Buffer Passaporto Viaggi ConfinePer chi viaggia molto, soprattutto fuori dall'Unione Europea, il passaporto è d'obbligo. Questo tipo di documento cela dietro di sé diverse "leggende metropolitane": si parla spesso di tempi di attesa biblici, costi alti, procedura eccessivamente burocratica. Ecco le ultime novità per fare un po' di chiarezza.

Nuove Regole: ecco cosa cambia

02 nuove regole passaportoInnanzitutto, negli ultimi anni la richiesta del passaporto è stata snellita e va effettuata per via telematica, all'indirizzo www.passaportonline.poliziadistato.it. Si eliminano così le lunghe code negli uffici, poiché tramite il portale si possono prenotare ora e luogo per presentare la propria domanda. Gli uffici predisposti sono Questura, Uffici Passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza, Stazione dei Carabinieri.
La documentazione da fornire è la seguente:

  • Modulo stampato per la richiesta passaporto;
  • Documento di identità valido;
  • 2 fototessera identiche;
  • Ricevuta di pagamento pari a €42,50 mediante bollettino di conto corrente intestato n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro con causale "importo per il rilascio del passaporto elettronico". Di solito negli uffici postali si trovano bollettini precompilati;
  • Contrassegno amministrativo pari a €73,50 da richiedere in tabaccheria. E' quello che viene comunemente definito "contrassegno telematico", e che andiamo ora ad analizzare.

Contrassegno telematico: cos'è e dove comprarlo

La vecchia marca da bollo del passaporto da €40,29 è stata abolita nel 2014.
Prima infatti chiunque viaggiasse doveva apporre una marca da bolla di quel valore per ogni anno di validità del passaporto. Ora non è più così: quando si richiede il passaporto, è sufficiente recarsi in qualsiasi tabaccheria o rivenditore di valori bollati e acquistare il contrassegno telematico (marca da bollo) dal valore di €73,50, che sarà apposto una volta sola sul nostro passaporto. Più costo per il rilascio del passaporto (totale: €116), ma zero costo per gli anni successivi, il che rappresenta un gran vantaggio. Chi avesse già acquistato una marca da bollo da €40,20, può richiedere l'integrazione acquistandone una da €33,21.