lago di varese

Varese: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Varese e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Varese

lago di vareseVarese è una città così bella ma spesso sottovalutata in quanto troppo vicina all'irrinunciabile Milano che cattura sempre l'interessa di tutti i turisti. Ma siete davvero sicuri che Varese sia una città da scludere dal proprio itinerario? Noi no e per questo motivo vi proponiamo una guida completa su cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera a Varese
Vedi anche
:Paesi e borghi più belli in Lombardia

10 cose da vedere a Varese in un Weekend

1 - Palazzo Pretorio e Monumento alla Battaglia di Varese

Il Palazzo Pretorio e il Monumento alla Battaglia di Varese sono due simboli per la città, situati entrambi in Piazza Podestà uno difronte all'altro. Il palazzo è una delle poche testimonianze del passato comunale di Varese, sede del Municipio per più di 300 anni, si tratta di una struttura del 1566 a tre livelli caratterizzata da un porticato ad archi, finestroni quadrangolari e una piccola torretta campanaria sul tetto attiva dal 1589 per segnare l'ora del coprifuoco e della chiusura delle osterie. Al suo interno ha mantenuto la sua forma originale cinquecentesca con qualche modifica apportata nell'800 ed ospita la sede della Lega Nord più qualche abitazione privata. Quanto al monumento invece, è un'alta statua in bronzo innalzata su un blocco di marmo che raffigura Garibaldi in memoria della sanguinosa battaglia di Biumo Inferiore del 1859.

  • Come arrivare:si può raggiungere in pochi minuti a piedi da ogni punto del centro storico oppure con gli autobus A, B, C, H, P e Z fino alla fermata Veratti 14 - Ottieni indicazioni
  • Orari:sempre accessibile
  • Costo biglietto:gratis

2 - Palazzo Estense

varese palazzo estensePalazzo Estense è l'attuale sede del comune di Varese, un edificio della seconda metà del XVIII secolo costruito come dimora del Duca di Modena e Governatore della Lombardia Francesco III d'Este, il quale era rimasto colpito dalla città durante un soggiorno presso la famiglia varesina Menafoglio. Per la sua realizzazione è stata restaurata un'antica villa e furono demolite alcune case per creare maggior spazio da utilizzare per le feste ricche e sfarzose dell'epoca. All'esterno del palazzo si estende un ampio giardino settecentesco tra i più belli della Lombardia composto da viali, aiuole e una grande vasca, mentre nelle sale interne si possono ammirare decorazioni con stucchi e un Salone d'Onore. Ogni estate Palazzo Estense viene illuminato in occasione dell'imperdibile spettacolo Suoni e Luci e alcuni ambienti sono utilizzati per conferenze e concerti.

  • Come arrivare:si trova al di fuori del centro storico ma vicino, infatti è possibile raggiungerlo a piedi ma anche con gli autobus B, E, N e Z fino alla fermata Sacco proprio davanti all'edificio - Ottieni indicazioni
  • Orari:tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00
  • Costo biglietto:il palazzo non è visitabile in quanto sede comunale, mentre l'ingresso ai giardini è consentito gratuitamente

3 - Villa Mirabello

Villa Mirabello è un'elegante villa situata nei giardini del Palazzo Estense, costruita nel XVIII secolo dal Conte Gaetano Stampa di Soncino e poi modificata a fondo nel 1839 con l'aggiunta della scuderia. Dal 1948 è divenuta proprietà dell'amministrazione comunale che ha istituito al suo interno il Museo Civico Archeologico e la Sezione Risorgimentale dei Musei Civici per raccogliere testimonianze storiche e archeologiche del territorio varesino arricchite dalla collezione donata dal Marchese Andrea Ponti, finanziatore e promotore delle ricerche archeologiche. L'esposizione museale si articola in diverse epoche a partire dalla Preistoria e passando per l'Età dei Metalli e l'epoca Romana. Ospita anche un lapidario, la Mummia di Villa Mirabello e una sala per esposizioni temporanee.

  • Come arrivare:si può arrivare tramite i giardini del Palazzo Estense i quali si raggiungono con gli autobus B, E, N e Z fino alla fermata Sacco - Ottieni indicazioni
  • Orari:tutti i giorni dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00
  • Costo biglietto:intero €4,00 - ridotto per gruppi e bambini €3,00 - ridotto per scolaresche €1,00

4 - Villa Menafoglio e Collezione Panza

vialla panza2 bmk Fonte: wikipedia - Autore: BMK - Licenza: CC BY-SA 2.5 Villa Menafoglio, chiamata anche Villa Litta e Villa Panza per via dei suoi molteplici proprietari nel corso degli anni, è un'elegante villa settecentesca circondata da un luminoso giardino di circa 33.000 mq. Al suo interno ospita una collezione d'arte contemporanea americana tra le più conosciute al mondo messa insieme a partire dagli anni '50 da Giuseppe Panza, un conte appassionato d'arte con particolare preferenza per quella americana. Il conte invitò anche alcuni dei celebri artisti di quel tempo a lavorare in alcune stanze della villa per trasformare esse stesse in opere d'arte tuttora visibili insieme alle 100 opere artistiche tra le quali tele monocromatiche e sculture minimaliste. Periodicamente vengono organizzate mostre temporanee progettate e adattate nel rispetto del contesto architettonico e museale dell'edificio.

  • Come arrivare:si trova dislocata dal centro storico, ma raggiungibile con gli autobus A e AB che portano direttamente davanti alla villa - Ottieni indicazioni
  • Orari:dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00
  • Costo biglietto:intero €12,00 - ridotto da 6 a 12 anni €6,00 - ridotto per studenti fino a 25 anni €8,00 - gratis per bambini sotto i 5 anni

5 - Basilica di San Vittore

La Basilica di San Vittore è il principale luogo di culto cattolico di Varese, situato in pieno centro storico e dedicato appunto a San Vittore. E' stata costruita tra il XVI e il XVII secolo seguendo un mix di stili architettonici differenti ad esempio il campanile è in stile barocco, il Battistero di San Giovanni in stile gotico e la facciata esterna neoclassica. All'interno invece diverse sono le decorazioni di notevole bellezza come l'intera serie di decorazioni ad affreschi e le numerose statue marmoree che raffigurano angeli, angioletti e il Cristo Risorto.

  • Come arrivare:si trova nel cuore del centro storico, facilmente raggiungibile a piedi in pochi minuti da ogni altro punto di interesse - Ottieni indicazioni
  • Orari:sempre accessibile
  • Costo biglietto:gratis

6 - Campanile del Bernascone

Il Campanile del Bernascone è la Torre Campanaria che fa parte del complesso della Basilica di San Vittore, edificata proprio di fianco ad essa. La sua altezza sfiora gli 80 metri mentre la sua base è di 10 metri per lato, una struttura dall'architettura notevole i cui lavori iniziarono nel 1617 per opera dell'architetto Giuseppe Bernasconi dal quale prende il nome, ma finirono solo nel 1773. All'interno della torre una scala di pietra di 230 gradini conduce fino allo spazioso piano delle campane e al largo terrazzo dal quale si ammira il panorama su Varese.

  • Come arrivare:si trova in posizione centralissima e si raggiunge facilmente a piedi in pochi minuti da ogni altro punto del centro storico - Ottieni indicazioni
  • Orari:da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:30
  • Costo biglietto:gratis

7 - Battistero di San Giovanni

battistero di s giovanni battista varese Fonte: wikipedia - Autore: Docfra - Licenza: CC BY-SA 3.0 Il Battistero di San Giovanni completa il complesso della Basilica di San Vittore e consiste nell'edificio religioso dedicato proprio a San Giovanni Battista, la cui statua spicca in alto già sulla facciata esterna. E' stato edificato con la forma di un parallelepipeo nel Cinquecento su un vecchio edificio del quale conserva ancora al suo interno la vasca battesimale a immersione insieme ad una serie di affreschi aggiunti nel corso degli anni.

  • Come arrivare:si trova in pieno centro storico raggiungibile a piedi in pochi minuti da ogni altro punto di interesse centrale - Ottieni indicazioni
  • Orari:da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:30
  • Costo biglietto:gratis

8 - Sacro Monte di Varese

Il Sacro Monte di Varese è un monte che rispetta tutti i canoni per essere definito tale, sia dal punto di vista naturale in quanto si colloca in un ambiente di rilevante interesse paesaggistico, e sia da un punto di vista religioso poiché da sempre è stato meta di pellegrinaggi. Fa parte dei Sacri Monti del gruppo del Piemonte e della Lombardia e dal 2003 è stato inserito dall'Unesco nei Patrimoni dell'Umanità. Sul monte infatti è possibile seguire diversi percorsi alla scoperta delle quattordici cappelle che conducono allo sfarzoso Santuario di Santa Maria del Monte, ovvero la quindicesima cappella. Alla realizzazione artistica del Sacro Monte parteciparono artisti di grande rilievo nell'intero Ducato di Milano.

  • Come arrivare:il Sacro Monte è collegato alla città sia dall'autobus C che effettua diverse fermate tra le varie cappelle e sia dalla storica funicolare - Ottieni indicazioni
  • Orari:sempre accessibile
  • Costo biglietto:gratis

9 - Castello di Masnago

Il Castello di Masnago è un complesso architettonico nato come una fortezza medievale e divenuta poi una residenza signorile, immerso nello splendido contesto del giardino botanico che è il Parco Mantegazza. Anche questo edificio presenta stili diversi infatti la torre appartiene al Medioevo, la struttura principale è del quattrocento mentre l'ala che lo ha reso più elegante è settecentesca con i suoi interni pittoreschi affrescati. Il castello è famoso soprattutto per il ciclo di affreschi che si trovano nella Sala degli Schiavi e nella Sala dei Vizi e delle Virtù, considerati esempi artistici di grande raffinatezza riconducibili allo stile Gotico Internazionale.

  • Come arrivare:il castello si trova a 30 minuti di cammino dal centro storico, ma il modo migliore per raggiungerlo è l'autobus H o P scendendo alla fermata Crispi 130 - Ottieni indicazioni
  • Orari:da martedì a domenica dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00
  • Costo biglietto:intero €4,00 - ridotto fino a 25 anni e per i gruppi €2,00

10 - Villa Pogliaghi - Casa Museo

casa museo lodovico pogliaghi santa maria del monte varese 02 Fonte: wikipedia - Autore: Carlo Dell'Orto - Licenza: CC BY-SA 4.0 Villa Pogliaghi è una casa costruita e abitata da Ludovico Pogliaghi, oggi divenuta il museo per la sua collezione d'arte. Si trova sul Sacro Monte di Varese ed ospita una serie di reperti archeologici, opere che si dividono tra dipinti e sculture che vanno dal Rinascimento all'epoca barocca, e gessi, disegni e bozze dell'artista stesso. Visitare questa casa-museo significa immergersi in pieno in un ambiente antico ma suggestivo godendosi il panorama offerto dall'altezza del monte che nei giorni limpidi dà la possibilità di vedere addirittura la guglia più alta del Duomo di Milano.

  • Come arrivare:trovandosi sul Sacro Monte è possibile raggiungerlo con l'autobus C oppure con la funicolare - Ottieni indicazioni
  • Orari:aperto solo sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 18:00 - apertura in settimana solo per gruppi su prenotazione
  • Costo biglietto:intero €5,00 - ridotto da 4 a 12 anni e per i gruppi €3,00 - gratis per bambini fino a 4 anni e per disabili

Cosa vedere a Varese in un giorno: itinerario consigliato

Visitare Varese in un giorno diventa un po' complicato, ma non è impossibile. A causa della dislocazione dei punti di interesse che vi abbiamo elencato, sarà necessario concentrarsi sul centro storico a discapito del Sacro Monte la cui visita richiede molto tempo e di conseguenza Villa Pogliaghi situata anch'essa sul monte. Ecco il giro che vi suggeriamo di seguire in un giorno a Varese:

  • Mattina: al mattino si parte poco distante dal centro storico facendo colazione al Caffè Garibaldi ed iniziando il giro dalle vicine Villa Menafoglio e Collezione Panza. Subito dopo ci si dirige verso il centro e si visita l'intera struttura della Basilica di San Vittore includendo quindi il Campanile del Bernascone e il Battistero di San Giovanni. Ad ora di pranzo vi consigliamo di rifocillarvi per bene al ristorante pizzeria La Piedigrotta.
  • Pomeriggio: dopo pranzo è la volta di Palazzo Pretorio, del Monumento alla Battaglia di Varese e di Palazzo Estense i cui giardini portano fino a Villa Mirabello. Per terminare invece dirigetevi al Castello di Masnago.
  • Sera: concludiamo il nostro itineraro, una volta terminata anche la visita del Castello con una cena nel vicinissimo ristorante La Baita dello Stadio.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Caffè Garibaldi - Ottieni indicazioni
  2. Villa Menafoglio e Collezione Panza - orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00 - costo del biglietto: intero €12,00 / per le riduzioni consultare il sito ufficiale
  3. Basilica di San Vittore - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  4. Campanile del Bernascone - orari: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:30 - costo biglietto: gratis
  5. Battistero di San Giovanni - orari: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:30 - costo biglietto: gratis
  6. Pranzo presso La Piedigrotta - Ottieni indicazioni
  7. Palazzo Pretorio e Monumento alla Battaglia di Varese - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  8. Palazzo Estense - orari: tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00 - costo biglietto: gratis
  9. Villa Mirabello - orari: tutti i giorni dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00 - costo biglietto: intero €4,00 - ridotto per gruppi e bambini €3,00 - ridotto per scolaresche €1,00
  10. Castello di Masnago - orari: da martedì a domenica dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00 - costo biglietto: intero €4,00 - ridotto fino a 25 anni e per i gruppi €2,00
  11. Cena presso La Baita dello Stadio - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Varese: i migliori ristoranti

  1. La Piedigrotta pizzeria napoletana che serve sia pizze classiche che gourmet con ingredienti di qualità e gustose burrate DOP, ma anche piatti creativi e curati altrettanto apprezzati
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Via gian domenico romagnosi, 9 - Ottieni indicazioni / tel: (+39) 0332287983
  1. La Baita dello Stadio ristorante e pizzeria con proposta di piatti tipici italiani e lombardi preparati con ingredienti locali, ma anche pizze cotte in forno a legna con possibilità di scegliere l'impasto di kamut
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Via Giuseppe Bolchini, 24 - Ottieni indicazioni / tel: (+39) 0332229346
  1. Ripoli La Griglieria menù a base di carne che spazia dalle specialità alla griglia ai panini super farciti, con porzioni abbondanti e possibilità di pasti gluten-free
    Prezzo medio a persona: €35,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Cesare Beccaria, 4 - Ottieni indicazioni / tel: (+39) 03321852945

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Varese

Per chi si vuole divertire, Varese offre per lo più tra discoteche situate nelle zone circostanti al centro storico. In pieno centro non si trovano molti locali serali/notturni nei quali poter fare baldoria o dove trascorrere serate più tranquille ma in ogni caso sarà impossibile annoiarsi tra le due migliori discoteche della città e un locale che propone musica live di generi alternativi, qualcosa da fare la si trova sempre.
Ecco i 3 migliori locali che vi proponiamo a Varese

I migliori pub, locali e discoteche

  • Babi Club: discoteca moderna che propone aperitivi con dj set e serate tematiche con musica house e musica commerciale
    Indirizzo: Via Felice Orrigoni, 7 - Ottieni indicazioni / Pagina facebook
  • Deep Club: discoteca che oltre alla solita musica propone anche lisci e latini e offre la possibilità di aperitivi e cene nel suo ristorante-pizzeria
    Indirizzo: Piazza Papa Giovanni XXIII - Ottieni indicazioni / Pagina facebook
  • Cantine Coopuf: club notturno che organizza diversi tipi di serate alternando dj set, latino americano e concerti live di ogni genere musicale fino a notte inoltrata
    Indirizzo: Via C. de Cristoforis, 5 - Ottieni indicazioni / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Varese: info e consigli utili

  • Come arrivare:Varese offre diverse possibilità per raggiungerla e il modo migliore è sempre prendere come punto di riferimento Milano. In aereo l'aeroporto più vicino è infatti quello di Milano-Malpensa dal quale è possibile spostarsi in città con uno dei diversi transfer o noleggiando un'auto e in entrambi i casi si impiegano circa 30 minuti. In treno e in autobus, Varese è raggiunta da linee provenienti da tutte le città d'Italia e il collegamento migliore rimane sempre Milano. Da Milano infatti è possibile scegliere tra varie compagnie autostradali e molteplici corse ferroviarie al giornio. Infine, per chi sceglie di raggiungere la città in auto, si può arrivare da Milano tramite l'autostrada A8, da Genova tramite la A26 e dalla Svizzera tramite la A9
  • Come muoversi: il centro storico di Varese può essere visitato tranquillamente a piedi mentre per spostarsi dal centro nelle zone limitrofe la città offre un ottimo servizio urbano al costo di €1,40 a corsa con la possibilità di acquistare un carnet di 10 corse a soli €13,00 o un biglietto settimanale al prezzo di €9,40
  • Dove parcheggiare: il centro storico è circondato di aree parcheggio. Le più comode e vicine sono il Parcheggio San Martino (Ottieni indicazioni) e il Parcheggio Via Luini (Ottieni indicazioni) con strisce blu a pagamento o disco orario. E' presente anche un parcheggio coperto e sorvegliato sempre nei pressi del centro, l'Autosilo Piazza Repubblica (Ottieni indicazioni) ovviamente con prezzi più alti. Infine si trovano anche diversi posti auto lungo Via Como (Ottieni indicazioni)
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €58,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: sicuramente durante un soggiorno a Varese non può mancare una visita al Lago di Varese (Ottieni indicazioni) a soli 15 minuti di distanza e se i laghi vi piacciono allora avrete da divertirvi tra il Lago Maggiore (Ottieni indicazioni) a 40 minuti di distanza e le sue Isole Borromee raggiungibili con una piacevole gita in barca, e il Lago di Como (Ottieni indicazioni) a un'ora e mezza d'auto dal quale approfittare per visitare la città che si trova a soli 50 minuti da Varese

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su