Castello Del Buonconsiglio Trento 2017Foto di Alice90. Trento è una città piccolina ma molto interessante, particolarmente ideale per soggiorni brevi. E' infatti visitabile tranquillamente in 2 o 3 giorni e noi vogliamo proporvi un itinerario che include le migliori e principali attrazioni della città, passando per interessanti luoghi legati alla storia della Trento medievale come ad esempio il Duomo e il museo sotterraneo, e altri invece che raccontano la natura alpina del Trentino, come il MUSE, ma anche punti panoramici, quale Sardagna, che offre una visuale pazzesca sulla città.

Ecco l'itinerario di Trento in 3 giorni!
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Trento

Giorno 1

1 - Mattina: Piazza Duomo, Duomo di San Vigilio, Museo Diocesano Tridentino

piazza duomo trentoFoto di Jakub Hałun. L'itinerario parte da Piazza Duomo, alla quale si arriva a piedi o con le linee A e B fino all'apposita fermata. La piazza è ampia e sorprendente, con al centro la grande fontana del Nettuno, dominata dal bellissimo Duomo, dalla Torre Civica e dal Palazzo Pretorio, contornata da palazzi affrescati come le Case Cazuffi-Rella.

Prima di iniziare a visitare le attrazioni della giornata, non può mancare una colazione con vista sotto i portici della piazza. Consigliamo il Caffè Italia (caffè e cornetto €2,50). Si prosegue col Duomo di San Vigilio, una bellissima e immensa cattedrale costruita nel 1200 in stile romanico con all'interno colonne intrecciate, archi e affreschi (tutti i giorni 9:45-18:00 / ingresso €1,50).

Infine si visita il Museo Diocesano Tridentino, allestito nel Palazzo Pretorio proprio affianco alla Cattedrale, che espone un vasto patrimonio artistico e culturale proveniente dalle chiese di tutto il Trentino ed è arricchito inoltre da un suggestivo passaggio rialzato che permette di ammirare dall'alto la cattedrale (da mer a lun 10:00-13:00 e 14:00-18:00 / ingresso €7,00).

2 - Pomeriggio: Piazza Cesare Battisti, Sass, Chiesa San Pietro e Paolo

trento sass citt sotterraneaFoto di ArcheoTrentino. Spostandosi a piedi verso la prossima attrazione si incontra il ristorante Ca dei Gobj con cucina tipica trentina dove un pranzo completo costa intorno ai €25,00 a persona.

Subito dopo recatevi nella vicina Piazza Cesare Battisti, piccolina e contornata da negozietti e bar, la quale ospita il Sass (Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas), un quartiere dell'antica città romana Tridentum sulla quale è stata edificata nel Medioevo l'odierna Trento (tutti i giorni 9:00-13:00 e 14:00-17:30 / ingresso €2,50). Quest'area è stata scoperta solo negli anni '90 in seguito a dei lavori di ristrutturazione portando alla luce un luogo meraviglioso nel quale ammirare i resti della città tra mura possenti e un pavimento di pietra rossa.

Terminata la visita, proprio fuori da Piazza Cesare Battisti si trova la Chiesa di San Pietro e Paolo edificata nell'800 in stile gotico con un grosso campanile dal tetto verde e interni dorati e molto eleganti (tutti i giorni 7:00-18:30 / ingresso gratuito).

3 - Sera: Portici di Via Suffragio, Cena

A questo punto sarà già prima serata, perciò dalla chiesa percorrete la colorata e vivace Via San Pietro fino a raggiungere la suggestiva Via del Suffragio, caratteristica per i suoi lunghi portici tra altri magnifici edifici storici e palazzi dai muri affrescati. Qui potrete approfittare per fare compere di prodotti tipici nelle tante botteghe oppure godervi un aperitivo suggestivo.

Infine da lì a pochi passi vi trovate vicini al ristorante Antica Trattoria Due Mori, per gustare un altro pasto tipico ma questa volta in chiave più casereccia secondo le antiche tradizioni tramandate in famiglia. Il costo medio di una cena è €30,00 a persona.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 1 km / 13 min
  • Luoghi visitati: Piazza Duomo (gratis), Duomo di San Vigilio (€1,50), Museo Diocesano Tridentino (€7,00), Piazza Cesrae Battisti (gratis), Sass (€2,50), Chiesa San Pietro e Paolo (gratis), Portici di Via Suffragio (gratis)
  • Dove mangiare: Colazione presso Caffè Italia (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Ca dei Gobj (Ottieni indicazioni), Cena presso Antica Trattoria Due Mori (Ottieni indicazioni)

Giorno 2

1 - Mattina: MART, Chiesa Santa Maria Maggiore

santa maria maggiore chiesa 1Il secondo giorno inizia con la visita della MART, senza perdersi prima una gustosa colazione alla Casa del Cioccolato con ottimi dolcetti e cioccolatini e un buon caffè al costo medio di €3,50.

Subito dopo visitate la MART (mar-dom 10:00-18:00 / ingresso €2,00), situata all'interno della Galleria Civica di Trento, dove sono esposte opere d'arte moderne e contemporanee. Si tratta in realtà di una sezione museale la cui sede principale è a Rovereto.

Al termine, camminate un paio di minuti fino a raggiungere la Chiesa Santa Maria Maggiore, un grande capolavoro cinquecentesco con esterno ricco di intagli e colonne, e un altissimo campanile con ben 7 campane, mentre all'interno si apre un'elegante navata con archi e cupole, abbellita da affreschi e sculture (tutti i giorni 7:00-18:30 / ingresso gratuito).

Quando avrete finito la visita dirigetevi alla fermata "Rosmini S. Maria Maggiore" e con il bus 17 arrivate fino a "Rosmini Cimitero / Muse" per avvicinarvi alle attrazioni del pomeriggio.

2 - Pomeriggio: MUSE, Palazzo delle Albere

palazzo albere muse trentoFoto di Alice90. Dalla fermata si deve proseguire per altri 5 minuti a piedi fino a raggiungere il moderno e vivace quartiere Le Albere dove si trova il locale che vi suggeriamo per pranzo, Le Albere Cafè, per un pasto veloce e a buon prezzo (piatto e bibita circa €10,00).

Quando avrete finito di pranzare sarete già vicinissimi al MUSE, il più famoso museo di Trento e il più importante in Trentino in fatto di scienze naturali (mar-dom 10:00-18:00 / ingresso €11,00). Il MUSE è una sorprendente struttura a vetrate suddivisa in 5 piani, ognuno dei quali è a sua volta ripartito in varie sezioni, dove i temi trattati sono i più svariati, ad esempio flora e fauna alpina, le origini della Terra e l'inquinamento.

Subito dopo visitate il Palazzo delle Albere, situato proprio a fianco al MUSE, una villa-fortezza del '500 con 4 torrioni agli angoli e circondato da un giardinetto di pioppi con canali e vialetti (mar-dom 10:00-18:00 / ingresso gratuito). Il palazzo era la residenza estiva dei Principi Vescovi Madruzzo dove si tenevano banchetti e tornei, oggi invece l'interno conserva dei suggestivi affreschi raffiguranti paesaggi, castelli, i 12 mesi e tanto altro.

3 - Sera: Sardagna, Cena

trento vista da sardagnaFoto di BirdsEyeLV. Dal quartiere Le Albere vi trovate a 10 minuti di cammino dalla funivia Trento-Sardagna (biglietto turistico andata e ritorno €5,00) con la quale si raggiunge in circa 3 minuti il miglior punto panoramico di Trento situato su una collinetta affacciata sulla città. All'arrivo vi basterà fare due passi fuori dalla stazione e vi ritroverete su una terrazza che offre una visuale ampia da oltre 500 metri d'altezza dalla quale si riescono a distinguere le principali attrazioni.
Suggerendo questa tappa in prima serata avrete modo di assistere al tramonto e ad una vista ancora più suggestiva con gli spettacolari colori del cielo e le luci della città.

Lì vicino inoltre si trova il bar Trento Alta per un caratteristico aperitivo con vista prima di ritornare giù (la funivia chiude alle 22:30). Una volta tornati in città suggeriamo per cena la Trattoria Piedicastello, a 5 minuti a piedi, per un'abbondante cena tipica al costo medio di €20,00 a persona.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 11,4 km / 2 h 40 min
  • Luoghi visitati: MART (€2,00), Chiesa Santa Maria Maggiore (gratis), MUSE (€11,00), Palazzo delle Albere (gratis), Sardagna (€5,00 la funivia)
  • Dove mangiare: Colazione presso Casa del Cioccolato (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Le Albere Cafè (Ottieni indicazioni), Cena presso Trattoria Piedicastello (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

1 - Mattina: Castello del Buoncosiglio e Torre dell'Aquila

castello del buonconsiglio trentoFoto di Alice90. L'ultimo giorno a Trento è dedicato all'imponente castello che avrete certamente già notato nei giorni precedenti, per poi spostarsi in una suggestiva attrazione naturale. Il Castello del Buonconsiglio si trova vicino al bar La Vie en Rose, un raffinato locale che offre un'ottima colazione con croissant e caffè a €2,50.

Dopodiché iniziate la visita di questa ex residenza dei Principi Vescovi di Trento e attuale sede di mostre archeologiche e d'arte (mar-dom 9:30-17:00 / ingresso €10,00). La costruzione in stile gotico risale al Medioevo con alcuni tratti rinascimentali del '600 provenienti da diverse ristrutturazioni. Del castello si possono visitare tutte le stanze, le prigioni, i giardini e soprattutto non può mancare un giro nella Torre dell'Aquila. Alta 22 metri, è suddivisa in tre piani collegati da una scala a chiocciola e ospita tra le sue pareti il Ciclo dei Mesi, una meravigliosa serie di affreschi che descrivono la situazione economica, sociale e politica del Trentino nel 1300 raffigurando sia i passatempi dei nobili che i contadini durante la coltivazione dei campi, il tutto seguendo l'alternarsi delle stagioni.

2 - Pomeriggio: Orrido di Ponte Alto

Dal castello recatevi alla fermata "Trento Port'Aquila" e col bus B401 raggiungete "Ponte Alto". Di fronte alla fermata e di fianco alla prossima attrazione si trova La Gnoccata, un ottimo ristorante che propone pasta fresca e altre specialità italiane ad un costo medio di €25,00 a testa.

Quando avrete finito, raggiungete la biglietteria dell'Orrido di Ponte Alto (sab e dom 10:00-17:00 / ingresso €5,00) e attendete l'inizio dell'ora successiva così da partire per la visita insieme alla guida esperta che vi viene automaticamente assegnata. L'Orrido di Ponte Alto è un grande canyon scavato durante migliaia di anni dalle acque del Torrente Fersina, che oggi scorre attraverso pareti rosse di arenaria creando scenografici riflessi e giochi di luce. La visita prevede un percorso tra queste pareti e tra le opere idrauliche costruite per evitare le alluvioni in città, attraversando quindi cascate e ponticelli che offrono visuali bellissime.

3 - Sera: Via San Vigilio, Piazza Fiera, Cena

Tornate in città col medesimo bus dalla fermata "Ponte Alto" a "Trento Port'Aquila" e passeggiate tra le vie del centro storico dirigendovi su Via San Vigilio per raggiungere Piazza Fiera. Via San Vigilio è una caratteristica e movimentata strada adornata di palazzi colorati e negozietti, botteghe di prodotti tipici, gelaterie e pasticcerie. Questa via conduce a Piazza Fiera, la storica piazza del mercato di Trento, quella in cui l'inverno si svolgono i Mercatini di Natale, circondata dalle mura storiche della città e sovrastata dal torrione e dalla Casa del Vescovo.

Piazza Fiera è il posto perfetto per un aperitivo nel cuore della città prima di fermarsi a cena nel vicino Uva e Menta, un ristorante con piatti tipici trentini e anche un'ampia scelta di pizze, birre artigianali e vini locali. Costo medio di una cena €18,00 a persona.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 6,4 km / 1 h 24 min
  • Luoghi visitati: Castello del Buonconsiglio e Torre dell'Aquila (€10,00), Orrido di Ponte Alto (€5,00), Via San Vigilio (gratis), Piazza Fiera (gratis)
  • Dove mangiare: Colazione presso La Vie en Rose (Ottieni indicazioni), Pranzo presso La Gnoccata (Ottieni indicazioni), Cena presso Uva e Menta (Ottieni indicazioni)

Quanto costa un weekend a Trento

italia trentoTrento è una città piuttosto cara ma comunque con prezzi in linea con le altre città del Nord Italia. Una camera d'albergo parte ad esempio da €70,00 a notte in posizione centrale, prezzo che scende di poco allontanandosi dal centro storico.

Un pranzo o una cena varia dai €20,00 in una pizzeria ai €50,00 in un ristorante di medio livello. Svaghi di vario genere come ad esempio un aperitivo (almeno €6,00) o un centro benessere (almeno €20,00) sono invece più costosi rispetto ad altre città, perciò consigliamo di evitarli se si sta viaggiando con un budget ridotto.

Al contrario i trasporti sono molto economici e convenienti. E infine musei e attrazioni, i quali hanno prezzi abbastanza abbordabili. Ecco un resoconto di quanto si spende durante un weekend a Trento:

  • Costi per mangiare: circa €60,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €44,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €37,00 a persona (di cui €4,00 al giorno per il biglietto giornaliero, €5,00 per la funivia, €20,00 per andare e tornare dall'aeroporto) complessivi per il weekend
  • Hotel, alloggi e b&b: Hotel e b&b a partire da €70,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €15,00 a persona al giorno (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Trento: da €376,00 a persona (voli e/o trasferimenti esclusi)

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Trento: ogni stagione è buona per visitare la città; l'inverno per i Mercatini di Natale, la primavera dal punto di vista climatico e di eventi con temperature medie tra i 15 e i 22°, piogge rare e giornate di sole - scopri di più
  • Come arrivare: modo migliore in macchina o in treno, grazie all'autostrada A22 che attraversa tutto il Trentino e alla vasta rete di collegamenti ferroviari, mentre dal resto d'Italia si può volare negli aeroporti di Verona e Orio al Serio per poi raggiungere Trento con il treno nel primo caso e con i bus Flixbus nel secondo, ad un costo variabile tra i €5,00 e i 15,00
  • Dove dormire: il centro storico anche se ha prezzi piuttosto alti, mentre i quartieri Le Albere, Cristo Re e Solteri sono leggermente più economici ma comunque molto vicini al centro e anche alla zona commerciale. Per visuali panoramiche e ambienti suggestivi nella natura consigliamo i quartieri collinari San Donà, Cognola e Martignano
  • Come muoversi: a piedi, sia in centro storico che nei quartieri limitrofi, ad eccezione dei quartieri in collina che distano diversi chilometri, raggiungibili con servizio autobus attivo tutto il giorno, tutti i giorni e in ogni angolo della città. La corsa singola costa €1,50, il biglietto giornaliero €4,00 - scopri di più