Selinunte Panorama PortoFoto di Francesco Mapelli.

Selinunte: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 39 viaggiatori.

Situata sulla costa occidentale della Sicilia, nella zona di Trapani, Selinunte fu un'importante colonia greca, fondata tra il V e il III secolo a.C. Oggi è un piccolo borgo marinaio dove trascorrere una vacanza all'insegna del mare. Imperdibile la visita al Parco Archeologico di Selinunte, dove avrete modo di passeggiare tra le rovina di un'antica città greca: un'esperienza unica.
Ottimo cibo, natura spettacolare e storia, ecco cosa vedere a Selinunte!
selinunte panorama portoFoto di Francesco Mapelli.

10 cose da vedere a Selinunte in un weekend

1 - Parco Archeologico

selinunte templi doriciL'attrazione principale è il Parco Archeologico più grande d'Europa.
Si tratta di una vasta area che copre ben 270 ettari, in cui sorgono le rovine di una vera e propria città antica.
Essa è distinta in Acropoli, il promontorio dove visitare templi e fortificazioni, Collina di Manuzza, a nord dell'Acropoli, dove si trova la piazza cittadina, l'Agorà, Collina Orientale, fuori le mura, dove sorgono i tre grandi templi, Collina della Gaggera, dove visitare un'area sacra in cui si trovano il santuario della Malophoros, di Zeus Meilichios, il Tempio di Hera Matronale e il Tempio M. Necropoli, Quartiere Artigianale, zona dedicata al lavoro delle ceramiche, con la presenza di diverse fornaci, Battistero Bizantino, che si trova sulla foce del fiume Modione.

  • Come arrivare: viale Selinunte; a 15 minuti a piedi dal porticciolo - Ottieni indicazioni
  • Orari: 09:00/17:00
  • Costo biglietto: €6,00, ridotto €3,00, gratis per i minori di 18 anni. Visita libera la prima domenica di ogni mese

2 - Cave di Cusa

cave di cusaPoste a 11 km a ovest da Selinunte, nel comune di Campobello di Mazara, le cave sono una magnifica testimonianza del lavoro condotto dagli ingegneri selinuntini per realizzare gli edifici che costituivano la città.
Le cave, infatti, sorgono su un banco roccioso, esattamente dove i pezzi di roccia venivano tagliati, lavorati e poi spediti verso Selinunte.
I lavori in questa zona furono attivi fin dal VI secolo a.C. ma vennero interrotti con la conquista del territorio da parte dei Punici.
Visitando quest'area di lavoro, ormai abbandonata da tantissimo tempo, è possibile immaginare la fine organizzazione di questo grandioso popolo.

  • Come arrivare: a 11 km ad ovest di Selinunte, raggiungibili in auto in circa 25 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: visita consentita su prenotazione
  • Costo biglietto: €6,00, ridotto €3,00

3 - Riserva Naturale Orientata Foce Belice

foce beliceFoto di Francesco Mapelli. E' un'area naturale protetta che si estende per 112 ettari, coprendo quella zona che si va da Marinella di Selinunte fino a Porto Palo.
La riserva è costituita da diversi tipologie di paesaggio, dalle dune di sabbia dorata, alla vegetazione sempreverde, e la foce con le sue insenature e gli ambienti dall'aspetto esotico.
All'interno dell'area potrete seguire dei sentieri anche di una paio d'ore da percorrere a piedi, ma anche in quad o a cavallo.
Tra la fauna potrete incontrare la tartaruga Caretta Caretta, che qui viene a deporre le sue uova, in uno dei pochi posti in Sicilia.

  • Come arrivare: tra Marinella di Selinunte e Porto Palo, percorrendo il litorale di Selinunte - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

4 - Spiaggia e Riserva La Pineta

lido la pinetaFoto di Francesco Mapelli. Si tratta di un tratto di spiaggia libera, con qualche stabilimento balneare. L'acqua è limpida, la sabbia dorata e vi è un grande diversità di flora e fauna.
La Pineta si trova proprio accanto alla Riserva Naturale, quindi ne ricalca il paesaggio e l'ambiente vivido. A ridosso della spiaggia c'è un parcheggio, in cui è possibile lasciare l'auto per poi proseguire a piedi per qualche minuto, scendendo una scalinata.
La spiaggia è adatta anche alle famiglie con bambini, ma si consiglia di non portare con sé troppe borse ed attrezzature varie, considerando che il tragitto a piedi potrebbe essere faticoso (soprattutto con le alte temperature estive).

  • Come arrivare: a 13 minuti a piedi dal porticciolo, si scende per una scalinata - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

5 - Museo Civico Selinuntino

Nel piccolo museo di Castelvetrano, a 13 km da Selinunte, i turisti hanno la possibilità di ammirare i reperti che raccontano la storia degli antichi greci in Sicilia.
Tali reperti sono stati rinvenuti durante gli scavi tra le rovine di Selinunte, e tra tutti spicca l'Efebo, una statua in bronzo alta 85 cm, rappresentante un fanciullo: probabilmente si tratta del dio Dioniso.
In esposizione anche oggetti di epoca bizantina, e numerose monete e ceramiche greche.

  • Come arrivare: via Giuseppe Garibaldi, 50, Castelvetrano; a 16 minuti in auto da Selinunte - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 9:00/18:30, domenica 9:00/13:00
  • Costo biglietto: €2,50

6 - Chiesa Madre di Castelvetrano

castelvetrano chiesa madre e campanilePosta al centro di Castelvetrano e risalente al 1500, la chiesa è un edificio che esternamente appare imponente ma semplice, con una massiccia torre campanaria.
Gli interni, invece, sono sontuosi, ricchi di decori e opere d'arte, le quali furono inserite nella chiesa nel corso del '600 e del '700.
Tra le opere che adornano lo spazio sacro, spicca la pala dell'Assunta, realizzata nel 1619 da Orazio Ferraro, pittore siciliano del periodo barocco.

  • Come arrivare: Piazza Carlo d'Aragona 42, Castelvetrano; a 20 minuti in auto da Selinunte - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-mer 9:00/18:30, dom e festivi dalle 9:00/18:30
  • Costo biglietto: gratis

7 - Triscina di Selinunte

Si tratta di una località balneare a pochi km dal Parco Archelogico di Selinunte, dove la sabbia dorata e il mare limpido si estendono per 5 km.
Le spiagge sono adatte anche alle famiglie con bambini e, oltre ai tratti liberi, vi sono anche numerosi impianti balneari.
Caratteristica di questa borgata sono le dune di sabbia nel tratto che la collega a Selinunte.
Una delle attrazioni tutta da scoprire è rappresentata dai bellissimi fondali di Triscina: chi ha voglia di fare un'immersione, qui scoprirà un mondo sottomarino davvero ricco.

  • Come arrivare: a 20 minuti in auto da Selinunte - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Spiaggia Casello 11

casello 11 asinelloFoto di Francesco Mapelli. A 12 km da Selinunte, sorge questa bellissima spiaggia, dalle dimensioni ridotte e completamente incontaminata.
La sabbia è di color rosso-marroncino, con i fondali limpidi, ideale per chi ha voglia di passare qualche ora immersi in un paesaggio di mare dai tratti nordafricani.
Nei dintorni vi capiterà di avvistare anche degli asinelli che si muovono in libertà nella natura.
La spiaggia è raggiungibile in auto, ma il parcheggio è abbastanza piccolo, con capienza massima di 10 veicoli.
Il sentiero per arrivare in spiaggia non è facilmente praticabile, copre un tragitto di circa 150 m e bisogna prestare attenzione.

  • Come arrivare: a 16 minuti in auto da Selinunte - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

9 - Incanto del pesce

Durante un soggiorno a Selinunte, imperdibile è la tradizione dell'incanto del pesce appena pescato, ovvero un evento che si svolge ogni mattina alle 7:00 nella Piazza Scalo di Bruca.
Si tratta di una vera e propria asta del pesce, la cui origine risale a diversi decenni fa.
I pescatori mostrano il pesce appena pescato durante la notte, disponendolo su diverse cassette, lo pesano e poi inizia l'asta.
I potenziali acquirenti, quindi, possono aggiudicarsi il pesce mediante alzata di mano, "incantando" così il prezzo, proprio come se fosse un mercato d'altri tempi.

  • Come arrivare: via Scalo di Bruca, a ridosso del porto di Selinunte - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 07:00
  • Costo biglietto: gratis

10 - Spiaggia dell'Acropoli

spiaggia acropoliFoto di Francesco Mapelli. Spiaggia spettacolare, non solo per la sabbia dorata e l'acqua cristallina, ma anche per la posizione strategica: da qui potrete ammirare splendidi tramonti sulle rovine del Parco Archeologico di Selinunte.
Troverete sia tratti di spiaggia libera che alcuni stabilimenti balneari ben attrezzati, in grado di garantire ogni comfort.
Potete lasciare l'auto nel parcheggio presente nelle vicinanze e poi percorrere in pochi minuti un sentiero attraverso il boschetto, che conduce direttamente al mare.
Rispetto ad altre spiagge, qui ad Acropoli incontrerete spesso diversi turisti, quindi risulta tra le più affollate.

  • Come arrivare: via Pigafetta; a 6 minuti a piedi dal porticciolo - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

Cosa vedere a Selinunte in un giorno: itinerario consigliato

marinella di selinunte vista dal portoFoto di V880. Cominciate la giornata facendo colazione da Bar Enoteca, dove potrete gustare un'ottima granita preparata secondo la ricetta originaria siciliana (€3,50).
Raggiungete poi il magnifico Parco Archelogico di Selinunte, dove trascorrere almeno un paio d'ore tra le rovine di una città che ancora parla di Grecia e di polis, di divinità sacre e di abitudini antichissime (€6,00, 9:00-17:00).
Finito il tour avvicinatevi alla zona del Porto di Selinunte, raggiungete Piazza Empedocle, da dove avrete una vista bellissima sul Mar Ionio.

Per pranzo fermatevi ai tavoli di Lido Tukè, dove gustare dell'ottimo pesce, proprio sul porticciolo (€28,00). Nel pomeriggio raggiungete la Spiaggia La Pineta (15 minuti a piedi).
Godetevi un paio d'ore di relax al sole sulla sabbia dorata e poi avviatevi verso un magnifico tour nell'adiacente Riserva Naturale Orientata Foce Belice, dove perdervi tra paesaggi dai toni nordafricani, con una vegetazione vivida e verdissima che incornicia i corsi d'acqua del fiume Belice. Ammirate da qui il tramonto che esplode sul mare.

Per cena tornate verso la spiaggia per una cena a lume di candela alla Pineta Ristorante (€30,00). La sera godetevi i tanti localini di via Pigafetta.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Bar Enoteca, Via Giovanni Caboto - Ottieni indicazioni
  2. Parco Archeologico di Selinunte (9:00 alle 17:00, €6,00 intero, €3,00 ridotto)
  3. Piazza Empedocle
  4. Pranzo presso Lido Tukè - Ottieni indicazioni
  5. Spiaggia La Pineta
  6. Riserva Naturale Orientata Foce Belice
  7. Cena presso La Pineta Ristorante - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Selinunte: i migliori ristoranti

  1. Ristorante Lido La Pineta: direttamente nella spiaggia più bella di Selinunte, rinomato per la qualità del pesce, alla sera si apparecchiano i tavoli direttamente sulla sabbia a ridosso del bagnasciuga.
    Prezzo medio a persona: €40,00
    Indirizzo e contatti: Via Punta Cantone (Ottieni indicazioni) / tel: 092446820
  2. Ristorante Boomerang: nei pressi del Parco Archeologico, propone menu di pesce freschissimo pescato in giornata
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Piazzale delle Metope (Ottieni indicazioni) / tel: 3356563751
  3. DAG ristorante pizzeria: locale nei pressi del porto, pesce e pizza in porzioni abbondanti
    Prezzo medio a persona: €28,00
    Indirizzo e contatti: Via Ermocrate,4 (Ottieni indicazioni) / tel: 092446663

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Selinunte

A Selinunte è possibile trascorrere tranquille serate facendo aperitivo in location molto suggestive, sia nella zona del porto che a ridosso del mare, magari seduti in una posizione strategica, con alle spalle i profili delle rovine del Parco Archeologico.
Numerosi locali organizzano serate con musica e djset fino a tarda notte, ma per quanto riguarda le discoteche, c'è il Nirvana Discoteque ma conviene comunque spostarsi nella zona di Mazara del Vallo dove trovate il Batita.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Voglimi: locale dove fare aperitivo con vista mare e musica e djset fino a tarda notte / Indirizzo: Via Marco Polo (Ottieni indicazioni)
  • KLÌMAKA: locale caratteristico nel centro pedonale di Marinella di Selinunte, musica fino a tarda notte / Indirizzo: Via Marco Polo, 43 (Ottieni indicazioni)
  • Nirvana Discoteque: discoteca storica con serate a tema / Indirizzo: SP56, Castelvetrano (Ottieni indicazioni)
  • Bar Pinguino: locale storico nella piazza del porto Scalo di Bruca, ottimo mixology e selezione musicale / Indirizzo: Via del Cantone (Ottieni indicazioni)
  • Scirocco: wine bar nella piazza del porto Scalo di Bruca, organizza eventi e live music / Indirizzo: Via del Cantone (Ottieni indicazioni)

Organizza il tuo soggiorno a Selinunte: info e consigli utili

  • Come arrivare: dall'aeroporto di Trapani o Palermo con transfer privati (da €80,00 per 4 pers), in treno fino a Castelvetrano (1 h e 20 min, €4,80) e da qui bus della compagnia Salemi per Selinunte (€1,50, 30 min) o in auto autostrada A29 uscita Castelvetrano. In alternativa partecipare ad un tour privato da Trapani
  • Come muoversi: per visitare il centro, la zona del porto e il Parco Archeologico ci può muovere a piedi, ma per gli spostamenti nei dintorni e per raggiungere alcune spiagge occorre utilizzare un'auto o uno scooter
  • Dove parcheggiare: all'ingresso del parco archeologico si trova un grande parcheggio gratuito. Anche a ridosso delle varie spiagge si trovano diverse aree di sosta gratuite, mentre in centro la tariffa oraria è di €0,70
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: a 35 km si trova Mazara del Vallo, dall'aspetto arabo-normanno; a 90 km sorge Trapani, da dove potrete salpare per le Isole Egadi; Agrigento , a 95 km, dove visitare la Valle dei Templi

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su