chiavenna(1)

Cosa vedere a Chiavenna e dintorni

Cosa vedere a Chiavenna in Lombardia: crotti e centro storico, musei, parchi e percorsi di trekking nei dintorni. Scopri dove mangiare e cosa fare in Valchiavenna in Primavera o Inverno.

chiavenna(1)In provincia di Sondrio, nella parte settentrionale della Lombardia si trova Chiavenna, un graziosissimo paese della Valtellina, ancora poco noto nonostante tutto quello che offre ai turisti. Interessante da visitare sia in estate che in inverno, anche qui ogni stagione propone qualche bella sorpresa. Ricca di interessanti attrazioni da scoprire, dalla montagna ai borghi, senza dimenticare le cascate, questa città offre curiosi spunti e momenti di totale relax grazie alla sua posizione immersa nella natura. Perfetta per gli sciatori appassionati che qui possono scendere sulle piste della Skiarea Valchiavenna, Madesimo e Campodolcino, da novembre a primavera, sia per lo sci alpino che per lo sci di fondo. Importanti opportunità anche per gli amanti della cultura, considerato che Chiavenna è davvero un museo a cielo aperto. Tra le numerose possibilità, ecco cosa vedere a Chiavenna e dintorni perché anche le zone limitrofe hanno qualcosa da raccontare.
VEDI ANCHE: 10 posti da visitare in Lombardia

1 - Il centro Storico e i crotti

collegiata di san lorenzoIl centro storico di Chiavenna è ricco di palazzi medievali, bellissime fontane in pietra, chiese suggestive. Alcune delle sue strutture sono rimaste intatte dal 1500. Curiosa la serena convivenza tra gli antichi palazzi in pietra e quelli più moderni che in ogni caso sono davvero pochi rispetto alla parte "storica". Tra gli edifici più interessanti e celebri c'è sicuramente la collegiata di San Lorenzo, maestosa e risalente al XII secolo di cui si ricordano il porticato rinascimentale, il fonte battesimale e il campanile ricostruito nel 1600. All'interno della chiesa anche il Museo del Tesoro che merita di essere visitato con attenzione e senza fretta. I crotti sono degli anfratti naturali tra i massi dove a Chiavenna sono stati realizzati caratteristici locali dove poter mangiare piatti della tradizione.

  • Come arrivare: in treno da Milano o da Sondrio che sono gli snodi principali per raggiungere la zona. Da lì a piedi si può raggiungere il centro storico attraverso viale Matteotti.
  • Orari: /
  • Costi: /

2 - Parco archeologico botanico del Paradiso

parco archeologico botanico del paradisoIl parco archeologico botanico del Paradiso è costituito da due colli: il Paradiso e il Castellaccio che si trovano in una posizione magnifica offrendo un bellissimo panorama sulla città e sul territorio circostante. Sono divisi dalla caurga e collegati da una passerella e sentieri. Da visitare assolutamente per le sue rocce levigate, arrotondate, per le numerose varietà botaniche di fiori e piante, per i suoi resti archeologici e i ruderi delle vecchie mura e della rocca. E' possibile visitarla anche su prenotazione. Sono ammessi i cani purché muniti di guinzaglio.

  • Come arrivare: a piedi dal centro storico percorrendo piazza Castello verso via Quadrio dove presso la "Ca Rossa" c'è l'ingresso. Attraverso gli scalini si arriva alla biglietteria.
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 14:00 alle 17:00 e la domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00 (orario invernale), dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (orario estivo).
  • Costi: €3,00 intero, €1,50 ridotto (studenti, ultrasessantenni, gruppi scolastici).

3 - Museo del Tesoro

museo del tesoroNella collegiata San Lorenzo, il Museo del Tesoro, è un complesso risalente al probabilmente al V secolo. Il pezzo principale che custodisce è la pace di Chiavenna, coperta di evangelario dell'XI secolo in oro sbalzato, perle, gemme e smalti di origine medievale che ancora oggi rappresenta un esempio di manufatto di oreficeria di rara bellezza. E' chiamato pace perché era usato come oggetto liturgico durante la messa. Sono stati realizzati molti studi sulla sua origine precisa, ma niente di certo è ancora stato scoperto.

  • Come arrivare: si può raggiungere facilmente a piedi considerato che si trova nel centro storico. Se arriviamo dalla stazione basta percorrere viale Matteotti fino a piazza Don Pietro Bormetti.
  • Orari: tutti i giorni dalle 15:00 alle 18:00, il sabato dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00. Il lunedì è chiuso.
  • Costi: €3,00 intero, €1,50 ridotto

4 - Parco delle Marmitte dei Giganti

parco delle marmitte dei gigantiPoco fuori Chiavenna, all'imbocco della Val Bregaglia, il Parco delle Marmitte dei Giganti comprende l'omonima Riserva naturale risalente al 1983. Al suo interno i cartelli e i sentieri portano alle varie attrazioni da scoprire come i fenomeni glaciali e le marmitte dei giganti (profonde depressioni a forma di pozzo nelle rocce dovute all'erosione fluviale), le incisioni rupestri, l'estrazione della pietra ollàre e Gigart, la manifestazione di arte permanente con opere quasi totalmente realizzate con materiali naturali come sassi, tronchi, rami, foglie. Resterà eposta fino al naturale degrado delle opere. La visita del parco richiede più di un'ora.

  • Come arrivare: a piedi percorrendo via Poiatengo costeggiando il fiume. Con l'autobus numero 4 (dalla stazione ferroviaria) che con 5 fermate ci porta a Prosto di Piuro e da lì a piedi per 500 metri.
  • Orari: dal lunedì al sabato dall 9:00 alle 20:00. Domenica chiuso.
  • Costi: ingresso gratuito

5 - Galleria Storica Vigili del Fuoco

galleria storica vigili del fuocoIl museo custodisce reperti storici statistici e mezzi a motore provenienti da tutta la nazione. La galleria storica dei Vigili del Fuoco è stata realizzata nel 2001 per non perdere tutti i reperti raccolti nel 1991 in occasione del cinquantenario della fondazione del corpo nazionale dei vigili del fuoco. Tutto il materiale narra la storia del corpo dal XIX secolo ai giorni nostri. Prima organizzata nei locali del seminterrato del distaccamento di Mese, dal 2006 il Comune ha messo a disposizione quella che era la vecchia sede dell'Istituto professionale meccanico, dove si trova tutt'ora, di 600 mq coperti, precisamente tre capannoni e altre pertinenze. Se si capita a Chiavenna è consigliato farci almeno un salto.

  • Come arrivare: dalla stazione si può arrivare a piedi percorrendo viale Matteotti fino a via canonico Francesco Novi.
  • Orari: tutti i sabati dalle 15:00 alle 18:00. Chiuso ad agosto.
  • Costi: ingresso gratuito

6 - Cascate dell'Acquafraggia, Piuro

cascate dell acquafraggiaNei dintorni di Chiavenna merita attenzione anche la valle del Mera che risale la Bregaglia fino a Stato e oltre. A Piuro si trovano le Cascate dell'Acquafraggia, imponenti e facilmente visibili da lontano. Esempio di escavazione glaciale a U, rappresentano senza dubbio uno degli spettacoli più suggestivi della Val Bregaglia. Il nome deriva da acqua fracta, cioè torrente continuamente interrotto da cascate. Costituiscono un complesso naturale imponente.

  • Come arrivare: in auto procedendo in direzione nord est verso strada per Loreto, da qui prendere la SS37 e seguire le indicazioni per Piuro che sono ben visibili. In autobus con il numero 4, partendo dalla fermata di Chiavenna Quadrio fino a Borgonuovo. Da qui si può raggiungere la destinazione a piedi in meno di 5 minuti (sono circa 250 metri).
  • Orari: sempre aperte
  • Costi: gratuito

7 - Palazzo Vertemate Franchi, Piuro

piuroSempre a Piuro si trova il Palazzo Vertemate Franchi, prestigioso ed elegante risalente al Cinquecento. Colpisce la differenza tra la fastosità degli interni con i ricchi arredi e la parte esterna, profondamente sobria. Le pareti e i soffitti a volta sono dipinti a fresco. Il palazzo fu fatto costruire dai due fratelli della famiglia, che erano commercianti, nella seconda metà del 500 per essere utlizzato come seconda dimora.

  • Come arrivare: percorrere in auto la SS37 del Maloja, arrivati a Prosto di Piuro seguire la segnaletica ben evidente in direzione del Palazzo.
  • Orari: dal 24 marzo al 4 novembre tutti i giorni dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 17:30. Chiuso i mercoledì non festivi. Ad agosto è aperto tutti i giorni con gli stessi orari.
  • Costi: €7,00 intero, €5,00 ridotto (studenti, ultrasessantenni, gruppi scolastici, gruppi Fai e Tci)

Valchiavenna in Inverno

valchiavenna in invernoIn inverno la Valchiavenna è molto attiva. Sicuramente oltre all'attività sciistica (sci alpino e di fondo) da novembre a primavera inoltrata su 60 chilometri di piste della Skiarea Valchiavenna, Madesimo e Campodolcino ci sono anche numerose possibilità di dedicarsi ad altri sport invernali come il pattinaggio su ghiaccio sulla pista del centro polisportivo, a pochi passi dal centro dove è possibile anche dedicarsi al nuoto sia da soli che seguendo dei corsi. Ogni sport può essere praticato da adulti e da bambini. Non manca il trekking in Valchiavenna, in particolare grazie al sentiero del castagneto percorso ad anello di semplice percorrenza attraverso la natura e il prodotto più rappresentativo della zona, cioè la castagna. Anche se non è prettamente invernale, c'è un appuntamento culinario da non perdere a Chiavenna, la sagra dei crotti. Ogni anno i primi di settembre si apre sullo scenario della città e si può scegliere se seguire percorsi di degustazione programmati (è richiesta la prenotazione) o dedicarsi alla visita dei crotti e alle degustazioni in autonomia.

VEDI ANCHE: i posti migliori per sciare in Italia

Dove mangiare a Chiavenna

bresaolaChiavenna è celebre a tavola per essere la patria della Bresaola, detta anche brisaola della Valchiavenna. Salume che ha fatto la storia del luogo come i suoi formaggi di latteria,chiamati così perché prodotti nelle latteria di bassa valle dove il latte viene raccolto e lavorato fino a ottenere formaggi di altà qualità. I pizzoccheri, delle tagliatelle preparate sia con la farina bianca che con quella di grano saraceno, sono una delle specialità più celebri di questa zona che secondo ricetta tradzionali dovrebbero essere conditi con burro, bietole, parmigiano e una spolverata di pepe.
Ecco un elenco di locali e ristoranti dove mangiare a Chiavenna:

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo č benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti puō interessare anche...

Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su