marsa alam panoramicaMarsa Alam è una delle tante meraviglie dell'Egitto. Questo piccolo villaggio di pescatori, un tempo tranquilla oasi di pace nel deserto del Sahara, oggi è una delle mete turistiche più conosciute dello Stato, grazie anche all'apertura dell'aeroporto internazionale di Marsa Alam, inaugurato nel 2013.
Questo piccolo Porto della Bandiera (questo significa Marsa Alam) oggi è una meta turistica che non ha niente da invidiare a luoghi dell'Egitto più famosi come Sharm el Sheik, grazie alle meraviglie naturali come la barriera corallina ed i numerosi palmeti che vi troverete.

Viaggiare informati: info utili

  • Abitanti: 4.685
  • Lingue: arabo, inglese, francese
  • Moneta locale: sterlina egiziana (€1,00= 21,32 moneta locale)
  • Clima: tropicale (desertico caldo)
  • Fuso Orario: GMT+2 (nessun cambio orario rispetto all'Italia)
  • Vaccinazioni: nessuna vaccinazione richiesta
  • Requisiti d'ingresso: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e carta d'identità valida per l'espatrio con due foto formato tessera. Senza questi elementi non è possibile ottenere il visto turistico, da richiedere presso i Consolati e l'Ambasciata d'Egitto, o in Aeroporto.
  • Distanza dall'Italia: 2.780 km (3,5 ore di volo)
  • Info sulla sicurezza: visita la sezione Marsa Alam sul sito della Farnesina
  • Assicurazione di viaggio/sanitaria: consigliata. Con noi ottieni uno sconto del 10% e hai copertura completa, assicurazione medica h24 e consulenza telefonica illimitata – fai un preventivo gratis

Dove si trova e come arrivare

Marsa Alam si trova nelle vicinanze del Tropico del Cancro, nel punto in cui il Mar Rosso ed il deserto del Sahara si incontrano.
Sutiato sulla costa occidentale del Mar Rosso, in Egitto, questo villaggio marino dista circa 250 km dalla più famosa Hurghada.

Per arrivare a Marsa Alam sono disponibili voli diretti dai principali aeroporti italiani, ma solo stagionali, altrimenti si effettua uno scalo al Cairo (confronta i voli).
Marsa Alam dista 385 km da Sharm el Sheikh, 739 da Il Cairo, 322 da Luxor. Di solito si effettuano spostamenti in autobus, per Il Cairo sono disponibili anche voli interni.

Quando andare? Info su clima e periodo migliore

Mese Temperature medie (min/max) Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio 13 / 23° 0 gg / 465 mm
Febbraio 14 / 24° 0 gg / 1 mm
Marzo 16 / 27° 0 gg / 1 mm
Aprile 20 / 30° 0 gg / 1 mm
Maggio 23 / 32° 0 gg / 60 mm
Giugno 25 / 35° 0 gg / 50 mm
Luglio 26 / 35° 0 gg / 35 mm
Agosto 26 / 35° 0 gg / 40 mm
Settembre 25 / 34° 0 gg / 40 mm
Ottobre 22 / 32° 0 gg / 1 mm
Novembre 18 / 27° 0 gg / 3 mm
Dicembre 15 / 25° 0 gg / 2 mm
  • Clima: tropicale di tipo desertico/caldo, con massime dai 22°C invernali ai 40°C di agosto. Gli inverni sono miti con temperature mai sotto i 13°C. I giorni di pioggia sono praticamente inesistenti (media annua 9mm contentrati in autunno ed inverno).
  • Periodo migliore: primavera ed autunno, nei mesi di marzo, aprile, ottobre e novembre, quando le temperature solo calde ma non in modo eccessivo. In estate il caldo può essere insopportabile
  • Periodo da evitare: non ci sono veri periodi da evitare, ma nei mesi invernali (dicembre, gennaio e febbraio) la temperatura dell'acqua può essere più fresca (intorno ai 22°C). Inoltre i mesi di giugno, luglio e agosto possono essere infuocati.
  • Periodo più economico: i mesi da ottobre a marzo. Climaticamente fra questi si preferiscono ottobre e marzo.

Cosa vedere: spiagge, attrazioni e luoghi di interesse

1 - Barriera corallina

marsa alam fondali egittoNon si può proprio pensare di parlare di Marsa Alam senza nominare ciò che rende questo luogo tanto speciale e desiderabile: la sua barriera corallina, una delle più belle esistenti al mondo! Incantevoli da scoprire sia attraverso immersioni che, per i meno esperti, facendo snorkeling, i fondali del Mar Rosso in questa zona sono ricchi di specie marine, molte di esse a rischio di estinzione. Tra gli incontri più frequenti che si possono fare in queste acque: tartarughe marine, razze, ma anche pesci farfalla, pesci picasso, pesci unicorno e le aquile di mare. Per non dimenticare poi la quantità di coralli e piante acquatiche presenti: se ne avete la possibilità, ricordatevi di portare con voi una telecamera adatta alle immersioni... Gli scatti e le riprese d'effetto sono assicurati!

2 - Dolphin House

dolphin house marsa alamNon solo i pesci tropicali e le tartarughe, ma anche i delfini hanno identificato le acque di Marsa Alam come un habitat favorevole al proprio sviluppo. In particolare, 30 km a sud dal centro della città, sorge un reef in mezzo al mare dalla curiosa forma a ferro di cavallo: questo reef offre rifugio a un vasto branco di delfini, probabilmente scappati dalla zona di Hurghada a causa del sovraffollamento delle spiagge e, di conseguenza, delle imbarcazioni che disturbavano e minacciavano l'esistenza di questi meravigliosi esemplari. Avendo trovato protezione e sicurezza in questa nuova "casa", il reef è ora conosciuto come la Dolphin House (fortunatamente non ancora presa di mira dal turismo di massa).
Per raggiungere questa zona, è necessario prenotare l'escursione tramite un gruppo organizzato: fate attenzione, però, a non affidarvi alla prima compagnia disponibile. Molte infatti non rispettano le norme di sicurezza adeguate né mantengono le imbarcazioni alla giusta distanza dai delfini, rischiando di infastidire e/o risultare pericolosi per gli animali. Noi vi consigliamo questa escursione organizzata, che include prelievo e transfer direttamente dall'hotel, snorkeling fra i delfini (attrezzatura inclusa) e pranzo a bordo.

3 - Spiaggia di Abu Dabab e Baia del Dugongo

abu dabab baia dugonghi marsa alamTra le spiagge più belle della regione, quella di Abu Dabab è senza dubbio una delle più apprezzate della zona sia per i favolosi resort che sono sorti nei suoi dintorni, sia per la particolarità del luogo: le acque antistanti la spiaggia, infatti, sono popolate da diversi esemplari di tartarughe giganti, ma anche da quelle che sono soprannominate le "mucche del mare", ovvero i giganteschi ma innucui dugonghi. Essendo un animale piuttosto timido non sarà molto facile individuarlo, anche se pare che questa sia la zona migliore per gli avvistamenti (la baia di Abu Dabab è conosciuta anche come la Baia del Dugongo), soprattutto durante la stagione degli amori: il dugongo infatti emette lamenti in superficie per attrarre il partner prima dell'accoppiamento, lamenti che nell'antichità venivano associati a niente di meno che ai melodiosi canti delle sirene. Il modo migliore per scorgere un dugongo, comunque, rimane quello di avvicinarsi in modo discreto (e con gli occhi ben aperti!) ai fondali sabbiosi in cui vive questo esemplare: se siete fortunati, potreste vederne uno proprio sotto di voi riposare beato su un letto di sabbia morbida. Per esserne sicuri e soprattutto per avvicinarvi in sicurezza (sia per voi che per i dugonghi), vi consigliamo di optare per un'escursione guidata con snorkeling fra tartarughe e dugonghi, che comprende anche prelievo in hotel e transfer andata e ritorno.

4 - Parco Nazionale Wadi Gimal

parco nazionale wadi gimal marsa alam el qulaan islandFoto di Andrea Piroddi. Poco distante da Marsa Alam, si trovano scorci degni di una rivista patinata, così belli che hanno il potere di lasciare tutti a bocca aperta. Si tratta delle cosiddette Maldive egiziane, situate all'interno del Parco Nazionale Wadi Gimal: immaginatevi atolli da sogno sperduti in mezzo al mare, spiagge bianchissime e un'acqua con un colore così cristallino da sembrare quasi finta.

Per raggiungere questo angolo di paradiso, si puà partecipare a varie escursioni guidate, ma il viaggio vale assolutamente la pena. Attenzione però a non lasciare in giro i rifiuti: oltre che per una questione di educazione, Wadi Gimal è un parco nazionale protetto, ciò significa che è richiesto il massimo rispetto verso le specie vegetali e animali che qui vi abitano, e le multe potrebbero essere anche parecchio salate!

5 - Tempio di Horus

tempio di horus marsa alamFoto di Merlin-UK. Se avete voglia di fare una pausa dalla vita da spiaggia e di organizzare un'escursione di una giornata, vi potrebbe interessare che a non proprio pochi passi da Marsa Alam, più precisamente vicino a Edfu, si trova un tempio ben conservato e dedicato al dio Horus (rappresentato solitamente con il corpo da uomo e la testa da falco). Questo tempio fu costruito in tre fasi a partire dal 237 a.C ed è protetto da un perimetro di mura e piloni.

La particolarità del sito storico, tuttavia, è legata alle numerosissime iscrizioni antiche che lo contraddistinguono: scene di caccia, mandrie di animali, geroglifici e carovane di mercanti decorano alcune delle sale interne e alcuni dei muri esterni del sito. Il paesaggio desertico che circonda l'intera area, inoltre, renderà la visita ancora più suggestiva.

6 - Escursione nel deserto

escursione deserto marsa alamSe è vero che il mare rimane una delle attrazioni principali di Marsa Alam, è anche vero che non si può prescindere dall'entroterra desertico che caratterizza per chilometri e chilometri il paesaggio egiziano. Nella zona più vicina al Mar Rosso, il deserto è costituito da colline di roccia metamorfica e caratterizzato dalla presenza di numerosi wadi (canyon di varia dimensione formatisi dal passaggio di un torrente, prosciugato per la maggior parte dell'anno). Sono in molte le compagnie che organizzano soggiorni di uno o più giorni nel deserto, offrendo la possibilità ai turisti di visitare comunità beduine, bevendo il tipico the locale oppure realizzando escursioni in jeep o quad all'ora del tramonto Per i più temerari, è possibile effettuare anche una passeggiata alla scoperta dei canyon della zona in groppa ai cammelli.

Sembrerà scontato dirlo, eppure ci teniamo a specificarlo comunque: per motivi di sicurezza, è caldamente sconsigliato avventurarsi da soli in mezzo al deserto, per qualsiasi ragione! Per godervi un'avventura sicura, vi consigliamo questo safari in quad con cena e spettacolo, che include prelievo in hotel e transfer andata e ritorno.

7 - Spiaggia di Sharm el Luli

Un'altra possibile escursione da effettuare nei dintorni di Marsa Alam può essere quella che conduce alla baia incontaminata di Sharm el Luli, a breve distanza dal Parco Nazionale di Wadi Gimal. Caratterizzata da fondali sabbiosi e dalla quasi totale assenza di attrezzatura (non ci sono né bar, né bagni organizzati: fate scorta di acqua e cibo prima di passare da qui), questa spiaggia è una delle più apprezzate da chi ricerca il silenzio e la pace assoluti e da chi non desidera altro che godersi il sole, il mare e la tranquillità fino a perdere completamente la cognizione del tempo.

La zona è anche ideale per l'osservazione dei pesci scorpione e delle murene, visibili tra le varie formazioni coralline. Per tutta l'attrezzatura da snorkeling potete pensare di noleggiarla per conto vostro oppure potete richiederla partecipando a una gita di un giorno che comprende anche prelievo in hotel e transfer.

8 - Shalateen (Mercato dei Cammelli)

asch schalatin mercato cammelli marsa alamFoto di Klaus Polak. Per chi volesse vivere un'esperienza insolita in mezzo al nulla, abbiamo quello che fa al caso vostro: Shalateen è una piccola cittadina al confine con il Sudan, famosa per ospitare un autentico Mercato dei Cammelli. Qui, infatti, i pastori sudanesi, riconoscibili per le lunghe fruste che tengono legate in vita, portano i loro cammelli con lo scopo di venderli ai commercianti egiziani. Tra contrattazioni, grida e versi di animali, l'atmosfera è piuttosto vivace: tralasciando gli odori un po' forti che possono diffondersi nell'aria, questo è un luogo davvero imperdibile, soprattutto per i più curiosi.

9 - Il Cairo

il cairo egitto 1Foto di Dennis Jarvis. Sarebbe un vero peccato tornare a casa dalla vacanza in Egitto senza aver prima dato un'occhiata alla sua capitale, così ricca di fascino e storia. Situata sulle rive del Nilo, nella zona settentrionale del paese, Il Cairo è la città più antica sorta a est del fiume, oltre a essere anche la più popolata di tutto il continente (si parla di oltre 10 milioni di abitanti in città, più 18 milioni stanziati nell'area metropolitana e nel governatorato omonimo).
Divisa in due dal fiume, che separa la parte originaria (est) da quella più moderna (ovest) dagli ampi viali e dai bei giardini pubblici, Il Cairo attira ogni anno milioni di visitatori affascinati dalla quantità di monumenti e luoghi d'interesse nelle vicinanze: tra i più gettonati, la Necropoli di Giza, la Cittadella, la Fortezza di Babilonia e il Museo egizio, la cui collezione di reperti archeologici dell'Antico Egitto sembra essere la più completa di tutto il mondo.
La distanza è importante, circa 740 km, per questo la soluzione migliore è una gita di 1 giorno in aereo al Cairo e piramidi con guida in italiano, che include la visita alle Piramidi, al Museo Egizio e al bazar di Khan-el-Khalili.

10 - Luxor

egitto luxor faraonico tempio nilo 1Se Il Cairo vi sembra per motivi di tempo/costi una meta poco abbordabile, considerate che nella Valle del Nilo c'è sempre Luxor, la città sorta dove un tempo si trovava la capitale del Medio Regno, Tebe. Oggi interamente dedicata al turismo di massa, Luxor ospita alcuni importantissimi punti d'interesse del paese, tra cui il Tempio di Luxor (tra i maggiori complessi templari egiziani), il Grande Tempio di Amon e il Museo della Mummificazione (un po' inquietante ma interessantissimo).

Poco fuori dalla città, inoltre, potrete visitare il Complesso Templare di Karnak, la Valle dei Re e quella delle Regine, e il Deir el-Bahar, ovvero l'area geografica che ospita i famosi Templi del milione di anni. Trovandosi più vicino a Marsa Alam, è senz'altro un ottimo compromesso, adatto anche per un'escursione di un solo giorno. Per ottimizzare i tempi, optate per un tour guidato in auto da Marsa Alam, con partenza al mattino presto e rientro in giornata, o un tour in bus.
VEDI ANCHE: Le escursioni da fare assolutamente a Marsa Alam

Cosa fare a Marsa Alam: escursioni e tour

Il Mar Rosso è pericoloso? Ecco le opinioni della Farnesina

Sebbene molti paesi dell'Africa e del Medio Oriente vengano fortemente sconsigliati per via del clima non proprio pacifico di queste zone, nei resort come Sharm el Sheik, Marsa Alam e nelle aree turistiche dell'Alto Egitto, la soglia di attenzione non sembra allarmante. E' chiaramente raccomandata sempre cautela, in quanto seppur sottoposti a controllo delle autorità, non possono essere considerati del tutto immuni da minacce.
Sul sito viaggiaresicuri.it della Farnesina è possibile informarsi sullo stato di allerta di tutti i paesi, compreso l'Egitto, con aggiornamenti costanti e tutte le informazioni su visti, ultimi accadimenti e incidenti, precauzioni necessarie.

Assicurazione di viaggio: il nostro consiglio

Noi ci affidiamo sempre alla compagnia Compagnia di assicurazioni, che fornisce una copertura completa a dei prezzi assolutamente competitivi.
Inoltre mettono a disposizione un'assistenza clienti, un call center sempre attivo e l'assicurazione medica h24 con consulenza medica telefonica Illimitata: sappiamo bene che quando ci si trova all'estero in situazioni di emergenza, trovare un consulente sempre pronto a rispondere è la cosa più importante.
Visita il loro sito e ricevi uno sconto del 10% sulla tua polizza riservato agli utenti di Travel365.