Taranto: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Taranto e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Taranto

castello di tarantoCapoluogo dell'omonima provincia, Taranto è una meta imperdibile da visitare durante un viaggio in Puglia, spesso soprannominata la Città dei due mari, per la sua particolarissima posizione geografica a cavallo tra il Mar Grande e il Mar Piccolo. Tuttavia, Taranto è anche conosciuta come la Città spartana, in riferimento alle sue origini antiche: fu infatti l'unica colonia spartana costruita al di fuori dei confini greci, cosa che la rende a tutti gli effetti un luogo unico nel suo genere.
Si può capire quindi il perché Taranto sia così tanto ricca di attrazioni storico-culturali, alcune delle quali risalenti a molti secoli fa: Ecco una selezione delle principali, inserendo anche consigli sui migliori locali dove mangiare e/o dove fare serata, oltre a diversi consigli su come arrivare e come muoversi per la città.
VEDI ANCHE: i borghi più belli della Puglia i posti più belli da visitare in Puglia

10 cose da vedere a Taranto in un Weekend

1 - Cattedrale di San Cataldo

Nel cuore del centro storico di Taranto, la Cattedrale o Duomo di San Cataldo è la più antica cattedrale della Puglia. Costruita infatti verso la metà del X secolo, la Cattedrale venne edificata in realtà sulle rovine di un edificio religioso preesistente (probabilmente risalente a due secoli prima). L'edificio nel complesso è la somma di elementi appartenenti a epoche differenti: l'impianto bizantino originario presenta infatti elementi più moderni, dovuti a una ristrutturazione avvenuta nei primi anni del XI secolo; mentre nel 1700, per esempio, fu realizzata la facciata in stile barocco.
Del vecchio campanile normanno, invece, non rimane più alcuna traccia essendo andato distrutto a causa di un violento terremoto che colpì la città nel 1450 circa.
All'interno, la chiesa presenta tre navate (una centrale e due laterali) e ospita le tombe di alcuni dei personaggi più illustri del passato di Taranto.

  • Come arrivare: piazza Duomo, in pieno centro storico di Taranto, facilmente raggiungibile a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile (orari delle messe: giorni feriali 18:30, giorni festivi 10:00 o 18:30)
  • Costo biglietto: Gratis

2 - Concattedrale Gran Madre di Dio

Importante edificio religioso della città, ma completamente differente per stile architettonico, la Concattedrale Gran Madre di Dio si trova nella parte più moderna di Taranto, anche conosciuta come Borgo Nuovo. Già solo dall'esterno, si può intuire l'originalità dell'edificio: costruita verso gli anni '70 del '900, quindi in pieno periodo del boom economico, la chiesa presenta una struttura moderna in acciaio e cemento che ricorda come forma una vela che si specchia nel mare. Anche gli interni non assomigliano a quelli delle altre chiese tradizionali: non sono presenti opere d'arte di particolare rilievo, così come la classica cupola è sostituita da un muro traforato.

  • Come arrivare: per arrivare alla Concattedrale, vi consigliamo di spostarvi con la vostra auto: l'edificio dista circa 10 minuti da piazza Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

3 - Castello Aragonese

Anche chiamato Castel Sant'Angelo, il Castello aragonese di Taranto svetta nell'angolo estremo dell'isola del centro storico. Si tratta di una fortezza a pianta rettangolare, costruita ai tempi del dominio bizantino (quindi nel 900 d.C. circa) nel tentativo di difendersi dagli attacchi di veneziani e siracusani: in origine, infatti, la fortezza comprendeva torri alte e slanciate dalle quali poter respingere i nemici con frecce, pietre e olio bollente. Verso la fine del 1400, tuttavia, l'allora sovrano cattolico Ferdinando d'Aragona II fece ampliare e modificare il Castello fino a dargli l'aspetto attuale: in particolare, vennero aggiunte sette torri, tra cui il Rivellino (torre separata dalla restante parte della struttura, in modo da favorire l'uscita protetta dal Castello in caso di assedio).

  • Come arrivare: entrando nell'isola del centro storico, è impossibile non notare la fortezza, direttamente affacciata sul mare - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni, dalle 9:30 alle 11:30 al mattino. Dalle 14:00 alle 18:00 il pomeriggio e la sera dalle 20:00 alla 1:30
  • Costo biglietto: Gratis

4 - Ponte Girevole

Oltre al castello aragonese, un altro grande simbolo della città di Taranto è il Ponte Girevole, che avrete sicuramente già visto in numerose fotografie. Il Ponte Girevole (per la verità, il nome completo sarebbe Ponte di San Francesco di Paola) funge da collegamento tra il borgo antico e quello nuovo dal 1887, anno della sua inaugurazione. Lungo quasi 90 metri, questo ponte era in origine basato su un meccanismo di leve e perni che permettevano alle due braccia di muoversi in maniera indipendente l'una dall'altra. Oggi, la struttura è stata modificata e resa più moderna, ed è gestita da un funzionamento di tipo elettrico.

  • Come arrivare: per arrivare al borgo antico, è necessario attraversare questo ponte, anche percorribile a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

5 - Museo Nazionale Archeologico

Il Museo Nazionale Archeologico è uno dei più importanti non solo di Taranto, ma addirittura di tutta Italia. Situato all'interno della struttura dell'ex Convento dei Frati Alcantarini, è suddiviso in due piani in cui sono ospitati reperti storici di grande rilevanza. In particolare, al primo piano sono ospitate le collezioni che hanno reso famoso questo museo in tutto il mondo, ovvero le collezioni risalenti al periodo greco, ma anche a quello romano e bizantino. Al secondo piano (aperto al pubblico più recentemente), invece, si trovano reperti più antichi, molti dei quali risalenti al Neolitico; inoltre, sempre al secondo piano, è stata allestita una mostra che ripercorre la storia di Taranto, dagli accampamenti preistorici al IV secolo a.C.

  • Come arrivare: dai Giardini di piazza Garibaldi, solo pochi passi vi separano dal Museo Nazionale - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 19:30. La domenica invece dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Costo biglietto: €8,00 a persona (Ridotto €4,00)

6 - Chiesa di San Domenico Maggiore

Situata nel cuore del borgo antico, lungo via Duomo, la Chiesa di San Domenico Maggiore, sebbene meno conosciuta rispetto alla Cattedrale e alla Concattedrale di Taranto, è uno degli edifici religiosi più significativi per gli abitanti della città. Dall'esterno, la chiesa è ben riconoscibile per la ripida scalinata a forbice d'accesso, mentre all'interno viene custodito un vero e proprio tesoro: ci riferiamo in particolare alla statua della Madonna dell'Addolorata (la chiesa fu infatti per secoli sede della Confraternita dell'Addolorata) che ogni giovedì santo viene portata in processione per le vie della città. Molto bello anche l'altare su cui viene riposta la statua, in puro stile barocco.

  • Come arrivare: la chiesa è facilmente raggiungibile a piedi dal centro, passeggiando lungo via Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

7 - Giardini Peripato

Se avete voglia di fare una pausa dal vostro itinerario serrato per Taranto e respirare una boccata d'aria, il luogo che fa per voi è il polmone verde della città: i Giardini Peripato. Con un'estensione pari a circa 5 ettari, il giardino (un tempo conosciuto come Giardino di Sant'Antonio) era parte dei possedimenti della famiglia Beaumont ed era caratterizzato dalla presenza di moltissimi alberi di agrumi. Trasformato prima in zona di villeggiatura e poi in Villa Comunale, il parco si è dotato di gradinate, colonne, scivoli e un teatro all'aperto, tutt'oggi utilizzato soprattutto durante le sere d'estate (anche come cinema).

  • Come arrivare: due minuti a piedi partendo dal Museo Archeologico - Ottieni indicazioni
  • Orari: i giardini sono aperti tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00.
  • Costo biglietto: Gratis

8 - Necropoli greco-romane

Se vi trovate a Taranto, non è possibile non fare almeno un giro veloce tra le Necropoli cittadine. Oltre 160 sepolture sono state identificate, sparse per alcune aree della città: tra le più famose, la necropoli di via Marche, le tombe di via Umbria e di via Sardegna e la Tomba degli Atleti di via Francesco Crispi. I resti ritrovati in queste zone hanno rivelato la pratica di rituali funerari ben specifici risalenti all'epoca greco-romana: i corpi dei defunti venivano seppelliti in posizione fetale oppure cremati, ma sempre accompagnati da un corredo funerario costituito da utensili di vita quotidiana, gioielli e vivande che si riteneva potessero servire nella futura vita dopo la morte.

  • Come arrivare: le necropoli sono sparpagliate un po' per tutta la città. Vi lasciamo le indicazioni per visitare la Tomba degli Atleti di via Francesco Crispi - Ottieni indicazioni
  • Orari: i siti archeologici sono aperti il sabato dalle 20:00 alle 23:00 e domenica dalle 19:00 alle 21:00
  • Costo biglietto: un tour della Taranto sotterranea costa €5,00 a persona

9 - Ipogeo Bellacicco

Oltre alle necropoli, il sottosuolo di Taranto è disseminato di moltissimi altri tesori: il più evidente è sicuramente l'Ipogeo Bellacicco di Palazzo de Beaumont. Collocato ad una profondità di ben 14 metri, questa struttura è una delle poche restaurate e fruibili al pubblico e, attraverso l'esposizione di fossili, utensili antichi e resti di mura perimetrali in pietra, aiuta a ripercorrere la storia di Taranto dalla sua origine geologica (attestata a circa 65 milioni di anni fa) fino all'XVIII secolo passando per l'epoca greco-romana, quella bizantina, ecc. Se siete appassionati di storia o se semplicemente volete scoprire un aspetto più particolare e meno turistico di Taranto, una visita all'Ipogeo potrebbe fare davvero al caso vostro, stimolando la vostra curiosità e la voglia di indagare nel passato.

  • Come arrivare: l'Ipogeo si trova in via Vittorio Emanuele II al numero 39. Dal Castello aragonese si arriva in meno di 5 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: ogni domenica parte la visita guidata alle 11:00
  • Costo biglietto: l'ingresso all'Ipogeo costa €5,00 a persona

10 - Riserva Naturale "Palude La Vela"

Il percorso di scoperta di Taranto si conclude con una visita alla vicina Riserva Naturale Palude La Vela, situata sulle sponde del Mar Piccolo. Si tratta di un'area per lo più palustre, che costituisce un ecosistema variegato di flora e fauna: in questa zona, tra canneti e pinete spontanee, vivono un gran numero di animali tra cui cicogne, fenicotteri e falchi pescatori (tra gli uccelli), ma anche vipere e tartarughe palustri (tra i rettili) e roditori di piccola/media taglia come scoiattoli, arvicole e topi quercini.
L'area, una vera e propria oasi naturali per moltissime specie, è gestita dal WWF di Taranto che si batte attivamente contro il bracconaggio, una pratica purtroppo ancora molto diffusa.

  • Come arrivare: la riserva si trova poco lontano dalla città, tuttavia vi suggeriamo di muovervi con la vostra auto per facilitarvi il più possibile gli spostamenti - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

Cosa vedere a Taranto in un giorno: itinerario consigliato

centro storico tarantoTaranto è una città che, come avrete intuito, ha tanto da offrire, sebbene il suo centro storico sia concentrato in un'unica isola delimitata dal mare. Ecco perché vogliamo suggerirvi un itinerario da realizzare in una giornata che condensi le principali attrazioni cittadine.

Mattina: la mattinata parte dalla zona del borgo nuovo e, in particolare, dal Bernardi Choco Bistrot, un bar affacciato sul castello in cui far colazione è un vero e proprio piacere (qui troverete una vasta scelta di brioche e dolci freschi). Una volta rifocillati per bene, si parte alla volta del centro storico: per arrivarci è necessario attraversare il famoso Ponte Girevole, per poi imbattersi sulla sinistra nell'imponente Castello aragonese. Quest'ultimo è visitabile quasi interamente e data la quantità di stanze, corridoi, ecc. vi porterà via come minimo un'oretta. Una volta terminata la visita, ci si può immergere nel centro storico vero e proprio: lungo la strada, ci si può imbattere facilmente nell'Ipogeo Bellacicco (aperto però solo la domenica mattina), e poco più avanti nella Cattedrale della città. Poco distante dalla Cattedrale, si trova anche la Chiesa di San Domenico Maggiore con la statua della Madonna Addolorata, a cui gli abitanti del luogo sono molto affezionati.

Pomeriggio: per pranzo vi suggeriamo di ritornare sui vostri passi e di fermarvi a mangiare al ristorante La Locanda dei Briganti, gustando piatti di pesce freschissimo a prezzi molto contenuti. Dopo pranzo, è tempo di riattraversare il Ponte Girevole e di lasciarvi alle spalle il centro storico per spingervi invece verso l'interessantissimo Museo Archeologico Nazionale, conosciuto in tutto il mondo per gli importanti reperti storici... Qui una visita è d'obbligo! Dopodiché fermatevi a riposare su una panchina oppure fate una passeggiata rigenerante nel polmone verde di Taranto, i Giardini Peripato, luogo d'incontro irrinunciabile per i tarantini.

Sera: infine, per la cena fermatevi al ristorante SUD, appena fuori dal parco, specializzato in cucina mediterranea.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione: Bernardi Choco Bistrot - Ottieni indicazioni
  2. Ponte Girevole: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  3. Castello aragonese: tutti i giorni, dalle 9:30 alle 11:30 al mattino. Dalle 14:00 alle 18:00 il pomeriggio e la sera dalle 20:00 alla 1:30 - costo biglietto: gratis
  4. Cattedrale: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  5. Chiesa di San Domenico Maggiore: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  6. Pranzo: La Locanda dei Briganti - Ottieni indicazioni
  7. Museo Archeologico Nazionale: dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 19:30. La domenica invece dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30 - costo biglietto: intero €8,00 ridotto €4,00
  8. Giardini Peripato: tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00 - costo biglietto: gratis
  9. Cena: ristorante SUD - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Taranto: i migliori ristoranti

  • Moma La Galleria del Gusto: cucina del luogo, semplice ma saporita, con opzioni per vegetariani e vegani. Ottimo l'impasto della pizza!
    Prezzo medio a persona: €25,00/30,00
    Indirizzo e contatti: via Salinella, 68 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 366 9757930
  • Albagia - Nel regno di mezzo: ristorante che propone specialità sia di cucina italiana che di cucina greca, dall'ambiente molto intimo e accogliente
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: via Santilli, 23 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 099 2311049
  • Fabulà: locale ideale per uno spuntino veloce ma sfizioso, con una vasta scelta di panini e focacce
    Prezzo medio a persona: €15,00/20,00
    Indirizzo e contatti: via Cesare Battisti, 5090 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 349 6948719
  • La Locanda dei Briganti: ristorante specializzato in piatti di cucina mediterranea con ottimo rapporto qualità-prezzo
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: via Duomo, 262 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 099 942 3106
  • Ristorante SUD: ristorante intimo e informale, adatto a chi vuole assaggiare specialità di cucina mediterranea (con opzioni vegetariane)
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: piazza J. Fitzgerard Kennedy, 9-15 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 331 9289332

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Taranto

porto di tarantoA Taranto e nelle zone limitrofe, la vita notturna è sacra e caratterizzata da un'offerta ben variegata che soddisfa un po' tutti i gusti: in città sono sparpagliati per tutto il tessuto urbano pub, birrerie, wine bar, oltre a discoteche e club in cui ballare fino a notte fonda. In estate, troverete invece numerosi locali estivi nella zona antistante il lungomare, oltre ai locali più classici concentrati nel centro storico e dintorni. Qui sotto, ve ne indichiamo 3 che reputiamo davvero imperdibili.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Tabir - Birroteca tarantina: locale per gli amanti della birra, sia alla spina che in bottiglia. Ottimi gli stuzzichini in accompagnamento al bere
    Indirizzo: via Camillo Benso Conte di Cavour, 35 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Alhambra Rock Music Pub: pub storico di Taranto, specializzato in piatti di carne e con grande selezione di birre
    Indirizzo: via Camillo Benso Conte di Cavour, 39 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Mood: discoteca cult del luogo, nata da un progetto di giovani ragazzi pugliesi
    Indirizzo: viale Jonio, 158 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Taranto: info e consigli utili

Come arrivare

  • In auto: arrivando da nord basta seguire l'autostrada A14 fino all'uscita indicata - Ottieni indicazioni
  • In autobus, a seconda della città di partenza, esistono collegamenti diretti gestiti da Autolinee Marozzi (da Roma, Siena, Pisa, Firenze) oppure da Autolinee Marino (da Milano, Bologna, Rimini, Torino, Parma, Assisi, ecc.)
  • In nave: diverse compagnie navali prevedono collegamenti dalle principali città portuali italiane (da Messina, per esempio, partono traghetti quasi tutti i giorni con destinazione Taranto: il costo del biglietto si aggira intorno ai €50,00 se viaggiate con auto da traghettare)
  • In aereo: è consigliabile atterrare in uno degli aeroporti più vicini (Bari - 100 km, Brindisi - 75 km) per poi spostarsi fino a destinazione con un autobus - Voli per Bari da €37,00 / Voli per Brindisi da €37,00

Come muoversi e dove parcheggiare

  • Come muoversi: il modo migliore è girare a piedi. In alternativa, soprattutto se si esce dal centro storico, è preferibile optare per i servizi pubblici gestiti dall'azienda dei trasporti Amat, che oltre ai trasporti via terra si occupa anche di quelli via mare con la vicina isola di San Pietro, raggiungibile attraverso due motonavi adibite al trasporto dei passeggeri (costo del biglietto: €5,00 a persona). Se volete visitare i dintorni del Salento, vi consigliamo un mezzo vostro
  • Dove parcheggiare: al di fuori della zona del centro sia perché molti parcheggi sono a pagamento, sia perché i posteggi sono pochi. Vi suggeriamo di lasciare l'auto in zona Corso Due Mari (Ottieni indicazioni) oppure sul Lungomare Vittorio Emanuele III (Ottieni indicazioni), a breve distanza da Piazza Castello

Dove dormire e cosa vedere nei dintorni

  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €30,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Statte (10 km), San Giorgio Ionico (11 km), Leporano (13 km), Torricella (30 km), Grottaglie (24 km), Manduria (34 km), Alberobello (45km), Locorotondo (37km), Cisternino (40km), Ostuni (55km), Matera (75km), Parco delle Gravine (30km)

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su