15 cose Curiose da Vedere a Barcellona

Cerchi cose curiose da vedere a Barcellona? Ecco i consigli di Claudia Casadei dal blog AmarcordBarcellona.com: scopri le cose più strane e particolari da fare e vedere nella città della Catalogna.

Labirinto di HortaDa sempre, tra le top ten più apprezzate e visitate d'Europa troviamo Barcellona.
Non solo è conosciuta come la patria della movida, degli eventi culturali a qualsiasi ora e dei 18 gradi d'inverno ma anche come la città dei "piani B".
La Sagrada Familia l'hai già visitata, di casa Batlló ne hai già sentito parlare abbastanza e il Parque Guell - anche se non ci sei mai stato - è come se lo conosci da una vita? Non temere, eccoti 15 alterantive. Di vita ce n'è una ma di cose da fare molte di più...
VEDI ANCHE: Cosa vedere assolutamente a Barcellona

1 - Labirinto di Horta

Labirinto di Horta
In teoria il Labirinto di Horta nacque perché, nel lontano XVIII secolo, un ricco catalano decise che aveva bisogno di un labirinto vegetale per abbellire il giardino dove risiedeva la sua splendida dimora. In pratica fu ideato e costruito per poter finalmente emulare Alice nel paese delle meraviglie. Varchi la soglia e di colpo hai 10 anni. Quello che desidererai, una volta dentro, sarà tutto ciò che nella vita reale non vorresti mai che accadesse: perderti. Aperto al pubblico dal 1969, anno in cui la ricca famiglia catalana stipulò un accordo con il municipio di Barcellona il quale ne acquisì la proprietà e decise in seguito di spalancare le sue porte.

Maggiori info: ingresso gratuito

2 - Casa Lleó i Morera

Casa Lleó i Morera.
Vuoi vedere delle galline che scorazzano felici in soggiorno, delle damigelle di porcellana che fanno i pic-nic in cucina, storie intarsiate nel legno e puro modernismo? Puoi. Si trova a soli 50 metri dalla famosa casa Batlló e, se ancora non lo è tanto quanto la sua vicina, è solo perché aperta al pubblico da poco tempo.
L'architetto/ideatore, Lluis Domènech i Montaner, in questo progetto volle con tutto se stesso accontentare i capricci di una donna, la ricca Francesca Lleó i Morera, ereditiera della casa che, sfortunatamente, morì prima della fine dei lavori.

Maggiori info: visita guidata

3 - Rifugio 307

Rifugio 307
Durante la guerra civile spagnola (dal 1936 al 1939) Barcellona fu bombardata senza pietà. Troppi furono i civili che persero la vita, molti gli edifici storici abbattuti, più di 1400 i rifugi sotterranei costruiti per difendersi dagli attacchi aerei. Col tempo la maggior parte di essi furono adibiti a parcheggi pubblici e a metropolitane, alcuni invece continuarono ad esistere, pochi sono quelli visitabili. E'questo il caso del rifugio 307, nel quartiere del poble sec. Se soffri di claustrofobia lascia perdere, in caso contrario non farti scappare questa pillola di storia e cultura.

Maggiori info: visita guidata al costo di €3,40

4 - Il Dragone de los Pabellones de la finca Güell

Il Dragone de los Pabellones de la finca Güell
Se non hai un dragone, come aveva il Sig. Güell, sul cancello dell'entrata di casa non sei nessuno. Sappilo! Lui sta lì, appoggiato e con la bocca spalancata, pronto ad alitarti sul collo se decidi di entrare. Se vuoi lo puoi ammirare anche da fuori, fargli qualche foto e poi andartene, anzi forse è più contento. Non vuole essere disturbato, si capisce bene. E' meraviglioso quanto inquietante. Altra opera modernista di inizio 1900, in ferro battuto.

Maggiori info: visita libera e gratuita

5 - Cimitero monumentale del Montjuic

Cimitero monumentale del Montjuic
E' come un museo all'aria aperta, con statue di struggente bellezza e un'atmosfera carica di malinconia. Il Cimitero monumentale del MontjuicIdeato fu progettato dall'architetto Leandro Albareda, il quale riusci maestosamente a trasformare un terreno pieno di dislivelli, come quello della montagna del Montjuïc, in uno spazio armonioso, equilibrato e piacevole alla vista. Qui è sepolta la famiglia Batlló - ricchissima famiglia di Barcellona conosciuta soprattutto per aver commissionato a Gaudí la famosa Casa Batlló - e moltissimi personaggi storici catalani.

Maggiori info: Visite guidate gratis la seconda e la quarta domenica di ogni mese.

6 - Los Encants

Los Encants
E' uno storico e brulicante mercato di seconda mano in cui ci puoi trovare di tutto. Se sei un collezionista d'antiquariato ecco che ti si apriranno le porte del paradiso. Se ti hanno rubato il giacchetto di jeans ad un tavolino di un bar e hai freddo vai lì e ne compri uno per due euro. Vuoi fare dei pensierini prima di tornare a casa? Ti piacciono le cianfrusaglie e sin da bambino la soffitta era il tuo angolino preferito? La risposta è sempre la stessa: Encants, il mercato delle meraviglie.

Maggiori info: Aperto lunedì, mercoledì, venerdì e sabato.

7 - Fabrica Estrella Damm

Fabrica Estrella Damm
La Estrella Damm è la birra locale più bevuta e conosciuta di Barcellona. Naque proprio nella capitale catalana quando, nel 1876, un tizio francese dal nome August decise di erigere una fabbrica bella e imponente nel cuore della città. Oggi è possibile entrare, farsi un'idea di come si produce la bevanda tanto desiderata, visitare il museo e abbeverarsi.

Maggiori info: Visitabile tutti i mercoledì, dalle 17.00 alle 20.00 previa prenotazione.

8 - La Torre Bellesguard

La Torre Bellesguard
Una residenza fiabesca che nasconde tutto il suo mistero sulla terrazza principale. Posso solo dirti che c'è vita lassù, niente di più, il resto spetta a te.
E'un'altra preziosa opera gaudiniana e solo per questo vince in partenza.

9 - Los Jardines Mossèn Costa i Llobera

Los Jardines Mossèn Costa i Llobera
E' un giardino tematico tra i più importanti a livello europeo. Copre una superficie di circa 6,5 ettari e le specie che lo abitano sono giganti, immense, sane e lussureggianti. Circa 800 tra cui cactus, piante grasse, palme e differenti arbusti esotici subtropicali. Sono quasi tutte piante che provengono da zone desertiche del mondo, soprattutto dall'Africa, dall'America e dall'Australia che, hanno trovato ai piedi della montagna del Montjuic il microclima perfetto per un'esistenza gioiosa.

Maggiori info: Entrata gratis.

10 - Bar modernisti

Café de l'Opera
Fare turismo stanca. Inoltre troppe informazioni tutte insieme "non sono bene". Ogni tanto sarebbe salutare fare una sosta e se di qualità ancor meglio. Barcellona è piena di bar tradizionali, stile modernista. Per dirne alcuni: Café de l'Opera, London Bar, Casa Almirall, Bar muy buenas o ancora, La Confiteria e il Grill Bar. Ovunque capiti, vai bene. Inoltre non dimenticarti di fare tappa all'incantevole bar del Palau de la Musica Catalana. Al bar Marsella invece vacci di notte per berti un'assenzio. L'atmosfera è di quelle vere. La polvere sui mobili e sui lampadari è autentica e giace in pace sulle superfici dal 1800, come minimo.

11 - La Cripta Güell

Cripta Guell
Si trova a pochi km dal centro di Barcellona ed è una delle opere più interessanti e meno visitate di Gaudí; solo per questo devi approfittarne. Ancora potrai concederti il lusso di fare una foto all'altare senza il timore che una mandria di turisti ti si piazzino davanti. E'un tripudio di mattoncini gialli, vetrate colorate e forme che ricordano la natura. Da non perdere.

12 - Casa Calvet

Casa Calvet
Oggi è un ristorante, un tempo era la residenza di un ricco imprenditore tessile. Sempre ideata e progettata da Gaudí quindi armonia, eleganza e cultura.
Al prezzo di una cena avrai l'onore di sentirti parte di un piccolo pezzetto di storia e di arte.

13 - Farmacie moderniste

Farmacia
Se ti scoppia un tremendo mal di testa abbi pazienza, non entrare nella prima farmacia che ti capita, sicuro che se giri l'angolo ne troverai una in stile modernista. Sono dei piccoli gioiellini sparsi qua e là un po' ovunque, con legno intarsiato, pavimenti piastrellati ad arte, porte rotondeggianti e vetrate decorate. Resisti!

14 - Hospital San Pau

Hospital San Pau
Altra chicca modernista progettata dall'architetto Domènech i Montaner, dichiarato patrimonio mondiale dell'Unesco. Entrerai e la prima cosa che ti passerà per la testa sarà questa: "se tutti gli ospedali fossero così anche con 37 di febbre vorrei essere ricoverato".

Maggiori informazioni: Visite gratis la prima domenica di ogni mese.

15 - Il comune della città (ayuntamiento)

ayuntamiento
Se ti trovi in centro, una qualsiasi domenica di ogni mese, dalle 11 alle 13 puoi visitare gli uffici comunali.
perché no? L'entrata è gratuita e potrai farti un giro tra le preziose sale del comune della capitale catalana.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Barcellona

Torna su