Firenze Italia Tuscany Architettura Firenze è un vero e proprio museo a cielo aperto e, sicuramente, è una delle città più belle d'Italia. Passeggiare tra le sue vie vuol dire immergersi nella storia della città, tra meravigliose Chiese, eleganti palazzi e alcuni dei musei più famosi al mondo, come gli Uffizi, tappa immancabile in un itinerario in città. Per non parlare della sua lunga tradizione culinaria, che permette di fare un viaggio nel viaggio!
Ecco tutti i nostri consigli per un perfetto itinerario di Firenze in 3 giorni!

Giorno 1

Prima volta a Firenze? Inizia con un tour panoramico: per un primo approccio, una buona opzione è quella del giro in bus panoramico hop-on hop-off. o di un tour a piedi con guida locale. In entrambi i modi potrai prendere dimestichezza con la città e individuare i punti di riferimento per poi muoverti meglio in autonomia.

1 - Duomo di Firenze: Cattedrale di Santa Maria del Fiore e Cupola del Brunelleschi

firenze italia tuscany architettura Un itinerario a Firenze non può che iniziare che da uno dei simboli della città: il meraviglioso complesso del Duomo. L'intero complesso si compone di più parti: la Cattedrale con la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto e del Battistero di San Giovanni. Per visitare tutto il complesso, tra file e tempo effettivo della visita, ci vorrebbe più di mezza giornata. Vi consigliamo quindi di concentrarvi sulla Cattedrale e di salire sulla cupola.

Il Duomo è la quarta chiesa europea per grandezza (tutti i giorni 10:15-16:00; ingresso gratuito). Non appena varcherete il grande portone centrale rimarrete davvero senza parole: l'interno è decorato con un grande ciclo di affreschi monumentali del Vasari e del Zuccari e numerose opere. Visitate poi la meravigliosa Cupola del Brunelleschi, una delle bellezze più importanti del Duomo: si tratta della più grande cupola in muratura mai costruita, riccamente decorata (8:15-19:30). Occhio alle code però, sono interminabili! Qui è assolutamente imprescindibile l'acquisto del biglietto prioritario).
VEDI ANCHE: Visita al Duomo di Firenze: come arrivare, prezzi e consigli

Inizia la giornata al Caffè Gilli: la Cattedrale apre alle 10:15, quindi fino a mezzora prima avrai del tempo a disposizione. Fai colazione al Caffè Gilli, uno dei locali storici di Firenze e antico caffè letterario frequentato all'epoca da artisti. Un vero e proprio salto indietro nel tempo. Ottieni indicazioni

2 - Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio

palazzo vecchio municipio Saranno trascorse almeno un paio d'ore, ma prima di pranzo si fa in tempo a raggiungete Piazza della Signoria, una delle piazze storiche di Firenze, 400 metri a piedi dal Duomo percorrendo Via dei Calzaiuoli.

Qui prendetevi qualche minuto per ammirare la Loggia dei Lanzi, che ospita diverse statue rinascimentali: un piccolo museo aperto a tutti. Raggiungete poi la vicina Fontana del Porcellino, situata dietro alla piazza: secondo la leggenda, bisogna prima strofinare il naso, poi mettere una monetina nella bocca e farla cadere, se cade nell'acqua attraverso la grata porterà fortuna!

Infine, dopo aver pranzato All'Antico Vinaio o alla Prosciutteria, visitate Palazzo Vecchio ,un meraviglioso esempio di architettura civile trecentesca. Qui oggi sono ospitati alcuni degli edifici comunali, oltre al residenza del Primo Cittadino di Firenze, mentre una parte è adibita a museo, aperto al pubblico, con la possibilità di salire anche in cima alla Torre di Arnolfo (da aprile a settembre tutti i giorni 9:00-23:00, da ottobre a marzo tutti i giorni 9:00-19:00, giovedì sempre 9:00-14:00; consigliato il biglietto con audioguida).
VEDI ANCHE: Visita al Palazzo Vecchio: orari, prezzi e consigli

Pranzo All'Antico Vinaio solo se hai tempo: è vero, è un'istituzione a Firenze, e le sue schiacciate sono come un'attrazione della città. Ma capirai lo stress dell'attesa solo quando vedrai la fila per una schiacciata! Se vuoi aspettare, ne vale la pena, altrimenti la Prosciutteria quasi di fronte ha poco da invidiargli! Ottieni indicazioni

3 - Ponte Vecchio

firenze ponte vecchio Da Piazza della Signoria raggiungete il Ponte Vecchio a piedi attraversando il Piazzale degli Uffizi, dove si trova il famoso museo (300 m, 4 min).

Considerato uno dei ponti più belli al mondo, il Ponte Vecchio attraversa il fiume Arno e collega il centro storico con il "Diladdarno", ovvero la zona est della città. In passato sede di macellerie e botteghe, oggi ospita numerose botteghe orafe, dove vengono venduti numerosi gioielli, molti esposti nelle piccole vetrine. La parte centrale del ponte è stata invece aperta e da qui potrete ammirare una splendida vista sulla città.
VEDI ANCHE: Visita al Ponte Vecchio: come arrivare, prezzi e consigli

Aperitivo con vista: quando arriverai al Ponte Vecchio sarà ormai pomeriggio inoltrato. Fermati quindi per un caffè o un aperitivo nella meravigliosa terrazza del Rooftop Bar la Terrazza, con vista sul ponte e sul fiume, ma anche sul Palazzo della Signoria. Uno spettacolo! Ottieni indicazioni

4 - Giardino delle Rose e Piazzale Michelangelo

firenze orizzonte tramonto Infine, dopo una giornata di chiese e musei, concludete il pomeriggio e raggiungendo il punto panoramico più bello di Firenze: Piazzale Michelangelo. Dal Ponte Vecchio potrete raggiungerlo a piedi (1,3 km, 18 min): indossate scarpe comode che l'ultimo tratto è tutto in salita.

Un consiglio: per raggiungere il piazzale non seguite la strada, ma salite attraversando il Giardino delle Rose. Si tratta di un giardino non molto conosciuto, ma di rara bellezza: al suo interno si trovano ben 400 varietà di rose e circa 1.200 piante. In primavera dà il meglio di sé.

Una volta attraversato il giardino ecco che vi troverete in Piazzale Michelangelo, per ammirare la vista più bella su Firenze. Il nome è dovuto al fatto che qui si trovano le copie di alcune delle opere più importanti di Michelangelo, come il famoso David.

La vista più bella al tramonto: goditi quello che probabilmente sarà uno dei tramonti più belli che vedrai! Lo spettacolo è davvero unico, e anche gratuito, con il sole che cala all'orizzonte e le luci della città che pian piano si accendono.

Giorno 2

1 - Galleria degli Uffizi

galleria galleria degli uffizi 4 Iniziate questa seconda giornata dalla Galleria degli Uffizi, uno dei complessi museali più belli d'Italia e del mondo. Si tratta di un museo davvero molto esteso, che richiederà tutta la mattina per la visita (mar-dom 8:30-18:30; ingresso intero €20,00, ridotto €2,00, costi di prenotazione + €4,00). Inoltre, è facilmente raggiungibile in quanto occupa una posizione centrale, vicino Piazza della Signoria.

Gli Uffizi si trovano nell'edificio costruito su progetto di Giorgio Vasari e al suo interno ospita opere dal Medioevo all'età moderna. Ma soprattutto qui sono conservate alcune delle opere più conosciute al mondo, quelle presenti in tutti i libri di storia dell'arte: la Nascita di Venere e la Primavera del Botticelli, la Venere di Urbino di Tiziano, l'Annunciazione di Leonardo da Vinci, giusto per citarne alcune.
VEDI ANCHE: Cosa vedere alle Gallerie degli Uffizi: orari, prezzi e consigli

Biglietto prioritario o visita guidata: una delle due opzioni è indispensabile, perché le code sono esagerate. Il nostro consiglio è di scegliere il tour guidato di 2 ore, in questo modo conoscerai ottimizzerai i tempi e conoscerai storie e aneddoti delle opere più importanti. In alternativa, opta comunque almeno per il biglietto prioritario con orario programmato, in modo da doverti presentare direttamente all'ingresso all'orario scelto.

2 - Basilica di Santa Croce

firenze santa croce chiesa italia Dopo aver trascorso la mattina agli Uffizi e dopo aver pranzato, raggiungete a piedi (700 m, 9 min) la Basilica di Santa Croce (lun, mer, gio, ven e sab 11:00-17:00, dom e festività religiose 13:00-17:00; intero €8,00, ridotto €6,00). Si tratta una delle basiliche francescane più antiche ed imponenti mai costruite in Italia, davvero imperdibile.

La Basilica di Santa Croce si può classificare come un vero e proprio museo: al suo interno, infatti, si trova una vasta collezione di opere d'arte e la tomba di Michelangelo, circondata da tre statue che rappresentano Pittura, Scultura ed Architettura. All'interno della basilica riposano anche altri personaggi illustri, come Galileo Galilei.
VEDI ANCHE: Visita alla Basilica di Santa Croce: come arrivare, prezzi e consigli

Visita la Cappella dei Pazzi: all'interno della Basilica, nel primo chiostro, potrai ammirare questa Cappella realizzata da Filippo Brunelleschi, una vera e propria meraviglia rinascimentale. L'ingresso è compreso nel biglietto.

3 - Galleria dell'Accademia

firenze david italia statua A metà pomeriggio, vi consigliamo di dedicarvi alla visita della Galleria dell'Accademia, conosciuta anche come Museo di Michelangelo (mar-dom 8:15-18:50; intero €12,00, ridotto €6,00, costi di prenotazione €3,00). Dalla Basilica di Santa Croce potrete raggiungerla a piedi (1,3 km, 17 min).

La Galleria è nota soprattutto per ospitare il David di Michelangelo, vero e proprio capolavoro di scultura creato dal genio Michelangelo. Alta ben 502 cm, oggi è uno degli emblemi del Rinascimento e anche uno dei simboli di Firenze!
VEDI ANCHE: Cosa vedere alla Galleria dell'Accademia: orari, prezzi e consigli

Organizza la visita: la Galleria dell'Accademia oggi è uno tra i musei più visitati di Firenze. Anche in questo caso, come per gli Uffizi, il nostro consiglio è di scegliere una visita guidata, anche solo di 1 ora, per conoscere bene la storia, i dettagli e le curiosità del David e delle altre opere. In alternativa, opta per il biglietto con orario programmato, ideale per saltare le code ed entrare direttamente all'orario prescelto.

4 - Mercato Centrale

mercato centrale firenze Foto di Sailko. Infine, nel tardo pomeriggio vi consigliamo di raggiungere il Mercato Centrale di Firenze, luogo ideale dove fermarsi anche a cena (tutti i giorni 10:00-00:00; ingresso gratuito). Si trova a pochi passi dall'Accademia (600 m, 7 min a piedi).

Il Mercato Centrale di Firenze, risalente al XIX secolo, è un vero e proprio punto d'incontro per locals e turisti. Disposto su due piani, oltre a poter acquistare prodotti locali qui si possono trovare diversi locali che servono tantissimi piatti della tradizione, dal lampredotto alla ribollita, fino anche alla fiorentina!
VEDI ANCHE: Cosa mangiare a Firenze

Buon cibo ma non solo: il Mercato Centrale è un vero e proprio luogo di ritrovo. Qui vengono infatti organizzati anche laboratori e workshop, anche per i più piccoli, eventi, intrattenimento e vengono fatte vedere anche le partite di calcio. Il luogo ideale dove mescolarsi tra i locals. Info ed eventi sul sito ufficiale

Giorno 3

Occorre fare delle rinunce: purtroppo in 3 giorni è fisiologico fare delle rinunce. Pur correndo, incastrare gli orari non è facile e alcune attrazioni, seppur importanti, devono essere escluse. Valuta eventualmente le alternative proposte e scegli in base alle tue preferenze.

1 - Cappelle Medicee

cappella dei principi cappelle medicee firenze Foto di Rufus46. Iniziate quest'ultima giornata visitando le meravigliose Cappelle Medicee, legate alla storia dei Medici, l'antica e potente famiglia fiorentina (generalmente tutti i giorni 8:15-14:00; ingresso intero €9,00, ridotto €2,00, acquista il biglietto online per evitare le code).

Le Cappelle Medicee sono la cupola che ospita le tombe dei membri della famiglia. Oggi sono aperte al pubblico, un'occasione davvero unica! Qui potrete ammirare, oltre alla bellezza del luogo, anche la Sagrestia Nuova di Michelangelo, a cui lavorò a partire dal 1520. Questo luogo fa parte del più grande complesso della Chiesa di San Lorenzo, che un tempo era la Chiesa della famiglia.

Interessato alla storia dei De' Medici? Se sei particolarmente interessato alla storia di una delle famiglie più potenti di Firenze, prenota il tour nella storia dei Medici (durata 1 h 30 min).

2 - Santa Maria Novella o Bargello

firenze italia chiesa architettura Conclusa la visita alle Cappelle Medicee raggiungete Santa Maria Novella (lun, gio, ven e sab 10:00-17:00, dom e festività religiose 13:00-17:00; ingresso intero €7,50, ridotto €5,00). Raggiungibile tranquillamente a piedi dall'attrazione precedente (400 m, 5 min).

Lunga 99 m e suddivisa in tre diverse navate sovrastate da archi e volte decorate, al suo interno ospita opere dal valore inestimabile, come il Crocifisso di Giotto e La Trinità del Masaccio. Già il suo esterno è una vera e propria opera d'arte, con la facciata progettata da Leon Battista Alberti, utilizzando marmo bianco e verde.

Opzione B Museo Nazionale del Bargello. In alternativa alla chiesa, potete optare per la visita del Museo del Bargello, il primo museo italiano dedicato all'arte medievale e rinascimentale. Al suo interno ospita meravigliose sale come la Sala di Michelangelo, la Sala di Donatello, la Sala degli Avori, la Cappella di Maria Maddalena e la Sala del Verrocchio. Il museo però chiude alle 14:00. Se volete visitarlo inseritelo subito dopo le Cappelle Medicee, e probabilmente dovrete rinunciare alla Basilica Santa Maria Novella.

Acquista i biglietti in anticipo: sia che decida di visitare Santa Maria Novella o il Bargello, i tempi sono molto stretti. Acquista quindi online il biglietto con audioguida per Santa Maria Novella, per dirigerti subito all'ingresso, o l'ingresso salta la fila per il Bargello.

3 - Palazzo Pitti e Giardino di Boboli

boboli gardens giardino di boboli florence city renaissance arno river italy 4 Dedicate il pomeriggio alla visita del Palazzo Pitti, uno dei musei più importanti di Firenze (mar-dom 8:30-18:30; acquista il biglietto online per evitare le lunghe code). Si trova sulla sponda opposta del fiume, potrete raggiungerlo facilmente a piedi attraversando il Ponte Santa Trinita (1,2 km, 15 min).

Palazzo Pitti è un edificio molto esteso, con numerose sale e diverse esposizioni, ma al suo interno sono esposte opere dall'immenso valore. Oltre a visitare la Galleria Palatina e gli Appartamenti Reali dove visse la famiglia De Medici, tra le collezioni troverete la Galleria d'Arte Moderna, il Museo degli Argenti e il Museo della Moda e del Costume.

Godetevi poi una passeggiata nel Giardino di Boboli, ovvero il parco storico di Firenze (8:30-16:30/18:30 in base alla stagione; ingresso intero €10,00, ridotto €2,00). Realizzato per volere di Cosimo I de' Medici e con un'estensione di ben 45.000 mq, al suo interno ci sono numerose attrazioni da scoprire, come la Fontana del Nettuno o il piccolo Museo delle Porcellane.

Organizza la visita: la scelta di un itinerario all'interno del museo diventa essenziale. L'ideale è optare per una visita guidata, ideale per non perderti le opere più importanti. In alternativa, consulta almeno la mappa all'ingresso o anche prima della visita sul sito ufficiale, in modo da tracciare già un tuo itinerario.

4 - Quartiere Santo Spirito

firenze chiesa di santo spirito da cupola duomo Foto di Luca Aless. Concludete la giornata nel quartiere di Santo Spirito, uno dei quartieri della movida di Firenze. Dal Giardino di Boboli potrete raggiungerlo tranquillamente a piedi.

Se dopo la visita di Palazzo Pitti avete deciso di non visitare il Giardino di Boboli, allora approfittatene per fare una tappa alla Basilica di Santo Spirito (lun-sab 10:00-13:00 e 15:00-18:00; ingresso unico €2,00). Si tratta di uno dei luoghi più suggestivi di Firenze e al suo interno ospita opere architettoniche del Brunelleschi e capolavori di Michelangelo.

Dopo la visita, raggiungete la sponda dell'Arno per ammirare il ponte Ponte alla Carraia, che regala una splendida vista sul fiume e sul Ponte Santa Trinità. Approfittate anche per prendere un gelato a La Carraia, senza ombra di dubbio una delle gelaterie più buone di Firenze. Infine, trascorrete anche la sera qui: ci sono tantissimi locali che diventano fulcro della movida!

Cosa sapere sulla Cappella Brancacci: nel quartiere si trova questa cappella, che rappresenta uno dei più elevati esempi di pittura del Rinascimento con i suoi meravigliosi affreschi. Valuta se riesci ad inserirla nell'itinerario: è aperta solo lun, mer, gio e ven 10:00-17:00, ingresso gratuito ma con prenotazione.

Quanto costa un weekend a Firenze

firenze orizzonte tramonto Firenze, come tutte le grandi città d'arte italiane, è una destinazione mediamente costosa, ma che permette di avere anche alternative low cost.
Ad incidere tanto sono musei a attrazioni, ce ne sono tantissimi e quasi tutti a pagamento.
Per mangiare, si può risparmiare optando per i mercati o con panini e focacce come All'Antico Vinaio.
Per l'alloggio invece, si possono trovare anche ostelli e appartamenti, ideali per un budget ridotto e per avere maggiore indipendenza.

Inoltre Firenze è ben collegata, si trovano spesso voli low cost ma è facilmente raggiungibile anche via terra in treno o con bus come Flixbus. In città potrete muovervi principalmente a piedi: le principali attrazioni sono vicine tra loro e il centro storico è abbastanza raccolto. In alternativa, vi consigliamo il bus turistico, ideale per ambientarsi e godersi un giro panoramico.

Vediamo nel dettaglio i costi di un weekend a Firenze:

  • Costi per mangiare: circa €40,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: prezzo medio €45,00 al giorno a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: prezzo medio €5,00 al giorno a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: da €55,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €25,00 al giorno a persona (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Firenze: da €405,00 a persona (voli e/o trasferimenti esclusi)

Prima di partire: consigli utili

  • Acquista i salta fila: a Firenze ci sono alcune delle attrazioni più visitate in Italia, quindi le file possono essere davvero lunghe. Per non perdere tempo prezioso ti consigliamo di acquistare i salta fila o tour con ingresso prioritario;
  • Scegli il quartiere adatto per l'alloggio: abbiamo creato una mappa (la trovi qui), ma in generale per la movida scegli i quartieri Santa Croce e Santo Spirito, se sei in famiglia meglio San Giovanni e San Niccolò, per risparmiare opta per Santa Maria Novella e Santo Spirito;
  • Evita di noleggiare l'auto: a meno che tu non debba spostarti nei dintorni, è meglio visitare Firenze a piedi e affidarsi a mezzi o taxi per le zone più lontane. Il centro è ZTL, quindi sicuro anche con i bambini, e le principali attrazioni sono vicine tra loro;
  • Assaggia le specialità e occhio alla fiorentina: i must sono pappa al pomodoro, lampredotto, ribollita e la schiacciata. E naturalmente, la Bistecca Fiorentina. Occhio però, diffida dai locali che propongono fiorentina da 1/2 kg o poco più. Quella originale pesa almeno 1,5 kg ed è alta 3 dita. I locali top sono Perseus e La Giostra - scopri di più qui.
  • Opta per un pranzo veloce: le cose da vedere sono tante, per questo motivo meglio fare un pranzo veloce, come la schiacciata alla Prosciutteria, e fermarsi con calma a cena, seduti in un ristorante, magari addentando una originale bistecca Fiorentina!