4 Itinerari Enogastronomici della Lombardia: le strade del vino e dei sapori

Cerchi itinerari enogastronomici della Lombardia? Ecco 4 percorsi dalla Federazione Strade dei Vini e Sapori di Lombardia: goditi una gita o camminata alla scoperta di prodotti tipici locali, piatti tradizionali ed eccellenze vinicole del territorio.

Viaggi e cucina sono un connubbio ideale; due passioni che si sposano alla perfezione. Durante un viaggio si entra a contatto con una cultura nuova: si ascolta la lingua, si presta attenzione alle usanze e soprattutto si assaggiano le specialità tipiche del popolo ospitante. Insomma, essere dei mangioni è una condizione che accomuna ogni viaggiatore che si rispetti. Capita poi che i "particolarmente golosi" scelgano addirittura itinerari proprio "in funzione" del cibo e del mangiare bene. Fortunatamente il nostro paese, da questo punto di vista, fornisce ottimi spunti. Oggi vi presentiamo 4 percorsi proposti dalla Federazione Strade dei Vini e Sapori di Lombardia: soluzioni ideali per scoprire ed apprezzare prodotti tipici locali, piatti tradizionali ed eccellenze vinicole della regione...

1 - Strada del vino e dei sapori delle Valli Varesine

Paesaggio nelle Valli Varesine
La prima proposta riguarda la Strada dei Sapori delle Valli Varesine. Un percorso che interessa la zona montuosa della provincia di Varese, e nello specifico la Valceresio, la Valcuvia, la Valganna, la Valmarchirolo e le Valli del Luinese. Per la verità questo territorio particolarmente vasto si presta ad essere visitato seguendo differenti percorsi. Se avete tempo a disposizione vi consigliamo una maratona di tutte le incredibili richezze culturali, storiche, artistiche ed enogastronomiche che il territorio offre. Se così non fosse, vi consigliamo di selezionare ciò che vi interessa maggiormente, scegliendo il percorso più adatto. Qualunque delle tre opzioni scegliate, potrete ammirare la stupefacente bellezza paesaggistica che caratterizza questi luoghi.

  • Luoghi da visitare:

    La prima delle vie percorribili porta alla scoperta dell'Eremo di Santa Caterina e del Lago Maggiore, prosegue con la visita del Parco Regionale Campo dei Fiori, delle graziose frazioni comunali dell'Entroterra, del Chiostro di Voltorre ed il vicino Isolino Virginia, del Centro Documentale della "Linea Cadorna" ed infine della Villa della Porta Bozzolo e Paese Dipinto di Arcumeggia.

    La seconda soluzione prevede la visita di importanti luoghi quali la Badia di San Gemolo ed il Paese Dipinto di Boarezzo, Il Maglio di Ghirla, Il Parco dell'Argentera, il Lago Ceresio ed i luoghi della vecchia frontiera militare difensiva nota come "Linea Cadorna". Ed Ancora il museo di storia naturale di Induno Olona ed il museo civico dei Fossilli di Besano, infine i paesini di Marzio e Brusimpiano.

    La terza via consente la visita ​del Paese Dipinto Runo e dei Mulini di Curiglia Monteviasco, e termina con una totale immersione tra i paesaggi della Val Veddasca e di Passo Forcora

  • Vini e prodotti tipici:
    Tra i monti e le valli della provincia Varesina vengono prodotti tipici quali la Formaggella del Luinese a marchio DOP, il miele varesino d'acacia, e particolari salamini di capra. Tra i vini qui prodotti spicca il Ronchi Varesini IGT.
  • Piatti Tradizionali:
    Lungo le tappe dell'itinerario sarà possibile fermarsi presso agriturismi e ristoranti locali, all'interno dei quali potrete gustare piatti tradizionali a base di carne come il capretto arrosto, il bollito, il brasato ed i bruscitt, particolare tagliata di carne sminuzzata grossolanamente ed in genere accompagnata con la polenta.

2 - Strada dei vini della Valtellina

Paesaggio in Valtellina
La Strada dei vini attraversa la Valtellina e la Valchiavenna toccando tutti i luoghi legati alla produzioni dei rinomati vini rossi. Anche qui non mancano importanti testimonianze storiche e culturali: tra incisioni rupestri, castelli, palazzi e santuari.

  • Luoghi da Visitare:
    La regione è suddivisa in cinque zone geografiche (Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno, Baruffini) visitabili tramite circuiti percorribili in auto, bicicletta o a piedi. Ognuna di queste zone è specializzata nella produzione di vino ed offre soluzioni intrattenitive e turistiche. I comuni interessati dal percorso sono Berbenno, Chiavenna, Morbegno, Castione Andevenno, Sondrio, Tirano, Bormio, Poggirenti e Chiuro.
  • Vini e prodotti Tipici:
    Tra i prodotti tipici sono noti la Bresaola e le Mele di IGP, ma anche Frutti di bosco e castagne. Tra i vini bisogna menzionare lo Sforzato di Valtellina detto anche "sfursat" ed il Rosso Valtellina Superiore DOCG.
  • Piatti Tradizionali:
    Tra le specialità da non perdere vi sono i pizzoccheri alla Valtellinese, la polenta Taragna ed i gustosi sciatt, frittelle ripiene di formaggio.

3 - Strada del Vino di Franciacorta

Viti Franciacorta
La Franciacorta è una zona collinare compresa tra il lago d'Iseo e la città di Brescia, nota in tutta Italia per la sua tradizione vitivinicola a vocazione spumantistica. In questa zona si estendono ben venti sono comuni.

  • Luoghi da Visitare:
    Il percorso porta tra antiche abbazie e palazzi, castelli, torri medievali ed altre architetture, ponendo sempre particolare riguardo verso le cantine pregiate all'interno delle quali viene prodotto lo Spumante Franciacorta. Assolutamente da non perdere l'anfiteatro morenico lombardo che si estende da Brescia al lago d'Iseo.
  • Vini e Prodotti Tipici:
    Qui vengono prodotte specialità quali il Quartirolo Lombardo DOP, il Taleggio DOP e l'Olio Extravergine di Oliva Laghi Lombardi DOP. Tra i vini naturalmente troviamo il Franciacorta DOCG ed anche il Curtefranca DOC.
  • Piatti tradizionali:
    Tra i piatti tradizionali da gustare nella Franciacorta troviamo i Missoltini Casonsèi, appetitosi pesciolini di lago, il Manzo all'olio e la Tinca al forno, ovviamente accompagnati con polenta.

4 - Strada del Tartufo Mantovano

Campagne dell'Oltrepò MantovanoInfine proponiamo la Strada del Tartufo, un percorso attraverso il quale è possibile riscoprire il gusto e le tradizioni tipiche dell'Oltrepò Mantovano, porzione di territorio lombardo al confine con l'Emilia Romagna. Potrete entrare in contatto con un ambiente naturale particolarmente suggestivo e lasciarvi sorpendere dal silenzio dell'aperta campagna.
In passato questa zona d'Italia è stata un crocevia per popoli ed etnie, acquistando notevole valore dal punto di vista storico. In queste lande cresce il Tuber magnatum Pico, pregiatissimo tartufo bianco.

  • Luoghi da Visitare:
    Punto di partenza è senza dubbio la città di Mantova, una delle più belle di tutta la regione, particolarmente importante dal punto di vista artistico per la bellezza del suo centro storico Rinascimentale.
    VEDI ANCHE: LE CITTA' RINASCIMENTALI ITALIANE
    Da qui ci si sposta verso le zone interessate dal percorso. L'itinerario, adatto a grandi e piccini, parte dal Museo del Tartufo di Borgofranco e porta il visitatore a scoprire dati e curiosità legati alla scoperta dei luoghi dedicati alla preziosissima prelibatezza.
  • Vini e Prodotti Tipici:
    Oltre al Tartufo Bianco Pregiato, altri porodotti tipici sono i salumi, la Pera e la Mostarda Mantovana, la Cipolla di Sermide, ed il Lambrusco DOC per quanto riguarda i vini.
  • Piatti Tradizionali:
    Tra le pietanze tradizionali da gustare troviamo i famosi tortelli di zucca, gli agnoli in brodo, e naturalmente tutte le specialità a base di tartufo come risotti, scaloppine, tagliatelle e tortelli.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su