Italia Trento Mediterraneo 1 Trento è una destinazione perfetta da scoprire in un weekend, sia in estate che in inverno. Ogni stagione, infatti, ha davvero tanto da offrire e oltre a visitare la città potrete fare un trekking nei suoi dintorni, dedicare una giornata agli sport invernali o scegliere tra tantissime attività da fare con i più piccoli.
Pronti a partire? Ecco come organizzare il perfetto itinerario di Trento in 3 giorni.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Trento

Giorno 1

  • Distanza percorsa: 1 km
  • Luoghi visitati: Piazza Duomo e Duomo di San Vigilio (gratis), Palazzo Pretorio e Museo Diocesano Tridentino (€7,00), Via Rodolfo Belenzani e Chiesa di Santa Maria Maggiore, Spazio archeologico sotterraneo del Sas (€2,50) o MART (€2,00)
  • Dove mangiare: Pranzo presso Forsterbräu Trento (Ottieni indicazioni), Cena presso Ristorante Antica Trattoria Due Mori (Ottieni indicazioni)

1 - Piazza Duomo e Duomo di San Vigilio

trento piazza del duomo 2 Foto di Matteo Ianeselli. Iniziate questo viaggio a Trento dalla sua meravigliosa piazza centrale, Piazza Duomo, con al centro la grande fontana del Nettuno, dominata dal bellissimo Duomo, dalla Torre Civica e dal Palazzo Pretorio, contornata da palazzi affrescati come le Case Cazuffi-Rella.

Iniziate la visita proprio dal Duomo di Trento, ovvero il Duomo di San Vigilio (tutti i giorni 6:30-12:00 e 14:30-20:00; ingresso gratuito). Questo luogo sorge sulla tomba di San Vigilio, Patrono della città e fu la sede del celebre Concilio di Trento dal 1545 al 1563, un luogo ricco di storia!

Inizia la giornata con una fetta di strudel: uno dei dolci più amati del Trentino. Proprio dietro al Duomo si trova la Pasticceria San Vigilio Trento, dove potrete mangiare uno degli strudel più buoni della città, da accompagnare con caffè o una fumante tazza di cioccolata calda con panna.

2 - Palazzo Pretorio e Museo Diocesano Tridentino

trento centro storico torre civica Foto di Gianni o O. Rimanete sempre in Piazza Duomo e visitate il Palazzo Pretorio, uno dei palazzi più importanti della città. Accanto si trova invece la Torre Civica, dotata di un grande orologio e che custodisce la sua campana della Renga, che annunciava le condanne a morte che venivano poi eseguite sulla piazza.

Costruito nel 1220, il Palazzo Pretorio nel corso dei secoli ha svolto la funzione di prigione e tribunale, ma è stato anche sede del comune e sede dei vescovi. Oggi ospita il Museo Diocesano Tridentino (tutti i giorni 10:00-13:00 e 14:00-18:00; ingresso intero €7,00, ridotto €5,00). E vi consigliamo di visitare proprio questo museo: Trento ha una lunga storia legata alla Chiesa, soprattutto perché in passato è stata sede del Concilio. In questo museo è esposto un vasto patrimonio artistico e culturale proveniente dalle Chiese di tutto il Trentino ed è arricchito inoltre da un suggestivo passaggio rialzato che permette di ammirare dall'alto la cattedrale.

Se visiti Trento a dicembre: devi sapere che Piazza Duomo è il fulcro dei festeggiamenti e ospita i meravigliosi mercatini di Natale. Inoltre, davanti al Palazzo Pretorio viene allestito un grande albero e la sera, quando il sole cala, sulla facciata principale viene proiettato un meraviglioso spettacolo di luci.

3 - Via Rodolfo Belenzani e Chiesa di Santa Maria Maggiore

santa maria maggiore chiesa 2 Verso ora di pranzo incamminatevi lungo via Rodolfo Belenzani, una delle strade principali del centro, che dal Duomo conduce fino a via Roma. La via è incorniciata da meravigliosi edifici, come il Palazzo Thun, il cui cortile interno è accessibile, il Palazzo Municipale e la Casa Geremia. Fermatevi ad ammirare anche la facciata del Palazzo Alberti Colico, in gran parte ricoperta da affreschi cinquecenteschi che rendono il palazzo uno dei più belli di Trento.

Dopo pranzo cogliete l'occasione per visitare la Chiesa di Santa Maria Maggiore, grande capolavoro cinquecentesco con una facciata ricca di intagli e colonne e un altissimo campanile con ben 7 campane. L'interno si apre invece un'elegante navata con archi e cupole, abbellita da affreschi e sculture (tutti i giorni 8:00-12:00 e 14:30-18:00; ingresso gratuito).

Fermati a pranzo al Forsterbräu Trento: proprio dietro via Belenzani, questo locale è una vera e propria istituzione in città. Potrai assaggiare piatti tirolesi e della tradizione accompagnati da ottime birre.

4 - Pomeriggio di musei: Spazio archeologico sotterraneo del Sas o MART

spazio archeologico sotterraneo del sas Foto di ArcheoTrentino. Dopo aver visitato la Chiesa di Santa Maria Maggiore, per il resto pomeriggio vi consigliamo di dedicarvi alla visita di uno dei tanti musei della città. In base alle vostre preferenze, potrete scegliere tra due musei situati entrambi nel centro storico.

Opzione A al SASS (da ottobre a maggio 9:00-13:00 e 14:00-17:30, da giugno a settembre 9:00-13:00 e 14:00-18:00; ingresso intero €2,50, ridotto €1,50). Si tratta di una zona archeologica riportata alla luce dopo alcuni scavi effettuati in occasione del restauro e dell'ampliamento del teatro. Nello specifico, sono i resti dell'antica città romana di Tridentum, costruita e abitata durante il I secolo a.C.

Opzione B al MART (mar-dom 10:00-18:00, ven 10:00-21:00; ingresso €2,00). La Galleria Civica di Trento, sede staccata del più grande Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e propone opere d'arte contemporanea e architettura dell'800 e del '900.

Accelerando un po' i tempi, se siete particolarmente interessati a questi musei potete organizzarvi anche per visitarli entrambi visti i lunghi orari di chiusura (soprattutto il MART fino alle 21:00 di venerdì). Una volta concluse le visite, nel tardo pomeriggio godetevi un aperitivo lungo la bella via del Suffragio, una delle vie più caratteristiche di Trento, caratterizzata da meravigliosi portici e ricca di locali.

Trascorri la serata nel centro storico: Trento è una città universitaria abbastanza movimentate. Nel centro troverai locali di ogni genere, come la Birreria Pedavena, vera e propria istituzione. Potrai fermarti anche al Tipico o a L'Angolo dei 33.

Giorno 2

  • Distanza percorsa: 13,2 km
  • Luoghi visitati: Castello del Buonconsiglio (€10,00), quartiere Le Albere e MUSE (€11,00), funivia Sardagna (a/r €5,00)
  • Dove mangiare: Pranzo presso Urban Factory Lab (Ottieni indicazioni), Cena presso Bistrot Trento Alta (Ottieni indicazioni)

1 - Castello del Buonconsiglio

trento castello buonconsiglio 1 Foto di Jakub Hałun. Dedicate la mattina di questa seconda giornata alla visita di uno dei simboli di Trento, ovvero il Castello del Buonconsiglio (da maggio a novembre tutti i giorni 10:00-18:00, da dicembre ad aprile 9:30-17:00, lun sempre chiuso; ingresso intero €10,00, ridotto €6,00). Si trova nei pressi del centro e potrete raggiungerlo a piedi.

Il Castello del Buonconsiglio, ex residenza dei Principi Vescovi di Trento e attuale sede di mostre archeologiche e d'arte, risale al Medioevo con alcuni tratti rinascimentali del '600 provenienti da diverse ristrutturazioni. Del castello si possono visitare tutte le stanze, le prigioni, i giardini e soprattutto non può mancare un giro nella Torre dell'Aquila. Alta 22 metri, è suddivisa in tre piani collegati da una scala a chiocciola e ospita tra le sue pareti il Ciclo dei Mesi, una meravigliosa serie di affreschi che descrivono la situazione economica, sociale e politica del Trentino nel 1300 raffigurando sia i passatempi dei nobili che i contadini durante la coltivazione dei campi, il tutto seguendo l'alternarsi delle stagioni.

Se visiti Trento in estate: il Castello ospita numerosi eventi, tra cui le serate con il cinema sotto le stelle, per trascorrere una serata diversa dalle altre, perfetta soprattutto se viaggi in famiglia. Per rimanere aggiornato consulta il sito ufficiale.

2 - Quartiere Le Albere e MUSE

muse museo le albere Foto di Matteo De Stefano/MUSE. Conclusa la visita al Castello del Buonconsiglio sarà ormai ora di pranzo, quindi spostatevi nel quartiere Le Albere, quartiere progettato da Renzo Piano. La zona è stata infatti completamente ristrutturata e oggi è una delle bellezze di Trento. Dal castello le alternative sono due: una passeggiata di 25 min attraversando tutto il centro storico oppure prendere il bus linea 2 o 4 (Segantini Dogana-Giusti Pascoli, 15 min).

Dopo aver pranzato e fatto una passeggiata nel quartiere, ammirando anche il Palazzo delle Albere dall'esterno, visitate il MUSE, ovvero il Museo delle Scienze di Trento (mar-ven 10:00-18:00, sab-dom 10:00-19:00; ingresso intero €11,00, ridotto €9,00). Al suo interno, tramite mostre interattive, potrete scoprire l'ambiente alpino che caratterizza il Trentino, conoscere la sua storia, la sua fauna selvatica e tutto ciò che questa meravigliosa regione custodisce.

Valuta una visita interna al Palazzo delle Albere: l'ex residenza estiva dei Principi Vescovi Madruzzo è visitabile all'interno ammirando meravigliose stanze affrescate. Aperto mar-dom 10:00-18:00, ingresso gratuito. Potresti visitarlo nel caso non fossi interessato al MUSE, oppure stringendo i tempi e salendo più tardi a Sardagna, potresti vederli entrambi (ma assicurati di avere il tempo di fare tutto).

3 - Funivia Sardagna

trento sardagna waterfall 1 Foto di Matteo Ianeselli. Concludete questa seconda giornata raggiungendo il punto panoramico più bello di tutto Trento: Sardagna. Potrete raggiungere la cima con la funivia e la stazione di partenza si trova vicino al Ponte di San Lorenzo. Dal MUSE dista poco più di 10 min a piedi seguendo la passeggiata lungo il fiume Adige.

Una volta arrivati alla stazione di partenza, potrete salire sulla funivia Trento-Sardagna, che regala meravigliose viste su tutta la città (attiva tutti i giorni 7:00-22:30, durata salita 3 min; ticket a/r €5,00, supplemento bici €2,00).

Non appena arriverete in cima, godetevi la vista su Trento! Seguite una piccola passeggiata nei dintorni e raggiungete il Panorama Busa Degli Orsi, una meravigliosa terrazza panoramica sempre accessibile! Vi consigliamo di fermarvi qui anche a cena, per ammirare prima il tramonto e poi la città tutta illuminata. L'ultima corsa è verso le 22:30, quindi potrete scendere con tranquillità e poi tornare al vostro alloggio o fermarvi a bere in uno dei locali del centro storico.

Se vuoi trascorre la serata fuori: raggiungi il Bar Pasi, con ottimi cocktail. In alternativa, puoi tornare anche a Piazza Duomo, uno dei fulcri della movida, completamente circondato da locali come il Bar Caffè Portici o il Caffè Tridente.

Giorno 3

  • Distanza percorsa: 68,4 km
  • Luoghi visitati: Monte Bondone e Lago di Toblino
  • Dove mangiare: consigliato pranzo al sacco, Cena presso Ristorante e Pizza Antico Pozzo (Ottieni indicazioni)

1 - Monte Bondone e Lago di Toblino

il monte bondone in estate Foto di MarcelloMM. Per questa terza giornata vi consigliamo di visitare i dintorni di Trento. Uno dei punti forti di Trento è proprio la sua posizione, tra le meravigliose montagne del Trentino.

Noi vi consigliamo di raggiungere il Monte Bondone, a soli 20 km dalla città, un'attrazione naturale da visitare in ogni stagione, grazie alle tantissime attività che si possono svolgere qui. Se visitate la località in estate seguite uno dei tanti percorsi trekking, oppure raggiungete la cima con la funivia. Potrete anche visitare il Giardino Botanico Alpino Viote, un giardino botanico con piante alpine, ideale da visitare anche con i più piccoli.

Nel pomeriggio invece fate una tappa al meraviglioso Lago di Toblino, uno dei più romantici di tutta la regione, con bellissimi boschi e una natura rigogliosa. Situato su uno dei versanti del Monte Bondone, è il luogo ideale da visitare anche con i bambini e potrete godervi una passeggiata lungo le sponde, fermarvi a fare merenda in uno dei tanti locali o visitare il Castel Toblino.

E se viaggi in inverno: il Monte Bondone presenta un importante comprensorio sciistico che comprende oltre 20 km di piste, impianti di risalita, funivie e anche uno snowpark perfetto per i più piccoli. Quindi si presta per essere una meta perfetta anche se ti trovi a Trento in inverno.

Alternativa di giornata: Orrido di Ponte Alto (€6,00)

orrido di ponte alto 04 Foto di Syrio. Se viaggi in estate e vuoi rimanere nei pressi di Trento, senza muoverti troppo, potresti dedicare parte di questa terza giornata alla visita dell'Orrido di Ponte Alto, un meraviglioso canyon scavato tra la roccia per migliaia di anni, dove scorre il Torrente Fersina (). Raggiungibile da Trento in auto (10 min) o con bus diretto B103, B401 o B402 fino Ponte Alto (20 min).

L'Orrido di Ponte Alto è una delle attrazioni più amate di tutta Trento e della zona circostante, quindi non potete assolutamente perderlo. Si tratta inoltre di un'attrazione naturale adatta a tutti, il percorso infatti è molto semplice e non dispone di alcuna criticità. Attenzione però agli orari: il sito si può visitare solo tramite visita guidata per motivi di sicurezza ed è aperto solo nei weekend. Per questo motivo prenotate il vostro posto quanto prima.

Quanto costa un weekend a Trento

italia trento mediterraneo 1 Trento è una città piuttosto cara, in linea con altre città del Nord d'Italia. Se arrivate proprio dal Nord, la soluzione migliore è raggiungerla in auto o in treno. In alternativa, arrivando in aereo la soluzione migliore è atterrare a Bergamo o Verona e poi spostarsi ad esempio in Flixbus.

Per il soggiorno la zona migliore in cui alloggiare è il centro storico, ma è anche il quartiere più costoso. Per cercare di risparmiare potete valutare i quartieri di Le Albere, Cristo Re e Solteri. Soggiornando nel centro potrete comunque muovervi a piedi, le attrazioni sono vicine tra loro e in diverse zone non potrete usare l'auto a causa della ZTL presente. L'auto è comunque il mezzo migliore per visitare i dintorni.

Vediamo nel dettaglio i costi di un weekend a Trento:

  • Costi per mangiare: circa €50,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: prezzo medio €12,00 al giorno a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: prezzo medio €10,00 al giorno a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: da €60,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €25,00 al giorno a persona (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Trento: da €350,00 a persona (voli e/o trasferimenti esclusi)

Prima di partire: consigli utili

  • Scegli il periodo giusto per te: Trento è perfetta in ogni stagione. Ideale per una settimana sulla neve, ma perfetta anche in estate grazie alle tante attività all'aria aperta. Per non parlare del periodo natalizio, quando troverai i famosi mercatini - scopri di più qui;
  • Come arrivare in auto o treno: potrai raggiungere la città facilmente. La città si trova vicino alla A22 e presenta numerosi collegamenti ferroviari con tutto il Nord Italia;
  • Come arrivare in aereo: dovrai atterrare a Verona o a Bergamo. Da qui la soluzione migliore è prendere i bus diretti, come Flixbus, che ti portano direttamente a Trento. In alternativa puoi prendere il treno, ma potresti affrontare diversi cambi;
  • Dove dormire: il centro storico è il quartiere migliore, fulcro della movida. Se vuoi tranquillità scegli il quartiere Le Albere, ottimo per risparmiare insieme anche ai quartieri di Cristo Re e Solteri;
  • Muoviti a piedi in città: il centro storico è raccolto e le principali attrazioni tutte vicino tra loro. Inoltre alcune parti del centro sono una ZTL, con strade chiuse alle auto - scopri di più qui;
  • Muoviti in auto nei dintorni: per visitare i dintorni di Trento, o anche per raggiungere i diversi comprensori sciistici, la soluzione migliore è sicuramente avere un'auto a noleggio;
  • Assaggia i piatti della tradizione: spätzle, canederli, strangolapreti, spezzatino di cervo, ma anche dolci come lo strudel di mele e gli straboi. La cucina tipica del trentino è una bontà - scopri di più qui.