Cosa vedere a Bruxelles in un giorno

Cosa vedere a Bruxelles in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare Bruxelles in 24 ore!

1 bruxelles un giornoConsiderata una capitale poco turistica, Bruxelles offre invece attrazioni e paesaggi molto caratteristici e suggestivi, che meritano una visita. Se vi trovate nei dintorni e avete una giornata libera, potete pensare di esplorare la capitale del Belgio ottimizzando il vostro tempo grazie alla nostra guida. Vivace, colorata e con dettagli degni di essere scoperti, la città può trasmettervi la sua essenza anche con un solo giorno a disposizione.

Prima di partire: consigli utili

Bruxelles è una città a misura d'uomo, allegra e vivace, una delle più multiculturali d'Europa. Inoltre, è risaputo che la città sia la capitale politica dell'Unione Europea, una caratteristica che interesserà soprattutto chi è intenzionato a scoprirne l'aspetto "internazionale".

  • Scegliete il periodo migliore: gli inverni sono freddi ma le temperature non sono mai estreme. Il periodo migliore per visitarla è quindi la tarda primavera, in alternativa il primo autunno
  • Girate a piedi: per la visita di un giorno è sufficiente esplorare il centro muovendosi a piedi. Indossate quindi abbigliamento comodo e consono al clima, calzature adatte a sopportare lunghe passeggiate
  • Card del turista: la Brussels Card permette l'accesso libero a ben 39 musei, riduzioni, informazioni e guide turistiche gratuite e, opzionale, anche l'utilizzo dei mezzi pubblici
  • Dormire a Bruxelles: se decidete di prolungare la permanenza e godervi la Bruxelles by night, potete consultare le nostre offerte di soggiorno a Bruxelles.

Itinerario di un giorno a Bruxelles: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione e Grand Place

3 bruxelles mattinaLa prima tappa dell'itinerario non può che essere EXKi, in Rue du Marché aux Herbes 9, dove fare colazione. Il locale offre spremute, bevande calde, golosa pasticceria belga ma anche piatti continentali come salmone affumicato e uova strapazzate. Il costo medio della colazione va dalle 2 alle 5 Euro.
La vicina Grand Place è raggiungibile a piedi in soli 2 minuti. Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco, si tratta della piazza centrale della città, nonché una delle piazze più belle del mondo. Su di essa si affacciano affascinanti palazzi, tra cui spicca il Municipio. Prima di continuare la vostra esplorazione, potrete dedicare qualche ora allo shopping recandovi, proprio nei pressi della Grand Place, alla Galeries Royales St Hubert, un delizioso centro commerciale dall'aria antica.

2 - Manneken Pis e monumento Everard 'T Serclaes

A soli 5 minuti dalla piazza c'è una piccola attrazione che attira tantissimi turisti. Si tratta del Manneken Pis, una statuina in bronzo considerata il simbolo di Bruxelles, che raffigura un bambino che fa la pipì! La leggenda narra che un bimbo avrebbe salvato la città proprio facendo la pipì sulla miccia di una bomba in procinto di esplodere. Sulla strada tra la Grand Place e il Manneken Pis potrete anche ammirare il monumento Everard 'T Serclaes, dedicato ad un eroe cittadino che salvò Bruxelles nel 1356 ma fu in seguito assassinato. Si dice che toccare un braccio della statua porti fortuna e faccia avverare i desideri!

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Bruxelles: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Pranzo, quartiere Sablon e Maison du Chocolat

4 bruxelles pomeriggioDirigetevi verso il quartiere du Sablon, dove potrete pranzare nella Place du Grand Sablon al 42, presso il ristorante L'Entree des Artistes. Con circa 20 Euro a testa vi sarà possibile assaggiare un piatto tipico belga, magari accompagnato da una birra artigianale. Si tratta del quartiere tra i più eleganti della città, imperdibile per la presenza della cattedrale gotica di Notre Dame du Sablon, per un grazioso parco, per Wittamer, la più antica pasticceria della città - famosissima per le gauffres! - e per Marcolini, ovvero la Maison du Chocolat e le sue praline.
Gli appassionati di politica internazionale, prima di tornare verso il centro, possono prendere in considerazione una visita al Parlamentarium, il centro visitatori del Parlamento europeo. È aperto tutti i giorni della settimana e la visita, della durata di 90 minuti (sono previste anche visite più brevi), è gratuita.

2 - Centro Belga del fumetto

Tornando verso il centro storico dirigetevi a Nord verso Rue des Sables. Al civico 20 troverete un'attrazione adatta a grandi e piccoli: il Centro Belga del Fumetto. È poco conosciuto il fatto che il Belgio sia la patria del fumetto e che ha dato i natali a personaggi come i Puffi, Tintin, Lucky Luke, Zagor e molti altri. Presso il Centro Belga del Fumetto sono conservate alcune delle tavole originali dei fumetti fino ad una riproduzione della gabbia dove l'acerrimo nemico dei Puffi, Gargamella, rinchiuse il suo primo Puffo! In realtà lungo tutta la città c'è un itinerario chiamato "Percorso del Fumetto" che permette di scoprire circa 30 murales giganti che raffigurano i più celebri personaggi delle strisce comiche.

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Bruxelles: Sera

Mostra Mappa

1 - Cena e Ilot Sacrè

5 sera
Una volta tornati dalle parti della Grand Place, potrete dirigervi verso l'Ilot Sacrè (Isola Sacra), un quartiere situato proprio alle spalle della piazza. Molto caratteristico, soprattutto al calar del sole, questo quadrilatero è composto da viuzze molto frequentate dai turisti, grazie alla presenza di caffè, ristoranti e negozi di souvenir. In Rue des Bouchers, per la cena noi vi consigliamo Chez Leon, al civico 18. I prezzi sono leggermente più alti, un pasto può costare circa 30 Euro.
Ma veniamo al quartiere: questa parte della città è indipendente ed autogovernata dal 1960. L'attrazione principale del quartiere è la galleria coperta Saint-Hubert Galleries, di epoca ottocentesca. Nei primi decenni dopo la sua costruzione, diventò un centro letterario, presso il "Café de la Renaissance" - che oggi si chiama "Taverne du Passage" - si incontravano personaggi che sarebbero diventati celebri artisti e letterati francesi, come Baudelaire, Alexandre Dumas, Victor Hugo, Apollinaire e Verlaine.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: quartiere Ilot Sacrè (gratis), Saint-Hubert Galleries (gratis), Taverne du Passage (gratis)
  • Ticket utili: Tour dei Pub a Bruxelles, Beer Tour
  • Dove cenare: Chez Leon, Rue des Bouchers 18

Cosa non vedere: le attrazioni a cui è meglio rinunciare

Bruxelles, come abbiamo già detto, è una di quelle città che vengono "lasciate per ultime" e si sceglie di visitarle quando ormai è terminato il classico giro delle capitali europee.

  1. Atomium. Si trova piuttosto lontano dal centro della città, a circa 20 minuti di metropolitana. Bella da vedere all'esterno, la costruzione all'interno è piuttosto deludente.

  2. Musei. Nonostante Bruxelles ospiti alcune importanti collezioni, come il Museo di Belle Arti e il Museo Magritte, possono essere evitate durante la visita di un solo giorno.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su