Ecco cosa vedere a Tirana, con questa guida con consigli pratici sulla città!

Cerchi un hotel a Tirana? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Piazza Scanderberg

piazza skanderbeg monumentFoto di AwOiSoAk. Dominata dalla grande statua dedicata all'eroe albanese Scanderbeg che sconfisse gli Ottomani, questa piazza per molti anni è stata palcoscenico del regime comunista. Prima che venisse abbattuto dalla folla nel 1991, al suo fianco era presente anche il monumento dedicato al dittatore Enver Hoxha.

Sulla piazza affacciano anche alcuni palazzi istituzionali, come quello del municipio e di alcuni ministeri, le cui facciate sono dipinte con i colori ocra e bordeaux. Nella parte più alta c'è una fontana e l'acqua scivolando lungo i piani fa brillare i colori della pavimentazione in pietra. Nella parte orientale, invece, sorge il minareto di una delle moschee più antiche della città, ritenuta uno dei più importanti monumenti culturali, il che le ha risparmiato la distruzione ad opera del regime comunista alla fine degli anni Sessanta.

Rappresenta il cuore di Tirana. Dista dalla stazione ferroviaria meno di un chilometro (10 min a piedi). Nelle vicinanze si trovano il Bunk'Art (200 m), il Museo di Storia (300 m), la Galleria Nazionale (400 m) e la Torre dell'Orologio (100 m) - Ottieni indicazioni

Impara qualche parola di albanese: nel 2019 è stato installato un enorme libro, un vocabolario della lingua albanese, che consente attraverso un video a cui è collegato di cercare il significato di qualunque parola.

2 - Torre dell'Orologio

albania torre dell orologio tempo 1Considerata uno dei principali simboli della città, la Torre dell'Orologio, conosciuta anche come Kulla e Sahatit e visibile da quasi ovunque, si trova nelle immediate vicinanze di Piazza Scanderbeg e della moschea di Et'hem Bey. La sua costruzione iniziata nel 1821 è terminata grazie all'aiuto economico offerto dalle famiglie più facoltose di Tirana. Fa parte infatti della tradizione musulmana l'usanza che prevede che le famiglie più ricche riservino la decima parte dei loro guadagni annuali al finanziamento di opere pubbliche o di beneficenza.

Come modifica al progetto originale, la Torre venne ulteriormente aumentata in altezza di 35 metri nel 1928 e sulla cima venne installato l'orologio proveniente dalla Germania.

Goditi una meravigliosa vista: è possibile salire i 90 gradini di una scala a chiocciola che conducono in cima, da dove si gode una bellissima vista panoramica sulla città.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in piazza ScanderbegDista dalla stazione ferroviaria meno di un chilometro (10 min a piedi). Nelle vicinanze si trova il Bunk'Art (200 m), il Museo di Storia (300 m), la Galleria Nazionale (400 m) e la Moschea di Tirana (100 m) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 9:00-16:00, sab 9:00-14:00, dom chiuso
  • Costo biglietto: 200,00 ALL (€1,60)

3 - Moschea Et'hem Bey

moschea di tiranaFoto di Bjørn Christian Tørrissen. Considerato il luogo di culto islamico più bello di tutta l'Albania, la moschea Et'hem Bey risale al periodo 1794-1821 ed è uno degli edifici meglio conservati del Paese.

Caratterizzata da una tipica architettura ottomana, ha uno stile unico che si può ammirare nella torre e nella cupola, oltre che nei fini decori presenti all'esterno e all'interno, dove figurano rappresentazioni di paesaggi ed elementi naturali, inusuali nell'arte islamica. Durante il periodo comunista rimase chiusa per anni, per essere riaperta (senza autorizzazione), nel 1991, da una folla di persone "armate" di bandiere dell'Albania: questo gesto di protesta fu il preludio alla caduta del regime comunista.

Occhio a orari e norme di comportamento: durante gli orari di preghiera l'ingresso è chiuso. Trattandosi di un luogo di culto islamico, prevede il rispetto totale delle norme, le donne devono coprire corpo e capo e tutti devono togliersi le scarpe prima di entrare.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in piazza ScanderbegDista dalla stazione ferroviaria meno di un chilometro (10 min a piedi). Nelle vicinanze si trova il Bunk'Art (200 m), il Museo di Storia (300 m), la Galleria Nazionale (400 m) , la Cattedrale della Resurrezione (200 m) e la Torre dell'Orologio (100 m) - Ottieni indicazioni
  • Orari: 8:00-11:00. Vietato l'ingresso durante gli orari di preghiera
  • Costo biglietto: gratis

4 - Piramide di Hoxha

tirana piramideFoto di Kroll Markus. Questa struttura è una delle più controverse testimonianze dell'architettura del periodo comunista, costruita nel 1988 su un progetto della figlia del dittatore, Pranvera, che la voleva come mauseoleo del riposo eterno del padre, Enver Hoxha. A forma di piramide, l'edificio è costruito su una serie di piattaforme e di scale che sembrano fare da piedistallo; l'aspetto non è casuale ma legato all'idea di potere del periodo socialista labanese. Inoltre, se la si osserva dall'alto, la piramide ha la forma di un'aquila bicefala che è il simbolo del Paese.

Quando il corpo del dittatore venne trasferito (rimase qui solo 2 anni), il mausoleo venne riconvertito in sede della tv privata, poi in base Nato durante la guerra del Kosovo e in una discoteca chiamata "La mummia".
Dopo anni di incertezze sul suo destino, oggi la piramide di Hoxha è sede di un centro tecnologico per giovani, ed ospita eventi.

Si trova all'incrocio tra Bul Bajram Curri e Dëshmorët e Kombit, a 700 m a sud da Piazza Scanderberg. Si raggiunge facilmente a piedi. Nelle vicinanze la Galleria Nazionale (600 m, 7 min), il Castello (500 m, 5 min) e la Sjy Tower (550 m, 6 min) - Ottieni indicazioni

Suona la campana della pace: quando visitate la Piramide, non dimenticatevi di suonare la campana della pace, l'installazione artistica che si trova nelle vicinanze, costruita nel 1999 con migliaia di cartucce sparate durante i disordini del 1997.

5 - Cattedrale della Resurrezione di Cristo

chiesa ortodossa tiranaFoto di Photo: Daniel. La Cattedrale ortodossa originale di Tirana risale al 1865, ma venne distrutta per lasciare spazio alla costruzione dell'Hotel International. Venne così ricostruita nel 2011 e consacrata il 24 giugno 2012 in occasione dell'anniversario della consacrazione dell'Arcivescovo Anastasio Primate di Albania ed intitolata alla Ressurezione di Cristo.

L'edificio, il terzo più grande in Europa per il culto ortodosso, ha una cupola alta 32 metri e un campanile dorato di oltre 40 metri. Ha una forma circolare e i portoni di ingresso sono in bronzo decorato, mentre all'interno diversi mosaici spettacolari rappresentano alcune scene religiose e storiche. All'interno della cattedrale si trova anche un piccolo museo, una biblioteca, una sala per mostre e un anfiteatro.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Rr. e Kavajes 151, a 150 m da Piazza Scanderberg, nel centro di Tirana. Si raggiunge a piedi e nelle vicinanze si trovano Bunk'Art (200 m), il Museo di Storia (500 m), la Galleria Nazionale (300 m) e la Moschea di Tirana (200 m) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-14:00 e 16:00-19:00
  • Costo biglietto: gratis

6 - Casa delle Foglie - Museo dei servizi segreti

Shtepia e Gjetheve è la cosiddetta casa delle Foglie, cioè il Museo dei Servizi Segreti albanesi, collocato in un palazzo del 1931 e costruito per volontà di un illustre medico. In origine, aveva la funzione di clinica ginecologica ma con il passare del tempo ebbe altri scopi; venne occupata dalla Gestapo nazista durante l'invasione dei tedeschi ed è poi divenuta la sede dei servizi d'investigazione per la sicurezza dell'Albania socialista.

Il nome Casa delle Foglie è per ricordare che queste non solo crescevano come rampicanti sulle pareti della villetta, ma nascondevano gli orrori di questo posto. Inoltre, le foglie ricordano il fruscio degli incartamenti, delle notizie bisbigliate, del rumore lieve di qualcuno che spia tra i boschi. Un luogo freddo ed inquietante all'interno di una villetta altrimenti anonima, dove molti cittadini innocenti, infatti, sono stati spiati, arrestati, processati e condannati nonché giustiziati, a causa del regime comunista.

Consigliamo una visita a questo museo suddiviso in 31 sale e 9 settori, dove è possibile visionare i documenti e gli strumenti usati dalla polizia segreta come microfoni, registratori, macchine fotografiche e molto altro.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Rr.Ibraim Rugova, a 100 m dalla Piazza Scanderberg nel centro di Tirana. Si raggiunge a piedi e nelle vicinanze si trovano Bunk'Art (200 m), il Museo di Storia (500 m), la Galleria Nazionale (300 m), la Torre dell'Orologio (200 m) e la Moschea di Tirana (200 m) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-sab 9:00-17:00, dom 9:00-14:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: 700,00 ALL (€5,60), gratis il 29 settembre (Giornata Nazionale del Patrimonio Culturale) e l'ultima domenica di ogni mese (ad eccezione di giugno, luglio e agosto)

7 - Galleria Nazionale d'Arte

tirana galleria nazionale d arte interno 06Foto di Sailko. Considerata la più importante esposizione nazionale, la Galleria d'Arte raccoglie moltissime opere pittoriche ed è uno dei musei albanesi con l'indole più internazionale. Al suo interno contiene oltre 4.100 opere di artisti nazionali e stranieri che coprono un periodo che va dal XIII fino ad oggi.

Divisa in due aree, la principale è quella dedicata all'esposizione permanente con collezioni appartenenti al periodo della Resistenza Nazionale, dell'Indipendenza, della resistenza antifascista, del realismo socialista e dell'arte contemporanea albanese. L'altra area è più limitata ed è adibita alle esposizioni temporanee di arte contemporanea.

Tra le opere più importanti,le grandi tele che illustrano episodi della vita partigiana e scene di vita nelle campagne, nei cantieri e nelle fabbriche della Repubblica Socialista d'Albania. Nel cortile dietro all'edificio ci sono le statue di Stalin e Lenin, dove scattarsi una foto ricordo del viaggio.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Shëtitorja Murat Toptani 2, nel centro di Tirana, a 400 metri da Piazza Scanderberg. Si raggiunge a piedi e nelle vicinanze si trovano Bunk'Art (200 m), il Museo di Storia (500 m), la Casa delle Foglie (300 m) e la Torre dell'Orologio (200 m) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 10:00-18:00
  • Costo biglietto: 200,00 ALL (€1,61)

8 - Bunk'Art 2 e Bunk'Art 1

bunkart2 bunker tiranaFoto di Albinfo. In Albania e a Tirana sono moltissimi i bunker costruiti durante la dittatura di Hoxha, per proteggersi in caso di attacco atomico. Due sono stati trasformati in musei e vi consigliamo di non perderli soprattutto quello più recente.

Bunk'Art 2 è il museo più recente della città, aperto nel 2016 che si trova nel centro di Tirana, dietro il Ministero dell'Interno. Questa struttura costruita dal 1981 al 1986 con una superficie di 1000 mq e con muri spessi 2,4 metri, serviva per ospitare la polizia d'elite e il personale del ministero in caso di attacchi nucleari. Oggi al suo interno è stata allestita un'esposizione storica con immagini e oggetti che illustrano i crimini della persecuzione comunista dei 100 mila albanesi fino al 1991.

L'altro famoso è Bunk'Art 1, un edificio imponente nella periferia nord orientale della città, vicino alla teleferica. Su 5 piani, con 106 stanze tra cui quelle del dittatore, oggi si può seguire un percorso video museale che racconta la storia dell'esercito albanese e gli aspetti della vita quotidiana durante la dittatura.

Visita combinata: dal momento che Bunk'Art 1 si trova un po' fuori Tirana e necessita di uno spostamento in bus, potete organizzare nella stessa giornata la visita anche al Parco Nazionale del Monte Dajt, che si trova nelle vicinanze.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: Bunk' Art 2 in Sermedin Said Toptani, vicino a piazza Scanderberg; si raggiunge a piedi e nelle vicinanze si trovano il Museo di Storia (500 m) e la Torre dell'Orologio (200 m)- Ottieni indicazioni / Bunk'Art 1 fuori città, si raggiunge con bus fuori dal Palazzo della Cultura su strada Sheshi Skënderbej che porta a Linza. Chiedete all'autista di fermarsi al Bunk'Art - Ottieni indicazioni
  • Orari: entrambi i bunker da aprile a settembre tutti i giorni 9:00-21:00, da ottobre a marzo mer-dom 9:00-16:00
  • Costo biglietto: 500,00 ALL (€4,00)

9 - Parco nazionale del monte Dajti

dajti express funiviaFoto di TorbjørnS. Nella zona sud est di Tirana si trova questa zona verde, con un laghetto artificiale e teatri all'aperto, ideale per trascorrere qualche ora fuori dal caos cittadino. Il Parco Nazionale di Dajti si estende su una superficie di 3.300 ettari ed è famoso, oltre che praticare varie escursioni, anche per ammirare un panorama su Tirana; il suo soprannome infatti è balcone naturale di Tirana.

Caratterizzato da una fitta vegetazione con foreste di pini, querce, faggi e platani che si sviluppano lungo il fiume Dajt, nella parte più bassa invece è formato dalla tipica macchia mediterranea. Anche la fauna non manca: orsi, lupi, volpi, cinghiali, lepri, aquile e diverse altre specie vivono qui.

Raggiungi la cima in funivia: il modo migliore per raggiungerlo è con la funivia Dajti Ekspres, una delle attrazioni di Tirana che in pochi minuti consente di salire in cima al monte partendo dalla periferia della città. Una volta in cima troverete ristoranti e alberghi che offrono alloggio ai turisti.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: ia sud ovest di Tirana. Dal centro bus linea blu che da piazza Skenderbeg alla fermata Teleferiku (20 min). Da qui funivia Dajti. La partenza della funivia si trova vicino al Bunk'art (meno di 2 km) - Ottieni indicazioni
  • Orari: Parco Nazionale sempre accessibile / Funivia maggio-ottobre tutti i giorni 9:00-21:00, novembre-aprile 9:00-19:00 tranne mar
  • Costo biglietto: intero 800,00 ALL (€6,00), ridotto 500,00 ALL (€4,00)

10 - Mercato Pazari i Ri

tirana albania mercatoFoto di yeowatzup. Il Mercato Pazari i Ri è il tipico e colorato mercato cittadino, e prende il nome da un quartiere del centro storico di Tirana. Creato nel 1931, venne ristrutturato nel 2016 e diviso in "mercato verde", coperto da un tetto che serve per riparare i banchi di frutta, verdura, formaggi e alcol locali, e i "mercato del pesce" circondato da mura che accolgono venditori di pesce e carne. In questa zona però si trovano anche diversi caffè e ristoranti.

Una visita a questo mercato è d'obbligo se siete a Tirana, sia che vogliate fare acquisti, ma anche solo se volete sbirciare e assaporare la vita quotidiana dei cittadini albanesi. Se poi passate di qui in pausa pranzo, sappiate che alcuni banchi di pesce vi vendono i prodotti e ve li cucinano al momento per farveli gustare seduti ai tavolini che si trovano sulla piazza pedonale a pochi metri dalle bancarelle.

Fermati a pranzo: si tratta di un luogo ideale in cui fermarsi per una pausa pranzo tipica, gustando vari piatti della tradizione e prodotti locali!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Pazari I ri, nel centro di Tirana, si raggiunge facilmente a piedi da Piazza Scanderberg (800 m, 10 min). Nelle vicinanze si trovano la Galleria Nazionale (700 m) e il Bunk'Art (800 m). In alternativa, nei pressi del mercato c'è la fermata del bus L1 verde - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 7:00-15:00
  • Costo biglietto: gratis

11 - Museo di Storia Nazionale

tirana albania national museum of historyFoto di Pasztilla aka Attila Terbócs. Questo museo, inaugurato nel 1981, è ad oggi il più grande ed importante dell'Albania e si trova nella piazza principale della città. Sulla facciata principale dell'edificio si trova un bellissimo mosaico che raffigura la storia del Paese, dalle origini illiriche fino ai giorni nazionalistici.

Al suo interno è possibile ammirare oltre 3.600 reperti che ripercorrono la storia dell'Albania e seguono i periodi storici: preistoria e antichità, Medioevo, Rinascimento nazionale e indipendenza e la Camera delle Icone. Particolare ed interessante poi il padiglione dedicato al Terrore Comunista, che ospita al suo interno immagini, documenti e video della persecuzione subita dagli albanesi sotto il regime.

Rilassati sulle panchine colorate: la visita del museo richiede almeno 3 h. Una volta usciti, riposatevi e scattate qualche divertente foto ricordo sulle panchine colorate, situate all'ingresso.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Piazza Scanderbeg, nel centro. Dista dalla stazione ferroviaria meno di un km (10 min a piedi). Nelle vicinanze si trovano il Bunk'Art (200 m), la Galleria Nazionale (400 m) e la Moschea di Tirana (100 m) . Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 10:00-17:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: 500,00 ALL (€4,00)

12 - Cattedrale di San Paolo

chiesa san paolo tiranaFoto di Dori. Questo edificio a prima vista, può essere scambiato per un hotel piuttosto che una Cattedrale. Costruita nel 2001 e consacrata nel 2002, questa è forse uno degli edifici religiosi più moderni di tutta Tirana, caratterizzata da esterni molto semplici e interni a pianta triangolare con un'architettura molto singolare.

La struttura della cattedrale è piuttosto particolare ed affascinante, progettata combinando tra loro due diverse figure geometriche, un triangolo ed un cerchio, che rappresentano rispettivamente la Trinità e l'Eternità di Dio. Da osservare attentamente il disegno che compare su una delle vetrate, raffigurante Madre Teresa e Papa Giovanni Paolo II. Questa chiesa mixa perfettamente passato e moderno, riuscendo ad esprimere chiaramente il forte senso di religiosità di un popolo che ha dovuto subire una dura politico di pro-ateismo.

In Bul Zhan D'Ark, nel centro storico di Tirana. Si raggiunge a piedi da Piazza Scanderberg (600 m, 5 min). Nelle vicinanze la Galleria Nazionale d'Arte (300 m), la Piramide di Tirana (450 m) e Bunk'art 2 (500 m) - Ottieni indicazioni

13 - Quartiere Blloku e Sky Tower

quartiere blloku tiranaFoto di Quinn Dombrowski. Il quartiere Blloku è sicuramente il quartiere che più rappresenta la rinascita e il rinnovamento della città. Il suo carattere vivace lo rende la meta preferita dei giovani, grazie ai ristorantini alla moda, ai bar e ai locali, ai negozi. Qui un tempo vivevano i funzionari del regime comunista e l'accesso al quartiere era proibito al resto dei cittadini, divieto ben evidenziato da un cordone di sicurezza.

Ad oggi il quartiere rappresenta in maniera eccellente la voglia di Tirana, ma anche di tutto il Paese, di essere parte attiva dell'Europa. Centro della movida e del divertimento, è un quartiere ideale in cui soggiornare per i giovani, un po' meno consigliato alle famiglie!

Qui si trova anche la Sky Tower, un alto grattacielo con terrazza bar e ristorante girevole, che permette di osservare a 360° la città. Al suo interno ospita anche un hotel. Aperta tutto il giorno, il momento migliore per rilassarsi e godere del panorama è però quello del tramonto. Si sale con un velocissimo ascensore e i prezzi del bar, a differenza di altri posti simili in giro per l'Europa, sono abbordabilissimi.

Immergiti nella movida notturna di Tirana: qui si trovano alcuni dei migliori locali di Tirana, ideali per passare la serata o tutta la notte! Se cercate qualcosa di tranquillo vi consigliamo il Charl's Bistrot, Lounge Bar con musica dal vivo e ottimi cocktail. Gli amanti del rum dovranno recarsi all'Hemingway Bar, dove troverete più di 100 tipologie, oltre a ottimi cocktail. Infine, Radio Bar Tirana è uno dei locali più amati dagli abitanti del posto e quello che molti vi suggeriranno di visitare almeno una sera.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: tra Bulevardi Bajaram Curri a nord, Rruga Sami Frashëri a ovest, Rruga Abdyl Frashëri a sud e Rruga Dëshmorët e 4 Shkurtitest a est. Dalla piazza centrale raggiungibile a piedi (700 m, 9 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: quartiere sempre accessibile / Sky Tower sempre accessibile per gli ospiti dell'hotel, consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: quartiere gratis / Sky Tower gratis, si paga la consumazione, una birra 200,00 ALL (€1,60)

14 - Bulevardi Deshmoret e Kombit

bulevardi deshmoret e kombit tirana vialeFoto di tirane. Il Bulevardi Deshmoret e Kombit è un lungo viale che percorre la città e che conduce alla Galleria d'Arte Nazionale ed è dedicato ai Martiri e ai Combattenti. Passa accanto a molte delle principali attrazioni appena illustrate e nelle belle giornate si riempie di persone, sia locali che turisti, intenti a passeggiare e a godersi il sole.

Progettato dall'architetto Gherardo Bosio e costruito durante l'occupazione italiana del Paese, è una delle vie più importanti della città ed ospita alcuni edifici importanti, come banche e università.

Il viale è semplice da individuare, inoltre si interseca con un altro viale, Bajram Curri Boulevard, vicino al Parco Rinia. Potete iniziare a percorrerlo dalla Galleria d'Arte Nazionale - Ottieni indicazioni

Altre attrattive da visitare

congresso palazzo architettura 1Tra le altre cose da vedere, vi consigliamo Piazza Madre Teresa nel centro di Tirana, dove si trovano l'Università, il Museo Archeologico, il Palazzo del Congresso e l'Accademia delle Belle Arti; inoltre, nelle estreme vicinanze si può scorgere il nuovo stadio. Interessanti anche il Giardino Botanico (gratis), la Fortezza Giustiniana le cui mura sono state esposte e incorporate nella strada pedonale Murat Toptani, la Chiesa Cattolica di Santa Maria ed il grande Parco i Madh, a sud della città.

Tra i musei da visitare, in base a tempo e interessi, ci sono il Museo Archeologico (200,00 ALL, €1,60), il Museo di Scienze Naturali (gratis) e il Mezuraj Museo (400,00 ALL/€3,00). Esternamente visitate la Residenza del Primo Ministro, lungo il fiume Lana, vicina alla Piramide, l'ex villa di Mehemet, il Palazzo dei Congressi e la Tomba di Kapplan Pasha.

5 cose da fare a Tirana

Tramonto sulla Sky Tower
Caffè al Complesso Taiwan
Cercare le case del periodo comunista
Foto sul ponte dei conciatori
Foto con I love Tirana
1/5

  1. Tramonto sulla Sky Tower: questo è sicuramente uno dei luoghi migliori in cui ammirare il tramonto in città
  2. Caffè al Complesso Taiwan: questo complesso è uno dei luoghi più amati dai cittadini e dai turisti. Qui potrete godervi un buon caffè circondati da meravigliose fontane. La sera le due terrazze si riempiono di gente che si ritrova a fare aperitivo
  3. Cercare le case del periodo comunista: la città è piena di classici palazzoni alti e grigi, tratto distintivo dell'architettura comunista. Il sindaco Edi Rama ha deciso quindi di farli dipingere, per dare un po' di colore alla città
  4. Foto sul ponte dei conciatori: di epoca ottomana, questo ponte rappresenta un affascinante frammento della storia di Tirana. Oggi è un semplice ponte pedonale in pietra, ma vale la pena passare di qui per scattare una foto
  5. I love Tirana: anche qui potrete trovare la famosa scritta che ricorre in molte città. Scattatevi quindi una foto ricordo davanti alla grande scritta "I love Tirana", all'interno del Parku Rinia

Organizza il tuo soggiorno a Tirana: consigli, voli e hotel

tirana albania 500 volantini 1Tirana si raggiunge facilmente con voli low cost diretti di 1,5 ore dalle principali città italiane (confronta i voli).
Il periodo migliore va da aprile a ottobre, quando le giornate sono più lunghe, assolate e le precipitazioni più scarse. La città è molto economica, quindi anche per l'alloggio, meglio scegliere una struttura in centro (confronta gli alloggi su booking). Soggiornando qui, potrete muovervi sempre a piedi, o in alternativa con i taxi e i bus. Se siete alla ricerca della movida, il quartiere migliore è sicuramente Bkllo, ricco di locali di qualsiasi genere.

Se viaggiate con i bambini, sappiate che la capitale albanese è adatta anche a loro; vi consigliamo di visitare il Parco della Gioventùi ma soprattutto il Parku i Madh con il lago, dove troverete oltre che lunghi viali ombreggiati anche un meraviglioso playground chiamato Rruga e Qershive, o "La Strada delle Ciliegie". Nei pressi del lago c'è anche un luna park con giostre per grandi e piccini.