Puglia Alberobello Italia Trulli

Paesi e borghi più belli in Puglia

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 129 viaggiatori.

Puglia Alberobello Italia TrulliCattedrali barocche, antichi centri marinari, piccole chiese rupestri, castelli medioevali... senza dimenticare le caratteristiche costruzioni a coni uniche al mondo, i trulli. La Puglia è tutto questo e molto di più, considerando l'immenso patrimonio storico, artistico e culturale racchiuso in ogni suo piccolo borgo o in una sua grande città.

Ecco i paesi e borghi più belli della Puglia da visitare assolutamente: annotateli perché vi sorprenderanno!

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere 20 preferenze, scegliendo fra le proposte della redazione.

1 - Alberona (Foggia)

alberona panoramicaFoto di Viaggio Routard. E' un piccolo borgo della provincia di Foggia e il suo centro storico è stato segnato dalla presenza dei Templari. Basti pensare alla Chiesa Madre, eretta dai Cavalieri Templari, che conserva alcune tracce quali la torre militare e due lastre in pietra con lo stemma dei Cavalieri di Malta. Passeggiate in Piazza Civetta in cui si trova la Chiesa neogotica di San Rocco, proseguendo si incontrano tantissime fontanelle (Alberona è infatti noto come il "borgo delle cento fontane"), il Palazzo e la Torre del Gran Priore (XII sec.), l'arco Calabrese e quello dei Mille.
Ad Alberona si possono fare escursioni e passeggiate alla scoperta di zone incontaminate.

  • Periodo ideale per una visita: tutto l'anno. In particolare, durante l'inverno ci sono importanti feste dedicate ai santi, mentre l'estate eventi di sport, cultura e divertimento
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Chiesa Madre, fontanelle, piazza Civetta, Chiesa San Rocco, Torre del Gran Priore. Nei dintorni, aree boschive di Tuoro, Mezzana, Argario, Guerrana, Canale delle Teglie
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €70,00 a camera - guarda le offerte

2 - Bovino (Foggia)

bovino facciata del duomoFoto di Gianfranco Vitolo. Il piccolo borgo è costituito da tante casette bianche, scalinate ripide, abitazioni in pietra e palazzi nobiliari.
Il tutto circondato da campagne. Da vedere i resti di mura di cinta romane, numerosi reperti custoditi nel Museo Civico e ben sette chiese, tra le quali spicca la cattedrale con la facciata in stile gotico.
Sulla sommità di un colle si erge il maestoso Castello Ducale con la sua torre normanna, nelle cui sale hanno trovato ospitalità personaggi quali Torquato Tasso, Maria Teresa d'Austria, Papa Benedetto XIII, Giovan Battista Marino.
In zona si possono praticare percorsi campestri e tennis.

  • Periodo ideale per una visita: primavera ed estate. Tra luglio e agosto si tengono diversi eventi di folklore, che terminano il 29 agosto con la festa patronale della Madonna di Valleverde
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: palazzo ducale, cattedrale, chiese, centro storico. Nei dintorni percorsi campestri, Foggia e Cerignola
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

3 - Cisternino (Brindisi)

cisternino piazza principaleFoto di William. Case imbiancate a calce, vicoli stretti, cortili ciechi e scalette, archi e balconi fioriti: questo borgo è un esempio di architettura spontanea che non segue una logica, se non quella dettata da ragioni pratiche.

Un posto perfetto per passeggiare e perdersi, ammirando edifici storici come la torre normanno-sveva e la chiesa che si affaccia sulla piazza.
Meritano una visita la Chiesa di San Nicola, il Palazzo Vescovile e altri palazzi nobiliari.
ll paese ha cominciato a svilupparsi tra Ottocento e Novecento al di fuori della cinta muraria, e una cosa interessante da vedere sono alcuni edifici in via San Quirico con decorazioni liberty.
A Cisternino potete dedicarvi a passeggiate nelle campagne circostanti, al tennis e maneggio.

4 - Maruggio (Taranto)

chiesa madre maruggioFoto di Obiettivo Comune fotografia. E' situato sulla costa jonico-salentina, a 30 km a sud di Taranto e il suo fascino è da ricercare nel paesaggio in cui è immerso, dominato da possenti ulivi secolari e con la presenza di masserie, cappelle votive, trulli e muretti a secco che circondano le campagne.
Il suo borgo è un mosaico di vie strette e tortuose, su cui si affacciano antiche dimore molto belle. Diversi palazzi e chiese recano testimonianze della presenza dei Templari e dei Cavalieri di Malta, come nella Chiesa Madre SS. Natività di Maria Vergine, il Palazzo del Commendatore e, fuori le mura, la Chiesa di San Giovanni.
A 2 km dal borgo è situato il lido di Campomarino di Maruggio, piccola località turistica balneare, con dune di sabbia e mare cristallino.

  • Periodo ideale per una visita: estate, per godere della spiaggia e della varietà di festività religiose, tradizioni popolari ed eventi fra cui la festa dei santi patroni, il Raduno Nazionale delle piccole bande, il Primitivo Jazz Festival
  • Tempo di visita consigliato: 3-4 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: masserie, centro storico, campagne, Chiesa Madre SS. Natività di Maria Vergine, palazzi. Nei dintorni, Manduria, lidi della costa (San Pietro in Bevagna, Punta Prosciutto, Torre Lapillo)
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €55,00 a camera - guarda le offerte

5 - Otranto (Lecce)

otranto vista dal bastione dei pelasgiFoto di Freddyballo. Dalla Porta Alfonsina si entra nella città di Otranto che, con le torri della cinta muraria, offre uno splendido esempio di architettura militare e fortificazione realizzata dagli aragonesi dopo la devastazione turca del 1480.

Il centro storico è un labirinto di vicoli che conducono al mare, stradine lastricate di pietra viva, piazze che aprono su panorami magnifici. Oltre al porto e al centro storico stracolmo di negozietti e souvenir, da non perdere la piccola basilica bizantina di San Pietro che detiene affreschi bizantini, il magnifico Castello Aragonese, cinto da un fossato, l'ipogeo Messapico nella Valle delle Memorie.
Inoltre ci sono splendide coste con altrettante spiagge da sogno, con mare trasparente e sabbia finissima. Possibilità quindi di praticare nuoto, vela, corsi di sub e divertimenti legati al mare.

6 - Locorotondo (Bari)

locorotondo panoramicaFoto di Kars Alfrink. E' "la più bella terrazza della Murgia dei Trulli".
Dai suoi balconi si può infatti godere di una vista affascinante sui vigneti, sui boschi e gli uliveti che circondano le antiche masserie, sui tanti trulli. Racchiuso nella sua perfezione circolare, il centro storico è particolarmente intimo e ordinato, con deliziosi posti da vedere come Piazza Vittorio Emanuele, il barocco palazzo Morelli, la Chiesa Madre dedicata a San Giorgio, la Chiesa della Madonna della Greca e la chiesa di San Nicola con la copertura in chiancarelle, tipica dei trulli.
Si possono fare diverse passeggiate ed escursioni alla scoperta di trulli, masserie e oliveti.

  • Periodo ideale per una visita: primavere ed estate. A fine aprile c'è la festa patronale di San Giorgio, invece in estate diversi concerti e la Festa di San Rocco che si conclude con una gara di fuochi pirotecnici sulla Valle d'Itria
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: palazzo Morelli, chiesa madre, Chiesa di San Nicola. Nei dintorni, i boschi, le contrade, in particolare la Marziolla, in cui si trova il trullo più antico della Puglia, località Lamie Affascinate, Pozzomasiello
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour privato Bike Ride attraverso la Valle d'Itria

7 - Presicce (Lecce)

colonna sant andrea e chiesa di presicceFoto di Lupiae. Fa parte dei Paesi e Borghi più belli della Puglia. La visita comincia da via Roma e prosegue per il centro in cui si trova la Chiesa della Madonna del Carmine, il neogotico Castello Arditi, il Palazzo Ducale e Piazza del Popolo, con dei frantoi ipogei nelle zone sotterranee. Un'altra meraviglia da osservare è la cappella Arditi che associa le calde tonalità della pietra leccese alle decorazioni rococò, insieme ai tanti palazzi e le corti che popolano Presicce. Degna di nota, in particolare, via Arditi, la più bella del centro storico, in cui sono presenti Palazzo Colella Bisanti e Palazzo Villani.
Le attività da praticare vanno dal cicloturismo in campagna alle attività balneari, lungo la costa protetta da Gallipoli a Capo Santa Maria di Leuca.

  • Periodo ideale per una visita: estate e autunno. A metà agosto, tra i vari eventi, si tiene I Colori dell'Olio, a novembre ci sono i festeggiamenti in onore del patrono Sant'Andrea, con l'accensione del falò
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: palazzi, chiese, Castello Arditi, centro storico. Nelle zone limitrofe, campagne, frantoi, masserie, Gallipoli, Pescoluse, Santa Maria di Leuca
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €41,00 a camera - guarda le offerte

8 - Pietramontercorvino (Foggia)

Sorge ai piedi dei Monti Dauni e si adagia tra pianure e pendii, regalando un panorama incantevole. L'antico borgo era incorniciato da mura fortificate, di cui resta oggi l'arco gotico di Port'Alta.
Il cuore del paese è il quartiere Terra Vecchia, fatto di vicoletti e piazze, scalinate scoscese, case che emergono dalla roccia e dall'elegante palazzo ducale, con la torre normanno-angioina.Da vedere anche la Chiesa Madre duecentesca dedicata all'Assunta, con diversi dettagli rinascimentali e l'altare barocco.
Fuori del centro storico non perdete la chiesa del Rosario con il suo splendido soffitto a cassettoni.
Da Pietramontecorvino si possono fare escursioni nei boschi, mountain bike e praticare tennis.

  • Periodo ideale per una visita: tutto l'anno. Festa di Sant'Antonio Abate a gennaio con accensione del falò, la festa di San'Alberto (il patrono) a maggio, tra luglio e settembre altri eventi culturali, artistici e gastronomici
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: centro storico, palazzo ducale, chiesa madre. Nei dintorni, il Bosco di Sant'Onofrio, Montecorvino, la Torre del Diavolo
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €59,00 a camera - guarda le offerte

9 - Specchia (Lecce)

panoramica piazza di specchia lecceFoto di Lupiae. E' un piccolo borgo salentino con un'impronta medievale. Con le strette stradine, i portali catalani e barocchi, le cornici di pietra leccese, le logge in ferro battuto, gli archetti pensili, quello di Specchia è uno dei centri storici più suggestivi.
Da vedere Piazza del Popolo su cui si affacciano interessanti palazzi, la Chiesa della Presentazione della Beata Vergine Maria (chiesa madre), la Chiesa dei Francescani Neri, in cui c'è la cripta scavata direttamente nella roccia e sorretta da 36 colonnine, e nella Cappella di S. Caterina Martire dei meravigliosi dipinti. Da non perdere la Chiesa di Sant'Eufemia, un gioiello medievale, e i diversi frantoi ipogei.
Le attività che si possono fare sono tante, fra cui piscina, trekking, passeggiate, nuoto e sport nautici a Santa Maria di Leuca.

  • Periodo ideale per una visita: durante tutto l'anno, a febbraio si tiene la Fiera della Candelora, a novembre la Festa dell'Olio, il 24 dicembre la Sagra della Pittula. In estate nelle prime due settimane di agosto c'è SpecchiArte
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: a Specchia Piazza del Popolo, Chiesa Madre, Chiesa Sant'Eufemia, frantoi. Nei dintorni, Presicce, Tricase e la terra di Leuca
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

10 - Vico del Gargano (Foggia)

vico del gargano vistaFoto di Acquario51. Soprannominato il "paese dell'amore", questo borgo fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità Montana del Gargano.
Tra le tante chiese, da non perdere la Chiesa Matrice con il suo portale in pietra e gli undici altari interni, la Chiesa di San Giuseppe e quella di San Marco. Ed ancora, il castello, il Palazzo della Bella e i tantissimi portali in pietra.
Fuori le mura, la chiesa di Santa Maria degli Angeli ricca di opere d'arte, con il Convento dei Cappuccini e la chiesa di San Pietro sul Monte Tabor.
Da Vico del Gargano si possono seguire sentieri e fare trekking nella Foresta Umbra, attività balneari a San Menaio e Calenella.

  • Periodo ideale per una visita: in estate per godere delle spiagge, fare passeggiate e, inoltre, a luglio si tiene una rassegna teatrale
  • Tempo di visita consigliato: 3-4 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: nel borgo, la chiesa matrice, il castello, il Palazzo della Bella, chiese. Nei dintorni, Parco Nazionale del Gargano, la Calenella, Peschici, Lago di Varano, San Menaio
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €69,00 a camera - guarda le offerte

11 - Alberobello (Bari)

puglia alberobello italia trulliIncantevole borgo collinare della Valle d'Itria famoso in tutto il mondo per i suoi Trulli.
Alberobello è un groviglio di vicoli tortuosi, con più di 1.000 trulli, piccole case in pietra senza finestre, o con una finestrella piccola e semplice a forma quadrata o rettangolare, di colore bianco con il tetto a cono grigio.
Riconosciuto Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO nel 1996 e premiato con la Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano, si divide tra Rione Monti, a sud del paese, che corrisponde al quartiere più antico della città e Rione Aia Piccola, il cui nome si riferisce all'ampio spiazzo che in passato era utilizzato per la battitura del grano.

Assolutamente da visitare Casa Pezzolla, un complesso di 15 trulli comunicanti posti sul lato orientale della storica piazza XXVII Maggio, e il Trullo Sovrano, l'unico trullo a due piani.
VEDI ANCHE: Alberobello: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

  • Periodo ideale per una visita: giugno-luglio e settembre-ottobre sono l'ideale per l'affolamento turistico. Dal 25 al 29 settembre c'è la folkloristica Festa patronale dei SS. medici Cosma e Damiano e, nel periodo natalizio, i trulli illuminati hanno un fascino tutto loro
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: il complesso dei trulli, Casa Pezzolla, il Museo del Territorio, il Trullo Sovrano. Nei dintorni Locorotondo, Martina Franca, Putignano, Noci e Castellana Grotte
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €43,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati: Trulli di Alberobello tour a piedi tour guidato

12 - Rodi Garganico (Foggia)

rodi garganico vista panoramicaFoto di Theirrulezphoto. Fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità montana del Gargano. E' arroccata su un promontorio a strapiombo sul mare. Per la presenza di numerosi agrumeti, alberi da fico, ulivi, carrube e pini, è denominata anche "Giardino del Gargano".

Il quartiere Chépe abbasce, che significa "A testa in giù", è caratterizzato da vicoli stretti dai tracciati intricati, ripide scalinate, archi, piazzette nascoste e terrazze panoramiche.
Da non perdere la zona dell'antico porto è il Vuccolo, dal verbo longobardo "vucculare" ossia "gridare", con riferimento alla tipica usanza delle popolane di chiamare (vucculare appunto) dalle terrazze i mariti intenti a lavorare le reti.

  • Periodo ideale per una visita: l'estate per poter godere anche del mare. Il 2 luglio si tiene la Festa patronale di Maria Santissima della Libera e San Cristoforo
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: santuario della Madonna della Libera, Vuccolo, quartiere Chépe abbasce,Oasi Agrumaria, Chiesa di Santa Maria Pura, castrum vici, Chiesa del purgatorio. Nei dintorni Peschici e il suo castello, la Casa del Capitano di Faeto e la Necropoli Merinum
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €59,00 a camera - guarda le offerte

13 - Polignano a Mare (Bari)

polignano puglia scorcio apuliaAffascina con il centro storico ricco di tracce arabe, bizantine, spagnole e normanne, come i resti dei quattro torrioni di difesa che cingevano la parte antica dell'abitato.
Il borgo ha conservato il suo fascino, caratterizzato dal susseguirsi di vicoletti, le tipiche case bianche e logge a strapiombo sul mare. L'elegante lungomare, dove c'è la statua di Mister Volare, abbraccia la città vecchia.

E' soprannominata la "Perla dell'Adriatico", infatti è il luogo ideale per immergersi in fondali incontaminati. Il litorale di Polignano è uno dei più belli della Puglia, tra mare cristallino, roccia ricamata da cavità impressionanti scavate dal mare,calette nascoste e deliziose insenature sabbiose.
VEDI ANCHE: Polignano a Mare: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

14 - Ostuni (Brindisi)

ostuni borgo biancoFoto di Berthold Werner. U n punto luce nel verde degli ulivi.
Il candore di Ostuni spicca tra le rocce carsiche delle Murge, tra le pietre composte dei muretti a secco e dei trulli della Valle d'Itria. La conformazione e il biancore delle case del nucleo antico sono un classico esempio di architettura mediterranea.
I vicoli e le stradine del nucleo antico si prestano per tranquille passeggiate che, ad ogni angolo, regalano scorci pittoreschi, botteghe d'artigianato e ristorantini tipici.

Questa è una delle località di maggiore attrazione turistica balneare di livello internazionale: una bellezza costiera con chilometri di spiagge bianche immerse nella macchia mediterranea, alternate a piccole insenature e scogliere alte e frastagliate, acque limpide e cristalline. Tutte caratteristiche che, da anni, le assicurano il riconoscimento della Bandiera Blu.
VEDI ANCHE: Guida smart per visitare Ostuni

  • Periodo ideale per una visita: in estate per godere del mare. Il 26 agosto, la Cavalcata di Sant'Oronzo è una processione in cui si rievoca la fine della pestilenza
  • Tempo di visita consigliato: 3-4 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Concattedrale dell'Assunta, Chiesa del Purgatorio ed artistico oratorio, Monastero delle Benedettine, Fabbrica del Tabacco, guglia di Sant'Oronzo, cinta muraria, Museo della civiltà preclassiche delle Murge meridionali, Torrione Trinchera. Nei dintorni: Cisternino, Ceglie Messapica, Martina Franca, Locorotondo, Alberobello e lo Zoo di Fasano
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €37,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati: Ostuni: tour a piedi, Tour di mezza giornata a Ostuni e Cisternino

15 - Gallipoli (Lecce)

spiaggia puglia gallipoli mareNella Puglia Salentina, Gallipoli è conosciuta come la "Perla dello Ionio".
Protesa sul mar Ionio, la cittadina è divisa in due parti: il borgo e il centro storico.
Nel centro storico si erge il Castello, nei pressi del ponte che collega la Gallipoli vecchia, racchiusa su un isolotto, a quella nuova. Risalente al XIII secolo, fu edificato sotto il dominio Angioino.

E' una meta rinomata come una delle più belle località di mare del Salento. Non a caso è una città molto vitale dal punto di vista turistico grazie al suo paesaggio incantevole, alla sua ricchezza architettonica e culturale, e alle numerose possibilità di divertimento che l'hanno trasformata in una delle mete preferite tra i giovani.
Molto importante dal punto di vista storico-naturalistico, l'Isola di Sant'Andrea, circa un miglio al largo del centro storico, caratterizzata dalla presenza di animali selvatici, come il gabbiano corso.
VEDI ANCHE: Gallipoli: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

  • Periodo ideale per una visita: in estate per godere delle spiagge. A inizio marzo si svolge il Festival della Filosofia in Magna Grecia; 1-4 luglio, si celebra la Madonna del Canneto; 15-17 luglio, la Madonna del Carmine. Molto suggestivi anche i festeggiamenti per San Francesco da Paola, patrono dei pescatori e della gente di mare, celebrati il 5 e 6 luglio con la benedizione del mare. Dal 23 al 25 luglio si festeggia Santa Cristina, compatrona della città
  • Tempo di visita consigliato: 4-5 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: borgo, centro storico, cattedrale di Sant'Agata, castello. Nei dintorni: isola di Sant'Andrea, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, Parco Naturale litorale di Punta Pizzo
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €62,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour guidato a piedi Tour storico a piedi guidato

16 - Vieste (Foggia)

vieste gargano scogliera"La Perla del Gargano" è il borgo più orientale dell'omonimo promontorio. La cittadina costiera è una vera e propriaisola biologica circondata dal mare Adriatico e dalla pianura del Tavoliere di Puglia.
Conserva un antico quartiere medievale con vicoli a scalinata da cui si aprono bellissimi scorci tra le casette bianche.

Il borgo vanta un'elevatissima biodiversità interna. Nel territorio si possono infatti trovare circa 600 grotte (soprattutto marine), 2.000 specie vegetali, 18 generi con 65 specie di orchidee e 170 specie diverse di uccelli nidificanti. Tale condizione ambientale ha favorito l'istituzione del Parco Nazionale del Gargano, che si estende su oltre 100 mila ettari.
Simbolico, il faro di Vieste, sullo scoglio di Sant'Eufemia, unico nell'Adriatico per i tre lunghi raggi che inondano di luce l'immensità del mare fino a circa 50 km di distanza. Secondo la leggenda qui è seppellita Vesta, moglie di Noè, fondatore della città.

17 - Gravina in Puglia (Bari)

gravina in puglia panoramicaFoto di Luigi Scorcia. Adagiata sull'orlo di un burrone, l'affascinante cittadina è un'area caratterizzata dalla presenza di puli e gravine.
Gran parte della città si estende infatti sulla sponda di una gravina profonda più di 100 metri.

Quasi in bilico sulla collina, arroccati su un promontorio fuori dal centro abitato, i resti del Castello Svevo, la Chiesa della Madonna delle Grazie e la Basilica Cattedrale, sull'orlo di un crepaccio e con una vista meravigliosa sulla gravina.
Sotto l'abitato, vi è un mondo sotterraneo fatto di cunicoli, cantine, chiese rupestri, granai, forni seicenteschi. Da piazza Benedetto XIII partono le scalinate che conducono ai quartieri più antichi, tra le case medioevali e le chiese rupestri (la più importante è quella dedicata al patrono San Michele).
Ed infine, ad impreziosire le campagne circostanti, già frastagliate dai capricci della pietra, ci sono i siti archeologici della Collina Petramagna e del Padre Eterno, con i resti di templi, mura e pavimentazioni di antiche dimore.

  • Periodo ideale per una visita: primavera ed autunno presentano un clima gradevole che consente di visitare la zona senza caldo eccessivo. Nella seconda metà di aprile si svolge la Fiera di San Giorgio, una delle più antiche d'Italia
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: cripta di San Michele, Cattedrale di Santa Maria Assunta, habitat rupestre di Gravina di Puglia, Castello Svevo, Chiesa della Madonna delle Grazie, Museo Pomarici Santomasi, Cripta rupestre di San Vito Vecchio. Nei dintorni Altamura, Andria, Bari
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €37,00 a camera - guarda le offerte

18 - Castellana Grotte (Bari)

stalattiti grotte di castellanaFoto di Tango7174. E' conosciuta soprattutto per il complesso carsico delle Grotte di Castellana.
La vecchia città è un borgo adagiato sulla collina che si contraddistingue per un'armonia cromatica estrema dominata dal beige chiaro. Una cittadina tipica del sud Italia, pittoresca e ripida, caratterizzata da viottoli sui quali si affacciano palazzi del XVIII secolo e chiese barocche.

Punta di diamante e, generalmente, motivo di visita di Castellana Grotte, sono sicuramente le famosissime Grotte di Castellana, un complesso carsico sviluppato su 3 km in cui la policromia raggiunge livelli stupefacenti. In un susseguirsi di stalattiti, stalagmiti, cavità e formazioni rocciose di ogni genere, canyon, laghi sotterranei e reperti archeologici, la vera sorpresa è la Grotta Bianca, che presenta una quantità di pitoni di alabastro scintillante.

19 - Santa Maria di Leuca (Lecce)

santa maria di leuca portoFoto di Mentnafunangann. L'estrema punta meridionale della Puglia è un luogo estremamente suggestivo, ambito da tanti nel corso dei secoli.

Punto di incontro tra il mar Adriatico ed il mar Jonio, la costa è caratterizzata da alte scogliere, anche se non mancano insenature sabbiose e piccole spiaggette. La zona è ben servita ed attrezzata, in quanto meta ambita principalmente per il turismo balneare.
Con Marina di Leuca si intende il tratto di costa compreso tra Punta Mèliso e Punta Ristola.
Simbolo della cittadina è il suo faro, uno dei fari posti a maggiore altezza in Italia, a ben 120m sul livello del mare (il secondo più alto d'Europa). Sempre qui si trova la Cascata monumentale dell'Acquedotto Pugliese, il più grande d'Europa. Numerose infine anche le grotte, terrestri e marine.

  • Periodo ideale per una visita: l'estate per soggiorni balneari. Il 13 aprile si celebra la Festa Perpetua in onore di Maria e il 14 agosto l'Intorciata
  • Tempo di visita consigliato: 3-4 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Basilica, faro, cascata monumentale dell'acquedotto, fiordo del Ciolo, le grotte. Nei dintorni, tempietto Centopietre di Patù e il fiordo del Ciolo
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €20,00 a camera - guarda le offerte

20 - Peschici (Foggia)

panoramica dal mare di peschiciFoto di Guido Radig. Borgo costiero che sorge su una collina dell'area del Gargano, di fronte al mare.
Il borgo si snoda in un reticolo di stradine sulle quali si affacciano le case bianche che terminano spesso in una suggestiva cupola.
Tra le architetture religiose ricordiamo la chiesa parrocchiale di Sant'Elia, la cinquecentesca chiesetta di San Michele, quella della Madonna di Loreto. Sicuramente da visitare anche il castello, costruito dai bizantini verso la fine del 900.
Ma Peschici è soprattutto una località balneare. Citiamo la spiaggia di Jalillo, detta anche del mappamondo; Marina di Peschici, con sabbia fine e onde perfette per il surf; la spiaggia di Zaiana, la Cala e la Baia di Procinisco.
Lo sky-line è caratterizzato dai Trabucchi, strumenti utilizzati per la pesca del pesce di passaggio, costruiti con pali in legno intrecciati a fili e carrucole. Nel borgo se ne contano addirittura sette, alcuni dei quali trasformati in ristoranti molto caratteristici.

  • Periodo ideale per una visita: estate per godere del mare
  • Tempo di visita consigliato: 5 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: chiesa parrocchiale di Sant'Elia, chiesetta di San Michele, chiesa della Madonna di Loreto, il castello, spiagge e trabucchi. Nei dintorni, Grotta dell'Acqua, Manaccora, Villaggio Moresco Basso e Villaggio Moresco Alto. Posizione ottimale per raggiungere le isole Tremiti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €42,00 a camera - guarda le offerte

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Puglia

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su