Trapani San Vito Lo Capo 3 3Foto di Sicilia!. San Vito lo Capo è una delle più belle località balneari siciliane. Oltre che per le spiagge, attira tantissimi turisti anche in occasione del Cous Cous Fest , rassegna internazionale culturale ed enogastronomica tipica della tradizione sanvitese, nel corso della quale si svolge una gara che impegna gli chef migliori al mondo.

Ecco una guida di San Vito lo Capo per scoprire cosa vedere, le spiagge migliori e cosa fare la sera, tra aperitivi, ristoranti e movida.

Le Spiagge più belle di San Vito lo Capo

microguida san vito lo capo info pratiche consigli

Cala Marinella, Zingaro, Costa Orientale
Cala Tonnarella dell'Uzzo, Zingaro, Costa Orientale
Lago di Venere, Costa Orientale
Spiaggia di San Vito lo Capo, Costa Orientale
Spiaggia del Bue Marino, Costa occidentale
Caletta Rosa, Costa Occidentale
Baia Santa Margherita, Costa Occidentale
1/8

1 - Spiagge e calette dello Zingaro

riserva dello zingaro caletta 2Foto di sikeliakali. Posta a metà fra i comuni di San Vito lo Capo e Castellammare del Golfo, la Riserva dello Zingaro offre 7 bellissime spiagge. Potreste decidere di visitare solo Cala Tonnarella dell'Uzzo, Cala dell'Uzzo e Cala Marinella (ovvero le spiagge più vicine all'ingresso Nord, situato nel territorio di San Vito). Oppure potreste fare un itinerario completo della Riserva partendo dall'Ingresso Nord e arrivando all'ingresso Sud, visitando pure Cala Berretta, Cala della Disa, Cala del Varo e Cala Capreria (che sono più vicine al versante di Castellammare). La visita completa del litorale è consigliata a gente piuttosto allenata ed abituata ai percorsi di trekking (il percorso è lungo circa 6 km).
VEDI ANCHE: Spiagge e calette della Riserva dello Zingaro

2 - Cala Grottazza

Situata poco a Nord della Riserva dello Zingaro, precisamente a circa 2,8 km a piedi dal parcheggio, questa piccola spiaggia offre splendide acque in cui immergersi. Vista la sua vicinanza alla Riserva, viene spesso inclusa nell'itinerario di un giorno alla scoperta delle varie calette ma è meno affollata rispetto alle altre.

3 - Lago di Venere

Si tratta di un luogo poco conosciuto ma davvero molto interessante, ovvero un piccolo laghetto d'acqua salata formatosi centinaia di anni fa dalla caduta in acqua di alcuni massi franati dalla montagna. Oggi questo specchio d'acqua è la casa di numerosi pesci, pertanto un posto ideale in cui fare snorkelling.

4 - Spiaggia di Tonnara del Secco

Fascino selvaggio, ricco di mistero ed adatto agli amanti dello snorkelling: pronti a vivere un'avventura a dir poco "piratesca" a Tonnara del Secco? Adatta agli amanti dello snorkelling e fishwatching (i fondali marini pullulano di ogni sorta di specie ittica). il fondale è immediatamente molto profondo, pertanto non è molto adatta ai bambini.

5 - Spiaggia di San Vito Lo Capo

trapani san vito lo capo 3 3Foto di Sicilia!. Pittoresca, suggestiva, affascinante. Con il suo lungomare attrezzato, i bassi fondali e l'acqua cristallina, San Vito Lo Capo ha senza dubbio tutte le carte in regola per regalare ad ogni genere di turista un soggiorno indimenticabile.
La spiaggia è prevalentemente libera, è presente però lo stabilimento balneare Al Sabbione con personale attrezzato, servizi igienici e mini club per il più piccoli. Sovraffollata in alta stagione.

6 - Golfo di Macari

spiaggia di macari 1Foto di salvatore ciambra. Affacciate sul Golfo di Macari, in un tratto di costa lungo meno di un chilometro, si concentrano ben tre spiaggette, una più bella dell'altra: La Spiaggia di Isolidda, la Spiaggia Bue Marino e Caletta Rosa.

Eletta "La più bella sei tu" nel 2016 da Legambiente, la Cala Bue Marino e sicuramente la migliore delle tre, capace di conquistare il visitatore al primo sguardo. Merito delle acque cristalline del suo mare, delle vicine falesie di Cala Mancina, dei variopinti colori della sua flora.

7 - Baia Santa Margherita

La Baia Santa Margherita è un gioiello da fotografare e vivere in netto contrasto con il caos e la movida del centro cittadino, situata nei pressi della frazione Castelluzzo, a soli 10 minuti da San Vito Lo Capo.

Sospesa tra mare e montagna, questa insenatura offre ben 5 calette tutte molto vicine tra loro, incastonate tra le Riserve naturali del Monte Cofano e dello Zingaro, e non molto distanti dal villaggio dei pescatori Macari.

La principale è la spiaggia Santa Margherita, seguono poi Scaru Brucia, Cala Bove (Scaru Zu Asparu), la Spiaggia di Seno dell'Arena (Calazza) e la Spiaggia a Chianca (La Lastra).

Altre cose da vedere e luoghi di interesse

1 - Cappella di Santa Crescenzia

san vito lo capo cappella sta crescenzia bFoto di Mboesch. Quando si è in procinto di arrivare a San Vito lo Capo, non può non saltare all'occhio una piccola e particolare cappella in stile moresco: è stata edificata nel lontano XVI in onore della nutrice di San Vito e secondo l'antica leggenda, proprio qui, Crescenzia morì per lo spavento dopo essersi girata per salutare l'ultima volta il suo villaggio Conturrana che stava crollando sotto una valanga.

A poca distanza da questa piccola cappella si erge la Torre dell'Isulidda, una delle tante che servivano ai siciliani come punto di avvistamento e difesa.

2 - Il Santuario

chiesa santuario san vito lo capo tp sicily italy panoramio 2Foto di trolvag. Il Santuario si trova esattamente al centro di San Vito lo Capo, in una graziosa e grande piazza. Si tratta della più grande delle chiese cittadine ed è dedicata a San Vito Martire.

La grande costruzione anticamente aveva la funzione di proteggere i fedeli dalle improvvise incursioni dei pirati che durante il Quattrocento erano estremamente frequenti. Al suo interno è inoltre possibile osservare un piccolo museo di Arredi Sacri che comprende: la Sala degli Argenti contenente l'Immacolatella, l'Ostensorio e l'Ecce Homo, la Sala dei parati con la casula seicentesca, la Sala della devozione, lo Scalone nobile e i Terrazzi con la Torre tagliavento.

3 - Il Faro

faro mare acqua orientamentoA partire dal XIX questo faro domina la costa di San Vito e fu costruito per volere dei Borbone (ne furono edificati tanti altri nel resto del Regno delle Due Sicilie). La sua edificazione iniziò nel 1854 e venne acceso la prima volta nel 1859, oggi è uno dei simboli più importanti della città.

E' alto 43 metri e nei suoi pressi vi è anche una torre dalla forma circolare, probabilmente eretta a scopo difensivo per proteggersi dagli attacchi dei pirati, chiamata Torrazzo.

Alla sera tanti scelgono di fare una silenziosa e rilassante passeggiata negli immediati dintorni del faro, ascoltando il rumore del mare e ammirando meravigliosi tramonti.

4 - Museo del Mare

In Via Savoia al civico 57 (in piena area pedonale) si trova il Museo del Mare, nato nel 1977 in cui sono preziosamente conservati importanti reperti archeologici che sono stati recuperati dai fondali di San Vito lo Capo tra il 1993 e il 1995.

La maggior parte dell'oggettistica fa parte del relitto della nave arabo-normanna che oggi si trova sui fondali antistanti il Faro ed il Museo è formato da 4 sale differenti: una è dedicata all'archeologo Fabio Facenna, le altre 3 sono quella Preistorica, con illustrazioni emblematiche del periodo neolitico e paleolitico, quella Classica con frammenti di anfore che raccontano delle battaglie navali nelle Egadi, e una sala dove è stato ricostruito fedelmente un cantiere di scavo subacqueo.

  • Come arrivare: è situato in pieno centro cittadino, perciò facilmente raggiungibile in massimo 10 minuti a piedi (2 minuti dal Lungomare) - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle ore 08:00 alle ore 19:00
  • Costo biglietto: gratuito

Dove mangiare a San Vito lo Capo: i migliori ristoranti

La cucina di San Vito Lo Capo è molto famosa per essere influenzata da sapori provenienti soprattutto dal nordafrica. Non a caso, infatti, il Cous Cous è il piatto tipico della città, che riunisce ricette tunisine, marocchine, ivoriane e non solo, preparato in differenti versioni. Ottimo anche il tonno e i prodotti di tonnara. Il dolce locale per eccellenza è il Caldo Freddo, una coppa di gelato guarnita con della panna montata freschissima e al cui interno è posta una brioche bagnata al rum. Questa preparazione è poi coperta da cioccolata calda e granella di nocciole.
Ecco i migliori ristoranti di San Vito lo Capo.

  • Rais: ristorante molto curato che propone piatti della cucina tradizionale, seppur rivisitati. Il locale dispone anche di una terrazza esterna nella quale è possibile cenare nei mesi estivi. Specialità cous cous.
    Prezzo medio a persona: €35,00
    Indirizzo e contatti: via Principe Tommaso 8 (Ottieni indicazioni) / tel: 3400902838
  • Il Giardino dei Lumia: locale fuori dal centro abitato, presenta dei tavoli a bordo piscina, dove è possibile cenare. La cucina è quella tipica siciliana. Specialità gamberi marinati.
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: via Verdesca, 26 (Ottieni indicazioni) / tel: 3391191398
  • Ristorante Gardenia: ristorante centrale, ma collocato in una stradina laterale, per cui molto tranquillo. Propone cucina tradizionale con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Specialità busiate al pesto.
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: via Dante Alighieri, 3 (Ottieni indicazioni) / tel: 0923972188
  • Ristorantino Al Faro: ristorante poco turistico situato nei pressi del porto, anch'esso ma presenta molte ricette tipiche siciliane. Specialità tagliere di tonnara.
    Prezzo medio a persona: €30,00
    Indirizzo e contatti: via Faro, 105 (Ottieni indicazioni) / tel: 09231815079
  • Zingaro: ristorante collocato all'interno dell'hotel Zingaro, ma aperto anche per ospiti esterni. Piccolo, ma raffinato, propone piatti ticipi della cucina trapanese. Specialità cous cous di pesce.
    Prezzo medio a persona: €40,00
    Indirizzo e contatti: via Cristoforo Colombo, 51 (Ottieni indicazioni) / tel: 092362149

Cosa fare la sera: zone della movida e migliori locali

La movida sanvitese è più da cocktail bar che da discoteca, anche se di certo non mancano locali e divertimenti per tutte le età. Inoltre l'estate sanvitese presenta sempre un calendario straricco di eventi e concerti, che culminano nel Cous Cous Fest di Settembre, quindi non ci si annoia mai.

  • Sea Garden Beach Bar & Lounge: è un locale cult, sulla spiaggia, perfetto sia per un aperitivo che per una cena sul mare, cui fa seguito dj set e musica fino a tardi.
    Indirizzo: Via Savoia, 1 (Ottieni indicazioni)
  • MarVin Cafè: cocktail bar in pieno centro, perfetto per un aperitivo o un drink serale.
    Indirizzo: Via Dogana, 30 (Ottieni indicazioni)
  • Tha'am: ristorante, camere e narghilè, un locale dall'anima orientale e atmosfere da mille e una notte.
    Indirizzo: Via Duca degli Abruzzi, 32 (Ottieni indicazioni)
  • Moonbay Summer Club: discoteca, lounge bar, aperitivi e pista di balli latini, è il club estivo di San Vito lo Capo.
    Indirizzo: Contrada Piano di Sopra, 10 (Ottieni indicazioni)
  • BIK BAK: cocktail bar giovane e innovativo che usa distillati e materie prime locali per creare i suoi cocktail
    Indirizzo: Via Farini, 26 (Ottieni indicazioni)

Organizza il tuo soggiorno a San Vito lo Capo: info e consigli utili

microguida san vito come arrivare

  • Come arrivare: non è ben collegata. Se arrivate in aereo a Palermo o Trapani, la soluzione migliore è noleggiare un'auto o penotare un transfer privato, altrimenti occorre prima raggiungere Trapani città con bus della compagnia Segesta e da lì raggiungere San Vito lo Capo con bus dell'AST.
  • Come muoversi: il paesino si visita a piedi o meglio ancora in bici, ma se vi fermate più di un weekend, consigliamo di noleggiare l'auto per visitare i dintorni.
  • Dove dormire: se volete andare solo a piedi, cercate una soluzione in centro. Se siete disposti a muovervi anche in bici, potete optare anche per qualcosa meno centrale - confronta i migliori alloggi su booking
  • Cosa vedere nei dintorni: Riserva dello Zingaro (12 km), Scopello (20 km), Riserva Monte Cofano (14 km), Erice (32 km), Trapani (34 km)