Ferrovia Del Bernina

Paesi e borghi più belli in Lombardia

Ferrovia Del BerninaLontano dalle rotte turistiche e dalle grandi metropoli c'è una Lombardia affascinante, fatta di terre immerse nella natura e borghi medievali che affacciano sui laghi. Ecco una piccola selezione di queste piccole bellezze poco conosciute.

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere le proprie preferenze, scegliende 20 borghi fra gli oltre 50 selezionati dalla nostra redazione.

1 - Zavattarello (Provincia di Pavia)

zavattarello il castelloFoto di Paperkat. Il nome Zavattarello deriva dall'attività che fu prevalente nel borgo per secoli, quella dei ciabattini: il volgare savattarellum indica letteralmente "il luogo dove si confezionano le ciabatte (savatte)". Piccolo borgo medievale dell'Oltrepo' Pavese nell' Alta Val Tidone, Zavattarello è immerso nel verde, ed è sovrastato dal Castello Dal Verme. A Zavattarello il tempo sembra essersi fermato e, tradizione e modernità, convivono in armonia, ricreando un clima di pace e serenità, legato ai ritmi di vita di una volta.

  • Periodo ideale per una visita: 15 - 16 agosto giornate Medievali, 8 dicembre Mercatino di Natale, visite al castello da aprile ad ottobre.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Il castello Dal Verme di Zavattarello; Valverde; Trebecco; Montalto Pavese; Torre degli Alberi; Pietragavina.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €52,00 a camera - guarda le offerte.

2 - Bagolino (Provincia di Brescia)

bagolinoFoto di Riccardo Palazzani. Località turistica montana, situata all'estremità settentrionale della Vallesabbia, Bagolino è un borgo medievale che ha conservato intatto il suo aspetto originario, fatto di case di notevole altezza addossate l'una all'altra, strade tortuose, portici e strette scalinate. Anticamente strutturato nella forma ad asse rovesciata, Bagolino è costituito da due rioni, quello di Osna e Cavril. Particolarmente affascinante è la via Portici, antica strada principale dove si svolgeva il commercio.

  • Periodo ideale per una visita: l'ultimo giovedi e martedi prima dell'inizio della quaresima, in occasione del Carnevale di Bagolino.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni:Parrocchiale di San Giorgio; chiesa di san Rocco; Sacrario militare di Monte Suello; i percorsi naturali che si snodano intorno al borgo; il cimitero vecchio; la casa museo.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte.

3 - Castellaro Lagusello (Provincia di Mantova)

castellaro lagusello panoramio 1Foto di Cristian Lorini. Il borgo di Castellaro, frazione del comune di Monzambano, nasce nell'XI secolo come "castelliere": semplice cinta muraria senza case all'interno, atta a semplice rifugio temporaneo situato sul piccolo lago a forma di cuore. Costruito tra il XI e il XII secolo, il borgo fortificato rientra tra i borghi più belli d'Italia, ed è stato per secoli al centro delle mire espansionistiche delle vicine potenze, che ne hanno spostato la collocazione geopolitica. L'attuale collocazione lombarda è recente, e risale a Napoleone il quale, ceduto il Veneto all'Austria, trattenne a sè il borgo per esigenze di difesa militare.

  • Periodo ideale per una visita: fine novembre per tutto il mese di dicembre, in occasione delle innumerevoli manifestazioni natalizie, e dei mercatini.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: castello; villa Arrighi; chiesa di San Nicola di Bari; Oratorio di San Giuseppe; sito archeologico.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte

4 - Cavernago (Provincia di Bergamo)

castello cavernago interno02Foto di Ago76. Le origini del borgo risalgono all'epoca romana quando, il territorio era interessato dalla presenza delle truppe imperiali. Al termine della dominazione romana il territorio fu interessato dalle invasione barbariche, dall'avvento del Longobardi e dei Franchi. Al centro dei conflitti tra guelfi e ghibellini, nel borgo, vista la sua posizione strategica, vennero costruite numerose fortificazioni, manieri e ben due castelli, che tutt'oggi fanno bella mostra di se. Al XX secolo invece, risalgono gli insediamenti industriale, che hanno dato avvio allo sviluppo economico della zona.

  • Periodo ideale per una visita: ad agosto per la sagra dei due castelli.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: le chiese parrocchiali di Cavernago e di Malpaga; Oasi verde; il castello di Cavernago e il castello di Malpaga.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €35,00 a camera - guarda le offerte.

5 - Sabbioneta (Provincia di Mantova)

sabbioneta galleria degli antichiFoto di Davide Papalini. Nata per volere del duca Vespasiano Gonzaga, Sabbioneta è riconosciuta Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, per la particolarità del suo centro storico e per il suo impianto urbanistico e architettonico. Lo stile è quello Rinascimentale e i numerosi edifici di interesse storico sono opera di artisti lombardi, emiliani e veneti. E' racchiusa da mura, intorno alle quali si sviluppano numerosi borghi.

  • Periodo ideale per una visita: Sabbioneta è un borgo attivo tutto l'anno con un calendario ricco di eventi e di manifestazioni. le più caratteristiche, però, sono indubbiamente il Premio Nazionale Toson d'Oro a maro, il Sabbio Summer Fest di luglio e la manifestazione "Sabbioneta incontra", una serie di incontri letterari che si svolgono a settembre e ottobre nel teatro della città.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Galleria degli Antichi, Chiesa dell'Incoronata, Chiesa di Santa Maria Assunta, Chiesa di San Rocco, Sinagoga e Quartiere Ebraico, Palazzo Ducale, Palazzo Giardino, Porta Vittoria, Porta Imperiale, Tealtro all'Antica, Museo del Ducato.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €55,00 a camera - guarda le offerte

6 - Cantù (Provincia di Como)

cantu 06 2009 panoramio adirricor 3Foto di adirricor. Pur essendo la quinta città più popolosa della Lombardia, Cantù ha un centro storico ricco di fascino e propone sia itinerari artistici e culturali che naturalistici, essendo proprio a due passi dalla campagna e al Parco della Brughiera Briantea.

  • Periodo ideale per una visita: l'ultimo giovedì di gennaio si tiene una manifestazione tipica, la Giubiana, che ricorda la condanna a morte di una donna considerata una traditrice della città; a ferragosto, quando si tiene la Fiera d'Agosto; il 3° mercoledì d'ottobre, quando si tiene la Fiera del Crocefisso.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Complesso monumentale di Galliano, Basilica di San Paolo, Basilica dei S.S. Teodoro e Bartolomeo, Santuario della Madonna dei Miracoli, chiesa di Sant'Antonio Abate, chiesa di Santa Maria, chiesa di Sant'Ambrogio, castello di Pietrasanta, Porta Ferraia.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €60,00 a camera - guarda le offerte

7 - Crema (Provincia di Cremona)

comunecremaFoto di Cremasco. Crema è una piccola città che si sviluppa lungo il fiume Serio; il suo centro storico è raccolto interamente intorno a Piazza Duomo ed è caratterizzato soprattutto da edifici in stile rinascimentale. Grazie alle sue dimensioni, può essere tranquillamente visitata a piedi o anche in bicicletta, lungo le numerose piste ciclabili. Il suo antico legame con Venezia è molto forte e lo si nota da alcuni dettagli, come la riproduzione del "leone alato" in cima alla Torre Guelfa.

  • Periodo ideale per una visita: la settimana centrale di agosto, quando ha luogo una tradizionale manifestazione culinaria in piazza Aldo Moro, in cui sono protagonisti i Tortelli cremaschi, ossia il piatto tipico della città; dal 24 dicembre all'ultima settimana di gennaio, quando è possibile ammirare il Presepe dei Sabbioni;
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: piazza Duomo, cattedrale di Santa Maria Assunta, santuario Santa Maria delle Croce, santuario Santa Maria delle Grazie, Palazzo Zurla, Palazzo Vescovile, Palazzo Albergoni Arrigoni, Museo Civico di Crema e del Cremasco, santuario della Beate Vergine della Misericordia.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €65,00 a camera - guarda le offerte

8 - Voghera (Provincia di Pavia)

castello visconteo vogheraFoto di Daniele Mancin. Voghera è il principale centro dell'Oltrepò Pavese e sorge sulle rive del torrente Staffora. E' una città conosciuta anche per essere un importante centro vinicolo, mentre il suo centro storico, con i numerosi edifici e palazzi, manifesta tutto il suo patrimonio artistico e culturale.

  • Periodo ideale per una visita: ogni terza domenica del mese si svolge un importante mercatino dell'antiquariato, chiamato Sogno Antico.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: il Duomo e il Tesoro del Duomo, il Castello, il Tempio Sacrario della Cavalleria Italiana, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, il Palazzo Gounela, casa Nava, l'Ex Caserma di Cavalleria di Vittorio Emanuele II, le numerose chiese.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €75,00 a camera - guarda le offerte

9 - Bormio (Provincia di Sondrio)

bormiopanoramicviewFoto di Jules Nidi. Bormio è un centro immerso nel Parco Nazionale delle Stelvio e, più precisamente, è collocato all'interno di una conca circondata da montagne. Questa sua posizione conferisce alla città un clima perfetto in ogni stagione dell'anno. Qui, storia e attività sportive si fondono per dar vita a una destinazione attiva 365 giorni all'anno. Infine, Bormio è molto conosciuta anche per le sue famose terme.

  • Periodo ideale per una visita: destinazione adatta tutto l'anno per le sue terme e per la natura, che la rende fruibile in inverno per gli sport alpini e nelle altre stagioni per attività di trekking ed escursionistiche. In ogni caso, a febbraio è possibile assistere al Palio delle Contrade mentre nel periodo pasquale si possono vedere sfilare i carri denominati "Pasquali".
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: terme di Bormio, Museo Civico di Bormio, Torre della Bajona, Forte Militare Venini di Oga, chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, chiesa di San Vitale, chiesa di Sant'Ignazio, Giardino Botanico Alpino "Rezia".
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €82,00 a camera - guarda le offerte

10 - Livigno (Provincia di Sondrio)

neve montagna livigno sci freddoLivigno è una destinazione fortemente turistica collocata tra l'Engandina e l'Alta Valtellina, nota meta di turismo invernale e di montagna. La sua valle è caratterizzata da una serie di abitazioni in legno, che sono l'elemento distintivo della città nel mondo: il bait, infatti, è la dimora tradizionale di Livigno e la si deve alle caratteristiche del territorio, ossia il bosco, il prato e la neve.

  • Periodo ideale per una visita: tutto l'anno, per le attività sportive, sia estive che invernali; in particolare, nel periodo natalizio, sono molto visitati i famosi Mercatini di Natale.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: il Museo di Livigno e Trepalle, il Monumento ai Caduti, chiesa di Santa Maria Nascente, la Beata Vergine di Caravaggio, la Cappella della Madonna della Pace, le numerose chiesette, la Latteria di Livigno.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €44,00a camera - guarda le offerte

11 - Tirano (Provincia di Sondrio)

trenino rosso del berninaA pochi passi dal confine svizzero, Tirano è conosciuta soprattutto per essere il capolinea del Trenino Rosso del Bernina, ovvero della caratteristica e panoramica linea ferroviaria che collaga appunto Tirano con San Moritz, luossosa cittadina svizzera. Inoltre, il centro del paese è ricco di antichi palazzi nobiliari, oggi trasformati in case-museo, che da soli vangono la visita, insieme all'unica basilica della provincia di Sondrio, ovvero il Santuario della Beata Vergine.

  • Periodo ideale per una visita: d'inverno, per salire al bordo del Trenino fra il paesaggio completamente innevato.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Basilica della Beata Vergine; Museo Etnografico Tiranese; chiesa di Santa Perpetua; chiesa di San Rocco; castello di Santa Maria; campanile di San Martino; Palazzo Salis; Palazzo d'Oro Lambertenghi; Trenino rosso del Bernina.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €68,00 a camera - guarda le offerte

12 - Grosio (Provincia di Sondrio)

parco grosio castello nuovo seFoto di Be.merk.wurdig. Grosio è uno dei comuni della Comunità Montana della Valtellina di Tirano, molto conosciuto per le sue testimonianze archeologiche. Imperdibile, difatti, il Parco delle Incisioni Rupresti di Grosio. Ma, nel suo patrimonio artistico e culturale, rientrano anche alcune chiese e dei palazzi nobiliari molto importanti, come la Villa Visconti Venosta, che oggi ospita la sede comunale.

13 - Chiuro (Provincia di Como)

chiuro valtellina italyFoto di Franco Folini. Abitato già in epoca preistorica, come testimoniano alcuni resti, oggi Chiuro è considerata la capitale della produzione enologica valtellinese e, proprio qui, hanno sede numerose aziende e case vinicole della Valtellina. Il borgo, inolre, è molto affascinante poiché circondato da molti meleti, oltre che dai vigneti.

14 - Valdisotto (Provincia di Sondrio)

Comune caratterizzato dalla sua natura incontaminata, si sviluppa lungo le rive del fiume Adda. E' composto da diverse frazioni, ciascuna con la sua storia, come quella di Cespina, che ospita la chiesa di San Bartolomeo de Castelàz, rimasta miracolosamente intatta in seguito alla frana della Val Pola, nel 1987, e all'alluvione, che causò ingenti e inennarrabili danni in tutta la Valtellina.

  • Periodo ideale per una visita: in estate, quando si possono percorrere i sentieri naturalistici in mountain bike e per partecipare ai numerosi eventi, come la Notte Blu di ferragosto.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: chiesa di San Bartolomeo, chiesa di Santa Maria Assunta e ossario, Forte Venini di Oga, Parco Nazionale dello Stelvio.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €72,00 a camera - guarda le offerte

15 - Bienno (Provincia di Brescia)

vicolo in bienno valle camonica panoramioFoto di pacj. Comune della Val Camonica, Bienno è un borgo medievale molto conosciuto e apprezzato poiché figura sia fra i Borghi più belli d'Italia, sia perché gli è stata conferita la "Bandiera Arancione", riconoscimento per i borghi più preziosi del Paese. Oggi si presenta come un vero e proprio museo a cielo aperto, grazie alle iniziative di numerosi artisti che progongono nuove forme d'arte, al fine di far conoscere il paese anche come "Borgo degli Artisti".

  • Periodo ideale per una visita: ad agosto, quando si svolge la Mostra Mercato di Bienno, dove vengono esposti i vecchi mestieri e l'artigianato.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Palazzo Simoni Fè; il Palazzo rinascimentale Francesconi Rebajoli; Museo Etnografico del Ferro, delle Arti e Tradizioni Popolari di Bienno; la Casa degli Artisti; Chiesa Parrocchiale dei Santi Faustino e Giovita; Colle della Maddalena; Eremo dei SS. Pietro e Paolo.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €110,00 a camera - guarda le offerte

16 - Boario (Provincia di Brescia)

ponte di montecchio darfo boario terme foto luca giarelliFoto di Luca Giarelli. Boario Terme è una piccola frazione appartenente al comune di Darfo Boario Terme, nel cuore della Val Camonica. L'attrazione principale della città sono le Terme, attorno alle quali si sono sviluppati numerosi hotel e centri benessere, che in ogni periodo dell'anno ospitano migliaia di turisti. Ben quattro sono le fonti termali, ricche soprattutto di ferro: Silia, Igea, Fausta e Antica Fonte. Da Boario, è possibile partire anche per seguire itinerari di trekking e mountain bike.

17 - Paesi sul Lago di Como: Bellagio, Tremezzo, Menaggio

lago di como tremezzoIl Lago di Como è situato a 80 km dalla città di Milano e si riconosce per la sua forma a Y rovesciata. Si sviluppa tra le province di Como, da cui deriva il nome, e quella di Lecco ed è una meta molto ambita non solo per il suo ricco patrimonio naturalistico e paesaggistico, ma anche per le numerose e lussuose ville che circondano le sue sponde e che i personaggi più illustri del jet set internazionale hanno scelto come dimora e come location per importanti film. Agli amanti delle attività all'aria aperta, il lago di Como offre numerose opportunità di sport, anche acquatici. La località più famosa è Bellagio, caratterizzata da stradine strette e ripide. Tremezzo, invece, è conosciuta per la famosa Villa Carlotta, di cui si possono visitare le stanze e i giardini. Infine, Menaggio è un borgo medievale caratterizzato da palazzi con portici.

  • Periodo ideale per una visita: in autunno, quando tutti i piccoli paesini che circondano le rive del lao si tingono dei colori del rosso e dell'arancio.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Villa Carlotta a Tremezzo, Parco Botanico, Villa Melzi e Villa Serbelloni a Bellagio, Villa d'Este Cernobbio, l'Isola Comacina e il Sacro Monte ad Ossuccio
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €65,00 a camera - guarda le offerte

18 - Paesi sul Lago di Garda: Desenzano, Sirmione e Salò

lago di garda sirmioneIl Lago di Garda è un lago che si estende lungo tre regioni, il Veneto, il Trentino Alto-Adige e la Lombardia. In provincia di Brescia, le città che si affacciano sulle sue rive sono diverse, tra cui Desenzano, Sirmione e Salò, tra le più famose e frequentate. In particolare, Sirmione è la località più conosicuta per il suo meraviglioso centro storico racchiuso tra le mura di un castello, direttamente sul lago. Desenzano è la meta preferita per lo shopping e per gli aperitivi. Numerose sono le attività che si possono svolgere, tra cui sicuramente la navigazione del lago, gli sport acquatici, ma soprattutto il passeggio e lo shopping tra le strade pedonali delle lussuose città.

19 - Paesi sul Lago d'Iseo: Iseo, Monte Isola, Lovere

galleggiante passerelle lago d iseoIl Lago d'Iseo si sviluppa tra le province di Brescia e Bergamo ed è molto frequentato, grazie alle varietà di attrazioni che offre: dalla possibilità di rilassarsi sulle spiagge lacustri, ai graziosi centri storici ricchi di negozi per lo shopping; dalle cantine vinicole della famosissima Franciacorta, fino ai percorsi di trekking e le visite ai santuari. Tra le destinazioni che si affacciano su questo lago, molto conosciuta è Monte Isola, una piccola oasi verde di circa 5 chilometri sulla quale è ubicata la Rocca Martinengo. Iseo, invece, è senza dubbio la località più frequentata, amata da numerosi visitatori per il suo stile medievale. Infine, Lovere, che dal 2003 fa parte del club dei "borghi più belli d'Italia", grazie alla sua posizione fra mare e montagna.

  • Periodo ideale per una visita: dalla primavera all'autunno, per poter godere del clima giusto per svolgere le attività all'aperto.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Iseo (centro storico), Montisola, Franciacorta (cantine vinicole), Torbiere del Sebino, Monastero San Pietro in Lamosa, via Valeriana, Pisogne (chiesa di Santa Maria della Neve), Lovere (Lungolago, Basilica di Santa Maria in Valvendra, Galleria dell'Accademia Tadini, Torre Civica).
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €55,00 a camera - guarda le offerte

20 - Paesi sul Lago Maggiore: Angera, Laveno Mombello e Luino

angera lago varese panoramicaIl Lago Maggiore, che si estende fra l'Italia e la Svizzera, vede diversi piccoli borghi che si sviluppano sul versante lombardo che, a differenza delle più lussuose e magari più conosciute località piemontesi, regalano pace e tranquilllità. Tra le mete più visitate, le città di Angera, Laveno Mombello e Luino, rinomate per i loro parchi e le numerose chiese. In particolare, Angera è famosa per la sua Rocca medievale, che domina tutto il borgo e il Lago. Laveno, invece, costituisce l'unico porto naturale del lago ed è molto frequentata per la sua funicolare, che porta in cima a Sasso del Ferro, dal quale si gode di un meraviglioso panorama sul lago e sulle Alpi circostanti.

  • Periodo ideale per una visita: dalla primavera all'autunno, per poter passeggiare fra i borghi e rilassarsi sulle spiagge.
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Angera (Santuario Madonna della Riva, Museo Civico, Rocca Borromea, chiesa di Santa Maria Assunta), Laveno Mombello (lungolago, Villa De Angeli Frua, Eremo di S. Caterina del Sasso, chiesa dei Santi Filippo e Giacomo), Luino (Parco a Lago, Parco a Boschetto, chiesa dei Santi Giuseppe e Dionigi, chiesa del Carmine).
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €57,00 a camera - guarda le offerte

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)

Aggiornato a Dicembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 199 viaggiatori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail