Dolomiti Trentino Val De FumoTrento è una città piccolina, tranquillamente visitabile in 2 o 3 giorni, ma ciò non vieta di rimanervi anche una settimana, anzi al contrario sarebbe un'ottima idea che consentirebbe di scoprire i suoi dintorni portandovi ogni giorno in un luogo diverso. Le gite giornaliere che si possono fare a Trento sono infinite e di vario genere. Si va infatti dai giri in città ai giri in montagna, dai laghi ai parchi naturali, dal relax a piccoli trekking nella natura.
Ecco quali sono le migliori gite di un giorno nei dintorni di Trento!

1 - Bolzano

bolzano 2Ad un'ora di distanza e ben collegata con treni e autobus.
Vi attende una città colorata e sempre viva, dagli edifici medievali con influenze del periodo austro-ungarico, dove poter scoprire interessanti musei e castelli tra i quali gli imperdibili museo archeologico e Castel Roncolo. Immergetevi in via Goethe e Piazza delle Erbe, una piazza colorata nel cuore del centro città. Non perdetevi Piazza Walther, dove si trovano il bellissimo Duomo e la Basilica Romanica.

La città si presta perfettamente ad essere visitata in un giorno, sia in autonomia che con un tour guidato ad esempio del centro storico o delle cantine vinicole, e quando avrete terminato con le attrazioni principali potrete godervi un buon aperitivo o uno dei tanti eventi proposti, come ad esempio i mercatini di Natale, da novembre a gennaio, e feste musicali o gastronomiche nelle altre stagioni.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Bolzano

2 - Lago di Levico e Lago di Caldonazzo

lago di caldonazzoChe sia inverno o che sia estate, un lago è sempre molto suggestivo!
Ve ne proponiamo due in un'unica giornata, a 5 minuti di distanza l'uno dall'altro e a circa 30 minuti da Trento, da visitare in completa autonomia. Il Lago di Levico e il Lago di Caldonazzo prendono il nome dai rispettivi paesi e sono due perle trentine che hanno ottenuto la Bandiera Blu!

Vi suggeriamo di partire a metà mattinata con calma verso Levico dove il lago è un piccolo gioiello incastonato nella natura, con poco spazio per le infrastrutture e una fitta cornice di alberi e cespugli, il luogo ideale per una passeggiata tranquilla e poi un giretto nel paesino d'impronta austriaca per pranzare a base di pesce.
Subito dopo spostatevi a Caldonazzo dove il lago è più grande e arricchito di gelaterie, ristoranti, noleggi sportivi e possibilità di varie attività come canoa e sci d'acqua, ideale quindi per praticare sport e fare un aperitivo prima di rientrare.

D'estate inoltre entrambi i laghi sono balneabili e dotati di spiaggette e non mancano feste ed eventi nei vari locali, mentre d'inverno è piacevole passeggiare, ammirare i paesaggi e fermarsi per qualche scatto fotografico.

  • Distanza: 30 km
  • Come arrivare: in auto (circa 30 minuti) tramite Statale 12 e poi la 47; il treno regionale impiega 1 ora e 20 min; gli autobus Trentino Trasporti impiegano 45 min - Ottieni indicazioni
  • Orari: per visitare entrambi i laghi e i rispettivi paesi possono bastare 4 o 5 ore
  • Costo biglietto: accesso ai laghi gratuito; treno €4,00; autobus €3,00

3 - Lago di Garda con crociera in traghetto

lago di garda 3Lo splendido Lago di Garda è una rinomata attrazione naturale situata a circa un'oretta e poco più da Trento. Recarsi sul Lago di Garda vuol dire visitare tante graziose località che neanche d'inverno perdono il loro fascino, ad esempio con questa mini crociera che vi proponiamo, si parte da Garda e si attracca a Sirmione, Limone sul Garda e Malcesine. Il lago si raggiunge da Trento in macchina o in treno per poi imbarcarsi sul traghetto che vi porterà in giro tra le acque limpide alla scoperta di borghi, castelli, vigneti e panorami mozzafiato. Il tour solitamente impegna tutta la giornata, tuttavia si può optare semplicemente per uno dei parchi divertimento che sorgono sul lago tra i quali Gardaland e Caneva World.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere nei pressi del Lago di Como

4 - Val di Fumo (Parco Naturale Adamello Brenta)

val di fumoSe vi trovate a Trento e volete visitare il Parco Naturale Adamello Brenta, sappiate che anche in questo caso dovrete scegliere una località in particolare in quanto si parla della più grande area protetta del Trentino con un'estensione di 620 km quadrati che abbraccia diversi paesi. A tal proposito vi segnaliamo la Val di Fumo, un luogo quasi sconosciuto e completamente incontaminato immerso nel Parco Naturale Adamello Brenta, situato a un'ora e mezza da Trento da poter visitare in autonomia e senza un tour guidato, ideale per un trekking giornaliero adatto a tutti in quanto non presenta alcuna difficoltà. Questa lunga passeggiata nella natura avviene in una cornice pittoresca tra una vallata verde attraversata da un ruscello che in alcuni punti crea dei piccoli salti e lo scenario delle montagne del gruppo Adamello tutto intorno. Al termine si giunge in un caratteristico rifugio alpino dove rifocillarsi con bevande calde o fredde e un buon pezzo di torta!

  • Distanza: 78 km
  • Come arrivare: in auto tramite Statale 237, o autobus della Trentino Trasporti fino a Tione (2 ore e 20 min, €10,00) e poi proseguire in taxi (1 ore e 45 min, €50,00), perdendo però troppo tempo e spendendo tanto - Ottieni indicazioni
  • Orari: il percorso nella valle dura circa 2 ore
  • Costo biglietto: gratis

5 - Parco Faunistico Spormaggiore

parco faunistico spormaggioreSiete amanti degli animali? Vi trovate nel posto giusto! Quale regione migliore per osservare un po' di fauna selvatica delle Alpi, se non il Trentino? A circa mezz'ora da Trento, in Val di Non, ecco un'altra gita che vi impegnerà gran parte della giornata, ideale per tutte le età, dai bambini agli anziani, e anche in questo caso da visitare in autonomia.

Il Parco Faunistico di Spormaggiore è un parco tematico istituito per reintegrare e salvaguardare gli animali tipici locali quali l'orso bruno, i caprioli, la lince, il gatto selvatico, il gufo reale, il lupo e le volpi, tutti animali avvistabili nel parco ma in completa sicurezza. A ognuno di loro è infatti dedicata una propria zona in cui è stata ricreata un'area uguale a quella dove dovrebbe trovarsi in natura, con faggi, abeti, larici, cespugli e corsi d'acqua, così da consentire al meglio sia il letargo che le normali attività giornaliere.

Oltre agli avvistamenti, passeggiare tra i sentieri del parco è piacevole e rilassante, circondati dal verde, nel silenzio e con i soli rumori della natura. Al termine della visita potrete bere o mangiare qualcosa nel punto ristoro del parco completo di negozio di souvenir.

  • Distanza: 28,6 km
  • Come arrivare: in auto (30 minuti) tramite la strada Provinciale 235; il bus Trentino Trasporti fino a Spormaggiore con cambio a Mezzocorona impiega 1 ora (€4,00) - Ottieni indicazioni
  • Orari: variabili in base alla stagione, per info dettagliate consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: intero €8,00 - ridotto €7,00 per gruppi di almeno 10 persone, bambini dai 4 ai 14 anni, anziani sui 65 anni

6 - Santuario di San Romedio

santuario di s romedioFoto di Luca Giarelli. Sempre in Val di Non, a mezz'ora dal parco di Spormaggiore e a 45 minuti da Trento, si trova questo santuario, situato nel paese di San Romedio, la cui visita richiede un paio d'ore. Questa gita infatti si può fare anche in mezza giornata o in abbinamento al Parco Faunistico Spormaggiore, in ogni caso in autonomia senza un tour guidato, semplicemente affidandosi ai mezzi pubblici.

Vi troverete nel bel mezzo della natura, su una rupe di 70 metri raggiungibile tramite una scalinata di 131 gradini, nel maggiore esempio di arte cristiana medievale e uno dei più noti luoghi di pellegrinaggio in Trentino formato da diverse chiese e cappelle. A rendere tutto più interessante sono le molteplici leggende legate a questo santuario, tra le quali la più nota è quella dell'orso che sbranò il cavallo dell'eremita Romedio e quest'ultimo riuscì ad ammaestrarlo riuscendo ad arrivare a Trento sul suo dorso.

  • Distanza: 43,5 km
  • Come arrivare: in auto (45 minuti) tramite Statale 43; il bus Trentino Trasporti fino a Tavon con cambio a Dermulo impiega 2 ore (€5,00) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 8:30-18:30
  • Costo biglietto: ingresso al santuario €3,00

7 - Verona

verona 3Una città meravigliosa a 50 minuti di distanza, raggiungibile in autonomia con autobus e treni e visitabile sia da soli che con un tour guidato a piedi tra i tesori della città. Se si pensa a Verona subito vengono in mente l'amore tra Romeo e Giulietta e i concerti nella famosa Arena. A completare il tutto, edifici medievali e barocchi, vicoli stretti e un centro storico dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Verona saprà stupirvi tra la Casa di Giulietta, Piazza delle Erbe, Piazza Bra, naturalmente l'imponente Arena ma anche varie chiese e molteplici ponti lungo il fiume Adige e per scoprire al meglio la città e la sua storia di certo non mancano i tour proposti una volta giunti a destinazione. Infine, per terminare al meglio la gita, non può mancare un aperitivo tradizionale con Spritz e cicchetti.
VEDI ANCHE: Cosa vedere assolutamente a Verona

8 - Castel Beseno

edificio castel besenoFoto di Zairon. Questa attrazione richiede una visita di poche ore, mediamente 2 e mezza per la precisione! Si trova a Besenello, nella Valle dell'Adige, a 20 minuti da Trento, ed è la più grande fortezza del Trentino costruita sulla sommità di una collina.

Arrivando si notano subito gli imponenti bastioni cinquecenteschi, i quali furono aggiunti al castello per rinforzarlo in previsione di assedi con armi da fuoco, ma la vera magia arriva entrando e iniziando a visitare i suoi immensi giardini e le stanze. Nell'ampio cortile si trovano una serie di giochi di corte, mentre nelle sale sono esposte armi e armature, ma anche utensili e attrezzi da lavoro, oltre ad essere arricchite da bellissimi affreschi. Il bello di Castel Beseno è l'invito ai visitatori di toccare con mano ogni cosa, permettendo quindi di indossare gli elmi e maneggiare le spade, così da offrire una migliore esperienza di visita.
Infine, per terminare al meglio, percorrete il sistema di camminamenti lungo le mura e godetevi la suggestiva vista panoramica sulla verdeggiante valle. Segnaliamo inoltre che in estate vengono ospitate diverse manifestazioni e rievocazioni storiche.

  • Distanza: 36 km
  • Come arrivare: in auto (20 minuti) tramite Statale 12; il bus B301 impiega 50 min (€3,00) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da martedì a domenica 10:00-18:00, chiuso il lunedì
  • Costo biglietto: €7,00 intero - €5,00 ridotto

9 - Riserva Integrale 3 Cime del Monte Bondone e Giardino Botanico Alpino

riserva 3 cime monte bondoneA 40 minuti da Trento si trova questa Riserva Integrale, a pochi minuti da questa, anche il Giardino Botanico Alpino, in località Viote. Entrambe le tappe possono essere effettuate in un'unica giornata e in completa autonomia.

La riserva è un'area di ben 233 ettari, che si compone di 3 cime sui 2.100 metri l'una (Dos d'Abramo, Cima Cornetto e Cima Verde) ed è inoltre attraversata dal fiume Rio Val Magna che si suddivide nei tre torrenti Roggia di Garniga, Roggia di Sopramonte e Roggia dei Molini. Al suo interno i percorsi disponibili sono i più svariati, ognuno dei quali offre paesaggi naturali pazzeschi in una folta vegetazione di larici, abeti bianchi, abeti rossi e pini e con una grande varietà faunistica di cervi, caprioli, camosci, marmotte, aquile e molti altri animali di montagna. Uno di questi percorsi in particolare porta al Giardino Botanico Alpino, uno dei più antichi e grandi di tutte le Alpi, vasto 10 ettari e con una collezione di 2.000 specie di piante d'alta quota, alcune delle quali a rischio d'estinzione, articolate tra aiuole rocciose, laghetti, prati, torbiere e boschetti.

  • Distanza: 25 km
  • Come arrivare: in auto (40 minuti) tramite Provinciale 85; il bus B202 impiega 55 min (€3,00) - Ottieni indicazioni
  • Orari: riserva sempre aperta, giardino botanico tutti i giorni 9:00-17:00
  • Costo biglietto: riserva ingresso gratuito; giardino botanico €3,50

10 - Forte Belvedere Gschwent

lavarone forte belvedere gschwendtFoto di Matteo Ianeselli. Si trova a Lavarone, a 40 minuti da Trento, ed è una struttura di guerra appartenente al sistema di fortificazioni austriache sul confine italiano la cui visita vi impegnerà solo un paio d'ore, perciò questa gita è ideale anche per chi ha mezza giornata a disposizione.
La struttura si trova su uno sperone roccioso a 1.177 metri d'altezza, costruito per contrastare gli attacchi e difendere il territorio circostante. Oggi al suo interno è allestita l'esposizione di reperti, oggetti e fotografie suddivisa in tre piani e diversi temi che seguono in ordine cronologico la linea temporale che va dalla prima alla seconda guerra mondiale raccontando la storia del forte e le sue origini, le operazioni militari e le battaglie combattute proprio lì, e infine vari argomenti generali legati alla guerra. Per rendere la visita adatta a tutti i visitatori, le informazioni sono state scritte sia in italiano che in tedesco e inglese.

  • Distanza: 45,5 km
  • Come arrivare: in auto (40 minuti) tramite Statale 47; il bus B303 impiega 1 ora e 20 min (€4,00) - Ottieni indicazioni
  • Orari: variabili in base alla stagione, per info dettagliate consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: intero €7,00 - ridotto €5,00