Belgio Anversa Ufficio Costruzione Nel cuore delle Fiandre, Bruxelles è una città dai molteplici aspetti! Le architetture della capitale del Belgio spaziano dalle torri medioevali agli edifici neo barocchi della Grand Place riccamente lavorati, dalle chiese neoclassiche alle strutture scintillanti e postmoderniste del quartiere europeo.

Patria di waffle, patatine, birra e cioccolato, i vari quartieri della città sono piuttosto raccolti e visitabili a piedi. 2 o 3 giorni sono più che sufficienti per visitare per bene Bruxelles, ma se avete la fortuna di potervi soggiornare per un'intera settimana, i dintorni della capitale belga offrono tantissime località altrettanto incantevoli. Ecco un itinerario di 7 giorni alla scoperta di Bruxelles e i suoi dintorni!
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Bruxelles

Giorno 1: Manneken Pis, Grand Place, Palazzo reale

manneken pis bruxelles belgio Iniziate da uno dei simboli di Bruxelles: il Manneken-Pis,la famosissima statua che rappresenta un bambino che sta urinando. Preparatevi a non restare delusi: è piccolissima!
Tramite Rue de l'Etuve/Stoofstraat e Rue Charles Buls/Karel Bulsstraat raggiungete il salotto della città: la Grand Place, Patrimonio dell'Umanità UNESCO dal 1998. Si tratta indubbiamente di una delle piazze più belle del mondo il cui fascino è legato alla sua monumentalità. Tutt'attorno, infatti, sorgono i più importanti edifici storici quali l'Hotel de Ville e la Maison du Ro.
Proprio di fronte si trova la Galerie St. Hubert, elegante galleria commerciale dove ammirare vetrine di lusso.
Pranzate al Café Mort Subite (€40,00)

Imboccando Rue d'Assaut/Stormstraat, dopo 300 metri vi trovate di fronte la Concattedrale dei Santi Michele e Gudula dall'imponente facciata in stile gotico e gli interni barocco-rinascimentali (7:00-18:00, tesoro €2,00, cripta €3,00).
Prendete Rue de la Chancellerie/Kanselarijstraat e attraversate l'immenso parco, 13 ettari di verde pubblico che conducono al Palazzo Reale. Da fine luglio agli inizi di settembre visite gratuite dalle 10:00 alle 17:00.
Cenate poi da Hispania Brussels (€45,00)

In sintesi:

Giorno 2: Escursione a Gand


gand belgio fiume citta gand gand Partite per Gand che dista circa 55 km dalla capitale. Si raggiunge in treno da Brux.-Midi/Brus.-Zuid a Gand-Saint-Pierre, 30 minuti €10,00 oppure con il bus, molto comodo ed economico Flinbus N84 che impiega 1 ora e costa €8,00.

Dedicate la mattina alla visita del centro storico che è l'area pedonale più grande del Belgio e andate alla scoperta di musei, chiese e teatri. La città, attraversata dal fiume, è ricca di ponti e canali navigabili perciò è consigliato un tour tra i canali (prenota la crociera online - da €8,00).
A pranzo fermatevi alla Brasserie Bridge (€30,00).

Prima del rientro a Bruxelles vi consigliamo di visitare le strutture più importanti: la Cattedrale di San Bavone con la famosa Adorazione dell'Agnello Mistico (aperta fino alle 17:30), il campanile e il castello di Gravensteen (10:00-18:00, €12,00). Molto interessanti anche il vecchio porto di Graslei e il Begijnhof (6:30-18:30, gratis).
Una volta rientrati a Bruxelles cenate in zona stazione da Equinoxe (€25,00).

In sintesi:

Giorno 3: Atomium e Quartiere Europeo

atomium belgio architettura atomo Iniziate la giornata dal Park de Laeken (dalla stazione tram n. 3 o bus 53, 230, 231), parco immenso dove si trovano le serre reali e costruzioni insolite come una torre giapponese e un padiglione cinese.

Attraversandolo (800 metri) siete di fronte all'Atomium, il vero totem di Bruxelles. Gigantesca scultura che rappresenta un enorme cristallo elementare di ferro (ingrandito 165 miliardi di volte). Fu realizzato nel 1958 in occasione dell'Expo. Doveva simboleggiare la conciliabilità tra democrazia e sviluppo industriale. Le 9 sfere in acciaio sono collegate da scale mobili e dalla cima (102 metri d'altezza) si gode una magnifica vista (10:00-18:00, €16,00).
Pranzate al Restaurant & Location Salles Salon 58 & Brasserie Bruxelles (€50,00).

A Heizel prendete la metro 6 e scendete a Trone (17 fermate).
Siete nel Quartiere Europeo, la zona dove abitano i lavoratori che gravitano attorno a Palazzo Berlaymont, sede della Commissione Europea e il Parlamento Europeo (scopri di più per visite guidate).
Concludete la giornata con una passeggiata nel vicino Parco del Cinquantenario e cenate al ristorante Costa d'Amalfi (€30,00).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 10,6 km
  • Luoghi visitati: Park de Laeken (gratis), Atomium (€16,00), quartiere europeo (gratis), Parco del cinquantenario (gratis)
  • Spesa giornaliera: €110,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Biglietto d'ingresso per l'Atomium
  • Dove mangiare: Pranzo presso Restaurant & Location Salles Salon 58 & Brasserie Bruxelles (Ottieni indicazioni), Cena presso Costa d'Amalfi (Ottieni indicazioni)

Giorno 4: Escursione a Bruges

torre campanaria torre bruges Visita in giornata di Bruges.
La città è a 100 km e la si può raggiungere con treno IC (dalla stazione centrale) €14,00 oppure in bus n. 819 (da Brussels, Brussels-North a Bruges), €15,00. Se siete automuniti in poco più di 1 ora tramite E40.

Bruges è semplicemente incantevole. Con le case in mattoni, i campanili, i vecchi ponti ha saputo conservare l'atmosfera d'altri tempi. Per apprezzarla sarebbe sufficiente passeggiare tra le stradine acciottolate o fare un giro in battello lungo i canali. Ogni angolo regala scorci da cartolina.
A Bruges dovete assolutamente mangiare Moules et frites da Quatre Mains (€40,00).

Il suo centro storico è Patrimonio Unesco e, tra le attrazioni principali si devono ricordare il Markt circondato da case tipiche e dominato dal Belfort (9:30-17:00, €8,00), piazza del Burg con il municipio (9:30-17:00, €4,00), la Basilica del Santissimo Sangue (9:30-12:00 e 14:00-17:00, €2,00) e il Begijnhof (6:30-18:30).
Rientrati a Bruxelles, cenate vicino alla Gare Central da O Tacos (€25,00)

In sintesi:

Giorno 5: Quartieri Sabloon e Marolles, Museo del Cioccolato

basilica sacro cuore bruxelles Foto di Federica Ermete. Altra tappa obbligata è Place du Grand Sablon. Il quartiere si articola in due grandi piazze: Place du Grand Sablon e Place du Petit Sablon. La prima è il centro dell'antiquariato cittadino con numerose gallerie d'arte antica, moderna e contemporanea. Dedicate una visita alla chiesa Notre Dame du Sablon, (10:00-18:30).
In 5 min a piedi siete al Museo Magritte, (10:00-17:00 / sabato e domenica fino alle 18:00 - chiuso lunedì - €4,00) inaugurato nel 2009 e volto ad esaltare il genio e la creatività di uno degli artisti più influenti del '900.
Pranzate da Orphyse Chaussette (€45,00)

Passeggiando per tramite Rue des Minimes (800 metri) raggiungete il quartiere Marolles dove tutti i giorni si svolge il mercato delle pulci (dalle 6:00 alle 15:00).
Prendete la metro linea 6 da Porte de Hal, a Simonis scendete e prendete il bus 87, scendete infine a Heilig Hartcollege.
Visitate la Basilica del Sacro cuore, (10:00-18:00, €6,00) la sesta chiesa al mondo per estensione.
Vicinissimo trovate il Museo del cioccolato belga, (da martedì a domenica 10:00-16:30, €5,50).
Concludete la giornata con una cena alla Brasserie The Spoon (€40,00).

In sintesi:

Giorno 6: Escursione a Lovanio

municipio leuven architettura gotica Escursione a Lovanio a 30 km, raggiungibile in 20 min di treno IC, €8,00; in bus linee 358 e 410 (da Schaarbeek Dailly a Leuven Sint-Pieterskliniek), 50 min, €9,00 oppure in 30 min d'auto tramite E40.
Passeggiate per la piazza oude Markt e godetevi la bellezza del municipio in stile gotico. Dedicate una visita al M Museum (€12,00, dalle 11:00 alle 18:00, chiuso mercoledì).
Pausa pranzo da De Nachtuil (€18,00).

Passate poi a vedere l'università KU Leuven che è tra le più antiche d'Europa. Il centro storico è dominato da palazzi storici e, come nella maggior parte delle località delle Fiandre, anche Lovanio ha il suo begijhnof, oggi Patrimonio UNESCO (6:30-18:30, gratis).

La città può essere comodamente visitata in bicicletta.

In serata, cenate in zona stazione a Bruxelles da L'Ana Thème (€30,00).

In sintesi:

Giorno 7: Escursione ad Anversa

chiesa rubens anversa architettura Concludete la vostra settimana visitando Anversa, a 53 km da Bruxelles, raggiungibile in vari modi: 50 minuti di treno S1 o IC, €9,00; con Flixbus 817, 813, 822, €7,00 (1 ora e 15 min di viaggio, partenze ogni 15 minuti) oppure in 45 minuti di auto tramite la A12.

Soprannominata La Regina dei Diamanti, già nel '500, era una delle città più ricche d'Europa. Ciò che colpisce sono le sue architetture. Partendo dalla magnifica stazione centrale arrivate alla Grote Markt con i suoi numerosi palazzi medievali e il bellissimo municipio (8:30-17:30, €8,00).
Per pranzo fermatevi da Elfde Gebod (€18,00).

Dopo mangiato visitate il celebre MAS, (10:00-18:00, €10,00). All'eclettismo architettonico contribuisce, inoltre, la nuovissima Port House di Zaha Hadid, edificio contemporaneo che ospita il Tribunale e le gemme dell'Art Nouveau.
Anversa si designa, infine, meta d'eccellenza dello shopping nelle Fiandre. Numerosissime sono infatti le boutique internazionali.
Rientrati a Bruxelles in serata, cenate vicino alla stazione a Bruxelles da Pasta Divina (€25,00).

In sintesi:

Quanto costa una settimana a Bruxelles

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €360,00 €210,00 €82,00 €100,00 €752,00 €107,00
Medio €600,00 €420,00 €140,00 €230,00 €1.390,00 €199,00
Lusso €1.080,00 €840,00 €200,00 €350,00 €2.470,00 €353,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

Bruxelles non è una meta propriamente economica.
Ma risparmiare si può. Anzitutto, se possibile, è meglio partire in bassa stagione.
Potrà sembrare assurdo ma qui, per bassa stagione si intendono i week-end e l'estate! I locatori, infatti, tendono a far lievitare le tariffe nel periodo feriale quando è ingente l'afflusso di business men!

Per l'alloggio si può optare per sistemazioni tipo ostello oppure su dignitosi 3 stelle dislocati un po' fuori, per poi utilizzare i mezzi pubblici per raggiungere il centro.

Per mangiare la scelta è ampia, anche se tendente sempre verso il caro. Ma con un po' di accortezza si può risparmiare, ad esempio, arrangiandosi almeno per un pasto al giorno comprando qualcosa di pronto o di veloce al supermercato (ci sono Carrefour ovunque!).

In generale i prezzi sono simili a quelli italiani e di altre città europee.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Bruxelles: i mesi migliori vanno da maggio a settembre quando il clima è più mite e il rischio pioggia diminuisce - scopri di più
  • Come arrivare: il principale aeroporto è a 11 km dal centro, raggiungibile con: treno express €5,00, bus linea De lijn €2,00 o taxi €45,00. L'aeroporto Charleroi-Bruxelles invece dista 45 km, è collegato da Brussels City Shuttle €13,00, bus+treno €10,00, taxi €70,00
  • Dove dormire: la zona attorno alla Grand Place è comodissima ma costosa. Marolles e Sablon sono comodi per le attrazioni seppur non centralissimi. Fuori dal centro (raggiungibile in 15 min di metro) i quartieri Ixelles, Saint Gilles e la Zona EU
  • Come muoversi: visitabile tranquillamente a piedi. Per spostarsi nelle zone più periferiche metro, tram e bus sono molto efficienti (ticket €2,10) - scopri di più
  • Card e pass consigliati: Brussels Card permette l'accesso a vari musei e sconti su varie attrazioni, da €28,00 per 1 giorno a €44,00 per 3 giorni; la Brussels Card con trasporti pubblici include i trasporti con i mezzi STIB, da €35,50 per 1 giorno a €62,00 per 3 giorni