Aria Bangkok Citta Notte Traffico

Cosa sapere per un Viaggio in Thailandia

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 179 viaggiatori.

Aria Bangkok Citta Notte TrafficoTerra del Sorriso e Porta d'Oriente, la Thailandia è l'unico Paese del sud-est a non aver subito invasioni occidentali, questo lo rende profondamente orientale. Bangkok è una delle città più vivaci del pianeta, nonché una delle metropoli più grandi dell'Asia. Una città in frenetico e costante movimento dove è comunque possibile scovare angoli spirituali con templi magnificenti.

La regione del nord racchiude il cuore dell'anima culturale, naturale e rurale del Paese. Il Triangolo d'oro è un'esplosione di templi famosi, foreste lussureggianti da scoprire a dorso di mastodontici elefanti e, soprattutto, la zona dove vivono le minoranze etniche. Il sud è costellato da spiagge paradisiache, una più bella dell'altra. Phuket, Koh Samu, Phi Phi Islands, Koh Samet ... c'è solo che l'imbarazzo della scelta! Ecco cosa sapere per un viaggio in Thailandia!

Periodo migliore

aria bangkok citta notte trafficoll clima migliore per un soggiorno è la "stagione secca" che va da novembre a febbraio: le ore di sole sono maggiori, l'umidità è più bassa e piove di meno. Il mese migliore in assoluto è gennaio: oltre al fattore clima, infatti, passato il capodanno, i prezzi si abbassano.

Da marzo a maggio c'è la "stagione umida", le temperature si alzano notevolmente così come il tasso di umidità. Nonostante il clima, il turismo è sempre molto attivo, grazie anche al famoso "Thai Festival dell'Acqua", evento sempre pieno di giovani e il capodanno thailandese in aprile.
Per vacanze prettamente balneari, Phuket, Krabi e Khao Lak sono perfette da novembre a maggio; mentre Costa Gulf, Ko Samui, Ko Phangan e Kho Tao danno il meglio di sè da aprile ad ottobre.

Maggio e ottobre sono i mesi delle piogge; fa comunque caldo e le piogge non sono costanti tutto il giorno, si presentano sotto forma di violenti scrosci a carattere temporalesco e di breve intensità. Sebbene non sia il massimo dal punto di vista meteorologico, basta munirsi di ombrello e K-way e godersi la Thailandia a prezzi ribassati anche del 50%.
VEDI ANCHE: Quando andare in Thailandia: clima, periodo migliore e mesi da evitare

Documenti necessari

Passaporto con più di 12 mesi di validità per l'ingresso multiplo e almeno 6 mesi per il singolo ingresso.
Due foto formato tessera, di fronte, senza occhiali da sole e con la testa scoperta.
Fotocopia del biglietto a/r che non avvenga dopo la scadenza del visto.
Biglietti di uscita dal paese con almeno 2 ingressi e 2 uscite da utilizzare nei 6 mesi di tempo se avete un permesso multiplo o solo di uscita entro la scadenza del visto normale turistico.
Fotocopia di una prenotazione confermata dell'hotel per tutta la durata del soggiorno.
Visto obbligatorio: per soggiorni fino a 30 giorni lo si richiede direttamente all'arrivo in Thailandia (€30,00). Fino a 60 giorni: va richiesto prima della partenza al Consolato di Thailandia (€35,00). Fino a 6 mesi multi-ingresso: permette di entrare più volte nell'arco di 6 mesi dalla data di emissione e, ad ogni ingresso, permette di soggiornare in Thailandia per massimo 60 giorni (€175,00).

Fondamentale stipulare un'assicurazione di viaggio che copra spese mediche, smarrimento di bagagli e/o documenti, cancellazione o riduzione del soggiorno.

Obbligo di patente internazionale e casco per noleggio auto o scooter.

Quanti giorni

  • Durata minima del viaggio: almeno 8 giorni
  • Durata consigliata del viaggio: almeno 12 giorni

Come vestirsi e cosa portare

Abiti comodi, leggeri e traspiranti, preferibilmente in cotone e fibre naturali; sciarpa leggera per le possibili brezze, felpa o maglioncino sempre a portata di mano per eventuale fresco serale e gli interni con aria condizionata al massimo. Attrezzatura per la spiaggia, cappello per il sole, crema solare e occhiali da sole. Attrezzatura per lo snorkeling e antirepellente.
Qualche capo pesante per la sera se vi inoltrate nella zona nord (es. Chiang Mai). Ombrello e k-way sempre e comunque.
Scarpe comode e che si possano togliere e rimettere facilmente, perché in varie occasioni (templi, case private, centri massaggio...) viene normalmente richiesto di toglierle.

Cosa vedere

tempio a chiang mai thailandiaUn viaggio in questo Paese, è generalmente costituito da un tour, più o meno lungo, da associare ad un soggiorno mare.

La prima volta che si visita il Paese, almeno 2 o 3 giorni sono da dedicare a Bangkok. Da non perdere il Palazzo Reale dov'è conservato il veneratissimo Buddha di smeraldo, il War Arun, il Wat Bo con la gigantesca statua del Buddha sdraiato; senza dimenticare la vita notturna da trascorrere nella coloratissima Chinatown e nella vivace Khao San Road, ecco cosa vedere a Bangkok in 3 giorni. Spostandosi al sud, si può scegliere tra località dove godersi un rilassante soggiorno mare dipende dal periodo in cui si soggiorna.

Se si ha la fortuna di tornare una seconda volta nel Paese del Sorriso, il consiglio è di approfondire la conoscenza storico-culturale del Paese esplorando per bene le regioni del nord: Chiang Mai dove ci sono templi stupendi, Chiang Rai che ospita l'immortalatissimo tempio Wat Rong Khun, Ayutthaya, l'antica capitale del regno di Siam e il parco storico di Sukhothai, senza dimenticare la visita in alcuni dei tanti villaggi delle minoranze etniche.

  • Se visiti la destinazione per la prima volta: Bangkok: Palazzo Reale, War Arun, Wat Bo, Chinatown, Kao San Road, mare al sud
  • Se stai ritornando nella destinazione: Chiang Mai, Chiang Rai, Ayutthaya, Sukhothai

VEDI ANCHE: Le 10 spiagge più belle di Phuket Isole Phi Phi, Thailandia: dove si trovano, quando andare e cosa vedere

Come muoversi

tut tuk thailandiaLa compagnia aerea di bandiera copre efficientemente il territorio nazionale (es. Bangkok-Chiang Mai da €25,00 a €110,00).

L'intero territorio è collegato anche da autobus giornalieri che offrono servizi come tv, acqua, snack e wi-fi; quelli notturni sedili reclinabili e coperte. I biglietti si acquistano direttamente nelle varie stazioni degli autobus oppure on-line (Bangkok-Chiang Mai €30,00).

La linea ferroviaria offre un buon servizio e ha prezzi e tempistiche simili a quelli dei bus; il suo limite è però quello di non raggiungere tutte le località di mare del sud.

Le più grandi città, come Bangkok, sono molto trafficate e muoversi all'interno delle metropoli non è sempre facile.
Comodissimo è lo SkyTrain, la sopraelevata (il costo del biglietto varia in base alla tratta: da €0,45 a €1,70); i caratteristici tuk-tuk e i songthaew (camioncini) scorazzano con agilità ovunque e permettono di provare l'ebrezza di un'esperienza autoctona e divertente (muoversi a Pukhet costa poco più di €0,50).
Dotati di tassametro, i taxi meter sono la scelta perfetta per viaggiare comodamente e senza contrattare.

E' possibile noleggiare automobili e, nei centri più turistici, anche bici e moto.

Cosa prenotare in anticipo

Il volo intercontinentale è certamente la prima cosa da prenotare con mesi di anticipo, soprattutto se prevedete un soggiorno in alta stagione e volete trovare tariffe, per quanto possibile, abbastanza economiche.

Da prenotare preventivamente anche collegamenti interni sia via aerea che tramite treno o bus.

Per viaggiare più sereni e senza preoccupazioni, consigliamo di prenotare preventivamente anche gli alloggi, soprattutto se prevedete di visitare le zone più rinomate e di grande afflusso in alta stagione.

Dove dormire

phuket thailandia persone in hotelC'è una vastissima scelta di sistemazioni alberghiere.
In qualunque località thailandese è possibile trovare sia strutture di lusso di altissimo livello dotate di ogni comfort, sia alberghetti e guest-house semplici e modesti, ed addirittura ostelli spartani per pochi euro a notte.

A Bangkok, la maggior parte delle strutture sono hotel di lusso situati spesso ai piani alti dei grattacieli più esclusivi della città, a prezzi che hanno dell'incredibile (€60,00).
Non mancano, tuttavia, anche soluzioni più modeste che costano quanto una pensione di basso livello in Italia (€30,00).

La regola generale è che gli hotel sulla terraferma sono mediamente più economici rispetto a quelli sul mare o sulle isole, che possono raggiungere anche prezzi di svariate centinaia di euro a notte. A Phuket, per esempio, ci sono resort di lusso (spesso anche con spiaggia privata), che costano davvero molto (€380,00!)

Il consiglio per godersi appieno la vacanza e conoscere da vicino la sua cultura, è optare per hotel di buon livello, ma senza strafare.

Dove mangiare

pad thai pad thai di gamberiEsistono tantissime opzioni per mangiare. Dai chioschi sui marciapiedi ai mercati tipici, fino ai fast-food e cafè in stile europeo e ristoranti per tutti i gusti: italiani, indiani, argentini, cinesi, brasiliani, messicani etc... I prezzi ovviamente cambiano a seconda della zona in cui ci si trova e della tipologia di locale.

Street food e mercati sono l'opzione più economica dove è possibile spendere anche pochi centesimi. Va però considerato il fattore igiene.

Altra alternativa economica sono le food court. All'ultimo piano di ogni centro commerciale ci sono le aree adibite al cibo: una sorta di self-service molto economico con un occhio di riguardo alle basilari norme igieniche (piatti da €0,80 a €5,00).

I ristoranti classici, sia di cucina thai che di altre nazionalità, hanno prezzi leggermente più elevati rispetto alle food court, ma comunque un po' più bassi rispetto agli standard europei (€15,00). Molto però lo fa la posizione; nelle località più turistiche, non è raro trovare prezzi quasi come i nostri.

Sulla costa sono numerosissimi i ristoranti di pesce sulla spiaggia che cucinano il freschissimo pescato del giorno a prezzi irrisori (es. aragosta €10,00).

Quanto costa

  • Costo voli e spostamenti: €800,00 per volo A/R + spostamenti interni
  • Costo accomodation: soluzioni per backpaper €12,00 - alloggi mediocri €25,00 - Hotel molto buoni €70,00 - Lusso ed Extra lusso oltre €300,00
  • Budget giornaliero minimo per pasti e attrazioni: considerando un pasto veloce e frugale per pranzo, un buon pasto in ristorante per cena e un paio di attrazioni a pagamento, min €35,00 a persona

Come pagare

thai baht soldiLa moneta thailandese è il Baht (฿ o THB): 1THB = €0,028.

Si paga praticamente tutto in contanti; sono infatti numerosi i piccoli locali, i mercatini, le bancarelle e tanti punti "caratteristici" del Paese che richiedono pagamenti in cash.

In Italia è impossibile cambiare Euro in Baht. Il suggerimento è di cambiare il meno possibile in aeroporto (magari giusto il necessario per arrivare in centro città o al proprio hotel) e di fare invece un cambio più consistente nei Change Money autorizzati.
SuperRich è l'agenzia che dà il miglior tasso di cambio.

In alternativa è possibile prelevare denaro direttamente da un ATM. Tenere presente che, oltre alle spese applicate dalla propria banca, gli sportelli prevedono l'applicazione di una tassa fissa a tutti i prelievi indipendentemente dall'importo prelevato (150 o 200 bath pari a €4,30 e 5,70). Prima di partire, richiedere tutte le informazioni alla propria banca per avere un quadro completo della situazione.

La carta di credito conviene portarla solo come scorta. Più che altro servono a titolo di cauzione per gli hotel, noleggio veicoli o per gli acquisti in negozi considerati di lusso.

Sicurezza

citta traffico in thaiEpisodi di furti, borseggi e micro-criminalità sono molto comuni ai danni degli stranieri. Massima attenzione nei locali per soli uomini ma anche nei pub più affollati.
Non accettate drink da sconosciuti perché potrebbero contenere dei sonniferi, per derubarvi una volta che avrete perso i sensi.
Non seguite mai dei thailandesi che si offrono di farvi da guida o che vogliono portarvi in qualche locale, potrebbero essere dei malintenzionati. Lo stesso vale per le ragazze che cercheranno di abbordarvi sia dentro che fuori dai locali più frequentati. Nella maggior parte dei casi si tratta di escort o lady boys, ma non è detto che si tratti di "specchietti per le allodole" ideati per derubarvi.

Nel corso della stagione delle piogge si potrebbero verificare situazioni di forti disagi o di emergenza.

Si consiglia di prestare particolare attenzione ad eventuali allerte o indicazioni che le autorità locali potrebbero diramare a seguito di eventuali terremoti nelle aree a rischio sismico o tsunami. Seguite sempre gli aggiornamenti sul sito ufficiale della Farnesina.

Consigli utili e norme di comportamento

  1. Abbigliamento decoroso per visitare i templi (no abiti succinti, spalle nude e pantaloncini), togliere le scarpe e mantenere un atteggiamento composto e rispettoso.
  2. Non toccare la testa delle persone, neppure di un bambino in segno di affetto. Secondo il buddhismo, la testa è la parte più sacra del corpo e i piedi la più impura.
  3. Mai sedersi puntando i piedi rivolti ad un'immagine sacra. Nei templi ci si siede con le gambe incrociate o "a sirena". I piedi sono la parte impura del corpo; non bisogna mai puntarli in direzione di un thailandese né di una statua del Buddha.
  4. Non usare la mano sinistra per mangiare o passare oggetti. La sinistra è infatti utilizzata per l'igiene delle parti intime.
  5. A ristorante, se si è in gruppo si usa portare un unico grande piatto da condividere tra gli ospiti, poi ognuno ha di solito il proprio piatto di riso, che sostituisce il nostro pane.
  6. Mai parlare male della Famiglia Reale, anche in senso lato. Tali reati sono puniti per legge e le pene sono molto severe. Lo stesso vale per le offese alla religione.
  7. E' usanza comune lasciare la mancia, pari a circa il 10% del totale a camerieri, autisti, fattorini.
  8. Utilizzate la regola della contrattazione, fatta eccezione per supermercati, bar, ristoranti e centri commerciali.
  9. Non alzare mai la voce in pubblico, non fare scenate e non litigare, né tra di voi né con i Thai, perché per la cultura locale la perdita del controllo di sé e delle proprie emozioni è ritenuta molto grave.
  10. Per salutare non si porgete la mano come si fa in Italia ma si congiungono i palmi delle mani (come per pregare) e si fa un piccolo inchino con la testa.
  11. Mai scambiarsi effusioni in pubblico come baci, carezze e così via. In Thailandia è considerato molto scandaloso.
  12. Dal 31 gennaio 2018 è proibito fumare su 24 spiagge della Thailandia, tra le più note e frequentate dai turisti. I trasgressori saranno puniti con 1 anno di reclusione e/o 100.000 Baht di multa (€2.700).
  13. Assicurazione di viaggio/sanitaria: consigliata. Con noi ottieni uno sconto del 10% e hai copertura completa, assicurazione medica h24 e consulenza telefonica illimitata – fai un preventivo gratis

Assicurazione di viaggio: il nostro consiglio

Noi ci affidiamo sempre alla compagnia Compagnia di assicurazioni, che fornisce una copertura completa a dei prezzi assolutamente competitivi.
Inoltre mettono a disposizione un'assistenza clienti, un call center sempre attivo e l'assicurazione medica h24 con consulenza medica telefonica Illimitata: sappiamo bene che quando ci si trova all'estero in situazioni di emergenza, trovare un consulente sempre pronto a rispondere è la cosa più importante.
Visita il loro sito e ricevi uno sconto del 10% sulla tua polizza riservato agli utenti di Travel365.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Thailandia

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su