Alberobello: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Alberobello e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Alberobello

belvedere di santa lucia alberobelloAlberobello è celebre per le sue caratteristiche abitazioni chiamate trulli, dal 1996 rientrate nel patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. La nascita di questi è legata ad un'imposizione che i conti proprietari del terreno dove ora sorge la città, fecero ai contadini che si stavano trasferendo nella zona: costruire a secco, in modo che le loro costruzioni risultassero "facilmente distruttibili". Al fine di rispettare tale imposizione, questi iniziarono ad edificare le loro case usando solo pietre. I tetti a cupola e la forma rotonda, furono i più adatti a garantire stabilità agli edifici, resistiti fino ai giorni nostri.
VEDI ANCHE: 10 posti da visitare assolutamente in Puglia i Borghi più belli della Puglia

10 cose da vedere ad Alberobello

1 - Basilica Minore Pontificia Santuario Parrocchia SS. Medici Patroni

alberobello veduta sulla basilicaLa chiesa è dedicata ai santi Medici Cosma e Damiano, patroni dell'abitato. Il loro culto fu introdotto nel 1636 dal conte Giangirolamo II, che ne era devoto. L'edificio attuale, in stile neoclassico, risale alla fine del XIX secolo e sostituisce una cappella risalente al 1609 con sotto l'ossario. Il progetto iniziò nel 1882 e durò quasi tre anni.
La facciata presenta due campanili, quello di sinistra con una meridiana e quello di destra con un orologio con numeri romani.
La chiesa custodisce numerose reliquie: le più celebri sono proprio quelle di San Cosma e Damiano

  • Come arrivare: a piedi dal centro in 6 minuti (pari a 450 metri), partendo dalla Stazione Ferroviaria - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 7:00 alle 19:30
  • Costo biglietto: Gratis

2 - Il borgo Aia Piccola e il Belvedere di Santa Lucia

alberobello belvedere di santa luciaAlberobello è divisa in borghi, e quello dell'Aia piccola rappresenta la zona abitativa "autentica". Il suo nome deriva dall'antica battitura del grano che qui si svolgeva, e la zona ha conservato intatto il suo aspetto di un tempo.
Il quartiere presenta circa 400 trulli, divisi tra loro da stressimi vicoletti, ed è il luogo in cui di solito alloggiano i turisti che dormono in città. Il suo punto di maggior interesse è rappresentato dal Belvedere di Santa Lucia, da dove si gode di uno splendido panorama che spazia su tutto il centro storico e i centinaia di trulli che lo compongono.

3 - Parrocchia di Sant'Antonio di Padova

parrocchia di sant antonio di padova alberobelloLa chiesa fu edificata tra il 1926 e il 1927 ed è la seconda parrocchia di Alberobello. La sua particolarità sta nel fatto che la struttura dell'edificio riprende le fattezze dei trulli. La cupola, alta 21 metri, ha la classica forma conica dei trulli, come anche il campanile alto 18,30 metri.
All'interno della chiesa sono custodite le reliquie di Sant'Antonio di Padova, le statue di Santa Rita da Cascia e di San Giuseppe, una in ceramica dell'Immacolata Concezione e la statua della Pietà.

  • Come arrivare: a piedi. Distanza da centro 950 metri, circa 13 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 8:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:30
  • Costo biglietto: Gratis

4 - Il Rione Monti

alberobello rione montiIl Rione Monti è il quartiere più antico di Alberobello e il più visitato. Qui sono situati più di 1.000 trulli, tra cui i più famosi, ed è la zona dichiarata Patrimonio Mondiale dell'umanità dall'UNESCO nel 1996.
Ma, il quartiere non è solo questo. Oltre a raccogliere queste preziose testimonianze storiche ed architettoniche, il Rione Monti è la zona commerciale della città, che merita di essere visitata indipendentemente da tutto. Inoltre, entrando nei diversi negozietti, avrete sia la possibilità di ammirare la mercanzia dall'interno di un trullo, con i suoi caratteristici arredi.

5 - Trullo sovrano Corte di Papa Cataldo

alberobello trullo sovranoFonte: Wikipedia - Autore: Istvánka - Licenza: CC 3.0Il Trullo Sovrano deve il suo nome alla particolare dimensione fuori dal comune: 14 metri. Situato in piazza Sacramento, la sua costruzione risale alla seconda metà del settecento, e un documento dell 1797 attesta che la costruzione è stata edificata utilizzanto della malta, quindi in violazione della prammatica.
Proprietà della famiglia Perta alla quale apparteneva il primo vicario foraneo della città, don Cataldo, fu poi sede di una confraternita per poi passare in diverse mani, fino ad arrivare al 1994, quando il Comune lo aquistò adibendolo a museo. Durante il periodo estivo, il Trullo Sovrano ospita spettacoli teatrali, eventi culturali e concerti.

  • Come arrivare: a piedi, muovendosi verso le spalle della Basilica Minore - Ottieni indicazioni
  • Orari: 10:00-13:15 / 15:30-18:00 (Novembre - Marzo), 10:00-13:15 / 15:30-19:00 (Aprile - Ottobre)
  • Costo biglietto: €1,50

6 - Casa Pezzolla

Nella zona centrale dell'abitato sorge il più grande complesso di trulli contigui e comunicanti tra loro. Quindici in tutto, le strutture risalgono al XVIII secolo, e sono stati oggetto di restauro dal 1993 al 1997. All'interno del complesso, detto di Casa Pezzolla, è possibile individuare due diversi tipi di costruzioni: uno che si affaccia interamente su piazza XXVII Maggio che si sviluppa su due piani, con facciata alta e stretta sormontata da un timpano, che mette in luce la sezione del tetto a due falde. Nella seconda parte invece le costruzioni sono più antiche, originali, ed hanno un aspetto molto più simile a quelli della parte monumentale.
Il complesso di trulli ospita il Museo del Territorio ma, indipendentemente da questo, vale la pena visitarlo per ammirare la diversità delle costruzioni

  • Come arrivare: in sei minuti a piedi (circa 350 metri dal centro) muovendosi in direzione del belvedere - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

7 - Museo del Territorio

ll Museo del Territorio è ospitato all'interno del complesso di Casa Pezzolla, e nasce dalla volontà di conservare e narrare la storia dei trulli, considerata dall'UNESCO patrimonio d'interesse mondiale. All'interno del museo sono esposti attrezzi, reperti e di testimonianze relative alla storia, alle tradizioni e al folklore del territorio. E ancora, la proposta culturale del Museo continua e si completa con il Centro di Documentazione "Gianpiero De Santis": una sezione contenete "cultura multimediale", utilizzabile da tutte le associazioni culturali della città presente in rete.

  • Come arrivare: in sei minuti a piedi (circa 350 metri dal centro) muovendosi in direzione del belvedere - Ottieni indicazioni
  • Orari: Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00. Servizio guida multilingua, cartoguida e audioguida. Servizi per diversamente abili
  • Costo biglietto: Ingresso €3,00 a persona. Agevolazioni gruppi €2,00. Gratuità ragazzi al di sotto dei 10 anni

8 - I Trulli Siamesi

Antichissima abitazione in roccia, i trulli Siamesi presentano una struttura a gradoni, priva di finestre, con fondamenta costituite da grossi macigni appena lavorati. L'abitazione è entrata negli albi di storia grazie alla sua forma doppia: i trulli sono attaccati formando una sola casa, anche se ognuno di questo presenta un ingresso, che si affaccia su strade differenti. Anche all'interno è possibile distinguere due strutture diverse, messe in comunicazione da un'antica porta. Gli abitanti di Alberobello fanno risalire la particolare forma di quest'abitazione a diverse leggende popolari.

  • Come arrivare: 8 minuti a piedi dalla stazione (circa 650 metri) - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

9 - Casa d'Amore

Casa d'Amore fu eretta immeditamente dopo il Decreto in cui il Re dava ai coloni il permesso di costruire, secondo il modo che preferivano, e quindi senza alcun vincolo da parte dei conti. L'edificazione della casa avvenne ad opera di Francesco d'Amore e vide l'utilizzo di calce e bolo. Sulla facciata della casa è presenta una piccola epigrafe, a memoria dell'evento, e anche la scelta della sua posizione non fu casuale: dal primo piano della casa era visibile dal Palazzo dei Conti. Oggi la struttura ospita l'ente del turismo.

  • Come arrivare: a piedi in 4 minuti (circa 400 metri dalla stazione) - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

10 - Museo dell'Olio

Il Museo sorge nell'area abitata di Alberobello. Il percorso museale è articolato in modo da mettere il luce le diverse qualità di olive coltivare in Puglia, le diverse fasi della preparazione dell'olio, con un confronto tra le tecniche utilizzate in passato e quelle invece in vigore oggi. Infine, è possibile ammirare una grande quantità di attrezzi da lavoro, datati fine Ottocento - inizio Novecento.

  • Come arrivare: a piedi in 4 minuti dalla stazione (circa 450 metri) muovendosi in direzione del Museo del Territorio - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00. Lunedì chiuso
  • Costo biglietto: Gratis

Cosa vedere a Alberobello in un giorno: itinerario consigliato

alberobello quartiere aia piccolaQuando si ha poco tempo a disposizione per visitare una città bisogna fare delle scelte e, qualche volta, questo vuol dire dover camminare un bel po'.

Mattina: si inizia il tour dal Rione Monti, patrimonio dell'UNESCO nella sua interezza, zona commerciale della città e sede di alcuni dei trulli più importanti. Addentrarvi nei suoi vicoletti potrebbe essere una buona occasione per cercare il Palmisano Cosmo, dove fermarvi a fare colazione. Da qui quattro minuti vi separano dal Museo dei Territorio, conosciuto anche come Casa Pezzola, che racchiude in sé tutta la storia delle origini e dell'evoluzione di Alberobello. A pochi passi invece è esposta la storia dell'attività economica che ha permesso ad Alberobello di crescere: la lavorazione dell'olio. Nel vicino Museo dell'Olio potrete ammirare attrezzi da lavoro storici e non, insieme a delle interessanti informazioni riguardanti la lavorazione delle olive. Casa D'Amore è la prima casa costruita dopo che il re concesse ai coloni il permesso di costruire liberamente, ed è a circa 4 minuti di distanza dalla vostra posizione.

Pomeriggio: pranzo dal Trullo dei Sapori, per assaggiare qualche piatto tipico pugliese. Una bella passeggiata verso la prossima tappa del tour è quel che ci vuole per digerire. La bellissima Basilica Minore dai campanili inconfondibili, si trova a circa 4 minuti di distanza. Ora passiamo per il Trullo Sovrano, che deve il suo nome alla sua particolare dimensione: 14 metri. La costruzione ospita un museo mentre, durante il periodo estivo, è anche la sede di spettacoli teatrali, eventi culturali e concerti. A sei minuti di distanza, troverete un punto panomarico famoso per le "fotografie d'autore": Dal Belvedere di Santa Lucia potrete scattare delle fotografie che vi permetteranno di portare a casa tutto il centro storico di Alberobello. Raggiungere la Chiesa di Sant'Antonio di Padova richiederà altri sei minuti di cammino, attraversando il Rione Monti. Anche in questo caso riuscire ad individuarla non sarà difficile, visto che vi troverete al cospetto di una cupola alta 21 metri e di un campanile alto 18,30 metri, entrambi con le classiche fattezze dei trulli.

Sera: alla fine della visita, il Trullo del Conte vi aspetta per la cena.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Palmisano Cosmo, via Monte S. Michele, 50 - Ottieni indicazioni
  2. Il Rione Monti: sempre visitabile - costo biglietto: gratis - Ottieni indicazioni
  3. Museo del territorio: aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00. Servizio guida multilingua, cartoguida e audioguida. Servizi per diversamente abili - costo biglietto: €3,00 a persona. Agevolazioni gruppi €2,00. Gratuità ragazzi al di sotto dei 10 anni - Ottieni indicazioni
  4. Museo dell'olio: dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00. Lunedì chiuso - costo biglietto: gratis - Ottieni indicazioni
  5. Casa D'Amore: sempre visitabile - costo bigllietto: gratis - Ottieni indicazioni
  6. Pranzo presso Trullo dei Sapori, piazza Antonio Curri, 3 - Ottieni indicazioni
  7. Basilica Minore: tutti i giorni dalle 7:00 alle 19:30 - costo biglietto: gratis - Ottieni indicazioni
  8. Trullo Sovrano: tutti giorni 10:00-13:15 / 15:30-18:00 (Novembre - Marzo), 10:00-13:15 / 15:30-19:00 (Aprile - Ottobre) - costo biglietto: €1,50 - Ottieni indicazioni
  9. Belvedere: sempre visitabile - costo biglietto: gratis - Ottieni indicazioni
  10. Chiesa di Sant'Antonio: dal lun al ven dalle 8:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:30 - costo biglietto: gratis - Ottieni indicazioni
  11. Cena presso Trullo del Conte, via Cadore, 1 - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Alberobello: i migliori ristoranti

  • Trattoria Terra Madre: cucina mediterranea e classica pugliese
    Prezzo medio a persona: da €20,00 a €60,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Sacramento, 17 (Ottieni indicazioni) / tel: 0804324326
  • Trullo del Conte: cucina tipica mediterranea a base di pesce e pizzeria
    Prezzo medio a persona: da €15,00 a €30,00
    Indirizzo e contatti: via Cadore, 3 (Ottieni indicazioni) / tel: 0804324397
  • Il Trullo D'oro: cucina tipica e mediterranea
    Prezzo medio a persona: da €29,00 a €40,00
    Indirizzo e contatti: via Felice Cavallotti, 21 (Ottieni indicazioni) / tel: 0804321820
  • Il Trullo dei Sapori: cucina tipica mediterranea, italiana e a base di pesce
    Prezzo medio a persona: da €15,00 a €50,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Antonio Curri, 3 (Ottieni indicazioni) / tel: 3205321924

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Alberobello

Contrariamente da ciò che si può pensare, ad Alberobello la vita notturna c'è: solo che bisogna spostarsi fuori dal centro. Le discoteche ed altri locali "rumorosi" sono infatti lontani dalla zona Patrimonio dell'Unesco, ma si tratta comunque di una distanza relativa di circa 30 minuti.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Hyper Fuse: storica discoteca, spesso ospita speaker e dj di fama nazionale
    Indirizzo: SP113 Monopoli - Alberobello, km 17 - 70011 Alberobello (Ottieni indicazioni) - Pagina facebook
  • Crash Pub: classico pub/bar con giochi per i clienti e buona selezione di birre artigianali
    Indirizzo: via Biligny, 27 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • L'incontro Lounge Bar: specializzato in drink ed aperitivi, offre anche una buona varietà di dolci, panini e la possibilità di guardare le partite di calcio. Aperto fino a tardi
    Indirizzo: via Antonio Segni, 6 (Ottieni indicazioni) / Pagina Facebook

Organizza il tuo soggiorno a Alberobello: info e consigli utili

  • Come arrivare: l'areoporto meglio collegato è quello di Bari, da lì alcuni autobus arrivano in città (compagnia Marozzi, un'ora / €11,00 o autobus delle ferrovie del sud est dalla stazione centrale di Bari, 2 ore / €6,00) - Voli per Bari da €31,00 - guarda le offerte
    Per raggiungere Alberobello in treno bisogna prima arrivare a Bari o Taranto con Trenitalia, poi proseguire con le ferrovie Sud-Est, fermata Alberobello.
  • Come muoversi: Alberobello è praticamente un museo a cielo aperto, si consiglia di muoversi esclusivamente a piedi.
  • Dove parcheggiare: a pagamento ci sono i parcheggi di Largo Martellotta (Ottieni indicazioni) o in via Indipendenza (Ottieni indicazioni), il prezzo dipende dalla vicinanza alla zona monumentale. Verso Via M. Viterbo (Ottieni indicazioni) c'è la possibilità di posteggiare gratuitamente.
  • Dove dormire: Hotel, b&b e Trulli a partire da €39,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Alberobello è circondata da centri storici che vale la pena visitare. Il primo di questi è Noci e le sue "gnoste", ovvero dei vicoli ciechi presenti in tutto il centro, allestiti in occasione di sagre e feste (Ottieni indicazioni). Subito dopo abbiamo Putignano, custode delle reliquie di Santo Stefano e sede dell'annuale carnevale (Ottieni indicazioni). Infine c'è la località di Castellana Grotta e la sua Grotta bianca, vero e proprio spettacolo della natura (Ottieni indicazioni). Poco distanti anche Matera (65 km - Ottieni indicazioni), Polignano a Mare (29 km - Ottieni indicazioni), i borghi di Locorotondo (9 km - Ottieni indicazioni), Cisternino (19 km - Ottieni indicazioni) e Ostuni (32 km - Ottieni indicazioni). Per chi ama i parchi di divertimento, a 14 km c'è lo Zoosafari di Fasano (Ottieni indicazioni).

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su