Egitto Deserto Tempio Egizio Giza Se siete in viaggio in Egitto e vi trovate a Il Cairo, sicuramente avrete inserito nell'itinerario una visita alla Necropoli di Giza, il sito archeologico più importante e conosciuto del Paese! Ad appena 20 km dalla capitale egiziana, ospita la Piramide di Cheope, una delle 7 Meraviglie del Mondo Antico, e il complesso è stato dichiarato Patrimonio Mondiale UNESCO.
Ecco tutto quello che dovete sapere per organizzare al meglio la visita alla Necropoli di Giza!
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Il Cairo

Dove si trova e come arrivare

  • In taxi: in Nazlet El-Semman, Al Haram, a 20 km da Il Cairo. Da Il Cairo, tempo di percorrenza medio 40 min in base al traffico, costo medio corsa da 60,00 EGP (€3,40) a 80,00 EGP (€4,50). Prezzo da contrattare prima di salire - Ottieni indicazioni;
  • In bus: disponibili bus linea 355, 357 e 997 da Abdel Moneim Riad Square (piazza dietro il Museo Egizio del Cairo). Si fermano a circa 400 m dall'entrata della Necropoli di Giza. Partenze ogni 30 min, durata media 45 min/1 h;
  • In metro: metro linea 2 da Il Cairo fino a fermata Omm El-Misryeen a Giza (15 min). Da qui, consigliato il taxi, tempo di percorrena medio 20 min, costo medio corsa 20,00 EGP (€1,10);
  • Con tour organizzato: la soluzione migliore e più comoda. I tour durano circa 4 h e includono il trasporto con prelievo in hotel. Info e costi qui.

Orari e prezzi

egitto giza deserto piramidi 1 La Necropoli di Giza è aperta tutti i giorni, dalle 7:00 del mattino. Tra ottobre e marzo l'orario di chiusura è alle 17:00, tra aprile e settembre alle 19:00. Questo perché, soprattutto in estate, è consigliato visitare questo luogo la mattina presto o la sera, evitando le ore centrali, le più calde della giornata.

L'ingresso al complesso per gli stranieri ha un costo di 200,00 EGP (€11,20). Questo biglietto da accesso all'area delle piramidi e della Sfinge. Se volete entrare all'interno delle piramidi, sarà richiesto un ulteriore biglietto.

  • Orari: tutti i giorni, generalmente da ottobre a marzo 7:00-17:00, da aprile a settembre 7:00-19:00;
  • Miglior orario per evitare code: all'orario di apertura;
  • Costo biglietto: 200,00 EGP (€11,20);
  • Riduzioni: studenti 100,00 EGP (€5,60).

Come anticipato, per accedere all'interno di ogni singola piramide bisogna acquistare un biglietto aggiuntivo, da sommare a quello generale. Questi biglietti possono essere acquistati solo in loco e si esauriscono velocemente, quindi vi consigliamo di arrivare la mattina presto. Attenzione però: si tratta di luoghi davvero stretti e bui, sconsigliati a chi soffre di claustrofobia o non si sente a proprio agio nei luoghi chiusi con molte persone.

Infine, è possibile acquistae un ulteriore biglietto che consente di assistere allo spettacolo serale di suoni e luci. Si tratta di un'evento suggestivo che vede la proiezione di video sulla storia dei faraoni direttamente sulle facciate delle Piramidi.

Di seguito la tabella dei biglietti con i relativi costi.

Settore/Area del complesso Intero Ridotto*
Piramide di Cheope 400,00 EGP (€22,40) 200,00 EGP (€11,20)
Piramide di Chefren 100,00 EGP (€5,60) 50,00 EGP (€2,80)
Piramide di Micerino 100,00 EGP (€5,60) 50,00 EGP (€2,80)
Museo della Barca Solare di Cheope 100,00 EGP (€5,60)
Spettacolo di luci e suoni 300,00 EGP (prenota online)

* Riduzioni per studenti.

Escursione guidata da Il Cairo: prendi parte ad un'escursione guidata privata, approfitta del trasporto da/per il Cairo con prelievo in hotel e della presenza di una guida certificata. Info e costi qui

Tour, visite guidate e biglietti online

Cosa vedere e come visitare la Piramidi Giza

La Necropoli di Giza è sicuramente uno dei luoghi più incredibili sulla terra, oltre ad essere il sito archeologico più conosciuto e importante dell'Egitto! Dichiarato Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, si trova sull'altopiano di Giza, a circa 20 km da Il Cairo, ed è un complesso di monumenti la cui costruzione dovrebbe risalire circa al 2.500 a.C.: come siano state costruite le piramidi e la Grande Sfinge rimane ancora oggi un mistero! All'interno della necropoli si possono visitar alcuni importanti monumenti come la Grande Sfinge, la Piramide di Cheope, la Piramide di Chefren e la Piramide di Micerino. Vediamoli nel dettaglio.

Grande Sfinge

sfinge giza egitto statua 1 La Grande Sfinge della necropoli è sicuramente uno dei simboli dell'Egitto. Ha delle dimensioni davvero grandi, diventando la Sfinge più grande tra quelle esistenti: circa 73 m di lunghezza per 20 m d'altezza. E' arrivata quasi intera ai giorni d'oggi, attraversando secoli e millenni di storia: la sua costruzione è infatti datata circa al 2.500 a.C.

Nella mitologia egizia la Sfinge veniva costruita come simbolo protettivo: veniva infatti posta davanti a tombe reali o templi, come in questo caso che si trova davanti alle piramidi. Il suo scopo era quello di garantire una vita serena nell'aldilà al faraone e alla sua famiglia. Questa figura mitologica si presenta con il corpo di un leone e la testa umana e, in alcuni casi, è dotata anche di ali. Trovarsi davanti a questa imponente struttura lascia sicuramente senza parole, sia per la sua grandezza che per la sua lunga storia.

Piramide di Cheope

piramidi cammello cairo cheope La Piramide di Cheope è la più grande delle piramidi presenti, raggiungendo un'altezza di 140 m. Per questo motivo conosciuta anche come Grande Piramide di Giza o The Great Pyramid.

Costruita probabilmente nel 2.570 a.C., originariamente furono impiegati ben 2,3 milioni di blocchi di pietra. Da visitare assolutamente, in quanto si tratta di una delle 7 Meraviglie del Mondo Antico, la più antica per la precisione! La piramide fu costruita per volere del Faraone Khufu, conosciuto anche come Cheope (da qui il nome), regnante della IV Dinastia, come luogo per il suo eterno riposo.

E' possibile visitarla anche all'interno, un'esperienza davvero unica, ma attenzione: gli interni sono davvero molto stretti, con soffitti bassi e cunicoli piccoli, si tratta infatti di un luogo non adatto a chi soffre di claustrofobia! Inoltre, i biglietti per entrare sono venduti ogni giorno in loco: se volete acquistarne uno assicuratevi di essere qui per le 8:00 di mattina. Al suo interno le pareti e le stanze sono ormai spoglie: non troverete tesori, dipinti o altro, tutto quello che è rimasto (e che non è stato rubato o distrutto nel corso dei secoli) è oggi esposto nei musei.

Ammira la Barca Solare di Cheope: una grande nave in legno di cedro utilizzata nel rituale funerario del Faraone, scoperta nel 1954 durante degli scavi. Ritrovata in mille pezzi, furono necessari 14 anni per restaurarla e riassemblarla! Il Museo della Barca Solare di Cheope è vicino alla Piramide, l'ingresso si paga a parte e costa 100,00 EGP (€5,60).

Piramide di Chefren

egitto chefren piramide egiziani Subito dietro alla Grande Sfinge è possibile vedere la Piramide di Chefren, ovvero la seconda piramide più grande del Paese. Fu costruita per volere del Faraone Chefren, IV sovrano della IV dinastia, nonché figlio di Cheope. La sua costruzione risale circa al 2.500 a.C.

Con un'altezza di 136 m, si contraddistingue dalle altre per una caratteristica: è l'unica che sulla sommità conserva ancora una parte della copertura originale! Originariamente, infatti, la piramide era completamente ricoperta in calcare bianco di Tura, andato perso durante i millenni, fatta eccezione per la sua punta.

Anche la Piramide di Chefren è visitabile all'interno. L'ingresso, situato a livello del suolo, conduce ad un corridoio molto stretto che si sviluppa per 32 m, fino ad arrivare ad un ulteriore corridoio che conduce alla camera funeraria. Qui si trova solo un sarcofago di granito rosso vuoto e leggermente socchiuso.

Piramide di Micerino

egitto cairo giza micerino Infine, la terza piramide del complesso è la Piramide di Micerino, la più piccola tra le tre. Piccola ma comunque con dimensioni impressionanti: ha un'altezza di circa 66 m, mentre la sua base misura 100 m.

Questa piramide fu voluta dal Faraone Micerino, il successore di Chefren, ma la costruzione non fu conclusa prima della sua morte: fu quindi il figlio che concluse il lavoro del padre, per garantirgli il riposo eterno. Originariamente, era completamente ricoperta di pietra calcarea e granito rosso di Assuan. Oggi è visibile una piccola parte di questo rivestimento sul lato nord, mentre nel resto della struttura sono visibili i blocchi di pietra utilizzati.

Infine, anche questa piramide è visitabile all'interno. La struttura interna è più complessa delle precedenti. Seguendo il lungo corridoio si potrà raggiungere la camera funeraria situata a 6 m sotto terra. Qui venne rinvenuto un meraviglioso sarcofago che, purtroppo, oggi non è più visibile in quanto andò perso in mare durante il trasferimento al British Museum di Londra.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso entro le ore 9:00;
  2. Orario di visita: soprattutto in piena estate, evita le ore centrali della giornata, assolutamente troppo calde. Non ci sono luoghi d'ombra. Preferisci la mattina presto o la sera;
  3. Tour guidato: partecipa ad un tour guidato da Il Cairo, con trasporto, guida esperta e ingresso compresi. Ideale per goderti al meglio questo luogo ricco di storia. Info e costi qui;
  4. Giza e dintorni: partecipa ad un tour guidato che oltre alle piramidi di Giza comprende la visita di Saqqara e Menfi. Ideale per scoprire i dintorni de Il Cairo in un giorno. Trasporto incluso. Info e costi qui;
  5. Biglietto per le piramidi: i biglietti per entrare nelle piramidi vengono venduti in loco giornalmente. Se vuoi visitarle all'interno, assicurati di arrivare presto per ottenere un biglietto;
  6. Giro in cammello o in quad: in loco puoi svolgere attività come il giro in cammello o sul quad. Per evitare truffe o brutte esperienze, meglio prenotare in anticipo e vivere una bella esperienza. Info e costi qui;
  7. Spettacolo serale: le piramidi diventano lo sfondo di un meraviglioso spettacolo di luci e colori, davvero unico. Se ne hai l'occasione non perdertelo. Info e costi qui;
  8. Occhio alle restrizioni: vietato arrampicarsi sulle piramidi. Non portare borse troppo ingombranti. E' consentito portare l'acqua (i tour la includono nel pacchetto). Vietato utilizzare droni e treppiedi. Vietato portare via sabbia o pezzi di rocce;
  9. Tempo minimo: ti consigliamo di considerare un minimo di 2 ore per la visita. L'ideale sarebbe poter dedicare mezza giornata.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

egitto deserto tempio egizio giza La Necropoli di Giza è, ancora oggi, un luogo completamente avvolto nel mistero! Datata intorno al 2.500 a.C., qui sono stati fatti numerosi studi e scavi, ma ci sono ancora dei quesiti che probabilmente non troveranno mai risposta.

Uno di questo è sicuramente su come siano state costruite le piramidi! Le domande sono davvero tante. Come sono stati trasportati i grandi blocchi di pietra fino a questo luogo? Come sono stati posti uno sopra l'altro? Come hanno fatto a creare una struttura così perfetta da resistere per migliaia di anni? Domande che rimarranno senza una risposta, ma alcuni studi hanno riportato come sia stato fatto un intelligente uso della matematica. Ad esempio, secondo recenti studi, sembra che il perimetro della base della Piramide di Cheope, diviso per due volte la sua altezza, da come risultato il valore del numero pi-greco, ovvero 3,14. Numero che si ripete anche all'interno della Camere del Re, nel rapporto tra la lunghezza e il perimetro.

Inoltre, sembra che le piramidi siano state costruite seguendo l'allineamento delle stelle. La Piramide di Cheope è esattamente allineata con la Piramide di Chefren e la Piramide di Micerino seguendo le stelle che formano la famosa costellazione di Orione.
VEDI ANCHE: Cosa vedere in Egitto

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!