Sagrada Familia Cattedrale

Cosa vedere a Barcellona e dintorni in 7 giorni

Aggiornato a Agosto 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 162 viaggiatori.

Sagrada Familia CattedraleBarcellona, capitale della Catologna, è situata nella parte orientale della Spagna, esattamente in una pianura tra il mar Mediterraneo e la catena montuosa dei Pirenei.
Si tratta di una città dalla forte identità, colorata, culturalmente vivace e dove molti palazzi e giardini sono delle vere e proprie opere d'arte a cielo aperto.
Pervasa dalla sua anima catalana, Barcellona è il luogo dove poter respirare un'aria antica e moderna insieme, in cui trovare allo stesso tempo l'espressione della diversità e la resistenza della tradizione.
Ecco un itinerario di 7 giorni per scoprire Barcellona e dintorni!

Giorno 1

Mostra Mappasagrada familia cattedraleLa prima tappa obbligatoria è l'opera dell'architetto Gaudì iniziata nel 1882 ed attualmente in costruzione: la Sagrada Familia (ingresso €15,00, apertura 09:00/18:00 - prenota l'ingresso prioritario). La seconda attrazione inevitabile è Casa Milà, altra bellissima struttura di Gaudì, nota anche come La Pedrera (€22,00, apertura 09:00/20:30 e 21:00/23:00 - prenota l'ingresso prioritario).

A pochi passi si trova Casa Batllò, detta "casa delle ossa", edificio modernista (€23,50, prenota online il biglietto, orari 09:00/21:00). In tutti questi edifici la sensazione è di fare viaggi sensoriali ed è impossibile non rimanerne affascinati.
Per pranzo mangiate tapas ai tavoli di El Nacional (circa €22,00). Fate una passeggiata in Plaça Catalunya, la grande piazza principale della città.

Proseguite verso la Chiesa di Sant'anna, dall'architettura caratterizzata dall'incontro dello stile romanico e quello gotico (08.30/19:00).
Ora entrate nel Palazzo della Musica Catalana, che ospita concerti importanti durante tutto l'anno. Il biglietto per la visita guidata è di €18,00 (aperta dalle 09:30/18:00).
Per cena mangiate montaditos e bevete vino locale al Tosca Tapas y vino, proprio davanti il palazzo (circa €18,50).

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappatunnel aquarium di barcellonaFoto di Paul Hermans. Iniziate questa giornata visitando il famoso Acquario di Barcellona, situato nel Port Vell e che è costituito da 35 vasche con più di 11 mila animali, di tantissime specie diverse (€20,00, aperto dalle 10:00/17:00). Finita la visita, e dirigendovi verso il lungomare, passate davanti alla statua in onore di Cristoforo Colombo, alta ben 60 metri.

Proseguite verso Palazzo Güell, l'edificio che Gaudì progettò in età giovanile (€12,00, aperto dalle 10:00/20:00). Pranzate presso Les Quinze Nits, degustando la paella (circa €25,00) e dopo arrivate in Plaça del Pi, dove potete ammirare la chiesa cattolica e in stile gotico di Santa Maria Pi (aperta dalle 10:00 alle 18:00).
Proseguite verso l'Antica Sinagoga, dove potete visitare questo piccolo e storico luogo sacro (€2,50, aperta dalle 10:30/18:30).
Siete nel cuore amministrativo della città, Plaça de Sant Jaume di origine medievale, dove hanno sede il Municipio di Barcellona e il Palazzo della Generalità della Catologna, dal fascino antico.
Dedicate una visita all'Hemp Musuem Gallery, dove viene raccontata la storia dell'utilizzo della canapa nei secoli scorsi (€9,00, aperto dalle 10:00/22:00).
Per cena fermatevi al ristorante Sensi Tapas, (circa €25,00).

  • Distanza percorsa: 2,9 km / 36 min
  • Luoghi visitati: Acquario di Barcellona (€20,00), Statua di Cristoforo Colombo (gratis), Palazzo Güell (€12,00), Plaça del Pi (gratis), Chiesa di Santa Maria Pi (gratis), Antica Sinagoga (€2,50), Plaça de Sant Jaume (gratis), Hemp Musuem Gallery (€9,00)
  • Spesa giornaliera: €90,50
  • Card, ticket e tour consigliati: Ingresso prioritario senza fila all'Acquario di Barcellona
  • Dove mangiare: Pranzo presso Les Quinze Nits (Ottieni indicazioni), Cena presso Sensi Tapas (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

Mostra Mappacattedrale barcellona spagnaDedicate tempo alla Città Vecchia e cominciate il tour partendo dalla Piazza di San Filippo Neri, dove affaccia la chiesa barocca di San Filippo Neri. Proseguite poi verso la Muraglia Romana, dove ammirare le antiche mura costruite dai Romani per difendere la città nel III secolo d.C e dove furono costruite successivamente volte in stile gotico.

Fermatevi a pranzo al ristorante Bilbao Berria (brunch €15,50) e poi avvicinatevi alla Casa dell'Arcadia, situata alle spalle delle mura. Si tratta di un edificio che un tempo ospitava i vescovi, ora è diventato l'archivio storico della città (gratis, orari apertura 09:00/20:45). Siete vicino alla maestosa Cattedrale di Barcellona, massima espressione del Gotico Catalano (aperta dalle 08:00 alle 19:30, per visitare il coro, il Cristo di Lepanto e salire sui tetti: €7,00).

A pochi passi potete approfittare di una visita al Museo Frederic Marès, che ospita una collezione di sculture ad opera dell'artista, nonché numerosi oggetti di uso quotidiano risalenti al XIX secolo (€4,20, aperto dalle 10:00/19:00).
Rilassatevi con una birra ghiacciata e tapas ai tavoli di L'antiquari, €12,00 e poi visitate il Museo di Storia di Barcellona, dove conoscere un po' di storia della Catalogna (è aperto fino alle 20:00, €4,00).

  • Distanza percorsa: 600 m / 7 min
  • Luoghi visitati: Plaça de Sant Felip Neri (gratis), Muralla Romana (gratis), Casa dell'Arcadia (gratis), Cattedrale di Barcellona (€7,00), Museo Frederic Marès (€4,30), Museo di Storia di Barcellona (€4,00).
  • Spesa giornaliera: €43,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour fotografico della città vecchia
  • Dove mangiare: Pranzo presso Bilbao Berria (Ottieni indicazioni), Cena presso L'Antiquari (Ottieni indicazioni)

Giorno 4

Mostra Mappabarcellona sitges beach chiesaPrendete una pausa dall'affollata Barcellona e fate una piccola gita fuori porta a Sitges con tour guidato o fai da te. Raggiungete la Stazione di Barcellona Sants e prendete il bus R2S Vilanova/La Geltra (€4,00 - 40 minuti). Arriverete in un piccolo gioiello della costa catalana, Sitges, famosa per le sue spiagge lunghissime, pulite e vivaci.

Qui potete dedicarvi a passeggiare per le stradine del centro molto pittoresco della città. Mangiate del pesce fresco ai tavoli di Revol, spendendo circa €25,00 e poi avvicinatevi alla spiaggia dove potete fare attività come kayak e snorkeling. Sicuramente sarete attirati dalla chiesa di San Bartolomeo, che affaccia proprio sulle sabbia dorata e sul mare cristallino.

Alle spalle della chiesa potete acquistare un biglietto di €10,00 che vi permette la visita a due splendidi musei, quello di Cau Ferrat, casa del pittore e scrittore Santiago Rusiñol, e quello di Maricel, che ospita opere dal Medioevo fino al Novecento.
Godete del tramonto sulla spiaggia e per cena rilassatevi al ristorante Costa Dorada, dove mangiare il piatto tipico della zona come lo xatò, preparato con merluzzo, acciughe, tonno, olive ed insalata (prezzo cena circa €30,00).

In sintesi:

Giorno 5

Mostra Mappaparc guell gauda barcellona spagnaIniziate la giornata dal meraviglioso Parc Güell, uno dei parchi più belli d'Europa e patrimonio dell'UNESCO dal 1984 (ingresso €8,00, tour con accesso prioritario €24,00, orari 09:00/19:00). A 15 min a piedi dal parco si trovano le fermate della metro Lesseps e Vallcarca (costo biglietto €2,40). L'opera d'arte è di Gaudì, ovviamente, e al suo interno potete visitare la Casa Museo Gaudì (€4,50, orari 10:00/18:00), che fu abitazione dell'artista fino al 1925, il Tempio Dorico e la scala del drago, ricoperta da piccoli pezzi di ceramica colorata.

Pranzate nel Restaurant Afiparc, spendendo circa €10,00. Con la metro recatevi verso Passeig de Gràcia, la via dei negozi contornata da edifici modernisti. Proseguite la vostra passeggiata vero La Rambla, il famoso lungo viale, sempre trafficato, che domina la città. Proprio qui si trova uno dei mercati più antichi di Spagna: Mercato della Boqueria, con più di 300 bancarelle (aperta dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:30).

A pochi minuti trovate la nota e vivace piazza quadrata, Plaça Reial. Mangiate tapas e bevete ottima sangria seduti ai tavoli della Bodega Biarritz 1881 (€25,00). Concludete la giornata in uno dei locali di jazz più apprezzati della città, il Jamboree.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 6,1 km / 1 h 13 min
  • Luoghi visitati: Parc Guell (€8,00) Museo casa Gaudì (€4,50), Passeig de Gràcia (gratis), La Rambla (gratis), La Boqueria (gratis), Plaça Reial (gratis)
  • Spesa giornaliera: €42,00
  • Card, ticket e tour consigliati: spettacolo di flamenco in un tablao sulla Rambla
  • Dove mangiare: Pranzo presso Restaurant Afiparc (Ottieni indicazioni), Cena presso Botega Biarritz 1881 (Ottieni indicazioni)

Giorno 6

Mostra Mappabarcellona montjuic tramontoOsservare Barcellona dall'alto è un'esperienza davvero emozionante, per cui oggi raggiungete la stazione di Paral-lel e acquistate al prezzo di €2,40 il biglietto della funicolare, che vi porterà in pochi minuti su uno dei punti più panoramici della città: il Parco di Montjuïc. Qui potete visitare l'ex fortino, trasformato nel 1694 nel Castello di Montjuïc (l'ingesso è di €5,00).

Pranzate facendo un brunch ai tavoli della Cafeteria del Castell de Montjuïc (spendendo circa €12,50). Con la funicolare raggiungete il Museo Nazionale d'arte della Catalogna, con opere dall'XI al XX secolo e un'ampia collezione d'arte romanica (€12,00, orari apertura 10:00/18:00). Adesso raggiungete la Fontana Magica di Montjuic, la spettacolare fontana di forma ellittica che regala 30 giochi d'acqua dai 5 colori.

Per innamorarvi ancora di Barcellona, potete assistere al tramonto da Plaza España, caratterizzata da una grande fontana centrale e da due alte Torri Veneziane cha la incorniciano. Cenate lì vicino, gustando piatti della cucina mediterranea nell'elegante ristorante Filigrana, spendendo circa €28,00.

In sintesi:

Giorno 7

Mostra Mappa

barcellona hotel w barcelonaDedicate quest'ultimo giorno alla scoperta del quartiere Barceloneta, uno dei più autentici della città. Iniziate il tour visitando il Museo di Storia della Catologna, che racconta la storia della regione dalla preistoria fino ad oggi, con reperti di varia natura e dispositivi multimediali (€4,50, orari 10:00/19:00). Merita sicuramente una visita il luogo simbolo del quartiere è la chiesa di Sant Miquel del Port, in stile barocco, (orari 09:00/18:0).

Tuttavia il luogo più affascinante e frequentato dai locali è il Mercat de Barceloneta, dove potrete immergervi nella quotidianità tra i mercatini alimentari (orari 08:00/15). Pranzate nel ristorante Can Ramonet, specializzato in piatti a base di pesce (€32,00) e poi passeggiate fino alla spiaggia, lunga e sempre affollata.

Lungo la spiaggia di Sant Miquel noterete la scultuta, l'Estel Ferit, che racconta il rapporto tra la ricostruzione ed il passato del quartiere. Per cena sedete ai tavoli di Mamarosa Beach (€35,00), dove potrete mangiare con una vista spettacolare sulla costa della città. Qui c'è l'edificio moderno che caratterizza il quartiere: l'hotel W Barcellona, la cui terrazza panoramica posta al 26esimo piano vi regalerà una vista splendida.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,1 km / 26 min
  • Luoghi visitati: Museo di Storia della Catalogna (€4,50), chiesa di San Miquel (gratis), Mercat de Barceloneta (gratis), Playa de Sant Miquel (gratis), Terrazza panoramica hotel W Barcellona (gratis)
  • Spesa giornaliera: €72,00
  • Dove mangiare: Pranzo presso Can Ramonet (Ottieni indicazioni), Cena presso Mamarosa Beach (Ottieni indicazioni)

Quanto costa una settimana a Barcellona

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €300,00 €165,00 €60,00 €218,00 €743,00 €106,00
Medio €450,00 €240,00 €80,00 €218,00 €988,00 €141,00
Lusso €720,00 €450,00 €150,00 €350,00 €1.670,00 €239,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

barcellona catalogna panoramaTrascorrere una settimana a Barcellona risulta un'esperienza abbastanza accessibile per chiunque. Prenotando con largo anticipo voli con compagnie low cost si possono trovare biglietti ad ottimi prezzi, lo stesso vale per l'alloggio, muovendosi il primo possibile è facile fare degli affari e trovare una bella sistemazione anche in posti centrali.
D'altra parte, anche decidere di alloggiare in quartieri più periferici risulta una scelta adeguata, poiché i mezzi di trasposto non sono particolarmente cari, ed acquistando alcune Card specifiche è possibile farne un utilizzo più conveniente.

L'unica spesa che può risultare elevata è quella per le visite ai musei e alle attrazioni principali, difatti l'unico modo per risparmiare sotto questo punto di vista è l'acquisto di alcune tessere, come la Hola BCN, che permette di visitare una moltitudine di attrazioni a prezzi inferiori o gratuitamente (5 giorni costano €54,00).
Per ciò che riguarda il cibo, è innegabile che i ristoranti sono tantissimi, quindi è possibile scegliere ogni giorno tra una varietà molto ampia di cucina e di fascia di prezzo.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Barcellona: per godere del mite clima mediterraneo si consiglia il periodo più caldo, compreso da aprile fino a settembre - scopri di più
  • Come arrivare: diverse compagnie low cost collegano l'Italia con l'areoporto El Prat di Barcellona (voli da €28,00). Per raggiungere il centro città occorre prendere l'Aerobus dal Terminal 1 o 2 (€5,90, durata circa 35 minuti)
  • Dove dormire: la zona della Rambla permette di pernottare a prezzi convenienti e si trova vicino le attrazioni principali e il porto. Per chi vuole godere appieno del relax in spiaggia è preferibile puntare su Barceloneta, a ridosso della costa.
  • Come muoversi: a parte le lunghe e piacevoli passeggiate in centro, è necessario muoversi anche mediante mezzi pubblici, il costo del biglietto per la metro e il bus è di €2,40 - scopri di più
  • Documenti: i cittadini italiani e dei Paesi UE devono munirsi di carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto
  • Sicurezza del paese: in concomitanza di alcuni eventi di forte impatto sociale, possono verificarsi proteste solitamente pacifiche, ma che possono causare traffico e disagi alla mobilità. Le autorità locali hanno rafforzato anche le misure necessarie a far fronte ad eventuali minacce di attentati terroristici e recentemente il Comune di Barcellona ha realizzato una serie di raccomandazioni per migliorare la protezione e la sicurezza di coloro che visitano la città, come riportato sul sito della Farnesina
  • Card e pass consigliati: la Barcelona Card permette di viaggiare su tutti i mezzi pubblici, e consente anche l'ingresso gratuito o scontato in molti musei e attrazioni. Ha validità dai 3 ai 5 giorni, a partire da €46,00 fino a €61,00. La tessera Hola BCN, il cui costo varia in base alla durata (da 2 a 5 giorni, a partire da €16,30), dà la possibilità di usare in modo illimitato i mezzi pubblici.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Barcellona

  • Cosa vedere a Barcellona in centro?

    Rispondi 21/08/2020
    Alcune delle attrazioni da vedere nel centro di Barcellona sono: La Rabla, Mercato Boqueira, Sagrada Familia, Casa Batll˛, El Raval, Quartiere Gotico, ...
    Vota 0 22/08/2020
  • Cosa vedere a Barcellona con bambini e ragazzi?

    Rispondi 19/08/2020
    Le attivitÓ per famiglie con bambini consigliate sono: Passeggiata al Parc Guell, Visita al Museo della Cioccolata, Spettacolo della Fontana Magica, Visita a Casa Batll˛, ...
    Vota 0 20/08/2020
  • Cosa vedere a Barcellona in 3 giorni (weekend)?

    Rispondi 16/08/2020

    L'itinerario di 3 giorni consigliato Ŕ:

    • Giorno 1: Casa Batll˛, Casa MilÓ, Plaza de Catalunya, Marina di Barcellona con boat tour a Las Gondrinas, Acquario, Museo di Storia Naturale, La Rambla.
    • Giorno 2:áSagrada Familia, Parco Guell, Gaudý Experience, Recinte Modernista Sant Pau, Ciutat Vella, Plaza d'Espanya.
    • Giorno 3:áMuseo Picasso, Parc de la Ciutadella, Museo della cioccolata, Montjuic e Castello, Poble espanyol, Parc Joan Mir˛, centro e Ramblas.
    Vota 0 17/08/2020
  • Cosa fare la sera a Barcellona?

    Rispondi 17/07/2020
    Le zone topiche della movida sono: La Rambla, Barrio Gotico, il quartiere di GrÓcia, la diagonale tra il Carrer Balmes e il Carrer Casanova, la Barceloneta (in special modo la zona delle spiagge in estate).
    Vota 0 18/07/2020
  • Cosa si mangia a Barcellona?

    Rispondi 26/06/2020
    Tra le pietanze da provare segnaliamo: le tapas (tradizionali stuzzichini da "Aperitivo"), la crema catalana, la Zarzuela (zuppa di pesce), la Paella (seppur originaria di Valencia Ŕ comunque un piatto della tradizione spagnola), ...
    Vota 0 27/06/2020
  • Cosa vedere a Barcellona in un giorno?

    Rispondi 21/06/2020

    L'itinerario di un giorno consigliato dalla community di Travel365 Ŕ:

    • Mattina: Barrio Gotico, Cattedrale di Sant'Eulalia e Museo annesso, Placa del Rei, Palazzo Reale, Museu d'Historia de la Ciutat
    • Pomeriggio: Placa Reial, Palau Guell, La Rambla, Mercato della Boqueria, Raval, Sagrada Familia, Casa Battlˇ, Montjuic (gratis).
    • Sera: Parco della Ciutadella, La Barceloneta
    Vota 0 22/06/2020
  • Cosa vedere gratis a Barcellona?

    Rispondi 28/05/2020
    Ecco alcune delle migliori attrazioni e attivitÓ gratuite: Fontana Magica di Montju´c, Parc de la Ciutadella, Barceloneta, Mercato della Boqueria, Barrio Gotico, La Rambla, ...
    Vota 0 29/05/2020
Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su