visita al duomo di firenze

Visita al Duomo di Firenze: Come arrivare, prezzi e consigli

Cerchi consigli per visitare il Duomo di Firenze? Ecco info su come arrivare, prezzi, orari e una guida per un tour completo in poco tempo

duomo di firenze visita informazioniLa cattedrale di Santa Maria del Fiore, meglio conosciuta come Duomo di Firenze, è una tra le opere più belle che si possano ammirare visitando il capologuogo toscano. Progettata da Arnolfo di Cambio, la sua costruzione iniziò nel 1296, più di due secoli dopo la costruzione delle grandi cattedrali di altre città. La sua costruzione durò 72 anni, e fu finalizzata nel 1368 grazie all'apporto di numerosi altri artisti susseguitesi nel tempo, tra cui anche Giotto. Vediamo insieme qualche informazione utile, ad organizzare al meglio la visita.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere a Firenze

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: Il Duomo di Firenze si trova in Piazza Duomo, nel pieno centro storico della città. La cupola che l'ha resa celebre la rende anche visibile, e facilmente raggiungibile. Ottieni indicazioni
  • In auto: Il centro storico di Firenze è una zona pedonale e quindi, è praticamente impossibile raggiungere il Duomo in auto. Cosigliamo quindi, di lasciare l'auto in uno dei parcheggi in zona stazione e proseguire a piedi.
  • In treno: La stazione di FS di Santa Maria Novella dista a soli 750 metri da Piazza Duomo, traducibili in 10 minuti di piacevole passeggiata. Attraversate il Piazzale della Stazione e prendete Via Panzani, raggiungerete così Piazza San Giovanni, il Duomo sorge alle spalle del Battistero di San Giovanni.

VEDI ANCHE: Come muoversi a Firenze - mezzi, costi e consigli

Orari e prezzi

  • Orari:Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì: dalle ore 10:00 alle 17:00. Giovedì: dalle ore 10:00 alle 15:30. Sabato dalle ore 10:00 alle 16:45. Domenica e festivi: dalle ore 13:30 alle 16:45.
  • Miglior orario per evitare code: all'orario di apertura (meglio recarsi con qualche minuto di anticipo)
  • Costo biglietto:Biglietto unico €18,00 (per la cattedrale, la cupola, la cripta, il battistero, il campanile e il Museo dell'Opera del Duomo).
  • Riduzioni: €3,00 per bambini fra i 6 e gli 11 anni
  • Gratuità: bambini con meno di 6 anni

Tour, visite guidate e biglietti online

Cosa vedere e come visitare Duomo di Firenze

Quello che comunemente viene indicato come "Duomo di Firenze" è in realtà l'insieme di una serie di edifici e strutture costruite in epoche diverse, grazie all'apporto di grandissimi artisti. Eccone una breve descrizione

1 - La Cattedrale di Santa Maria del Fiore: curiosità e cenni storici

duomo firenzeLa Cattedrale di Santa Maria del Fiore è la terza chiesa più grande al mondo, subito dopo San Pietro a Roma, e San Paolo a Londra. Lunga 153 metri, larga 90 alla crociera ed alta 90 metri dal pavimento all'apertura della lanterna, fu costruita sopra la cattedrale precedentemente dedicata a Santa Reparata. Ad iniziare i lavori, nel 1296, fu Arnolfo di Cambio, che ideò il progetto di una basilica dagli spazi classici, con tre ampie navate che confluivano nel vasto coro dove è posto l'altare maggiore, a sua volta circondato dalle tribune su cui poi si innesterà la Cupola. Al di sotto della cattedrale furono poi effettuati dei lavori di scavo, al fine di dedicare la zona alla sepoltura dei vescovi fiorentini. Di recente, la storia di questa zona è stata ricostruita, a partire dai resti delle abitazioni romane trovate, arrivando alle rovine della cattedrale di Santa Reparata. A sinistra della navata è presente una scala, che porta direttamente alla tomba di Filippo Brunelleschi, architetto della cupola.

2 - La Cupola di Brunelleschi: curiosità e cenni storici

cupola di brunelleschiCostituita da due calotte collegate tra di loro, i lavori per la costruzione della Cupola durarono dal 1418 al 1434. Dal diametro di 45,5 metri, l'opera di Brunelleschi ha la grande particolarità di voltarsi senza armatura, grazie all'uso di una doppia volta con intercapedine, di cui quella interna aveva una funzione strutturale e quella esterna solo di copertura. Sulla cima della Cupola abbiamo una lanterna con copertura a cono, che fu realizzata seguendo il progetto di Brunelleschi dopo la sua morte, e lapalla di rame dorato con la croce, contenente reliquie sacre. Quest'ultima è un'opera diAndrea del Verrocchio, e fu li collocata nel 1466. Le decorazioni della Cupola furono realizzate tra il 1572 e il 1579 da Giorgio Vasari e Federico Zuccari, e riproducono il Giudizio Universale, lo stesso tema presente nell battistero.Il modo migliore per ammirare la cupola e i suoi affreschi è salire i suoi 463 gradini, seguendo il percorso che porta all'interno della struttura.

3 - Il Battistero di San Giovanni: curiosità e cenni storici

visita al duomo di firenzeTra le chiese più antiche di tutta Firenze, il Battistero di San Giovanni è posto di fronte alla chiesa di Santa Maria del Fiore. Interamente rivestito in marmo bianco e verde, il Battistero è ricoperto da una cupola, mascherata all'esterno da un tetto a piramide schiacciata. Il monumento, così come lo vediamo oggi, è il frutto dell'ampliamento di un primitivo Battistero, risalente al IV-V secolo, da qui le numerose iscrizioni antiche presenti. Nel XIII secolo poi, ha avuto inizio la decorazione interna, con gli interventi di artisti come Jacopo Torriti e, forse, Cimabue e Coppo di Marcovaldo.Entrando nell'edificio, il mosaico della cupola è la prima cosa che cattura l'attenzione. Dominati dalla figura di Cristo giudice, questa è stata una delle più grandi opere al mondo per l'epoca

4 - Il Campanile di Giotto: curiosità e cenni storici

campanile di giottoAlto 84.70 metri e largo circa 15, il Campanile di Giotto è rivestito di marmi bianchi, rossi e verdi come quelli che adornano la Cattedrale. Creato più come elemento decoratico che funzionale, il campanile fu iniziato da Giotto nel 1334 e, alla sua morte, il lavoro fu proseguito da Andrea Pisano, che finì i primi due piani rispettando il progetto giottesco: il Campanile si abbellì poi con la decorazione esterna, grazie all'intervento di Alberto Arnoldi. All'interno delle ordinate decorazioni, l'artista ha voluto esprimere il concetto dell'ordinamento universale e della storia della Redenzione. I rilievi iniziano con la Creazione dell'uomo, e si susseguono con i Pianeti che regolano il corso della sua esistenza, le Virtù che lo fortificano, le Arti Liberali che lo istruiscono e i Sacramenti che lo santificano.

5 - La Cripta di Santa Reparata: curiosità e cenni storici

I resti della basilica di Santa Reparata sono stati portati alla luce durante gli scavi avvenuti tra il 1965 e il 1973. Situata a circa due metri e mezzi sotto la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la basilica era usata anche come luogo per le riunioni del Parlamento della Repubblica prima della costruzione di Palazzo Vecchio. I diversi studi effettuati hanno permesso di ricostruire il probabile aspetto della basilica di Santa Reparata, che doveva avere una pianta a tre navate, con colonnati che delimitavano quella centrale e un recinto di transenne che separava il coro absidato e l'area di culto dalla zona pubblica della chiesa, con un'estensione nel corridoio centrale per la distribuzione della comunione. La sua costruzione pare sia dovuta ad un voto, fatto per ringraziare della vittoria cristiana nel 405 circa, su Radagasio, re dei Goti.

6 - Museo dell'Opera del Duomo: curiosità e cenni storici

Il Museo del Duomo vanta 6.000 metri di quadrati di superficie articolati in 28 sale e suddivisi su tre piani. All'interno di questi sono conservate la maggiore concentrazione di scultura monumentale fiorentina, costituita da capolavori che, in origine, furono realizzati per l'esterno del Battistero di San Giovanni, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e il Campanile di Giotto: da qui il nome di "Grande Museo del Duomo" che, tra le tante opere inestimabili, custodisce anche il famoso David di Donatello.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: il Duomo di Firenze e sempre molto affollato quindi, onde evitare di perdere molto tempo in tempo in coda è bene anticiparsi, trovandosi nei pressi della biglietteria almeno mezz'ora prima dell'orario di apertura.
  2. Biglietto prioritario: acquista il biglietto con ingresso prioritario per evitare le interminabili code
    Evita la coda: Duomo di Firenze e tour su Brunelleschi - Duomo di Firenze: tour guidato della Cupola senza code
  3. Tempo minimo: ti consigliamo di considerare un minimo di 5 ore per la visita. L'ideale sarebbe poter dedicare almeno mezza giornata
  4. La salita sulla Cupola e sul Campanile è sconsigliata alle persone sofferenti di cuore, vertigini,claustrofobia e con problemi motori.
  5. Nella Cattedrale, nella Cripta e nel Battistero non è consentito l'accesso con gambe e spalle scoperte, sandali, cappelli e occhiali da sole.

Info pratiche:

Come accennato in precedenza il Duomo è un'insieme di monumenti a se stanti, fatta eccezione per la cripta, che presentano una serie di ingressi indipendenti:

  • Per la Cripta, l'entrata e all'interno della Cattedrale, navata centrale
  • Per il Battistero di San Giovanni l'accesso è dalla Porta Nord
  • Per la Cupola di Brunelleschi invece, l'entrata è dalla Porta della Mandorla del Duomo (lato nord)
  • L'accesso alla Cattedrale è dalla porta destra della facciata mentre, l'accesso per disabili, dalla Porta dei Canonici (lato sud)

Ricordiamo che sia per la salita sulla Cupola che per quella sul Campanile non è presente l'ascensore. Il percorso conta 463 scalini nel primo caso e 414 nell'altro: non è quindi consigliato portare con se bambini, animali, e soprattutto bagagli o borse ingombranti.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su