Milano Duomo Monumento Italia

Cosa vedere a Milano: le 15 migliori attrazioni e cose da fare

Aggiornato a Dicembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 62 viaggiatori.

Milano Duomo Monumento ItaliaE' ritenuta la capitale italiana dell'economia e della moda. E' la patria di due tra le principali società calcistiche del nostro massimo campionato. Milano non è solo Duomo e Navigli, è una tra le città italiane più note al mondo che ha molto da offrire al suo turista: svago, storia, cultura e shopping sfrenato.

Oggi vogliamo proporvi tutte le principali attrattive e le attività da non perdere nella città della Madonnina.

Cerchi un hotel a Milano? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Duomo

madonnina duomo milano italia 1Non si può andare a Milano e non visitare il simbolo per eccellenza della città: il suo imponente Duomo! I lavori di costruzione del celebre monumento in stile gotico, dedicato a Santa Maria Nascente, iniziarono nel 1386 per volere di Gian Galeazzo Visconti. Così etereo da sembrare quasi irreale il Duomo, perfetta sintesi tra architettura lombarda e nordica, ospita al suo interno qualcosa come 3.500 statue; la nota piuttosto curiosa è che fra le statue ci sono anche personaggi illustri ma laici, come Dante Alighieri e il pugile Primo Carnera.
Al suo interno, da segnalare la presenza della reliquia del Sacro Chiodo, posta nell'abside maggiore. Le sue guglie sono 135: su quella maggiore, alta ben 108,5 metri, è posta la celeberrima Madonnina, una statua in rame dorato alta circa 4 metri.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: Piazza Duomo, centro storico. In metropolitana: linea M1 e M3, fermata Duomo - dista circa 15 minuti a piedi dal Castello Sforzesco Ottieni indicazioni
  • Orari: per i fedeli: lun-dom 07:00 - 19:00; per i visitatori: lun-dom 08:00 - 21:00 (eccetto nel mese di ottobre, dove l'orario è 08:00 - 20:00). Salita in terrazza limitata ai disabili al sabato e alla domenica.
  • Costo biglietto: €2,00 per i visitatori. Salita al terrazzo con ascensore €13,00; ridotto (bambini 6 - 12) €7,00. Salita a piedi €8,00; ridotto (bambini 6 - 12) €4,00. Gratis: bambini fino a 6 anni,,disabili e militari in divisa.

2 - Galleria Vittorio Emanuele

architettura costruzione citta 1Il cuore pulsante della città, dove è possibile incontrare studenti, uomini d'affari, turisti e semplici passanti. Colori, suoni, sapori, tutto riecheggia all'interno della suggestiva Galleria, all'interno della quale è possibile "sottoporsi" al rituale classico della città milanese, ovvero ruotare per tre volte su se stessi con il tallone destro puntato sulle parti intime del toro che è ritratto sul pavimento dell'Ottagono nel mosaico dello stemma della città di Torino: è un segnale di buona sorte e va fatto assolutamente se si va a Milano!

Caffè storici, boutique di alta moda, catene di fast food, tutto qui si incrocia grazie al progetto di Giuseppe Mengoni, che si aggiudico l'appalto nel 1859 ma che morì a lavori ultimati. Potete visitare la Galleria in ogni momento, si trova in Piazza Duomo proprio alla sinistra della Cattedrale (raggiungibile tramite la metro M1 in - Ottieni indicazioni).

Chicca da locals: a pochissimi passi dalla Galleria c'è "Panzerotti Luini", un piccolo locale dove poter assaggiare i panzerotti più buoni di Milano

3 - Castello Sforzesco

milano castello sforzesco 1Altro luogo simbolo della città di Milano ed emblema della trasformazione, da roccaforte militare ad importante centro di cultura. Il Castello Sforzesco fu costruito tra il 1358 ed il 1368 e fu dimora prediletta, tra gli altri, anche di Ludovico il Moro e Beatrice d'Este.
E' estremamente consigliato il tour guidato che vi permette di approfondire storia e curiosità di uno dei castelli più grandi d'Europa, e delle opere di eterno valore custodite nei musei al suo interno.

Oggi la ex cittadella militare ospita al suo interno numerosi musei; tra i più noti, la Pinacoteca, il Museo d'Arte Antica, il Museo Egizio e il Museo degli Strumenti Musicali.
All'interno del castello sono conservate alcune tra le più famose opere d'arte italiane, come la Pietà Rondanini di Michelangelo e opere e affreschi di Leonardo da Vinci, Bramante e Mantegna.

Soffermatevi all'esterno: proprio all'entrata dell'edificio, praticamente ogni pomeriggio, si tengono veri e propri spettacoli improvvisati di artisti di strada che intrattengono i passanti con balli o canti. Al termine della visita vi consigliamo di soffermarvi per qualche minuto e assistere ad uno di questi spettacoli.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: Piazza Castello, metro MM1 - fermate Cadorna e Cairoli, MM2 - fermate Cadorna e Lanza, bus 43, 50, 57, 58, 61, 70, 94 e tram 1, 3, 4, 12, 14, 20, 27; lo raggiungete in 15 minuti a piedi da Piazza Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-dom 07:00 - 18:00 in inverno; alle ore 07:00 - 19:00 in estate
  • Costo biglietto: €5,00 adulto, €3,00 ridotto

4 - Teatro alla Scala

teatro alla scala teatro 1Uno dei templi della musica lirica italiana è senza dubbio il celeberrimo Teatro alla Scala, costruito da Giuseppe Piermarini per volere di Maria Teresa d'Austria. Il teatro, che diede il via alla sua ancora prolifica stagione musicale nel 1778 con le musiche di Antonio Salieri, fu distrutto nel corso della Seconda Guerra Mondiale e ricostruito in tempi record.

Sono stati numerosi i nomi noti della lirica italiana e non solo a calcare il palco della Scala, sede anche di una importantissima e quotata Accademia che mira a formare artisti completi negli ambiti della danza, della musica e del teatro.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: metro M1 da Cadorna, raggiungibile in 1 minuti a piedi dalla Galleria Vittorio Emanuele - Ottieni indicazioni
  • Orari: nel corso di visite guidate ed organizzate (durata 45 minuti), è possibile accedere alla Scala dalle ore 09:00; vi sono, inoltre, gli orari degli spettacoli teatrali, di danza e musicali
  • Costo biglietto: intero €25,00; ridotto (per under 26 ed over 65) €15,00 per effettuare la visita guidata, con incluso ingresso al Museo della Scala

5 - Santa Maria delle Grazie e il Cenacolo Vinciano

l ultima cena leonardo da vinci gesa 1Nel cuore della metropoli milanese si nasconde un autentico, e quasi inaspettato, gioiello eretto a partire dal 1460, quando Gaspare Vimercati dona ai Domenicani una cappella con affrescata l'immagine della Madonna, detta appunto "delle grazie"; fu poi edificata una chiesa e un convento, arricchita, in seguito, da Ludovico il Moro con uno splendido mausoleo per la propria famiglia e da Bramante. Ma il convento domenicano è ritenuto una tappa obbligata. Il motivo? All'interno dell'ex refettorio posto al fianco del monumento è gelosamente conservato il Patrimonio dell'Unesco L'Ultima Cena, il capolavoro di Leonardo da Vinci noto anche come il "Cenacolo".

Il dipinto, lungo ben 9 metri e alto 4, si trova sulla parete nord della grande sala. Realizzato tra il 1494 e il 1498, è noto non solo per la tematica religiosa di forte impatto (l'ultima cena tenutasi tra Gesù e i suoi apostoli, prima del drammatico tradimento di Giuda) ma anche per l'innovativa tecnica "a secco" preferita dall'artista alla solita tecnica dell'affresco.
Il suo forte deterioramento lo ha reso soggetto di una impressionante campagna di restauri, che gli hanno restituito colori e dettagli, seppur parzialmente.

Prenota la visita: se avete in programma di visitarlo, è fortemente consigliata la prenotazione almeno 1 mese prima della visita: il Cenacolo è conosciuto in tutto il mondo e se si decide di acquistare il biglietto solo il giorno della visita, si rischia di non poter e rimanere delusi.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: Metro 1 Cadorna o Conciliazione oppure linea 2 Cadorna o Sant'Ambrogio; a piedi dista circa 11 minuti dal Castello Sforzesco - Ottieni indicazioni
  • Orari: Chiesa: 1 Marzo - 31 Ottobre 10:30-18:00; 1 Novembre - 28 Febbraio 10:30-17:00, martedì Chiuso.
    Cenacolo: mar-sab 09:00 - 19:00, domenica 09:00 - 13:45 previa prenotazione al numero 02-92800360. Ultimo ingresso alle 18:45. Massimo 25 persone ogni 15 minuti
  • Costo biglietto: Chiesa: intero €7,00; ridotto €5,00 (cittadini UE e SEE tra i 18 e i 25 anni); gratuito per visitatori di età inferiore a 18 anni; Cenacolo Vinciano: €15,00; ridotto €2,00 (giovani dai 18 ai 25 anni)

6 - Pinacoteca di Brera

pinacoteca di brera arte quadri 2Nata nel 1776, la Pinacoteca di Brera è un vero e proprio museo nato dal collezionismo di opere da parte di Stato e politici. Fu Napoleone che, quando proclamo Milano capitale del Regno Italico, uso questo ex collegio dei gesuiti come deposito dei quadri espropriati alle chiese ed agli aristocratici.
All'interno della pinacoteca sono ospitate alcune tra le opere più importanti italiane ed internazionali, come Lo Sposalizio della Vergine di Raffaello, la Cena di Emmaus di Caravaggio, il Cristo Morto di Mantegna. Ma il dipinto simbolo dell'intera struttura è Il Bacio di Hayez.

La Pinacoteca, inoltre, vanta una vastissima collezione di opere d'arte, che si estende sino al Novecento, con Picasso, Modigliani, Braque, De Chirico, Morandi e molti altri.

Tempo di visita: riservate mezza giornata libera per visitarla, è enorme e se non volete perdere nessuna opera o collezione vi serviranno almeno 4-5 ore.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: metro linea 2 fermata Lanza, linea 3 fermata Montenapoleone. In tram: 1-4-8-12-14-27. In bus: 61, 97; a piedi dista circa 10 minuti a piedi dal Teatro alla Scala - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 09:30 - 18:30
  • Costo biglietto: €12,00 intero; €7,50 ridotto

7 - Parco Sempione

parco sempione arco della pace park 1Proprio alle spalle del Castello si trova il Parco Sempione, un vero e proprio polmone verde della città con un'area di 386.000 mq, dove famiglie e sportivi milanesi si recano per potersi rilassare all'ombra di maestosi alberi centenari, oppure passeggiare tra i laghetti artificiali.

Fu costruito tra il 1890 e il 1893 e al suo interno troverete alcuni edifici interessanti come il Palazzo dell'Arte de La Triennale, l'Acquario Civico che dispone di 36 vasche dove vivono più di 100 specie di pesci, l'Arena Civica inaugurata nel 1806 sotto Napoleone e l'Arco della Pace edificato nel 1807 per commemorare le vittorie di Napoleone.
La Torre Branca è un'altra costruzione notevole al suo interno,dalla cui terrazza è possibile ammirare uno dei panorami più belli di tutta Milano (circa €6,00 a persona).

Attività e intrattenimenti: oltre a poter fare tutti i tipi di attività all'aperto, potreste anche imbattervi in veri e propri spettacoli! Pochi sanno che ogni pomeriggio, più o meno poco prima del tramonto, tantissimi artisti e dilettanti si riuniscono per suonare dell'ottima musica giamaicana o africana.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: Piazza Sempione, vicino al Castello Sforzesco. Fermata metro più vicine Cadorna e Cairoli. A piedi 1 minuti dal Castello Sforzesco - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 06:30 alle 21:00
  • Costo biglietto: Gratis

8 - Cimitero Monumentale

milano cimitero scultura 1Un luogo di raccoglimento, all'interno del quale riposano alcuni tra i nomi più importanti della storia milanese, personaggi noti dello spettacolo, dell'arte, della cultura, della politica e della vita civile che hanno reso grande il capoluogo: Alessandro Manzoni, Giuseppe Verdi, Salvatore Quasimodo, Giuseppe Meazza...

Il Cimitero Monumentale, esteso su circa 250mila metri quadrati, è stato costruito da Carlo Maciachini e costruito seguendo i canoni dello stile Neoclassico, strizzando l'occhio agli stili bizantino, lombardo e gotico.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: metro M2 da Cadorna FN o linea M5 da Garibaldi FS - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom ore 08:00 - 18:00 (telefonare allo 02-88441274 nei festivi, l'orario potrebbe subire variazioni). Chiuso il lunedì
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

9 - Palazzo Reale

palazzo reale milanoFoto di Barb2372. E' il capolavoro dell'architettura neoclassica che nasce nel XII secolo come sede dell'amministrazione comunale nel periodo in cui Milano diventa il centro politico e gestito dalle nobili famiglie dei Torriani, Visconti e Sforza. Subì la dominazione spagnola, diventando, la residenza del governatore Ferrante Gonzaga; Palazzo Reale sotto il governatore spagnolo Antonio de Guzman, si arricchì della Sala delle Cariatidi sotto la dominazione austriaca.

Venne infine arricchita con vistosi decori e affreschi di Hayez e Appiani durante il Regno di Napoleone. Oggi è il fulcro espositivo della città di Milano, ospita infatti tutte le grandi mostre itineranti e non, se vi recate a Milano, non dimenticare di consultare sempre il sito ufficiale per sapere quale mostra verrà allestita nel corso della vostra visita alla città.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: Fermata Duomo, a circa 100 metri dall'edificio del Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto da martedì a domenica dalle 09:30 alle 19:30, chiuso il lunedì
  • Costo biglietto: intero €14,00 , Ridotto €12,00, Famiglie 1 o 2 adulti Ridotto (€10,00); bambini da 6 a 14 anni Ridotto speciale (€6,00); fino a 5 anni gratuito

10 - Quadrilatero della moda

3665milanoviamontenapoleoneFoto di Geobia. Dal sacro al profano, è proprio il caso di dirlo. I "follower" delle ultime tendenze in fatto di stile non possono non fare un salto nel famoso Quadrilatero della Moda! Via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia sono le quattro strade milanesi che formano un ideale "poligono" di buon gusto, purtroppo non sempre alla portata di tutte le tasche. Ma guardare (e sognare ad occhi aperti) come è noto, non costa nulla.

Molte persone, milanesi e non, anche se non intenzionati a fare shopping vengono qui infatti per due motivi: la alta possibilità di beccare qualche vip, personaggio famoso dello spettacolo e dello sport, e vedere in anticipo quali saranno le tendenze della moda. In queste strade, infatti, firme come Versace, Prada, Gucci, Valentino, Dolce & Gabbana, Cavalli e via discorrendo, non soltanto presentano le loro collezioni, ma in pratica è qui, nel quadrilatero milanese, che si anticipano quelle che saranno le mode e le tendenze! Potete raggiungere il Quadrilatero tramite la metro M1 da Cadorna a San Babila (Ottieni indicazioni).

Eventi e ricorrenze: periodicamente vengono proposti eventi ed esposizioni temporanee per le vie e le boutique del Quadrilatero. Tra le rassegne più famose ricordiamo la "Vendemmia di Via Montenapoleone", una manifestazione che si tiene nelle prime settimane di ottobre e celebra le eccellenze italiane vinicole e quelle della moda proponendo degustazioni all'interno dei negozi pià lussuosi.

11 - Navigli

milano navigli notturna navigli 1Gli antichi Navigli di Milano oggi sono la parte più "romantica e tradizionale" della città, il canale più conosciuto è il Naviglio Grande, meta ogni giorno di turisti pronti ad immortalarsi in foto in questo romantico scenario da cartolina e dove i milanesi si recano per il loro apericena giornaliero.

I Navigli sono il risultato di un progetto del famoso Leonardo da Vinci e divennero uno snodo fondamentale del commercio milanese a partire dal '500; nei secoli il progetto si è via via ampliato e la rete dei Navigli si estende oltre il confine della città metropolitana. Sempre sul Naviglio Grande c'è la Casa delle Arti - Spazio Alda Merini, l'Armani Silos e il MUDEC. Questo e molto altro il luogo preferito dai milanesi per il loro happy hour! Potete raggiungerli tramite la metro M2 fino a Porta Genova, Porta Romolo (Ottieni indicazioni).

Quando andare: consigliamo una passeggiata all'imbrunire, per godervi un tipico aperitivo e soprattutto vedere luci dei locali riflettersi sul corso d'acqua. Se visitate Milano a fine mese, fate un giro diurno fra i banconi del "Mercatone dell'Antiquariato", che si tiene proprio ogni ultima domenica del mese lungo i canali.

12 - Stadio e Museo San Siro

stadio architettura costruzione 1Stadio San Siro: la Scala del calcio"è la casa di Milan ed Inter ed oggi può ospitare oltre 80 mila persone. Al suo interno è presente anche un museo, meta prediletta di tifosi o semplici appassionati dello sport più bello al mondo; al suo interno si trova una selezione delle maglie di alcuni tra i più importanti calciatori che negli anni hanno giocato proprio a San Siro. Potrete anche visitare il "dietro le quinte" dello stadio: entrerete negli spogliatoi di Milan e Inter, raggiungendo attraverso il tunnel d'accesso, il campo da cui poi si accede alla vista su tutto San Siro.

Uno dei simboli della Milano "sportiva" vanta remote radici, infatti nel 1925 il Presidente del Milan, Piero Pirelli decide di sollecitare la costruzione di uno stadio calcistico; questo fu l'input per l'anno successivo, in cui il 19 Settembre 1926 lo Stadio venne ufficialmente inaugurato con il derby Milan-Inter. Da quel momento in poi lo stadio ha vissuto un processo continuo di ampliamento e crescita fino ad assumere la forma che noi oggi conosciamo.

Assisti ad una partita: ovviamente il modo migliore per godersi la magia della Scala del Calcio è assistendo ad una partita al suo interno. i biglietti partono da €15,00.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: metro M5 da Garibaldi a San Siro - Ottieni indicazioni
  • Orari: orario tour stadio ESTIVO 9:30 - 18:00, INVERNALE 9:30 - 17:00
  • Costo biglietto: tour dello stadio €18,00 intero, ridotto €12,00.

13 - Museo del Novecento

veduta del museo del novecento all arengario di milano da piazza del duomoFoto di Paolobon140. Proprio a destra del maestoso Duomo si erge il particolare edificio adibito al Museo del Novecento: esso sorge all'interno del Palazzo dell'Arengario ed ospita qualcosa come 4000 opere d'arte emblematiche dell'intero XX secolo. Ce ne sono diverse da annoverare, ma le più famose sono ad esempio il "Quarto Stato" di Giuseppe Pellizza da Volpedo, la "Composizione" di Vasilij Kandinskij, "Béatrice Hastings" di Amedeo Modigliani, "La Signora Virginia" di Boccioni etc.

Questo grande museo è suddiviso in diversi piani ognuno del quale è emblematico di un preciso periodo artistico: al primo piano si trovano le opere della collezione Jucker e dei futuristi, al secondo troverete i classicisti del Novecento e gli astrattisti, il terzo piano è dedicato all'arte concettuale, infine il tour finisce con l'arte povera.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: metro M1/M3 fermata Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: venerdì - mercoledì dalle 09:30 alle 18:30, lunedì chiuso, giovedì dalle 09:30 alle 20:30
  • Costo biglietto: intero €10,00, ridotto €8,00

14 - Pinacoteca Ambrosiana

pinacoteca ambrosiana sala dell esedra scalaFoto di Riccardo Ortelli. Una visita alla Pinacoteca Ambrosiana è da fare assolutamente se vi trovate a Milano: dedicherete parte del vostro tempo alla visita ad un museo il cui percorso espositivo raccoglie ad esempio la "Madonna del Padiglione" di Botticelli, la "Canestra di frutta" di Caravaggio, il "Ritratto di musico" di Leonardo da Vinci o l'"Adorazione dei Magi" di Tiziano. Ha fatto davvero la storia di Milano, venne fondata nel 1607 dal Cardinale Federico Borromeo, poi a partire dal 1618 essa iniziò ad arricchirsi di opere dal grandissimo valore; fu proprio il Cardinale che decise di donare la sua collezione di statue, disegni e dipinti alla Pinacoteca Ambrosiana.

Oggi è divisa in 24 sale dove, oltre ad una vastissima raccolta di opere di matrice rinascimentale, sono custodite importanti collezioni di autori del Seicento lombardo, del Settecento, ed infine numerose opere di autori ottocenteschi e del primo Novecento.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: M1 fermata Cordusio o Duomo, M3 fermata Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: Da martedì a domenica 10:00 - 18:00, chiusa il lunedì
  • Costo biglietto: intero €15,00, ridotto €10,00

15 - Basilica di Sant'Ambrogio

basilica di san ambrogio 2 1Grande esempio dell'architettura romanica lombarda, è considerata la seconda chiesa più importante di Milano dopo il Duomo. Essa fu consacrata nel 387 proprio al santo da cui prende il nome; è un luogo sacro che oggi può vantare un'importante nomea: è una basilica che conserva perfettamente il suo aspetto originario, nonostante in passato stia stata gravemente danneggiata dalla guerra.

E' particolare e originale rispetto alle altre costruite nello stesso stile, perché presenta un aspetto esterno in cui predominano due torri in mattoni di altezze differenti e poi un grande atrio dove sono conservati alcuni resti archeologici. In questa basilica sono custoditi anche gli scheletri di Sant'Ambrogio, San Gervasio e San Protasio all'interno della cripta, mentre sotto al pulpito si trova il Sarcofago di Stilicone, opera che risale al XIV secolo in cui sono ritratte scene religiose scolpite in rilievo. Altra particolarità è sicuramente la cappella che si trova nel fondo della navata meridionale, aggiunta solo successivamente, e dedicata a San Vittore.

Curiosità e leggende: non dimenticate di ammirare la "colonna del demonio" sulla sinistra del quadriportico; così chiamata per la presenza di due buchi causati dalle corna del demonio, durante uno scontro con Sant'Ambrogio. Gli scettici vi diranno che non sono altro che i segni diella rimozione di un grosso cancello... ma a noi piace credere nelle leggende ;P

  • Come arrivare: Metropolitana MM2 fermata S. Ambrogio - Ottieni indicazioni
  • Orari: Da Lunedì al Sabato dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 18:00; Domenica dalle ore 15:00 alle 17:00
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

Altre attrattive da visitare

galleria leonardo da vinci museo scienza e tecnologia milano 1Foto di Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci, Milano. Se avete a disposizione diversi giorni per visitarla, ci sono altre attrattive interessanti! Ad esempio il Museo nazionale della Scienza e della tecnologia è un must per le famiglie, espone circa 30 modelli delle formidabili invenzioni del genio Leonardo da Vinci, oltre ad altre aree dedicate all'aviazione, alla ferrovia, all'automobile, allo spazio.

C'è poi la Chiesa di San Maurizio e il Monastero Maggiore, un esterno abbastanza semplice che nasconde quella che viene definita la Cappella Sistina di Milano. Ci si può recare a Piazza Mercanti: durante Medioevo fu il centro commerciale e amministrativo di Milano, oggi è un incantevole angolo medievale dove vedere il Palazzo della Ragione o la Loggia degli Osii.

Il luogo perfetto per vivere appieno lo shopping tutto milanese è Corso Buenos Aires. C'è poi Chinatown: un vero e proprio quartiere, tra Moscova e Cimitero Monumentale, ricco di tratti caratteristici della cultura cinese; il suo fulcro è via Paolo Sarpi e a febbraio viene addobbata per i festeggiamenti del Capodanno cinese.

Infine potrete esplorare i dintorni con comodi tour giornalieri, ad esempio in Franciacorta, al Lago di Como o al famoso Outlet Village di Serravalle.

8 cose da fare a Milano

Citylife milano
Terrazza Aperol
Corso Como Milano
Panorama dalla Terrazza di Palazzo Lombardi
Stanza dei Trofei Casa Milan
Coreografia Curva Inter al Derby di Milano
1/6

  1. Passeggiata rilassante a City Life: è un enorme complesso residenziale innovativo e con un parco ricco di panchine, prati e sentieri, perfetto per la vostra foto con alle spalle la Torre Hadid o la Torre Isozaki.
  2. Aperitivo alla Terrazza Aperol: godetevi un aperitivo relax ammirando l'imponente maestosità del Duomo.
  3. Serata in Corso Como: se volete vivere la vera movida milanese, non si può non bere un cocktail presso uno dei numerosi e costosissimi locali alla moda di Milano
  4. Ammirare il panorama da Palazzo Lombardia: se volete ammirare Milano dall'alto, salite fino al 39° piano di questo palazzo per una foto mozzafiato e originale!
  5. Visitare Milano durante la Milano Fashion Week: la famosa settimana della moda che si tiene due volte l'anno (a febbraio/marzo e a settembre/ottobre). Non perdete in quest'occasione la famosa Via dei Fiori Chiari!
  6. Partecipare alla Prima della Scala: è uno degli eventi più importanti della città meneghina e ogni 7 dicembre si tiene il debutto della stagione teatrale; se riuscite ad accaparrarvi un biglietto (solitamente carissimo) non dimenticate di rispettare il dress-code!
  7. Assistere al Derby di Milano a San Siro: detto anche "Derby della Madonnina" che vede contrapporsi i nerazzurri dell'Inter e i rossoneri del Milan.
  8. Tour a Casa Milan: Siete tifosi del Milan o grandi appassionati di calcio in genere? Allora non perdetevi il tour di Casa Milan, dove potete ammira cimeli storici del club italiano più titolato in Europa. Biglietto online da €15,00 a persona

Organizza il tuo soggiorno a Milano: voli e hotel

italia milano strada architettura 1Milano è facilmente collegata ai suoi 3 aeroporti di riferimento (Orio al Serio, Malpensa e Linate) e servita da numerosissime compagnie. Come ogni metropoli che si rispetti, offre numerose modalità di pernottamento davvero a portata di tutte le tasche, i quartieri da preferire sono Brera e Moscova per gli hotel di lusso; Porta Romana, Loreto e Navigli per B&B e appartamenti; Navigli e Corso Como per la movida milanese!

Vi sposterete facilmente con la metropolitana da un capo all'altro della città, preferite però una bella passeggiata per le attrattive del centro storico. Il periodo perfetto è quello tra Aprile e Maggio e Settembre e Ottobre: clima non troppo freddo, prezzi nella norma e tantissime attività da poter fare. Tra le attività da fare gratuitamente a Milano potrete: passeggiare per la modernissima City Life, visitare i musei convenzionati ogni prima domenica del mese, ammirare la Milano elegante di Via dei Fiori Chiari, passeggiare per la Galleria Vittorio Emanuele, visitare la Biblioteca Braidense e la meno conosciuta Biblioteca Umanistica dell'Incoronata oppure il Cimitero Monumentale.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Milano

Inserisci una domanda
Commenti sull'articolo
  • Emilio Pucci Pucci
    Emilio Pucci Pucci 20 Dicembre 2017 19:54

    Dovresti aggiungerci la pasticceria di Ernst Knam, in via Anfossi 10, dove se si è fortunati si può incontrarlo in persona!

    Rispondi
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su