atene(1)

Le 10 migliori mete europee invernali per famiglie

Quali sono le destinazioni ideali in Europa per vacanze con bambini in inverno? Ecco le migliori mete europee, anche in Italia, per trascorrere un soggiorno invernale con tutta la famiglia!

immagine copertina(6)Dove andare in vacanza in inverno con tutta la famiglia? Muoversi con i bambini, specialmente se sono piccoli, a volte è difficile: dove andare per far si che non si annoino? Quale meta scegliere che possa andare bene per grandi e piccini? Sono ormai finiti i tempi in cui l'idea di viaggiare con i figli era qualcosa d'impensabile e difficoltoso.
VEDI ANCHE: VACANZE PER FAMIGLIE CON BAMBINI IN EUROPA
Vi suggeriamo 10 mete europee perfette per genitori con figli piccoli e grandicelli. Ok mamme e papà: sedetevi, tenete a portata di mano carta e penna per gli appunti e preparatevi a partire!

1 - Cogne, Valle d'Aosta (Italia)

cogneSe mamma e papà sono sportivi e amano i paesaggi invernali non c'è bisogno di spostarsi troppo: Cogne è la meta perfetta! Ai piedi del Gran Paradiso ed immersa in un parco nazionale, Cogne (Ao) offre scorci deliziosi, con belle casette tipiche e negozi di artigianato locale.
VEDI ANCHE: I POSTI PIU' BELLI DA VISITARE IN VALLE D'AOSTA
I suoi prati di S. Orso, accanto al centro abitato, si trasformano durante la stagione fredda in un'immensa distesa bianca, perfetta per far divertire i più grandicelli con lo sci di fondo e far prendere confidenza con la neve ai più piccoli. Quando si è stanchi si può fare un salto all'enorme parco giochi o all'area gonfiabili. Ma non è tutto! Tanti itinerari vi aspettano, da percorrere a piedi passeggiando per i boschi. Imperdibile le celebri cascate di ghiaccio di Lillaz, a soli 10 minuti dal centro. Inoltre a Cogne esiste una varietà di eventi legati alla tradizione.

2 - Atene (Grecia)

atene(1)Atene è un'ottima meta invernale per diverse ragioni: il suo clima, la sua storia, la sua cultura. Per far capire e apprezzare ai bambini la storia greca, studiata a scuola dai più grandicelli, non c'è niente di meglio! Il tour potrebbe cominciare dall'Acropoli, con i suoi quattro capolavori: il Partenone (tempio dedicato alla dea Atena), i Propilei (gli ingressi monumentali della zona sacra), l'Eretteo e il Tempio di Atena Nike. Da non perdere il museo dell'Acropoli, con varie statue rappresentanti gli dei greci e le metope (decorazioni) del Partenone.
VEDI ANCHE: VACANZE AD ATENE, CULLA DELLA CIVILTA'
Qui i bambini potranno vedere raffigurati alcuni dei miti più famosi, come la lotta degli dei contro i Giganti e la Guerra di Troia. Un'altra tappa potrebbe essere il cambio della guardia in Piazza Syntagma, davanti al Parlamento, con i soldati in costume tradizionale greco che sorvegliano il milite ignoto. Il cambio della guardia avviene ogni ora, ma è più spettacolare e solenne la domenica alle 10. Non si può ripartire prima di aver fatto una gita a Capo Sunio, a un'ora dalla città. Sulla punta estrema della penisola dell'Attica, si trova il tempio dorico di Poseidone: un luogo magico che incanterà tutti coi i suoi tramonti. Tornerete a casa innamorati della Grecia!

3 - Barcellona (Spagna)

barcellona(3)Un'altra bella città per scoprire e studiare storia in modo alternativo e divertirsi tutti insieme. Anche se Cristoforo Colombo non partì per l'America da Barcellona, ma da Palos, la città gli ha dedicato un grosso monumento. Si trova al termine della Rambla, vicino al mare. E' un belvedere (si chiama infatti Mirador de Colom), inaugurato nel 1888 in occasione dell'Esposizione Universale. E' costituito da una colonna alla cui sommità è situata la statua del navigatore. All'interno della colonna un ascensore permette di accedere al belvedere: a 60 metri d'altezza potrete ammirare tutta la città. Molti pensano che il braccio di Colombo teso verso il mare indichi l'America, ma il nuovo continente si trova, in realtà, nella direzione opposta. Per questo motivo, altri sostengono che la statua sia rivolta verso Genova, città natale del navigatore.
VEDI ANCHE: COSA VEDERE ASSOLUTAMENTE A BARCELLONA
Se i vostri figli hanno già affrontato le civiltà precolombiane, si può unire utile e dilettevole visitando il Museo della Cioccolata (Calle Carrer Comerç 36, nel quartiere del Borne e gratis fino a 7 anni). Qui i più piccoli, ma non solo, scopriranno tutta la storia del cioccolato: partendo dalle sue origini come bibita piccante dei popoli americani fino ad arrivare alle classiche tavolette. Inoltre, vengono organizzate attività dove apprendere l'arte della pasticceria. Una golosa visita di questo tipo non può che finire nel bar dove assaporare o acquistare tutte le tipologie di cioccolato commestibili, ma anche magliette e altri gadget. Ricordatevi poi che Barcellona è una bellissima città sul mare con un clima ottimale anche in inverno.

  • Temperature medie da novembre a febbraio: 5°min; 17°max
  • Mese invernale migliore: Novembre
  • Evento/attività da non perdere: Museo della Cioccolata
  • Ulteriori attrazioni: Il Parc de la Ciutadella si trova dove una volta c'era la cittadella militare fortificata. Sono ancora visibili alcuni degli edifici originari come la Cappella, il Palau del Governador e l'Arsenale, che oggi è sede del Parlamento della Catalogna. Il parco è l'ideale per allontanarsi dal caos e rilassarsi, passeggiando tra cascate, laghi, alberi e prati. All'interno, è possibile noleggiare barchette o risciò, ideali per esplorare il parco insieme ai propri bimbi. La fontana magica è una spettacolare esibizione di colori, luci, movimento, musica e giochi d'acqua. Gli spettacoli sono programmati e gli orari variano a seconda della stagione. La trovate prendendo la Metropolitana Espanya (Linea Verde, L3 e Linea Rossa, L1), poi facendo10 minuti a piedi (camminando verso il MNAC - il museo di arte Catalana che si nota tra le due grandi torri di Placa Espanya).
  • Voli low cost:Da Roma a partire da €46,60 - guarda le offerte
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €52,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati:Sagrada Familia: biglietto di ingresso rapido, Parco Güell: biglietto d'ingresso

4 - Londra (UK)

londra(4)A Londra potrete organizzare un tour basato su "La Carica dei 101" e Harry Potter. Potrebbe essere molto divertente per tutti. Chi ha visto il cartone animato con i celebri dalmata può ripercorrere gli itinerari fatti dai simpatici cani insieme ai propri bambini. Potreste iniziare con l'incontro tra i due dalmata e i rispettivi padroni al ponticello di Regent's Park; da qui poi proseguire e passeggiare fino al laghetto dove sboccia l'amore tra i quattro zampe e i loro umani; continuando giungere alla collina di Primrose da cui i protagonisti osservano la capitale con il suo tramonto.
VEDI ANCHE: LE ATTRAZIONI PIU' INSOLITE DI LONDRA
Londra significa anche Harry Potter! Chi non ricorda l'Hogwarts Express in partenza dal binario 9 ¾? Si trova proprio nella stazione dei treni di King's Cross St. Pancras, dove è stato anche allestito il binario per i turisti, sul lato sinistro della stazione. Anche il Paiolo Magico, il locale dal quale si ha accesso a Diagon Alley, si trova al 42 Bulls Head Passage al Leadenhall Market, e il negozio che si trova al suo posto è The Glass House. Potrete proseguire il tour allo Zoo di Londra dove si svolge l'episodio del serpente in "Harry Potter e la Pietra Filosofale". Lo zoo si trova a nord di Regent's Park ed è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17.30. Ultime due tappe potrebbero essere il Lambeth Bridge, a sud di Westminster, ovvero il ponte sul quale si svolge la divertente scena dell'autobus che si restringe per passare tra due tradizionali bus. Il Millennium Bridge infine è il ponte pedonale che viene distrutto dal passaggio dei Mangiamorte all'inizio di "Harry Potter e il Principe Mezzosangue". Lo trovate tra il Ponte di Southwark e quello di Blackfriars. Un'esperienza davvero particolare che vi farà apprezzare la città anche sotto altri aspetti.

5 - Parigi (Francia)

parigi(4)Anche Parigi è stata teatro di numerosi cartoni animati. La Cattedrale di Notre Dame è il luogo in cui Quasimodo, il gobbo campanaro che vi abita, conosce la bellissima Esmeralda. Proseguendo con una passeggiata nella piazza sottostante e sulla Senna, anch'essi scenari del Gobbo di Notre Dame, potreste giungere al Quartiere Latino, dove i sontuosi palazzi ricordano la lussuosa residenza di Madame Adelaide e degli Aristogatti Duchessa, Minou, Matisse e Bizet. Da qui ai Jardin de Luxembourg il passo è breve e incontrerete gatti veri che si lasciano accarezzare e coccolare, anche se non aristocratici come nel cartone Disney. Non dimentichiamoci, poi, che Parigi è una splendida città, ricca di arte e storia. Impossibile poi non fare colazione e merenda con un bel croissant o un gustoso pain au chocolat!

  • Temperature medie da novembre a febbraio: 2°min; 11°max
  • Mese invernale migliore: Dicembre, sotto Natale Parigi è splendida
  • Evento/attività da non perdere: Una visita alla Tour Eiffel
  • Ulteriori attrazioni: Le Museé en Herbe è uno spazio interattivo dove si può familiarizzare con le arti grafiche e visive. E' dedicato a tutti, dai 3 anni in su. Vicino alla stazione della metro Gare d'Austerlitz c'è un'ampia area museale costruita intorno al Les Jardin des Plantes, un giardino botanico. All'interno del vasto complesso c'è anche La Galerie des Enfants, uno spazio educativo interattivo per bambini per scoprire con occhio scientifico i diversi ambienti: città, fiume, foresta e l'intero pianeta Terra. Il Louvre e' infinitamente grande, ma una piacevole scoperta per tutta la famiglia. Il museo accoglie anche i piccoli visitatori a braccia aperte ed esiste la possibilità di avere una guida per famiglie. Inoltre sono presenti anche laboratori didattici. Un giardino particolarmente adatto ai bambini é il Jardin d'Acclimatation. Si tratta di un grande spazio aperto dedicato al mondo dei piccoli. Qui troverete anche Le Petit Train, uno sferragliante trenino con tanto di vagone porta-passeggini per fare un giretto del parco. I piccoli potranno anche provare l'ebrezza di viaggiare in barca sul fiume incantato, con i pony o addirittura con i dromedari. A Parigi c'è anche la città della scienza e dentro quest'ultima c'è quella dei bambini: Cité des Enfantes. Due ampi spazi suddivisi per fasce di età dove i piccoli possono esplorare in maniera interattiva il mondo della scienza.
  • Voli low cost:Da Roma a partire da €47,52 - guarda le offerte
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €67,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati:Accesso prioritario alla cima dell'Arco di Trionfo, Torre Eiffel: ingresso prioritario e crociera sulla Senna

6 - Berlino (Germania)

berlino(1)Un'altra bella meta che offre moltissimi spunti è Berlino. Si può cominciare dalla Porta di Ishtar, una delle otto della splendida città di Babilonia. Cosa c'entra Berlino? La sua ricostruzione è conservata al Pergamon Museum! Un'altra interessantissima tappa è il Checkpoint Charlie, il posto di blocco sul confine tra le due Berlino. Rimase in funzione dal 1945 al 1990. Dopo la riunificazione delle due Germanie, il punto di controllo venne abbattuto e la baracca di guardia originale trasferita nell'Alliertenmuseum. Nel 2000 ne venne inaugurata una ricostruzione fedele che divenne in breve tempo una nota meta turistica. Ma se i vostri bambini sono ancora troppo piccoli per comprendere al meglio queste due tappe, portateli alla Fontana Marchenbrunnen. E' la fonte delle fiabe che mostra 106 statue raffiguranti i personaggi protagonisti delle favole dei Fratelli Grimm. La fontana è situata all'interno del parco cittadino di Friedrichshain.

7 - Tenerife, Isole Canarie (Spagna)

tenerifeVacanza all'insegna del relax e della natura, con temperature miti e a poche ore di volo dall'Italia. Tenerife offre un buon rapporto qualità/prezzo ed è una meta perfetta per l'inverno. Un'escursione da non perdere è il Vulcano Teide, all'interno di un parco nazionale. Il Pico del Teide, ossia il "monte infernale", è la vetta più alta della Spagna. Si può raggiungere la sua cima osservando il mutare del paesaggio che da tipicamente marino diventa velocemente alpino e poi quasi lunare. Da molti quest'ultimo viene paragonato al mitico Far West americano. Tenete, però, ben presente, che la temperatura si abbassa rapidamente. E' bene quindi portarsi piumini e pile per contrastare gli sbalzi di temperatura che sono anche di decine di gradi! Salendo sul Teide, inoltre, ammirerete paesaggi di roccia a strapiombo sul mare, piantagioni di banane e spiagge nere. I bambini potranno anche divertirsi in riva al mare, ma meglio evitare di fare il bagno. L'oceano è piuttosto pericoloso e freddo, quindi meglio scatenarsi in sicurezza nelle piscine degli alberghi o al parco acquatico Lago Martianez. Quest'ultimo comprende 7 laghi artificiali con acqua di mare, che rappresentano le 7 isole Canarie, immersi in un giardino tropicale attrezzato con aree bimbi, ristoranti e bar.

8 - Rovaniemi (Finlandia)

rovaniemiSiatene certi: ai più piccoli questo viaggio piacerà moltissimo! Non crederanno alle proprie orecchie quando li porterete a far visita al vero Babbo Natale. Il simpatico, generoso e paffuto signore, che si chiama Joulupukki in finlandese, abita ufficialmente a Korvatunturi (una frazione della città di Rovaniemi), nella provincia di Savukoski. Una visita è obbligatoria alla fattoria delle renne, dove i bimbi potranno conoscere la vita e la cultura lappone. In questa fattoria speciale, si può partecipare ad una sorta di vero e proprio safari al freddo, ovviamente a bordo di slitte trainata da renne. Effettuerete anche la cerimonia di attraversamento del Circolo Polare Artico, con tanto di certificato!. E non mancherà una visita di Babbo Natale, il quale approfitterà della presenza dei bambini per dare una controllatina alle sue renne. Imperdibile il quartier generale di Babbo Natale, che si trova sulla linea del Napapiiri (parola finlandese che indica il Circolo Polare Artico). Un labirinto fiabesco, dove tutto l'anno si respira la calda, gioiosa atmosfera del Natale. Qui i vostri bimbi incontreranno gli elfi, gli aiutanti di Babbo Natale. Visiteranno il laboratorio dove vengono costruiti i giocattoli, le giostre e tante altre meraviglie. Tutti potranno inviare cartoline e biglietti d'auguri con lo speciale timbro del Santa Claus Post Office. Ma la cosa più importante è che i bambini potranno conoscere il vero Babbo Natale, in persona e nel suo originalissimo ufficio. Inoltre, potranno portare i propri giocattoli usati, perché gli Elfi li regalano tutto l'anno ai bimbi più poveri.

9 - Bolzano; Brunico; Vipiteno; Merano; Bressanone, Trentino Alto Adige (Italia)

mercatiniSe la Lapponia è troppo lontana (e fredda), potete sempre andare in Trentino. Il Natale è per i bambini la festa più bella dell'anno e viverlo in montagna è fantastico: il paesaggio innevato, il tepore del caminetto acceso, una bella cioccolata calda... Il Trentino è noto, oltre che per i suoi splendidi impianti sciistici, per i suoi tradizionali mercatini di Natale. Essi animano piazze e strade con le tipiche casette e gli artigiani all'opera. Musica, decorazioni, profumi di vin brulè e zenzero, canti, dolcetti e lucine rendono l'atmosfera ancora più magica. Inoltre troverete spettacoli di animazione per i più piccoli, letture di racconti e laboratori creativi per imparare a confezionare belle decorazioni o preparare deliziosi biscotti.

10 - Bretagna (Francia)

bretagnaE per finire, una meta un pò insolita. La Bretagna, patria degli antichi Galli, si presta benissimo ad una vacanza on the road con i bambini. E' una terra antichissima, ricca di storie e leggende. Potrete far vivere ai vostri piccoli una magica avventura sulle tracce di questo antico popolo (magari guardando ogni tanto qualche cartone animato di Asterix & Obelix), di Mago Merlino e Re Artù e sulle rotte di famosi corsari. Da non perdere il Centre de l'Imaginaire Arthurien, dedicato a Re Artù. Bella tappa anche la Valle senza Ritorno, dove Morgana imprigionava i suoi amanti. Ma anche la Tomba di Merlino e la Fontana di Barenton, dove Merlino e Viviana si innamorarono. Se saprete condire la visita a queste mete con una buona dose di mistero, raccontando ai bimbi i miti e le leggende ad essi legati, il gioco è fatto! Già che ci siete, potreste raggiungere la bella Saint Malo, la città delle maree e dei corsari. Da qui poi visitare Carnac e le sue pietre misteriose, le Scogliere di Granito Rosa e l'affascinante porto di Vannes… Un viaggio meraviglioso che di sicuro ricorderete per sempre!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su