Palazzo Pretorio Di Trento 1Foto di Greymouser. Trento è una città con un lungo passato, iniziando dal Medioevo, passando per il Rinascimento e terminando con il periodo dell'Impero Austro-Ungarico. La sua storia l'ha arricchita di bellezze architettoniche tra le quali citiamo il castello del Buonconsiglio, il duomo di San Vigilio, la Torre Vanga e la Torre Verde, la casa Cazzuffi-Rella e vari palazzi storici come le Albere, Geremia e il Malfatti Azzolini. Inoltre sono presenti vari parchi, spazi verdi e aree per bambini, senza dimenticare la stupenda cornice delle montagne circostanti. Si tratta di una città piccola e semplice ma certamente merita almeno una visita prima o poi.
Se vi abbiamo incuriositi, ecco come arrivare e come muoversi a Trento: info, costi e consigli!

Consigli utili

Il modo migliore per visitare Trento è senza dubbio parcheggiare il proprio mezzo a ridosso della ZTL e poi proseguire a piedi, o con gli autobus, essendo il centro storico raccolto e ben organizzato.

L'unico biglietto vantaggioso disponibile per i turisti è quello giornaliero al costo di €3,00, purtroppo non vi è la possibilità di altri abbonamenti in quanto questi ultimi sono previsti solo per residenti, lavoratori e studenti. Tuttavia acquistando dall'app dell'azienda Trentino Trasporti c'è un piccolo sconto, i biglietti corsa semplice si pagano €0,10 in meno e i giornalieri al costo ridotto di €2,70.

Inoltre, soggiornando in una struttura convenzionata con l'ente turistico, si avrà diritto gratuitamente dal momento della prenotazione alla Trentino Guest Card che include viaggi illimitati sul trasporto pubblico, ingressi nei musei e castelli in tutta la provincia di Trento e uno sconto sugli autobus Flixbus per arrivare in Trentino.

Infine, la città è dotata di servizio bikesharing ma dovete sapere sin da subito, così da non perdere tempo dopo, che purtroppo l'utilizzo delle biciclette è riservato ai cittadini.

  • Soluzioni e mezzi consigliati: a piedi, autobus
  • Soluzioni e mezzi sconsigliati: auto
  • City card e abbonamenti consigliati: Trentino Guest Card (gratuita - vedi dettagli), biglietto giornaliero (da €3,00)

Dall'aeroporto

Trento, e più precisamente tutta la regione Trentino Alto Adige, è sprovvista di aeroporti per via della conformazione montuosa del suo territorio.
Per avvicinarsi il più possibile alla città è quindi necessario scegliere tra l'aeroporto di Verona e quello di Bergamo Orio al Serio, entrambi ben collegati da treni e autobus.
Tuttavia, sebbene l'aeroporto di Verona sia più vicino, bisogna effettuare almeno un cambio e ad un prezzo superiore (esempio: 2 treni, 2 autobus, o autobus+treno).

Il nostro consiglio è arrivare a Bergamo Orio al Serio, che è direttamente collegato dagli autobus low cost Flixbus con un servizio dedicato.
In ogni caso, se ci si trova in città limitrofe, Trento è raggiungibile con treni diretti e con varie linee Flixbus dirette a Bolzano, in Austria o in Germania.

Aeroporto Valerio Catullo - Verona

  • Distanza dal centro: distanza 102 km / tempo di percorrenza 1 ora
  • In bus: soluzione con cambio (linea 199 Azienda Trasporti Verona + Flixbus dalla stazione di Verona) costo medio €15,00 / soluzione diretta (linea Alto Adige Bus), costo medio €40,00
  • In bus+treno: bus 199 Azienda Trasporti Verona fino alla stazione di Verona + treno regionale Trenitalia fino a Trento / costo ticket: circa €15,00
  • In taxi: costo medio €150,00 / tempo di percorrenza 1 ora

Aeroporto Il Caravaggio - Bergamo Orio Al Serio

  • Distanza dal centro: distanza 131 km / tempo di percorrenza 2 ore
  • In bus: Flixbus diretto / costo medio €9,00
  • In taxi: costo medio €200,00 / tempo di percorrenza: 2 ore

Come muoversi a piedi

facciata castello del buonconsiglio trento 1Trento è una città piccolina e ben organizzata, tanto che potrete parcheggiare l'auto in uno dei grandi piazzali limitrofi al centro storico e dimenticarvi di averla, in quanto per tutto il giorno potrete spostarvi tranquillamente a piedi.
Dai parcheggi infatti sarete in pieno centro città in meno di 5 minuti, dopodiché scoprirete che il centro storico è abbastanza contenuto che fra un'attrazione e l'altra vi sposterete in meno di 2 minuti.

Inoltre, se per voi non è un problema camminare parecchio, potrete raggiungere facilmente anche le attrazioni non proprio centrali. Ad esempio da Piazza Duomo, situata in pieno centro storico, si può arrivare al MUSE (Museo delle Scienze), leggermente dislocato dal centro, in circa 20 minuti a piedi.

Con i mezzi pubblici

Gli autobus (urbani ed extraurbani) e la funivia offrono un servizio continuo anche durante il weekend e nei giorni festivi, ovviamente in questi ultimi due casi con orari ridotti.

I bus sono sviluppati in un'ottima rete che consente di raggiungere ogni punto della città, spostarsi in centro storico e arrivare nei quartieri nord, sud e collinari.

La funivia raggiunge la suggestiva frazione di Sardagna, molto caratteristica e gettonata per ammirare la città dall'alto.
Tutto il servizio è gestito dall'azienda Trentino Trasporti la quale offre varie soluzioni tarriffarie, agevolate per i residenti ma in ogni caso economiche anche per i turisti.

Bus

bus trentino trasporti a trentoFoto di Klanquen. La città è servita da ben 24 linee di bus urbani che portano ovunque, e sono suddivise in lettere e numeri.
Dalla 1 alla 17 (con aggiunta la 5/ che prevede una variazione del normale percorso della linea 5) si muovono dalla stazione ferroviaria verso tutti i quartieri di Trento.
Le linee A e B si spostano nell'area pedonale, la linea C serve la zona sud, la linea G la zona nord, la CM va oltre i quartieri collinari, infine i bus NP (navetta parcheggio) che offrono un servizio continuo di andata e ritorno per l'area parcheggio "Zuffo", un grandissimo piazzale con tantissimi posti auto gratuiti distante dal centro storico una ventina di minuti a piedi al quale è stata infatti dedicata una linea apposita.
Il biglietto urbano costa solo €1,20 (€2,00 se direttamente a bordo) con una durata di 70 minuti dalla convalida o €1,50 per 120 minuti (è prevista una riduzione di €0,10 se si paga con l'app). Molto conveniente il giornaliero al costo di €3,00. Per l'acquisto ci si può rivolgere all'autostazione o ai tabacchini.

  • Mappa scaricabile: mappa-trasporti-trento.jpg
  • Orari: 6:00 - 24:00
  • Costo ticket/corsa singola: €1,20 per 70 minuti / €1,50 per 120 minuti / €2,00 a bordo
  • Costo carnet di biglietti/abbonamento: €3,00 giornaliero

Funivia

funivia per sardagnaFoto di Matteo Ianeselli. La funivia conduce alla frazione Sardagna, situata in cima alla città, la quale volendo è raggiungibile anche in auto.
Nasce soprattutto come attrazione turistica per portare i visitatori a godersi una bellissima risalita e una splendida visuale della città dall'alto, particolarmente suggestiva al tramonto e di notte.

Ha un'unica linea di andata e ritorno e si trova appena fuori dal centro storico.

Le tariffe sono diverse tra turisti e residenti, ma comunque convenienti, e il fatto di appartenere ad una categoria o all'altra viene accertato dai bigliettai controllando un documento d'identità. Il biglietto per i turisti ha un costo di €3,00 solo andata e €5,00 andata e ritorno, mentre per i residenti valgono le stesse tariffe degli autobus. I biglietti sono disponibili esclusivamente alla biglietteria della funivia e un controllore si accerta dell'acquisto poco prima di far salire a bordo.

  • Mappa scaricabile: trento-funivia.jpg
  • Orari: 7:00 - 22:30
  • Costo ticket/corsa singola: €3,00 solo andata / €5,00 andata e ritorno

In auto

Essere dotati di un'auto, soprattutto nelle località montane, rappresenta senza dubbio un vantaggio per facilitarsi negli spostamenti. Questo perché molte località non sono sempre raggiungibili con i mezzi, oppure le corse non sono molto frequenti e si rischierebbe di perdere molto tempo prezioso!

Tuttavia, Trento è una città il cui centro storico è visitabile indubbiamente a piedi, anche a causa della chiusura al traffico, usufruendo dei percorsi pedonali, oppure servendosi della linea degli autobus. Il consiglio è quello di lasciare l'auto nel vostro alloggio, se ha il servizio parcheggio per gli ospiti, oppure di parcheggiarla ai limiti delle zone a traffico limitato, e poi spostarsi a piedi.

ZTL

Il centro storico di Trento è una Zona a Traffico Limitato, ovvero chiusa alla circolazione dei veicoli a motore, ad eccezione di quelli autorizzati. La ZTL di Trento è suddivisa in tre aree, la rossa, la verde e la blu ed è attiva tutti i giorni, 24 ore su 24. L'accesso ai varchi è regolamentato da 18 telecamere che rilevano automaticamente l'accesso. Per i turisti che alloggiano nelle strutture del centro, è previsto un permesso di 30 min per il carico e lo scarico dei bagagli, da richiedere presso la reception.

Per maggiorni informazioni, come regolamentazione e mappa delle aree interessate, potete consultare il sito ufficiale del Comune di Trento.

Soste e parcheggi

Parcheggiare a Trento è davvero molto facile, poiché la città è servita da numerosi parcheggi e aree di sosta lungo la strada; l'unica attenzione da prestare è di non entrare per sbaglio nella ZTL, poiché tanti parcheggi sono proprio a ridosso del centro. Le strisce blu collocate nelle strade centrali hanno un costo di €1,80/ora, tutti i giorni, festivi esclusi. Nella prima corona centrale, invece, il costo è di €1,50/giorno; nella seconda, €1,00. Trento dispone anche di diversi parcheggi, quasi tutti collegati alle maggiori attrazioni del centro da percorsi pedonali che richiedono passeggiate molto brevi.

Per maggiorni informazioni, come la disposizione dei parcheggi e come orientarsi in città in auto, potete consultare il sito ufficiale del Comune di Trento.