palazzo reichstag

Cosa vedere a Berlino in 3 giorni

Cosa vedere a Berlino in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Berlino in un weekend!

palazzo reichstagBerlino è una città immensa, un perfetto mix di storia e modernità considerandone la storia che la vide spaccata in due parti e quasi distrutta dalla guerra ma che è stata capace di rinascere dalle proprie ceneri diventando un esempio di multietnicità.
La capitale tedesca è in grado di offrire attrazioni per persone di ogni età e di ogni interesse, ma proprio per questo è praticamente impossibile riuscire a visitarla a pieno in soli tre giorni. Con la giusta organizzazione è però possibile vederne i luoghi più interessanti.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Berlino Cosa vedere a Berlino in un giorno

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Berlino: in Germania gli inverni sono molto lunghi, le estati più corte ma con temperature molto elevate; se si è interessati a visitare la città il periodo migliore è sicuramente tra Giugno e Agosto; a Giugno in particolare si svolge il Karneval Der Kulturen, ovvero il carnevale delle colture, una manifestazione multietnica con spettacoli, concerti, sfilate e tanto divertimento; ad Agosto non si può assolutamente mancare all'Internationales Berliner Bierfestival, evento dove è possibile degustare birre tipiche da paesi di tutto il mondo che aderiscono alla manifestazione. Se si è invece interessati ai mercatini di Natale, grande attrazione della capitale è ovviamente Dicembre il mese più indicato. Per maggiori informazioni leggere questo articolo.
  • Come arrivare: sono svariati i modi per arrivare a Berlino: macchina, pullman, treno o aereo. L'aereo è sicuramente la scelta più gettonata, avvantaggiata anche dalla facilità con la quale è possibile raggiungere la città da entrambi gli aeroporti: quello di Schönefeld a 18km che ha come collegamento principale al centro l'Airport Express che offre corse ogni 30 minuti ed ha un costo di €3,00; e quello di Tegel a soli 8km dal centro al quale si può arrivare tramite il JetExpressBus TXL in soli 15 minuti al costo di €2,70.
  • Dove dormire: Berlino offre soluzioni per tutte le tasche. La zona più cara è sicuramente quella del Mitte, quartiere a pochi passi dalle attrazioni più storiche come la Porta di Brandeburgo; se si cercano soluzioni più economiche è necessario spostarsi verso l'esterno della città. Un esempio sono sicuramente gli ostelli o i motel presenti nelle vicinanze della stazione Alexanderplatz.
  • Come muoversi: il servizio di trasporto pubblico è eccellente. Per visitare la città si possono utilizzare autobus, treni, tram, metropolitane e addirittura traghetti; per i più sportivi molti dei luoghi di interesse sono facilmente raggiungibili anche in bicicletta, che è possibile noleggiare da diversi punti della città con un costo di noleggio di circa €12 al giorno che può variare in base ai km percorsi. Per chi è intenzionato ad usare i mezzi di trasporto è consigliabile l'utilizzo della Berlin WelcomeCard, una tessera che offre sconti non solo sui mezzi pubblici ma anche in alcune delle principali attrazioni. Il prezzo varia in base ai giorni, da un minimo di 2 ad un massimo di 6, con prezzi a partire da €20,00 fino a €50,00. Per maggiori informazioni leggere questo articolo.

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Palazzo Reichstag e Porta di Brandeburgo

palazzo reichstagPer il primo giorno possiamo cominciare dal Palazzo del Parlamento, ovvero il Palazzo del Reichstag. Prima di visitarlo in tutta la sua bellezza possiamo con un giorno di anticipo prenotare una colazione con vista panoramica al ristorante Käfer, situato proprio in cima al palazzo. Una volta concluso possiamo cominciare il nostro tour previa prenotazione. Il palazzo del Parlamento è uno dei palazzi più storici di Berlino quasi interamente distrutto a causa di un incendio; è stato soggetto a varie ristrutturazioni nel corso degli anni tale da essere diventato un'attrazione turistica grazie alla cupola di vetro dalla quale si può godere del panorama di tutta Berlino.

A pochi metri dalla sede del parlamento troviamo l'attrazione di Berlino per eccellenza: la Porta di Brandeburgo, uno dei monumenti più famosi non solo della capitale tedesca, grazie alla sua bellezza in stile neoclassico e alla sua storia; prima simbolo della divisione delle due Germanie ai tempi della Guerra Fredda e divenuto in seguito alla caduta del muro di Berlino immagine della Germania unita.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Memoriale dell'Olocausto

Proprio di fronte alla porta di Brandeburgo possiamo fare una breve pausa pranzo al Hopfingerbraeu, un pub/ristorante che serve prodotti tipici culinari da abbinare a birre del luogo. Da qui possiamo poi dirigerci al Memoriale dell'Olocausto. La storia della città è inevitabilmente legata agli eventi della seconda guerra mondiale, per questo il monumento si trova in pieno centro. Si tratta di 2711 stele di cemento che formano una sorta di labirinto, costruite per commemorare le vittime dell'olocausto.

3 - Sera: Cena, Gendarmenmarkt e le chiese gemelle e Porta di Brandeburgo

porta di brandeburgo 1Spostandoci a piedi di qualche metro dal museo ci ritroveremo in una delle più famose piazze di Berlino, il Gendarmenmarkt. Essa è ritenuta una delle piazze più armoniche dal punto di vista architettonico, con due chiese gemelle del Deutscher Dom e Französischer Dom ai lati, e al centro il Konzerthaus, altro storico monumento costruito nel 1821 sulle rovine del teatro Nazionale incendiato nel 1817, tutto in stile rigorosamente neoclassico.

A questo punto l'ora si sarà fatta tarda, conviene rimanere in zona per godere delle luminarie che da sempre caratterizzano questa città, non solo nel periodo invernale come si pensa. Spostandoci nuovamente verso la Porta di Brandeburgo godremo anche della compagnia di molti artisti di strada che colorano la città dove non sarà difficile trovare ristoranti in cui cenare, anche se sicuramente la scelta migliore quanto a vita notturna all'interno del quartiere Mitte sono sicuramente i vari pub. Se si vuole rimanere su prezzi molto contenuti ci si può rivolgere ai vari Street Food presenti nelle strade; se si ha una disponibilità economica più elevata non si può non cenare al Lorenz Adlon Esszimmer, ristorante in Unter den Linden 77, che vanta ben 2 stelle Michelin e una splendida visuale della Porta di Brandeburgo illuminata.

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Torre della televisione, Nikolaikirche, Rotes Rathaus e Berliner Dom

torre della televisionePer visitare la Torre della Televisione è necessaria la prenotazione almeno due giorni prima. Oltre al biglietto, dal costo di €13,00, è possibile prenotare anche una colazione all'interno della torre stessa, che mi permetto di consigliare dato il costo non elevatissimo e alla fantastica vista panoramica della quale si può godere. La Torre è una delle attrazioni più antiche di Berlino, costruita infatti negli anni '20 è anche punto di riferimento per l'orientamento dei turisti vista la sua elevata altezza. Spostandoci di poco a piedi attraverseremo il Nikolaiviertel, uno dei quartieri più antichi di tutta la Germania, dove si erge la Chiesa di San Nicola, monumento posto sotto tutela monumentale e ilRotes Rathaus; municipio dal caratteristico colore rosso della città di Berlino, sede del sindaco e del governo della città-stato di Berlino.

Sempre poco distante, dirigendoci verso il fiume Sprea potremo ammirare la bellezza del Berliner Dom, il Duomo. Principale luogo di culto della religione luterana, costruito inizialmente in stile Barocco e successivamente restaurato in stile neoclassico è stato anche lui un monumento quasi totalmente distrutto dai bombardamenti aerei della seconda guerra mondiale. La chiesa riaprì nel 1993 e le ultime opere di ristrutturazione vennero ultimate nel 2006. Al suo interno potremo ammirare la Cripta degli Hohenzollern, dove vi sono le tombe di numerosi componenti della famiglia reale prussiana Hohenzollern e il monumentale organo a canne, il più grande organo della Germania, costruito nel 1905.

2 - Pomeriggio: Pranzo e Isola dei Musei

pergamonmuseumDopo una pausa pranzo, magari al Brauhaus Georgbraeu, tipica birreria in stile tedesco dove possiamo godere di una bella salsiccia accompagnata da un boccale di birra, troviamo a pochi passi l'Isola dei Musei, patrimonio dell'UNESCO. Imponente struttura con al suo interno ben cinque musei: il Museo Pergamon (Pergamonmuseum), il Museo Vecchio (Altes Museum), il Vecchio National Gallery (Alte Nationalgalerie), il Nuovo Museo (Neues Museum) e il Museo Bode.I musei sono chiusi il lunedì, tranne il Museo Pergamon e il Neues Museum (Museo Nuovo) che rimangono aperti tutti i giorni della settimana; ovviamente gli orari di apertura sono soggetti a variazioni nel caso di eventi quindi è sempre consigliato informarsi prima accedendo al sito ufficiale.

Se non si ha a disposizione un'intera giornata consigliamo di visitare il museo Pergamon, il più visitato di Berlino dove possiamo ammirare la Porta del Mercato di Mileto, la Porta di Ishtar e il Museo di arte islamica. I prezzi dei biglietti variano dal museo che si decide di visitare, sono generalmente di €8 ognuno; se si desidera visitare tutti e cinque i musei suggeriamo il biglietto cumulativo di €18 oppure l'utilizzo della Berlin WelcomeCard come da noi consigliato, che darà l'accesso gratuito.

3 - Sera: Cena, Humboldt Box

Prima di dirigerci verso la nostra ultima attrazione possiamo cenare al SaDu am Pergamon, proprio nei pressi dell'isola dei musei. Conclusa la cena, con una passeggiata arriveremo all'Humboldt Box. Struttura futuristica oggi non ancora del tutto completa, sviluppata su cinque piani in cui si possono vedere varie mostre fino ad arrivare alla terrazza che si affaccia sulla città, più nello specifico sul Duomo.

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione e The Wall Museum

Il nostro terzo giorno comincia con una colazione al Floating Lounge, nel Distretto di Friedrichshain-Kreuzberg, un "ristorante" barca sul fiume Sprea, conosciuto e frequentato soprattutto per i vari eventi che offre ogni giorno e per il bellissimo panorama del quale si può godere a bordo durante un qualsiasi pasto della giornata. Proprio lì vicino possiamo passare la mattinata all'esplorazione del The Wall Museum, inaugurato nel Marzo del 2016 è una mostra multimediale che ci farà percorrere la storia del muro di Berlino da quando è stato costruito nel 1961 a quando è stato abbattuto tra il 1989 e il 1990. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00, il prezzo del biglietto è di €12,50, se in possesso della Berlin WelcomeCard a differenza di numerose altre attrazioni in questo caso l'ingresso non sarà gratuito ma sarà presente uno sconto sul prezzo intero del 25%.

2 - Pomeriggio: pranzo e East Side Gallery del Muro di Berlino

muro di berlino 1Finita la visita al museo possiamo fare una breve pausa pranzo nelle vicinanze al Pirates Berlin, conosciuto per il tema ovviamente piratesco e per gli ottimi piatti tipici che in base alle temperature è possibile gustare nei tavoli esterni del locale con vista sul fiume Sprea. Concluso il pranzo ci dedichiamo naturalmente al Muro di Berlino.

A nemmeno cinque minuti a piedi troviamo l'East Side Gallery, tratto del Muro divenuto noto come la più grande galleria d'arte all'aperto al mondo, simbolo della libertà. Innumerevoli artisti da ogni parte del mondo hanno lasciato la loro impronta artistica, i murales più famosi e fotografati sono: il bacio tra Brezhnev e Honecker dell'artista russo Dmitrji Vrubel e il "Test the best" di Birgit Kinder, che raffigura una una Trabant che sfonda il muro.

3 - Sera: Cena, Checkpoint Charlie

checkpoint charlieDopo aver camminato lungo il muro, rimane un'ultima importantissima tappa da visitare: il Checkpoint Charlie; situato sulla Friedrichstraße, rappresentava un importante posto di blocco situato a Berlino negli anni della Guerra Fredda. Essendo piuttosto distante dal punto di partenza suggeriamo l'utilizzo dei mezzi pubblici, molto comodo in questo caso perché proprio dove siamo troviamo la fermata dell'autobus 248 East Side Gallery che in circa 15-20 minuti ci porterà alla fermata Lindenstr/Oranienstr, a cinque minuti a piedi dalla nostra meta. Nel medesimo quartiere dove ci troviamo possiamo cenare al Restaurant Tim Raue, famoso per i suoi vini.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Berlino

  • Costi per mangiare: tutto varia ovviamente dalla zona e dall'esclusività dei locali, ma seguendo quanto scritto nel nostro itinerario tra colazione, pranzo e cena si dovrebbe arrivare ad un costo di €30-40 giornalieri circa
  • Costi per musei e attrazioni: uno dei punti forti di questa città sono i bassi costi dell'intrattenimento. Si parte da circa €15-20 a persona per ogni attrazione visitata, ma i prezzi possono ridursi di molto utilizzando la Berlin WelcomeCard come da noi suggerito
  • Trasporti: i trasporti sono forse la nota più dolente della città, i prezzi possono variare da €2,50 e più per ogni singola corsa effettuata, per questo consigliamo nuovamente l'utilizzo della Berlin WelcomeCard che vi darà l'utilizzo gratuito di treni, autobus e metropolitane.
  • Hotel, alloggi e b&b: in questo caso i prezzi possono variare dai €60,00 e più a notte nelle zone più esclusive, ma non mancano soluzioni più economiche leggermente fuori dal centro ma comunque ottimamente servite dai mezzi di trasporto che vanno dai €20,00 a notte.
  • Costo complessivo di un weekend a Berlino: per un soggiorno low cost si va dai €290,00/350,00 comprensivi di volo, hotel, trasporto e attrazioni.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su