certosa di pavia

Pavia: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Pavia e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Pavia

Certosa dall'altoPavia è una città situata poco a sud di Milano, facilmente raggiungibile e meta perfetta per sfuggire un po' al caos del capoluogo lombardo. Attraversata dal fiume Ticino, è famosa per la sua Certosa, per l'Università e per il Castello Visconteo. Nonostante le piccole dimensioni, la città è piena di tesori, ed è l'ideale per trascorrere un paio di giornate fra cultura e relax. Ecco dunque cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera a Pavia.
VEDI ANCHE: 10 posti da Visitare in Lombardia

10 cose da vedere a Pavia in un Weekend

1 - Chiesa di San Pietro in Ciel d'Oro

È una Chiesa un po' fuori dal centro ma facilmente raggiungibile a piedi, con la facciata tipica delle chiese romaniche e una particolarità al suo interno: l'Arca di Sant'Agostino, collocata nel presbiterio attorno al 1360, realizzata in marmo. Probabilmente opera di due differenti artisti, è composta da 50 bassorilievi e 95 statue, e ospita le ossa di Sant'Agostino da Ippona. Molto interessanti anche la cripta e gli affreschi della navata sinistra.

  • Come arrivare: dalla stazione è raggiungibile con l'autobus 4 in pochi minuti, a piedi dista circa 1 chilometro ed è necessario fare un piccolo tratto della Strada provinciale dei Giovi. Da piazza della Vittoria è consigliabile andare a piedi su via XX settembre, ci vogliono circa 10 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: al mattino dalle 7:00 alle 12:00 e il pomeriggio dalle 15:00 alle 19:00
  • Costo biglietto: Gratis

2 - Certosa

certosa di paviaÈ sicuramente l'attrazione più famosa e importante di Pavia, benché si trovi un po' fuori dalla città. La Certosa è un complesso monumentale e storico che comprende un monastero e un santuario. Edificata alla fine del XIV secolo per volere di Giangaleazzo Visconti, signore di Milano, per ottemperare al voto della sua consorte Caterina e come mausoleo di famiglia, è realizzata in vari stili architettonici, dal tardo-gotico al rinascimentale. Di particolare fascino è la facciata del santuario, realizzato in differenti momenti e da vari architetti, si deve comunque al Briosco il fastoso portale, carico di elementi come voleva la tradizione architettonica rinascimentale lombarda. Molto interessanti sono anche i chiostri, di cui uno di ampie dimensioni.

  • Come arrivare: Consigliata l'auto, venendo da Milano s'incontra la Certosa prima della città, a circa 8 chilometri dal centro, sulla strada provinciale 35. Dal centro città, invece, in direzione Milano, sono necessari circa 15-20 minuti per raggiungerla. Dalla stazione di Pavia c'è l'autobus 175 che vi arriva in circa 15 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: al mattino dalle 9:00 alle 11:30, nel pomeriggio dalle 14:30 alle 16:30 da Ottobre a Marzo, alle 17:30 in Aprile e alle 18:00 da Maggio a Settembre.
  • Costo biglietto: Gratis

3 - Castello Visconteo e Musei Civici

Il Castello Visconteo è un maestoso complesso voluto sempre da Galeazzo Visconti, che ne iniziò la costruzione nel marzo del 1360. Doveva essere un palazzo dedito ai divertimenti, ma alcuni suoi elementi ricordano effettivamente un castello: i torrioni, il fossato, il ponte levatoio. Tuttavia basta entrare per capire che qua era davvero un luogo dove far festa, sono infatti ancora riconoscibili gli affreschi che ricoprivano completamente i soffitti delle sale, ma del mobilio originale e della biblioteca fornitissima (pare iniziata da Francesco Petrarca) non rimane nulla. C'è un bellissimo cortile interno e anche un elegante loggiato. Di grande interesse anche i Musei Civici ospitati dentro il Castello, vantano infatti collezioni spettacolari dall'archeologia alla pittura del Settecento, l'ideale per comprendere la storia della città.

  • Come arrivare: dalla stazione dista circa 1,5 chilometri (è accanto alla Chiesa del punto 1!) e dunque si può passeggiare lungo il verde di via Matteotti e raggiungerlo in poco più di 5 minuti. Con i mezzi ci sono gli autobus 3,7, oppure 4 e richiedono circa 15 minuti. Da piazza della Vittoria si raggiunge con una comoda passeggiata su Strada Nuova di circa 10-12 minuti, 1 chilometro di distanza. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 14:30 alle 18:00, al mattino solo per gruppi su prenotazione. Il sabato e la domenica è aperto dalle 11:00 alle 19:00 e nei mesi di maggio, giugno e settembre l'apertura del venerdì è prolungata fino alle 22:00.
  • Costo biglietto: €8,00 per l'entrata ai Musei.

4 - Piazza della Vittoria

Piazza della Vittoria è sempre stata il cuore della città, e lo è ancora oggi! Bellissima e ampia piazza, molto vivace, centro del commercio ma anche, in passato, dei procedimenti giuridici: qui si tenevano addirittura le esecuzioni capitali. L'edificio più significativo è quello del Broletto, nel lato sud della piazza, dove avevano luogo le adunanze e si amministrava la giustizia. Qui, con i tavolini all'aperto, possiamo non solo ammirare la piazza e i suoi edifici ma anche prendere un caffè o un aperitivo.

  • Come arrivare: con i mezzi, dalla stazione c'è l'autobus 6 che impiega circa 15 minuti. La distanza è di 900 metri e dunque si può anche passeggiare lungo Corso Cavour, non ci vorranno più di 10 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

5 - Duomo di Pavia

Davanti al bellissimo Duomo di Pavia possiamo osservare la statua equestre del Regisole. Purtroppo non è l'originale, che venne abbattuta dopo la Rivoluzione francesce in quanto simbolo monarchico. Il Duomo è dedicato a Santo Stefano Martire e a Santa Maria Assunta. Sorge nel luogo in cui, prima della sua costruzione, vi erano ben due chiese paleocristiane, dedite ai culti pagani, e in seguito due chiese romaniche. Nel 1400 i pavesi ottennero di costruire un Duomo la cui magnificenza e sontuosità fosse paragonabile alla Moschea di Santa Sofia a Instanbul. È rimasta incompiuta, come si noterà nella facciata, ma l'intento originario si nota: la cupola ottagonale in muratura è alta 92 mt e l'intera chiesa è imponente. All'interno, molto luminoso, c'è un pulpito scolpito in legno con i 12 apostoli.

  • Come arrivare: è proprio dietro piazza della Vittoria, a pochi metri, dunque si consiglia di muoversi a piedi. Dalla stazione si può sempre prendere l'autobus 6 o arrivare a piedi, sono necessari circa 10 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto al mattino dalle 7:00 alle 12:00 e il pomeriggio dalle 15:00 alle 19:30
  • Costo biglietto: Gratis

6 - Chiesa di San Teodoro

In direzione del lungofiume, la facciata della Chiesa di San Teodoro è poco visibile perché chiusa tra i vicoli acciottolati, ma il suo interno è un vero e proprio gioiello. Ci sono, infatti, splendidi affreschi molto ben conservati, tra cui il ciclo delle storie di Sant'Agnese e quello delle storie di San Teodoro. Tuttavia, i pezzi forti sono le vedute di Pavia sulla parete e sulla controfacciata: se ci soffermiamo su queste, che sono considerate a tutti gli effetti le prime piante esistenti di Pavia, noteremo un gran numero di torri ad oggi quasi completamente scomparse.

  • Come arrivare: da piazza della Vittoria dista 500 metri e ci si può arrivare seguendo via Jacopo Bossolaro in pochi minuti di cammino. Dalla stazione si può prendere l'autobus 3C e scendere alla fermata Cavour-Tribunale, dista 450 metri circa, in tutto saranno sufficienti 10 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: al mattino dalle 09:00 alle 12:00, il pomeriggio dalle 15:00 alle 19:00
  • Costo biglietto: Gratis

7 - Basilica di San Michele Maggiore

La Basilica di San Michele Maggiore è stata luogo di molte incoronazioni, la più famosa sicuramente quella di Federico Barbarossa nel 1155 (possiamo vedere il punto esatto, al suo interno, segnalato da cinque cerchi di marmo sul pavimento). È di grande interesse artistico perché capolavoro dello stile romanico medievale. Purtroppo ha subìto un grave processo di degrado nei secoli, perché la sua facciata è stata costruita con l'arenaria che è molto fragile. La Basilica ha due ingressi, uno nella facciata principale e uno sul fianco sinistro, con portali riccamente decorati di statue. Al suo interno, molto belli gli affreschi.

  • Come arrivare: da piazza della Vittoria dista 500 metri, nella stessa direzione di San Teodoro, ma una volta su Corso Garibaldi è necessario voltare a sinistra, sono pochi minuti di cammino. Dalla stazione ci sono gli autobus 95-6-21 ed è necessario scendere alla fermata Mazzini-Cavallotti, da lì ci sono circa 500 metri. Il viaggio con i mezzi richiede circa 10 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: Il lunedì è aperta dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 17:00. Dal martedì al sabato dalle 9:00 alle 17:00, e la domenica dalle 9:00 alle 10:00 e dalle 11:30 alle 17:00.
  • Costo biglietto: Gratis

8 - Ponte Coperto e Lungofiume

ponte coperto paviaÈ molto suggestivo a Pavia fare una passeggiata sul lungofiume. A collegare le due sponde del Ticino c'è il famoso Ponte Coperto, ponte a cinque arcate completamente coperto con due portali alle sue estremità e al centro una cappella religiosa. Sull'altro lato del fiume potrete visitare anche Borgo Ticino, un quartiere di Pavia con case colorate che si affacciano sul fiume. Fateci caso: sulle loro mura sono presenti i livelli a cui è arrivato il fiume durante le inondazioni della storia della città.

  • Come arrivare: da piazza della Vittoria è sufficiente andrare dritti per 600 metri su Strada Nuova, dalla stazione c'è l'autobus 3C ed impiega circa 7 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile.
  • Costo biglietto: Gratis

9 - Strada Nuova e Cupola Arnaboldi

Strada Nuova è la via più famosa della città e merita una bella passeggiata perché, insieme a piazza della Vittoria, è qui che i pavesi spendono il loro tempo libero per godersi la bella città. Ma questa antichissima strada di nuovo ha solo il nome: un tempo era il cardo della città romana e a tutt'oggi attraversa Pavia da Ponte Coperto al castello per più di 1 chilometro. Risalendo la strada, ad un certo punto sulla destra si entra in una elegante galleria sormontata dalla Cupola Arnaboldi, costruita in ferro e vetro e alta più di 32 metri, vi ricorderà le cupole che si trovano nelle più celebri gallerie di Napoli e Milano.

  • Come arrivare: dalla stazione dista circa un chilometro, ci sono gli autobus 6 o 3C che impiegano circa 10 minuti. Piazza della Vittoria, invece, si trova proprio su Strada Nuova e dunque da lì, a piedi, si prosegue fino al Ponte Coperto sul fiume per l'intera passeggiata. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile.
  • Costo biglietto: Gratis.

10 - Università e Museo

Continuando sempre su Strada Nuova ad un certo punto si incontra la famosa università di Pavia, una delle più antiche del mondo, in cui hanno studiato e insegnato personaggi del calibro di Alessandro Volta, Ugo Foscolo e Carlo Goldoni. La struttura è molto grande e composta da numerosi cortili su cui si affacciano le varie stanze. Attraversando l'università si arriva nella piazza in cui si possono ammirare tre delle cinque torri medievali rimaste in piedi della città. Molte, infatti, sono state ribassate e inglobate negli edifici. Nell'affresco di San Teodoro, se abbiamo avuto voglia di contarle, c'erano 36 torri, inclusi i campanili, anche se pare che in città ce ne fossero ben di più. La loro funzione era di semplice fregio, frutto di una sorta di gara tra le famiglie potenti a chi avesse la torre più alta. L'università ospita il Museo per la storia dell'Università, che espone attrezzature scientifiche e medicali che risalgono al Medioevo. C'è, inoltre, un giardino botanico con rose e piante medicinali.

  • Come arrivare: dalla stazione si possono prendere gli autobus 3C o 3, dista poco più di un chilometro e ci vogliono circa 10-15 minuti. Da piazza della Vittoria è facilmente raggiungibile a piedi, basta proseguire per circa 300 metri su Strada Nuova. Ottieni indicazioni
  • Orari: il Museo per la Storia dell'Università è aperto il lunedì dalle 14:00 alle 17:00, il mercoledì dalle 9:00 alle 12:00, il venerdì dalle 9:00 alle 13:00. È aperto anche alcuni sabati nel pomeriggio ma è necessario consultare il sito.
  • Costo biglietto: €5,00 per il Museo.

Cosa vedere a Pavia in un giorno: itinerario consigliato

Per visitare Pavia in un giorno ecco i nostri consigli.

Mattina - facciamo un tour a piedi del centro e partiamo con una bella colazione alla Pasticceria Vigani, dopodiché possiamo visitare la Chiesa di San Teodoro, la Basilica di San Michele Maggiore e il Duomo di Pavia, che non richiedono tempi lunghi per le visite e sono a distanza di passeggiata l'uno dall'altro, infine possiamo visitare il Castello Visconteo e i Musei Civici che aprono solo in tarda mattinata, ci vorrà circa un'ora. Dopo tutto questo peregrinare ci sarà venuta fame, restiamo nei paraggi e pranziamo all'Osteria alle carceri, con piatti tipici della cucina pavese e prezzi onesti.

Pomeriggio - dopo esserci rifocillati, ci muoviamo dal centro entro le 14:00 e approfittiamo del primo pomeriggio per visitare la Certosa: per raggiungerla, in autobus o in auto, ci vogliono circa 15-20 minuti. La visita richiede sicuramente un'ora e mezza/due: attenzione perché in inverno chiude alle 16:30, ma se ci andiamo in primavera o estate abbiamo più tempo. Poi torniamo in centro e ci dedichiamo a un tour all'insegna del relax! Partiamo da piazza della Vittoria e scendiamo su Strada Nuova, visitiamo i cortili dell' Università (magari è proprio il sabato pomeriggio in cui è aperto il Museo), ammiriamo la Cupola Arnaboldi, poi scendiamo sul lungofiume, facciamo una bella passeggiata sul Ponte Coperto. L'intera passeggiata non ci prenderà più di un'ora, un'ora e mezzo: è tutto molto vicino. Tornando indietro, ci resta solo da visitare la Chiesa di San Pietro in Ciel d'Oro che è aperta fino alle 19:00.

Sera - per cena torniamo verso il centro (sono 700 metri dalla Chiesa, davvero alla portata) e degustiamo del buon vino locale all'Enoteca Infernot, si possono fare ottime degustazioni, anche di cibo, e la torta al cioccolato è ottima!
Dopo cena possiamo concludere la giornata bevendo un ottimo cocktail al locale Room46: è necessario attraversare il Ponte Coperto, è poco più di un chilometro, ma che bello di sera sul Ticino!

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Pasticceria Vigani.
  2. Chiesa di San Teodoro - orari: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00 - Gratis
  3. Basilica di San Michele Maggiore (orari: dal mar al sab dalle 9:00 alle 17:00 - Gratis)
  4. Duomo di Pavia (orari: dalle 7:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:30 - Gratis)
  5. Castello Visconteo e Musei Civici (orari: sabato e domenica dalle 11:00 alle 19:00. Costo biglietto: €8,00)
  6. Pranzo presso Osteria alle carceri
  7. Certosa (orari: dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 14:30 alle 16:30 - Visita a offerta libera)
  8. Piazza della Vittoria
  9. Strada Nuova - Università - Cupola Arnaboldi (per la visita ai musei universitari il costo del biglietto è €5,00)
  10. Lungofiume, Ponte Coperto
  11. Chiesa di San Pietro in Ciel d'Oro
  12. Cena presso Enoteca Infernot

Dove mangiare a Pavia: i migliori ristoranti

  1. Osteria alle carceri: piatti tipici, risotti, pasta fatta in casa
    Prezzo medio a persona: €30,00
    Indirizzo e contatti: via Fratelli Marozzi, 7 (Ottieni indicazioni) / tel: (+39) 0382301443
  2. Enoteca Infernot: degustazione vini, taglieri affettati, carne, dolci.
    Prezzo medio a persona: €40,00
    Indirizzo e contatti: via Lorenzo Mascheroni, 48 (Ottieni indicazioni) / tel: (+39) 3484668519
  3. Ristorante Lino: piatti tradizionali, pasta fatta in casa, piatti ricercati
    Prezzo medio a persona: €40,00
    Indirizzo e contatti: piazza del Lino, 15 (Ottieni indicazioni) / tel: (+39) 03821803920

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Pavia

In centro a Pavia ci sono molti localini dove bere qualcosa dopo cena, così come numerose enoteche, ma anche pub e discopub. Le zone sicuramente più vivaci della città sono la Strada Nuova, dove si fa lo "struscio" cittadino, e poi piazza della Vittoria con i tavolini all'esterno nella bella stagione, inoltre da non perdere le piccole vie intorno.

I migliori pub, locali e discoteche

Organizza il tuo soggiorno a Pavia: info e consigli utili

  • Come arrivare: il mezzo migliore per raggiungere Pavia è l'auto, vista anche la vicinanza con l'autostrada, tuttavia anche con il treno la città è servita bene. Sono presenti due stazioni: la Stazione di Pavia (distante 1,5 km dal centro, circa 15 minuti a piedi), e Pavia Porta Garibaldi (distante circa 3 km dal centro, 30 minuti a piedi).
  • Come muoversi: Pavia è una piccola città e il suo centro storico ricco di attrazioni si gira molto bene a piedi. L'unico complesso per cui è necessario muoversi è la Certosa (auto o autobus). I bus cittadini sono garantiti dalla compagnia Atoguidovie Pavia, che offre linee urbane ed extraurbane. Il biglietto urbano costa €2,00, mentre quello di Area Urbana 1 costa €2,30. È possibile acquistare il carnet di 10 biglietti che costa €12,00.
  • Dove parcheggiare: Pavia ha ZTL ovunque quindi meglio lasciare l'auto nei parcheggi. Ce ne sono anche di gratuiti, come il Parcheggio di via Moruzzi (Ottieni indicazioni), oppure in via Alzaia (Ottieni indicazioni). In Piazza Ghislieri c'è un parcheggio custodito molto comodo dal costo di €2,00 all'ora e gratuito nei festivi (Ottieni indicazioni)
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €45,50 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: la Certosa è a 8 chilometri, la città di Milano a 34 chilometri, Piacenza a circa 52 chilometri e Voghera a circa 34 chilometri. Nei dintorni delle campagne pavesi sono presenti molte cascine e agriturismi.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo č benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti puō interessare anche...

Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su